Dino Buzzati Traverso

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Francesca Cipriani
In rilievo

Francesca Cipriani

Dino Buzzati

La scheda: Dino Buzzati

Dino Buzzati, all'anagrafe Dino Buzzati Traverso (San Pellegrino di Belluno, 16 ottobre 1906 – Milano, 28 gennaio 1972), è stato uno scrittore, giornalista, pittore, drammaturgo, librettista, scenografo, costumista e poeta italiano. Fin da studente collaborò al Corriere della Sera come cronista, redattore e inviato speciale.
Autore di un grande numero di romanzi e racconti surreali e realistico-magici, tanto da esser stato a più riprese definito il "Kafka italiano", viene considerato, insieme a Italo Calvino e Tommaso Landolfi, uno dei più grandi scrittori fantastici del Novecento italiano: il suo capolavoro, Il deserto dei Tartari (1940), è considerato dalla critica il vertice della narrativa esistenzialista italiana, insieme alle opere di Alberto Moravia (che tuttavia estrinsecano il genere in tutt'altra direzione).


Buzzati, fumetti e altre visioni

Programma del Convegno organizzato a Belluno, Feltre e Limana dalla Associazione Internazionale Dino Buzzati per il trentennale della morte dello scrittore. Giovedì 12 settembre, ore 15.00, Belluno, Palazzo Crepadona: Apertura del convegno con il saluto di Ermano De Col, Sindaco di Belluno, Ermanno Serrajotto, Assessore Regionale alle Politiche per la Cultura e l’Identità Veneta, Oscar De Bona, Presidente della Provincia di Belluno, Nella Giannetto, [...]

deleted

deleted

Dino Buzzati

A cavallo tra gli anni quaranta e cinquanta inoltre Buzzati inizia a scrivere per il teatro, ideando drammi, commedie, farse emonologhi: del 1953 è il suo unico vero successo in questo campo, Un caso clinico, commedia tratta dal racconto Sette piani e riproposta qualche anno dopo anche al pubblico parigino nella traduzione di Albert Camus. Le opere successive non riscuoteranno un effettivo successo di pubblico ma risultano degli ottimi testi, in [...]

EVENTI: Dino Buzzati

Il 27 marzo 1933 pubblica sul Corriere il suo primo elzeviro, Vita e amori del cavalier rospo.

Nel 1933 esce il suo primo romanzo, Bàrnabo delle montagne, al quale segue dopo due anni Il segreto del Bosco Vecchio.

Il 27 marzo 1933 pubblica sul Corriere il suo primo elzeviro, Vita e amori del cavalier rospo.

Nel 1933 esce il suo primo romanzo, Bàrnabo delle montagne, al quale segue dopo due anni Il segreto del Bosco Vecchio.

Il 27 marzo 1933 pubblica sul Corriere il suo primo elzeviro, Vita e amori del cavalier rospo.

Nel 1933 esce il suo primo romanzo, Bàrnabo delle montagne, al quale segue dopo due anni Il segreto del Bosco Vecchio.

Nel 1966, dopo otto anni, esce una nuova raccolta di racconti, Il colombre e altri cinquanta racconti, seguita due anni dopo da La boutique del mistero, che raccoglie 31 storie estrapolate da tutte le precedenti raccolte: è chiara l'intenzione di Buzzati di raccogliere il meglio della sua produzione novellistica.

Nel 1966, dopo otto anni, esce una nuova raccolta di racconti, Il colombre e altri cinquanta racconti, seguita due anni dopo da La boutique del mistero, che raccoglie 31 storie estrapolate da tutte le precedenti raccolte: è chiara l'intenzione di Buzzati di raccogliere il meglio della sua produzione novellistica.

Nel 1966, dopo otto anni, esce una nuova raccolta di racconti, Il colombre e altri cinquanta racconti, seguita due anni dopo da La boutique del mistero, che raccoglie 31 storie estrapolate da tutte le precedenti raccolte: è chiara l'intenzione di Buzzati di raccogliere il meglio della sua produzione novellistica.

Nel 1965 Buzzati scrive una serie di articoli dal titolo In cerca dell'Italia misteriosa, nei quali si occupa di eventi all'apparenza paranormali, visioni, apparizioni e fatti di spiritismo dell'Italia del dopoguerra.

Nel 1965 il narratore pubblica le sue uniche opere poetiche: Il capitano Pic e altre poesie, Scusi, da che parte per Piazza del Duomo? e Tre colpi alla porta.

