Dichiarazione dei diritti del fanciullo

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Francesca Cipriani
In rilievo

Francesca Cipriani

La scheda: Dichiarazione dei diritti del fanciullo

La Dichiarazione di Ginevra dei diritti del fanciullo è un documento redatto nel 1924 dalla Società delle Nazioni in seguito alle devastanti conseguenze che la Prima guerra mondiale produsse in particolare sui bambini. Per redigerlo la Società delle Nazioni fece riferimento alla Carta dei Diritti del Bambino scritta nel 1923 da Eglantyne Jebb, dama della Croce rossa, la quale fondò Save the Children nel 1919. Successivamente, con l'istituzione dell'ONU, la dichiarazione è stata approvata il 20 novembre 1959 dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite e revisionata nel 1989, quando ad essa ha fatto seguire la Convenzione Internazionale sui Diritti dell'Infanzia. Questo documento in realtà non è vincolante per i singoli stati, ciò significa che non ha valore giuridico nel diritto, e tanto meno nel diritto internazionale, ma impegna i paesi membri soltanto da un punto di vista morale
Il documento dichiara che:
Principio primo: il fanciullo deve godere di tutti i diritti enunciati nella presente Dichiarazione. Questi diritti devono essere riconosciuti a tutti i fanciulli senza alcuna eccezione, senza distinzione e discriminazione fondata sulla razza, il colore,il sesso, la lingua la religione od opinioni politiche o di altro genere, l'origine nazionale o sociale, le condizioni economiche, la nascita, od ogni altra condizione sia che si riferisca al fanciullo stesso o alla sua famiglia.
Principio secondo: il fanciullo deve beneficiare di una speciale protezione e godere di possibilità e facilitazioni, in base alla legge e ad altri provvedimenti, in modo da essere in grado di crescere in modo sano e normale sul piano fisico intellettuale morale spirituale e sociale in condizioni di libertà e di dignità. Nell'adozione delle leggi rivolte a tal fine la considerazione determinante deve essere del fanciullo.
Principio terzo: il fanciullo ha diritto, sin dalla nascita, a un nome e una nazionalità.
Principio quarto: il fanciullo deve beneficiare della sicurezza sociale. Deve poter crescere e svilupparsi in modo sano. A tal fine devono essere assicurate, a lui e alla madre le cure mediche e le protezioni sociali adeguate, specialmente nel periodo precedente e seguente alla nascita Il fanciullo ha diritto ad una alimentazione, ad un alloggio, a svaghi e a cure mediche adeguate.
Principio quinto: il fanciullo che si trova in una situazione di minoranza fisica, mentale o sociale ha diritto a ricevere il trattamento, l'educazione e le cure speciali di cui esso abbisogna per il suo stato o la sua condizione.
Principio sesto: il fanciullo, per lo sviluppo armonioso della sua personalità ha bisogno di amore e di comprensione. Egli deve, per quanto è possibile, crescere sotto le cure e la responsabilità dei genitori e, in ogni caso, in atmosfera d'affetto e di sicurezza materiale e morale. Salvo circostanze eccezionali, il bambino in tenera età non deve essere separato dalla madre. La società e i poteri pubblici hanno il dovere di aver cura particolare dei fanciulli senza famiglia o di quelli che non hanno sufficienti mezzi di sussistenza. È desiderabile che alle famiglie numerose siano concessi sussidi statali o altre provvidenze per il mantenimento dei figliuoli.
Principio settimo: il fanciullo ha diritto a una educazione, che, almeno a livello elementare deve essere gratuita e obbligatoria. Egli ha diritto a godere di un'educazione che contribuisca alla sua cultura generale e gli consenta, in una situazione di eguaglianza di possibilità, di sviluppare le sue facoltà, il suo giudizio personale e il suo senso di responsabilità morale e sociale, e di divenire un membro utile alla società. Il superiore interesse del fanciullo deve essere la guida di coloro che hanno la responsabilità della sua educazione e del suo orientamento, tale responsabilità incombe in primo luogo sui propri genitori. Ogni fanciullo deve avere tutte le possibilità di dedicarsi a giochi e attività ricreative che devono essere orientate a fini educativi, la società e i poteri pubblici devono fare ogni sforzo per favorire la realizzazione di tale diritto.
Principio ottavo: in tutte le circostanze, il fanciullo deve essere fra i primi a ricevere protezione e soccorso.
Principio nono: il fanciullo deve essere protetto contro ogni forma di negligenza, di crudeltà o di sfruttamento. Egli non deve essere sottoposto a nessuna forma di tratta. Il fanciullo non deve essere inserito nell'attività produttiva prima di aver raggiunto un'età minima adatta. In nessun caso deve essere costretto o autorizzato ad assumere un'occupazione o un impiego che nuocciano alla sua salute o che ostacolino il suo sviluppo fisico, mentale, o morale.
Principio decimo: il fanciullo deve essere protetto contro le pratiche che possono portare alla discriminazione razziale, alla discriminazione religiosa e ad ogni altra forma di discriminazione. Deve essere educato in uno spirito di comprensione, di tolleranza, di amicizia fra i popoli, di pace e di fratellanza universale, e nella consapevolezza che deve consacrare le sue energie e la sua intelligenza al servizio dei propri simili.


