Constantinopoli

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Località
In rilievo

Località

Repubblica di Turchia

La scheda: Repubblica di Turchia

^ Anatolia: 755 688 km² , Tracia 24 888 km²
Coordinate: 39°N 36°E / 39°N 36°E39, 36
La Turchia (nome ufficiale: Repubblica di Turchia, in turco: Türkiye Cumhuriyeti) è uno stato il cui territorio comprende l'estrema parte orientale della Tracia e la penisola dell'Anatolia, cinta a sud dal Mar Mediterraneo, ad ovest dal Mar Egeo, a nord-ovest dal Mar di Marmara e a nord dal Mar Nero, la propaggine più occidentale del continente asiatico. La Turchia confina a nord-ovest con la Grecia e la Bulgaria, a nord-est con la Georgia, ad est con l'Armenia, l'Azerbaigian e l'Iran, a sud-est con l'Iraq e a sud con la Siria.
L'attuale zona turca, specialmente la parte occidentale, ponte naturale tra oriente e occidente, è stata sede di una ricca varietà di popolazioni e civiltà. Fin dal 6500 a.C. si sono succeduti Hatti, Ittiti, Frigi, Urartici, Lici, Lidi, Ioni, Persiani, Macedoni, i regni ellenistici (Regno di Pergamo, il Regno Seleucide, il Regno di Bitinia, il Regno del Ponto, il Regno tolemaico), Romani, Parti, Sasanidi, Bizantini, i crociati e le repubbliche marinare di Venezia e Genova, Selgiuchidi ed Ottomani, i quali hanno assunto un importante posto nella storia della Turchia moderna.
Antichi e suggestivi siti archeologici e rovine in tutto il paese attestano che ogni civiltà è stata caratterizzata da elementi diversi. Oltre a quella ottomana, la principale civiltà fiorita in Turchia fu quella bizantina, il cui dominio durò per più di mille anni, fino alla conquista della capitale bizantina Costantinopoli (l'attuale Istanbul), ad opera dei turchi nel 1453. Numerosissime sono le testimonianze, i reperti e le costruzioni bizantine sparse in tutta l'Anatolia, e in particolare nell'antica capitale, come la basilica di Santa Sofia.
La Turchia si estende su una superficie di 783.562 km², e nell'ultima rilevazione (2014) è risultata avere 78 741 053 abitanti, professanti per lo più la religione musulmana, sono presenti piccole minoranze cristiane (soprattutto ortodosse, ma anche cattoliche) ed ebraiche, mentre poco diffuso è l'ateismo. Dal 1923 è una Repubblica.
La capitale è Ankara, una delle tre grandi città turche insieme a Smirne e İstanbul, quest'ultima è la più grande metropoli dello stato, nonché il maggior centro industriale e commerciale. La lingua ufficiale è il turco, ma sono presenti numerose minoranze linguistiche. La moneta ufficiale è la lira turca. Il presidente della Repubblica è Recep Tayyip Erdoğan. La Turchia è il sesto stato più visitato al mondo ogni anno.


Palazzo crollato a Istanbul, estratto vivo un 16enne

Palazzo crollato a Istanbul, estratto vivo un 16enne

A quasi 48 ore dal crollo di un palazzo di 8 piani alla periferia asiatica di Istanbul, nel quartiere di Kartal, un ragazzo di 16 anni è stato estratto vivo dalle macerie. Lo ha annunciato il ministro dell’Interno turco, Suleyman Soylu. Il giovane è stato subito trasportato in ospedale. Non sono note al momento le sue condizioni. Il totale delle persone salvate sale così a 14, mentre le vittime accertate sono 11. I soccorritori continuano a scavare tra le [...]

