Faida di Scampia

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Music
In rilievo

Music

La scheda: Faida di Scampia

La Prima faida di Scampia (anche faida di Secondigliano) è stata una guerra di camorra combattuta soprattutto nel quartiere napoletano di Scampia, che ha coinvolto una serie di clan napoletani: da una parte i Di Lauro di via Cupa dell'Arco a Secondigliano (capeggiati da Paolo Di Lauro), dall'altra la frangia dei cosiddetti "scissionisti", gruppo nato da una costola degli stessi Di Lauro (capeggiati da Raffaele Amato).
La guerra ha poi coinvolto altri clan e sottogruppi, tra cui gli Abbinante di Marano, le famiglie referenti di Melito di Napoli, i Pariante di Bacoli, i Ferone di Casavatore. Oltre che a Scampia, la guerra si è svolta anche nei quartieri di Secondigliano e Miano e nei comuni di Melito di Napoli, Mugnano di Napoli, Marano di Napoli, Giugliano in Campania, Bacoli, Casavatore e Arzano. Le cause principali che hanno scatenato il conflitto possono essere ricondotte al controllo del territorio, controllo delle attività illecite a nord di Napoli e vendette di natura personale.



Faida di Scampia: arrestato dopo la festa di compleanno Antonio Mennetta, uno dei 5 superboss latitanti

Articoli correlati Arrestato boss Mennetta, latitante del clan Girati Faida di Scampia, arrestato capo dei 'girati' Il b... Faida di Scampia, catturato capo dei 'girati' Il b... Camorra, Faida Scampia, arrestato boss latitante A... Faida di Scampia, arrestato il boss Antonio Mennet... Faida di Scampia: arrestato dopo la festa di compleanno Antonio Mennetta, uno dei 5 superboss latitanti Commenta Invia Antonio Mennetta, ritenuto dagli investigatori il capo dei [...]

Faida di Scampia, arrestato boss della camorra

ERA RICERCATO PER OMICIDIO ED ASSOCIAZIONE A DELINQUERE. In manette Antonio Mennetta, 28 anni, capo dei «Girati».

Faida di Scampia, arrestato boss della camorra

ERA RICERCATO PER OMICIDIO ED ASSOCIAZIONE A DELINQUERE. In manette Antonio Mennetta, 28 anni, capo dei «Girati».// La polizia ha arrestato la scorsa notte in una villa di Scafati (Salerno) il boss latitante Antonio Mennetta, 28 anni, considerato il capo del potente clan camorristico dei «Girati», attivo nell'area del napoletano e protagonista della nota «faida di Scampia».ARRESTO - L'arresto è stato eseguito dagli uomini della sezione catturandi della [...]

Nuova faida di Scampia, catturato boss Abete

Nuova faida di Scampia, catturato boss Abete

Latitante 'eccellente', di 21 anni, reggente dell'omonimo gruppo camorristico, è stato stanato dai carabinieri Giovanissimo e già boss. Sulle sue spalle, appena ventunenne, il 'peso', dopo l'arresto del padre e l'omicidio dello zio, di guidare la cosca impegnata in una 'guerra' per il controllo del mercato della droga in quello che viene definito il più importante territorio di spaccio d'Europa, Scampia. Giovanissimo e già boss dei cosiddetti 'Scissionisti', [...]

Nuova faida di Scampia, catturato boss Abete

Nuova faida di Scampia, catturato boss Abete

Latitante 'eccellente', di 21 anni, reggente dell'omonimo gruppo camorristico, è stato stanato dai carabinieri Giovanissimo e già boss. Sulle sue spalle, appena ventunenne, il 'peso', dopo l'arresto del padre e l'omicidio dello zio, di guidare la cosca impegnata in una 'guerra' per il controllo del mercato della droga in quello che viene definito il più importante territorio di spaccio d'Europa, Scampia. Giovanissimo e già boss dei cosiddetti 'Scissionisti', [...]

Eliana Michelazzo e la verità su Mark Caltagirone: «Pamela Perricciolo mi ha detto che era un pentito»

Eliana Michelazzo e la verità su Mark Caltagirone: «Pamela Perricciolo mi ha detto che era un pentito»

È passato ormai del tempo, ma si continua a parlare del caso (oramai risolto) del fantomatico e inesistente imprenditore Mark Caltagirone, che doveva sposare Pamela Prati. Sul giallo è tornata a dire la sua Eliana Michelazzo, con Pamela Perricciolo ex manager della showgirl, che ha fatto sapere che la collega le aveva detto che Mark Caltagirone era un pentito e che ora sta affrontando alcuni problemi dal punto di vista economico. Mark per lei era appunto un [...]

