Domenica Bert

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Risultati relativi a Domenica Bert . Cerca invece Domenica Bertè.

Vedi anche

Località
In rilievo

Località

Mia Martini

La scheda: Mia Martini

Mia Martini, pseudonimo di Domenica Bertè, detta Mimì (Bagnara Calabra, 20 settembre 1947 – Cardano al Campo, 12 maggio 1995), è stata una cantante italiana e in alcune occasioni anche cantautrice.
Sorella maggiore di Loredana Bertè, è considerata da molti esperti la voce femminile più bella ed espressiva della musica leggera italiana di sempre, caratterizzata dal suo essere sofisticata e con una forte intensità interpretativa.
Il suo album di debutto, Oltre la collina, è giudicato tra i migliori lavori italiani mai realizzati di sempre. Successi come Padre davvero (1971), Piccolo uomo, Donna sola (1972), Minuetto, Il guerriero (1973), Inno (1974), Donna con te (1975), Che vuoi che sia... (1976) e Per amarti (1977) la consacrarono tra le protagoniste della musica italiana negli anni settanta.
Nel corso della sua carriera ha interpretato brani in italiano, veneto, calabrese, napoletano, romanesco, inglese, francese, spagnolo, portoghese, tedesco e greco. Con la sua voce dal timbro ben riconoscibile per potenza e impatto emotivo, cantò il meglio della canzone d'autore italiana e internazionale, collaborando con alcuni tra i più grandi nomi del panorama musicale, non solo italiano. Per lei hanno scritto, tra gli altri, Biagio Antonacci, Claudio Baglioni, Dodi Battaglia, Lucio Battisti, Gianni Bella, Dario Baldan Bembo, Giancarlo Bigazzi, Franco Califano, Mimmo Cavallo, Riccardo Cocciante, Giorgio Conte, Paolo Conte, Fabrizio De André, Francesco De Gregori, Ivano Fossati, Enzo Gragnaniello, Bruno Lauzi, Mango, Amedeo Minghi, Mariella Nava, Mauro Pagani, Maurizio Piccoli, Mogol, Stefano Rosso, Enrico Ruggeri, Shel Shapiro, Umberto Tozzi, Antonello Venditti e Carla Vistarini.


Mario Lavezzi festeggia 50 anni carriera

Mario Lavezzi festeggia 50 anni carriera

(ANSA) – ROMA, 19 MAR – Mario Lavezzi, 71 anni, festeggia 50 anni di musica d’autore. Compositore, musicista, cantautore, produttore, arrangiatore, talent-scout, promotore: una carriera di successo, costellata di hit e da numerose collaborazioni con artisti per i quali ha spesso contribuito a decretarne la celebrità. La sua prima composizione fu pubblicata il 21 marzo 1969 grazie all’incontro con Battisti e Mogol, che segnò gli inizi: “Il primo giorno [...]

Torna la Carrà su Rai3, ospite Fiorello

Torna la Carrà su Rai3, ospite Fiorello

(ANSA) – ROMA, 18 MAR – Raffaella Carrà torna in tv con una nuova trasmissione, stavolta incentrata sulle interviste, in onda dal 4 aprile su Rai3. Secondo quanto si apprende, il titolo, che fa il verso ad una delle sue hit più popolari, è ‘A raccontare comincia tu’. Il primo ospite Rosario Fiorello, come ha lui stesso annunciato su Radio Deejay durante il suo varietà radiofonico ‘Il Rosario della Sera’. La Raffa nazionale, che riuscì a [...]

EVENTI: Mia Martini

Nel 2000 la trasmissione di Giovanni Anversa, Racconti di vita, dedica una puntata alla figura di Mia Martini, con le testimonianze della sorella Olivia Bertè, dell'amica e corista Aida Cooper, degli autori Bruno Lauzi e Dario Baldan Bembo, e con Pippo Baudo e Menico Caroli, biografo della cantante.

Nel 2000 esce, sempre per la Sony Music, la raccolta Mimì sarà, a cinque anni esatti dalla scomparsa della cantante.

Nel 2000 la trasmissione di Giovanni Anversa, Racconti di vita, dedica una puntata alla figura di Mia Martini, con le testimonianze della sorella Olivia Bertè, dell'amica e corista Aida Cooper, degli autori Bruno Lauzi e Dario Baldan Bembo, e con Pippo Baudo e Menico Caroli, biografo della cantante.

Nel 2000 esce, sempre per la Sony Music, la raccolta Mimì sarà, a cinque anni esatti dalla scomparsa della cantante.

Nel 2000 la trasmissione di Giovanni Anversa, Racconti di vita, dedica una puntata alla figura di Mia Martini, con le testimonianze della sorella Olivia Bertè, dell'amica e corista Aida Cooper, degli autori Bruno Lauzi e Dario Baldan Bembo, e con Pippo Baudo e Menico Caroli, biografo della cantante.

Nel 2000 esce, sempre per la Sony Music, la raccolta Mimì sarà, a cinque anni esatti dalla scomparsa della cantante.

Nel 2000 la trasmissione di Giovanni Anversa, Racconti di vita, dedica una puntata alla figura di Mia Martini, con le testimonianze della sorella Olivia Bertè, dell'amica e corista Aida Cooper, degli autori Bruno Lauzi e Dario Baldan Bembo, e con Pippo Baudo e Menico Caroli, biografo della cantante.

Nel 2000 esce, sempre per la Sony Music, la raccolta Mimì sarà, a cinque anni esatti dalla scomparsa della cantante.

Nel 2000 la trasmissione di Giovanni Anversa, Racconti di vita, dedica una puntata alla figura di Mia Martini, con le testimonianze della sorella Olivia Bertè, dell'amica e corista Aida Cooper, degli autori Bruno Lauzi e Dario Baldan Bembo, e con Pippo Baudo e Menico Caroli, biografo della cantante.

Nel 2000 esce, sempre per la Sony Music, la raccolta Mimì sarà, a cinque anni esatti dalla scomparsa della cantante.

Nel 1977 viene scelta per rappresentare l'Italia all'Eurovision Song Contest con Libera, singolo che viene inciso in varie lingue e pubblicato in paesi come Spagna, Inghilterra, Canada, Giappone, e parecchi altri, dove riscuote un discreto successo malgrado il piazzamento non esaltante conseguito alla rassegna europea (13º posto).

Nel 1977 viene scelta per rappresentare l'Italia all'Eurovision Song Contest con Libera, singolo che viene inciso in varie lingue e pubblicato in paesi come Spagna, Inghilterra, Canada, Giappone, e parecchi altri, dove riscuote un discreto successo malgrado il piazzamento non esaltante conseguito alla rassegna europea (13º posto).

