Cucina spezzina

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Salemi
In rilievo

Salemi

La scheda: Cucina spezzina

[Farina, acqua e sale I testaroli sono focaccine fatte con farina, acqua e sale. Il diamentro è di circa 10 cm. I testaroli sono cotte nei testetti di argilla e vengono poi conditi con pesto, sugo oppure olio e formaggio. I testaroli sono un antico primo piatto originario della Lunigiana. Secondo alcune fonti la loro origine risale all'Antica Roma, tanto che vengono considerati il tipo di pastasciutta più antico. La loro storia è legata alla zona della Lunigiana e in particolare ai paesi di Fosdinovo, Pontremoli, Castagnetoli e in generale tutti i paesini della Lunigiana. Nel complesso panorama gastronomico lunigianese, caratterizzato tradizionalmente da cibi poveri, ricavati dalla magra economia locale di stampo prettamente agricolo, il testarolo è venuto alla ribalta nel secondo dopoguerra. Sono fatti con acqua, farina e sale (anticamente farro) e si preparano mescolando gli ingredienti in una pastella fluida cotta a legna per alcuni minuti a formare una specie di crespella di alcuni millimetri di spessore. La cottura avviene in particolari contenitori chiamati testi, anch'essi di origine antica, un tempo in terracotta, oggi in ghisa. Il testo, una grossa teglia costituita da due parti, il "soprano", con la semplice funzione del coperchio, e la parte inferiore, nella quale si mettevano a cuocere i cibi più diversi, detta "sottano". L'uso del testo era funzionale alle necessità di un'economia agricola e pastorale che, in lunghi periodi dell'anno, prevedeva il trasferimento degli operatori in aree lontane dall'abitazione abituale, per cui pastori e contadini nella necessità di cuocere il cibo trasportavano il testo nelle nuove residenze provvisorie e qui, proprio grazie al prezioso strumento, erano in grado di preparare i cibi più disparati. Il testarolo si inserisce in questo contesto come un tentativo di variare la qualità della ristretta proposta gastronomica, possibilità di un uso diverso della farina di grano appetibile soprattutto perché comportava la presenza di condimento. Si versa la pastella nei testi di ghisa, precedentemente lasciati arroventarsi sulla fiamma viva, si coprono con la parte superiore del testo di ghisa detta soprano e si lasciano cuocere tipo forno per qualche minuto. Quando la cottura ha raggiunto il livello desiderato si toglie il testarolo dalla parte inferiore del testo detta "sottano". Il testarolo è un presidio Slow Food ed ha una precisa ricetta depositata ma spesso viene ancora confuso con il simile (ma non uguale) panigaccio. L'antica ricetta prevede di tagliarlo a losanghe di circa 5 cm di diametro, portare nel mentre ad ebollizione una pentola d'acqua salata, una volta che l'acqua bolle si spegne il fuoco e si inseriscono i testaroli tagliati per farli rinvenire per un minuto circa. Si possono condire secondo la ricetta Slow Food che prevede un "pesto povero" fatto da parmigiano reggiano invecchiato 24 mesi inverdito da un trito di basilico, si cospargon i testaroli con questo "misto" e solo dopo si aggiunge un buon olio extravergine di olive. In epoca moderna si è imposto il pesto alla genovese come condimento principe per il testarolo Una delle novelle nel libro "Novelle di Valdimagra" di Pietro Ferrari ha ad oggetto proprio la ricetta dei testaroli. Il testarolo fatto a Fosdinovo e nel suo comune si differenzia da quello lunigianese per le più piccole dimensioni (15-20 cm di diametro contro i 40 cm di quelli pontremolesi), la diversa preparazione (si prepara una pastella abbastanza fluida fatta di acqua, sale e farina che poi si versa su un testo in metallo o in terracotta scaldato, in pochi minuti e cotto e pronto per essere mangiato) e perché non viene tagliato, condito e servito in un piatto, ma viene farcito con olio d'oliva, pesto, pecorino grattugiato, sugo di funghi, salumi, stracchino o altro (anche cibi dolci come la nutella), arrotolato su se stesso e mangiato a mo' di panino.]

Sgabèi della Lunigiana

Sgabèi della Lunigiana

Cosa hanno a che vedere gli "Sgabèi" con Cremona? Il 1993 è l'anno in cui ho fatto assaggiare per la prima volta gli sgabèi. piatto tipico della Lunigiana, durante la Festa dell'Unità di Pieve Terzagni. Ricordo di essermi fatto fare 2 Kg. di pasta di pane comune dal fornaio Manara, e fritta nell'olio delle patatine. La mia idea era quella di proporli nel cremonese durante le feste popolari, come è tradizione delle mie parti. Del resto sapevo che i cremonesi si [...]