19 Luglio 1992 – L’ultima lettera di Paolo Borsellino, scritta alle 5 del mattino, dodici ore prima di essere ammazzato

19 Luglio 1992 – L’ultima lettera di Paolo Borsellino, scritta alle 5 del mattino, dodici ore prima di essere ammazzato

    .     seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping   . 19 Luglio 1992 – L’ultima lettera di Paolo Borsellino, scritta alle 5 del mattino, dodici ore prima di essere ammazzato Questa è l’ultima lettera di Paolo Borsellino, scritta alle 5 del mattino del 19 Luglio 1992, dodici ore prima che l’esplosione di un’auto carica di tritolo, alle 17 dello stesso giorno, davanti al n.19 di Via D’Amelio, facesse a pezzi lui e i ragazzi della sua [...]

19 Luglio 1992 - l'ultima lettera di Paolo Borsellino, scritta alle 5 del mattino, dodici ore prima di essere ammazzato

19 Luglio 1992 - l'ultima lettera di Paolo Borsellino, scritta alle 5 del mattino, dodici ore prima di essere ammazzato

      . SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti . . 19 Luglio 1992 - l'ultima lettera di Paolo Borsellino, scritta alle 5 del mattino, dodici ore prima di essere ammazzato Questa è l'ultima lettera di Paolo Borsellino, scritta alle 5 del mattino del 19 Luglio 1992, dodici ore prima che l'esplosione di un'auto carica di tritolo, alle 17 dello stesso giorno, davanti al n.19 di Via D'Amelio, facesse a pezzi lui e i ragazzi della sua scorta. Paolo si [...]

Borsellino, l'audio choc: «Scortato la mattina, ma libero di essere ucciso la sera»

Borsellino, l'audio choc: «Scortato la mattina, ma libero di essere ucciso la sera»

Dagli archivi (ora desecretati) della Commissione parlamentare antimafia emerge la voce di Paolo Borsellino. «In questi video vediamo un Paolo Borsellino arrabbiato, non ce la fa a portare avanti il lavoro, è troppo e il magistrato non riesce a gestire un numero di procedimenti troppo elevato. Quanto sarebbe necessario che la magistratura avesse la possibilità di curare la qualità, se vogliamo affrontare la mafia e la corruzione bisogna dedicarsi a tempo pieno [...]

Borsellino, l'audio choc: «Scortato la mattina, ma libero di essere ucciso la sera»

Borsellino, l'audio choc: «Scortato la mattina, ma libero di essere ucciso la sera»

Dagli archivi (ora desecretati) della Commissione parlamentare antimafia emerge la voce di Paolo Borsellino. «In questi video vediamo un Paolo Borsellino arrabbiato, non ce la fa a portare avanti il lavoro, è troppo e il magistrato non riesce a gestire un numero di procedimenti troppo elevato. Quanto sarebbe necessario che la magistratura avesse la possibilità di curare la qualità, se vogliamo affrontare la mafia e la corruzione bisogna dedicarsi a tempo pieno [...]

4 luglio - Buon compleanno don Peppe Diana. Se non ci fosse stata quella montagna di merda dei casalesi, oggi avresti compiuto 61 anni!

4 luglio - Buon compleanno don Peppe Diana. Se non ci fosse stata quella montagna di merda dei casalesi, oggi avresti compiuto 61 anni!

    . . SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti . . 4 luglio - Buon compleanno don Peppe Diana. Se non ci fosse stata quella montagna di merda dei casalesi, oggi avresti compiuto 61 anni!  Il 4 luglio 1958, a Casal di Principe, nasceva Don peppe Diana... Se non ci fosse stata quella montagna di merda dei casalesi, oggi avrebbe compiuto 60 anni... Ricordiamolo... La mattina del 19 marzo 1994, don Giuseppe Diana era nella sala riunioni della [...]

Padre Alex Zanotelli: ''La Finanza mondiale è come la Camorra''

Padre Alex Zanotelli: ''La Finanza mondiale è come la Camorra''

        . seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping . .   Padre Alex Zanotelli: ''La Finanza mondiale è come la Camorra''   "Il debito impoverisce le persone. E' necessaria una moratoria" "Vedo poche diversità tra la Camorra e il sistema mondiale. È un sistema assurdo che non mette al centro l'economia, ma la finanza. Questo sistema permette all'1 per cento delle popolazione mondiale di possedere la stessa ricchezza del restante 99 per cento". E' [...]

Padre Pino Puglisi ....

Padre Pino Puglisi teneva in casa un orologio a muro senza lancette.   A chi si stupiva spiegava: "Devo essere a disposizione di Cristo e dei poveri ventiquattr'ore su ventiquattro"      

Salvini minaccia di togliere la scorta a Saviano, per il Consiglio d’Europa è un’intimidazione!