Nel 1977 viene scelta per rappresentare l'Italia all'Eurovision Song Contest con Libera, singolo che viene inciso in varie lingue e pubblicato in paesi come Spagna, Inghilterra, Canada, Giappone, e parecchi altri, dove riscuote un discreto successo malgrado il piazzamento non esaltante conseguito alla rassegna europea (13º posto).

Nel 1977 viene scelta per rappresentare l'Italia all'Eurovision Song Contest con Libera, singolo che viene inciso in varie lingue e pubblicato in paesi come Spagna, Inghilterra, Canada, Giappone, e parecchi altri, dove riscuote un discreto successo malgrado il piazzamento non esaltante conseguito alla rassegna europea (13º posto).

Nel 1977 viene scelta per rappresentare l'Italia all'Eurovision Song Contest con Libera, singolo che viene inciso in varie lingue e pubblicato in paesi come Spagna, Inghilterra, Canada, Giappone, e parecchi altri, dove riscuote un discreto successo malgrado il piazzamento non esaltante conseguito alla rassegna europea (13º posto).

Nel 1976 la cantante sembra nuovamente convinta a partecipare al Festival di Sanremo col brano L'amore è il mio orizzonte, salvo poi - ancora una volta - ripensarci in extremis.

Nel 1976 la cantante sembra nuovamente convinta a partecipare al Festival di Sanremo col brano L'amore è il mio orizzonte, salvo poi - ancora una volta - ripensarci in extremis.

Nel 1976 la cantante sembra nuovamente convinta a partecipare al Festival di Sanremo col brano L'amore è il mio orizzonte, salvo poi - ancora una volta - ripensarci in extremis.

Nel 1976 la cantante sembra nuovamente convinta a partecipare al Festival di Sanremo col brano L'amore è il mio orizzonte, salvo poi - ancora una volta - ripensarci in extremis.

Nel 1976 la cantante sembra nuovamente convinta a partecipare al Festival di Sanremo col brano L'amore è il mio orizzonte, salvo poi - ancora una volta - ripensarci in extremis.

Nel 1998 anche Renato Zero le ha dedicato una canzone dal titolo La grande assente, incluso nell'album Amore dopo amore.

Nel 1998 la Sony Music propone il progetto Fortemente Bertè, che comprende la pubblicazione di due album dal vivo delle due sorelle Loredana Bertè (Decisamente Loredana) e Mia Martini (Semplicemente Mimì): Semplicemente Mimì è un disco dal vivo ricavato dalla registrazione di un concerto che la Martini aveva tenuto nell'isola di Procida nell'estate del 1993.

Nel 1998 anche Renato Zero le ha dedicato una canzone dal titolo La grande assente, incluso nell'album Amore dopo amore.

Nel 1998 la Sony Music propone il progetto Fortemente Bertè, che comprende la pubblicazione di due album dal vivo delle due sorelle Loredana Bertè (Decisamente Loredana) e Mia Martini (Semplicemente Mimì): Semplicemente Mimì è un disco dal vivo ricavato dalla registrazione di un concerto che la Martini aveva tenuto nell'isola di Procida nell'estate del 1993.

Nel 1998 anche Renato Zero le ha dedicato una canzone dal titolo La grande assente, incluso nell'album Amore dopo amore.

Nel 1998 la Sony Music propone il progetto Fortemente Bertè, che comprende la pubblicazione di due album dal vivo delle due sorelle Loredana Bertè (Decisamente Loredana) e Mia Martini (Semplicemente Mimì): Semplicemente Mimì è un disco dal vivo ricavato dalla registrazione di un concerto che la Martini aveva tenuto nell'isola di Procida nell'estate del 1993.

Nel 1998 anche Renato Zero le ha dedicato una canzone dal titolo La grande assente, incluso nell'album Amore dopo amore.

Nel 1998 la Sony Music propone il progetto Fortemente Bertè, che comprende la pubblicazione di due album dal vivo delle due sorelle Loredana Bertè (Decisamente Loredana) e Mia Martini (Semplicemente Mimì): Semplicemente Mimì è un disco dal vivo ricavato dalla registrazione di un concerto che la Martini aveva tenuto nell'isola di Procida nell'estate del 1993.

Nel 1998 anche Renato Zero le ha dedicato una canzone dal titolo La grande assente, incluso nell'album Amore dopo amore.

Nel 1998 la Sony Music propone il progetto Fortemente Bertè, che comprende la pubblicazione di due album dal vivo delle due sorelle Loredana Bertè (Decisamente Loredana) e Mia Martini (Semplicemente Mimì): Semplicemente Mimì è un disco dal vivo ricavato dalla registrazione di un concerto che la Martini aveva tenuto nell'isola di Procida nell'estate del 1993.

Nel 1991 pubblica Mi basta solo che sia un amore, una raccolta delle sue canzoni d'amore più belle in versione originale, unitamente all'inedito Scrupoli, sigla dell'omonimo programma televisivo.

Nel 1991 pubblica Mi basta solo che sia un amore, una raccolta delle sue canzoni d'amore più belle in versione originale, unitamente all'inedito Scrupoli, sigla dell'omonimo programma televisivo.

Nel 1991 pubblica Mi basta solo che sia un amore, una raccolta delle sue canzoni d'amore più belle in versione originale, unitamente all'inedito Scrupoli, sigla dell'omonimo programma televisivo.

Nel 1991 pubblica Mi basta solo che sia un amore, una raccolta delle sue canzoni d'amore più belle in versione originale, unitamente all'inedito Scrupoli, sigla dell'omonimo programma televisivo.

Nel 1991 pubblica Mi basta solo che sia un amore, una raccolta delle sue canzoni d'amore più belle in versione originale, unitamente all'inedito Scrupoli, sigla dell'omonimo programma televisivo.

Nel 1990, al Festival di Sanremo, bissa il successo dell'anno precedente interpretando con la consueta classe La nevicata del '56 (C.

Nel 1990, al Festival di Sanremo, bissa il successo dell'anno precedente interpretando con la consueta classe La nevicata del '56 (C.

Nel 1990, al Festival di Sanremo, bissa il successo dell'anno precedente interpretando con la consueta classe La nevicata del '56 (C.

Nel 1990, al Festival di Sanremo, bissa il successo dell'anno precedente interpretando con la consueta classe La nevicata del '56 (C.

Nel 1990, al Festival di Sanremo, bissa il successo dell'anno precedente interpretando con la consueta classe La nevicata del '56 (C.

