Franco Frattini

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Max Biaggi
In rilievo

Max Biaggi

Franco Frattini

La scheda: Franco Frattini

vedi sotto
Franco Frattini (Roma, 14 marzo 1957) è un politico italiano, due volte ministro degli esteri nei governi Berlusconi, oltre che ex Commissario europeo.


Franco Frattini:
Ministro degli affari esteri:
Durata mandato: 14 novembre 2002 – 18 novembre 2004
Presidente: Silvio Berlusconi
Predecessore: Silvio Berlusconi (ad interim)
Successore: Gianfranco Fini
Durata mandato: 8 maggio 2008 – 16 novembre 2011
Presidente: Silvio Berlusconi
Predecessore: Massimo D'Alema
Successore: Giulio Terzi di Sant'Agata
Commissario europeo per la Giustizia, la Libertà e la Sicurezza Vicepresidente della Commissione europea:
Durata mandato: 22 novembre 2004 – 8 maggio 2008
Presidente: José Manuel Barroso
Predecessore: António Vitorino (Giustizia ed Affari Interni)
Successore: Jacques Barrot
Ministro per la funzione pubblica:
Durata mandato: 11 giugno 2001 – 12 novembre 2002
Presidente: Silvio Berlusconi
Predecessore: Franco Bassanini
Successore: Luigi Mazzella
Presidente del COPACO:
Durata mandato: 17 maggio 1996 – 6 giugno 2001
Predecessore: Rodolfo Gill
Successore: Enzo Bianco
Ministro per la funzione pubblica e gli affari regionali:
Durata mandato: 17 gennaio 1995 – 22 marzo 1996
Presidente: Lamberto Dini
Predecessore: Giuliano Urbani
Successore: Giovanni Motzo
Deputato della Repubblica Italiana:
Legislature: XIII, XIV (fino al 22 novembre 2004), XVI
Gruppo parlamentare: Forza Italia (XIII, XIV, XV) Il Popolo della Libertà (XVI)
Coalizione: Polo per le Libertà (XIII) Casa delle Libertà (XIV) Il Popolo della Libertà (XVI)
Circoscrizione: Trentino-Alto Adige (XIII) Veneto 2 (XIV) Friuli-Venezia Giulia (XVI)
Incarichi parlamentari:
vedi sotto
Dati generali:
Partito politico: Indipendente (dal 2013) In precedenza: PSI (1987-1994) FI (1994-2009) PdL (2009-2013)
Titolo di studio: Laurea in giurisprudenza
Professione: Consigliere di Stato
Nel 1996 si candida alle elezioni politiche con il Polo per le Libertà, nella lista di Forza Italia. Viene eletto al collegio di Bolzano-Laives.
Dal 1996 al 2001 è presidente del comitato parlamentare di vigilanza sui servizi segreti (COPACO) eletto con voto unanime di maggioranza e opposizione.
Dal novembre 1997 all'agosto 2000 è stato Consigliere comunale a Roma.
Tra il 1999 e il 2011 lavora al CONI alla nuova stesura della Carta federale dell'economia italiana sport agenzia, insieme al prof. Andrea Manzella e al Prof. Lamberto Cardia.
Nel 2001 Frattini si era candidato alla Camera nel collegio di Bolzano: sostenuto dalla Casa delle Libertà, ottenne il 42,0% dei voti e venne sconfitto dal rappresentante dell'Ulivo Gianclaudio Bressa. Venne ripescato nel collegio proporzionale del Veneto 2, restando deputato dal maggio 2001 al novembre 2004
Dal 2001 prende parte al governo Berlusconi II in qualità di Ministro per la funzione pubblica.