Istanbul pet friendly, una task force per cani e gatti randagi

Istanbul pet friendly, una task force per cani e gatti randagi

Istanbul, 18 feb. (askanews) - Cani e gatti randagi si trovano dappertutto tra le vie di Istanbul. La città turca, megalopoli da 15 milioni di abitanti, è però una realtà pet friendly. Dal 2004 una task force di 420 impiegati del municipio sono impegnati per la cura degli amici a quattro zampe che vivono per strada. I veterinari si muovono con dei bus attrezzati e appena vedono qualcosa che non va si fermano. "Questo lavoro è molto importante anche per [...]

EVENTI: Repubblica di Turchia

Nel 2009, l'amministrazione della città di Istanbul ha incominciato un progetto di installazione di circa 800-900 telecamere di sicurezza.

Nel 2009, l'amministrazione della città di Istanbul ha incominciato un progetto di installazione di circa 800-900 telecamere di sicurezza.

Nel 2009, l'amministrazione della città di Istanbul ha incominciato un progetto di installazione di circa 800-900 telecamere di sicurezza.

Nel 2009, l'amministrazione della città di Istanbul ha incominciato un progetto di installazione di circa 800-900 telecamere di sicurezza.

Nel 1998, la Turchia ha annunciato un programma di modernizzazione dal valore di 160 miliardi di dollari statunitensi su un periodo di 20 anni in vari progetti tra cui carri armati, aerei da combattimento, elicotteri, sottomarini, navi da guerra e fucili d'assalto.

Nel 1998, la Turchia ha annunciato un programma di modernizzazione dal valore di 160 miliardi di dollari statunitensi su un periodo di 20 anni in vari progetti tra cui carri armati, aerei da combattimento, elicotteri, sottomarini, navi da guerra e fucili d'assalto.

Nel 1998, la Turchia ha annunciato un programma di modernizzazione dal valore di 160 miliardi di dollari statunitensi su un periodo di 20 anni in vari progetti tra cui carri armati, aerei da combattimento, elicotteri, sottomarini, navi da guerra e fucili d'assalto.

Nel 1998, la Turchia ha annunciato un programma di modernizzazione dal valore di 160 miliardi di dollari statunitensi su un periodo di 20 anni in vari progetti tra cui carri armati, aerei da combattimento, elicotteri, sottomarini, navi da guerra e fucili d'assalto.

Nel 196 Bisanzio entrò a far parte dell'Impero romano e fu ricostruita dallo stesso Settimio Severo, divenuto Imperatore, riottenendo rapidamente la sua precedente prosperità.

Nel 196 Bisanzio entrò a far parte dell'Impero romano e fu ricostruita dallo stesso Settimio Severo, divenuto Imperatore, riottenendo rapidamente la sua precedente prosperità.

Nel 196 Bisanzio entrò a far parte dell'Impero romano e fu ricostruita dallo stesso Settimio Severo, divenuto Imperatore, riottenendo rapidamente la sua precedente prosperità.

Nel 196 Bisanzio entrò a far parte dell'Impero romano e fu ricostruita dallo stesso Settimio Severo, divenuto Imperatore, riottenendo rapidamente la sua precedente prosperità.

Il 24 maggio 2003 la Turchia vinse l'Eurovision Song Contest che si tenne a Riga in Lettonia con la canzone Everyway That I Can di Sertab Erener.

Il 24 maggio 2003 la Turchia vinse l'Eurovision Song Contest che si tenne a Riga in Lettonia con la canzone Everyway That I Can di Sertab Erener.

Il 24 maggio 2003 la Turchia vinse l'Eurovision Song Contest che si tenne a Riga in Lettonia con la canzone Everyway That I Can di Sertab Erener.

Il 24 maggio 2003 la Turchia vinse l'Eurovision Song Contest che si tenne a Riga in Lettonia con la canzone Everyway That I Can di Sertab Erener.

Nel 1995, la Borsa di Istanbul si è trasferita nella suo attuale edificio nel quartiere di Istinye.

Nel 1995, la Borsa di Istanbul si è trasferita nella suo attuale edificio nel quartiere di Istinye.

