Coperta

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Road
In rilievo

Road

La scheda: Coperta

Coperta – in arredamento, tessuto che copre il letto.
Coperta – in nautica, piano di calpestio sulla tolda di una nave.
Coperta o Copertina, elemento della rilegatura di un libro


Disabile viveva con 200 dollari al mese: ora è milionario grazie alla coperta della nonna

Disabile viveva con 200 dollari al mese: ora è milionario grazie alla coperta della nonna

Loren Krytzer, ex carpentiere californiano, viveva con duecendo dollari al mese da quando, nel 2007, aveva perso un piede in un incidente. Gli avevano amputato l'arto e per questo aveva perso il lavoro. Per anni Loren ha vissuto in una baracca con degli amici con il solo assegno di invalidità, affidando i figli alle cure dei nonni. Tutto è cambiato inaspettatamente grazie a una vecchia coperta ereditata dalla bisnonna. Nel 2011 facendo zapping sul televisore ha [...]

Disabile viveva con 200 dollari al mese: ora è milionario grazie alla coperta della nonna

Disabile viveva con 200 dollari al mese: ora è milionario grazie alla coperta della nonna

Loren Krytzer, ex carpentiere californiano, viveva con duecendo dollari al mese da quando, nel 2007, aveva perso un piede in un incidente. Gli avevano amputato l'arto e per questo aveva perso il lavoro. Per anni Loren ha vissuto in una baracca con degli amici con il solo assegno di invalidità, affidando i figli alle cure dei nonni. Tutto è cambiato inaspettatamente grazie a una vecchia coperta ereditata dalla bisnonna. Nel 2011 facendo zapping sul televisore [...]

Disabile viveva con 200 dollari al mese: ora è milionario grazie alla coperta della nonna

Disabile viveva con 200 dollari al mese: ora è milionario grazie alla coperta della nonna

Loren Krytzer, ex carpentiere californiano, viveva con duecendo dollari al mese da quando, nel 2007, aveva perso un piede in un incidente. Gli avevano amputato l'arto e per questo aveva perso il lavoro. Per anni Loren ha vissuto in una baracca con degli amici con il solo assegno di invalidità, affidando i figli alle cure dei nonni. Tutto è cambiato inaspettatamente grazie a una vecchia coperta ereditata dalla bisnonna. Nel 2011 facendo zapping sul televisore [...]

Nude e coperte di glitter: su Instagram nasce il progetto “Positively”

Nude e coperte di glitter: su Instagram nasce il progetto “Positively”

Un progetto nato nella speranza che tutte le donne imparino ad apprezzare il proprio corpo, superando difetti e pregiudizi. Su Instagram un gruppo di ragazze ha lanciato la pagina "Positively Glittered", iniziativa che mostra foto di corpi nudi interamente coperti di glitter. Nell'idea nata da Roseanna Mae, peso e forma non hanno nessun tipo di importanza: "Tutte le donne sono belle!" Per questo motivo la trovata punta a coivolgere il maggior numero di persone, [...]

Nude e coperte solo da nastro adesivo: è la moda dell'estate

Nude e coperte solo da nastro adesivo: è la moda dell'estate

Una nuova tendenza nei locali europei vuole le donne indossare solo nastro adesivo nei punti strategici. Le foto pubblicate sui social, Instagram in primis, mostrano belle ragazze dal fisico statuario avvolte da scotch neo al seno e all'inguine. A lanciare questa tendenza ci ha pensato Joel Alvarez e la sua impresa "artistica" è chiamata Black Tape Project. Il progetto ha raccolto quasi 200.000 seguaci su Instagram. "Una scintillante e visionaria stravaganza [...]

“Guidavo io, poi ho sentito la mia faccia coperta di sangue…”. Paola Turci dalla D’Urso racconta il suo grave incidente

“Guidavo io, poi ho sentito la mia faccia coperta di sangue…”. Paola Turci dalla D’Urso racconta il suo grave incidente

“Stavo andando dalla Sicilia alla Campania perché dovevo fare un concerto. Guidavo io. L’unica volta in trent’anni di carriera che ho guidato io andando a un concerto. Ero in un momento infelice della mia vita ma mi sentivo onnipotente. A un certo punto, ho guardato il telefono”. Paola Turci a Domenica Live, racconta l’incidente avvenuto nel 1993. “Quel giorno avevo chiamato tutti. Ero al telefono ma si staccava spesso. Ho guardato un istante la spina [...]

