Durante di Alighiero degli Alighieri

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Christina (given name)
In rilievo

Christina (given name)

Dantista

La scheda: Dantista

Dante Alighieri, o Alighiero, battezzato Durante di Alighiero degli Alighieri e anche noto con il solo nome Dante, della famiglia Alighieri (Firenze, tra il 21 maggio e il 21 giugno 1265 – Ravenna, notte tra il 13 e il 14 settembre 1321), è stato un poeta, scrittore e politico italiano.
Il nome "Dante", secondo la testimonianza di Jacopo Alighieri, è un ipocoristico di Durante, nei documenti era seguito dal patronimico Alagherii o dal gentilizio de Alagheriis, mentre la variante Alighieri si affermò solo con l'avvento di Boccaccio.
È considerato il padre della lingua italiana, la sua fama è dovuta eminentemente alla paternità della Comedìa, divenuta celebre come Divina Commedia e universalmente considerata la più grande opera scritta in lingua italiana e uno dei maggiori capolavori della letteratura mondiale. Espressione della cultura medievale, filtrata attraverso la lirica del Dolce stil novo, la Commedia è anche veicolo allegorico della salvezza umana, che si concreta nel toccare i drammi dei dannati, le pene purgatoriali e le glorie celesti, permettendo a Dante di offrire al lettore uno spaccato di morale ed etica.
Importante linguista, teorico politico e filosofo, Dante spaziò all'interno dello scibile umano, segnando profondamente la letteratura italiana dei secoli successivi e la stessa cultura occidentale, tanto da essere soprannominato il "Sommo Poeta" o, per antonomasia, il "Poeta". Dante, le cui spoglie si trovano presso la tomba a Ravenna costruita nel 1780 da Camillo Morigia, è diventato uno dei simboli dell'Italia nel mondo, grazie al nome del principale ente della diffusione della lingua italiana, la Società Dante Alighieri, mentre gli studi critici e filologici sono mantenuti vivi dalla Società dantesca.
A partire dal XX secolo e nei primi anni del XXI, Dante è entrato a far parte della cultura di massa, mentre la sua opera e la sua figura hanno ispirato il mondo dei fumetti, dei manga, dei videogiochi e della letteratura.


Chi è Madame, la rapper donna classe 2002

Chi è Madame, la rapper donna classe 2002

Si chiama Madame la rapper donna classe 2002 che sta rivoluzionando il mondo del rap, da sempre considerato appannaggio esclusivo degli uomini. Originaria di Creazzo, in provincia di Vicenza, ha esordito nel mondo della musica a soli 16 anni, pubblicando il singolo Anna, che ha conquistato da subito il favore di pubblico e critica. A credere in lei è stato prima di tutto Eiemgei, rapper, ingegnere del suono e produttore di Novara, che insieme agli youtuber Arcade [...]

IL CODICE ASTRONOMICO DI DANTE

IL CODICE ASTRONOMICO DI DANTE

Intervista di Simone Leoni a Chiara Dainelli Un viaggio nei segreti astronomici del Sommo Poeta fiorentino, attraverso l’intervista a Chiara Dainelli, autrice del libro Il Codice Astronomico di Dante  L’opera massima del Sommo Poeta, Dante Alighieri, si chiamava in origine La Comedìa, divenuta poi Divina Commedia. La figura di Dante ha sempre affascinato storici e filosofi, ma anche esoteristi. Alcuni sostengono che sia appartenuto ad una società iniziatica [...]

EVENTI: Dantista

Nel 1293 entrarono in vigore gli Ordinamenti di Giustizia di Giano Della Bella, che escludevano l'antica nobiltà dalla politica e permettevano al ceto borghese di ottenere ruoli nella Repubblica, purché iscritti a un'Arte.

Nel 1293 entrarono in vigore gli Ordinamenti di Giustizia di Giano Della Bella, che escludevano l'antica nobiltà dalla politica e permettevano al ceto borghese di ottenere ruoli nella Repubblica, purché iscritti a un'Arte.

Nel 1293 entrarono in vigore gli Ordinamenti di Giustizia di Giano Della Bella, che escludevano l'antica nobiltà dalla politica e permettevano al ceto borghese di ottenere ruoli nella Repubblica, purché iscritti a un'Arte.

Nel 1293 entrarono in vigore gli Ordinamenti di Giustizia di Giano Della Bella, che escludevano l'antica nobiltà dalla politica e permettevano al ceto borghese di ottenere ruoli nella Repubblica, purché iscritti a un'Arte.

