Et fascista

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Risultati relativi a Et fascista. Cerca invece Età fascista.

Vedi anche

Alessandra Amoroso
In rilievo

Alessandra Amoroso

Età fascista

La scheda: Età fascista

Il fascismo è stato un movimento politico nato in Italia all'inizio del XX secolo, soprattutto per iniziativa del politico, giornalista, e in seguito dittatore Benito Mussolini (1883-1945).
Alcune delle dottrine e delle pratiche elaborate e adottate dal fascismo italiano si sono diffuse in seguito, anche se con caratteristiche differenti, in Europa e in altri Paesi del mondo. Si caratterizzò come un movimento nazionalista, autoritario e totalitario. L'ideologia sottesa a tale movimento è stata interpretata allo stesso tempo come rivoluzionaria e reazionaria.
Il fascismo si autodefiniva ed è considerato da alcuni come alternativo al capitalismo liberale. Sul piano ideologico fu populista, fautore della proprietà privata e della divisione della società in classi.
Trovò i suoi precursori negli anni precedenti alla prima guerra mondiale, nel movimento artistico del futurismo (il cui ispiratore, Filippo Tommaso Marinetti, aderì successivamente al movimento di Mussolini), nel decadentismo di Gabriele d'Annunzio e in numerosi altri pensatori e azionisti politici nazionalisti che si ritrovarono nella rivista Il Regno (Giuseppe Prezzolini, Luigi Federzoni, Giovanni Papini), molti dei quali militarono in seguito nelle file fasciste. Importante fu anche il contributo di correnti di pensiero della sinistra non marxista, quali il sindacalismo rivoluzionario, ispirato alla dottrina del pensatore francese Georges Sorel.
Una spinta decisiva alla nascita del fascismo è dovuta anche al fenomeno, conseguenza della prima guerra mondiale, dell'arditismo. La critica storica di alcuni studiosi come Piero Calamandrei o Paolo Alatri esita tuttavia ad attribuire una base ideologica al movimento fascista connotato, specie fra il 1920 ed il 1924, da diverse filosofie operative, con repentini ed opportunistici cambiamenti di impostazione politica tali da negare di per se stessi l'esistenza di una dottrina unitaria al movimento prima ed al partito poi. Dopo la fine della seconda guerra mondiale si sono sviluppate una serie di correnti che si rifanno all'ideologia, definite come neofascismo, tuttavia la natura prevalente del movimento è tuttora oggetto di dibattito.


'Troppi elefanti',Botswana riapre caccia

'Troppi elefanti',Botswana riapre caccia

(ANSA) – ROMA, 22 FEB – Il Botswana sta pensando di togliere il bando sulla caccia agli elefanti, introducendo la caccia selettiva e perfino l’uso alimentare della loro carne per farne cibo in scatola per animali. La raccomandazione, uscita da riunioni fra ministri, da una serie di sessioni di ascolto e su imput del presidente Mokgweetsi Masisi, si basa sui dati sulla popolazione di elefanti del Botswana, stimata in circa 130.000 individui, considerata dagli [...]

Svastiche sui muri di Amsterdam

Svastiche sui muri di Amsterdam

(ANSA) – BRUXELLES, 22 FEB – Svastiche e insulti antisemiti sono comparsi oggi su alcuni palazzi di Amsterdam. la polizia sospetta sia opera degli hooligans dell’ADO L’Aia, arrivati in città per il match di domenica contro l’Ajax, squadra a cui vengono attribuiti legami storici con la comunità ebraica olandese. Gli allenatori delle due squadre hanno condannato gli atti vandalici, tra cui le scritte con i colori dell’ADO L’Aia comparse sulla statua [...]

EVENTI: Età fascista

Nel 1929 Mori fu nominato senatore e collocato a riposo.

Nel 1929 Mori fu nominato senatore e collocato a riposo.

Nel 1929 Mori fu nominato senatore e collocato a riposo.

Nel 1929 Mori fu nominato senatore e collocato a riposo.

Nel 1929 Mori fu nominato senatore e collocato a riposo.

Nel 1921, proliferano i sindacati padronali da contrapporre a quelli operai.

Nel 1921, proliferano i sindacati padronali da contrapporre a quelli operai.

Nel 1921, proliferano i sindacati padronali da contrapporre a quelli operai.

Nel 1921, proliferano i sindacati padronali da contrapporre a quelli operai.

