Eurobond

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Shakira
In rilievo

Shakira

Eurobond

La scheda: Eurobond

Gli eurobond (o anche stability bond) nel contesto della crisi dei debiti sovrani nell'area monetaria euro (a partire dall'estate 2011) sono un ipotetico meccanismo solidale di distribuzione dei debiti a livello europeo attraverso la creazione di obbligazioni del debito pubblico dei Paesi facenti parte dell'eurozona, da emettersi a cura di un'apposita agenzia dell'Unione europea, la cui solvibilità sia garantita congiuntamente dagli stessi Paesi dell'eurozona.
Con la medesima accezione, è stato utilizzato anche il termine E-bond (E-obbligazione in italiano), proposto, tra gli altri, dal presidente dell'Eurogruppo, Jean-Claude Juncker, e dal ministro dell'Economia italiano Giulio Tremonti. Poco alla volta, nell'Unione Europea sta prendendo quota l'idea di creare un vero bilancio europeo, la proposta delle eurobbligazioni sta alimentando le discussioni e in autunno il parlamento europeo valuterà la questione.
La prospettiva della creazione di Eurobond è stata accolta con reazioni diverse dai governi degli stati dell'area euro: gli atteggiamenti spaziano dall'appoggio entusiastico allo scetticismo, fino ad arrivare alla netta avversione. Le motivazioni contrarie risiedono sostanzialmente nel fatto che i paesi più "virtuosi" dovrebbero accollarsi un onere aggiuntivo, in termini di costo del debito, a favore dei paesi meno virtuosi. Vi sarebbe inoltre il rischio ulteriore che la protezione offerta dagli Eurobond favorisca il cosiddetto azzardo morale, finendo per incentivare, in generale, politiche fiscali e di bilancio ancor meno rigorose, esacerbando la discrasia tra nazioni "rilassate" e nazioni "virtuose" e appesantendo l'onere sopportato da queste ultime. Comportamenti non rigorosi potrebbero inoltre portare a un aumento dei tassi di interesse sul debito, con il rischio di innescare fenomeni inflazionistici a cui uno stato-guida del processo di europeizzazione, come la Germania, è particolarmente sensibile per motivi storici legati alla crisi della Repubblica di Weimar. La soluzione ai pericoli legati all'azzardo morale potrebbe consistere nella riforma delle legislazioni nazionali dei paesi più indebitati, per l'uniformazione delle politiche fiscali e di bilancio su standard più rigorosi, che allontanino il pericolo di condotte eccessivamente rilassate. Quest'ultima istanza, l'uniformazione e l'integrazione delle legislazioni fiscali degli stati membri, introduce però una nuova difficoltà politica, dal momento che comporterebbe, per tutti gli stati membri, la rinuncia a una fetta consistente della sovranità nazionale, con la compressione del potere impositivo, che è una delle prerogative del potere statale.
La prospettiva degli Eurobond incontra inoltre alcune difficoltà oggettive, dal momento che essa potrebbe richiedere una riforma dei Trattati europei e dei ruoli e compiti e affidati per via statutaria alla Banca centrale europea e, se posto come condizione da alcuni stati membri, anche le già citate riforme per l'uniformazione degli standard di rigore delle politiche fiscali nazionali, tutte novità che richiederebbero la ratifica unanime degli stati membri, un meccanismo necessario, ma la cui messa in atto comporta necessariamente tempi non immediati.
Tuttavia, si ritiene che l'allungamento dei tempi, resosi necessario per la revisione e la ratifica dei trattato da parte di tutti gli stati membri, non precluda l'immediatezza degli effetti benefici sui mercati: si valuta infatti che questi ultimi si adeguerebbero istantaneamente alle mutate prospettive, non appena fosse raggiunto e annunciato il consenso sull'intera operazione politica.



Che grande trovata gli eurobond! A parte la virata a 180 gradi del grande solone ma mi spiega chi e perché dovrebbe sottoscrive un debito mediato fra i vari stati? Gli olandesi???? Gli austriaci??? I tedeschi? O forse i greci?