Nel 1293 entrarono in vigore gli Ordinamenti di Giustizia di Giano Della Bella, che escludevano l'antica nobiltà dalla politica e permettevano al ceto borghese di ottenere ruoli nella Repubblica, purché iscritti a un'Arte.

Nel 1293 entrarono in vigore gli Ordinamenti di Giustizia di Giano Della Bella, che escludevano l'antica nobiltà dalla politica e permettevano al ceto borghese di ottenere ruoli nella Repubblica, purché iscritti a un'Arte.

Nel 1921, in occasione del seicentenario della morte di Dante, l'antropologo dell'Università di Bologna Fabio Frassetto fu autorizzato dalle autorità di studiare il cranio del poeta, risultato mancante della mandibola.

Nel 1921, in occasione del seicentenario della morte di Dante, l'antropologo dell'Università di Bologna Fabio Frassetto fu autorizzato dalle autorità di studiare il cranio del poeta, risultato mancante della mandibola.

Nel 1921, in occasione del seicentenario della morte di Dante, l'antropologo dell'Università di Bologna Fabio Frassetto fu autorizzato dalle autorità di studiare il cranio del poeta, risultato mancante della mandibola.

Nel 1921, in occasione del seicentenario della morte di Dante, l'antropologo dell'Università di Bologna Fabio Frassetto fu autorizzato dalle autorità di studiare il cranio del poeta, risultato mancante della mandibola.

Nel 1921, in occasione del seicentenario della morte di Dante, l'antropologo dell'Università di Bologna Fabio Frassetto fu autorizzato dalle autorità di studiare il cranio del poeta, risultato mancante della mandibola.

Nel 1921, in occasione del seicentenario della morte di Dante, l'antropologo dell'Università di Bologna Fabio Frassetto fu autorizzato dalle autorità di studiare il cranio del poeta, risultato mancante della mandibola.

Nel 1307, dopo aver lasciato la Lunigiana, Dante si trasferì nel Casentino, dove fu ospite dei conti Guidi, conte di Battifolle e signori di Poppi, presso i quali iniziò a stendere la cantica dell'Inferno.

Nel 1307, dopo aver lasciato la Lunigiana, Dante si trasferì nel Casentino, dove fu ospite dei conti Guidi, conte di Battifolle e signori di Poppi, presso i quali iniziò a stendere la cantica dell'Inferno.

Nel 1307, dopo aver lasciato la Lunigiana, Dante si trasferì nel Casentino, dove fu ospite dei conti Guidi, conte di Battifolle e signori di Poppi, presso i quali iniziò a stendere la cantica dell'Inferno.

Nel 1307, dopo aver lasciato la Lunigiana, Dante si trasferì nel Casentino, dove fu ospite dei conti Guidi, conte di Battifolle e signori di Poppi, presso i quali iniziò a stendere la cantica dell'Inferno.

Nel 1307, dopo aver lasciato la Lunigiana, Dante si trasferì nel Casentino, dove fu ospite dei conti Guidi, conte di Battifolle e signori di Poppi, presso i quali iniziò a stendere la cantica dell'Inferno.

Nel 1307, dopo aver lasciato la Lunigiana, Dante si trasferì nel Casentino, dove fu ospite dei conti Guidi, conte di Battifolle e signori di Poppi, presso i quali iniziò a stendere la cantica dell'Inferno.

Il 9 novembre 1301 i conquistatori imposero come podestà Cante Gabrielli da Gubbio.

Il 9 novembre 1301 i conquistatori imposero come podestà Cante Gabrielli da Gubbio.

Il 9 novembre 1301 i conquistatori imposero come podestà Cante Gabrielli da Gubbio.

Il 9 novembre 1301 i conquistatori imposero come podestà Cante Gabrielli da Gubbio.

Il 9 novembre 1301 i conquistatori imposero come podestà Cante Gabrielli da Gubbio.

Il 9 novembre 1301 i conquistatori imposero come podestà Cante Gabrielli da Gubbio.

Nel 2018 viene scoperta da Paolo Pellegrini, docente dell'Università di Verona una nuova lettera, scritta probabilmente proprio da Dante nel mese di agosto del 1312 e spedita da Cangrande al nuovo imperatore Enrico VII, essa modificherebbe sostanzialmente la data del soggiorno veronese del poeta anticipando il suo arrivo al 1312 ed escluderebbe le ipotesi che volevano Dante a Pisa o in Lunigiana tra il 1312 ed il 1316.