Nel 1921, proliferano i sindacati padronali da contrapporre a quelli operai.

Nel 1921, proliferano i sindacati padronali da contrapporre a quelli operai.

Nel 1921, proliferano i sindacati padronali da contrapporre a quelli operai.

Nel 1921, proliferano i sindacati padronali da contrapporre a quelli operai.

Nel 1921, proliferano i sindacati padronali da contrapporre a quelli operai.

Nel 1921, proliferano i sindacati padronali da contrapporre a quelli operai.

Il 25 luglio 1943 per iniziativa da parte di alcuni importanti gerarchi (Grandi, Bottai e Ciano) con l'appoggio del Re, si tradusse in un famoso Ordine del giorno presentato al Gran Consiglio del Fascismo col quale si chiedeva al Re di riprendere il potere, e portò all'arresto di Mussolini e all'improvviso crollo del fascismo, che si dissolse tra il giubilo di parte della popolazione italiana, stanca del regime e della guerra, cui sperava potesse essere posta fine in breve tempo.

Il 25 luglio 1943 per iniziativa da parte di alcuni importanti gerarchi (Grandi, Bottai e Ciano) con l'appoggio del Re, si tradusse in un famoso Ordine del giorno presentato al Gran Consiglio del Fascismo col quale si chiedeva al Re di riprendere il potere, e portò all'arresto di Mussolini e all'improvviso crollo del fascismo, che si dissolse tra il giubilo di parte della popolazione italiana, stanca del regime e della guerra, cui sperava potesse essere posta fine in breve tempo.

Il 25 luglio 1943 per iniziativa da parte di alcuni importanti gerarchi (Grandi, Bottai e Ciano) con l'appoggio del Re, si tradusse in un famoso Ordine del giorno presentato al Gran Consiglio del Fascismo col quale si chiedeva al Re di riprendere il potere, e portò all'arresto di Mussolini e all'improvviso crollo del fascismo, che si dissolse tra il giubilo di parte della popolazione italiana, stanca del regime e della guerra, cui sperava potesse essere posta fine in breve tempo.

Il 25 luglio 1943 per iniziativa da parte di alcuni importanti gerarchi (Grandi, Bottai e Ciano) con l'appoggio del Re, si tradusse in un famoso Ordine del giorno presentato al Gran Consiglio del Fascismo col quale si chiedeva al Re di riprendere il potere, e portò all'arresto di Mussolini e all'improvviso crollo del fascismo, che si dissolse tra il giubilo di parte della popolazione italiana, stanca del regime e della guerra, cui sperava potesse essere posta fine in breve tempo.

Il 25 luglio 1943 per iniziativa da parte di alcuni importanti gerarchi (Grandi, Bottai e Ciano) con l'appoggio del Re, si tradusse in un famoso Ordine del giorno presentato al Gran Consiglio del Fascismo col quale si chiedeva al Re di riprendere il potere, e portò all'arresto di Mussolini e all'improvviso crollo del fascismo, che si dissolse tra il giubilo di parte della popolazione italiana, stanca del regime e della guerra, cui sperava potesse essere posta fine in breve tempo.

Nel 2009 il MFL distingue e difende le sue finalità ideologiche nelle posizioni più socialiste dell'originario fascismo rivoluzionario e della Repubblica Sociale Italiana, optando per una netta contrapposizione e rottura verso tutte le altre forze neofasciste che si riconoscono nella destra italiana e/o comunque riconducibili alla cosiddetta Area, denominandosi Movimento Fascismo e Libertà - Partito Socialista Nazionale.

Nel 2009 il MFL distingue e difende le sue finalità ideologiche nelle posizioni più socialiste dell'originario fascismo rivoluzionario e della Repubblica Sociale Italiana, optando per una netta contrapposizione e rottura verso tutte le altre forze neofasciste che si riconoscono nella destra italiana e/o comunque riconducibili alla cosiddetta Area, denominandosi Movimento Fascismo e Libertà - Partito Socialista Nazionale.

Nel 2009 il MFL distingue e difende le sue finalità ideologiche nelle posizioni più socialiste dell'originario fascismo rivoluzionario e della Repubblica Sociale Italiana, optando per una netta contrapposizione e rottura verso tutte le altre forze neofasciste che si riconoscono nella destra italiana e/o comunque riconducibili alla cosiddetta Area, denominandosi Movimento Fascismo e Libertà - Partito Socialista Nazionale.