Nel 1971 esce per la RCA Italiana Padre davvero, il primo brano pubblicato col nome di Mia Martini e registrato con il complesso La Macchina.

Nel 1971 esce per la RCA Italiana Padre davvero, il primo brano pubblicato col nome di Mia Martini e registrato con il complesso La Macchina.

Nel 1971 esce per la RCA Italiana Padre davvero, il primo brano pubblicato col nome di Mia Martini e registrato con il complesso La Macchina.

Nel 1971 esce per la RCA Italiana Padre davvero, il primo brano pubblicato col nome di Mia Martini e registrato con il complesso La Macchina.

Nel 1971 esce per la RCA Italiana Padre davvero, il primo brano pubblicato col nome di Mia Martini e registrato con il complesso La Macchina.

Nel 2004 anche la Warner pubblica una raccolta con inediti, intitolata E parlo ancora di te.

Nel 2004 anche la Warner pubblica una raccolta con inediti, intitolata E parlo ancora di te.

Nel 2004 anche la Warner pubblica una raccolta con inediti, intitolata E parlo ancora di te.

Nel 2004 anche la Warner pubblica una raccolta con inediti, intitolata E parlo ancora di te.

Nel 2004 anche la Warner pubblica una raccolta con inediti, intitolata E parlo ancora di te.

Nel 1970 partecipa come corista, insieme alla sorella Loredana e ai Cantori Moderni di Alessandroni, al disco Per un pugno di samba, inciso durante il suo soggiorno a Roma da Chico Buarque de Hollanda, di cui la cantante sarà sempre grande estimatrice.

Nel 1970 partecipa come corista, insieme alla sorella Loredana e ai Cantori Moderni di Alessandroni, al disco Per un pugno di samba, inciso durante il suo soggiorno a Roma da Chico Buarque de Hollanda, di cui la cantante sarà sempre grande estimatrice.

Nel 1970 partecipa come corista, insieme alla sorella Loredana e ai Cantori Moderni di Alessandroni, al disco Per un pugno di samba, inciso durante il suo soggiorno a Roma da Chico Buarque de Hollanda, di cui la cantante sarà sempre grande estimatrice.

Nel 1970 partecipa come corista, insieme alla sorella Loredana e ai Cantori Moderni di Alessandroni, al disco Per un pugno di samba, inciso durante il suo soggiorno a Roma da Chico Buarque de Hollanda, di cui la cantante sarà sempre grande estimatrice.

Nel 1970 partecipa come corista, insieme alla sorella Loredana e ai Cantori Moderni di Alessandroni, al disco Per un pugno di samba, inciso durante il suo soggiorno a Roma da Chico Buarque de Hollanda, di cui la cantante sarà sempre grande estimatrice.

Nel 1992 è di nuovo in gara al Festival di Sanremo con un altro dei suoi maggiori successi, Gli uomini non cambiano, su testo di Giancarlo Bigazzi e Beppe Dati, due fra gli autori più prolifici della musica italiana.

Nel 1992 è di nuovo in gara al Festival di Sanremo con un altro dei suoi maggiori successi, Gli uomini non cambiano, su testo di Giancarlo Bigazzi e Beppe Dati, due fra gli autori più prolifici della musica italiana.

Nel 1992 è di nuovo in gara al Festival di Sanremo con un altro dei suoi maggiori successi, Gli uomini non cambiano, su testo di Giancarlo Bigazzi e Beppe Dati, due fra gli autori più prolifici della musica italiana.

Nel 1992 è di nuovo in gara al Festival di Sanremo con un altro dei suoi maggiori successi, Gli uomini non cambiano, su testo di Giancarlo Bigazzi e Beppe Dati, due fra gli autori più prolifici della musica italiana.

Nel 1992 è di nuovo in gara al Festival di Sanremo con un altro dei suoi maggiori successi, Gli uomini non cambiano, su testo di Giancarlo Bigazzi e Beppe Dati, due fra gli autori più prolifici della musica italiana.

Il 18 maggio 1995 la trasmissione Temporeale condotta da Michele Santoro, in onda su Rai 3, ha dedicato una puntata alla cantante appena scomparsa: al programma partecipò anche Carmen Consoli, giovane cantautrice, all'epoca del tutto sconosciuta.

Il 18 maggio 1995 la trasmissione Temporeale condotta da Michele Santoro, in onda su Rai 3, ha dedicato una puntata alla cantante appena scomparsa: al programma partecipò anche Carmen Consoli, giovane cantautrice, all'epoca del tutto sconosciuta.

Il 18 maggio 1995 la trasmissione Temporeale condotta da Michele Santoro, in onda su Rai 3, ha dedicato una puntata alla cantante appena scomparsa: al programma partecipò anche Carmen Consoli, giovane cantautrice, all'epoca del tutto sconosciuta.

Il 18 maggio 1995 la trasmissione Temporeale condotta da Michele Santoro, in onda su Rai 3, ha dedicato una puntata alla cantante appena scomparsa: al programma partecipò anche Carmen Consoli, giovane cantautrice, all'epoca del tutto sconosciuta.

Il 18 maggio 1995 la trasmissione Temporeale condotta da Michele Santoro, in onda su Rai 3, ha dedicato una puntata alla cantante appena scomparsa: al programma partecipò anche Carmen Consoli, giovane cantautrice, all'epoca del tutto sconosciuta.

Nel 2006 Gilda Giuliani realizza Canto Mimì, un recital di circa due ore, che ripercorre cronologicamente la carriera musicale di Mia Martini.

Nel 2006, sempre per la Sony BMG, esce una seconda antologia (doppia) di registrazioni inedite: venti brani equamente suddivisi in inediti, provini, versioni alternative di canzoni già edite ed esecuzioni dal vivo.

Nel 2006 Gilda Giuliani realizza Canto Mimì, un recital di circa due ore, che ripercorre cronologicamente la carriera musicale di Mia Martini.

Nel 2006, sempre per la Sony BMG, esce una seconda antologia (doppia) di registrazioni inedite: venti brani equamente suddivisi in inediti, provini, versioni alternative di canzoni già edite ed esecuzioni dal vivo.

Nel 2006 Gilda Giuliani realizza Canto Mimì, un recital di circa due ore, che ripercorre cronologicamente la carriera musicale di Mia Martini.

Nel 2006, sempre per la Sony BMG, esce una seconda antologia (doppia) di registrazioni inedite: venti brani equamente suddivisi in inediti, provini, versioni alternative di canzoni già edite ed esecuzioni dal vivo.