Nel 2018 viene scoperta da Paolo Pellegrini, docente dell'Università di Verona una nuova lettera, scritta probabilmente proprio da Dante nel mese di agosto del 1312 e spedita da Cangrande al nuovo imperatore Enrico VII, essa modificherebbe sostanzialmente la data del soggiorno veronese del poeta anticipando il suo arrivo al 1312 ed escluderebbe le ipotesi che volevano Dante a Pisa o in Lunigiana tra il 1312 ed il 1316.

Nel 2018 viene scoperta da Paolo Pellegrini, docente dell'Università di Verona una nuova lettera, scritta probabilmente proprio da Dante nel mese di agosto del 1312 e spedita da Cangrande al nuovo imperatore Enrico VII, essa modificherebbe sostanzialmente la data del soggiorno veronese del poeta anticipando il suo arrivo al 1312 ed escluderebbe le ipotesi che volevano Dante a Pisa o in Lunigiana tra il 1312 ed il 1316.

Nel 2018 viene scoperta da Paolo Pellegrini, docente dell'Università di Verona una nuova lettera, scritta probabilmente proprio da Dante nel mese di agosto del 1312 e spedita da Cangrande al nuovo imperatore Enrico VII, essa modificherebbe sostanzialmente la data del soggiorno veronese del poeta anticipando il suo arrivo al 1312 ed escluderebbe le ipotesi che volevano Dante a Pisa o in Lunigiana tra il 1312 ed il 1316.

Nel 2018 viene scoperta da Paolo Pellegrini, docente dell'Università di Verona una nuova lettera, scritta probabilmente proprio da Dante nel mese di agosto del 1312 e spedita da Cangrande al nuovo imperatore Enrico VII, essa modificherebbe sostanzialmente la data del soggiorno veronese del poeta anticipando il suo arrivo al 1312 ed escluderebbe le ipotesi che volevano Dante a Pisa o in Lunigiana tra il 1312 ed il 1316.

Nel 2018 viene scoperta da Paolo Pellegrini, docente dell'Università di Verona una nuova lettera, scritta probabilmente proprio da Dante nel mese di agosto del 1312 e spedita da Cangrande al nuovo imperatore Enrico VII, essa modificherebbe sostanzialmente la data del soggiorno veronese del poeta anticipando il suo arrivo al 1312 ed escluderebbe le ipotesi che volevano Dante a Pisa o in Lunigiana tra il 1312 ed il 1316.

Ecco la giornata dei Parchi letterari

Ecco la giornata dei Parchi letterari

(ANSA) – ROMA, 17 OTT – Dalla Castagneto di Giosuè Carducci ai Colli Euganei di Petrarca, dalla Ostia di Pasolini fino addirittura al circolo polare artico con Pietro Querini e Johan Peter Falkberget. Domenica 21 ottobre si festeggia la IV giornata de I Parchi Letterari nel nome di una letteratura senza confini. Spettacoli, letture, percorsi naturalistici e itinerari legati alla filiera agroalimentare per sognare, incontrare le persone e rivivere i luoghi che [...]

Studioso, ho scoperto nuovo testo Dante

Studioso, ho scoperto nuovo testo Dante

(ANSA) – VENEZIA, 17 OTT – La lettera che, nell’agosto del 1312, Cangrande della Scala, signore di Verona, inviò al novello imperatore Enrico VII, “con altissima probabilità fu opera della mente di Dante Alighieri”: l’intuizione è di Paolo Pellegrini, docente di Filologia e linguistica italiana all’università di Verona. La scoperta potrebbe non solo portare al pubblico un nuovo scritto dantesco, che andrebbe ad arricchire il corpus delle sue [...]

Sold out Benigni a teatro Jesi con Dante

Sold out Benigni a teatro Jesi con Dante

(ANSA) – JESI (ANCONA) – 8 OTT – Standing ovation per Roberto Benigni che ieri sera in un Teatro Pergolesi sold out ha recitato il XXVI Canto dell’Inferno di Dante al termine di due giornate di studio ad Apiro (Macerata) e Jesi, che hanno portato nelle Marche esperti dantisti da tutto il mondo. “Mi sono sentito inadeguato di fronte a tanti insigni universitari – ha detto l’attore premio Oscar – ma mi sono messo al servizio di questo straordinario [...]