Nel 1995, la Borsa di Istanbul si è trasferita nella suo attuale edificio nel quartiere di Istinye.

Nel 1995, la Borsa di Istanbul si è trasferita nella suo attuale edificio nel quartiere di Istinye.

Nel 2006 un totale di 23.

Nel 2006 un totale di 23.

Nel 2006 un totale di 23.

Nel 2006 un totale di 23.

Nel 2006, il parlamento turco ha dispiegato una forza di peacekeeping composta da pattugliatori della Marina e da circa 700 truppe di terra come parte della Forza di interposizione in Libano (UNIFIL), sulla scia del conflitto israelo-libanese.

Nel 2006 le esportazioni sono ammontate ad 85,8 miliardi, con aumento del 16,8% dall'anno precedente, e nel 2007 il Paese ha esportato per 105,9 miliardi.

Nel 2006 la Turchia è riuscita ad attrarre investimenti dall'estero, per 19,9 miliardi di dollari.

Nel 2006, il parlamento turco ha dispiegato una forza di peacekeeping composta da pattugliatori della Marina e da circa 700 truppe di terra come parte della Forza di interposizione in Libano (UNIFIL), sulla scia del conflitto israelo-libanese.

Nel 2006 le esportazioni sono ammontate ad 85,8 miliardi, con aumento del 16,8% dall'anno precedente, e nel 2007 il Paese ha esportato per 105,9 miliardi.

Nel 2006 la Turchia è riuscita ad attrarre investimenti dall'estero, per 19,9 miliardi di dollari.

Nel 2006, il parlamento turco ha dispiegato una forza di peacekeeping composta da pattugliatori della Marina e da circa 700 truppe di terra come parte della Forza di interposizione in Libano (UNIFIL), sulla scia del conflitto israelo-libanese.

Nel 2006 le esportazioni sono ammontate ad 85,8 miliardi, con aumento del 16,8% dall'anno precedente, e nel 2007 il Paese ha esportato per 105,9 miliardi.

Nel 2006 la Turchia è riuscita ad attrarre investimenti dall'estero, per 19,9 miliardi di dollari.

Nel 2006, il parlamento turco ha dispiegato una forza di peacekeeping composta da pattugliatori della Marina e da circa 700 truppe di terra come parte della Forza di interposizione in Libano (UNIFIL), sulla scia del conflitto israelo-libanese.

Nel 2006 le esportazioni sono ammontate ad 85,8 miliardi, con aumento del 16,8% dall'anno precedente, e nel 2007 il Paese ha esportato per 105,9 miliardi.

Nel 2006 la Turchia è riuscita ad attrarre investimenti dall'estero, per 19,9 miliardi di dollari.

Nel 2005 il Comune di Istanbul produceva un PIL di 133 miliardi di dollari.

Nel 2005 le società con sede a Istanbul hanno effettuato esportazioni per il valore di 41.

Nel 2005 il Comune di Istanbul produceva un PIL di 133 miliardi di dollari.

Nel 2005 le società con sede a Istanbul hanno effettuato esportazioni per il valore di 41.

Nel 2005 il Comune di Istanbul produceva un PIL di 133 miliardi di dollari.

Nel 2005 le società con sede a Istanbul hanno effettuato esportazioni per il valore di 41.

Nel 2005 il Comune di Istanbul produceva un PIL di 133 miliardi di dollari.

Nel 2005 le società con sede a Istanbul hanno effettuato esportazioni per il valore di 41.

Nel 2005 il reddito nazionale è ulteriormente salito del 7,4%, e rendendo la Turchia uno degli Stati a più rapida crescita economica.

Nel 2005 la Turchia ha ospitato 24.

Nel 2005 le esportazioni sono ammontate a 73,5 miliardi di dollari, le importazioni a 116,8 miliardi, con aumenti del 16,3% e del 19,7% rispetto al 2004.