Nel 2006 Gilda Giuliani realizza Canto Mimì, un recital di circa due ore, che ripercorre cronologicamente la carriera musicale di Mia Martini.

Nel 2006, sempre per la Sony BMG, esce una seconda antologia (doppia) di registrazioni inedite: venti brani equamente suddivisi in inediti, provini, versioni alternative di canzoni già edite ed esecuzioni dal vivo.

Nel 2006 Gilda Giuliani realizza Canto Mimì, un recital di circa due ore, che ripercorre cronologicamente la carriera musicale di Mia Martini.

Nel 2006, sempre per la Sony BMG, esce una seconda antologia (doppia) di registrazioni inedite: venti brani equamente suddivisi in inediti, provini, versioni alternative di canzoni già edite ed esecuzioni dal vivo.

Nel 1972 la RCA tenta di mandare Mia Martini al Festival di Sanremo con il brano Credo, altra perla appartenente al suo filone spirituale, che però non viene ammessa alla kermesse: il disco uscirà ugualmente, ma in pochissime copie.

Nel 1972 la RCA tenta di mandare Mia Martini al Festival di Sanremo con il brano Credo, altra perla appartenente al suo filone spirituale, che però non viene ammessa alla kermesse: il disco uscirà ugualmente, ma in pochissime copie.

Nel 1972 la RCA tenta di mandare Mia Martini al Festival di Sanremo con il brano Credo, altra perla appartenente al suo filone spirituale, che però non viene ammessa alla kermesse: il disco uscirà ugualmente, ma in pochissime copie.

Nel 1972 la RCA tenta di mandare Mia Martini al Festival di Sanremo con il brano Credo, altra perla appartenente al suo filone spirituale, che però non viene ammessa alla kermesse: il disco uscirà ugualmente, ma in pochissime copie.

Nel 1972 la RCA tenta di mandare Mia Martini al Festival di Sanremo con il brano Credo, altra perla appartenente al suo filone spirituale, che però non viene ammessa alla kermesse: il disco uscirà ugualmente, ma in pochissime copie.

Nel 1994 passa ad una nuova casa discografica, la RTI Music, con cui termina di incidere il nuovo album iniziato attraverso la precedente etichetta, con la quale però sorgono nuove divergenze.

Nel 1994 passa ad una nuova casa discografica, la RTI Music, con cui termina di incidere il nuovo album iniziato attraverso la precedente etichetta, con la quale però sorgono nuove divergenze.

Nel 1994 passa ad una nuova casa discografica, la RTI Music, con cui termina di incidere il nuovo album iniziato attraverso la precedente etichetta, con la quale però sorgono nuove divergenze.

Nel 1994 passa ad una nuova casa discografica, la RTI Music, con cui termina di incidere il nuovo album iniziato attraverso la precedente etichetta, con la quale però sorgono nuove divergenze.

Nel 1994 passa ad una nuova casa discografica, la RTI Music, con cui termina di incidere il nuovo album iniziato attraverso la precedente etichetta, con la quale però sorgono nuove divergenze.

Nel 1997, la BMG Ricordi raccoglie, per la prima volta su cd, tutte le incisioni anni settanta realizzate in spagnolo dall'artista per il mercato latino (Mi canto español).

Nel 1997, la BMG Ricordi raccoglie, per la prima volta su cd, tutte le incisioni anni settanta realizzate in spagnolo dall'artista per il mercato latino (Mi canto español).

Nel 1997, la BMG Ricordi raccoglie, per la prima volta su cd, tutte le incisioni anni settanta realizzate in spagnolo dall'artista per il mercato latino (Mi canto español).

Nel 1997, la BMG Ricordi raccoglie, per la prima volta su cd, tutte le incisioni anni settanta realizzate in spagnolo dall'artista per il mercato latino (Mi canto español).

Nel 1997, la BMG Ricordi raccoglie, per la prima volta su cd, tutte le incisioni anni settanta realizzate in spagnolo dall'artista per il mercato latino (Mi canto español).

Nel 1974 Mia Martini è considerata dalla critica europea la cantante dell'anno.

Nel 1974 Mia Martini è considerata dalla critica europea la cantante dell'anno.

Nel 1974 Mia Martini è considerata dalla critica europea la cantante dell'anno.

Nel 1974 Mia Martini è considerata dalla critica europea la cantante dell'anno.

Nel 1974 Mia Martini è considerata dalla critica europea la cantante dell'anno.

Dal 1996 il "Premio della critica" del Festival di Sanremo è intitolato alla sua memoria, diventando così Premio della Critica Mia Martini, mentre si sono sprecate negli anni successivi le pubblicazioni postume di raccolte con brani inediti e no, che hanno sempre suscitato l'interesse dei numerosi estimatori e del grande pubblico che ancora oggi la ricorda e l'ama.

Nel 1996 Paolo Limiti conduce su Rai 3 Ciao Mimì, dove vengono riproposti filmati di repertorio, unitamente alle testimonianze in studio di Dori Ghezzi, Enzo Gragnaniello, Alba Calia, Luciano Tallarini, e in collegamento Loredana Bertè e Marisa Laurito.

Nel 1996, un anno dopo la sua morte, la RTI Music, sua ultima casa discografica, pubblica la raccolta intitolata proprio 1996, che è la compilation dell'artista che ha riscosso maggior successo di classifica (64º album più venduto dell'anno).

Dal 1996 il "Premio della critica" del Festival di Sanremo è intitolato alla sua memoria, diventando così Premio della Critica Mia Martini, mentre si sono sprecate negli anni successivi le pubblicazioni postume di raccolte con brani inediti e no, che hanno sempre suscitato l'interesse dei numerosi estimatori e del grande pubblico che ancora oggi la ricorda e l'ama.

Nel 1996 Paolo Limiti conduce su Rai 3 Ciao Mimì, dove vengono riproposti filmati di repertorio, unitamente alle testimonianze in studio di Dori Ghezzi, Enzo Gragnaniello, Alba Calia, Luciano Tallarini, e in collegamento Loredana Bertè e Marisa Laurito.

Nel 1996, un anno dopo la sua morte, la RTI Music, sua ultima casa discografica, pubblica la raccolta intitolata proprio 1996, che è la compilation dell'artista che ha riscosso maggior successo di classifica (64º album più venduto dell'anno).

Dal 1996 il "Premio della critica" del Festival di Sanremo è intitolato alla sua memoria, diventando così Premio della Critica Mia Martini, mentre si sono sprecate negli anni successivi le pubblicazioni postume di raccolte con brani inediti e no, che hanno sempre suscitato l'interesse dei numerosi estimatori e del grande pubblico che ancora oggi la ricorda e l'ama.

