Ellen Johnson Sirleaf

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Alessandra Amoroso
In rilievo

Alessandra Amoroso

Ellen Johnson Sirleaf

La scheda: Ellen Johnson Sirleaf

Ellen Eugenia Johnson Sirleaf (Monrovia, 29 ottobre 1938) è una politica, economista e imprenditrice liberiana e presidente della Liberia dal 2006 al 2018.
La sua vittoria elettorale fu annunciata formalmente dalla commissione liberiana per le elezioni il 23 novembre 2005. È stata la prima donna eletta come capo di Stato in Africa. Spesso viene chiamata con l'appellativo di "Signora di ferro". Nel 2011 ha vinto il Premio Nobel per la pace assieme a Tawakkul Karman e Leymah Gbowee, con la seguente motivazione:"per la loro battaglia non violenta a favore della sicurezza delle donne e del loro diritto alla piena partecipazione nell'opera di costruzione della pace".


Sirleaf, ora in Italia premier donna

Sirleaf, ora in Italia premier donna

(ANSA)- ROMA, 19 MAR – “Non avete ancora avuto un premier donna? È il momento”. Così oggi all’Inventing for life-Health Summit, evento istituzionale di Msd, il Premio Nobel per la Pace 2011 Ellen Eugenia Johnson Sirleaf, dal 2006 al 2018 Presidente della Liberia, prima donna a rivestire questo ruolo nel continente africano. Durante il suo mandato, la Presidente Sirleaf ha concentrato la sua attività sulla ricostruzione economica del Paese, devastato [...]

EVENTI: Ellen Johnson Sirleaf

Nel 2011 ha vinto il Premio Nobel per la pace assieme a Tawakkul Karman e Leymah Gbowee, con la seguente motivazione:"per la loro battaglia non violenta a favore della sicurezza delle donne e del loro diritto alla piena partecipazione nell'opera di costruzione della pace".

Nel 2011 ha vinto il Premio Nobel per la pace assieme a Tawakkul Karman e Leymah Gbowee, con la seguente motivazione:"per la loro battaglia non violenta a favore della sicurezza delle donne e del loro diritto alla piena partecipazione nell'opera di costruzione della pace".

Il 16 settembre 2010 è riuscita ad azzerare, dopo varie riforme economiche e accordi internazionali, il debito estero della Liberia.

Il 4 ottobre 2010 ha firmato una legge per la libertà di informazione, la prima del genere in Africa.

Il 16 settembre 2010 è riuscita ad azzerare, dopo varie riforme economiche e accordi internazionali, il debito estero della Liberia.

Il 4 ottobre 2010 ha firmato una legge per la libertà di informazione, la prima del genere in Africa.

Nel 1980, Tolbert fu rovesciato e ucciso dal sergente dell'esercito Samuel Doe, il quale pose fine a decenni di relativa stabilità.

Nel 1980, Tolbert fu rovesciato e ucciso dal sergente dell'esercito Samuel Doe, il quale pose fine a decenni di relativa stabilità.

Nel 2007 Johnson-Sirleaf emettendo un ordine esecutivo ha reso l'educazione primaria obbligatoria e gratuita per ogni bambino liberiano.

Nel 2007 Johnson-Sirleaf emettendo un ordine esecutivo ha reso l'educazione primaria obbligatoria e gratuita per ogni bambino liberiano.

Sirleaf, ora in Italia premier donna

Sirleaf, ora in Italia premier donna

(ANSA)- ROMA, 19 MAR – “Non avete ancora avuto un premier donna? È il momento”. Così oggi all’Inventing for life-Health Summit, evento istituzionale di Msd, il Premio Nobel per la Pace 2011 Ellen Eugenia Johnson Sirleaf, dal 2006 al 2018 Presidente della Liberia, prima donna a rivestire questo ruolo nel continente africano. Durante il suo mandato, la Presidente Sirleaf ha concentrato la sua attività sulla ricostruzione economica del Paese, devastato [...]

Regina Didone

Didone, o Elissa, è una figura mitologica. Persona di grande importanza, è la fondatrice e prima regina di Cartagine ed era stata precedentemente regina consorte del regno fenicio di Tiro. Secondo la narrazione virgiliana si innamorò dell'eroe troiano Enea, figlio di Anchise, quando si rifugiò a Cartagineprima di arrivare nel Lazio e lo sposò. Disperata per la partenza improvvisa di Enea, costretto dal Fato, Didone si uccise con la spada di Enea, [...]

Didone

CAPITOLO XL. Didone, Reina di Cartagine. Dido, la quale prima ebbe nome Elisa, fu edificatrice di Cartagine. E piacenti a lode di questa parlare alquanto più lungamente, se per ventura con le mie poche lettere potessi in alcuna parte almeno tor via la infamia messa indegnamente all’onore di castità. Acciocchè io cominci alquanto più di lungi a sua gloria: i popoli di Fenicia, secondo che è assai famosa cosa, molto conosciuti per industria, venendo quasi [...]