Nel 2009 il MFL distingue e difende le sue finalità ideologiche nelle posizioni più socialiste dell'originario fascismo rivoluzionario e della Repubblica Sociale Italiana, optando per una netta contrapposizione e rottura verso tutte le altre forze neofasciste che si riconoscono nella destra italiana e/o comunque riconducibili alla cosiddetta Area, denominandosi Movimento Fascismo e Libertà - Partito Socialista Nazionale.

Nel 2009 il MFL distingue e difende le sue finalità ideologiche nelle posizioni più socialiste dell'originario fascismo rivoluzionario e della Repubblica Sociale Italiana, optando per una netta contrapposizione e rottura verso tutte le altre forze neofasciste che si riconoscono nella destra italiana e/o comunque riconducibili alla cosiddetta Area, denominandosi Movimento Fascismo e Libertà - Partito Socialista Nazionale.

Nel 1926, durante i lavori, lo stesso Alfredo Rocco intervenne in favore della pena capitale dalle pagine di Gerarchia, scrivendo che a sostenerne l'utilità ci fosse una.

Nel 1926 fu fondata la Reale Accademia d'Italia con il compito di "promuovere e coordinare il movimento intellettuale italiano nel campo delle scienze, delle lettere e delle arti".

Nel 1926, durante i lavori, lo stesso Alfredo Rocco intervenne in favore della pena capitale dalle pagine di Gerarchia, scrivendo che a sostenerne l'utilità ci fosse una.

Nel 1926 fu fondata la Reale Accademia d'Italia con il compito di "promuovere e coordinare il movimento intellettuale italiano nel campo delle scienze, delle lettere e delle arti".

Nel 1926, durante i lavori, lo stesso Alfredo Rocco intervenne in favore della pena capitale dalle pagine di Gerarchia, scrivendo che a sostenerne l'utilità ci fosse una.

Nel 1926 fu fondata la Reale Accademia d'Italia con il compito di "promuovere e coordinare il movimento intellettuale italiano nel campo delle scienze, delle lettere e delle arti".

Nel 1926, durante i lavori, lo stesso Alfredo Rocco intervenne in favore della pena capitale dalle pagine di Gerarchia, scrivendo che a sostenerne l'utilità ci fosse una.

Nel 1926 fu fondata la Reale Accademia d'Italia con il compito di "promuovere e coordinare il movimento intellettuale italiano nel campo delle scienze, delle lettere e delle arti".

Nel 1926, durante i lavori, lo stesso Alfredo Rocco intervenne in favore della pena capitale dalle pagine di Gerarchia, scrivendo che a sostenerne l'utilità ci fosse una.

Nel 1926 fu fondata la Reale Accademia d'Italia con il compito di "promuovere e coordinare il movimento intellettuale italiano nel campo delle scienze, delle lettere e delle arti".

Dal 1925 fino alla metà degli anni trenta il fascismo conobbe solo un'opposizione sotterranea e di carattere cospirativo, guidata in buona parte da anarchici come Errico Malatesta, comunisti come Antonio Gramsci, socialisti come Pietro Nenni, demo-liberali come Giovanni Amendola, liberali come Piero Gobetti, socialisti liberali come Carlo Rosselli, molti dei quali pagarono con la vita, l'esilio, pene detentive o il confino la loro opposizione al regime.

Dal 1925 fino alla metà degli anni trenta il fascismo conobbe solo un'opposizione sotterranea e di carattere cospirativo, guidata in buona parte da anarchici come Errico Malatesta, comunisti come Antonio Gramsci, socialisti come Pietro Nenni, demo-liberali come Giovanni Amendola, liberali come Piero Gobetti, socialisti liberali come Carlo Rosselli, molti dei quali pagarono con la vita, l'esilio, pene detentive o il confino la loro opposizione al regime.

Dal 1925 fino alla metà degli anni trenta il fascismo conobbe solo un'opposizione sotterranea e di carattere cospirativo, guidata in buona parte da anarchici come Errico Malatesta, comunisti come Antonio Gramsci, socialisti come Pietro Nenni, demo-liberali come Giovanni Amendola, liberali come Piero Gobetti, socialisti liberali come Carlo Rosselli, molti dei quali pagarono con la vita, l'esilio, pene detentive o il confino la loro opposizione al regime.