Nel 1996 Paolo Limiti conduce su Rai 3 Ciao Mimì, dove vengono riproposti filmati di repertorio, unitamente alle testimonianze in studio di Dori Ghezzi, Enzo Gragnaniello, Alba Calia, Luciano Tallarini, e in collegamento Loredana Bertè e Marisa Laurito.

Nel 1996, un anno dopo la sua morte, la RTI Music, sua ultima casa discografica, pubblica la raccolta intitolata proprio 1996, che è la compilation dell'artista che ha riscosso maggior successo di classifica (64º album più venduto dell'anno).

Dal 1996 il "Premio della critica" del Festival di Sanremo è intitolato alla sua memoria, diventando così Premio della Critica Mia Martini, mentre si sono sprecate negli anni successivi le pubblicazioni postume di raccolte con brani inediti e no, che hanno sempre suscitato l'interesse dei numerosi estimatori e del grande pubblico che ancora oggi la ricorda e l'ama.

Nel 1996 Paolo Limiti conduce su Rai 3 Ciao Mimì, dove vengono riproposti filmati di repertorio, unitamente alle testimonianze in studio di Dori Ghezzi, Enzo Gragnaniello, Alba Calia, Luciano Tallarini, e in collegamento Loredana Bertè e Marisa Laurito.

Nel 1996, un anno dopo la sua morte, la RTI Music, sua ultima casa discografica, pubblica la raccolta intitolata proprio 1996, che è la compilation dell'artista che ha riscosso maggior successo di classifica (64º album più venduto dell'anno).

Dal 1996 il "Premio della critica" del Festival di Sanremo è intitolato alla sua memoria, diventando così Premio della Critica Mia Martini, mentre si sono sprecate negli anni successivi le pubblicazioni postume di raccolte con brani inediti e no, che hanno sempre suscitato l'interesse dei numerosi estimatori e del grande pubblico che ancora oggi la ricorda e l'ama.

Nel 1996 Paolo Limiti conduce su Rai 3 Ciao Mimì, dove vengono riproposti filmati di repertorio, unitamente alle testimonianze in studio di Dori Ghezzi, Enzo Gragnaniello, Alba Calia, Luciano Tallarini, e in collegamento Loredana Bertè e Marisa Laurito.

Nel 1996, un anno dopo la sua morte, la RTI Music, sua ultima casa discografica, pubblica la raccolta intitolata proprio 1996, che è la compilation dell'artista che ha riscosso maggior successo di classifica (64º album più venduto dell'anno).

Nel 2007 esce per la Sony BMG anche Liberamente Mia, confezione di un cd + DVD, che ripercorrono l'intera carriera di Mia Martini, in collaborazione con Rai Trade.

Nel 2007 esce per la Sony BMG anche Liberamente Mia, confezione di un cd + DVD, che ripercorrono l'intera carriera di Mia Martini, in collaborazione con Rai Trade.

Nel 2007 esce per la Sony BMG anche Liberamente Mia, confezione di un cd + DVD, che ripercorrono l'intera carriera di Mia Martini, in collaborazione con Rai Trade.

Nel 2007 esce per la Sony BMG anche Liberamente Mia, confezione di un cd + DVD, che ripercorrono l'intera carriera di Mia Martini, in collaborazione con Rai Trade.

Nel 2007 esce per la Sony BMG anche Liberamente Mia, confezione di un cd + DVD, che ripercorrono l'intera carriera di Mia Martini, in collaborazione con Rai Trade.

Nel 1989 è il musicista e discografico Gianni Sanjust, che molti anni prima aveva seguito il suo percorso artistico alla Ricordi, a riportarla sulle scene.

Nel 1989 è il musicista e discografico Gianni Sanjust, che molti anni prima aveva seguito il suo percorso artistico alla Ricordi, a riportarla sulle scene.

Nel 1989 è il musicista e discografico Gianni Sanjust, che molti anni prima aveva seguito il suo percorso artistico alla Ricordi, a riportarla sulle scene.

Nel 1989 è il musicista e discografico Gianni Sanjust, che molti anni prima aveva seguito il suo percorso artistico alla Ricordi, a riportarla sulle scene.

Nel 1989 è il musicista e discografico Gianni Sanjust, che molti anni prima aveva seguito il suo percorso artistico alla Ricordi, a riportarla sulle scene.

Nel 1969 sconta quattro mesi di carcere a Tempio Pausania per essere stata scoperta in possesso di una sigaretta di marijuana durante una serata in una nota discoteca in Sardegna, reato che all'epoca non prevede ancora alcuna distinzione dal possesso di altre forme di stupefacenti, e pertanto severamente perseguibile.

Nel 1969 sconta quattro mesi di carcere a Tempio Pausania per essere stata scoperta in possesso di una sigaretta di marijuana durante una serata in una nota discoteca in Sardegna, reato che all'epoca non prevede ancora alcuna distinzione dal possesso di altre forme di stupefacenti, e pertanto severamente perseguibile.

Nel 1969 sconta quattro mesi di carcere a Tempio Pausania per essere stata scoperta in possesso di una sigaretta di marijuana durante una serata in una nota discoteca in Sardegna, reato che all'epoca non prevede ancora alcuna distinzione dal possesso di altre forme di stupefacenti, e pertanto severamente perseguibile.

Nel 1969 sconta quattro mesi di carcere a Tempio Pausania per essere stata scoperta in possesso di una sigaretta di marijuana durante una serata in una nota discoteca in Sardegna, reato che all'epoca non prevede ancora alcuna distinzione dal possesso di altre forme di stupefacenti, e pertanto severamente perseguibile.

Nel 1969 sconta quattro mesi di carcere a Tempio Pausania per essere stata scoperta in possesso di una sigaretta di marijuana durante una serata in una nota discoteca in Sardegna, reato che all'epoca non prevede ancora alcuna distinzione dal possesso di altre forme di stupefacenti, e pertanto severamente perseguibile.

Il 22 dicembre 2012 va in onda in prima serata su Rai1 Per sempre Mia, quarta e ultima puntata per il ciclo I grandi della musica, il 31 luglio 2015 la trasmissione viene riproposta nuovamente in prima serata.

Nel 2012 la sua discografia è riassunta in un'opera intitolata Tutto il mio universo, composta da nove volumi che ripropongono il suo percorso musicale: ciascun disco è distribuito settimanalmente nelle edicole, in allegato con Tv Sorrisi e Canzoni e Donna Moderna.