Enea e Didone..

Enea e Didone..

Enea, prima di raggiungere le coste italiane, approda a Cartagine dove la regina Didone lo accoglie benevolmente. Presento i nostri eroi: Enea è un Pio, un devoto che non rinuncia alle proprie responsabilità, si sente un predestinato, segue il volere degli dei ciecamente  e mette qualsiasi cosa al secondo posto. Lei è una donna forte, una regina, ma è rimasta vedova e fedele alla memoria del marito e giura che non si risposerà più. Cosa potrà succedere tra [...]

Didone 2DL

TRADIZIONE + ANTICA:     Didone fuggì da Tiro dopo che il fratello Pigmalione le uccise il marito e alla fine di una lunga peregrinazione fondò Cartagine. Fu allora che il re dei Libii, abitanti della regione in cui sorgeva la città, la chiese in sposa; la regina finse di preparare un rito per sciogliere il giuramento di fedeltà che la legava al suo sposo Acherba ed invece si uccise, gettandosi su un rogo.RACCONTO VIRGILIANO: qui ritroviamo 1)  la memoria [...]

FOTO: Ellen Johnson Sirleaf

Ellen_Johnson_Sirleaf

Ellen_Johnson_Sirleaf

Ellen Johnson Sirleaf con l’ambasciatore statunitense Donald E. Booth

Ellen Johnson Sirleaf con l’ambasciatore statunitense Donald E. Booth

Ellen Johnson Sirleaf con l’ambasciatore statunitense Donald E. Booth

Ellen Johnson Sirleaf con l’ambasciatore statunitense Donald E. Booth

A Cartagine: Didone è sola e disperata (domande)

le caratteristiche dell' epica 5. Molte volte i poeti usano delle perifrasi, cioè sostituiscono una parola con un'intera espressione o frase; nei poemi epici spesso queste perifrasi sono mitologiche cioè fanno riferimenti a parsonaggi o storie del mito. Ne hai trovata qualcuno nei versi di Virgilio 5. No, in questo brano non le ho trovate. >>> io e l'epica 6. Didone si uccide e sce di scen, Ma noi lettori non riusciamo a dimenticare questa donna che resta uno [...]

A Cartagine: La regina Didone si innamora (domande)

>>>Per capire meglio 1)Con chi si confida Didone? 1)Con la sorella Anna 2)Che cosa lo ha colpito in Enea ? 2) L'ha colpita la sua forza con le armi e il suo coraggio 3)Perchè non vuole abbandonarsi all'amore ? 3Non si abbandona all'amore poichè dopo la morte ddel marito  ha giurato che si sarebbe mai più risposata 4)Con quali immagini viene rappresentato l'amore nel testo che hai letto? 4)viene rappresentato come un'antica fiamma che arde nel cuore della regina [...]

Regina Taitù?

Chi era la regina Taitù? "Imperatrice di Etiopia nel 1889, altezzosa ed arrogante in pubblico anche nei confronti del marito Menelik II: da qui il modo di dire "crede di essere la regina Taitù"."

Rispondi

Cleopatra

Cleopatra (Alessandria d'Egitto 69-30 a.C.), ultima regina della dinastia tolemaica; regnò sull'Egitto come Cleopatra VII dal 51 al 30 a.C. ed è passata alla storia per le sue relazioni sentimentali con Giulio Cesare e Marco Antonio. Figlia del faraone Tolomeo XII Aulete, alla morte del padre nel 51 a.C. fu associata al trono con il fratello Tolomeo XIII, dodicenne, a condizione che si sposassero, come era nell'uso tra i faraoni egiziani. Nel terzo anno di regno, [...]

A ME, A DIDONE E A TUTTI GLI UOMINI...

La costruzione di un amore, spezza le vene delle mani mescola il sangue col sudore se te ne rimane La costruzione di un amore non ripaga del dolore è come un altare di sabbia in riva al mare La costruzione del mio Amore mio Mi piace di guardarla salire come un grattacielo di 100 piani o come un girasole Io ci metto l’eperienza come su un albero di Natale come un regalo ad una sposa un qualcosa che sta lì e che non fa male E ad ogni piano c’è un sorriso per [...]

A Didone

Ma hai visto che eredità ci hanno lasciato ‘sti Greci? Alla prossima! La natura, che difende le leggi dell’amore, ha inventato il rimedio per due amanti separati: la penna,la carta, l’inchiostro, le parole scritte, che raccontano la nostalgia di chi è lontano. (PALLADA IV-V sec.d.C. – Ant.Pal.IX,401) […] E’ bello sfuggire a uno sguardo che tutto vede e sospetta: l’amore furtivo ha più miele di quello esibito. (Ant.Pal.V,221)

&id=HPN_Ellen+Johnson+Sirleaf_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Ellen{{}}Johnson-Sirleaf" alt="" style="display:none;"/> ?>