Daniele Pantano

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Road
In rilievo

Road

La scheda: Daniele Pantano

Il pantano politico in cui è finita l’Italia con il governo giallo verde un pantano maleodorante

Il pantano politico in cui è finita l’Italia con il governo giallo verde un pantano maleodorante

Clima di sospetti reciproci, l'agenda di governo che fatica ad andare avanti, le polemiche quotidiane tra Lega e M5S, l'impossibilità di dar vita in Parlamento a una maggioranza diversa. E l'incapacità delle opposizioni di coalizzarsi   Si, certo, siamo in campagna elettorale. Condizione peraltro permanente, visto che da marzo dello scorso anno ad oggi abbiamo avuto una regione al voto ogni tre mesi (più molti comuni) e considerato che questo stato di [...]

Ora l'ITALIA e nel pantano portata dal Governo italiano giallo verde.

Ora l'ITALIA e nel pantano portata dal Governo italiano giallo verde.

Questo pantano è lo specchio esatto del corpo elettorale. Su una sola cosa ha ragione Berlusconi : gli italiani non sanno votare,vanno a " simpatia" ( per di più volatile) e sono facilmente abbindolabili.Non solo,ma sono sempre in cerca della " novità" ( alis cambiamento,come va di moda).Infatti mai hanno confermato il governo uscente,nè con Berlusconi, nè con Prodi....per poi rivotarli una seconda volta, tutti e due.Ogni popolo ha quel che si merita. In [...]

L'unico che ha cercato di cambiare questa Italia di melma. Avanti tutta!

Pd, i piani di Renzi: primarie il 7 maggio e voto a settembre. Orlando si prepara alla sfida.L'ex premier esulta per il dibattito in assemblea: "I migliori Fassino, Bellanova e Veltroni". No all'offerta di Emiliano per l'assise in estate. Io non sono più giovane, parlo da anziano avendo 66 anni, devo dire che sono sempre stato (meglio STATI )Governati dalle minoranze, che si chiamassero, governi di Centro, Centrosinistra, Transizione, Traghettatore, Ecc, formati [...]

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

Governo in marasma...Opposizione  nella melma.

Governo in marasma...Opposizione nella melma.

Una tassa boomerang per fare il pieno a una cultura mal gestita. L'aumento delle accise  sui carburanti  è una vera pazia,rischia  di indebolire la crescita economica ,in confronto è preferibile    non andare al cinema,questo comportamento porta ad effetti  negativi  sul gettito finale .Tremonti è in Italia ??!!Occorre uno studio serio  e ponderato e una riforma delle Istituzioni culturali.E va dato più peso ai privati  e ai Cittadini.Primo ed ultimo [...]

Geoffrey Kamworor batte il record del percorso nelle 10 miglia del Grand Prix di Berna

Geoffrey Kamworor batte il record del percorso nelle 10 miglia del Grand Prix di Berna

  Il tre volte campione del mondo di mezza maratona Geoffrey Kamworor ha battuto il record del percorso nel Grand Prix de Berne, 10 miglia in Svizzera. L'atleta, fresco bronzo al campionato mondiale di Cross Country di Aarhus, in Danimarca, ha fatto registrare 44:53, battendo il corridore di casa Tadese Abraham, mentre Simon Tesfay chiude al terzo posto. Secondo Kamworor, la gara è stata dura, ma alla fine ha vinto con facilità. "Sono  contento di essere [...]

Diretta streaming del Grand Prix di Berna su strada

Diretta streaming del Grand Prix di Berna su strada

Migliaia di spettatori affolleranno la città al Grand Prix di Berna oggi, e possono aspettarsi una competizione entusiasmante. Atteso il duello tra il Campione mondiale di cross e il campione europeo nella mezza maratona: il keniano Geoffrey Kamworor corre contro lo svizzero Tadesse Abraham. Abraham ha già vinto il Grand Prix di Berna tre volte. Ora sta prendendo di mira la quarta vittoria. Le previsioni del tempo per il fine settimana sono chiare. Massima d 14 [...]

Il pantano politico in cui è finita l’Italia con il governo giallo verde un pantano maleodorante

Il pantano politico in cui è finita l’Italia con il governo giallo verde un pantano maleodorante

Clima di sospetti reciproci, l'agenda di governo che fatica ad andare avanti, le polemiche quotidiane tra Lega e M5S, l'impossibilità di dar vita in Parlamento a una maggioranza diversa. E l'incapacità delle opposizioni di coalizzarsi   Si, certo, siamo in campagna elettorale. Condizione peraltro permanente, visto che da marzo dello scorso anno ad oggi abbiamo avuto una regione al voto ogni tre mesi (più molti comuni) e considerato che questo stato di [...]

Ora l'ITALIA e nel pantano portata dal Governo italiano giallo verde.

Ora l'ITALIA e nel pantano portata dal Governo italiano giallo verde.