Nel 2005 il reddito nazionale è ulteriormente salito del 7,4%, e rendendo la Turchia uno degli Stati a più rapida crescita economica.

Nel 2005 la Turchia ha ospitato 24.

Nel 2005 le esportazioni sono ammontate a 73,5 miliardi di dollari, le importazioni a 116,8 miliardi, con aumenti del 16,3% e del 19,7% rispetto al 2004.

Nel 2005 il reddito nazionale è ulteriormente salito del 7,4%, e rendendo la Turchia uno degli Stati a più rapida crescita economica.

Nel 2005 la Turchia ha ospitato 24.

Nel 2005 le esportazioni sono ammontate a 73,5 miliardi di dollari, le importazioni a 116,8 miliardi, con aumenti del 16,3% e del 19,7% rispetto al 2004.

Nel 2005 il reddito nazionale è ulteriormente salito del 7,4%, e rendendo la Turchia uno degli Stati a più rapida crescita economica.

Nel 2005 la Turchia ha ospitato 24.

Nel 2005 le esportazioni sono ammontate a 73,5 miliardi di dollari, le importazioni a 116,8 miliardi, con aumenti del 16,3% e del 19,7% rispetto al 2004.

Nel 1876 è stata resa operativa la prima rete postale internazionale tra Istanbul e le terre al di là del vasto impero ottomano.

Nel 1876 è stata resa operativa la prima rete postale internazionale tra Istanbul e le terre al di là del vasto impero ottomano.

Nel 1876 è stata resa operativa la prima rete postale internazionale tra Istanbul e le terre al di là del vasto impero ottomano.

Nel 1876 è stata resa operativa la prima rete postale internazionale tra Istanbul e le terre al di là del vasto impero ottomano.

Nel 2008 le esportazioni sono ammontate a 141,8 miliardi di dollari, e le importazioni a 204,8 miliardi di dollari.

Nel 2008 le esportazioni sono ammontate a 141,8 miliardi di dollari, e le importazioni a 204,8 miliardi di dollari.

Nel 2008 le esportazioni sono ammontate a 141,8 miliardi di dollari, e le importazioni a 204,8 miliardi di dollari.

Nel 2008 le esportazioni sono ammontate a 141,8 miliardi di dollari, e le importazioni a 204,8 miliardi di dollari.

Nel 2007 a Istanbul erano attive ben944 moschee.

Nel 2007 a Istanbul erano attive ben944 moschee.

Nel 2007 a Istanbul erano attive ben944 moschee.

Nel 2007 a Istanbul erano attive ben944 moschee.

Nel 2010 Istanbul è stata una delle capitali europee della cultura.

Nel 2010 Istanbul è stata una delle capitali europee della cultura.

Nel 2010 Istanbul è stata una delle capitali europee della cultura.

Nel 2010 Istanbul è stata una delle capitali europee della cultura.

Nel 1889 la linea ferroviaria è stata completata collegando direttamente Istanbul a Bucarest, rendendo il viaggio via terra interamente possibile.

Nel 1889 la linea ferroviaria è stata completata collegando direttamente Istanbul a Bucarest, rendendo il viaggio via terra interamente possibile.

Nel 1889 la linea ferroviaria è stata completata collegando direttamente Istanbul a Bucarest, rendendo il viaggio via terra interamente possibile.

Nel 1889 la linea ferroviaria è stata completata collegando direttamente Istanbul a Bucarest, rendendo il viaggio via terra interamente possibile.

Il 2 settembre 1924 le Tekkè e le Tarikat furono bandite e le loro attività dichiarate incompatibili con la laicità della nuova repubblica di Turchia, in particolare con l'educazione laica e con il controllo laico dello Stato sugli affari religiosi attraverso la Direzione degli Affari Religiosi.

Il 2 settembre 1924 le Tekkè e le Tarikat furono bandite e le loro attività dichiarate incompatibili con la laicità della nuova repubblica di Turchia, in particolare con l'educazione laica e con il controllo laico dello Stato sugli affari religiosi attraverso la Direzione degli Affari Religiosi.