Nel 1965 Buzzati scrive una serie di articoli dal titolo In cerca dell'Italia misteriosa, nei quali si occupa di eventi all'apparenza paranormali, visioni, apparizioni e fatti di spiritismo dell'Italia del dopoguerra.

Nel 1965 il narratore pubblica le sue uniche opere poetiche: Il capitano Pic e altre poesie, Scusi, da che parte per Piazza del Duomo? e Tre colpi alla porta.

Nel 1965 Buzzati scrive una serie di articoli dal titolo In cerca dell'Italia misteriosa, nei quali si occupa di eventi all'apparenza paranormali, visioni, apparizioni e fatti di spiritismo dell'Italia del dopoguerra.

Nel 1965 il narratore pubblica le sue uniche opere poetiche: Il capitano Pic e altre poesie, Scusi, da che parte per Piazza del Duomo? e Tre colpi alla porta.

Tra il 1935 e il 1936 si occupa del supplemento mensile La Lettura.

Tra il 1935 e il 1936 si occupa del supplemento mensile La Lettura.

Tra il 1935 e il 1936 si occupa del supplemento mensile La Lettura.

Dal 1945, dopo la caduta del Fascismo e la fine della guerra, fino alla morte, scrive articoli di cronaca nera, il settore giornalistico che predilige.

Dal 1945, dopo la caduta del Fascismo e la fine della guerra, fino alla morte, scrive articoli di cronaca nera, il settore giornalistico che predilige.

Dal 1945, dopo la caduta del Fascismo e la fine della guerra, fino alla morte, scrive articoli di cronaca nera, il settore giornalistico che predilige.

Nel 1949 è inviato dal Corriere al seguito del Giro d'Italia, all'epoca la manifestazione sportiva più seguita nella penisola.

Nel 1949 il romanzo esce in Francia e riscuote un lusinghiero successo.

Nel 1949 è inviato dal Corriere al seguito del Giro d'Italia, all'epoca la manifestazione sportiva più seguita nella penisola.

Nel 1949 il romanzo esce in Francia e riscuote un lusinghiero successo.

Nel 1949 è inviato dal Corriere al seguito del Giro d'Italia, all'epoca la manifestazione sportiva più seguita nella penisola.

Nel 1949 il romanzo esce in Francia e riscuote un lusinghiero successo.

Nel 1870 la famiglia acquistò la villa di San Pellegrino.

Nel 1870 la famiglia acquistò la villa di San Pellegrino.

Nel 1870 la famiglia acquistò la villa di San Pellegrino.

Nel 1960 Buzzati torna alla forma del romanzo e pubblica Il grande ritratto, che riscuote molto successo dal punto di vista tematico, meno da quello letterario: viene affrontato il tema della femminilità, novità rispetto alle tematiche affrontate fino ad allora dall'autore.

Nel 1960 Buzzati torna alla forma del romanzo e pubblica Il grande ritratto, che riscuote molto successo dal punto di vista tematico, meno da quello letterario: viene affrontato il tema della femminilità, novità rispetto alle tematiche affrontate fino ad allora dall'autore.

Nel 1960 Buzzati torna alla forma del romanzo e pubblica Il grande ritratto, che riscuote molto successo dal punto di vista tematico, meno da quello letterario: viene affrontato il tema della femminilità, novità rispetto alle tematiche affrontate fino ad allora dall'autore.

Nel 1940, anno di uscita de Il deserto dei Tartari, è inviato di guerra ad Addis Abeba per il Corriere.

Il 9 giugno 1940 Buzzati pubblica il suo più grande successo, Il deserto dei Tartari, scritto l'anno precedente (il titolo originale doveva essere La fortezza, poi cambiato su suggerimento di Leo Longanesi, che lo pubblica da Rizzoli), dal quale nel 1976 Valerio Zurlini trarrà il film omonimo.

Nel 1940, anno di uscita de Il deserto dei Tartari, è inviato di guerra ad Addis Abeba per il Corriere.

Il 9 giugno 1940 Buzzati pubblica il suo più grande successo, Il deserto dei Tartari, scritto l'anno precedente (il titolo originale doveva essere La fortezza, poi cambiato su suggerimento di Leo Longanesi, che lo pubblica da Rizzoli), dal quale nel 1976 Valerio Zurlini trarrà il film omonimo.

Nel 1940, anno di uscita de Il deserto dei Tartari, è inviato di guerra ad Addis Abeba per il Corriere.

