Fazione bolscevica

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Max Biaggi
In rilievo

Max Biaggi

Partito bolscevico

La scheda: Partito bolscevico

(IT) PCUS
(RU) КПСС
8 marzo 1918: Partito comunista russo (bolscevico)
31 dicembre 1925: Partito comunista di tutta l'Unione (bolscevico)
13 ottobre 1952: Partito comunista dell'Unione Sovietica
Il Partito Comunista dell'Unione Sovietica, noto anche con l'acronimo PCUS (in russo: Коммунистическая Партия Советского Союза, КПСС?, traslitterato: Kommunističeskaja Partija Sovetskogo Sojuza, KPSS), è stato un partito politico di orientamento marxista.
Nato come corrente bolscevica del Partito Operaio Socialdemocratico Russo nel 1903, si sviluppò successivamente come partito autonomo e fu protagonista dei moti rivoluzionari che interessarono l'Impero russo nella prima parte del XX secolo fino a guidare con successo la Rivoluzione d'ottobre del 1917, a seguito della quale avviò la trasformazione della Russia in uno Stato socialista e diede vita all'Unione Sovietica (dicembre 1922).
Considerandosi avanguardia del proletariato nella fase transitoria di costruzione del socialismo prima e del comunismo poi, il partito rivestì il ruolo di guida del Paese, all'interno della base teorica costituita dall'ideologia marxista-leninista, vista come fondamento scientifico della trasformazione rivoluzionaria della società. Fu inoltre punto di riferimento del movimento socialista mondiale nell'ambito dell'Internazionale Comunista (1919-1943) e, dopo la vittoria nella seconda guerra mondiale, nel contesto della guerra fredda.
Il ruolo centrale del partito nella politica dell'URSS venne esplicitato nella Costituzione sovietica del 1936 e in modo ancora più netto in quella del 1977, che pose la descrizione della funzione dirigente del PCUS tra i principi fondamentali. Il partito perse il monopolio del potere politico nel 1990 durante il periodo della perestrojka, quando vennero tentate riforme finalizzate al rafforzamento dell'apparato istituzionale, e cessò la propria attività l'anno successivo nella fase di dissoluzione dell'Unione Sovietica.
Il PCUS assunse la propria denominazione definitiva a partire dal 1952, mentre fino al 1918 si chiamò Partito Operaio Socialdemocratico Russo (bolscevico), in sigla POSDR(b), dal 1918 al 1925 Partito Comunista Russo (bolscevico), o PCR(b), e dal 1925 al 1952 Partito Comunista di tutta l'Unione (bolscevico), o PCU(b).


Polonia: Tusk, no ai bolscevichi di oggi

Polonia: Tusk, no ai bolscevichi di oggi

(ANSA) – VARSAVIA, 10 NOV – I padri della liberta’ dei polacchi sono due: il maresciallo Jozef Pilsudski e il premio Nobel per la pace Lech Walesa: tutti i due hanno combattuto i bolscevichi; se loro nel 1918 e nel 1980 sono riusciti, nel contesto politico molto peggiore da quello di oggi, “perche anche voi non sareste in grado di combattere “i bolscevichi di oggi”. Lo ha detto il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk oggi a Lodz in una [...]

FOTO: Partito bolscevico

Il Bolscevico, dipinto di Boris Kustodiev (1920, Galleria Tret'jakov)

Il Bolscevico, dipinto di Boris Kustodiev (1920, Galleria Tret'jakov)

Il Bolscevico, dipinto di Boris Kustodiev (1920, Galleria Tret'jakov)

Il Bolscevico, dipinto di Boris Kustodiev (1920, Galleria Tret'jakov)

Lenin al II Congresso del POSDR (1903) in un francobollo sovietico del 1970

Lenin al II Congresso del POSDR (1903) in un francobollo sovietico del 1970

Il Bolscevico, dipinto di Boris Kustodiev (1920, Galleria Tret'jakov)

Il Bolscevico, dipinto di Boris Kustodiev (1920, Galleria Tret'jakov)

Lenin al II Congresso del POSDR (1903) in un francobollo sovietico del 1970

Lenin al II Congresso del POSDR (1903) in un francobollo sovietico del 1970

Politica: Partito bolscevico

Partito: Vladimir Il'ič Lenin.

Io penso che Renzi se non si sbriga perderà pezzi di iscritti e simpatizzanti sta perdendo tempo. Se pensa di continuare con questi bolscevichi si sbaglia molto lo abbandoneranno perché non ne possono più di quella gentaglia!

Io penso che Renzi se non si sbriga perderà pezzi di iscritti e simpatizzanti sta perdendo tempo. Se pensa di continuare con questi bolscevichi si sbaglia molto lo abbandoneranno perché non ne possono più di quella gentaglia!

Ecco perché da tempo chiedo che Renzi fondi un nuovo partito. Nota bene non parlo di ''rifondazione'' porta male ! Renzi è di un livello tale che, credo, abbia fatto bene a non partecipare a questa accozzaglia che come giustamente dici è " solo tifoseria e ideologia malamente mescolate." Aspetto il congresso che spero sancisca una volta per tutte la ''fondazione'' di una sinistra nuova, totalmente ripensata. Quindi c'è stata la tanto attesa assemblea pd, che [...]

A Milano 'i Bolscevichi al potere'

A Milano 'i Bolscevichi al potere'

(ANSA) – MILANO, 6 NOV – In occasione del centenario della Presa del Palazzo d’Inverno a Pietroburgo, apre nel centro culturale la Casa di Vetro di Milano l’11 novembre 2017 la mostra fotografica “I Bolscevichi al Potere. 1917-1940: dalla Russia rivoluzionaria al terrore staliniano”. In programma fino al 10 marzo, la mostra curata da Alessandro Luigi Perna propone circa 60 immagini provenienti da vari archivi storici internazionali (tra cui alcuni musei [...]

&id=HPN_Fazione+bolscevica_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Bolscevico" alt="" style="display:none;"/> ?>