Questo pantano è lo specchio esatto del corpo elettorale. Su una sola cosa ha ragione Berlusconi : gli italiani non sanno votare,vanno a " simpatia" ( per di più volatile) e sono facilmente abbindolabili.Non solo,ma sono sempre in cerca della " novità" ( alis cambiamento,come va di moda).Infatti mai hanno confermato il governo uscente,nè con Berlusconi, nè con Prodi....per poi rivotarli una seconda volta, tutti e due.Ogni popolo ha quel che si merita. In [...]

Hotel Bellevue de la mer-04

Flavia Marchetti Quella bollente estate del 1978 #04- Hotel Bellevue de la mer   Treno fino a Rimini poi autobus. Era una gran bella ragazza quella che li accolse nell’hotel. Molto gentile e tanto disponibile alle richieste di Marghy. Quasi indifferente alle occhiate e ai sorrisi di apprezzamento di Tlìc. Era una giornata limpida senza una nube nel cielo e il sole già alle dieci faceva sentire tutta la sua potenza calorica. Tlìc non perse tempo si tolse di [...]

da “1973, Hotel Bellevue de la mer, camera 51”, All’inizio fu rumba, 33

All’inizio fu rumba Tlìc si mise il meglio del suo guardaroba: calzoni grigi di seta, una LaCoste bianca con coccodrillo rosso, spianata quella stessa sera. Mocassini neri senza calze. Non aveva indossato ne slip ne boxer.   Guardò l’orologio e gli sembrò presto per presentarsi a Marie Claire. Così decise di ingannare il tempo con un buon aperitivo. E si avviò verso il bar. «Come sei elegante, Tlìc! – Quella sera il bar lo gestiva proprio Marie [...]

da “1973, Hotel Bellevue de la mer, camera 51”, E venne Silvia - #27

Il temporale, tuoni e saette, si stava allontanando. Restavano di tanto in tanto qualche lampo che colorava di luce bluastra l’interno di quella stanza. Ovvero il grande letto e i due corpi che vi riposavano. Un effetto molto suggestivo. Peccato che il bel fotografo non fosse attivo per immortalare quella scena. Marie Claire, finalmente, aveva potuto abbandonarsi a qualcosa di più etereo che non fosse il cazzo di Tlìc: il sogno. Fu un sogno duro, brutale ma [...]

da “1973, Hotel Bellevue de la mer, camera 51”, La notte di Marie Claire - #26

La notte di Marie Claire   L’approccio con Claire fu strano e complicato. Lei impiegò un certo tempo ad aprire la porta e intanto dall’interno giunsero alcuni rumori che potevano riconoscersi nel rovesciamento di un paio di sedie. «Venga, venga pure – un invito che lasciò alquanto perplesso Tlìc. Volse l’occhio tutt’intorno e notò un certo disordine, un vassoio con una bottiglia di vino e un bicchiere quasi vuoto – S’accomodi prego. Di che [...]

da “1973, Hotel Bellevue de la mer, camera 51”, Se non fosti il patâca che sei - #25

Se non fosti il patâca che sei  “Ma questa è matta” pensò Tlìc. Prese la borsa con le attrezzature fotografiche che sempre si portava dietro e fece vela verso il bar «Rosy mi verresti a fare un caffé» Lei gli andò dietro.   Era una furia Tlìc: «Cos’è venuto in mente a tua sorella? – si sfogò con Rosy – avevo messo in prgramma un paio di trombate con lei e glielo avevo anche detto. E proprio Lei va ad escludermi dalla serata...» Con una [...]

da “1973, Hotel Bellevue de la mer, camera 51”, La festa per la Momò - #24

La festa per la Momò «Ecco, dove lo si ritrova» capeggiate da Rosy erano scese anche la Momò e Marghy che avvicinatasi al suo fidanzato gli sussurrò «Un’orgetta raffinatissima programmata da Rosy con una Momò scatenata. Chissà stanotte! Silvia fai un giro di pozioni che vedrai ci serviranno» «Fermi tutti, le pozioni le posso preparare solo io» e Rosy riprese possesso del suo ruolo di barman. Lui, quando le passò di fianco allungò una mano e le [...]

da “1973, Hotel Bellevue de la mer, camera 51”, Stoccolma #22

Stoccolma   Per l’occasione il tavolo della 51 era stato spostato in maniera che dal giardino non si scorgessero quei commensali, dove oltre agli spiti della stanza pranzavano con loro anche le due sorelle. E ora si stava aggiungendo la madre, Madame Claire che era arrivata al tavolo in compagnia del ragionier Bolognini «Solo per salutare. Sarei volentieri dei vostri, come mi ha proposto Marie Claire ma ho una rigida dieta vegetariana»  Un accenno di [...]

da “1973, Hotel Bellevue de la mer, camera 51”, L’erba per la rossa pozione - #020

L’erba per la rossa pozione «Tutto bene ragazzi?» il giardino oramai si era svuotato e Rosy poteva concedersi quattro chiacchiere al tavolo della 51 «Ma sì, vé! Mi sembra ancora un po’ in calda ma ha rifiutato un ditalino. Io glielo avevo proposto» «E Tu?» «Sempre col tira-tira ma diciamo che mi controllo» «Credo di aver capito cosa potrebbe esserci capitato: vedete, lì sull’entrata, quel signore sui 50-60 anni che chiacchiera con quel figone [...]