Il 9 giugno 1940 Buzzati pubblica il suo più grande successo, Il deserto dei Tartari, scritto l'anno precedente (il titolo originale doveva essere La fortezza, poi cambiato su suggerimento di Leo Longanesi, che lo pubblica da Rizzoli), dal quale nel 1976 Valerio Zurlini trarrà il film omonimo.

Dal 1950 al 1963 è vicedirettore della Domenica del Corriere.

Dal 1950 al 1963 è vicedirettore della Domenica del Corriere.

Dal 1950 al 1963 è vicedirettore della Domenica del Corriere.

Nel 1942 Buzzati pubblica I sette messaggeri, volume che raccoglie i suoi migliori racconti, usciti negli anni precedenti su varie riviste e giornali.

Nel 1942 Buzzati pubblica I sette messaggeri, volume che raccoglie i suoi migliori racconti, usciti negli anni precedenti su varie riviste e giornali.

Nel 1942 Buzzati pubblica I sette messaggeri, volume che raccoglie i suoi migliori racconti, usciti negli anni precedenti su varie riviste e giornali.

"Il deserto dei tartari " di Dino Buzzati

 Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. Il deserto dei Tartari è un romanzo di Dino Buzzati. Pubblicato nel 1940, segnò la consacrazione di Buzzati tra i grandi scrittori del Novecento italiano.Lo scrittore bellunese in un'intervista affermò che lo spunto per il romanzo, era nato:« dalla monotona routine redazionale notturna che facevo a quei tempi. Molto spesso avevo l'idea che quel tran tran dovesse andare avanti senza termine e che mi avrebbe [...]

Parigi riscopre Dino Buzzati pittore

Dino Buzzati Parigi riscopre Dino Buzzati. Con una mostra che ha aperto i battenti con un vernissage mercoledì 25 novembre 2015 alle 18,30 e che continua fino al 15 gennaio 2016. Così oggi Parigi, la città che lo aveva così bellamente ignorato in vita (come pittore), riscopre oggi questo artista italiano poliedrico e visionario. Dino Buzzati, classe 1906, bellunese di nascita e milanese [...]

CONTRO l' AMORE ( DINO BUZZATI )

Ora che lui è partito, e non si farà vivo più, scomparso, cancellato via dal quadrante della vita esattamente come se fosse morto, a lei, Irene, non resta che armarsi di tutto il coraggio che una donna può chiedere a Dio e sradicare tutti i rami per cui quello sfortunato amore si è attaccato alle sue viscere. E' sempre stata una ragazza forte, Irene, questa volta non sarà da meno. E' fatto! Meno tremendo di quanto lei pensasse; e meno lungo. Non sono passati [...]

Dino Buzzati pubblica un nuovo libro?

Qual è il titolo del nuovo libro di Dino Buzzati? "Il suo nuovo libro sarà "Le storie dipinte", lo stesso titolo della sua prima mostra personale del 1958."

Rispondi

Dino Buzzati, scrittore o giornalista?

Dino Buzzati oltre ad essere scrittore è anche un giornalista? "E' un gironalista del corriere della sera, quotidiano del quale fu redattore e corrispondente di guerra."

Rispondi

Come si chiama il protagonista ...

Come si chiama il protagonista del libro di Buzzati "Il deserto dei Tartari"? "Giovanni Drogo"

Rispondi

Gustavo Rol, ecco cosa pensano di lui, chi l'ha conosciuto.

Gustavo Rol, ecco cosa pensano di lui, chi l'ha conosciuto.

  «Vive a Torino il dott. Gustavo Adolfo Rol, un sensitivo capace di imprese che non hanno nulla di normale e che è impossibile interpretare. È in grado perfino di fare viaggi nel tempo, di conversare con entità che hanno raggiunto l'oltretomba da secoli o di far piombare in un salotto col belato della capra anche il suo campanaccio. Un busto di marmo pesantissimo, senza che nessuno si muovesse, passò da un caminetto al centro di un desco». Così il [...]

Racconto di Natale - Buzzati

RACCONTO DI NATALE di Dino Buzzati Tetro e ogivale è l'antico palazzo dei vescovi, stillante salnitro dai muri, rimanerci è un supplizio nelle notti d'inverno. E l'adiacente cattedrale è immensa, a girarla tutta non basta una vita, e c'è un tale intrico di cappelle e sacrestie che, dopo secoli di abbandono, ne sono rimaste alcune pressoché inesplorate. Che farà la sera di Natale - ci si domanda – lo scarno arcivescovo tutto solo, mentre la città è in [...]

