Disco vinilico

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Music
In rilievo

Music

Long playing

La scheda: Long playing

Il long playing (abbreviato con LP, conosciuto anche come 33 giri) è un formato di disco in vinile.
Il nome 33 giri deriva dalla velocità di rotazione di 33 giri (precisamente 33 e ⅓) al minuto con la quale vengono riprodotti. Generalmente questo formato è utilizzato per l'incisione degli album discografici: vi sono anche album doppi (double album), composti da due dischi, e tripli o con più dischi.
Per estensione con long playing, nel senso di raccolta di brani musicali, si fa riferimento anche ad altri tipi di supporto, come MC (musicassetta), CD (Compact disc) e DAT (Digital Audio Tape), pur mutando la tecnologia e la qualità di registrazione e di riproduzione.
I cosiddetti EP (Extended play) rappresentano una sorta di mini album con 4-7 brani.


deleted

deleted

I miei vinili: Virus

I miei vinili: Virus

                                                   THOUGHTS - 1971 -E dopo gli Armaggedon un'altra 'reliquia' tedesca, i Virus, sconosciuto sestetto che definire pazzesco è limitante.Vi invito ad ascoltare le note di 'King Eroin'  che aprono il disco, siamo nel 1971 ed è incredibile come un organo Hammond strappato di forza al binomio Jon Lord/Ken Hensley (per non dire Deep Purple/Uriah Heep) possa essere così [...]

EVENTI: Long playing

Nel 1948 furono introdotti i dischi in vinile, questi, rispetto ai vecchi dischi a 78 giri in gommalacca che andarono a sostituire, presentano un solco di spessore e profondità minori, per questo sono anche detti "microsolchi", e ruotano a velocità più bassa, consentendo una maggiore durata di registrazione e riuscendo a raggiungere e a volte a superare nei 33 giri i 30 minuti a facciata.

Nel 1948 furono introdotti i dischi in vinile, questi, rispetto ai vecchi dischi a 78 giri in gommalacca che andarono a sostituire, presentano un solco di spessore e profondità minori, per questo sono anche detti "microsolchi", e ruotano a velocità più bassa, consentendo una maggiore durata di registrazione e riuscendo a raggiungere e a volte a superare nei 33 giri i 30 minuti a facciata.

Nel 1948 furono introdotti i dischi in vinile, questi, rispetto ai vecchi dischi a 78 giri in gommalacca che andarono a sostituire, presentano un solco di spessore e profondità minori, per questo sono anche detti "microsolchi", e ruotano a velocità più bassa, consentendo una maggiore durata di registrazione e riuscendo a raggiungere e a volte a superare nei 33 giri i 30 minuti a facciata.

Nel 1948 furono introdotti i dischi in vinile, questi, rispetto ai vecchi dischi a 78 giri in gommalacca che andarono a sostituire, presentano un solco di spessore e profondità minori, per questo sono anche detti "microsolchi", e ruotano a velocità più bassa, consentendo una maggiore durata di registrazione e riuscendo a raggiungere e a volte a superare nei 33 giri i 30 minuti a facciata.

Nel 1948 furono introdotti i dischi in vinile, questi, rispetto ai vecchi dischi a 78 giri in gommalacca che andarono a sostituire, presentano un solco di spessore e profondità minori, per questo sono anche detti "microsolchi", e ruotano a velocità più bassa, consentendo una maggiore durata di registrazione e riuscendo a raggiungere e a volte a superare nei 33 giri i 30 minuti a facciata.

Nel 1948 furono introdotti i dischi in vinile, questi, rispetto ai vecchi dischi a 78 giri in gommalacca che andarono a sostituire, presentano un solco di spessore e profondità minori, per questo sono anche detti "microsolchi", e ruotano a velocità più bassa, consentendo una maggiore durata di registrazione e riuscendo a raggiungere e a volte a superare nei 33 giri i 30 minuti a facciata.

Nel 1948 furono introdotti i dischi in vinile, questi, rispetto ai vecchi dischi a 78 giri in gommalacca che andarono a sostituire, presentano un solco di spessore e profondità minori, per questo sono anche detti "microsolchi", e ruotano a velocità più bassa, consentendo una maggiore durata di registrazione e riuscendo a raggiungere e a volte a superare nei 33 giri i 30 minuti a facciata.