Che grande trovata gli eurobond! A parte la virata a 180 gradi del grande solone ma mi spiega chi e perché dovrebbe sottoscrive un debito mediato fra i vari stati? Gli olandesi???? Gli austriaci??? I tedeschi? O forse i greci?

La prima di Savona in Consob. Parla di tutto ma poco di Borsa.Nel suo primo incontro con i mercati finanziari, il neo presidente appoggia una proposta che è già sui tavoli europei: la creazione di nuovi titoli di debito alternativi ai Bund tedeschi . Un discorso più da economista che da presidente della Consob. Da chi si pone come obiettivo principale la stabilità finanziaria dell’Italia nell’ambito dell’Unione europea, non cercando di evitare dannose [...]

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

Gli Eurobond della salvezza (Eugenio Benetazzo)

Gli Eurobond della salvezza (Eugenio Benetazzo)

No comment...sono in vacanza da NEUROLANDIA- Eugenio [...]

Eurobond, Berlino apre: «Ma serve uno zar» Hollande: «Manca intesa su aiuti all'Italia»

L'Eliseo: «Accordo sulla crescita, non sugli interventi per le economie deboli». Il ministro delle Finanze tedesco Schaeuble al Wsj: «Pronti a discuterne, serve vigilanza stretta sui conti pubblici dei Paesi»

Eurobond, Berlino apre: «Ma serve uno zar» Hollande: «Manca intesa su aiuti all'Italia»

L'Eliseo: «Accordo sulla crescita, non sugli interventi per le economie deboli». Il ministro delle Finanze tedesco Schaeuble al Wsj: «Pronti a discuterne, serve vigilanza stretta sui conti pubblici dei Paesi»BERLINO - A poche ore dall'avvio del vertice europeo, la Germania si è detta disposta ad aprire agli eurobond, e cioè alla mutualizzazione del debito sovrano dei Paesi dell'Eurozona, ma soltanto se ci sarà uno «zar» europeo a vigilare sui conti [...]

Crisi, «Nein»della Merkel agli Eurobond:«Mai finchè vivrò»

In una riunione a porte chiuse con i parlamentari del partito liberale a Berlino. Perplessità della Cancelliera sul piano di riforma Ue, ma cauta apertura sullo «scudo anti-spread»

Crisi, «Nein»della Merkel agli Eurobond:«Mai finchè vivrò»

Crisi, «Nein»della Merkel agli Eurobond:«Mai finchè vivrò»

In una riunione a porte chiuse con i parlamentari del partito liberale a Berlino. Perplessità della Cancelliera sul piano di riforma Ue, ma cauta apertura sullo «scudo anti-spread»BERLINO - «Nein» deciso della cancelliera tedesca, Angela Merkel, agli Eurobond. In una riunione a porte chiuse con i parlamentari del partito liberale a Berlino la Cancelliera, secondo quanto riporta la stampa tedesca, avrebbe detto con decisione che «fino a che è in vita» non ci [...]

Merkel: «Eurobond? Una soluzione sbagliata. Piazza Affari (-3%) sprofonda con le banche

I MERCATI, LA CRISI DELL'EURO. Mps verso una nuova tranche di Tremonti-bond. Torna a salire lo spread Btp-Bund. La Spagna formalizza la richiesta di aiuti

Merkel: «Eurobond? Una soluzione sbagliata. Piazza Affari (-3%) sprofonda con le banche

I MERCATI, LA CRISI DELL'EURO. Mps verso una nuova tranche di Tremonti-bond. Torna a salire lo spread Btp-Bund. La Spagna formalizza la richiesta di aiutiROMA - Il cancelliere tedesco, Angela Merkel, ha ribadito la sua opposizione all'emissione di titoli di debito congiunti da parte dell'Eurozona, i cosiddetti 'Eurobond'. Merkel ha espresso la preoccupazione che durante il Consiglio Europeo del 28 e del 29 giugno si ponga troppo l'accento sulla questione degli [...]