Il 2 settembre 1924 le Tekkè e le Tarikat furono bandite e le loro attività dichiarate incompatibili con la laicità della nuova repubblica di Turchia, in particolare con l'educazione laica e con il controllo laico dello Stato sugli affari religiosi attraverso la Direzione degli Affari Religiosi.

Il 2 settembre 1924 le Tekkè e le Tarikat furono bandite e le loro attività dichiarate incompatibili con la laicità della nuova repubblica di Turchia, in particolare con l'educazione laica e con il controllo laico dello Stato sugli affari religiosi attraverso la Direzione degli Affari Religiosi.

Nel 1901 vengono resi possibili i trasferimenti di denaro tramite gli uffici postali.

Nel 1901 vengono resi possibili i trasferimenti di denaro tramite gli uffici postali.

Nel 1901 vengono resi possibili i trasferimenti di denaro tramite gli uffici postali.

Nel 1901 vengono resi possibili i trasferimenti di denaro tramite gli uffici postali.

Dal 1923 è una Repubblica.

Dal 1923 è una Repubblica.

Dal 1923 è una Repubblica.

Dal 1923 è una Repubblica.

Nel 1928, l'alfabeto turco adottò al posto della scrittura araba i caratteri latini.

Nel 1928, l'alfabeto turco adottò al posto della scrittura araba i caratteri latini.

Nel 1928, l'alfabeto turco adottò al posto della scrittura araba i caratteri latini.

Nel 1928, l'alfabeto turco adottò al posto della scrittura araba i caratteri latini.

Nel 1927, quando fu realizzato il primo censimento nella Repubblica di Turchia, la popolazione era 13,6 milioni.

Nel 1927, quando fu realizzato il primo censimento nella Repubblica di Turchia, la popolazione era 13,6 milioni.

Nel 1927, quando fu realizzato il primo censimento nella Repubblica di Turchia, la popolazione era 13,6 milioni.

Nel 1927, quando fu realizzato il primo censimento nella Repubblica di Turchia, la popolazione era 13,6 milioni.

Nel 1883, un imprenditore belga, Georges Nagelmackers, cominciò un servizio ferroviario tra Parigi e Istanbul, con una nave a vapore che trasportava i passeggeri da Varna a Costantinopoli.

Nel 1883, un imprenditore belga, Georges Nagelmackers, cominciò un servizio ferroviario tra Parigi e Istanbul, con una nave a vapore che trasportava i passeggeri da Varna a Costantinopoli.

Nel 1883, un imprenditore belga, Georges Nagelmackers, cominciò un servizio ferroviario tra Parigi e Istanbul, con una nave a vapore che trasportava i passeggeri da Varna a Costantinopoli.

Nel 1883, un imprenditore belga, Georges Nagelmackers, cominciò un servizio ferroviario tra Parigi e Istanbul, con una nave a vapore che trasportava i passeggeri da Varna a Costantinopoli.

Nel 2015 si sono tenute due volte le elezioni parlamentari, a giugno e a novembre.

Nel 2015 si sono tenute due volte le elezioni parlamentari, a giugno e a novembre.

Nel 2015 si sono tenute due volte le elezioni parlamentari, a giugno e a novembre.

Nel 2015 si sono tenute due volte le elezioni parlamentari, a giugno e a novembre.

Dal 1981 al 2003, il reddito nazionale è aumentato in media del 4%.

Dal 1981 al 2003, il reddito nazionale è aumentato in media del 4%.

Dal 1981 al 2003, il reddito nazionale è aumentato in media del 4%.

Dal 1981 al 2003, il reddito nazionale è aumentato in media del 4%.

Nel 1964, a causa di un'altra recrudescenza della crisi cipriota, tutti i greci privi di cittadinanza turca (circa 12.

