Diritti fondamentali dell uomo

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Road
In rilievo

Road

Stato di guerra

La scheda: Stato di guerra

Per guerra s'intende un fenomeno collettivo che ha il suo tratto distintivo nella violenza armata posta in essere fra gruppi organizzati. Nel suo significato tradizionale la guerra è un conflitto fra stati sovrani o coalizioni per la risoluzione, di regola in ultima istanza, di una controversia internazionale più o meno direttamente motivata da veri o presunti (ma in ogni caso parziali) conflitti di interessi ideologici ed economici.
Il termine deriverebbe dalla parola werran dell'alto tedesco antico che significa mischia. Nel diritto internazionale, il termine è stato sostituito, subito dopo la seconda guerra mondiale, dall'espressione "conflitto armato", applicabile a scontri di qualsiasi dimensione e tipo.
La guerra in quanto fenomeno sociale ha enormi riflessi sulla cultura, sulla religione, sull'arte, sul costume, sull'economia, sui miti, sull'immaginario collettivo, che spesso la cambiano nella sua essenza, esaltandola o condannandola.


E’ un crimine contro uno dei diritti fondamentali dell’uomo: quello alla libera comunicazione di idee e opinioni con ogni mezzo

E’ un crimine contro uno dei diritti fondamentali dell’uomo: quello alla libera comunicazione di idee e opinioni con ogni mezzo

Ostinatamente contro Internet Anche i blogger obbligati a rettificare entro 48 ore, a pena di vedersi condannati a pagare fino a 25 mila euro qualora non arrivino in tempo al mouse. E’ questo il contenuto – o, almeno, una facile e verosimile interpretazione – di un emendamento a firma del Sen. Mugnai [Pdl] e di altri, approvato oggi, dall’assemblea di Palazzo Madama, attraverso il quale si è esteso a tutti i “prodotti editoriali diffusi per via [...]

Venezuela, migliaia di volontari per far entrare aiuti umanitari

Venezuela, migliaia di volontari per far entrare aiuti umanitari

Roma, 18 feb. (askanews) - Migliaia di volontari si sono mobilitati in Venezuela per portare nel Paese gli aiuti umanitari americani arrivati a Cucuta al confine con la Colombia, nonostante il blocco militare imposto da Nicolas Maduro che ha denunciato un'invasione americana camuffata, negando qualsiasi "emergenza umanitaria" e adducendo la colpa della mancanza di cibo e medicinali alle sanzioni imposte dagli Stati Uniti. Il leader dell'opposizione e [...]

EVENTI: Stato di guerra

Il 26 gennaio 1542 Las Casas fu presentato all'imperatore Carlo V, al quale riassunse il contenuto della "Brevísima".

Il 26 gennaio 1542 Las Casas fu presentato all'imperatore Carlo V, al quale riassunse il contenuto della "Brevísima".

Il 26 gennaio 1542 Las Casas fu presentato all'imperatore Carlo V, al quale riassunse il contenuto della "Brevísima".

Il 26 gennaio 1542 Las Casas fu presentato all'imperatore Carlo V, al quale riassunse il contenuto della "Brevísima".

Il 26 gennaio 1542 Las Casas fu presentato all'imperatore Carlo V, al quale riassunse il contenuto della "Brevísima".

Il 26 gennaio 1542 Las Casas fu presentato all'imperatore Carlo V, al quale riassunse il contenuto della "Brevísima".

Il 26 gennaio 1542 Las Casas fu presentato all'imperatore Carlo V, al quale riassunse il contenuto della "Brevísima".

Il 26 gennaio 1542 Las Casas fu presentato all'imperatore Carlo V, al quale riassunse il contenuto della "Brevísima".

Nel 1215 il re d'Inghilterra John Lackland (Giovanni Senzaterra) fu costretto dai baroni del regno a concedere, firmandola, la Magna Charta Libertatum (Carta delle libertà).

Nel 1215 il re d'Inghilterra John Lackland (Giovanni Senzaterra) fu costretto dai baroni del regno a concedere, firmandola, la Magna Charta Libertatum (Carta delle libertà).

Nel 1215 il re d'Inghilterra John Lackland (Giovanni Senzaterra) fu costretto dai baroni del regno a concedere, firmandola, la Magna Charta Libertatum (Carta delle libertà).

Nel 1215 il re d'Inghilterra John Lackland (Giovanni Senzaterra) fu costretto dai baroni del regno a concedere, firmandola, la Magna Charta Libertatum (Carta delle libertà).

Nel 1215 il re d'Inghilterra John Lackland (Giovanni Senzaterra) fu costretto dai baroni del regno a concedere, firmandola, la Magna Charta Libertatum (Carta delle libertà).