Dal 1925 fino alla metà degli anni trenta il fascismo conobbe solo un'opposizione sotterranea e di carattere cospirativo, guidata in buona parte da anarchici come Errico Malatesta, comunisti come Antonio Gramsci, socialisti come Pietro Nenni, demo-liberali come Giovanni Amendola, liberali come Piero Gobetti, socialisti liberali come Carlo Rosselli, molti dei quali pagarono con la vita, l'esilio, pene detentive o il confino la loro opposizione al regime.

Dal 1925 fino alla metà degli anni trenta il fascismo conobbe solo un'opposizione sotterranea e di carattere cospirativo, guidata in buona parte da anarchici come Errico Malatesta, comunisti come Antonio Gramsci, socialisti come Pietro Nenni, demo-liberali come Giovanni Amendola, liberali come Piero Gobetti, socialisti liberali come Carlo Rosselli, molti dei quali pagarono con la vita, l'esilio, pene detentive o il confino la loro opposizione al regime.

Il 18 luglio 1936 scoppiò la guerra civile spagnola, il governo Mussolini inizialmente seguì con moderato interesse le vicende di politica interna spagnola.

Il 18 luglio 1936 scoppiò la guerra civile spagnola, il governo Mussolini inizialmente seguì con moderato interesse le vicende di politica interna spagnola.

Il 18 luglio 1936 scoppiò la guerra civile spagnola, il governo Mussolini inizialmente seguì con moderato interesse le vicende di politica interna spagnola.

Il 18 luglio 1936 scoppiò la guerra civile spagnola, il governo Mussolini inizialmente seguì con moderato interesse le vicende di politica interna spagnola.

Il 18 luglio 1936 scoppiò la guerra civile spagnola, il governo Mussolini inizialmente seguì con moderato interesse le vicende di politica interna spagnola.

Nel 1939 l'età pensionabile venne abbassata a 55 anni per le donne e 60 anni per gli uomini, venendo anche introdotta le reversibilità della pensione.

Nel 1939 l'età pensionabile venne abbassata a 55 anni per le donne e 60 anni per gli uomini, venendo anche introdotta le reversibilità della pensione.

Nel 1939 l'età pensionabile venne abbassata a 55 anni per le donne e 60 anni per gli uomini, venendo anche introdotta le reversibilità della pensione.

Nel 1939 l'età pensionabile venne abbassata a 55 anni per le donne e 60 anni per gli uomini, venendo anche introdotta le reversibilità della pensione.

Nel 1939 l'età pensionabile venne abbassata a 55 anni per le donne e 60 anni per gli uomini, venendo anche introdotta le reversibilità della pensione.

Nel 1938 Mussolini fece promulgare da re Vittorio Emanuele III le leggi razziali antisemite, che non avevano precedenti in Italia.

Nel 1938 Benito Mussolini espose il suo pensiero circa la questione razziale in questa maniera:.

Nel 1938 Mussolini fece promulgare da re Vittorio Emanuele III le leggi razziali antisemite, che non avevano precedenti in Italia.

Nel 1938 Benito Mussolini espose il suo pensiero circa la questione razziale in questa maniera:.

Nel 1938 Mussolini fece promulgare da re Vittorio Emanuele III le leggi razziali antisemite, che non avevano precedenti in Italia.

Nel 1938 Benito Mussolini espose il suo pensiero circa la questione razziale in questa maniera:.

Nel 1938 Mussolini fece promulgare da re Vittorio Emanuele III le leggi razziali antisemite, che non avevano precedenti in Italia.

Nel 1938 Benito Mussolini espose il suo pensiero circa la questione razziale in questa maniera:.

Nel 1938 Mussolini fece promulgare da re Vittorio Emanuele III le leggi razziali antisemite, che non avevano precedenti in Italia.

Nel 1938 Benito Mussolini espose il suo pensiero circa la questione razziale in questa maniera:.

Nel 2001 il MFL subisce la scissione di alcuni dirigenti che fondano Nuovo Ordine Nazionale.

Nel 2001 il MFL subisce la scissione di alcuni dirigenti che fondano Nuovo Ordine Nazionale.

Nel 2001 il MFL subisce la scissione di alcuni dirigenti che fondano Nuovo Ordine Nazionale.

Nel 2001 il MFL subisce la scissione di alcuni dirigenti che fondano Nuovo Ordine Nazionale.

Nel 2001 il MFL subisce la scissione di alcuni dirigenti che fondano Nuovo Ordine Nazionale.

