Disastro di Fukushima Dai ichi

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Road
In rilievo

Road

Disastro di Fukushima Dai-ichi

La scheda: Disastro di Fukushima Dai-ichi

Coordinate: 37°25?17?N 141°01?57?E? / ?37.421389°N 141.0325°E37.421389, 141.0325
Il disastro di Fukushima Dai-ichi è una serie di quattro distinti incidenti occorsi presso la centrale nucleare omonima, a seguito del terremoto e maremoto del T?hoku dell'11 marzo 2011.



Disastro di Fukushima Dai-ichi:
Fotografia aerea del 16 marzo
Stato:  Giappone
Luogo: Centrale nucleare di Fukushima Dai-ichi
Data: 11 marzo 2011
Tipo: Disastro nucleare
Morti: accertati: 3[senza fonte]
Feriti: tecnici: alcuni[non chiaro] contaminati ed alcuni feriti (provvisorio) popolazione: alcuni[non chiaro] contaminati (provvisorio)[senza fonte]
Motivazione: Terremoto e maremoto del T?hoku del 2011
Inizialmente il ministro dell'ambiente, Stefania Prestigiacomo, aveva dichiarato che «la linea del Governo sul nucleare non cambia». Il 23 marzo però il Governo Berlusconi IV deliberava una moratoria di un anno sul programma nucleare italiano e il 31 marzo 2011 abrogava le disposizioni di legge approvate nel biennio 2008-2010 con le quali era stato deliberato di ritornare a edificare impianti atomici sul proprio territorio e sulle quali era pendente un referendum abrogativo tenutosi ugualmente il 12 e il 13 giugno 2011, che ha visto la popolazione esprimersi per la cancellazione delle norme che avrebbero consentito la produzione di energia elettrica nucleare sul territorio nazionale.

I NUOVI BARBARI

 Mi spiace dover scrivere ciò .Ma da un lato è quello che penso e dall'altro lato non intendo essere complice dal punto di vista logico e razionale di questo governo.Si sono proprio i nuovi barbari. E dico perchè:1 in primo luogo lo sprezzante atteggiamento che esso ha  sul problema migrazione.Che poi nn è un vero problema ma specchietto per le allodole. Si insiste su punto: prima gli italiani che vuol dire solo gli italiani.Si lotta senza quartiere a [...]

MARCIA: addio alla 50 km dopo Tokyo 2020

MARCIA: addio alla 50 km dopo Tokyo 2020

Proposte controverse da parte del comitato di marcia della Federazione Internazionale di Atletica (IAAF) per modificare le attuali distanze standard di 20 e 50 chilometri, con quest'ultima scomparsa dalla grande competizione internazionale, sono state " di fatto concordate". Annunciando la decisione ieri, il presidente della IAAF Sebastian Coe ha rivelato che due delle seguenti distanze saranno scelte  dopo il 2020 - 10 km, 20 km, 30 km o 35 km. Le proposte, [...]

Emergenza rifiuti

Ora che l'emergenza rifiuti a Napoli si sta risolvendo (?), qualcuno può spiegarmi perchè nessuno, a cominciare dal sindaco e dal governatore della Campania, è stato rinviato a giudizio oppure licenziato? Brunetta non doveva essere severo con i dipendenti pubblici fannulloni? Oppure mi è sfuggito qualcosa? "Ti sarà sfuggito che "cane....non mangia cane ""

Rispondi

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

FOTO: Disastro di Fukushima Dai-ichi

L'edificio del reattore uno della centrale di Fukushima, prima e dopo l'esplosione.

L'edificio del reattore uno della centrale di Fukushima, prima e dopo l'esplosione.

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

&id=HPN_Disastro+di+Fukushima+Dai+ichi_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Fukushima{{}}Daiichi{{}}nuclear{{}}disaster" alt="" style="display:none;"/> ?>