Sgabei

Sgabei

Ricette salate spezzine Ricette salate genovesi Ricette dolci     INGREDIENTI (Per 6 persone) ·        un kg di farina ·        60 g di lievito di birra ·        acqua ·        olio extravergine d'oliva ·        sale ·        olio d'oliva (per friggere)     PREPARAZIONE Su di una spianatoia mettete metà della farina a cratere e, al centro, versate il lievito di birra, precedentemente stemperato in poca acqua [...]

Spongata

Spongata

Ricette dolci Ricette salate spezzine Ricette salate genovesi     INGREDIENTI ·        120 g di marmellata di mele ·        30 g di pinoli ·        20 g di mandorle spellate ·        30 g di canditi ·        una bustina di zucchero a velo               Per la sfoglia ·        100 g di zucchero ·        250 g di farina bianca ·        1 uovo ·        150 g di burro ·        [...]

Pignone singolo

SUSCìTO NACàGATA è mossa da una trasmissione singolo rapporto 42-28

MOUNTAIN BIKE TUTORIAL: SMONTAGGIO & MONTAGGIO PACCO PIGNONE

MOUNTAIN BIKE TUTORIAL: SMONTAGGIO & MONTAGGIO PACCO PIGNONE

La nostra bici ha bisogna sempre di manutenzione e spesso ci capita di non poterla portare dal meccanico di fiducia, impariamo come prendersi cura della propria mountain bike. Oggi parliamo su come smontare e rimontare un pacco pignone.   PACCO PIGNONE             PER GUARDARE IL VIDEO CLICCARE SUL LINK E POI SU PLAY VIDEO [...]

Panissa di ceci, la cucina ligure secondo Umberto Curti

Storia e ricetta della panissa di ceci, street food di Genova e non solo...

Shimano Deore XT Pacco pignoni 9 velocità CS-M 770, Grigio (grau), taglia unica

Shimano Deore XT Pacco pignoni 9 velocità CS-M 770, Grigio (grau), taglia unica

Shimano Deore XT Pacco pignoni 9 velocità CS-M 770, Grigio (grau), taglia unica Asin : B001EIAZNY Miglior prezzo: PREZZO PIU'CONVENIENTE DELLA RETE Shimano, Pacco pignoni, DEORE XT CS-M770, 9-vel., 11-34 Shimano, Cassette sprocket, DEORE XT CS-M770, 9-speed, 11-34 Recensione clienti

testaroli

TESTAROLI           Ingredienti per 2 pesrone:       Farina di grano tenero 200 g   Noci    Basilico   Pinoli   Aglio rosso   Pecorino   Parmigiano   Olio extravergine di oliva   Sale       Mettiamo una pentola con dell'acqua a bollire la saliamo poco   Prendiamo la nostra farina la mettiamo in una ciottola, mettiamo un pizzico di sale e l'acqua, deve restare quasi fluida come quella per le frittelle, la andiamo a sbattere con una frusta, [...]

Podenzana (MS): I panigacci ai porcini

Podenzana (MS): I panigacci ai porcini

Oggi vi proponiamo una ricetta tipica della parte settentrionale della nostra regione: i panigacci ai funghi. Cliccando qui potete acquistare online i porcini secchi selezionati da Vivere la Toscana. I panigacci sono pani non lievitati originari di Podenzana, in provincia di Massa e Carrara. La loro peculiarità sta nel fatto che sono cotti in testi di terracotta scaldati sul fuoco. Il testo è un utensile da cucina formato da due dischi, che possono essere [...]

deleted

deleted

Pontremoli (MS): La spongata

Pontremoli (MS): La spongata

  La Spongata o spungata è un dolce tipico delle feste, da abbinare al vino Passito, diffuso non soltanto in Toscana, ma anche in alcune località dell'Emilia Romagna e della Liguria. Ecco la ricetta di Pontremoli. L'impasto della torta è simile alla pasta brisée è farcito con frutta secca, nocciole, pinoli, uvetta, mandorle, noci mantecati con miele millefiori o d'acacia. Il termine “spongata” si ritiene che derivi da “spongia” ovvero spugna, [...]