Nel 1948 furono introdotti i dischi in vinile, questi, rispetto ai vecchi dischi a 78 giri in gommalacca che andarono a sostituire, presentano un solco di spessore e profondità minori, per questo sono anche detti "microsolchi", e ruotano a velocità più bassa, consentendo una maggiore durata di registrazione e riuscendo a raggiungere e a volte a superare nei 33 giri i 30 minuti a facciata.

Nel 2011 il mercato italiano del vinile si è aggirato su 2,1 milioni di euro, risultando il quinto mercato europeo dopo Germania, Regno Unito, Francia e Paesi Bassi e il settimo del mondo.

Nel 2011 il mercato italiano del vinile si è aggirato su 2,1 milioni di euro, risultando il quinto mercato europeo dopo Germania, Regno Unito, Francia e Paesi Bassi e il settimo del mondo.

Nel 2011 il mercato italiano del vinile si è aggirato su 2,1 milioni di euro, risultando il quinto mercato europeo dopo Germania, Regno Unito, Francia e Paesi Bassi e il settimo del mondo.

Nel 2011 il mercato italiano del vinile si è aggirato su 2,1 milioni di euro, risultando il quinto mercato europeo dopo Germania, Regno Unito, Francia e Paesi Bassi e il settimo del mondo.

Nel 2011 il mercato italiano del vinile si è aggirato su 2,1 milioni di euro, risultando il quinto mercato europeo dopo Germania, Regno Unito, Francia e Paesi Bassi e il settimo del mondo.

Nel 2011 il mercato italiano del vinile si è aggirato su 2,1 milioni di euro, risultando il quinto mercato europeo dopo Germania, Regno Unito, Francia e Paesi Bassi e il settimo del mondo.

Nel 2011 il mercato italiano del vinile si è aggirato su 2,1 milioni di euro, risultando il quinto mercato europeo dopo Germania, Regno Unito, Francia e Paesi Bassi e il settimo del mondo.

Nel 2011 il mercato italiano del vinile si è aggirato su 2,1 milioni di euro, risultando il quinto mercato europeo dopo Germania, Regno Unito, Francia e Paesi Bassi e il settimo del mondo.

Nel 2013, la RIAA incorporò le riproduzioni on-demand nelle certificazioni per i singoli digitali.

Nel 2004, la Recording Industry Association of America (RIAA) introdusse le certificazioni dei singoli digitali a causa delle vendite significative di questi formati, con Hollaback Girl di Gwen Stefani che diventò il primo singolo digitale certificato platino.

I miei vinili: Armaggedon

                                             ARMAGGEDON - 1970 -Da non confondere con l'opera unica del quartetto formato da Keith Relf (ex Yadbirds e Renaissance)  ed altri noti personaggi del rock britannico.Ma quelli non furono gli unici Armaggedon a produrre un raro ed inestimabile disco negli anni settanta; ben cinque anni prima quatttro impavidi giovani berlinesi avevano sfiorato l'immobilismo musicale al di fuori [...]

IL Vinile

IL Vinile

                                           Il   ritorno del Vinile      Il vinile,era diventato un oggetto del passato, obsoleto e relegato negli scaffali di pochi e selezionati negozi frequentati da irriducibili nostalgici. Un oggetto del Novecento, sorpassato dal cd e dalla musica liquida in formato streaming. A salvarlo dall'estinzione, qualche anno fa, Ã¨ stata una silenziosa quanto tenace ribellione all'impalpabilità [...]

I miei vinili: Alice Cooper

I miei vinili: Alice Cooper

LACE AND WHISKEY - 1977       E' uno dei personaggi più assurdi della storia del rock; ha portato l'immaginario horror nella musica e giocato con ogni tipo di travestimento ispirando tutti. E Alice Cooper può fare quello che vuole, è arrivato al 10^ album di una carriera assurda e decide di divertirsi. Il punto di partenza è sempre l'idea teatrale del rock anni '70, il gusto dello spettacolo e la trasfigurazione della rock star in un personaggio. E Alice [...]

Emma: "Questo è il disco delle scommesse: produco e mi affido ai giovani"

Emma: "Questo è il disco delle scommesse: produco e mi affido ai giovani"

Si intitola "Adesso" il nuovo album di Emma, che esce venerdì 27 novembre a due anni e mezzo di distanza dal fortunato "Schiena". Un lavoro molto diverso dal precedente, che ha visto Emma nelle vesti di produttrice per la prima volta. "Era arrivato il tempo di divertirmi e di prendermi i miei tempi" dice lei a Tgcom24. E sottolinea come la musica sia la sua vita: "Non ho piani B: fare la cantante è l'unica cosa che voglio". Tra un tour via l'altro, Festival di [...]