“Guidavo io, poi ho sentito la mia faccia coperta di sangue…”. Paola Turci dalla D’Urso racconta il suo grave incidente

“Stavo andando dalla Sicilia alla Campania perché dovevo fare un concerto. Guidavo io. L’unica volta in trent’anni di carriera che ho guidato io andando a un concerto. Ero in un momento infelice della mia vita ma mi sentivo onnipotente. A un certo punto, ho guardato il telefono”. Paola Turci a Domenica Live, racconta l’incidente avvenuto... L'articolo “Guidavo io, poi ho sentito la mia faccia coperta di sangue…”. Paola Turci dalla D’Urso racconta [...]

"Guidavo io, poi ho sentito la mia faccia coperta di sangue...". Paola Turci dalla D'Urso racconta il suo grave incidente

"Guidavo io, poi ho sentito la mia faccia coperta di sangue...". Paola Turci dalla D'Urso racconta il suo grave incidente

ROMA  - “Stavo andando dalla Sicilia alla Campania perché dovevo fare un concerto. Guidavo io. L’unica volta in trent’anni di carriera che ho guidato io andando a un concerto. Ero in un momento infelice della mia vita ma mi sentivo onnipotente. A un certo punto, ho guardato il telefono”. Paola Turci a Domenica Live, racconta l’incidente avvenuto nel 1993.  “Quel giorno avevo chiamato tutti. Ero al telefono ma si staccava spesso. Ho guardato un [...]

"Guidavo io, poi ho sentito la mia faccia coperta di sangue...". Paola Turci dalla D'Urso racconta il suo grave incidente

"Guidavo io, poi ho sentito la mia faccia coperta di sangue...". Paola Turci dalla D'Urso racconta il suo grave incidente

“Stavo andando dalla Sicilia alla Campania perché dovevo fare un concerto. Guidavo io. L’unica volta in trent’anni di carriera che ho guidato io andando a un concerto. Ero in un momento infelice della mia vita ma mi sentivo onnipotente. A un certo punto, ho guardato il telefono”. Paola Turci a Domenica Live, racconta l’incidente avvenuto nel 1993. “Quel giorno avevo chiamato tutti. Ero al telefono ma si staccava spesso. Ho guardato un istante la spina [...]

"Guidavo io, poi ho sentito la mia faccia coperta di sangue...". Paola Turci dalla D'Urso racconta il suo grave incidente

"Guidavo io, poi ho sentito la mia faccia coperta di sangue...". Paola Turci dalla D'Urso racconta il suo grave incidente

“Stavo andando dalla Sicilia alla Campania perché dovevo fare un concerto. Guidavo io. L’unica volta in trent’anni di carriera che ho guidato io andando a un concerto. Ero in un momento infelice della mia vita ma mi sentivo onnipotente. A un certo punto, ho guardato il telefono”. Paola Turci a Domenica Live, racconta l’incidente avvenuto nel 1993. “Quel giorno avevo chiamato tutti. Ero al telefono ma si staccava spesso. Ho guardato un istante la [...]

GIULIA E IL PONTE COPERTO (4)

Miniracconto 4 di Dino Secondo Barili Giulia e il Ponte Coperto A Pavia non ci sono problemi. Quando una persona ha dei problemi fa una bella passeggiata sul Ponte Coperto e la soluzione arriva immediata. E’ accaduto anche a Giulia, bellissima trentenne, alta, bionda, occhi azzurri e gambe da fine del mondo. La settimana scorsa, … Leggi tutto "GIULIA E IL PONTE COPERTO (4)" L'articolo GIULIA E IL PONTE COPERTO (4) sembra essere il primo su voglio vivere così.

'One Finger Challenge', tutti nvdi ma coperti da un dito: è la peggior selfie mania di sempre

'One Finger Challenge', tutti nvdi ma coperti da un dito: è la peggior selfie mania di sempre

Soltanto qualche giorno fa vi avevamo parlato del Dickliner, la nuova stravagante moda esplosa sul web che consiste nel disegnarsi un pene intorno all'occhio. Ebbene, ora ci troviamo a fare i conti con un'altro strano fenomeno nato in rete, principalmente sui social network, dove i contenuti vengono condivisi e hanno così moltissime probabilità di diventare virali. Stiamo parlando del 'One Finger Challenge', la moda di scattarsi un selfie [...]

La nuova moda social: nvdi in foto coperti solo da un dito

La nuova moda social: nvdi in foto coperti solo da un dito

NOn più di unpaio di giorni fa, si è parlato del Dickliner, la nuova stravagante moda esplosa sul web che consiste nel disegnarsi un pe.ne intorno all'occhio. adesso ecco un'altra moda nato in rete, principalmente sui social network, dove i contenuti vengono condivisi e hanno così moltissime probabilità di diventare virali. Stiamo parlando del 'One Finger Challenge', la moda di scattarsi un selfie completamente nvdi e di coprire le proprie parti int me con un [...]