Nel 1964, a causa di un'altra recrudescenza della crisi cipriota, tutti i greci privi di cittadinanza turca (circa 12.

Nel 1964, a causa di un'altra recrudescenza della crisi cipriota, tutti i greci privi di cittadinanza turca (circa 12.

Nel 1964, a causa di un'altra recrudescenza della crisi cipriota, tutti i greci privi di cittadinanza turca (circa 12.

Aeroporto Istanbul, nuovo rinvio

Aeroporto Istanbul, nuovo rinvio

(ANSA) – ISTANBUL, 15 FEB – Rischia l’ennesimo rinvio la piena apertura al traffico del Grande Aeroporto di Istanbul, il maxi-scalo inaugurato il 29 ottobre scorso dal presidente Recep Tayyip Erdogan ma finora operativo solo per pochi voli. La data del 3 marzo, fissata per il trasferimento delle operazioni dall’aeroporto Ataturk dopo essere già stata posticipata di mesi, sembra destinata a saltare. Secondo i media locali, i lavori nella struttura sono [...]

Crollo del palazzo a Istanbul, 4 fermi

Crollo del palazzo a Istanbul, 4 fermi

(ANSA) – ISTANBUL, 14 FEB – La polizia turca ha fermato stamani 4 persone in relazione al crollo la scorsa settimana di un palazzo di 8 piani alla periferia asiatica di Istanbul, in cui sono morte 21 persone. A essere finiti in manette con l’accusa di “omicidio colposo” sono il progettista dell’edificio e i tecnici incaricati dei controlli sulla struttura. Gli ultimi 3 piani del palazzo, edificato nel 1992, erano stati costruiti abusivamente, secondo le [...]

Crollo palazzo Istanbul, i morti sono 21

Crollo palazzo Istanbul, i morti sono 21

(ANSA) – ISTANBUL, 10 FEB – Si aggrava il bilancio delle vittime del crollo di un palazzo di 8 piani a Istanbul. Il ministro dell’Interno Suleyman Soylu ha reso noto che il numero dei morti è salito a 21 e ha aggiunto che coloro che hanno fatto “errori” saranno ritenuti responsabili. Il palazzo è crollato mercoledì scorso per cause ancora da accertare anche se le autorità hanno fatto sapere che 2 degli 8 piani erano stati costruiti in maniera [...]

Istanbul, palazzo di otto piani crollato: 17 morti

Istanbul, palazzo di otto piani crollato: 17 morti

Istanbul, 9 feb. (askanews) - E' salito ad almeno 17 morti il bilancio del crollo, avvenuto mercoledì, di un palazzo di otto piani a Istanbul. Il crollo è avvenuto nel distretto di Kartal, nella parte asiatica della città, e le autorità hanno aperto un'inchiesta. Mentre i soccorritori scavano ancora tra le macerie alla ricerca dei dispersi, si sono tenuti i primi funerali delle vittime alla presenza del presidente turco Erdogan.

Crollo palazzo Istanbul, i morti sono 16

Crollo palazzo Istanbul, i morti sono 16

(ANSA) – ISTANBUL, 9 FEB – Sale a 16 il bilancio dei morti nel crollo di un edificio di 8 piani alla periferia asiatica di Istanbul, nel quartiere di Kartal, dopo che i soccorritori hanno recuperato un altro cadavere dalle macerie. Lo rende noto il ministro degli Interni turco, Suleyman Soylu. L’edificio è crollato mercoledì scorso per cause ancora da accertare. Sull’incidente è stata aperta un’inchiesta, ma le autorità hanno fatto sapere che 3 [...]