La missione di Dante

La missione di Dante

L'aiuto di Dante, un golden retriever, ai pazienti dopo il risveglio dal coma.

Le Egloghe di Dante

Le Egloghe di Dante

Le Egloghe di Dante Alighieri Le Egloghe sono due componimenti di carattere bucolico scritti in lingua latina da Dante Alighieri tra il 1319 ed il 1320 a Ravenna: Vìdimus ìn migrìs albò patiènte litùris di 68 versi e Vèlleribùs Colchìs prepès detèctus Eòus di 97 versi, composte in esametri. Dante si rivolge a Giovanni del Virgilio, lettore di poesia latina presso l'Università di Bologna, che con una epistola di [...]

Avati, Signor Diavolo scritto con demone

Avati, Signor Diavolo scritto con demone

(ANSA) ROMA, 23 LUG – “Un finale così ha spaventato anche noi, è davvero demoniaco. È come se in questo film ci fosse stato un quarto sceneggiatore diabolico”. A parlare così all’ANSA è Pupi Avati al primo giorno di riprese, a Forte Bravetta, de ‘Il signor Diavolo’ tratto dal suo ultimo romanzo omonimo edito da Guanda. Un ritorno al cinema-cinema quello di Avati con questo film scritto, oltre che da lui, dal fratello Antonio e dal figlio [...]

'Lettere a Nour' al Ravenna Festival

'Lettere a Nour' al Ravenna Festival

(ANSA) – RAVENNA, 13 GIU – “È una storia così personale, così privata da diventare pubblica, universale”: è nelle parole del regista Giorgio Sangati la forza di ‘Lettere a Nour’, che debutta in prima italiana giovedì 14 giugno al Teatro Alighieri e inaugura l’ampia sezione di teatro della 29/a edizione del Ravenna Festival. Trasposizione del romanzo epistolare scritto nel 2016 da Rachid Benzine, islamologo franco-marocchino, ‘Lettere a [...]

Dante, corteo cantori declamerà Commedia

Dante, corteo cantori declamerà Commedia

(ANSA) – FIRENZE, 07 GIU – Un flashmob dantesco itinerante, in centro a Firenze e declamato in tante lingue, per celebrare il 753/o compleanno di Dante Alighieri: l’evento, ideato dalla casa museo dedicata alla al Sommo poeta, è in programma il 9 giugno a Firenze. L’iniziativa, presentata in palazzo del Pegaso alla presenza del presidente del Consiglio regionale Eugenio Giani, avrà la direzione artistica di Erminia Zampano: nella prima sosta, in piazza [...]

FOTO: Dantista

Durante_di_Alighiero_degli_Alighieri

Durante_di_Alighiero_degli_Alighieri

Dante

Dante

Durante_Alighieri

Durante_Alighieri

Dante_Alighieri

Dante_Alighieri

Dantista

Dantista

Casa di Dante a Firenze

Casa di Dante a Firenze

Casa di Dante a Firenze

Casa di Dante a Firenze

Belcanto e Lirica come Patrimonio Unesco

Belcanto e Lirica come Patrimonio Unesco

(ANSA) – ROMA, 7 GIU – Una petizione per candidare il Belcanto e l’Opera Lirica Italiana a Patrimonio Unesco. E’ quella promossa dalla Società Dante Alighieri e lanciata da Alfonso Pecoraro Scanio. La candidatura #OperaUnesco è stata lanciata per la prima volta all’estero presso la Scuola Italiana di Tirana, in Albania, oggi, 7 giugno. La petizione, il cui il primo firmatario è stato il Segretario Generale della Dante Alessandro Masi, è rivolta [...]

BaDante

Pubblicato su “Semicerchio” nel 2007 Massimo Bacigalupo le riscritture di Dante in inglese Una rassegna delle riscritture di Dante in inglese comprenderebbe autori e opere fra  i maggiori di quella letteratura: La Rima del vecchio marinaio di Coleridge, Il sogno di Iperione di Keats, Il trionfo della vita di Shelley, La profezia di Dante di Byron... Per non dire di curiosità quali la Colombiade (1807) di Joel Barlow. Fra i moderni almeno La terra desolata e i [...]

