Criminalità in Italia

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Father
In rilievo

Father

La scheda: Criminalità in Italia

La criminalità in Italia è presente in varie forme, ed è caratterizzata soprattutto dalla presenza di associazioni a delinquere di tipo mafioso tipiche di talune regioni d'Italia, che si sono estese con molteplici diramazioni fuori dai confini territoriali e all'estero.

Nicola Gratteri: Ecco perché da noi i ladri di polli sono diventati la mafia più ricca del mondo e altrove sono rimasti ladri di polli” …Ed a molti politici fischiano le orecchie

Nicola Gratteri: Ecco perché da noi i ladri di polli sono diventati la mafia più ricca del mondo e altrove sono rimasti ladri di polli” …Ed a molti politici fischiano le orecchie

      .   seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping   .   Nicola Gratteri: Ecco perché da noi i ladri di polli sono diventati la mafia più ricca del mondo e altrove sono rimasti ladri di polli” …Ed a molti politici fischiano le orecchie   Il procuratore della Repubblica di Catanzaro Nicola Gratteri nel febbraio scorso, ha tenuto una importantissima lezione al Master in Intelligence dell’Università della Calabria di cui Vi riportiamo di [...]

“No all’ergastolo duro ai mafiosi, è inumano”… Una domanda sorge spontanea: Ma  quanto vale la morte di Giovanni Falcone per la Corte di Strasburgo?

“No all’ergastolo duro ai mafiosi, è inumano”… Una domanda sorge spontanea: Ma quanto vale la morte di Giovanni Falcone per la Corte di Strasburgo?

      .   seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping   .   di Paolo Borrometi Qualcuno in Europa, equiparando la criminalità organizzata italiana a quella svedese o danese, pensa di abolire con un freddo tratto di penna gli sforzi e i costi altissimi della legislazione antimafia che il nostro Paese ha costruito, è doveroso ricordarlo, anche con il sangue di chi oggi non c’è più. Se fossi pessimista direi che oggi ha vinto la mafia. Penserei che le [...]

Pietro Maso: «Volevo stupire a tutti i costi, per questo ho ucciso i miei genitori»

Pietro Maso: «Volevo stupire a tutti i costi, per questo ho ucciso i miei genitori»

Chiunque sia nato prima degli anni ’80 certamente ricorda i terribili eventi che nell’aprile del 1991 videro protagonista Pietro Maso: il brutale omicidio dei genitori messo freddamente in atto da Pietro insieme a tre amici, nella operosa e benestante provincia veneta di Montecchia di Crosara. Oggi Nove Racconta propone la storia del protagonista negativo di quella vicenda: l’intervista esclusiva “Pietro Maso - Io ho ucciso”, in prima tv assoluta giovedì [...]

Pietro Maso: «Volevo stupire a tutti i costi, per questo ho ucciso i miei genitori»

Pietro Maso: «Volevo stupire a tutti i costi, per questo ho ucciso i miei genitori»

Chiunque sia nato prima degli anni ’80 certamente ricorda i terribili eventi che nell’aprile del 1991 videro protagonista Pietro Maso: il brutale omicidio dei genitori messo freddamente in atto da Pietro insieme a tre amici, nella operosa e benestante provincia veneta di Montecchia di Crosara. Oggi Nove Racconta propone la storia del protagonista negativo di quella vicenda: l’intervista esclusiva “Pietro Maso - Io ho ucciso”, in prima tv assoluta giovedì [...]

La Corte Europea dei diritti dell’uomo: “No all’ergastolo duro ai mafiosi, è inumano” ...Ma forse quei cretini della Corte non hanno mai sentito parlare di Falcone, Borsellino e di bambini sciolti nell'acido...!

La Corte Europea dei diritti dell’uomo: “No all’ergastolo duro ai mafiosi, è inumano” ...Ma forse quei cretini della Corte non hanno mai sentito parlare di Falcone, Borsellino e di bambini sciolti nell'acido...!

        .   seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping   .   La Corte Europea dei diritti dell’uomo: “No all’ergastolo duro ai mafiosi, è inumano” ...Ma forse quei cretini della Corte non hanno mai sentito parlare di Falcone, Borsellino e di bambini sciolti nell'acido...! forse dovresti leggere anche: Brusca chiede la scarcerazione per andare ai domiciliari? …Giusto per rinfrescarvi la memoria: “Come si ammazza e si scioglie nell’acido [...]

Riace, al sindaco leghista non piace nemmeno Peppino Impastato: spazzato via il cartello che ricordava...!

Riace, al sindaco leghista non piace nemmeno Peppino Impastato: spazzato via il cartello che ricordava...!