Quei sospetti su Frattini e Tremonti che tramarono contro il governo Berlusconi

Quei sospetti su Frattini e Tremonti che tramarono contro il governo Berlusconi

Fabrizio De Feo Dagli archivi dell’ambasciata Usa emerge che nel 2011 due membri dell’esecutivo misero in allarme Washington Si aggiungono nuove tessere nel complesso mosaico che nel 2011 determinò la fine del governo Berlusconi, eletto democraticamente dagli italiani. Una spallata che venne orchestrata a livello internazionale anche attraverso la costruzione di un castello di timori e preoccupazioni

deleted

deleted

EVENTI: Franco Frattini

Tra il 1999 e il 2011 lavora al CONI alla nuova stesura della Carta federale dell'economia italiana sport agenzia, insieme al prof.

Dal 14 novembre 2002 al 18 novembre 2004 è Ministro degli affari esteri, scelto da Berlusconi a succedergli dopo un interim di dieci mesi a seguito dello scontro tra il premier e l'ex ministro degli esteri, il diplomatico liberale Renato Ruggiero.

Nel 1990 e 1991 ha lavorato come consigliere giuridico del vicepresidente del Consiglio Claudio Martelli nel governo Andreotti VI.

Nel 2001 Frattini si era candidato alla Camera nel collegio di Bolzano: sostenuto dalla Casa delle Libertà, ottenne il 42,0% dei voti e venne sconfitto dal rappresentante dell'Ulivo Gianclaudio Bressa.

Dal 2001 prende parte al governo Berlusconi II in qualità di Ministro per la funzione pubblica.

Nel 2004 Frattini deve lasciare l'incarico alla Farnesina, che passa a Gianfranco Fini a seguito di un rimpasto di governo dovuto alla crisi di maggioranza del 2004 e al varo dell'esecutivo Berlusconi III.

Il 15 luglio 2003 incominciò la missione italiana denominata «Antica Babilonia» alle dipendenze delle forze britanniche nel sud del Paese nella regione di Dhi Qar.

Nel 1994 aderisce al partito Forza Italia ed è nominato Segretario generale della presidenza del Consiglio dei ministri durante il governo Berlusconi.

Nel 2008 Frattini ha preso l'aspettativa dall'incarico di commissario europeo per candidarsi alle elezioni italiane, restando poi in aspettativa fino alla formazione del nuovo governo Berlusconi IV in modo da evitare che la nomina del suo successore a Bruxelles potesse essere definita dal dimissionario governo Prodi.

Dal 2008 al 2011 Frattini è tornato Ministro degli affari esteri nel Governo Berlusconi IV, come già tra 2002 e 2004.

Nel 1996 si candida alle elezioni politiche con il Polo per le Libertà, nella lista di Forza Italia.

Dal 1996 al 2001 è presidente del comitato parlamentare di vigilanza sui servizi segreti (COPACO) eletto con voto unanime di maggioranza e opposizione.

Nel 2007 Frattini ha chiesto il divieto del titolo horror "Rule of the Rose", e ha criticato il sistema EU PEGI di rating dei videogiochi per sedicenni e più.

Il 6 febbraio 2007 ("Safer Internet Day 2007") Frattini ha ricordato la necessità di proteggere i diritti dei bambini, evitando che questi possano avere accesso a materiale razzista, crudele o violento.

Nel 2007 Frattini è stato censurato dal Parlamento europeo per le sue esternazioni contro la libertà di movimento delle persone nella UE.

Nel 2011 è stato per breve tempo presidente della Fondazione Alcide De Gasperi e dal 2011 è presidente della Società Italiana per l'Organizzazione Internazionale (SIOI), ente internazionalistico sotto la vigilanza del Ministero degli Affari Esteri.

Il 22 ottobre 2010 dichiara a L'Osservatore Romano che l'ebraismo, il cristianesimo e l'islam dovrebbero allearsi per contrastare l'ateismo, da lui definito, nella stessa intervista, un "fenomeno perverso" al pari dell'estremismo.

Nel 2013 è stato candidato senza successo alla successione ad Anders Fogh Rasmussen nella carica di segretario generale della NATO, ma gli è stato preferito il norvegese Jens Stoltenberg.