deleted

deleted

Dichiarazione dei diritti degli animali ...

Dichiarazione Universale dei Diritti degli Animali Il testo della DICHIARAZIONE DEI DIRITTI DELL'ANIMALE � stato adottato dalla Lega Internazionale dei Diritti dell'Animale e dalle Leghe Nazionali affiliate nel corso della Riunione Internazionale sui Diritti dell'Animale tenutasi a Londra dal 21 al 23 settembre 1977. Preambolo Considerato che ogni animale ha i propri diritti; considerato che il disconoscimento e il disprezzo di questi diritti hanno portato e [...]

La disperazione della bimba curda, emblema dei crimini di guerra nel Rojava

La disperazione della bimba curda, emblema dei crimini di guerra nel Rojava

      .   seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping   .   La disperazione della bimba curda, emblema dei crimini di guerra nel Rojava La Turchia è alleata nell'Italia nella Nato. Eppure le truppe di Erdogan e le milizie jihadiste sono responsabili di crimini di guerra La guerra non è finita, le atrocità continuano e tra chi è sopravvissuto molti porteranno per tutta la vita i sensi di questa barbarie Come questa bambina che è rimasta senza una [...]

I MATCH DEL FINE SETTIMANA FINO ALLA C SILVER: PARTITE, LUOGHI E ORARI

A2 EST, 6° TURNO: UDINE-SPORTING CLUB JUVECASERTA, DOMENICA ORE 19 AL PALACARNERA DI UDINEA2 OVEST, 6° TURNO:PALL.TRAPANI-GEVI NAPOLI BASKET, DOMENICA ORE 18 AL PALAILIO DI TRAPANIDERTHONA BASKET TORTONA-GIVOVA SCAFATI, DOMENICA ORE 18 AL PALAOLTREPO' DI VOGHERAB, GIRONE D, 7° TURNO: VIRTUS POZZUOLI-V.ARECHI SALERNO, SABATO ORE 19 AL PALAERRICOOLIMPIA MATERA- PARTENOPE-S.ANTIMO, DOMENICA ORE 18 AL PALALANERASCANDONE AVELLINO-CORATO, DOMENICA ORE 18 AL [...]

100 SFUMATURE DI …STUPRI…

100 SFUMATURE DI …STUPRI…

100 SFUMATURE DI …STUPRI… Vi siete mai chiesti cosa sia realmente una dittatura anti democratica, come funziona l’apparato di regime e perché resta in piedi il dittatore comunque venga contestato in piazza dal suo popolo ? Ebbene, la dittatura è una forma di governo dove contrano il parere e i desideri e le voglie di una sola persona che va contro ogni logica democratica e liberale, paradossalmente il soggetto in questione viene anche appoggiato e [...]