Oriana Fallaci

Oriana Fallaci

"Non si fa il proprio dovere perché qualcuno ci dica grazie, lo si fa per principio, per se stessi, per la propria dignità."  

Andrea Mainardi, le foto delle nozze con Anna Tripoli. Antonella Clerici testimone: «Auguri amico mio»

Andrea Mainardi, le foto delle nozze con Anna Tripoli. Antonella Clerici testimone: «Auguri amico mio»

Andrea Mainardi, le foto delle nozze con Anna Tripoli. Antonella Clerici testimone: «Auguri amico mio». E finalmente è arrivato il gran giorno. Oggi, sabato 12 ottobre, Andrea Mainardi ha sposato la sua "Tripolina", dopo quattro anni di amore. Sfilata di vip per le nozze che si sono svolte nella suggestiva abbazia di San Galgano, vicino Siena. Presenti, le amiche del Gf Vip, Giulia Salemi, le Donatella e Martina Hamdy. Che per l'occasione hanno indossato [...]

Claudio Bisio a Verissimo, Silvia Toffanin e la rivelazione choc: «L'ho visto nudo». Tutti increduli in studio

Claudio Bisio a Verissimo, Silvia Toffanin e la rivelazione choc: «L'ho visto nudo». Tutti increduli in studio

Silvia Toffanin spiazza tutti a Verissimo: «Ho visto Claudio Bisio nudo». Pubblico incredulo. Oggi, Claudio Bisio e Silvia Ocone sono stati ospiti nel salotto di Silvia Toffanin per parlare del loro ultimo film Se mi vuoi bene, per la regia di Fausto Brizzi. E proprio durante l'intervista, c'è stato un momento inaspettato. Silvia Toffanin ha accolto i suoi ospiti dicendo: «Ho visto Claudio Bisio nudo». Il pubblico incredulo, rumoreggia in studio. Ma poi la [...]

Andrea Mainardi, le foto delle nozze con Anna Tripoli. Antonella Clerici testimone: «Auguri amico mio»

Andrea Mainardi, le foto delle nozze con Anna Tripoli. Antonella Clerici testimone: «Auguri amico mio»

Andrea Mainardi, le foto delle nozze con Anna Tripoli. Antonella Clerici testimone: «Auguri amico mio». E finalmente è arrivato il gran giorno. Oggi, sabato 12 ottobre, Andrea Mainardi ha sposato la sua "Tripolina", dopo quattro anni di amore. Sfilata di vip per le nozze che si sono svolte nella suggestiva abbazia di San Galgano, vicino Siena. Presenti, le amiche del Gf Vip, Giulia Salemi, le Donatella e Martina Hamdy. Che per l'occasione hanno indossato [...]

FOTO: Dino Buzzati

Dino Buzzati Strega 1958

Dino Buzzati Strega 1958

Dino Buzzati Strega 1958

Dino Buzzati Strega 1958

Claudio Bisio a Verissimo, Silvia Toffanin e la rivelazione choc: «L'ho visto nudo». Tutti increduli in studio

Claudio Bisio a Verissimo, Silvia Toffanin e la rivelazione choc: «L'ho visto nudo». Tutti increduli in studio

Su Leggo.it le ultime novità. Silvia Toffanin spiazza tutti a Verissimo: «Ho visto Claudio Bisio nudo». Pubblico incredulo. Oggi, Claudio Bisio e Silvia Ocone sono stati ospiti nel salotto di Silvia Toffanin per parlare del loro ultimo film Se mi vuoi bene, per la regia di Fausto Brizzi. E proprio durante l'intervista, c'è stato un momento inaspettato. Silvia Toffanin ha accolto i suoi ospiti dicendo: «Ho visto Claudio Bisio nudo». Il pubblico incredulo, [...]

Beppe Bigazzi morto, l'addio commovente di Antonella Clerici: «Niente sarà più come prima»

Beppe Bigazzi morto, l'addio commovente di Antonella Clerici: «Niente sarà più come prima»

Beppe Bigazzi si è spento ieri all’età di 86 anni dopo una lunga malattia e Antonella Clerici gli ha dedicato un commovente messaggio d'addio. I due hanno condiviso molte puntate de "La Prova del Cuoco". Il gastronomo e critico culinario era diventato famoso proprio grazie al programma in onda su Rai Uno al cui timone storicamente c'era la conduttrice. «Addio Beppe. Quando ti ho sentito qualche settimana fa ho capito che era un congedo definitivo. Porterò [...]