Fivizzano (MS): La spongata

INGREDIENTI: Pane grattugiato, cacao, cioccolato, zucchero, frutta secca, pastafrolla buccia d'arancia e limone a quadrettini. Per la glassa: albume d'uovo, zucchero a velo, caffè e cacao. PREPARAZIONE Fate un impasto con cioccolato sciolto in acqua cui aggiungerete il pane grattugiato e i quadrettini della scorza di limone e arancia eliminando la pellicola interna che lascierebbe l'amaro. Continuate ad impastare unendo le mandorle tritate e lo zucchero. [...]

Pontremoli (MS): I testaroli

I testaroli sono una pasta fatta in casa tipica dell'entroterra ligure e in particolar modo di Castello in Val di Vara e nel resto della Lunigiana, dove, sino alla fine degli anni '60, venivano prodotti i testi di terracotta. Il testarolo può essere ben accompagnata con pesto oppure semplicemente con olio extravergine di oliva e formaggio parmigiano/grana. Ingredienti: • Farina 500 g • Acqua 1/2 l • Sale • Pesto alla genovese, olio d'oliva e formaggio [...]

Filetto (MS): La spongata

Filetto (MS): La spongata

Spongata è tradizionalmente fatta in Lunigiana nel periodo natalizio. E 'spesso rispetto al mince pie inglese, ma è più come un panforte o panpepato italiana racchiusa in pasta frolla. Le sue origini sono incerte. Alcuni dicono che è stato portato in Italia dagli ebrei, altri suggeriscono che si trattava di un piatto romano. La prima menzione registrata del spongata è stato come un regalo a Francesco Sforza, duca di Milano, nel 1454. Spongata si [...]

[Manutenzione] La cassetta pignoni

[Manutenzione] La cassetta pignoni

La sostituzione della cassetta pignoni e lo smontaggio del corpo ruota libera. http://youtu.be/pOg0ubaPiNk

Carrara: Testaroli al pesto a 8.000

Lapartenzaèfissataperil 30 agosto.L’obiettivo:conquistarela “MontagnadelloSpirito”,ilManaslu(Nepal),checonisuoi8163metrirappresental'ottavavettapiùaltadelpianeta.LaspedizionealpinisticaLiguri-ApuaniManaslu2013vedeimpegnatounteamdialpinistiliguri-apuaniche,perlaprimavolta,tenteràdiraggiungereunacimasuperioreagli8000metri. La spedizione è stata presentata questa mattina nella sede della Regione Liguria alla presenza degli assessori regionali al Turismo [...]

Aulla (MS): Il testarolo artigianale della Lunigiana

DEGUSTAZIONE DEL TESTAROLO - € 8Presidio Slow Food dell'alta Lunigiana, il Testarolo Artigianale Pontremolese, è forse la più antica forma di pane azzimo realizzato con la particolare cottura nel testo di terracotta.Un tempo cibo dei contadini e dei pastori, è divenuto oggi una prelibatezza.L'antica ricetta riportata ai giorni nostri, prevede di tagliare il Testarolo in rombi di circa 5cm e che, dopo averli immersi in acqua bollente per 2/3 minuti, questi [...]

Il Pignone

Pignone per vecchie biciclette con freno contropedale..a 14+14 raggi è un Torpedo duomatic della SACHS .....è in ottime condizioni e funzionante... Buon sabato e serena domenica ciaoo __Renzo

Bimby, Spongade o Spongata o Spongada o Focaccia di "Breno"

Bimby, Spongade o Spongata o Spongada o Focaccia di "Breno"

Spongade o Spongata o Spongada o Focaccia di "Breno" Ingredienti: 500 gr farina, 100 gr farina (se serve), 3 uova, 3 tuorli, 3 albumi (per spennellare), 150 gr zucchero, 150 gr burro, 50 gr lievito (possibilmente del panificio), 25 gr latte tiepido, un pizzico si sale.  Preparazione: Inserire nel boccale burro latte lievito 2 min. 37°...

QUANTI MODI DI FARE E RIFARE: LA PANISSA CON BROCCOLI

QUANTI MODI DI FARE E RIFARE: LA PANISSA CON BROCCOLI

Buona giornata a tutti!Eccomi di nuovo qua per il consuetoAppuntamento ideato dalla Cuochina De “Quanti modi di fare e rifare”. Oggi le cucine dei quqnti sono ospitateda Nanocucina per una ricetta fantastica,la Panissa con i broccoli.A dirla tutta ho avuto paura di non riuscire a rifarla perché strano a dirsinon sono riuscita a trovarela farina di ceci nei supermercatiche di solito frequento.Mi è stata d’aiuto come al solitola Cuochina che mi ha suggerito [...]

&id=HPN_Cucina+spezzina_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Categoria:Cucina{{}}spezzina" alt="" style="display:none;"/> ?>