Critical theorists

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Shakira
In rilievo

Shakira

In questa categoria: Michail Michajlovi? Bachtin

Michail Michailovi? Bachtin (in russo ?????? ??...

Theodor Adorno

Theodor Ludwig Wiesengrund-Adorno (Francoforte ...

Jürgen Habermas

Jürgen Habermas (Düsseldorf, 18 giugno 1929) ...

Claude Lévi-Strauss

Claude Lévi-Strauss (Bruxelles, 28 novembre 19...

Walter Benjamin

Walter Bendix Schoenflies Benjamin (pronuncia t...

J%C3%BCrgen Habermas

Jürgen Habermas (Düsseldorf, 18 giugno 1929) ...

Zizek

Carlo Romano Zizek, Stalin e altri orrori Lo hanno definito “filosofo rock”, altrimenti “filosofo pop”. Non c’è ragione di smentire ciò che le tanto avvedute “comunicazioni di massa” hanno stabilito per facilitarci le cose. Le capissimo, queste cose, il risultato migliorerebbe. Ciò nondimeno Slavoj Zizek ce la mette tutta per cercare di far capire i vecchi arnesi che son stati sì delizia, ma più ancora incubo, di una certa società letteraria che [...]

BergAdorno

  Carlo Romano Adorno e Berg   Theodor W. Adorno - Alban Berg: SII FEDELE. Corrispondenza 1925-1935. Archinto, 2016 L'8 settembre del 1933 Adorno scriveva a Berg: "Ho visto a Berlino un vecchio film muto di Pabst intitolato Büchse der Pandora, e anche così stravolte, le due parti di Lulu mi hanno fatto un'enorme impressione. Il testo è un colpo di genio e si accorda in modo incredibile con la sua musica". Le parti in questione sono i due drammi di Franz [...]

deleted

deleted

IL NICHILISTA LACAN

Jacques Lacan che in questo senso è fecondato da tutta la tradizione del nichilismo europeo contemporaneo, Heiddeger in primis, quale tradizione che ha visto il nichilismo non tanto come trasvalutazione di tutti i valori alla Nietzsche, quanto come il convincimento originario e fondativo che il Non essere, il Nulla o, in altre parole, la differenza ontologica, possano essere costruttrici di realtà..

FREUD, LACAN & DISINCARNATED GENDER THEORY

Vi è tutta una lettura del Desiderio di derivazione hegeliana, declinata da Kojve e conseguentemente adottata da Lacan, che va da Faucoult a Derrida, da Deleuze alla Judith Butler, tutti uniformemente marxisti, e che è l'architrave della Gender Theory a cui è totalmente appoggiata e sostenuta, ma che si distanzia radicalmente dal pensiero freudiano nella sua univoca adesione lacaniana. Freud rende conto dell’incarnazione corporea dell’Es, l’insieme dei [...]

Menzogna Romantica e verità romanzesca di René Girard

VitaRené Girard nacque ad Avignone, in Francia, nel 1923.Ha studiato a Parigi all'Ecole des Chartres in cui divenne archivista-paleografo nel 1947. Ha studiato poi negli Stati Uniti dottorandosi in storia nel 1950 all'Indiana University. Divenne "incaricato" in questa stessa università come anche nella Duke University, fu assistente al Bryn College, professore alla State University di New York (Buffalo) e al dipartimento delle lingue romanze dello John's [...]

Menzogna Romantica e verità romanzesca di René Girard

PremessaGirard resta soprattutto legato ad un tentativo che si autodefinisce come un'ipotesi di antropologia generale razionalisticamente protesa ad una 'spiegazione' unitaria dell'insieme dei comportamenti dell'umanità, vale a dire una 'reinterpretazione globale' ove concorrono letteratura, etnologia e psicologia. Credo infatti che se Girard suscita interesse nella cultura contemporanea è proprio per il suo approccio antropologico allo studio della religione e [...]

Menzogna Romantica e verità romanzesca di René Girard

Il sacrificio esige perciò che vi sia un'apparenza di continuità tra la vittima realmente immolata e gli altri esseri umani a cui tale vittima viene sostituita22. Talvolta si assiste però al rovesciamento catastrofico del sacrificio: ad esempio, il vero tema della Follia di Eracle di Euripide - dove Eracle in un momento di follia mentre offre un sacrificio uccide la sua prima moglie Megara ed i figli - è il fallimento di un sacrificio, è la violenza [...]

Menzogna Romantica e verità romanzesca di René Girard

 2. L'eredità di E. DurkheimNell'approccio al fenomeno religioso Girard è debitore della tradizione dell'indirizzo sociologico francese che difficilmente può venir separato da E. Durkheim, orientato ad una 'spiegazione' del religioso entro il quadro sociale. Ecco in breve i punti di contatto e di distacco.La fondazione positivistica delle scienze sociali operata da Durkheim ha influenzato profondamente una delle più importanti tradizioni della sociologia [...]

Menzogna Romantica e verità romanzesca di René Girard

 §3. L'eredità di FreudAlcuni temi portanti del pensiero di Girard - quello della violenza e quello del meccanismo della vittina espiatoria e dei suoi rapporti con la psicologia interindividuale - mostrano, implicitamente o esplicitamente, la loro derivazione da alcune intuizioni del pensiero di Freud. Girard parte dalle tesi freudiane ma poi le supera rimproverando al fondatore della psicoanalisi di aver soltanto intuito la forza operativa della visione [...]

Menzogna Romantica e verità romanzesca di René Girard

Lo studioso francese si interessa anche del passo di Totem e Tabù che riporta l'interpretazione globale di Freud sul genere tragico: "l'eroe della tragedia deve soffrire. Era oberato dalla cosiddetta 'colpa tragica'... Egli deve soffrire perché è il progenitore, l'eroe della grande tragedia primordiale''l21. Sotto molti aspetti questo testo si spinge più avanti in direzione della vittima espiatoria ed intere frasi coincidono con la lettura girardiana: non [...]