Maurizio Costanzo su Giulia De Lellis: «Complimenti a lei per il successo del libro»

Maurizio Costanzo su Giulia De Lellis: «Complimenti a lei per il successo del libro»

Il primo libro di Giulia De Lellis, Le corna stanno bene su tutto (ma stavo meglio senza), è diventato subito un grande successo editoriale. A riconoscerlo è stato anche un importantissimo esponente della cultura e della televisione italiana: Maurizio Costanzo. Anche se l'endorsement potrebbe sembrare un po' di parte (Giulia De Lellis è diventata famosa grazie a Uomini e Donne, la trasmissione della moglie, Maria De Filippi), Maurizio Costanzo, in un [...]

Beppe Bigazzi è morto, è stato un volto storico de La prova del cuoco. Il ricordo di Antonella Clerici

Beppe Bigazzi è morto, è stato un volto storico de La prova del cuoco. Il ricordo di Antonella Clerici

Beppe Bigazzi è morto, è stato un volto storico della trasmissione La prova del Cuoco. Beppe Bigazzi era un giornalista e gastronomo, con un passato da dirigente di azienda, Giuseppe 'Beppè Bigazzi, era noto al grande pubblico per la partecipazione al programma televisivo «La prova del cuoco» con Antonella Clerici sulla Rai Uno. Aveva 86 anni ed era malato da tempo. L'annuncio della scomparsa è stato dato dallo chef Paolo Tizzanini, del ristorante [...]

La grande nemica. Il caso Boldrini

La grande nemica. Il caso Boldrini

Era il 31 gennaio del 2014 quando Beppe Grillo chiese ai suoi follower:"Cosa succederebbe se ti trovassi la Boldrini in macchina?".Quella che voleva essere una boutade, o forse no, scatenò un delirio di insulti e fake news contro l'ex Presidente della Camera al punto tale che la stessa è oggi annoverata come la figura politica più bersagliata della Repubblica Italiana. È di questi giorni la pubblicazione del libro La grande nemica. Il caso Boldrini [...]

Chef Rubio contro tutti: attacca Rita Dalla Chiesa e Massimo Giletti

Chef Rubio contro tutti: attacca Rita Dalla Chiesa e Massimo Giletti

«Prima mi attacca, poi si lamenta con chi mi difende mettendomi in mezzo quando io a lei non l'ho mai calcolata, e infine si stranisce se la blocco perché stufo di leggere stronzate. La perla? Quel fenomeno del pomata La7tv che mi usa per aprire la puntata fingendo di chiamarmi». Il post su Twitter è di Rubio. Lo chef si riferisce a Rita Dalla Chiesa e a un suo commento arrivato sempre via social sulle esternazioni dopo la sparatoria nella questura di [...]

Chef Rubio contro tutti: attacca Rita Dalla Chiesa e Massimo Giletti

Chef Rubio contro tutti: attacca Rita Dalla Chiesa e Massimo Giletti

«Prima mi attacca, poi si lamenta con chi mi difende mettendomi in mezzo quando io a lei non l'ho mai calcolata, e infine si stranisce se la blocco perché stufo di leggere stronzate. La perla? Quel fenomeno del pomata La7tv che mi usa per aprire la puntata fingendo di chiamarmi». Il post su Twitter è di Rubio. Lo chef si riferisce a Rita Dalla Chiesa e a un suo commento arrivato sempre via social sulle esternazioni dopo la sparatoria nella questura di Trieste, [...]

Alberto Angela batte  Maria De Filippi.

Alberto Angela batte Maria De Filippi.

Alberto Angela batte (di nuovo) Maria De Filippi. Che soddisfazione! La notizia piu' bella dell'anno secondo me è questa! Questa notizia dà ossigeno alla speranza. Credevo di vivere in un paese senza speranza . Mi dispiace cara Maria . Devo festeggiare ! In maniera volutamente poco educata dedico una supermegapernacchia a te e ai tuoi programmi  che hanno contribuito ad abbassare il livello di civiltà in italia. Ci sono volute guerre e rivoluzioni per [...]

128. lentius, profundius, suavius: l'eros ecologico di Alexander Langer

128. lentius, profundius, suavius: l'eros ecologico di Alexander Langer

https://it.wikipedia.org/wiki/Alexander_Langer Impossibile dimenticare quel "lentius, profundius, suavius" di Alexander Langer ... quel suo "più lentamente, più profondamente, più dolcemente" con cui, da profeta qual era, indicava lo stile di vita per realizzare la conversione ecologica necessaria all'esistenza del pianeta terra e degli esseri umani. Impossibile, per me, non sentire in quel "lentius, profundius, suavis" tutta la sua forza erotica e vitale; [...]