Nel marzo del 1940 Mussolini ordinò l'inizio di opere di fortificazione lungo la frontiera alpina italiana, ufficialmente da Ventimiglia a Fiume, in pratica soprattutto lungo il confine altoatesino con la Germania, dove si concentrò oltre metà dello sforzo economico e logistico.

Nel 1940, alla vigilia dell'entrata in guerra, le retribuzioni dei dipendenti dell'industria in generale risultavano diminuite del 15% (in valori reali) rispetto al 1922.

Nel marzo del 1940 Mussolini ordinò l'inizio di opere di fortificazione lungo la frontiera alpina italiana, ufficialmente da Ventimiglia a Fiume, in pratica soprattutto lungo il confine altoatesino con la Germania, dove si concentrò oltre metà dello sforzo economico e logistico.

Nel 1940, alla vigilia dell'entrata in guerra, le retribuzioni dei dipendenti dell'industria in generale risultavano diminuite del 15% (in valori reali) rispetto al 1922.

Nel marzo del 1940 Mussolini ordinò l'inizio di opere di fortificazione lungo la frontiera alpina italiana, ufficialmente da Ventimiglia a Fiume, in pratica soprattutto lungo il confine altoatesino con la Germania, dove si concentrò oltre metà dello sforzo economico e logistico.

Nel 1940, alla vigilia dell'entrata in guerra, le retribuzioni dei dipendenti dell'industria in generale risultavano diminuite del 15% (in valori reali) rispetto al 1922.

Nel marzo del 1940 Mussolini ordinò l'inizio di opere di fortificazione lungo la frontiera alpina italiana, ufficialmente da Ventimiglia a Fiume, in pratica soprattutto lungo il confine altoatesino con la Germania, dove si concentrò oltre metà dello sforzo economico e logistico.

Nel 1940, alla vigilia dell'entrata in guerra, le retribuzioni dei dipendenti dell'industria in generale risultavano diminuite del 15% (in valori reali) rispetto al 1922.

Nel marzo del 1940 Mussolini ordinò l'inizio di opere di fortificazione lungo la frontiera alpina italiana, ufficialmente da Ventimiglia a Fiume, in pratica soprattutto lungo il confine altoatesino con la Germania, dove si concentrò oltre metà dello sforzo economico e logistico.

Nel 1940, alla vigilia dell'entrata in guerra, le retribuzioni dei dipendenti dell'industria in generale risultavano diminuite del 15% (in valori reali) rispetto al 1922.

Nel 1994 Movimento Sociale Italiano-Alleanza Nazionale sciolse i legami interni con gli esponenti del MSI più nostalgici, trasformandosi in Alleanza Nazionale (AN) durante il congresso di Fiuggi.

Nel 1994 Movimento Sociale Italiano-Alleanza Nazionale sciolse i legami interni con gli esponenti del MSI più nostalgici, trasformandosi in Alleanza Nazionale (AN) durante il congresso di Fiuggi.

Nel 1994 Movimento Sociale Italiano-Alleanza Nazionale sciolse i legami interni con gli esponenti del MSI più nostalgici, trasformandosi in Alleanza Nazionale (AN) durante il congresso di Fiuggi.

Nel 1994 Movimento Sociale Italiano-Alleanza Nazionale sciolse i legami interni con gli esponenti del MSI più nostalgici, trasformandosi in Alleanza Nazionale (AN) durante il congresso di Fiuggi.

Nel 1994 Movimento Sociale Italiano-Alleanza Nazionale sciolse i legami interni con gli esponenti del MSI più nostalgici, trasformandosi in Alleanza Nazionale (AN) durante il congresso di Fiuggi.

Nel 1931 iniziarono le le operazioni di bonifica idraulica dell'Agro Pontino, che videro insieme al lavoro migliaia di uomini delle zone collinari lepine e poveri contadini del centro-nord, concluse in 3 anni.

Nel 1931 iniziarono le le operazioni di bonifica idraulica dell'Agro Pontino, che videro insieme al lavoro migliaia di uomini delle zone collinari lepine e poveri contadini del centro-nord, concluse in 3 anni.

Nel 1931 iniziarono le le operazioni di bonifica idraulica dell'Agro Pontino, che videro insieme al lavoro migliaia di uomini delle zone collinari lepine e poveri contadini del centro-nord, concluse in 3 anni.