Nel 1215 il re d'Inghilterra John Lackland (Giovanni Senzaterra) fu costretto dai baroni del regno a concedere, firmandola, la Magna Charta Libertatum (Carta delle libertà).

Nel 1215 il re d'Inghilterra John Lackland (Giovanni Senzaterra) fu costretto dai baroni del regno a concedere, firmandola, la Magna Charta Libertatum (Carta delle libertà).

Nel 1215 il re d'Inghilterra John Lackland (Giovanni Senzaterra) fu costretto dai baroni del regno a concedere, firmandola, la Magna Charta Libertatum (Carta delle libertà).

Fabrizio De André: la vita e la carriera di uno dei più grandi cantautori di tutti i tempi

Fabrizio De André: la vita e la carriera di uno dei più grandi cantautori di tutti i tempi

    . . seguiteci sulla pagina Facebook Curiosity  . . Fabrizio De André: la vita e la carriera di uno dei più grandi cantautori di tutti i tempi È decisamente uno dei re del cantautorato italiano e i suoi testi, come la sua musica, non smettono mai di mancarci: parliamo di Fabrizio De André, il poeta genovese che, con le sue canzoni dissacranti e piene di storie di anime nere, corrotte e perse, rivoluzionò la musica italiana. La vita Fabrizio De [...]

Siria: Russia, creare corridoi umanitari

Siria: Russia, creare corridoi umanitari

(ANSA) – MOSCA, 16 FEB – In Siria la Russia e il governo di Damasco intendono creare due “corridoi umanitari” al confine con la zona di Al-Tanf, controllata dagli Usa, per consentire ai profughi che lo desiderino di lasciare il campo di Rukban. Lo riferisce l’agenzia Interfax citando un comunicato congiunto delle autorità russe e siriane secondo cui i due corridoi saranno aperti la mattina del 19 febbraio e passeranno da Jleb e Jabal al-Ghurab. Stando [...]

Strage di Erba, Marzouk: "Olindo Romano e Rosa Bazzi innocenti"

Strage di Erba, Marzouk: "Olindo Romano e Rosa Bazzi innocenti"

“Olindo e Rosa sono innocenti”. Sono le affermazioni di Azouz Marzouk sulla strage di Erba, in provincia di Como. Come riporta TGcom24, Marzouk, il tunisino marito e padre di due delle vittime del pluriomicidio avvenuto l’11 dicembre 2006, è convinto che i veri assassini siano ancora in libertà e ora chiede di poter tornare in Italia. Nel 2006 morirono il figlio Youssef Marzouk, la moglie Raffaella Castagna, la suocera Paola Galli e la vicina di casa [...]

Venezuela: governo per aiuti umanitari

Venezuela: governo per aiuti umanitari

(ANSA) – ROMA, 12 FEB – “Il governo è assolutamente a favore dell’arrivo e delle distribuzione di aiuti umanitari indispensabili di fronte alla tragedia che sta subendo il popolo del Venezuela.”. Lo ha detto il ministro degli Esteri Enzo Moavero Milanesi alla Camera.

Duterte pensa cambio nome Filippine

Duterte pensa cambio nome Filippine

(ANSA) – BANGKOK, 12 FEB – Il presidente filippino Rodrigo Duterte sta considerando l’idea di ribattezzare il Paese ‘Maharlika’, una parola locale traducibile come “creato nobilmente”, e che fu proposta già dall’ex dittatore Ferdinand Marcos nel tentativo di dare un’impronta nazionalista che potesse cancellare l’eredità coloniale spagnola. Lo riportano i media locali. In un discorso pronunciato ieri sera mentre distribuiva titoli terrieri [...]

Riflettiamo: Gino Strada ha curato 9 milioni di persone “a casa loro”. Cos’ha fatto chi lo insulta?

Riflettiamo: Gino Strada ha curato 9 milioni di persone “a casa loro”. Cos’ha fatto chi lo insulta?

        . seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping . .     Riflettiamo: Gino Strada ha curato 9 milioni di persone “a casa loro”. Cos’ha fatto chi lo insulta? In Italia, il processo di cambiamento con cui il futuro invade le nostre vite di cui parlava il saggista Alvin Toffler, è in atto. Più che di un cambiamento, però, sembra trattarsi di una mutazione antropologica. Quelle figure che un tempo rappresentavano le eccellenze del nostro [...]

Orietta Berti risponde alla Rettore e svela il dietro le quinte di Ora o mai più: «No alle falsità»

Orietta Berti risponde alla Rettore e svela il dietro le quinte di Ora o mai più: «No alle falsità»

Ospite nel salotto di Caterina Balivo, Vieni da me, Orietta Berti ha parlato parecchio della sua nuova avventura a Ora o mai più senza risparmiare stoccate più che nette a Donatella Rettore: le due coach hanno litigato più di una volta nel corso di sole tre puntate e Orietta ci tiene a difendere la sua allieva Barbara Cola. “Barbara è una professionista, non canta come una lavandaia come è stato detto. Pretendo critiche giuste e sincere, no falsità. In più [...]