Dal 2013 Frattini è consulente del governo serbo di Aleksandar Vučić per l'integrazione europea della Serbia, succedendo a Dominique Strauss-Kahn e Alfred Gusenbauer.

Dal 2014 Frattini è componente dell'Alta corte di giustizia sportiva del CONI, organo giurisdizionale di ultima istanza dell'ordinamento sportivo italiano.

Nel 2014 è nominato presidente dell'Istituto di Studi Eurasiatici.

Dal 1984 è stato avvocato dello Stato, quindi magistrato del TAR Piemonte.

Nel 1986 è stato nominato Consigliere di Stato e consigliere giuridico del ministero del Tesoro.

Nel 2018, in occasione della presidenza italiana dell'OSCE, il ministro degli esteri Angelino Alfano nomina Frattini come “Rappresentante speciale della presidenza OSCE per il processo di risoluzione del conflitto in Transnistria”.

Crac banche, l'Antitrust nega un conflitto d'interessi del Ministro Boschi

(Teleborsa) - Il ministro per le riforme, Maria Elena Boschi, non incorre in alcun conflitto di interessi in merito alla vicenda legata al salvataggio di Banca Etruria. E' quanto hanno chiarito fonti qualificate dell'Authority in risposta all'interrogazione del deputato del Movimento Cinque Stelle Alessandro Di Battista. "In base alla legge Frattini numero 215 del luglio 2004 sui conflitti di interesse, l'antitrust ha verificato che non sussiste alcuna [...]

Banche, nessun conflitto di interesse per Boschi, lo dice l'Antitrust

(Teleborsa) - Il ministro per le riforme, Maria Elena Boschi, non incorre in alcun conflitto di interessi in merito alla vicenda legata al salvataggio di Banca Etruria. E' quanto hanno chiarito fonti qualificate dell'Authority in risposta all'interrogazione del deputato del Movimento Cinque Stelle Alessandro Di Battista. "In base alla legge Frattini numero 215 del luglio 2004 sui conflitti di interesse, l'antitrust ha verificato che non sussiste alcuna [...]

Comunali, a Bolzano  si presenta Benussi

Comunali, a Bolzano si presenta Benussi

(ANSA) - BOLZANO, 19 MAR - Fu sindaco per un mese nel 2005 e si presenta quest'anno nuovamente candidato alla carica di primo cittadino di Bolzano. Giovanni Ivan Benussi corre da solo perché "il centrodestra non è stato in grado di presentare una briciola di programma", e sottolinea temi come le politiche di genere, la casa, la convivenza. "La candidatura di Frattini? Mi pare sprecata: sarebbe - afferma - come chiamare la Merkel a Bolzano perché sa il [...]

Toti, Frattini grande opportunità

Toti, Frattini grande opportunità

(ANSA) - BOLZANO, 18 MAR - "La candidatura di Franco Frattini, come sindaco di Bolzano, è un'ottima notizia e una grande opportunità per il centrodestra che Forza Italia auspica non venga sprecata. Lo dice Giovanni Toti, consigliere politico di Forza Italia. "Fin d'ora - afferma - tutta Forza Italia si impegna a sostenere il suo sforzo e a costruire le condizioni perché questa sfida possa essere giocata".

Frattini,superare schieramenti a Bolzano

(ANSA) - BOLZANO, 17 MAR - "L'on. Michaela Biancofiore ha correttamente riportato alcune nostre recenti conversazioni sul futuro della città di Bolzano che ovviamente presupporrebbero il totale superamento di logiche e schieramenti divisivi in favore di una visione unanimemente condivisa di un progetto per la città ancorato all'Europa e al popolarismo europeo". Lo dice l'ex ministro degli esteri Franco Frattini sulle comunali di Bolzano, auspicando tra l'altro [...]