Nel 1931 iniziarono le le operazioni di bonifica idraulica dell'Agro Pontino, che videro insieme al lavoro migliaia di uomini delle zone collinari lepine e poveri contadini del centro-nord, concluse in 3 anni.

Nel 1931 iniziarono le le operazioni di bonifica idraulica dell'Agro Pontino, che videro insieme al lavoro migliaia di uomini delle zone collinari lepine e poveri contadini del centro-nord, concluse in 3 anni.

Nel 1942, con la legge 22, fu istituito l'Ente Nazionale Previdenza e Assistenza ai dipendenti Statali, oggi confluito nell'INPDAP.

Nel 1942, con la legge 22, fu istituito l'Ente Nazionale Previdenza e Assistenza ai dipendenti Statali, oggi confluito nell'INPDAP.

Nel 1942, con la legge 22, fu istituito l'Ente Nazionale Previdenza e Assistenza ai dipendenti Statali, oggi confluito nell'INPDAP.

Nel 1942, con la legge 22, fu istituito l'Ente Nazionale Previdenza e Assistenza ai dipendenti Statali, oggi confluito nell'INPDAP.

Nel 1942, con la legge 22, fu istituito l'Ente Nazionale Previdenza e Assistenza ai dipendenti Statali, oggi confluito nell'INPDAP.

Regione sarda porta Governo in tribunale

Regione sarda porta Governo in tribunale

(ANSA) – CAGLIARI, 22 FEB – La Regione Sardegna porta il Governo in tribunale sulla vertenza accantonamenti. E’ stato depositato oggi a Cagliari il ricorso contro il Ministero dell’Economia e contro il presidente del Consiglio Giuseppe Conte “per l’accertamento del diritto di credito pari a 285,3 milioni di euro per il 2018 oltre a 33,4 milioni per ogni annualità 2016, 2017, 2018”. Una decisione all’indomani dall’impugnazione, sempre da parte [...]

Ecuador: per ora nessun danno grave

Ecuador: per ora nessun danno grave

(ANSA) – ROMA, 22 FEB – I dati preliminari “indicano che non ci sono danni gravi nei pressi di Macas”, epicentro del sisma di magnitudo 7.5 registrato dall’Usgs nel sudest dell’Ecuador. Lo afferma il presidente Lenin Moreno via Twitter, precisando di aver attivato la rete di emergenza provinciale. Dopo il primo sisma sono seguite altre due scosse di magnitudo 5.9 e 6.0.

Venezuela: Cina, nessuna azione militare

Venezuela: Cina, nessuna azione militare

(ANSA) – PECHINO, 22 FEB – La Cina “si oppone a un intervento militare in Venezuela e s’oppone a ogni azione possa causare tensioni o perfino instabilità”. Nel briefing quotidiano, il portavoce del ministero degli Esteri Geng Shuang ha detto che il governo di Caracas “è rimasto calmo esercitando autocontrollo”, prevenendo il verificarsi di scontri su vasta scala. “Se questi cosiddetti aiuti (internazionali, ndr) fossero portati con la forza in [...]

Di Maio,cittadini indicheranno la strada

Di Maio,cittadini indicheranno la strada

(ANSA) – ROMA, 21 FEB – “Oggi alla Camera abbiamo compiuto il primo passo per approvare il referendum propositivo. È la prima di quattro letture, ma di un’importanza cruciale: quando la riforma sarà conclusa, gli italiani potranno proporre leggi e il Parlamento sarà obbligato a discuterle entro un anno e mezzo, poi si attiverà il referendum. Faremo in modo che la voce dei cittadini possa indicare alla politica la strada da seguire”. Lo scrive su [...]

Albania, conclusa protesta opposizione

Albania, conclusa protesta opposizione

(ANSA) – TIRANA, 21 FEB – Si è conclusa senza incidenti la protesta di oggi dell’opposizione albanese guidata da Lulzim Basha. Dopo la manifestazione davanti al Parlamento, Basha e gli atri leaders dell’opposizione, accompagnati dalla folla dei sostenitori hanno consegnato, insieme ai loro deputati, i loro mandati presso la sede amministrativa dell’Assemblea nazionale, per poi rientrare nella sede del Partito democratico, principale formazione del [...]