Salvini minaccia di togliere la scorta a Saviano, per il Consiglio d’Europa è un’intimidazione!

      . . SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti . .   Salvini minaccia di togliere la scorta a Saviano, per il Consiglio d’Europa è un’intimidazione! Il Consiglio d’Europa, l’organizzazione internazionale che si occupa di promuovere la democrazia, i diritti umani, e l’identità culturale europea, punta il dito contro l’annuncio di Salvini, che qualche giorno fa ha detto di voler togliere la scorta al giornalista Roberto Saviano: [...]

Salvini avverte Saviano: "Stiamo rivedendo i criteri per l'assegnazione delle scorte". D'altra parte è del tutto inutile impiegare 2000 agenti per la sicurezza di chi combatte le mafie, quando ci sono tutti quegli striscioni da staccare...

Salvini avverte Saviano: "Stiamo rivedendo i criteri per l'assegnazione delle scorte". D'altra parte è del tutto inutile impiegare 2000 agenti per la sicurezza di chi combatte le mafie, quando ci sono tutti quegli striscioni da staccare...

  . SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti . .   Salvini avverte Saviano: "Stiamo rivedendo i criteri per l'assegnazione delle scorte". D'altra parte è del tutto inutile impiegare 2000 agenti per la sicurezza di chi combatte le mafie, quando ci sono tutti quegli striscioni da staccare... Matteo Salvini “avvisa” di nuovo Roberto Saviano: “Sto rivedendo l’assegnazione delle scorte” Matteo Salvini torna ad affermare la volontà di [...]

Maria Pellino - versi in memoria di Giovanni Falcone...

Maria Pellino - versi in memoria di Giovanni Falcone...

Siamo reduci di Maria Pellino Siamo reduci  di trincee  dove combattiamo il silenzio, muraglie di paura che sfibrano valori e bruciano vite intatte. Un barlume rimane vivido di morte  tra le ceneri di nuove speranze ed il ricordo che straziante si commemora. *Versi ricevuti direttamente da @MariaPellino

Borsellino diceva che il voto è un’arma. Usiamola domenica contro razzisti e fascisti.

Borsellino diceva che il voto è un’arma. Usiamola domenica contro razzisti e fascisti.

      . SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti . .   Borsellino diceva che il voto è un’arma. Usiamola domenica contro razzisti e fascisti.   La Rivoluzione si fa nelle piazze con il popolo, ma il cambiamento si fa dentro la cabina elettorale con la matita in mano. Quella matita, più forte di qualsiasi arma, più pericolosa di una lupara e più affilata di un coltello. Paolo Borsellino ...Ed ora siamo chiamati al voto. Vediamo da che [...]

L’ultimo discorso di Paolo Borsellino in ricordo dell'amico Giovanni Falcone: "Tu vivrai per sempre"

L’ultimo discorso di Paolo Borsellino in ricordo dell'amico Giovanni Falcone: "Tu vivrai per sempre"

    .     seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping   .   L’ultimo discorso di Paolo Borsellino in ricordo dell'amico Giovanni Falcone: "Tu vivrai per sempre" Il 23 giugno del 1992 il magistrato ricordò l’amico e compagno massacrato a Capaci con la moglie Francesca e i tre uomini della scorta. Paolo Borsellino fu ucciso dalla mafia poche settimane dopo Quello che segue è il discorso che Paolo Borsellino pronunciò in memoria dell’amico e [...]

FALCONE Oltre la Giustizia Il Ricordo

FALCONE Oltre la Giustizia Il Ricordo

  *FALCONE LA STRAGE DI CAPACI 23 maggio1992* “Chi tace e piega la testa muore ogni volta che lo fa Chi parla e cammina a testa alta muore una volta sola” La Fiat Croma blindata del Giudice Falcone conservata nella Scuola di Polizia Penitenziaria di Roma in un mausoleo alla Memoria e all'impegno nella lotta alla mafia e alle organizzazioni criminali. Il Memorial - La Teca - non è aperto al pubblico e spero di farvi cosa gradita mostrandovi alcuni scatti [...]

23 giugno 2019 per non dimenticare:Il 23 giugno del 1992 il magistrato ricordò l'amico e compagno massacrato a Capaci con la moglie Francesca e i tre uomini della scorta. Paolo Borsellino fu ucciso dalla mafia poche settimane dopo

23 giugno 2019 per non dimenticare:Il 23 giugno del 1992 il magistrato ricordò l'amico e compagno massacrato a Capaci con la moglie Francesca e i tre uomini della scorta. Paolo Borsellino fu ucciso dalla mafia poche settimane dopo

L'ultimo discorso di Borsellino in ricordo di Falcone: tu vivrai per sempre. Quello che segue è il discorso che Paolo Borsellino pronunciò in memoria dell'amico e compagno di lavoro alla Veglia per Giovanni Falcone, nella chiesa di Sant’Ernesto, a Palermo il 23 giugno 1992. Borsellino fu ucciso poche settimane dopo la mafia, il 19 luglio del 1992.  (Il testo è un estratto da:  "Le ultime parole di Falcone e Borsellino". Prefazione di Roberto Scarpinato. A [...]