Biancofiore, con unità arriva Frattini

Biancofiore, con unità arriva Frattini

(ANSA) - BOLZANO, 16 MAR - Si unisca il centrodestra locale e Franco Frattini si presenterà alle comunali di Bolzano. Anche la Svp dovrà dare un segnale, tornando ad essere "blockfrei", vale a dire fuori dagli schieramenti, nello spirito europeo del Ppe. Lo ha detto la deputata di Forza Italia Michaela Biancofiore. La palla passa ora al coordinatore locale Enrico Lillo, che ha da tempo lanciato la candidatura di Alessandro Urzì, consigliere regionale di Alto [...]

Urzì, mortificazione Frattini sindaco

Urzì, mortificazione Frattini sindaco

(ANSA) - BOLZANO, 4 MAR - La questione dei 4 anni di residenza "ha un valore morale", legato "all'ingiustizia che ogni vincolo di residenza pone all'esercizio di qualunque diritto". Lo dice Alessandro Urzì, candidato sindaco a Bolzano per il centrodestra. "Nel caso del candidato di cui si è parlato, Franco Frattini, posso anche ricordare di averlo anche votato per l'elezione a Presidente della Repubblica. Ma - afferma Urzì - ritengo che sia per la sua figura una [...]

Coni: Frattini forma Collegio Garanzia

Coni: Frattini forma Collegio Garanzia

(ANSA) - ROMA, 3 SET - Primi passi per i nuovi organi della giustizia sportiva. Il Presidente del Collegio di Garanzia, Franco Frattini, ha determinato la composizione di ciascuna sezione provvedendo contestualmente a nominare il relativo Presidente di Sezione. La 1/a Sezione sarà presieduta da Mario Sanino, la 2/a da Attilio Zimatore. A capo della 3/a Sezione Massimo Zaccheo, mentre alla guida della 4/a Dante D'Alessio; la 5/a Sezione è stata affidata a Virginia [...]

FOTO: Franco Frattini

Frattini nel 1996

Frattini nel 1996

Frattini allo European Youth Parliament nel 2007.

Frattini allo European Youth Parliament nel 2007.

I ministri degli esteri presenti al G8 del 2011, Frattini è il primo da destra.

I ministri degli esteri presenti al G8 del 2011, Frattini è il primo da destra.

Frattini nel 2012.

Frattini nel 2012.

Biagi: Frattini sentito in Procura

Biagi: Frattini sentito in Procura

(ANSA) - BOLOGNA, 10 GIU - "Io penso e spero che grazie alle nostre testimonianze, grazie alla determinazione che vedo nella Procura, si riuscirà ad andare oltre quella triste archiviazione di 10 anni fa e a trovare i responsabili". É la convinzione di Franco Frattini, che da ministro nel 2002 aveva la delega ai servizi segreti, espressa parlando coi cronisti all'uscita dalla Procura di Bologna dove è stato sentito nell'inchiesta sulla revoca della scorta a [...]

Frattini da Pm per l'inchiesta Biagi

Frattini da Pm per l'inchiesta Biagi

(ANSA) - BOLOGNA, 10 GIU - L'ex ministro Franco Frattini è in Procura a Bologna per essere sentito nell'ambito della nuova inchiesta sulla mancata scorta a Marco Biagi. Frattini all'epoca dell'omicidio del giuslavorista, marzo 2002, era titolare del ministero della Funzione pubblica, con delega ai Servizi segreti. E' arrivato poco dopo le 10, entrando dalla porta principale dell'ufficio giudiziario in via Garibaldi.

Nato: Frattini, un onore la candidatura

Nato: Frattini, un onore la candidatura

(ANSA) - ROMA, 27 MAR - "Sono onorato di essere stato il candidato del mio Paese alla Segreteria Generale della Nato". Lo ha detto l'ex ministro degli Esteri Franco Frattini dopo l'ufficializzazione della nomina di Jens Stoltenberg a capo dell'Alleanza. "Un ringraziamento ai governi che in questi due anni hanno sostenuto la candidatura italiana e un ringraziamento particolare al Presidente Giorgio Napolitano, che ha creduto fino alla fine nella mia candidatura", ha [...]