Pd, Zingaretti: “Daremo vita a un nuovo partito. Il nome lo decideremo, bisogna cambiare”

Pd, Zingaretti: “Daremo vita a un nuovo partito. Il nome lo decideremo, bisogna cambiare”

QUI SIAMO FUORI DAL MONDO! ZINGARETTI CREDI DI RISOLVERE IL DISASTRO PD CAMBIANDO NOME. NOOOO DOVETE CAMBIARE VOI CAMBIARE MENTALITÀ CAMBIARE GENTE,GENTE CON IDEE INNOVATIVE IDEE MODERNE IDEE PER IL FUTURO.BASTA PENSARE PER COMPARTI. SERVE PENSARE PER TUTTA L'ITALIA ATTUALE E FUTURA.CERTO NON SERVE CAMBIARE TUTTO PER NON CAMBIARE NIENTE.MA PER FARE CIO CI VOGLIONO LEADER CON IDEE E VOLONTÀ DI FARE,ATTORNIATO DA ALTRI LEADER CHE COLLABORANO E PORTANO SVILUPPO [...]

L’ISOLA LAGER 2019 !...

L’ISOLA LAGER 2019 !...

L’ISOLA LAGER 2019 !... 2010, il tremendo terremoto di Haiti, 230.000 esseri umani, su una popolazione di 10 milioni di abitanti, persero la vita sotto le macerie, il paese crollò interamente sotto i colpi di quel  terremoto di dimensioni immane, e oltre i morti il paese venne letteralmente raso al suolo. Stiamo parlando del paese che insieme alla repubblica Dominicana divide “l'isola caraibica Hispaniola”, teatro già in passato di altri terremoti ed [...]

Omicidio Luca Sacchi, la famiglia scarica la fidanzata Anastasiya: «Impossibile difenderla»

Omicidio Luca Sacchi, la famiglia scarica la fidanzata Anastasiya: «Impossibile difenderla»

L’omicidio di Luca Sacchi è sempre più un mistero: il racconto della fidanzata Anastasiya avrebbe troppi buchi e incongruenze, il che avrebbe portato la famiglia di Luca a scaricarla, secondo quanto affermato dai legali. «Impossibile difenderla a livello morale», avrebbero detto i parenti del 24enne ucciso a Roma. Anastasiya, babysitter ucraina di nascita, è stata smentita nel suo racconto dalle immagini delle telecamere e anche da un testimone (ne [...]

Omicidio Luca Sacchi, la famiglia scarica la fidanzata Anastasiya: «Impossibile difenderla». Buchi nel suo racconto

Omicidio Luca Sacchi, la famiglia scarica la fidanzata Anastasiya: «Impossibile difenderla». Buchi nel suo racconto

L’omicidio di Luca Sacchi è sempre più un mistero: il racconto della fidanzata Anastasiya avrebbe troppi buchi e incongruenze, il che avrebbe portato la famiglia di Luca a scaricarla, secondo quanto affermato dai legali. «Impossibile difenderla a livello morale», avrebbero detto i parenti del 24enne ucciso a Roma. Anastasiya, babysitter ucraina di nascita, è stata smentita nel suo racconto dalle immagini delle telecamere e anche da un testimone (ne [...]

Omicidio Luca Sacchi, la famiglia scarica la fidanzata Anastasiya: «Impossibile difenderla». Buchi nel suo racconto

Omicidio Luca Sacchi, la famiglia scarica la fidanzata Anastasiya: «Impossibile difenderla». Buchi nel suo racconto

L’omicidio di Luca Sacchi è sempre più un mistero: il racconto della fidanzata Anastasiya avrebbe troppi buchi e incongruenze, il che avrebbe portato la famiglia di Luca a scaricarla, secondo quanto affermato dai legali. «Impossibile difenderla a livello morale», avrebbero detto i parenti del 24enne ucciso a Roma. Anastasiya, babysitter ucraina di nascita, è stata smentita nel suo racconto dalle immagini delle telecamere e anche da un testimone: aveva detto [...]

Omicidio Luca Sacchi, la famiglia scarica la fidanzata Anastasiya: «Impossibile difenderla». Buchi nel suo racconto

Omicidio Luca Sacchi, la famiglia scarica la fidanzata Anastasiya: «Impossibile difenderla». Buchi nel suo racconto

L’omicidio di Luca Sacchi è sempre più un mistero: il racconto della fidanzata Anastasiya avrebbe troppi buchi e incongruenze, il che avrebbe portato la famiglia di Luca a scaricarla, secondo quanto affermato dai legali. «Impossibile difenderla a livello morale», avrebbero detto i parenti del 24enne ucciso a Roma. Anastasiya, babysitter ucraina di nascita, è stata smentita nel suo racconto dalle immagini delle telecamere e anche da un testimone (ne [...]