Eurobond, la Germania apre:"Sì, ma non prima del 2017"

Eurobond, la Germania apre:"Sì, ma non prima del 2017"

ESCLUSIVO/ Berlino potrebbe dire di sì agli Eurobond. Se fino a pochi mesi fa dalla Germania arrivavano soltanto dei nein ai titoli di debito dell'Unione, ora le posizioni della cancelliera Angela Merkel si sono ammorbidite. "Se si introducono prima l'unione fiscale con una politica di budget comune che funziona, si cambia la costituzione tedesca e i tassi d'interesse iniziano a scendere, la risposta è sì", spiega ad Affari una fonte qualificata del governo [...]

Monti: puntare sulla crescita e cedere asset pubblici. Monti media sugli eurobond, Passera promuove decreto sviluppo

Monti: puntare sulla crescita e cedere asset pubblici. Monti media sugli eurobond, Passera promuove decreto sviluppo

(Schaeuble e Monti) Mario Monti a Berlino, dove ha ottenuto il riconoscimento del Responsibile leadership award, offre ampie rassicurazioni: “L’Italia non è fragile, l’Italia è forte grazie alla crescita”. Wolfgang Schaeuble, ministro tedesco, è un importante alleato italiano: “L’Italia è un pilastro dell’Eurozona, perciò l’Eurozona ha bisogno di una nazione forte. Per noi è necessario sostenere le vostre riforme, avete tutto il nostro [...]

Schäuble, il fiscal compact e gli eurobond di Eugenio Orso

Schäuble, il fiscal compact e gli eurobond di Eugenio Orso

Ecco un’interessante notizia ANSA di oggi, che riporta direttamente al falco ultraliberista ed eurogruppenführer Wolfgang Schäuble, Bundesminister der Finanzen della Germania globalista dell'Unione:   Schaeuble, eurobond dopo unione bilancio fiscal compact solo primo passo in questa direzione 05 giugno, 10:03   (ANSA) - BERLINO, 5 GIU - ''Il governo tedesco lo ha sempre detto: prima della introduzione degli eurobond serve una vera unione di bilancio''. Lo ha [...]

Che cosa sono gli eurobond?

Che cosa sono gli eurobond, di cui si parla in questi giorni? "L'eurobond è il nome dato ad un ipotetica obbligazione del debito pubblico dei Paesi della zona Euro, emessa dalla UE, allo scopo di ammortizzare la crisi anche nei Paesi europei più a rischio."

Rispondi

A cosa fa riferimento il termine Eurobond?

A cosa fa riferimento il termine Eurobond? Immagino che non riguardi il mondo cinematografico! Ciao "L'Eurobond è un prestito comune creato dalla collaborazione di diversi paesi europei per fronteggiare la crisi. Tremonti lo ha proposto più volte."

Rispondi

Cosa sono gli Eurobond?

Qualcuno sa spiegarmi, in maniera semplice, cosa sono gli Eurobond e come potrebbero aiutare a fronteggiare la crisi economica? Ho letto che Tremonti dice che gli Eurobond sono l’unica soluzione, ma in che modo? "Gli Eurobond sarebbero le emissioni obbligazionarie della Comunità Europea. Queste emissioni godrebbero di ottime garanzie, in quanto verrebero garantite dall’Europa tutta e non dai singoli Stati. Per questo motivo, potrebbero avere tassi piuttosto [...]

Rispondi

L'Ecofin trova l'accordo sul segreto bancario. Juncker: Germania anti-europea sugli eurobond

L'Ecofin trova l'accordo sul segreto bancario. Juncker: Germania anti-europea sugli eurobond

L'Ecofin ha raggiunto un accordo per rafforzare l'assistenza reciproca fra gli Stati e lo scambio di informazioni sulla tassazione diretta allo scopo di contrastare l'evasione e le frodi fiscali e facilitare una migliore valutazione delle imposte dovute. La revisione della direttiva assicurerà che il modello di convenzione fiscale sul capitale e sul reddito sia atta allo scambio di informazioni su richiesta impedendo così agli Stati Ue di rifiutare di fornire [...]

&id=HPN_Eurobond_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Eurobonds" alt="" style="display:none;"/> ?>