Governo convoca sindacati su pensioni

Governo convoca sindacati su pensioni

(ANSA) – ROMA, 21 FEB – Lunedì, 25 febbraio, alle ore 10.00, Cgil, Cisl e Uil sono stati convocati dal Governo, al Ministero del Lavoro, sul tema della previdenza. Lo si apprende da una nota. I sindacati auspicano che il confronto di lunedì “possa porre le basi per una vera fase di trattativa con il Governo su temi che rappresentano il futuro del paese e delle persone che noi rappresentiamo e che possa estendersi a tutti i temi che sono alla base [...]

Autonomia: Conte, Parlamento è coinvolto

Autonomia: Conte, Parlamento è coinvolto

(ANSA) – ROMA, 21 FEB – “Il Governo è disponibile ad aprire un confronto con il Parlamento in merito al contenuto” delle intese sulle Autonomie, “nelle forme che verranno nei prossimi giorni definite nel rispetto delle prerogative del Parlamento. Il Governo è ben consapevole della centralità delle Camere nell’ ambito di un processo di trasferimento di competenze legislative che assume un rilievo costituzionale e che vede il Parlamento [...]

Nazarbayev, 'il governo si dimetta'

Nazarbayev, 'il governo si dimetta'

(ANSA) – MOSCA, 21 FEB – Il governo kazako deve dimettersi: lo ha dichiarato il presidente del Kazakistan, Nursultan Nazarbayev. “Prendo oggi una decisione importante per il nostro Paese”, ha affermato Nazarbayev, stando a quanto si legge sul sito web della presidenza kazaka. “Credo che il governo debba dimettersi”. Nazarbayev, 78 anni, è al potere dal 1989, cioè dall’epoca sovietica. Secondo il capo di Stato, l’esecutivo non sarebbe riuscito a [...]

FOTO: Età fascista

Il fascio littorio, emblema del fascismo, nel simbolo del Partito Nazionale Fascista

Il fascio littorio, emblema del fascismo, nel simbolo del Partito Nazionale Fascista

Il fascio littorio, emblema del fascismo, nel simbolo del Partito Nazionale Fascista

Il fascio littorio, emblema del fascismo, nel simbolo del Partito Nazionale Fascista

Il fascio littorio, emblema del fascismo, nel simbolo del Partito Nazionale Fascista

Il fascio littorio, emblema del fascismo, nel simbolo del Partito Nazionale Fascista

Il fascio littorio, emblema del fascismo, nel simbolo del Partito Nazionale Fascista

Il fascio littorio, emblema del fascismo, nel simbolo del Partito Nazionale Fascista

Lexus UX, tecnologia e sportività sul nuovo suv dai consumi ridotti

Lexus UX, tecnologia e sportività sul nuovo suv dai consumi ridotti

Lexus UX Urban Explorer è un suv compatto di segmento C di categoria pensato per la mobilità cittadina. Il nuovo suv nipponico sbarca in Italia con una sola tipologia di motore ibrido, in grado di assicurare alte prestazioni

Il PD per favore ringrazi Il prof. Pasquino dei consigli disinteressati. Ma lui, il Prof.Pasquino, non ce l'ha di già il suo partito? Non è il Movimento 5 Stelle? Oppure abbiamo un altro pentito come Galli Della Loggia?

Il PD per favore ringrazi Il prof. Pasquino dei consigli disinteressati. Ma lui, il Prof.Pasquino, non ce l'ha di già il suo partito? Non è il Movimento 5 Stelle? Oppure abbiamo un altro pentito come Galli Della Loggia?

Gianfranco Pasquino Professore Emerito di Scienza Politica nell'Università di Bologna.Un partito, per favore, se avete l'idea di come rifarlo. https://www.huffingtonpost.it/gianfranco-pasquino/un-partito-per-favore-se-avete-lidea-di-come-rifarlo_a_23673854/?utm_hp_ref=it-homepage Eccone un’altro che ha tanta nostalgia di quella bella sinistra di una volta. Perdevano sempre, però facevano delle analisi bellissime. Ma il prof. PASQUINO chi ha votato un anno [...]

Israele, nasce blocco anti Netanyahu

Israele, nasce blocco anti Netanyahu

(ANSA) – TEL AVIV, 21 FEB – Nasce il blocco centrista anti Netanyahu. Benny Gantz di ‘Resilienza per Israele’ e Yair Lapid di ‘C’è futuro’ hanno deciso di unire i loro partiti in un ticket elettorale in vista del voto politico del 9 aprile. In caso di vittoria alle elezioni – prevede l’accordo – si alterneranno come primo ministro, cominciando da Gantz, l’ex capo di stato maggiore considerato il più pericoloso avversario di Benyamin [...]