Istanbul, sedicenne estratto vivo da palazzo crollato

Istanbul, sedicenne estratto vivo da palazzo crollato

Salgono a 14 i salvati, mentre le vittime accertate sono 11

Turchia: crollo a Istanbul, vivo 16/enne

Turchia: crollo a Istanbul, vivo 16/enne

(ANSA) – ISTANBUL, 8 FEB – A quasi 48 ore dal crollo di un palazzo di 8 piani alla periferia asiatica di Istanbul, nel quartiere di Kartal, un ragazzo di 16 anni è stato estratto vivo dalle macerie. Lo ha annunciato il ministro dell’Interno turco, Suleyman Soylu. Il giovane è stato subito trasportato in ospedale. Non sono note al momento le sue condizioni. Il totale delle persone salvate sale così a 14, mentre le vittime accertate sono 11. I [...]

Crollo palazzo Istanbul, 10 morti

Crollo palazzo Istanbul, 10 morti

(ANSA) – ISTANBUL, 7 FEB – Continua ad aggravarsi il bilancio del crollo ieri di un palazzo di 8 piani alla periferia asiatica di Istanbul, nel quartiere di Kartal. Altri 4 corpi sono stati recuperati stasera dai soccorritori, facendo così salire a 10 il numero delle vittime accertate. Le persone estratte vive dalle macerie sono finora 13, tra cui una bambina di 5 anni. Lo riporta Anadolu.

FOTO: Repubblica di Turchia

Costantinopoli

Costantinopoli

Nuova_Roma

Nuova_Roma

Zarigrado

Zarigrado

Turchia

Turchia

Repubblica_Turca

Repubblica_Turca

Turchia_orientale

Turchia_orientale

Repubblica_di_Turchia

Repubblica_di_Turchia

Istanbul, palazzo di otto piani crollato: almeno tre morti

Istanbul, palazzo di otto piani crollato: almeno tre morti

Istanbul, 7 feb. (askanews) - E' di almeno tre morti il bilancio del crollo, ieri, di un palazzo di otto piani a Istanbul, dove continuano le ricerche tra le macerie, nella speranza di trovare dei sopravvissuti e nel timore di altri deceduti non ancora rinvenuti. Il crollo è avvenuto nel distretto di Kartal, nella parte asiatica della città e le autorità hanno aperto un'inchiesta, imponendo il black out mediatico, pratica usualmente riservata agli attacchi [...]

Riad nega accesso team Onu a consolato

Riad nega accesso team Onu a consolato

(ANSA) – ISTANBUL, 29 GEN – Le autorità dell’Arabia Saudita hanno negato stamani l’ingresso nel loro consolato di Istanbul al team di esperti Onu guidato da Agnes Callamard, relatrice speciale sulle Esecuzioni extragiudiziali, sommarie o arbitrarie, giunto ieri in Turchia per indagare sull’uccisione di Jamal Khashoggi. Lo riferisce Ntv.

Istanbul, 55 morti per costruire scalo

Istanbul, 55 morti per costruire scalo

(ANSA) – ISTANBUL, 18 GEN – Sono 55 gli operai morti durante la costruzione del nuovo Grande Aeroporto di Istanbul, il maxi-scalo inaugurato il 29 ottobre scorso ma che dovrebbe diventare pienamente operativo da marzo con il trasferimento del traffico di voli commerciali da Ataturk. Lo ha reso noto il ministro turco dei Trasporti e delle Infrastrutture, Cahit Turhan, rispondendo a un’interrogazione parlamentare dell’opposizione socialdemocratica Chp. [...]

Chiesa Ucraina, oggi l'indipendenza

Chiesa Ucraina, oggi l'indipendenza

(ANSA) – ROMA, 5 GEN – La chiesa ortodossa dell’Ucraina è da oggi indipendente da quella russa. A Istanbul sono in corso le cerimonie in cui il patriarca ecumenico Bartolomeo – capo spirituale della chiesa ortodossa – firma il decreto, detto ‘tomos’, che dichiara ‘autocefala’ la chiesa di Kiev. Lo riferisce la Bbc. La mossa ha suscitato l’ira della Russia lasciando prevedere uno scisma all’interno dell’Ortodossia, visto che la chiesa russa [...]