Il 22 dicembre 2012 va in onda in prima serata su Rai1 Per sempre Mia, quarta e ultima puntata per il ciclo I grandi della musica, il 31 luglio 2015 la trasmissione viene riproposta nuovamente in prima serata.

Nel 2012 la sua discografia è riassunta in un'opera intitolata Tutto il mio universo, composta da nove volumi che ripropongono il suo percorso musicale: ciascun disco è distribuito settimanalmente nelle edicole, in allegato con Tv Sorrisi e Canzoni e Donna Moderna.

Il 22 dicembre 2012 va in onda in prima serata su Rai1 Per sempre Mia, quarta e ultima puntata per il ciclo I grandi della musica, il 31 luglio 2015 la trasmissione viene riproposta nuovamente in prima serata.

Nel 2012 la sua discografia è riassunta in un'opera intitolata Tutto il mio universo, composta da nove volumi che ripropongono il suo percorso musicale: ciascun disco è distribuito settimanalmente nelle edicole, in allegato con Tv Sorrisi e Canzoni e Donna Moderna.

Il 22 dicembre 2012 va in onda in prima serata su Rai1 Per sempre Mia, quarta e ultima puntata per il ciclo I grandi della musica, il 31 luglio 2015 la trasmissione viene riproposta nuovamente in prima serata.

Nel 2012 la sua discografia è riassunta in un'opera intitolata Tutto il mio universo, composta da nove volumi che ripropongono il suo percorso musicale: ciascun disco è distribuito settimanalmente nelle edicole, in allegato con Tv Sorrisi e Canzoni e Donna Moderna.

Il 22 dicembre 2012 va in onda in prima serata su Rai1 Per sempre Mia, quarta e ultima puntata per il ciclo I grandi della musica, il 31 luglio 2015 la trasmissione viene riproposta nuovamente in prima serata.

Nel 2012 la sua discografia è riassunta in un'opera intitolata Tutto il mio universo, composta da nove volumi che ripropongono il suo percorso musicale: ciascun disco è distribuito settimanalmente nelle edicole, in allegato con Tv Sorrisi e Canzoni e Donna Moderna.

Nel 2015 esce il libro-omaggio Mia Martini.

Nel 2015 esce il libro-omaggio Mia Martini.

Nel 2015 esce il libro-omaggio Mia Martini.

Nel 2015 esce il libro-omaggio Mia Martini.

Nel 2015 esce il libro-omaggio Mia Martini.

Nel 1981, dopo un anno di silenzio seguito ai due difficili interventi alle corde vocali (che ne modificarono il suono in favore di una timbrica più roca), l'artista è decisa a proporsi anche come cantautrice, presentandosi con un look più discreto e androgino, lontano da quello eccentrico degli anni settanta.

Nel 1981, dopo un anno di silenzio seguito ai due difficili interventi alle corde vocali (che ne modificarono il suono in favore di una timbrica più roca), l'artista è decisa a proporsi anche come cantautrice, presentandosi con un look più discreto e androgino, lontano da quello eccentrico degli anni settanta.

Nel 1981, dopo un anno di silenzio seguito ai due difficili interventi alle corde vocali (che ne modificarono il suono in favore di una timbrica più roca), l'artista è decisa a proporsi anche come cantautrice, presentandosi con un look più discreto e androgino, lontano da quello eccentrico degli anni settanta.

Nel 1981, dopo un anno di silenzio seguito ai due difficili interventi alle corde vocali (che ne modificarono il suono in favore di una timbrica più roca), l'artista è decisa a proporsi anche come cantautrice, presentandosi con un look più discreto e androgino, lontano da quello eccentrico degli anni settanta.

Nel 1981, dopo un anno di silenzio seguito ai due difficili interventi alle corde vocali (che ne modificarono il suono in favore di una timbrica più roca), l'artista è decisa a proporsi anche come cantautrice, presentandosi con un look più discreto e androgino, lontano da quello eccentrico degli anni settanta.

Il 7 ottobre 2014 viene pubblicato un'altra raccolta intitolata Straniera, contenente quasi tutte le incisioni estere della cantante dal 1971 al 1983.

Il 7 ottobre 2014 viene pubblicato un'altra raccolta intitolata Straniera, contenente quasi tutte le incisioni estere della cantante dal 1971 al 1983.

Il 7 ottobre 2014 viene pubblicato un'altra raccolta intitolata Straniera, contenente quasi tutte le incisioni estere della cantante dal 1971 al 1983.

Il 7 ottobre 2014 viene pubblicato un'altra raccolta intitolata Straniera, contenente quasi tutte le incisioni estere della cantante dal 1971 al 1983.

Il 7 ottobre 2014 viene pubblicato un'altra raccolta intitolata Straniera, contenente quasi tutte le incisioni estere della cantante dal 1971 al 1983.

Nel 1963, la giovane Mimì Bertè, incide con il suo vero nome i primi 45 giri su etichetta CAR Juke Box.

Nel 1963, la giovane Mimì Bertè, incide con il suo vero nome i primi 45 giri su etichetta CAR Juke Box.

Nel 1963, la giovane Mimì Bertè, incide con il suo vero nome i primi 45 giri su etichetta CAR Juke Box.

Nel 1963, la giovane Mimì Bertè, incide con il suo vero nome i primi 45 giri su etichetta CAR Juke Box.

Nel 1963, la giovane Mimì Bertè, incide con il suo vero nome i primi 45 giri su etichetta CAR Juke Box.

Il 18 dicembre 2018 viene annunciato con la pubblicazione del trailer il film Io sono Mia, incentrato sulla sua vita, dove l'attrice Serena Rossi interpreta la cantante.

Il 18 dicembre 2018 viene annunciato con la pubblicazione del trailer il film Io sono Mia, incentrato sulla sua vita, dove l'attrice Serena Rossi interpreta la cantante.

Il 18 dicembre 2018 viene annunciato con la pubblicazione del trailer il film Io sono Mia, incentrato sulla sua vita, dove l'attrice Serena Rossi interpreta la cantante.

Il 18 dicembre 2018 viene annunciato con la pubblicazione del trailer il film Io sono Mia, incentrato sulla sua vita, dove l'attrice Serena Rossi interpreta la cantante.

Il 18 dicembre 2018 viene annunciato con la pubblicazione del trailer il film Io sono Mia, incentrato sulla sua vita, dove l'attrice Serena Rossi interpreta la cantante.