Menzogna Romantica e verità romanzesca di René Girard

 5. Conclusione 5.1.L'approccio antropologico di Girard allo studio della religione Negli ultimi decenni c'è stata un'invasione nello studio delle religioni, e di conseguenza anche del rituale e del sacrificio145, da parte della sociologia, della psicologia e soprattutto dell'antropologia socio-culturale. Quest'ultima, nata dallo studio dei costumi e del comportamento dei popoli primitivi, si è ampiamente allargata incorporando in sé elementi sociologici, [...]

Gli scritti tecnici di Freud, Seminario di Jacques Lacan, note di Maria Vittoria Lodovichi

Gli scritti tecnici di Freud, Seminario di Jacques Lacan, note di Maria Vittoria Lodovichi

GLI SCRITTI TECNICI di Freud, Seminario di Jacques Lacan. Note di Maria Vittoria Lodovichi Psicanalista di Milano   Commentando questa nuova edizione del Seminario di Jacques Lacan “Gli scritti tecnici di Freud” (nuova edizione Einaudi, a cura di Antonio Di Ciaccia, tradotto da Antonello Sciacchitano e Irene Molina), si legge un Lacan differente da quanto eravamo abituati. Il testo fa scorgere delle variabili alle teorie che ponevano al centro l’Io, cercando [...]

Stato d'eccezione - Giorgio Agamben

  1.3 Il significato immediatamente biopolitico dello stato di eccezione come struttura originale in cui il diritto include in se il vivente attraverso la propria sospensione emerge con chiarezza nel« military order» emanato dal prèsidente degli Stati Uniti il 13 novembre 2001, che autorizza la «indefinite detention» e il processo da parte di « military commissions » (da non confondere con i tribunali militari previsti dal diritto di guerra) dei [...]

MATRIX E LO SCETTICISMO DI BAUDRILLARD

MATRIX E LO SCETTICISMO DI BAUDRILLARD

Da tempo dico che MATRIX 1 era perfetto così..... MATRIX 2 dissolse le ordinarie premesse messianiche, quelle che prevedono un MESSIA OLTRE IL SISTEMA. Invece MATRIX 2 inserì il MESSIA nell'equazione demiurgica, stroncando la GNOSI che giustamente vuole il MESSIA posto su dimensioni di ordine superiore rispetto al DEMIURGO.... Ecco che Baudrillard, citato da MORPHEUS in Matrix 1 nella versione inglese come il teorico della SIMULAZIONE, intervistato dopo MATRIX 2, [...]

Arte & Psicoanalisi

"Come organizzazione significante di un'alterità radicale, extrasignificante" ...e non come il platonico Nietzsche come "cattiva mimesi" atta solo a nascondere il *nulla* quando, invece, è la rappresentazione del ni-ente, (al di là dei rari giudizi di Lacan su Nietzsche, giudizi spesso poco lusinghieri) cioè di una alterità radicale, quello della *Cosa*. L'inconscio, dapprima inteso come "insistenza significativa" in attesa di riconoscimento (Freud), [...]

Congresso della Scuola Psicoanalitica lacaniana

Corpi. Di questo si è parlato il 30 ed il 31 Maggio al XIII Congresso nazionale della Scuola Lacaniana di Psicoanalisi, a Ravenna, al quale sono intervenuto come relatore. Corpi silenti, corpi smagriti e ingrossati. Tatuati, tagliati. Anestetizzati. In cerca di padrone. Corpi frammentati. Diverse sale hanno ospitato psicoanalisti e altre figure del mondo della cultura,  provenienti da tutta Italia , per discutere di questo tema: Avere un corpo che parla. Domenico [...]

Recensione su Walter Benjamin: "L'opera d'arte nell'epoca della sua riproducibilità tecnica"

RECENSIONE SU WATER BENJAMIN L'opera d'arte nell'epoca della sua riproducibilità tecnica è una breve raccolta di saggi: in totale sono quattro, per la maggior parte appartengono all'ultimo periodo della produzione di Benjamin, ad eccezione di "Piccola storia della fotografia" pubblicata nel 1931; gli altri saggi, invece, risalgono tutti alla fine degli anni '30, compreso il piccolo saggio su alcune liriche di Brecht, pubblicato postumo - nel 1955. In Italia la [...]

Walter Benjamin

  C'è un quadro di Klee che si chiama Angelus Novus. Vi è rappresentato un angelo che sembra in procinto di allontanarsi da qualcosa su cui ha fisso lo sguardo. I suoi occhi sono spalancati, la bocca è aperta, e le ali sono dispiegate. L'angelo della storia deve avere questo aspetto. Ha il viso rivolto al passato. Là dove davanti a noi appare una catena di avvenimenti, egli vede un'unica catastrofe, che ammassa incessantemente macerie su macerie e le [...]

Girard in breve

Girard in breve

Girard in breve L'idea di scrivere un "Girard for dummies" viene da Philip Hunt. Ringrazio Franco Massaro per gli utili suggerimenti riguardo al contenuto di questa pagina. Vedere anche: René Girard su Wikipedia. * * * La pietra scartata dai costruttori è divenuta testata d'angolo. (Sal 117[118],22) Imitazione, violenza e cultura umana 1. Gli esseri umani sono essenzialmente creature imitanti. Gli esseri umani si contagiano gli uni gli altri, perchè si imitano a [...]

&id=HPN_Critical+theorists_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Category:Critical{{}}theorists" alt="" style="display:none;"/> ?>