Omicidio Luca Sacchi, la famiglia scarica la fidanzata Anastasiya: «Impossibile difenderla». Buchi nel suo racconto

Omicidio Luca Sacchi, la famiglia scarica la fidanzata Anastasiya: «Impossibile difenderla». Buchi nel suo racconto

L’omicidio di Luca Sacchi è sempre più un mistero: il racconto della fidanzata Anastasiya avrebbe troppi buchi e incongruenze, il che avrebbe portato la famiglia di Luca a scaricarla, secondo quanto affermato dai legali. «Impossibile difenderla a livello morale», avrebbero detto i parenti del 24enne ucciso a Roma. Anastasiya, babysitter ucraina di nascita, è stata smentita nel suo racconto dalle immagini delle telecamere e anche da un testimone (ne [...]

L’ Ascoli Xtreme Trail si presenta, appuntamento a domenica 3 novembre

L’ Ascoli Xtreme Trail si presenta, appuntamento a domenica 3 novembre

RICEVIAMO E VOLENTIERI PUBBLICHIAMO Ascoli Piceno torna alla ribalta con il trail podistico in vista dell’Ascoli Xtreme Trail–Il Trail delle meraviglie” domenica 3 novembre. Per il secondo anno consecutivo, l’importanza di questa manifestazione deve in primo luogo alla passione e alla dedizione che tutti i componenti dell’Avis Ascoli Marathon offrono agli sportivi e alla città picena. Oltre al classico podismo da strada, l’Avis Ascoli Marathon vanta [...]

Perché il Signore ritornato ha assunto il nome di Dio Onnipotente?

https://www.youtube.com/watch?v=-VqjcLRypC8 Perché il Signore ritornato ha assunto il nome di Dio Onnipotente? La Bibbia predice: "scriverò su lui il nome del mio Dio e il nome della città del mio Dio, della nuova Gerusalemme che scende dal cielo d'appresso all'Iddio mio, ed il mio nuovo nome" (Apocalisse 3: 12). "Sarai chiamata con un nome nuovo, che la bocca di Jahvè fisserà" (Isaia 62: 2). Negli ultimi giorni, Dio Si manifesta al genere umano sotto il [...]

LE DESTRE E L'ESTREMA DESTRA (DAL NOME LEGA)!Si lamentano di Report? Tutte le violazioni della Rai per favorire Salvini e la destra RAZZI FASCISTA.

LE DESTRE E L'ESTREMA DESTRA (DAL NOME LEGA)!Si lamentano di Report? Tutte le violazioni della Rai per favorire Salvini e la destra RAZZI FASCISTA.

Dopo il voto in commissione di Vigilanza Rai sulla improcedibilità della richiesta dei partiti di centrodestra di votare una Risoluzione contro la Rai dopo la puntata di Report e il monologo del presidente del Consiglio Conte a Rai1, i capigruppo di Lega, Fi e Fdi hanno annunciato di aver presentato un esposto all’Agcom. E ora si apprende che anche il deputato di Italia Viva Michele Anzaldi, che aveva proposto in commissione di sostituire la risoluzione della [...]

AGINCOURT, LA BATTAGLIA DEL GIORNO DI SAN CRISPINO E SAN CRISPIANO E LA MEMORIA DI SHAKESPEARE

AGINCOURT, LA BATTAGLIA DEL GIORNO DI SAN CRISPINO E SAN CRISPIANO E LA MEMORIA DI SHAKESPEARE

Oggi, 25 Ottobre, nel giorno di San Crispino e San Crispiano cade l'anniversario di una battaglia epica avvenuta in terra di Francia in un tempo lontanissimo da noi, nel 1415, ben 6 secoli fa, nel quadro della guerra dei Cent'anni che contrappose tenacemente gli inglesi e i francesi. Parlo della battaglia di Agincourt combattuta tra le truppe del re inglese Enrico V, giovane e determinato, e quelle del re francese Carlo VI, detto il re folle, un re tentennante e [...]

Identità di Gesù: il Signore Gesù è il Figlio di Dio o Dio Stesso?