Frattini risponde alla "rottamatrice" Santanchè: "E' fuori dalla linea del partito, è solo una sfascista"

Frattini risponde alla "rottamatrice" Santanchè: "E' fuori dalla linea del partito, è solo una sfascista"

Frattini e Santanchè (Ansa)  Articoli correlati Tutti contro Santanchè, lei per l'azzeramento del ... Tutti contro Santanche', lei per azzeramento Pdl Pdl, Frattini: Non mi faccio rottamare dalla Santa... Alfano: per unire il centrodestra Berlusconi è pro... Santanché rottama il Pdl, il partito resiste e Ber... Frattini risponde alla "rottamatrice" Santanchè: "E' fuori dalla linea del partito, è solo una sfascista" Commenta La veste da rottamatrice indossata [...]

Perché Frattini ha annullato la visita in Iran?

Perché Frattini ha annullato la visita in Iran? "Frattini ha deciso di annullare la visita per le condizioni poste da Teheran: spostare l'incontro da Teheran a Semnan, dove è stato da pochissimo testato un nuovo missile a lunga gittata."

Rispondi

Italia - slovacchia: partita comprata secondo Grillo. E' vero? E' possibile che anche i mondiali come il campionato sia tutto un bluff?

Italia - slovacchia: partita comprata secondo Grillo. E' vero? E' possibile che anche i mondiali come il campionato sia tutto un bluff?

La partita Italia - Slovacchia è stata comprata, secondo quanto leggo sul blog di Beppe Grillo E' stata comprata l'Italia, la figc (Federazione Italiana Giuoco Calcio) ha preso dei soldi, secondo il comico genovese. Perché? Sul piatto 2 centrali nucleari slovacche comprate dall'Enel.Le fonti di Grillo dicono che Frattini abbia trattato con il primo ministro Robert Fico, sostenitore dell'energia nucleare in Slovacchia, molto prima dell'inizio dei mondiali in sud [...]

Rispondi

Frattini: “Berlusconi sta tanto male”

Frattini: “Berlusconi sta tanto male”

‘Le frasi di Berlusconi’ sulla giustizia e i magistrati rivolte al presidente Usa Barack Obama ‘denotano una sofferenza profonda, una sofferenza umana di una persona che da 17 anni e’ stato colpito da 200 processi penali uscendo sempre senza alcuna condanna’. Lo ha affermato il ministro degli Esteri, Franco Frattini, a margine di un incontro istituzionale al Centro di riferimento oncologico di Aviano. ‘E’ il segno di un dolore profondo che bisogna [...]

Frattini (ad maiora!)

Che il nostro ministro degli esteri sia di serie B lo sapevamo: nessun prestigio, snobbato da tutti, spesso a sciare o assente in occasione di crisi importanti, dichiaratore professionista che non bada alla congruenza di quanto dichiara, ha visto bene di mettere in pericolo la vita del vescovo di Tripoli con una dichiarazione improvvida che ha sorpreso perfino il vaticano (ma non devono sorprendersi troppo). Ecco il risultato della mediocrità al governo. E’ la [...]

Frattini: «Il regime ha le ore contate»

Intervento telefonico a «mattino 5». Il ministro degli Esteri: «Segnali arrivano esponenti del governo di Tripoli. Con l'Onu si cerca una via d'uscita»

Frattini: «Il regime ha le ore contate»

Frattini: «Il regime ha le ore contate»

Intervento telefonico a «mattino 5». Il ministro degli Esteri: «Segnali arrivano esponenti del governo di Tripoli. Con l'Onu si cerca una via d'uscita»Il ministro degli Esteri Franco Frattini ROMA - «Il regime libico ha le ore contate» e ci sono «messaggi che cominciano ad arrivare dal cerchio ristretto del regime». Lo ha affermato il ministro degli Esteri Franco Frattini intervenendo in collegamento telefonico alla trasmissione Mattino 5 su Canale 5. «Dal [...]

&id=HPN_Franco+Frattini_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Franco{{}}Frattini" alt="" style="display:none;"/> ?>