Orietta Berti risponde alla Rettore e svela il dietro le quinte di Ora o mai più: «No alle falsità»

Orietta Berti risponde alla Rettore e svela il dietro le quinte di Ora o mai più: «No alle falsità»

Ospite nel salotto di Caterina Balivo, Vieni da me, Orietta Berti ha parlato parecchio della sua nuova avventura a Ora o mai più senza risparmiare stoccate più che nette a Donatella Rettore: le due coach hanno litigato più di una volta nel corso di sole tre puntate e Orietta ci tiene a difendere la sua allieva Barbara Cola. “Barbara è una professionista, non canta come una lavandaia come è stato detto. Pretendo critiche giuste e sincere, no falsità. In più [...]

FOTO: Stato di guerra

Dichiarazione dei diritti dell'uomo e del cittadino

Dichiarazione dei diritti dell'uomo e del cittadino

Dichiarazione dei diritti dell'uomo e del cittadino

Dichiarazione dei diritti dell'uomo e del cittadino

Dichiarazione dei diritti dell'uomo e del cittadino

Dichiarazione dei diritti dell'uomo e del cittadino

Dichiarazione dei diritti dell'uomo e del cittadino

Dichiarazione dei diritti dell'uomo e del cittadino

Dichiarazione dei diritti dell'uomo e del cittadino

Dichiarazione dei diritti dell'uomo e del cittadino

Dichiarazione dei diritti dell'uomo e del cittadino

Dichiarazione dei diritti dell'uomo e del cittadino

Dichiarazione dei diritti dell'uomo e del cittadino

Dichiarazione dei diritti dell'uomo e del cittadino

Venezuela, sì Parlamento aiuti umanitari

Venezuela, sì Parlamento aiuti umanitari

(ANSA) – CARACAS, 6 FEB – L’Assemblea nazionale venezuelana, controllata dall’opposizione, ha approvato a Caracas “una strategia di aiuto urgente complesso in alimentazione e salute per l’emergenza umanitaria”, rivolta “alle persone la cui vita è in pericolo”. In questo modo l’Assemblea, presieduta da Juan Guaidó, ha deciso di opporsi alla posizione del presidente Nicolás Maduro che si è detto contrario al suo ingresso perché [...]

Venezuela: Ue, 5 mln per aiuti umanitari

Venezuela: Ue, 5 mln per aiuti umanitari

(ANSA) – BRUXELLES, 5 FEB – La Commissione europea ha stanziato 5 milioni di euro di assistenza umanitaria per aiutare le persone più colpite dalla grave crisi socioeconomica in Venezuela. Lo ha annunciato il portavoce dell’esecutivo comunitario Margaritis Schinas. La somma va ad aggiungersi ai 34 milioni di euro già sbloccati nel 2018. Per facilitare l’assistenza sul campo, l’Ue intende inoltre aprire un ufficio umanitario a Caracas.

Enrico Montesano a Domenica In, l'aneddoto hot con Mara Venier: «Ricordi quando ti toccavo...?»

Enrico Montesano a Domenica In, l'aneddoto hot con Mara Venier: «Ricordi quando ti toccavo...?»

Dal teatro al cinema, passando per la televisione: Enrico Montesano può vantare una lunga e ricchissima carriera. L'attore romano, ospite di Mara Venier a Domenica In, ha esordito ringraziando la conduttrice del programma di RaiUno: «Sai davvero mettere a tuo agio gli ospiti, parlando con te non sembra mai di essere in uno studio televisivo, ma nel salotto di casa». Ricordando il passato, Enrico Montesano ha poi rivelato un aneddoto 'hot' che i meno giovani [...]

Enrico Montesano a Domenica In, l'aneddoto hot con Mara Venier: «Ricordi quando ti toccavo...?»

Enrico Montesano a Domenica In, l'aneddoto hot con Mara Venier: «Ricordi quando ti toccavo...?»

Dal teatro al cinema, passando per la televisione: Enrico Montesano può vantare una lunga e ricchissima carriera. L'attore romano, ospite di Mara Venier a Domenica In, ha esordito ringraziando la conduttrice del programma di RaiUno: «Sai davvero mettere a tuo agio gli ospiti, parlando con te non sembra mai di essere in uno studio televisivo, ma nel salotto di casa». Ricordando il passato, Enrico Montesano ha poi rivelato un aneddoto 'hot' che i meno giovani [...]