Alla moglie di Fedez non piace il suo corpo

Alla moglie di Fedez non piace il suo corpo

Chiara Ferragni si è mostrata in un lato decisamente diverso da come siamo abituati a conoscerla. La consorte di Fedez ha infatti pubblicato nelle scorse ore su Instagram un lungo messaggio, dove con un salto di memoria di circa un anno ha ricordato quando si trovava alla sua 36° settimana di gravidanza. In quel periodo, come affermato dalla stessa fashion influencer, le insicurezze si erano manifestate in lei più forti che mai. Cosa era dunque successo nello [...]

Musica: Arbore il jazz a Foggia un sogno

Musica: Arbore il jazz a Foggia un sogno

(ANSA) – FOGGIA, 18 MAR – “Finalmente si corona il mio più grande sogno, quello che avevo da ragazzino, ovvero il jazz a Foggia”. Lo ha sottolineato Renzo Arbore nel corso della presentazione del ‘Medimex Spring’ promosso da Puglia Sound, che si svolgerà a Foggia dall’11 al 14 aprile. L’evento anticipa l’edizione di Medimex a Taranto, dal 6 al 9 giugno. “Il Medimex corona la vita lunghissima del jazz a Foggia – ha rilevato Arbore – una [...]

Ligabue, non cambia la voglia di suonare

Ligabue, non cambia la voglia di suonare

(ANSA) – REGGIO EMILIA, 18 MAR – Una sorta di anteprima assoluta del prossimo tour, quella portata in scena il 17 marzo da Ligabue nella Fonderia Italghisa di Reggio Emilia. Con una scaletta dedicata al nuovo album ‘Start’ – che ha esordito in testa alla classifica – oltre ad alcune hit pescate dalla sua carriera, il rocker di Correggio si è presentato sul piccolo palco del club davanti ad un ristretto pubblico, composto dal fan club, amici (compresi [...]

Ambra in lacrime: «Voglio bene a Francesco Renga. Nozze con Max Allegri? Io, sposata con me stessa»

Ambra in lacrime: «Voglio bene a Francesco Renga. Nozze con Max Allegri? Io, sposata con me stessa»

Ambra Angiolini a Verissimo racconta la sua vita partendo dall'infanzia. Racconta del suo rapporto con i genitori, raccontando di un papà molto geloso di lei e della sorella: «È sempre stato un "finto" severo, così il primo ragazzo che gli ho portato a casa è stato Francesco Renga, quando ero già incinta al quarto mese». Poi parla della sua vita sentimentale, passata e presente. L'attrice poi parla del rapporto con il suo ex, racconta di vivere ancora a [...]

Ambra in lacrime: «Voglio bene a Francesco Renga. Nozze con Max Allegri? Io, sposata con me stessa»

Ambra in lacrime: «Voglio bene a Francesco Renga. Nozze con Max Allegri? Io, sposata con me stessa»

Ambra Angiolini a Verissimo racconta la sua vita partendo dall'infanzia. Racconta del suo rapporto con i genitori, raccontando di un papà molto geloso di lei e della sorella: «È sempre stato un "finto" severo, così il primo ragazzo che gli ho portato a casa è stato Francesco Renga, quando ero già incinta al quarto mese». Poi parla della sua vita sentimentale, passata e presente. L'attrice poi parla del rapporto con il suo ex, racconta di vivere ancora a [...]

Non è la Rai, Pamela Petrarolo e Ambra Angiolini: «Perseguitata dalla rivalità. Non ho avuto le sue stesse opportunità»

Non è la Rai, Pamela Petrarolo e Ambra Angiolini: «Perseguitata dalla rivalità. Non ho avuto le sue stesse opportunità»

“Non spodesta nessuno. Lei è la conduttrice, noi avevamo altri ruoli”, Pamela Petrarolo, ex stellina di “Non è la Rai”, ospite di Caterina Balivo a “Vieni da me”, torna a parlare del suo rapporto all’interno del programma ideato da Gianni Boncompagni, con la conduttrice Ambra Angiolini. Tra di loro non c’era una vera e propria rivalità: “La novità fu proprio l'arrivo di una ragazzina così giovane e brava – ha spiegato - Io non facevo la [...]

Cristel e Romina Carrisi a Domenica In: «Volevamo lavorare in tv, ma ci hanno penalizzato per i nostri genitori»

Cristel e Romina Carrisi a Domenica In: «Volevamo lavorare in tv, ma ci hanno penalizzato per i nostri genitori»

Cristel e Romina Carrisi sono ospiti di "Domenica In" dalla "zia" Mara Venier e raccontano i momenti più importanti della loro vita davanti alle telecamere. La più grande delle figlie di Al Bano e Romina Power è incinta del suo secondo figlio, una bambina, e la più giovane spiega di essere tornata single una settimana fa. Entrambe ricordano l'infanzia felice a Cellino San Marco e il dolore per la separazione dei genitori. Un unico grande rimpianto: quello di [...]

Cristel e Romina Carrisi a Domenica In: «Volevamo lavorare in tv, ma ci hanno penalizzato per i nostri genitori»

Cristel e Romina Carrisi a Domenica In: «Volevamo lavorare in tv, ma ci hanno penalizzato per i nostri genitori»

Cristel e Romina Carrisi sono ospiti di "Domenica In" dalla "zia" Mara Venier e raccontano i momenti più importanti della loro vita davanti alle telecamere. La più grande delle figlie di Al Bano e Romina Power è incinta del suo secondo figlio, una bambina, e la più giovane spiega di essere tornata single una settimana fa. Entrambe ricordano l'infanzia felice a Cellino San Marco e il dolore per la separazione dei genitori. Un unico grande rimpianto: quello di [...]

FOTO: Mia Martini

Domenica_Bertè

Domenica_Bertè

Mimì_Bertè

Mimì_Bertè

Domenica_Berté

Domenica_Berté

Mia_Martini

Mia_Martini

Mimì Bertè al Festival di Bellaria del 1964

Mimì Bertè al Festival di Bellaria del 1964

Mimì Bertè al Festival di Bellaria del 1964

Mimì Bertè al Festival di Bellaria del 1964

Mimì Bertè al Festival di Bellaria del 1964

Mimì Bertè al Festival di Bellaria del 1964

Avvistato fantasma di Totò a Napoli: la clamorosa profezia

Avvistato fantasma di Totò a Napoli: la clamorosa profezia

Antonio Griffo Focas Flavio Angelo Ducas Comneno Porfirogenito Gagliardi De Curtis di Bisanzio. Detto così, non dirà quasi niente a nessuno. Tranne ai fan più ristretti. Se invece si dice Antonio De Curtis, e meglio ancora Totò, allora ecco che non c’è persona che non sappia chi sia. Totò è stato definito il Principe della risata. Soprannome che deriva dai vari titoli nobiliari che vantava (per modo di dire, visto che ha preferito passare alla storia come [...]