      .   seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping   .   Riace, al sindaco leghista non piace nemmeno Peppino Impastato: spazzato via il cartello che ricordava...!   Anche Peppino Impastato deve essere cacciato da Riace. Lo ha deciso il sindaco Tonino Trifoli che, dopo il cartello “Riace, paese dell’accoglienza” sostituito con quello dedicato ai Santi Martiri Cosma (ribattezzato Cosimo dalla genialità dell'amministrazione comunale, ndr) [...]

Marina La Rosa: «Sono ancora il sogno erotico di tanti italiani»

Marina La Rosa: «Sono ancora il sogno erotico di tanti italiani»

Per tutti era «la gatta morta», ma a quanto pare è più viva che mai. Marina La Rosa, ex concorrente della primissima edizione del Grande Fratello è intervenuta ai microfoni di Rai Radio2 nel corso del format "I Lunatici", condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio, in diretta dal lunedì al venerdì da mezzanotte e trenta alle sei del mattino. Ha ripercorso insieme ai conduttori i giorni trascorsi dentro la casa più spiata d'Italia e ha svelato che, [...]

Marina La Rosa: «Sono ancora il sogno erotico di tanti italiani»

Marina La Rosa: «Sono ancora il sogno erotico di tanti italiani»

Per tutti era «la gatta morta», ma a quanto pare è più viva che mai. Marina La Rosa, ex concorrente della primissima edizione del Grande Fratello è intervenuta ai microfoni di Rai Radio2 nel corso del format "I Lunatici", condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio, in diretta dal lunedì al venerdì da mezzanotte e trenta alle sei del mattino. Ha ripercorso insieme ai conduttori i giorni trascorsi dentro la casa più spiata d'Italia e ha svelato che, [...]

Marina La Rosa: «Sono ancora il sogno erotico di tanti italiani»

Marina La Rosa: «Sono ancora il sogno erotico di tanti italiani»

Per tutti era «la gatta morta», ma a quanto pare è più viva che mai. Marina La Rosa, ex concorrente della primissima edizione del Grande Fratello è intervenuta ai microfoni di Rai Radio2 nel corso del format "I Lunatici", condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio, in diretta dal lunedì al venerdì da mezzanotte e trenta alle sei del mattino. Ha ripercorso insieme ai conduttori i giorni trascorsi dentro la casa più spiata d'Italia e ha svelato che, [...]

ILMIOLIBRonline2019, Parisi e Carofiglio menzione speciale

ILMIOLIBRonline2019, Parisi e Carofiglio menzione speciale

  ILMIOLIBRonline2019, coverLe categorie in gara sono quattro (fumetti & illustrati, narrativa, poesia, saggi); il contest è quello già rodato di ILMIOLIBRonline, versione 2019.  Il contest di questo anno è stato particolarmente combattuto, visto che alcuni nomi in lizza hanno cambiato repentinamente direzione.  Così, alcuni che erano già quasi con in mano il titolo di vincitori, si sono ritrovati in posizioni arretrate. Tuttavia, ILMIOLIBRonline si è [...]

Beato Padre Pino Puglisi

.... «Una volta arrivò con il labbro spaccato e ci spiegò che si era alzato di notte ed era inciampato in casa. Scoprimmo solo dopo la sua morte che, invece, era stato aggredito» (dai racconti del fratello Franco) Beato Padre Pino Puglisi nato in cielo il 15 settembre 1993

25 settembre 2005 - Ucciso a botte dalla polizia, Federico Aldrovandi, morto a 18 anni...!

25 settembre 2005 - Ucciso a botte dalla polizia, Federico Aldrovandi, morto a 18 anni...!

    . . SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti . .   25 settembre 2005 - Ucciso a botte dalla polizia, Federico Aldrovandi, morto a 18 anni...! Federico Aldrovandi, studente ferrarese di 18 anni, è morto il 25 settembre 2005. Federico è morto per le percosse ricevute in strada, dove gli agenti avrebbero risposto a una presunta aggressione da parte del giovane. Il 25 settembre del 2005 il ragazzo di 18 anni morì dopo essere stato fermato dalla [...]

Yara, si spaccia per un consulente legale e riesce a parlare con Bossetti in galera: il giallo del carcere di Bollate

Yara, si spaccia per un consulente legale e riesce a parlare con Bossetti in galera: il giallo del carcere di Bollate

Giallo nel carcere di Bollate: un consulente informatico della Procura di Brescia ha presentato una denuncia contro ignoti dopo che qualcuno si è presentato a suo nome nel carcere di Bollate, nel Milanese, e ha parlato con Massimo Bossetti. Spacciandosi per «Cesare Marini, consulente della Procura di Brescia» l'uomo ha avuto un colloquio con il muratore e avrebbe proposto a Bossetti, condannato all'ergastolo per il delitto di Yara Gambirasio una nuova linea [...]

23 settembre 1985 - Morire di verità a soli 26 anni. Giancarlo Siani, giornalista in terra di Camorra.