Pasolini

Embedding di un video Youtube in un post di Libero Blog

PUNTATA SPECIALE DEL MAURIZIO COSTANZO SHOW

PUNTATA SPECIALE DEL MAURIZIO COSTANZO SHOW

É ancora da definire la puntata speciale che Maurizio Costanzo ha riservato per la sua trasmissione Maurizio Costanzo Show in onda dal 1982 sulle reti mediaset, in occasione dei 20 anni del padre di tutti i reality, il Grande Fratello  ( Big Brother), la cui prima puntata é andata in onda in Olanda, nel settembre 1999 e trasmessa in Italia per la prima volta il 14 Settembre 2000 in onda su Canale 5 ed in diretta 24 ore su 24 su Stream canale satellitare di [...]

Fabrizio Corona contro Live non è la D'Urso: «Le immagini dal carcere non erano autorizzate»

Fabrizio Corona contro Live non è la D'Urso: «Le immagini dal carcere non erano autorizzate»

Fabrizio Corona dal carcere si scaglia contro Barbara D'Urso e il suo programma "Live non è la D'Urso" sottolineando di non aver mai autorizzato le immagini mandate in onda durante la puntata scorsa, una settimana fa. Il filmato diffuso mostrava l'ex re dei paparazzi a una partita di calcetto di beneficenza a San Vittore. Un materiale "esclusivo", la cui divulgazione si teme possa «pregiudicare il suo percorso giudiziario». Secondo quanto si legge in un post [...]

Fabrizio Corona contro Live non è la D'Urso: «Le immagini dal carcere non erano autorizzate»

Fabrizio Corona contro Live non è la D'Urso: «Le immagini dal carcere non erano autorizzate»

Fabrizio Corona dal carcere si scaglia contro Barbara D'Urso e il suo programma "Live non è la D'Urso" sottolineando di non aver mai autorizzato le immagini mandate in onda durante la puntata scorsa, una settimana fa. Il filmato diffuso mostrava l'ex re dei paparazzi a una partita di calcetto di beneficenza a San Vittore. Un materiale "esclusivo", la cui divulgazione si teme possa «pregiudicare il suo percorso giudiziario». Secondo quanto si legge in un post [...]

Cesare Zavattini

Invecchiando vorrei/ buttare fuori in dialetto/ certe cose tenute dentro in italiano./ Può dire tutto il dialetto/ coi suoi cigolamenti/ da carro da buoi quando tornano a casa sotto sera Cesare Zavattini poesia Invecchiando/ Invcend

ILMIOLIBRonline2019, Parisi e Carofiglio menzione speciale

ILMIOLIBRonline2019, Parisi e Carofiglio menzione speciale

  ILMIOLIBRonline2019, coverLe categorie in gara sono quattro (fumetti & illustrati, narrativa, poesia, saggi); il contest è quello già rodato di ILMIOLIBRonline, versione 2019.  Il contest di questo anno è stato particolarmente combattuto, visto che alcuni nomi in lizza hanno cambiato repentinamente direzione.  Così, alcuni che erano già quasi con in mano il titolo di vincitori, si sono ritrovati in posizioni arretrate. Tuttavia, ILMIOLIBRonline si è [...]

Fridays For Future, Greta Thunberg stroncata da Cacciari: «Dovrebbe andare a scuola, i problemi non si affrontano dicendo 'mi avete rubato i sogni'»

Fridays For Future, Greta Thunberg stroncata da Cacciari: «Dovrebbe andare a scuola, i problemi non si affrontano dicendo 'mi avete rubato i sogni'»

Le battaglie ambientaliste di Greta Thunberg continuano a far discutere e dividere l'opinione pubblica: mentre in piazza oggi sono scesi migliaia di giovani per il Friday for Future, il filosofo Massimo Cacciari al Corriere della Sera ha parlato con scetticismo della questione. «Se continuiamo ad affrontare i problemi alla Greta siamo fritti. Siamo all'ideologia dell'incompetenza», ha detto. I problemi, secondo Cacciari, «non si affrontano in termini [...]

&id=HPN_Dino+Buzzati+Traverso_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Dino{{}}Buzzati" alt="" style="display:none;"/> ?>