La nuova moda social: nvdi in foto coperti solo da un dito

La nuova moda social: nvdi in foto coperti solo da un dito

NOn più di unpaio di giorni fa, si è parlato del Dickliner, la nuova stravagante moda esplosa sul web che consiste nel disegnarsi un pe.ne intorno all'occhio. adesso ecco un'altra moda nato in rete, principalmente sui social network, dove i contenuti vengono condivisi e hanno così moltissime probabilità di diventare virali. Stiamo parlando del 'One Finger Challenge', la moda di scattarsi un selfie completamente nvdi e di coprire le [...]

"Il mio corpo è coperto da più di 6.000 tumori, ho passato la vita a coprirmi"

"Il mio corpo è coperto da più di 6.000 tumori, ho passato la vita a coprirmi"

Lei si chiama Libby Huffer ed è una donna originaria di Fort Wayne, negli Stati Uniti. Nella sua nazione ha attirato le attenzioni dei media per la sua rarissima malattia, la neurofibromatosi che le si è manifestata da quando aveva soltanto 5 anni e la sua vita è cambiata per sempre. La sua superfice corporea è invasa totalmente da tumori benigni, circa 6.000 che fanno sembrare la sua pelle quasi a pois. La sua infanzia non è stata delle più facili: veniva [...]

"Il mio corpo è coperto da più di 6.000 tumori, ho passato la vita a coprirmi"

"Il mio corpo è coperto da più di 6.000 tumori, ho passato la vita a coprirmi"

Lei si chiama Libby Huffer ed è una donna originaria di Fort Wayne, negli Stati Uniti. Nella sua nazione ha attirato le attenzioni dei media per la sua rarissima malattia, la neurofibromatosi che le si è manifestata da quando aveva soltanto 5 anni e la sua vita è cambiata per sempre. La sua superfice corporea è invasa totalmente da tumori benigni, circa 6.000 che fanno sembrare la sua pelle quasi a pois. La sua infanzia non è stata delle più facili: veniva [...]

Di figli e coperte...

   Visitare il blog di Antonia Storace dopo un po' di tempo, è stato bello. Pensavo di rileggere vecchi post ,poichè la so molto impegnata per una casa editrice ,che ha scoperto la sua immediatezza, la sua freschezza e semplicità nel trasmettere grandi emozioni, e le ha offerto un lavoro. Antonia mi è sempre piaciuta, l'ho seguita per parecchi anni con grande diletto e sono felice per i suoi successi. Ho trovato uno dei suoi momenti di vita tra  i suoi [...]

Dormite con il piede fuori dalle coperte? Ecco perchè lo facciamo

Dormite con il piede fuori dalle coperte? Ecco perchè lo facciamo

Dormire sotto le coperte, sotto una bella trapunta calda in inverno e la cosa più bella che si sia, ma allora perchè capita di svegliarsi con il piede fuori dalle coperte? Le piante dei piedi regolano il flusso sanguigno e la temperatura corpore, quando abbiamo sonno si abbassa la temperatura corporea, è un segnale per dire al nostro corpo che è ora di andare dormire. Le piante dei piedi se esposte all'aria fredda abbassano la temperatura al nostro corpo [...]

"Non mi depilo e al mio ragazzo piaccio così", ragazza coperta di insulti su Fb

Si mostra come mamma l'ha fatta, con i peli e le gambe pallide, ma il web la insulta. Una ragazza si è messa a nudo per la prima volta in shorts senza essersi depilata mostrando a tutti i peli delle gambe. La foto è stata condivisa su Facebook, con una didascalia che invita a scegliere di essere se stesse, ma la ragazza è stata ricoperta di insulti.  «Queste sono le mie gambe: pallide, e con tanti, tanti peli scuri. Sono sempre stata una ragazza pelosa, ho [...]

I campeggiatori con le coperte d’oro

Stamattina mi sono svegliata presto, anzi prestissimo,  ho approfittato della frescura per fare una camminatella sulla Martesana. Era tantissimo che non lo facevo, delle volte basta niente per perdere le buone abitudini, quelle cattive invece ti restano attaccate alla schiena come i nei. L’aria era quasi fresca e profumata, già fuori dal portone si sentiva quel delizioso odorino di brioches che si scaldano nel forno del bar: è lo stesso che entra dalla [...]

&id=HPN_Coperta_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Coperta" alt="" style="display:none;"/> ?>