Dilma Rousseff

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Engagement
In rilievo

Engagement

Dilma Rousseff

La scheda: Dilma Rousseff

Dilma Vana Rousseff Linhares (Belo Horizonte, 14 dicembre 1947) è una politica ed economista brasiliana, membro del Partito dei Lavoratori, presidente del Brasile dal 1º gennaio 2011 al 31 agosto 2016. Il suo incarico è durato per due mandati, dopo aver vinto al ballottaggio delle elezioni del 2014. Sospesa per impeachment dalle funzioni di governo il 12 maggio 2016, è stata destituita definitivamente con il voto del Senato del 31 agosto successivo.
Nata in una famiglia borghese e ricevuta un'educazione universitaria, da giovanissima maturò posizioni politiche marxiste. Cominciò la sua militanza guerrigliera partecipando alla lotta armata contro la dittatura militare brasiliana (1964-1985) in organizzazioni come il COLINA (Comando de Libertação Nacional) e la VAR Palmares (Vanguarda Armada Revolucionária Palmares). Trascorse quasi tre anni in prigione tra il 1970 e il 1972.
Ricostruì la sua vita nel Rio Grande del Sud, dove, insieme con Carlos Araújo, suo compagno per più di trent'anni, contribuì alla fondazione del Partito Democratico Laburista (PDT) e partecipò attivamente a diverse campagne elettorali. Ricoprì l'incarico di segretaria municipale della Fazenda di Porto Alegre nel governo di Alceu Collares e più tardi fu segretaria statale per le miniere e per l'energia nei governi di Alceu Collares e di Olívio Dutra, mentre rivestiva questo ruolo si avvicinò al Partito dei Lavoratori (PT) nel 2001.
Partecipò al gruppo di lavoro che stese il programma per il settore energetico della campagna elettorale di Luiz Inácio Lula da Silva alla presidenza della Repubblica nel 2002, Lula la nominò ministro della Casa Civil, una sorta di ministro dell'Interno con funzioni di sottosegretario alla presidenza del consiglio. La rivista brasiliana Época la mise sulla lista delle donne brasiliane più influenti nel 2009.
Il 3 dicembre 2015, la Camera dei Deputati ha intrapreso la procedura di messa in stato d'accusa della Rousseff, formalizzata con la votazione del 17 aprile 2016, 367 sì e 137 no, autorizzando il successivo passaggio al Senato, per l'accusa di aver truccato i dati sul deficit di bilancio annuale. Dopo mesi di incertezza politica e la perdita dell'appoggio di cruciali partiti alleati in Parlamento, il 12 maggio 2016 il Senato, 55 voti contro 22, ha sancito la sospensione dalla carica di Presidente della Rousseff (prevista dalla Costituzione brasiliana fino a 180 giorni). Le funzioni di presidente sono state quindi assunte dal vice, Michel Temer. Il 31 agosto successivo il Senato decreta la destituzione di Dilma, alla quale succede come presidente lo stesso Temer.



Dilma Rousseff:
36° Presidente del Brasile:
Durata mandato: 1º gennaio 2011 – 31 agosto 2016
Predecessore: Luiz Inácio Lula da Silva
Successore: Michel Temer
Ministro della Casa Civil del Brasile:
Durata mandato: 21 giugno 2005 – 31 marzo 2010
Presidente: Luiz Inácio Lula da Silva
Predecessore: José Dirceu
Successore: Erenice Alves Guerra
Ministro per le Miniere e l'Energia del Brasile:
Durata mandato: 1º gennaio 2003 – 21 giugno 2005
Presidente: Luiz Inácio Lula da Silva
Predecessore: Francisco Luiz Sibut Gomide
Successore: Silas Rondeau
Segretario Statale per l'Energia, le Miniere e le Comunicazioni del Rio Grande do Sul:
Durata mandato: 12 dicembre 1993 – 27 dicembre 1994
Presidente: Alceu Collares
Predecessore: Tarso Genro
Successore: Catarina Roraima
Durata mandato: 24 aprile 1998 – 31 dicembre 2002
Presidente: Olívio Dutra
Predecessore: Catarina Roraima
Successore: Jordano Neuto
Segretario Municipale della Fazenda di Porto Alegre:
Durata mandato: 12 marzo 1985 – 21 aprile 1988
Presidente: Alceu Collares
Predecessore: Praça Montevidéo
Successore: Políbio Braga
Dati generali:
Partito politico: Partito dei Lavoratori
Tendenza politica: Socialdemocrazia
Firma:

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

FOTO: Dilma Rousseff

Dilma Rousseff, terza da sinistra, con i genitori e i fratelli.

Dilma Rousseff, terza da sinistra, con i genitori e i fratelli.

Régis Debray, autore del libro Revolução na Revolução (Rivoluzione nella rivoluzione), che fu decisivo per l'entrata di Dilma nella lotta armata.

Régis Debray, autore del libro Revolução na Revolução (Rivoluzione nella rivoluzione), che fu decisivo per l'entrata di Dilma nella lotta armata.

Fernando Pimentel e Dilma ebbero percorsi simili: entrambi originari dello stato di Minas Gerais, entrambi militanti del COLINA e, ricercati dalla polizia, si trasferirono a Rio de Janeiro.

Fernando Pimentel e Dilma ebbero percorsi simili: entrambi originari dello stato di Minas Gerais, entrambi militanti del COLINA e, ricercati dalla polizia, si trasferirono a Rio de Janeiro.

Compagno di Dilma Rousseff nella VAR Palmares, Carlos Minc sostenne che la Rousseff non avrebbe avuto un ruolo di primo piano nell'organizzazione.

Compagno di Dilma Rousseff nella VAR Palmares, Carlos Minc sostenne che la Rousseff non avrebbe avuto un ruolo di primo piano nell'organizzazione.

Dilma cominciò la sua carriera pubblica a Porto Alegre, città in cui decise di stabilirsi per seguire Carlos Araújo, eletto deputato statale per tre volte.

Dilma cominciò la sua carriera pubblica a Porto Alegre, città in cui decise di stabilirsi per seguire Carlos Araújo, eletto deputato statale per tre volte.

La giovane Rousseff con la figlia Paula

La giovane Rousseff con la figlia Paula

Alceu Collares scelse Dilma come sottosegretaria nella giunta municipale di Porto Alegre e nel governo di Rio Grande do Sul.

Alceu Collares scelse Dilma come sottosegretaria nella giunta municipale di Porto Alegre e nel governo di Rio Grande do Sul.

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

&id=HPN_Dilma+Rousseff_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Dilma{{}}Rousseff" alt="" style="display:none;"/> ?>