George Clooney e Amal Alamuddin matrimonio in crisi

George Clooney e Amal Alamuddin matrimonio in crisi

In questi giorni voci di gossip parlano che il matrimonio di George Clooney e Amal Alamuddin sia in crisi. Una fonte vicina ai due ha raccontato al sito di gossip “Radar Online” che la Amal sarebbe volata in Sardegna con i gemelli Ella e Alexander a seguito di una furiosa lite con il marito. Clooney smentisce tutto e ad “Hollywood Life” dichiara: "E' una storia totalmente inventata". George Clooney e Amal Alamuddin si sono sposati nel 2014 a Venezia, con [...]

Costa d'Avorio: Belgio accoglie Gbagbo

Costa d'Avorio: Belgio accoglie Gbagbo

(ANSA) – BRUXELLES, 2 FEB – Il Belgio ha accettato la richiesta della Corte penale internazionale (Cpi) di accogliere l’ex presidente della Costa d’Avorio Laurent Gbagbo. Lo ha reso noto oggi all’agenzia Belga un portavoce del ministero degli Esteri. Ieri la Cpi ha ordinato la libertà condizionata nei confronti di Gbagbo, che circa due settimane fa era stato assolto dall’accusa di aver perpetrato crimini di guerra per le violenze postelettorali nel [...]

Picasso e Velasquez...dall'ammirazione alla rivisitazione.

Picasso e Velasquez...dall'ammirazione alla rivisitazione.

"Se mi mettessi di buona lena a copiare Las Meninas, a un certo punto arriverei a un’interpretazione personale, dimenticando l’opera di Velázquez. Sicuramente modificherei o cambierei la luce, spostando dei personaggi. Così, poco a poco, le damigelle d’onore apparirebbero deplorevoli a un pittore che copiasse opere antiche in modo tradizionale. Non sarebbero più le figure che aveva visto sulla tela di Velázquez. Sarebbero solo le ‘mie’ Meninas ".Così [...]

Aja, rilascio condizionale per Gbagbo

Aja, rilascio condizionale per Gbagbo

(ANSA) – BRUXELLES, 1 FEB – La Corte penale internazionale dell’Aja (Cpi) ha ordinato la libertà condizionata dell’ex presidente della Costa d’Avorio Laurent Gbagbo, assolto dall’accusa di aver perpetrato crimini di guerra per le violenze postelettorali nel Paese africano del 2010. Lo scrive il quotidiano De Telegraaf nella sua versione online precisando che la decisione di assoluzione era stata presa lo scorso 15 gennaio. I giudici della Corte hanno [...]

Arrivano Le Prime Ristampe Del 2019, Alcune Interessanti, Altre Al Solito Inutili. Parte II: Humble Pie, Van Morrison, Pink Fairies, Eagles, Pamela Polland.

Arrivano Le Prime Ristampe Del 2019, Alcune Interessanti, Altre Al Solito Inutili. Parte II: Humble Pie, Van Morrison, Pink Fairies, Eagles, Pamela Polland.

Eccoci alla seconda parte dedicata alle ristampe in uscita tra febbraio e marzo. In teoria avevamo completato la lista di quelle di febbraio, ma all'ultimo minuto ho notato questo Humble Pie "inedito" che verrà pubblicato l'8 febbraio dai "miei amici" della Cleopatra e quindi l'ho aggiunto in extremis al Post. Partiamo proprio da questo. Humble Pie - Joint Effort: The Lost Album 1974/75 - Cleopatra Records - 08-02-2019 Di cosa si tratta? Secondo le [...]

Don Ciotti,mafia è problema,non migranti

Don Ciotti,mafia è problema,non migranti

(ANSA) – TRIESTE, 1 FEB – “Come mai da 150 anni continuiamo a parlare di mafia? Oggi il problema più grave non sono i migranti, è mettere testa sulla corruzione e sulle mafie nel nostro Paese”. Lo ha detto il presidente di Libera, don Luigi Ciotti, a margine della plenaria di apertura di Contromafiecorruzione a Trieste. “Mai come in questo momento – ha aggiunto – dobbiamo alzare la voce quando in molti scelgono prudente silenzio”. Don Ciotti ha [...]

Bardem-Gere: fate ripartire la Open Arms

Bardem-Gere: fate ripartire la Open Arms

(ANSA) – MADRID, 1 FEB – Attori come lo spagnolo Javier Bardem e lo statunitense Richard Gere fanno appello in un video a sbloccare la nave della ong Proactiva Open Arms, fermata dalle autorità spagnole nel porto di Barcellona. “Se salvare vite è un crimine, io sono un criminale perché sostengo Proactiva Open Arms”, è detto nel messaggio diffuso sui social network, nello stesso giorno in cui il ministro delle infrastrutture, José Abalos, in [...]

&id=HPN_Diritti+fondamentali+dell'uomo_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Diritti{{}}sociali" alt="" style="display:none;"/> ?>