da “1973, Hotel Bellevue de la mer, camera 51”, Il chiarore del plenilunio la faceva da padrone - #17

Il chiarore del plenilunio la faceva da padrone Le luci al piano terra dell’Hotel Bellevue e nel suo parco erano state convertite a mezze luci. Guardando la facciata si poteva scorgere dai riflessi bluastri, dove la televisione era accesa: un’unica stanza al primo piano. All’ultimo, sulla grande terrazza, dalle 11, le luci brillarono. Qui, Tlìc era salito in anticipo per posizionare cavalletto e macchina fotografica. Voleva un ricordo di quella notte che, [...]

da “1973, Hotel Bellevue de la mer, camera 51”, Pigiama party senza pigiama - #16

Pigiama party senza pigiama Il giardino-restourant dell’Hotel ammutolì quando fecero il loro ingresso per la cena Marghy e Milly, fresche di coiffeur e praticamente con il minor ingombro possibile di abbigliamento per non sfociare nell’indecenza. Rosy stessa, senza apparire ne sguaiata, ne provocante era passata dal parrucchiere e aveva indossato una minigonna che dava il giusto risalto alle belle gambe. Tant’è che frullando fra i tavoli con le mani [...]

da “1973, Hotel Bellevue de la mer, camera 51”, Vista a raggi - #15+

Vista a raggi x «E così ti sei fatto anche la ragazzina lesbica. Si vede che il tuo fascino travalica generi, vizi e virtù» «Macché, semplicemente trentamila lire» «Puttana?» «Lei si definisce ‘puttanella’ lo fa solo con i clienti dell’Hotel che le piacciono» «E com’è?» «Brava. Partecipa. Con me è andata ben oltre: ha voluto godere» «E se l’invitassimo stanotte?» «È quello che lei vorrebbe. È stata per tre anni l’amante [...]

da “1973, Hotel Bellevue de la mer, camera 51”, Il famoso verde labirinto dell'Hotel Bellevue-#014

Il famoso verde labirinto dell'Hotel Bellevue «Chissà se posso chiederti una cosa un po’ indiscreta» Sintetico e implacabile Tlìc: «Beh, dopo aver violato con un dito il mio culo non so che remore puoi ancora avere» era successo nel finale del bocchino. «Ma le tipe che stanno con te si fanno fra di loro?» «Certo che ci facciamo fra di noi: io con loro. Loro fra di loro. Loro con me. Ogni notte è una grande festa. Siamo una grande famiglia» «Ma [...]

da “1973, Hotel Bellevue de la mer, camera 51”, Bazzotto, semirigido, rigido. Duro! - #013

Bazzotto, semirigido, rigido. Duro! L’ascensore mi portò in cima dove mi aspettavo di trovare tutta la famiglia ancora addormentata. Invece trovai mia madre e mia sorella intristite in una stanza piena di scatoloni: “Vostro padre è stato licenziato. Entro domenica dobbiamo lasciare l’appartamento” La mia vita cambiò. Più accademia di danza per me, cameriere su un transatlantico per mio padre. La parte italiana della famiglia trovò a me, mia sorella [...]

da “1973, Hotel Bellevue de la mer, camera 51”, Tyche, la dea greca della fortuna - #11

Tyche, la dea greca della fortuna «E così hai studiato danza classica?» «Non solo. Anche musica e canto. I miei vivevano a Parigi. Mio padre era maitre all’Hotel Ambassador, nell’ottavo arrondissement. Tutta la famiglia viveva all’ultimo piano di quell’albergo. Lì vicino c’era l‘École Musicale di M.lle Perlage e i miei mi ci iscrissero. Avevo sedici anni. La prima cosa che feci fu quella di innamorarmi di un sassofonista: Leonard. Aveva dieci [...]

da “1973, Hotel Bellevue de la mer, camera 51”, Marchetta da trentamila-#09

Marchetta da trentamila Rideva divertita la Rosy appoggiando il vasaio con le loro colazioni. «Cosa c’è di tanto, divertente in noi?» – le chiese Tlìc. Lei non volle rispondergli direttamente. Non gli era per niente simpatico e girò la risposta alle ragazze: «A chi di voi due il maschilista erotomane, ha rotto il culo stanotte» «Come ti permetti... ragazzina impertinente?» Non desistette «Non ditemi che non proveniva dal vostro terrazzo l’urlo [...]

da "1973 Hotel Bellevue de la mer, camera-51" Nello studio del prof.Braibanti-#08

Nello studio del prof. Braibanti «Un paio di bottiglie di Ferrari credo che bastino per far venir mattino. Queste le metti sul mio conto» «È proprio una serata perfetta per raccontarci amori passati e futuri... Guarda, guarda quei due sulla spiaggia che stanno scopando» Era una notte luminosa e dal balcone si vedeva una larga porzione di spiaggia. Milly l’esplorava commentando. Marghy e Tlìc erano indaffarati a spostare un materasso sul terrazzo. Poi lui [...]

&id=HPN_Daniele+Pantano_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Daniele{{}}Pantano" alt="" style="display:none;"/> ?>