European Southern Observatory

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Katy Perry
In rilievo

Katy Perry

European Southern Observatory

La scheda: European Southern Observatory

L’Osservatorio Europeo Australe (ESO, dall'inglese European Southern Observatory, formalmente Organizzazione europea per la ricerca astronomica nell'emisfero australe) è un'organizzazione astronomica internazionale, di cui fanno parte sedici nazioni. Creata nel 1962, l'ESO fornisce agli astronomi strumenti all'avanguardia e un accesso al cielo australe. L'organizzazione impiega circa 730 persone e riceve contributi annui di circa 143 milioni di Euro da parte degli Stati membri.
ESO ha costruito e gestito alcuni dei più grandi e più avanzati telescopi del mondo, come il New Technology Telescope (NTT), il telescopio che lanciò la tecnologia dell'ottica attiva e il VLT (Very Large Telescope), composto da quattro telescopi principali (UT) con specchi primari di 8,2 metri di diametro e quattro telescopi ausiliari mobili (in inglese, Auxiliary Telescope, AT) di 1,8 metri di diametro. Ultimo progetto sviluppato da ESO è l'Atacama Large Millimeter Array (ALMA), mentre in fase di sviluppo si trova l'European Extremely Large Telescope (E-ELT).
Atacama Large Millimeter Array (ALMA) è un osservatorio rivoluzionario per l'osservazione dell'universo nelle radiazioni millimetriche/submillimetriche ed è attualmente il più grande progetto astronomico da terra. La sua costruzione è quasi completa e dovrebbe terminare nel 2013. Il progetto ALMA è una collaborazione internazionale tra l'Europa (rappresentata da ESO), il sud est asiatico, l'America del Nord e la Repubblica del Cile.
Uno dei più ambiziosi progetti di ESO è l'E-ELT (che sta per European Extremely Large Telescope), un telescopio di 39 metri di diametro, basato su un design innovativo con 5 specchi. Una volta costruito l'E-ELT sarà il più grande telescopio ottico/infrarosso al mondo. ESO ha cominciato la fase di design di questo telescopio all'inizio del 2006, con lo scopo di essere pronti a costruirlo nel 2014. L'E-ELT dovrebbe essere pronto nel 2025. La grande capacità di accumulare la luce dell'E-ELT permetterà studi dettagliati di pianeti attorno ad altre stelle, dei primi oggetti dell'universo, di buchi neri supermassicci e della natura e della distribuzione della materia e dell'energia oscura che dominano l'universo.
I numerosi strumenti di osservazione di ESO hanno permesso molte scoperte astronomiche e prodotto diversi cataloghi astronomici. Tra le più recenti scoperte: il più distante lampo gamma e il buco nero al centro della nostra galassia, la Via Lattea. Nel 2004 il VLT ha dato agli astronomi la possibilità di ottenere la prima foto di un pianeta extra-solare, 2M1207b, che orbita attorno ad una nana bruna distante 173 anni-luce. Lo spettrografo HARPS ha permesso la scoperta di molti altri pianeti extra-solari, incluso un pianeta 5 volte più pesante della Terra che orbita attorno ad una nana rossa, chiamato Gliese 581c. Il VLT ha anche scoperto la galassia più lontana mai vista dall'uomo, Abell 1835 IR1916.



Osservatorio Europeo Australe:
(CS) Evropská jižní observato? (DA) Europæiske Syd Observatiorium (DE) Europäische Südsternwarte (EN) European Southern Observatory (ES) Observatorio Europeo Austral (FI) Euroopan eteläinen observatorio (FR) Observatoire Européen Austral (NL) Europese Zuidelijke Sterrenwacht (PL) Europejskie Obserwatorium Po?udniowe (PT) Observatório Europeu do Sul
Paesi membri
Abbreviazione: ESO
Tipo: Organizzazione internazionale
Fondazione: 1962
Scopo: Ricerca scientifica
Sede centrale: Garching bei München
Presidente: Tim de Zeeuw
Membri: 16
Modifica dati su Wikidata · Manuale

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

FOTO: European Southern Observatory

La Silla di notte

La Silla di notte

I telescopi di La Silla

I telescopi di La Silla

The New Technology Telescope (NTT)

The New Technology Telescope (NTT)

Il Very Large Telescope (VLT)

Il Very Large Telescope (VLT)

La stella guida laser del VLT

La stella guida laser del VLT

Panorama notturno del Paranal a 360 gradi

Panorama notturno del Paranal a 360 gradi

Il telescopio submillimetrico APEX di 12 metri

Il telescopio submillimetrico APEX di 12 metri

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

&id=HPN_European+Southern+Observatory_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Category:European{{}}Southern{{}}Observatory" alt="" style="display:none;"/> ?>