CAPODANNO 2016 A Giardini-Naxos Taormina / CENONE + DISCO + HOTEL

CAPODANNO 2016 A Giardini-Naxos Taormina / CENONE + DISCO + HOTEL

info, prevendita e prenotazioni: 320/6223212 sms • whatsapp • facebook • wechat CENONE | DISCO | HOTEL ________________________ CENONE + DISCO + HOTEL A Partire da € 150 a Persona (1gg di pernotto + prima colazione) (SERVIZIO NAVETTA DALLA STRUTTURA AL TROPICANA A/R) Il prezzo può’ variare in base alle disponibilità alberghiere dovuto alla data di prenotazione o alle stelle. RELAX Pacchetto extra da aggiungere a 30€ al pacchetto scelto, che comprende [...]

Viola Turpeinen, forse la prima fisarmonicista ad aver registrato un disco

Viola Turpeinen, forse la prima fisarmonicista ad aver registrato un disco

Viola Turpeinen, nata nel 1909, di origini finlandesi, ha vissuto in america. Viola Turpeinen fu probabilmente la prima donna fisarmonicista a registrare, e certamente la prima stella della fisarmonica femminile in America. Di origine finlandese paese in cui la fisarmonica è per tradizione a "sitema a bottoni" suonò invece la fisarmonica a sistema "pianoforte" per l'incontro con diversi fisarmonicisti italiani. Studiò all'accademia di musica di Guido [...]

Un Musicista Che Si “Compromette”, Ma Solo Nel Titolo Del Disco! Steve Forbert – Compromised

Un Musicista Che Si “Compromette”, Ma Solo Nel Titolo Del Disco! Steve Forbert – Compromised

Steve Forbert – Compromised – Rock Ridge Music Sono passati 37 anni da quando un giovane di belle speranze, Steve Forbert cantautore del Mississippi trasferito a New York, esordiva con Alive On Arrival (78), seguito da un altro album ben riuscito come Jackrabbit Slim (79), da cui fu tratto un singolo, Romeo’s Tune (un piccolo gioiello) che varcò subito la soglia delle Top 20 delle classifiche americane, e da quel momento il buon Steve (come tanti altri) [...]

Un Disco Acustico "Elettrizzante"! Duke Robillard – The Acoustic Blues & Roots Of

Un Disco Acustico "Elettrizzante"! Duke Robillard – The Acoustic Blues & Roots Of

Duke Robillard – The Acoustic Blues & Roots Of – Dixiefrog/Stony Plain/Ird  Duke Robillard, senza che ce lo stiamo a ricordare tutte le volte, ma giusto per rimarcare il fatto, è uno dei principali chitarristi blues americani, in pista da una cinquantina di anni, anche se l’esordio discografico con i Roomful Of Blues risale "solo" al 1978 e quello da solista al 1984. Da allora, abbastanza regolarmente, pubblica all’incirca un album all’anno, perlopiù [...]

FOTO: Long playing

Testina di lettura

Testina di lettura

Testina di lettura

Testina di lettura

Testina di lettura

Testina di lettura

Testina di lettura

Testina di lettura

Testina di lettura

Testina di lettura

Testina di lettura

Testina di lettura

Testina di lettura

Testina di lettura

Questi Signori Non Fanno Un Disco Brutto Neanche Per Sbaglio! Los Lobos – Gates Of Gold

Questi Signori Non Fanno Un Disco Brutto Neanche Per Sbaglio! Los Lobos – Gates Of Gold

Los Lobos – Gates Of Gold – Savoy Jazz/Fontana/Proper CD Nel mondo della musica rock in pochi possono vantarsi di non avere mai sbagliato un disco, neppure mostri sacri del calibro di Bob Dylan, Paul Simon, Neil Young e John Fogerty (che pure fa un album ogni morte di Papa, ma Eye Of The Zombie era una mezza ciofeca), ma quasi nessuno, forse nemmeno Van Morrison o Richard Thompson riescono a mantenere uno standard alto come i Los Lobos. Infatti, in più di [...]

