Filosofi russi

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Music
In rilievo

Music

In questa categoria: Lenin

Lenin (in russo: ??????), pseudonimo di Vladimir Il'i? Ul'janov (ascolta), in russo: ???????? ????? ????????, citato spesso come Vladimir Lenin o anche come Nikolaj Lenin (Simbirsk, 22 aprile 1870, 10...

Ayn Rand

Ayn Rand O'Connor (nata Alisa Zinov'evna Rozenbaum, rus. ????? ?????????? ?????????, San Pietroburgo, 2 febbraio 1905 – New York, 6 marzo 1982) è stata una scrittrice, filosofa e sceneggiatrice sta...

Michail Bakunin

Michail Aleksandrovi? Bakunin (in russo: ??????? ?????????????? ?????????, Prjamuchino, 30 maggio 1814, 18 maggio del calendario giuliano – Berna, 1º luglio 1876) è stato un rivoluzionario, filoso...

Andrej Belyj

Andrej Belyj in russo: ?????? ??????, pseudonimo di Boris Nikolaevi? Bugaev in russo: ????? ?????????? ??????? (Mosca, 26 ottobre 1880 – Mosca, 8 gennaio 1934) è stato un poeta e scrittore russo.

Povero Zinga. Già non è Lenin e anche a pensarla bene .

Povero Zinga. Già non è Lenin e anche a pensarla bene .

  Tutti sono per il governo e Conte: Renzi, i parlamentari, i padri nobili, la CGIL, PERFINO D'Alema, Leu! Se dice no gli sparano tutti addosso ZINGARETTI! Ma cosa vuoi anticipare la corrente opposta, se alle elezioni mancherebbero sì e no 2 mesi?? E quale persona sana di mente può pensare che in 2 mesi questa sinistra, oggi frammentata come non mai, possa mettere insieme una proposta politica coerente e competitiva contro una destra così lanciata e un [...]

Dostoevskij

Dostoevskij

TRAMA: Delitto e castigo è il primo dei grandi romanzi che resero celebre Dostoevskij e forse il più popolare. Lo svolgimento dei fatti è incentrato quasi tutto a Pietroburgo, nel corso di un'afosa estate. La vicenda ruota intorno a un giovane studente, Raskol'nikov, che per ragioni economiche è costretto ad abbandonare l'università. Animato da un forte risentimento, ma anche da considerazioni politiche di palingenesi sociale, il giovane progetta e realizza [...]

Se si voleva cambiare occorreva sbarazzarci di queste forze parassitarie., se fossimo stati in Francia o in Russia, sarebbe apparso un Robespierre o un Lenin. Siccome siamo in Italia abbiamo avuto un comico come uomo del destino.

Se si voleva cambiare occorreva sbarazzarci di queste forze parassitarie., se fossimo stati in Francia o in Russia, sarebbe apparso un Robespierre o un Lenin. Siccome siamo in Italia abbiamo avuto un comico come uomo del destino.

La rivoluzione comica dell’Italia.Quando si viaggia all’estero, non importa se in un paese tecnologicamente evoluto o del terzo mondo, la sensazione finale è inevitabile. Appena si rimette piede sul suolo patrio saltano all’occhio tutte le contraddizioni e le debolezze del sistema Italia: persone incompetenti in posti chiave, spreco di denaro pubblico, mentalità burocratica ed assistenzialista, incapacità di innovarsi e rinnovarsi, spocchia, arroganza e [...]

Tolstoj: se paghi le tasse, finanzi il sistema che ti domina - era il 1908 ed aveva già capito tutto!

Tolstoj: se paghi le tasse, finanzi il sistema che ti domina - era il 1908 ed aveva già capito tutto!

    . SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti .   Tolstoj: se paghi le tasse, finanzi il sistema che ti domina - era il 1908 ed aveva già capito tutto!   Tolstoj: se paghi le tasse, finanzi il sistema che ti domina   C’è un bel saggio di Tolstoj – il Tolstoj vecchio, quello più pericoloso – che in Italia è stato tradotto solo nel 1989, pensate: un terzo della produzione di Tolstoj non tradotta in Italia fino all’89 perché troppo [...]

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

Da Dostoevskij a Sturzo

2017, Tempi Febbraio 28,  Gennaro Sangiuliano Populismo. Da Dostoevskij a Sturzo, da Ortega y Gasset a Del Noce. La gente chiede legami, non formule. Lezioni di emergenza per democrazie scricchiolanti. Nel delineare le ragioni del nichilismo europeo Martin Heidegger fa ricorso a due giganti russi, in particolare riprende il discorso di Dostoevskij su Pusˇkin del 1880, laddove lo scrittore cita il poeta nell’analisi del rapporto fra élite oligarchica e popolo. [...]