Ucraina, Toto Cutugno: "Ho cantato per l'armata russa, ma cosa c'entra?", ecco le sue dichiarazioni

Ucraina, Toto Cutugno: "Ho cantato per l'armata russa, ma cosa c'entra?", ecco le sue dichiarazioni

Il caso delirante di Toto Cutugno e Albano fanno ancora parlare tv e stampa, sono stati dichiarati una minaccia per l'Ucraina, Toto Cutugno addirittura considerato un terrorista pericoloso per l'Ucraina. Le dichiarazioni di Toto Cutugno Toto ha in programma un concerto per la fine di Marzo in Ucraina e gli è stato vietato di recarsi nel paese russo da un gruppo di parlamentari:  «Sono molto sorpreso e dispiaciuto per questa notizia. Un gruppo di deputati [...]

Dolcenera - Più Forte

Dolcenera - Più Forte

    Il nuovo singolo di Dolcenera si intitola "Più Forte" e rappresenta l'ennesima variazione (riuscita) nelle sonorità dell'artista pugliese, qui più raffinata con elementi jazz ed electro, perfettamente assemblati.     AUDIO https://www.youtube.com/watch?v=MHtfYNM3y9w   GoodVibesIndex 75/100  

Ucraina, guai non solo per Albano, ma anche per Toto Cutugno, facciamo chiarezza.

Ucraina, guai non solo per Albano, ma anche per Toto Cutugno, facciamo chiarezza.

E' qualcosa che sta tra il ridicolo, il paradossale e il grottesco. Dopo il caso Albano. Messo nella black list dal ministero della cultura ucraino, Un gruppo di deputati ucraini ha chiesto al capo dei servizi di sicurezza (Sbu) Vasily Gritsak di vietare l'ingresso in Ucraina anche al cantante Toto Cutugno per le sue presunte posizione filorusse.   Uno dei parlamentari ucraini Viktor Romanyuk che ne hanno fatto richiesta lo ha comunicato telefonicamente [...]

Ucraina:deputati,divieto visto a Cutugno

Ucraina:deputati,divieto visto a Cutugno

(ANSA) – MOSCA, 15 MAR – Un gruppo di deputati ucraini ha chiesto al capo dei servizi di sicurezza (Sbu) Vasily Gritsak di precludere l’ingresso in Ucraina al cantante Toto Cutugno per le sue presunte posizioni filorusse: lo ha detto al telefono all’ANSA uno dei parlamentari che hanno avanzato la richiesta, Viktor Romanyuk, confermando il contenuto di un articolo apparso ieri su Economistua.com. La testata online pubblica una copia di quello che dovrebbe [...]

Al Bano e Loredana Lecciso, notte di passione? La rivelazione a Pomeriggio 5: «Li ho visti dietro alle quinte...»

Al Bano e Loredana Lecciso, notte di passione? La rivelazione a Pomeriggio 5: «Li ho visti dietro alle quinte...»

Al Bano e Loredana Lecciso, ritorno di fiamma? Dopo l'intervista a Live - Non è la D'Urso, i due ex avrebbero trascorso la notte nello stesso hotel e forse nella stessa camera. A farlo intendere, con un post sibillino su Instagram, sarebbe proprio Loredana. Poi la rivelazione: «Ieri dietro alle quinte...». Ma andiamo con ordine. «Colazione in camera...», ha cinguettato Loredana, postando una foto che la vede ritratta accanto ad Al Bano. Immediatamente i fan [...]

Valentina Allegri e la relazione tra papà e Ambra Angiolini: «Lei è molto gelosa»

Valentina Allegri e la relazione tra papà e Ambra Angiolini: «Lei è molto gelosa»

Valentina Allegri è stata protagonista recentemente di un servizio de Le Iene. La figlia dell’allenatore della Juventus ha parlato del suo rapporto con Ambra Angiolini: “Ci sentiamo. Mi ha anche fatto i complimenti per la mia laurea”. Valentina ha poi rivelato qualcosa della relazione tra Massimiliano Allegri e Ambra: “Li vedo entrambi molto presi. Quando mio padre si innamora, corre e adesso lo sta facendo”. Tra mister e Allegri e Ambra chi è più [...]

Valentina Allegri e la relazione tra papà e Ambra Angiolini: «Lei è molto gelosa»

Valentina Allegri e la relazione tra papà e Ambra Angiolini: «Lei è molto gelosa»

Valentina Allegri è stata protagonista recentemente di un servizio de Le Iene. La figlia dell’allenatore della Juventus ha parlato del suo rapporto con Ambra Angiolini: “Ci sentiamo. Mi ha anche fatto i complimenti per la mia laurea”. Valentina ha poi rivelato qualcosa della relazione tra Massimiliano Allegri e Ambra: “Li vedo entrambi molto presi. Quando mio padre si innamora, corre e adesso lo sta facendo”. Tra mister e Allegri e Ambra chi è più [...]

Maurizio Costanzo contro Lorella Cuccarini

Maurizio Costanzo contro Lorella Cuccarini

Dopo Heather Parisi anche Maurizio Costanzo ha voluto dire la sua, dalle pagine del settimanale “Chi” la sua opinione riguardo Lorella Cuccarini che nelle ultime settimane più volte intervenuta all'interno di dibattiti tv di stampo politico. Con tanto di clamorosa gaffe, su La7, dove ha affermato che in Italia non si è votato per 10 anni. “C’è un vecchio adagio che dice ‘Ognuno faccia il suo mestiere’. Lorella Cuccarini, donna di spettacolo e di [...]

Valentina Allegri parla della storia d’amore tra suo padre e Ambra

Valentina Allegri parla della storia d’amore tra suo padre e Ambra

Valentina Allegri a “Le Iene” a parla del suo papà Massimiliano, che in questo periodo è molto innamorato della compagna Ambra Angiolini con la quale si vocifera presto convolerà a nozze.Valentina Allegri ammette di aver instaurato un ottimo rapporto con Ambra, ma che di mamma ne abbia sempre una sola: "Già è severissima la mia, direi che basta anche così". In merito al rapporto di coppia tra papà Max e Ambra, Valentina non ha dubbi: "Mio padre è [...]

&id=HPN_Domenica+Bertè_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Mia{{}}Martini" alt="" style="display:none;"/> ?>