23 settembre 1985 - Morire di verità a soli 26 anni. Giancarlo Siani, giornalista in terra di Camorra.

      . seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping . .   23 settembre 1985 - Morire di verità a soli 26 anni. Giancarlo Siani, giornalista in terra di Camorra.   Siani, martire di Camorra: oggi chi muore per la verità? La notizia arrivo’ in redazione verso le dieci di sera durante il ‘giro di nera’ che precedeva la chiusura della prima edizione. Invertendo i ruoli fu il poliziotto di turno al centro operativo della questura a fare la domanda: [...]

Strage Borsellino, il pg: “Decisa da Riina e da tutti i capi”

Strage Borsellino, il pg: “Decisa da Riina e da tutti i capi”

        RASSEGNA STAMPA https://tg24.sky.it/palermo/ 20 settembre 2019 "È assolutamente illogico e inammissibile - ha continuato Lenzi - pensare che una decisione del genere, e cioè di eliminare Falcone e Borsellino, non fosse maturata nell'ambito di una riunione con tutti i vertici…” Strage di via d'Amelio, il pg: “Decisa da Riina e avallata da tutti” "Il capo dei capi era Totò Riina. Un capo che ci teneva ad affermare il suo potere su tutti gli [...]

Nicola Gratteri ai giovani: ''Attenti, le scelte iniziano dalla scuola''

Nicola Gratteri ai giovani: ''Attenti, le scelte iniziano dalla scuola''

      .   seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping   .     Nicola Gratteri ai giovani: ''Attenti, le scelte iniziano dalla scuola'' “Giovani, attenti: le scelte iniziano a scuola”. E’ ai giovani che il procuratore capo di Catanzaro, Nicola Gratteri, si è rivolto soprattutto sabato sera al Festival del Peperoncino di Diamante in un dialogo a due con il caposervizio della “Gazzetta del Sud”, Arcangelo Badolati. Secondo il [...]

Forlì, siciliana picchiata e minacciata di morte dai vicini: «Terrona e mafiosa, torna a casa tua»

Forlì, siciliana picchiata e minacciata di morte dai vicini: «Terrona e mafiosa, torna a casa tua»

La segretaria di una scuola media di Forlì di origini siciliane ha denunciato di essere stata insultata per le sue origini e picchiata da una coppia di vicini di casa in seguito ad una lite sul posto auto condominiale. L'episodio, di cui scrivono diversi siti e l'edizione di Repubblica Palermo, risale al 26 agosto scorso quando Ilde Cascio, 53enne di Terrasini, in provincia di Palermo, ma da tempo trasferita in Emilia Romagna con il figlio, scrive su Facebook: [...]

Forlì, siciliana picchiata e minacciata di morte dai vicini: «Terrona e mafiosa, torna a casa tua»

Forlì, siciliana picchiata e minacciata di morte dai vicini: «Terrona e mafiosa, torna a casa tua»

La segretaria di una scuola media di Forlì di origini siciliane ha denunciato di essere stata insultata per le sue origini e picchiata da una coppia di vicini di casa in seguito ad una lite sul posto auto condominiale. L'episodio, di cui scrivono diversi siti e l'edizione di Repubblica Palermo, risale al 26 agosto scorso quando Ilde Cascio, 53enne di Terrasini, in provincia di Palermo, ma da tempo trasferita in Emilia Romagna con il figlio, scrive su Facebook: [...]

15 settembre 1993 - 26 anni fa la mafia uccideva don Pino Puglisi, il Prete che combatteva la mafia col sorriso

15 settembre 1993 - 26 anni fa la mafia uccideva don Pino Puglisi, il Prete che combatteva la mafia col sorriso

          . seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping .     15 settembre 1993 - 26 anni fa la mafia uccideva don Pino Puglisi   Don Puglisi è stato un sacerdote esemplare, dedito specialmente alla pastorale giovanile. Educando i ragazzi secondo il Vangelo vissuto li sottraeva alla malavita e così questa ha cercato di sconfiggerlo uccidendolo. In realtà però è lui che ha vinto con Cristo risorto. (Papa Francesco su Don Pino [...]

Don Ciotti contro il decreto sicurezza bis: ''La disumanità non diventi legge''

Don Ciotti contro il decreto sicurezza bis: ''La disumanità non diventi legge''

      .   seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping   .   Don Ciotti contro il decreto sicurezza bis: ''La disumanità non diventi legge''   Sceglie di prendere posizione in video don Luigi Ciotti contro il decreto sicurezza che arriva lunedì 5 agosto in aula al Senato. Il fondatore dell’associazione Libera definisce il testo voluto fortemente da Matteo Salvini una “aberrazione giuridica”. Don Ciotti sottolinea che tutto ciò avviene “nel [...]

&id=HPN_Criminalità+in+Italia_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Category:Crime{{}}in{{}}Italy" alt="" style="display:none;"/> ?>