Un Disco Maturo, Tra Folk E Psichedelia! Kurt Vile – B’lieve I’m Goin’ Down

Un Disco Maturo, Tra Folk E Psichedelia! Kurt Vile – B’lieve I’m Goin’ Down

Kurt Vile – B’lieve I’m Goin’ Down  – Matador CD Fino a qualche anno fa ero convinto che Kurt Vile, musicista originario della Pennsylvania, fosse un bluesman, non so in base a cosa, forse l’aspetto fisico. Poi ho approfondito, e ho scoperto un cantautore raffinato, autore di una miscela intrigante di folk, rock e psichedelia, con influenze che vanno dalla musica che si faceva nei primi anni settanta nel Laurel Canyon a Syd Barrett, passando per Nick [...]

deleted

deleted

Si ristampa il vinile: il vero suono del reggae (DolceVita Online)

Si ristampa il vinile: il vero suono del reggae (DolceVita Online)

  Con la tecnologia e l’era del digitale che avanza velocemente sembrava che il mercato del vinile avesse i giorni contati. In tutta questa offerta invece la domanda dei dischi old style non è mai calata. Un mercato che si basa sul collezionismo ed il ritorno di molti sound nel rivalutare il prezioso supporto sta portando ad una contro tendenza mai vista sul mercato. Impossibile scindere il vinile dal reggae? Per i duri e puri probabilmente sì, ma c’è anche [...]

"Che Meraviglia!", Uno Dei Dischi Dell'Anno. Patty Griffin - Servant Of Love

"Che Meraviglia!", Uno Dei Dischi Dell'Anno. Patty Griffin - Servant Of Love

Patty Griffin – Servant of Love – PGM/Thirty Tigers 25-09-2015 Quando ti ritrovi ad esclamare tutto da solo come un pirla “Che meraviglia”, mentre ascolti un disco, i casi sono due, o ti devi trovare un buon psichiatra oppure il disco che stai ascoltando è veramente bello. E’ quello che è capitato a chi vi scrive ascoltando il brano Made Of The Sun, tratto da Servant Of Love, il decimo album di questa magnifica cantautrice americana, una delle più [...]

FOCUS E DISCHI .....

Sbarcano nel pianeta prof le prime focus stradali con i dischi .......... sarà il freno del futuro anche per le stradali ......... facile pensare che sarà così ......

Il Disco Dell’Estate! E Dell’Autunno, Dell’Inverno… Warren Haynes featuring Railroad Earth – Ashes And Dust

Il Disco Dell’Estate! E Dell’Autunno, Dell’Inverno… Warren Haynes featuring Railroad Earth – Ashes And Dust

Warren Haynes featuring Railroad Earth – Ashes And Dust – Provogue CD/Deluxe 2CD Sono dell’opinione che Warren Haynes sia il miglior musicista emerso in America negli ultimi trent’anni. Un’affermazione importante lo so, ma trovatemelo voi un altro che viene chiamato nella riformata Allman Brothers Band a sostituire Duane Allman (cioè uno dei più grandi chitarristi di tutti i tempi), forma una band da dopolavoro (i Gov’t Mule) trasformandola in uno [...]

Facce Poco Raccomandabili, Ma Disco Molto Raccomandato! Da Birmingham, Alabama Via Nashville, Banditos

Facce Poco Raccomandabili, Ma Disco Molto Raccomandato! Da Birmingham, Alabama Via Nashville, Banditos

Banditos – Banditos – Bloodshot Records/Ird Quando vi capita tra le mani il CD di una band all’esordio, e questo omonimo album è tale per i Banditos, nell’era di internet digiti il nome e vai a vedere cosa trovi. Uno dei primi luoghi dove capiti è il sito del gruppo o della casa discografica, quindi leggi e vai ad approfondire. Nel frattempo inizi ad ascoltare, perché se l’occhio vuole la sua parte, anche l’orecchio reclama la sua quota, meglio se [...]

deleted

deleted

festa della repubblica aforismi video immagini canzoni - frasi libri dischi di 4tu©

"La festa della Repubblica è un po' come la festa delle donne.......oggi promettiamo...domani dimentichiamo... oppure se ne dimentica lei..." di 4tu© cerca 4tu su youtube, spotify, instagram

&id=HPN_Disco+vinilico_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Disco{{}}vinilico" alt="" style="display:none;"/> ?>