Florenskij

Florenskij

Wolf Bruno le lettere dal gulag di Pavel Florenskij La conoscenza di Pavel Florenskij in Italia la si dovette a Pietro Modesto ed Elémire Zolla che tradussero (il primo) e curarono (l'altro) nientemeno che la prima edizione mondiale (in una lingua diversa dal russo, Rusconi 1974) de La colonna e il fondamento della verità (1914). Fino ad allora, in Europa, poteva essere nota al massimo l'edizione anastatica che ne fecero, in poche copie, alcuni amici dell'autore, [...]

Quei binari del treno di Lenin che rovesciarono la Storia

Quei binari del treno di Lenin che rovesciarono la Storia

Quei binari del treno di Lenin ... Domenico Quirico ha ripercorso le ultime tappe del viaggio che il leader russo grazie all’aiuto della Germania, fece nel 1917 per guidare la rivoluzione bolscevica L’arrivo di Lenin alla «Stazione Finlandia» di San Pietroburgo il 13 aprile del 1917 domenico quirico Ah! il treno non è certo quello, quello su cui viaggiò Lenin nel 1917. Adesso il convoglio che fa servizio tra la Finlandia e Pietroburgo si [...]

Quei binari del treno di Lenin che rovesciarono la Storia

Quei binari del treno di Lenin … Domenico Quirico ha ripercorso le ultime tappe del viaggio che il leader russo grazie all’aiuto della Germania, fece nel 1917 per guidare la rivoluzione bolscevica L’arrivo di Lenin alla «Stazione Finlandia» di San Pietroburgo il 13 aprile del 1917 domenico quirico Ah! il treno non è certo quello, […] L'articolo Quei binari del treno di Lenin che rovesciarono la Storia sembra essere il primo su Oltre il pensiero....

ATTO PRIMO (parte II)

Il primo reca ne l'insegna tali marci voci(29) : "VOS QUIN CR?D?TIS"(30). Mi sento cecato dal gusto della paura che posso tastare ne l'aria ma'l duca m'incoraggia con gesto miliziano e regale a navigare nel mare imperioso del passo suo presto(31). Ora siam dentro, in fondo'l livello(32). Silenzio dolorato c 'accoglie. Il luogo è scuro, luce fioca filtra da lucerna(33), ch'assenzio puzzo tutto diffonde nel clima d'idruro(34) spessore. Il suolo pietra non esala né [...]

Post di Gurdjieff e dintorni

Sorvegliare i propri passi Questa è una regola che può essere applicata in ogni situazione della nostra vita quotidiana, anche in quelle situazioni che essendo comuni ed ordinarie vengono perlopiù approntate ricorrendo ai nostri automatismi e alle nostre abitudini. In un precedente esame di questa regola ci siamo soffermati sul termine” sorvegliare” che indica la necessità di usare una determinata attenzione, con lo scopo di poter scegliere correttamente [...]

L'equazione politico-militare in Siria

Pubblicato su Critica Proletaria il 14 febbraio 2016. Traduzione a cura di Critica Proletaria (Ampi estratti dall’articolo pubblicato su “Kommounistiki Epitheorisi”, la rivista politico-teorica del CC del KKE, numero 1 del 2016) Elisseos Vagenas, Membro del CC del KKE, Responsabile per la sezione Relazioni Internazionali Oltre dieci anni sono passati da quando lo scrittore Alexandr Zinoviev[1] per primo paragonò la Russia capitalista a un “coniglio con le [...]

Lezioni dall'esperienza della "via cilena al socialismo"

Lezioni dall'esperienza della "via cilena al socialismo"

Pubblicato su Critica Proletaria il 11 settembre 2015. Di Salvatore Vicario Lo studio dell’esperienza storica della cosiddetta “via cilena al socialismo”, degli anni ‘70 del secolo scorso, e precisamente della sua strategia del cammino pacifico e parlamentare, connessa alla logica delle tappe intermedie, i suoi risultati così come l’eroica resistenza della classe operaia e dei settori popolari di fronte alla reazione borghese e imperialista, è di grande [...]

Lev Tolstoj

    Non vi è fetore al quale l'olfatto non finisca per abituarsi, non vi è rumore al quale l'udito non possa assuefarsi, né mostruosità che l'uomo non abbia imparato a considerare con indifferenza. Buona serata.

Rituali quotidiani. Da Tolstoj a Miró, da Beethoven a Darwin, da Fellini a Marina Abramovic, da Proust a Murakami... di Mason Currey (Vallardi A.)

In questo libro Mason Currey disegna centocinquantuno ritratti inaspettati di creativi geniali, colti nella loro quotidianità privata e professionale: quando si alzano e si coricano, quando mangiano e lavorano, quando passeggiano o leggono o si preoccupano. Questi squarci curiosi ci rivelano abitudini, vizi, segreti, manie, capricci e fobie dei più grandi miti della letteratura, dell'arte, della scienza, della musica, del cinema... Un'opera che cerca di trovare [...]

&id=HPN_Filosofi+russi_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Category:Russian{{}}philosophers" alt="" style="display:none;"/> ?>