Turchia: Istanbul imbiancata dalla neve

Turchia: Istanbul imbiancata dalla neve

(ANSA) – ISTANBUL, 4 GEN – Diversi voli sono stati cancellati nelle ultime ore negli aeroporti Ataturk e Sabiha Gokcen di Istanbul a seguito delle forti nevicate che si sono abbattute sulle regioni nordoccidentali turche di Marmara del della Tracia. La Turkish Airlines ha annunciato oggi la cancellazione dei suoi voli internazionali per Salonicco e Kosice, oltre che di diversi voli interni. Un ulteriore peggioramento delle condizioni meteorologiche è previsto [...]

Sequestrata in dogana Bentley di Iannone

Sequestrata in dogana Bentley di Iannone

(ANSA) – MILANO, 27 DIC – La guardia di finanza e i funzionari della Dogana di Como hanno sequestrato nelle scorse settimane alla dogana con la Svizzera la Bentley di Andrea Iannone, il campione di moto Gp che da tempo si è trasferito in Svizzera a Lugano. Il motivo del sequestro dell’auto da 400 mila euro è la violazione della convenzione di Istanbul. La Bentley ha targa svizzera ed è permesso guidarla nell’Unione Europea senza dover assolvere a [...]

Blitz anti-Isis, 17 arresti a Istanbul

Blitz anti-Isis, 17 arresti a Istanbul

(ANSA) – ISTANBUL, 19 DIC – Blitz anti-Isis all’alba a Istanbul. Almeno 17 foreign fighters, sospettati di preparare “sensazionali azioni” terroristiche in Turchia, sono stati arrestati in operazioni condotte simultaneamente dalle unità antiterrorismo della polizia in 19 indirizzi di 11 distretti della metropoli sul Bosforo. Gli agenti hanno sequestrato anche materiale digitale e documenti riconducibili all’organizzazione jihadista. Lo riporta Anadolu.

La civiltà degli altri... A Istanbul il biglietto della metro si paga con... le bottiglie di plastica!

La civiltà degli altri... A Istanbul il biglietto della metro si paga con... le bottiglie di plastica!

  . seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping . .   La civiltà degli altri... A Istanbul il biglietto della metro si paga con... le bottiglie di plastica! A Istanbul arrivano nelle stazioni della metro i distributori che erogano biglietti in cambio di bottiglie di plastica e lattine. Un biglietto della metro in cambio di plastica riciclata e lattine: è la geniale ideale partorita dalla amministrazione di Istanbul per incentivare a recuperare gli imballaggi [...]

Cosa fare a Natale e Capodanno a Istanbul

Cosa fare a Natale e Capodanno a Istanbul

Natale a Istanbul è un Natale molto diverso, da come siamo abituati ad intenderlo: il 24 e il 25 dicembre, qui, sono due giorni normali. Tuttavia, la globalizzazione e la sempre maggior presenza di turisti hanno fatto sì che anche per le strade della capitale turca comparissero abeti addobbati, Babbi Natale giganti, luminarie e decorazioni. Li si trova ancora oggi, in vendita nei negozi e nelle principali strade della città tanto che, se si passeggia lungo [...]

Turchia:cade elicottero militare,4 morti

Turchia:cade elicottero militare,4 morti

(ANSA) – ISTANBUL, 26 NOV – Almeno quattro soldati sono rimasti uccisi oggi nello schianto di un elicottero militare in un’area residenziale nella periferia asiatica di Istanbul. Un altro soldato risulta al momento ferito. Secondo le prime indagini, il velivolo sarebbe precipitato dopo aver urtato il tetto di un edificio, cadendo a pochi metri da alcuni palazzi. Resta da chiarire se si sia trattato di un problema tecnico o di un errore del pilota. [...]

&id=HPN_Constantinopoli_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Constantinople" alt="" style="display:none;"/> ?>