Per non dimenticare – L’ultima intervista a Giovanni Falcone prima di essere ucciso: “Per essere credibili bisogna essere ammazzati”…!

Per non dimenticare – L’ultima intervista a Giovanni Falcone prima di essere ucciso: “Per essere credibili bisogna essere ammazzati”…!

    .     seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping   .   Per non dimenticare – L’ultima intervista a Giovanni Falcone prima di essere ucciso: “Per essere credibili bisogna essere ammazzati”…!     Si racconta che una sera Paolo Borsellino disse a Giovanni Falcone, il suo grande amico di sempre, queste parole: “Giovanni, ho preparato il discorso da tenere in chiesa dopo la tua morte: ”Ci sono tante teste di minchia: teste di minchia [...]

Il 18 maggio di 80 anni fa nasceva Giovanni Falcone, il giudice ucciso dalla mafia e che non c’è più, cancellato da chi oggi fa finta di commemorarlo

Il 18 maggio di 80 anni fa nasceva Giovanni Falcone, il giudice ucciso dalla mafia e che non c’è più, cancellato da chi oggi fa finta di commemorarlo

      .   seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping   . .     Il 18 maggio di 80 anni fa nasceva Giovanni Falcone, il giudice ucciso dalla mafia e che non c’è più, cancellato da chi oggi fa finta di commemorarlo   80 anni fa nasceva Giovanni Falcone. Vogliamo ricordarlo con questo intenso articolo tratto da Fanpage.it: Giovanni Falcone non c’è più, cancellato da chi oggi fa finta di commemorarlo Se ci si guarda intorno oggi nel giorno in [...]

Trentuno anni fa, il 18 di maggio del 1988, la morte di Enzo Tortora. Ricordiamo le parole della figlia: “da allora nulla è cambiato”…!

Trentuno anni fa, il 18 di maggio del 1988, la morte di Enzo Tortora. Ricordiamo le parole della figlia: “da allora nulla è cambiato”…!

    .   seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping   . .   Trentuno anni fa, il 18 di maggio del 1988, la morte di Enzo Tortora. Ricordiamo le parole della figlia: “da allora nulla è cambiato”…! A 31 anni dalla sua morte, Tortora è diventato la personificazione dell’errore giudiziario italiano. Il suo ricordo vive in strade, piazze, scuole, biblioteche sparse per l’Italia a lui intitolate. l 18 maggio 1988, a soli 59 anni, muore Enzo [...]

A 41 anni dalla morte di Peppino Impastato, vogliamo ricordare una Grande, Grande, Grande Donna: Felicia Bartolotta Impastato, la fantastica mamma di Peppino!

A 41 anni dalla morte di Peppino Impastato, vogliamo ricordare una Grande, Grande, Grande Donna: Felicia Bartolotta Impastato, la fantastica mamma di Peppino!

    . SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti . .   A 41 anni dalla morte di Peppino Impastato, vogliamo ricordare una Grande, Grande, Grande Donna: Felicia Bartolotta Impastato, la fantastica mamma di Peppino! Chi era Felicia Impastato La storia della madre di Peppino Impastato, che ottenne che si sapesse chi aveva ucciso suo figlio Felicia Impastato era la madre di Peppino Impastato, il militante di estrema sinistra che venne ucciso dalla [...]

5 maggio 2013 - L'addio a Agnese Borsellino, la moglie di Paolo Borsellino che gridava "chi sa parli..." - Per ricordarla, la lettera con il suo "grazie" a Paolo...

5 maggio 2013 - L'addio a Agnese Borsellino, la moglie di Paolo Borsellino che gridava "chi sa parli..." - Per ricordarla, la lettera con il suo "grazie" a Paolo...

    . SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti . .   5 maggio 2013 - L'addio a Agnese Borsellino, la moglie di Paolo Borsellino che gridava "chi sa parli..." - Per ricordarla, la lettera con il suo "grazie" a Paolo...   5 maggio 2013 oggi è morta Agnese Borsellino.. Moglie di Paolo Borsellino.. poco tempo fa aveva detto.. "chi sa parli.." questa è una sua lettera.. un suo "grazie" a Paolo.. "Caro Paolo, da venti lunghi anni hai lasciato questa [...]

&id=HPN_Faida+di+Scampia_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Scampia{{}}feud" alt="" style="display:none;"/> ?>