Nasce primo centro Dante nel Mondo

Nasce primo centro Dante nel Mondo

(ANSA) – ROMA, 29 MAG – Nasce il primo centro Dante nel mondo e parte dalla Scuola Italiana a Tirana Sh.P.K., scelta come sede pilota. Il progetto, promosso dalla Società Dante Alighieri, s’inaugura in occasione della ‘Giornata della Dante’, il 29 maggio nella sede dell’Istituto a Roma, alla presenza, tra gli altri, dell’ambasciatore d’Italia Alberto Cutillo, del Presidente della Dante Alighieri Andrea Riccardi, che ha fortemente voluto e [...]

Alberto e Veronica sono Dante e Beatrice

Alberto e Veronica sono Dante e Beatrice

Alberto e Veronica vestono i panni di Dante e Beatrice

Scala, amor galeotto diventa un kolossal

Scala, amor galeotto diventa un kolossal

(ANSA)-MILANO, 16 APR- Oltre 10 minuti di applausi per la Francesca da Rimini riproposta ieri alla Scala dopo 59 anni. Trasformata in un kolossal con le imponenti scenografie di Leslie Travers e i costumi di Marie-Jeanne Lecca, l’opera su musica di Riccardo Zandonai, tratta dalla tragedia di Gabriele D’annunzio che la scrisse ispirandosi alla storia di Paolo e Francesca, raccontata da Dante nella Divina Commedia, resta in cartellone per 9 recite fino al 3 [...]

Cacciaguida a Dante

Divina Commedia, Paradiso, canto XVII Cacciaguida profetizza il futuro a Dante: Né per ambage, in che la gente folle già s'inviscava pria che fosse anciso l'Agnel di Dio che le peccata tolle, 33 ma per chiare parole e con preciso latin rispuose quello amor paterno, chiuso e parvente del suo proprio riso: 36 «La contingenza, che fuor del quaderno de la vostra matera non si stende, tutta è dipinta nel cospetto etterno; 39 necessità però quindi non prende se [...]

Dante Alighieri

Vassene il tempo e l'uom non se n'avvede.ConsiderazioniVolevo inserire questa frase di Dante ma ho scoperto di averlo già fatto quasi 6 anni fa. Così riporto il mio pensero di allora e lo aggiorno con quello odierno.Dimentichiamo troppo spesso lo scorrere del tempo, concentrati sul nostro ego o su un desiderio da soddisfare o un obiettivo da raggiungere. E il tempo che ci resta sembra quasi infinito mentre in realtà è fondamentale comprendere che la vita è il [...]

Dante, Inferno

Galleria di disegni della classe 2b Ist. Compr. Gattatico Campegine - a. sc. 2012/13 CONTROLLA Devi mettere insieme tre versi per ogni indicazione che compare nel primo riquadro. Quando ritieni che le parole visibili formino un gruppo coerente, clicca il pulsante CONTROLLA. In caso di successo, quadri e pulsantini corrispondenti assumono il colore del primo riquadro. All'inizio conviene utilizzare i pulsantini freccia, ma dopo un certo numero di successi risulta [...]

Dante-Petrarca si studiano su Instagram

Dante-Petrarca si studiano su Instagram

(ANSA) – SPOLETO (PERUGIA), 7 MAR – Dante, Petrarca, Boccaccio e gli altri grandi poeti adesso si studiano con Instagram. Accade all’Istituto tecnico commerciale “Spagna” di Spoleto, grazie a Nicoletta Barulli, docente di italiano e storia, che ha coinvolto 34 alunni delle classi terza CT e BS con Il muro dei versi. “Alla fine del primo quadrimestre – spiega all’ANSA la professoressa -, ho capito che non eravamo sulla strada giusta, anche se i [...]

Tempo di Libri tra Eco e Dante

Tempo di Libri tra Eco e Dante

(ANSA) – ROMA, 3 MAR – Apre con ‘Chi ben comincia’ di Umberto Eco e chiude in bellezza con Dante Alighieri, ‘Tempo di Libri’ la fiera internazionale dell’editoria, dall’8 al 12 marzo a fieramilanocity a Milano, che il nuovo direttore Andrea Kerbaker ha concepito come una grande festa in un arcipelago di isole tematiche, con 850 appuntamenti e 1.200 ospiti. A Gillo Dorfles sarà dedicato un omaggio, il 9 marzo, a pochi giorni dalla scomparsa, con la [...]

&id=HPN_Durante+di+Alighiero+degli+Alighieri_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Sommo{{}}Poeta" alt="" style="display:none;"/> ?>