Identità di Gesù: il Signore Gesù è il Figlio di Dio o Dio Stesso?

Identità di Gesù: il Signore Gesù è il Figlio di Dio o Dio Stesso? Un giorno, mentre leggevo la Bibbia, mi imbattei nei seguenti versetti: “E Gesù, tosto che fu battezzato, salì fuor dell’acqua; ed ecco i cieli s’apersero, ed egli vide lo Spirito di Dio scendere come una colomba e venir sopra lui. Ed ecco una voce dai cieli che disse: Questo è il mio diletto Figliuolo nel quale mi son compiaciuto” (Matteo 3:16-17) e nella preghiera del [...]

Buon fine settimana a tutti

Buon fine settimana a tutti

Abbi il coraggio di dedicare tempo a chi ti passa per la mente, a chi ti entra nel cuore, a chi ti riempie l'anima. Tu non sai né di lui né di te. Non sai quanto tempo ancora, non sai quanta vita ancora, e prima che vita e tempo si mettano in disaccordo non perdere amore prezioso. L'AMORE È UN ABBRACCIO, È UN BACIO, È UNA STRETTA DI MANO, UN SALUTO TIMIDO. È CIÒ CHE RIEMPIE LO SPAZIO QUANDO TOCCHI L'ALTRA PERSONA. Perché se quest'ultima può cambiarti un [...]

Omicidio Luca Sacchi, fermati due ventunenni. Li ha denunciati la madre.

Omicidio Luca Sacchi, fermati due ventunenni. Li ha denunciati la madre.

Omicidio Luca Sacchi: sono a Regina Coeli i due ragazzi che - secondo la ricostruzione degli inquirenti - avrebbero ucciso Luca Sacchi, il ragazzo di 24 anni ucciso mercoledì sera. Si tratta di Valerio Del Grosso e Paolo Pirino I due - attualmente - sono in stato di fermo: sono accusati di concorso in omicidio. Entrambi sono stati interrogati per tutta la notte in caserma. Fondamentale, a quanto si apprende in queste prime ore, il ruolo della mamma di uno dei due [...]

L'INESCUSABILE COLPA DELL'INNOCENTE

Sulla “Repubblica” del 25 ottobre Massimo Giannini fa uno spietato elenco dei fallimenti dell’attuale governo. L’ormai certa chiusura dell’Ilva, dal momento che Arcelor Mittal, dopo il voltafaccia del governo sullo scudo contro i reati ambientali, ha deciso di mollare. Costo per l’Italia, dice Giannini - a parte la disoccupazione di quindicimila poveri cristi tarantini - di sedici miliardi di euro. Il fatto che ci sono 104.000 lavoratori a tempo pieno [...]

L'eredità di Giustiniano. L'ultima guerra dell'Italia romana

Marco Martini L’eredità di Giustiniano. L’ultima guerra dell’Italia romana Atti del Convegno Internazionale di Storia Alto-medievale – 23 e 24 ottobre 2019 Sala Stemmi, Sala Azzurra, Palazzo della Carovana, Scuola Normale Superiore, Piazza dei Cavalieri, 7, Pisa Programma. 23 OTTOBRE |SALA STEMMI 9.30 Gianpiero Rosati, Preside della Classe di lettere e filosofia Indirizzi di saluto Presiede Stefano Gasparri, [...]

Muore a 40 anni dopo l'eutanasia  medaglia d'oro paralimpica

Muore a 40 anni dopo l'eutanasia medaglia d'oro paralimpica

La medaglia d'oro paralimpica Marieke Vervoort ha terminato la sua vita attraverso l'eutanasia all'età di 40 anni. Vervoort aveva un'incurabile malattia muscolare degenerativa che causava dolore costante, convulsioni e paralisi alle gambe e la lasciava a malapena in grado di dormire. Nonostante ciò, la belga ha vinto l'oro nella gara su sedia a rotelle T52 100m a Londra 2012 e l'argento nella gara su sedia a rotelle T52 200m. Ha anche vinto medaglie alle [...]

&id=HPN_Dichiarazione+dei+diritti+del+fanciullo_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Dichiarazione{{}}dei{{}}diritti{{}}del{{}}fanciullo" alt="" style="display:none;"/> ?>