Tirana, filo spinato al Parlamento

Tirana, filo spinato al Parlamento

(ANSA) – TIRANA, 21 FEB – Nella notte l’area attorno al Parlamento albanese a Tirana è stata recintata con filo spinato per timore di disordini durante l’annunciata manifestazione di oggi dell’opposizione. Sono oltre mille gli agenti delle forze dell’ordine e della Guardia repubblicana che oggi saranno dispiegati per affrontare ogni evenienza. Ieri la polizia albanese ha detto di “avere informazioni su possibili atti di violenza come l’ingresso [...]

Siria, prevista oggi la fine dell'evacuazione dei jihadisti

Siria, prevista oggi la fine dell'evacuazione dei jihadisti

Le forze curdo-siriane hanno affermato all’ANSA che è prevista per oggi la fine dell’evacuazione di miliziani dell’Isis e di civili dalla pianura di Baghuz, nella Siria sud-orientale, ultimo fazzoletto di terra formalmente ancora in mano ai jihadisti. Circa 180 miliziani jihadisti dell’Isis sono stati consegnati nelle ultime ore dalle forze curdo-siriane e dagli americani alle autorità irachene. Lo riferisce l’Osservatorio siriano per i diritti umani [...]

In India 41 atleti "beccati" a barare sull'età nei campionati giovanili junior

In India 41 atleti "beccati" a barare sull'età nei campionati giovanili junior

    Molti tra i migliori  atleti juniores dell'India,  rientrano  tra i 41 che hanno fallito  i test di verifica dei sedicesimi Campionati nazionali di atletica giovanile di Raipur. Tra questi, il velocista Nisar Ahmed, pluripremiato medaglia d'oro ai giochi di Khelo India. Sedicenne di Delhi che ha bruciato le piste, Nisar Ahmed è stato premiato l'anno scorso quando ha segnato tempi migliori rispetto ad alcuni dei suoi compagni più anziani. La sua [...]

Vietnam, un barbiere di Hanoi offre tagli gratis alla Kim o Trump

Vietnam, un barbiere di Hanoi offre tagli gratis alla Kim o Trump

Roma, 20 feb. (askanews) - Rasato ai lati e gonfio al centro con i capelli all'indietro alla Kim Jong-un, oppure biondo vaporoso con un ciuffo un po' ribelle alla Donald Trump. Un barbiere di Hanoi, in vista del secondo summit tra il leader nordcoreano e il presidente degli Stati Uniti, in programma il 27 e 28 febbraio nella capitale del Vietnam, ha deciso di offrire un taglio di capelli gratis ai clienti che vogliono rifarsi il look copiando quello di uno dei due [...]

Elisabetta Gregoraci ,  look costosissimo per lo shopping con 70mila euro di bracciali

Elisabetta Gregoraci , look costosissimo per lo shopping con 70mila euro di bracciali

Gregoraci, look costosissimo per lo shopping La showgirl fa una puntatina da Elisabetta Franchi con 70mila euro di bracciali Elisabetta Gregoraci sneakers Balenciaga bracciali Cartier Anita Ko e Dior borsa Hermes 2 Nel quadrilatero della moda, gli addetti del settore sono in fermento: con la Fashion Week gli occhi di tutto il modo sono puntati su Milano e i vip corrono a procurarsi gli outfit da sfoggiare agli eventi. Anche Elisabetta Gregoraci, arrivata in [...]

Confini di Pierluigi Mele

Confini di Pierluigi Mele

testimoni February 19, 2019 3:39 pm   Adriano Ossiccini e la Politica: una storia di libertà. Intervista a Carlo Felice Casula       Si sono svolti ieri, a Roma, nella Basilica di Santa Sabina, all’Aventino, i funerali di Adriano Ossicini. Adriano Ossicini è stato a lungo parlamentare della Repubblica. Partigiano cattolico, fu tra i fondatori del movimento dei “Cattolici comunisti”, docente universitario di Psicologia alla Università “La [...]

Il Canada sceglie Sia per gestire i pagamenti

Il Canada sceglie Sia per gestire i pagamenti

Piano industriale punta leadership Ue nei pagamenti digitali

&id=HPN_Età+fascista_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Fascisti" alt="" style="display:none;"/> ?>