Fritz Lang

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Christina (given name)
In rilievo

Christina (given name)

Fritz Lang

La scheda: Fritz Lang

Fritz Lang, pseudonimo di Friedrich Christian Anton Lang (Vienna, 5 dicembre 1890 – Beverly Hills, 2 agosto 1976), è stato un regista, sceneggiatore e scrittore austriaco.
Il suo ruolo nella storia del cinema è unanimemente considerato di primaria importanza. È stato definito "uno dei maestri universalmente riconosciuti del cinema" (Aurélien Ferenczi), "il più grande maestro del cinema tedesco" (Sandro Bernardi), "il simbolo stesso del cinema" (Jean Luc Godard,, che ha voluto come regista nel suo film Il disprezzo).



Halbblut (1919)
Der Herr der Liebe (1919)
Die Spinnen, 1. Teil: Der Goldene See (1919)
Harakiri (1919)
Die Spinnen, 2. Teil: Das Brillantenschiff (1920)
Das wandernde Bild (1920)
Destino (Der Müde Tod) (1921)
Vier um die Frau (1921)
Il dottor Mabuse (Dr. Mabuse, der Spieler - Ein Bild der Zeit) (1922)
I nibelunghi: (Siegfried - Kriemhilds Rache) (1924)
Metropolis (Metropolis) (1927)
L'inafferrabile (Spione) (1928)
Una donna nella luna (Frau im Mond) (1929)
M - Il mostro di Düsseldorf (M) (1931)
Il testamento del dottor Mabuse (Das Testament des Dr. Mabuse) (1933)
La leggenda di Liliom (Liliom) (1934)
Furia (Fury) (1936)
Sono innocente (You Only Live Once) (1937)
You and Me (1938)
Il vendicatore di Jess il bandito (The Return of Frank James) (1940)
Fred il ribelle (Western Union) (1941)
Duello mortale (Man Hunt) (1941)
Anche i boia muoiono (Hangmen Also Die) (1943)
Il prigioniero del terrore (Ministry of Fear) (1944)
La donna del ritratto (The Woman in the Window) (1944)
La strada scarlatta (Scarlet Street) (1945)
Maschere e pugnali (Cloak and Dagger) (1946)
Dietro la porta chiusa (Secret Beyond the Door) (1948)
Bassa marea (House by the River) (1950)
I guerriglieri delle Filippine (American Guerrilla in the Philippines) (1950)
Rancho Notorious (Rancho Notorious) (1952)
La confessione della signora Doyle (Clash by Night) (1952)
Gardenia blu (The Blue Gardenia) (1953)
Il grande caldo (The Big Heat) (1953)
La bestia umana (Human Desire) (1954)
Il covo dei contrabbandieri (Moonfleet) (1955)
Quando la città dorme (While the City Sleeps) (1956)
L'alibi era perfetto (Beyond a Reasonable Doubt) (1956)
La tigre di Eschnapur (Der Tiger von Eschnapur) (1959)
Il sepolcro indiano (Das Indische Grabmal) (1959)
Journey to the Lost City (1959)
Il diabolico dottor Mabuse (Die Tausend Augen des Dr. Mabuse) (1960)

Die Herrin der Welt 2. Teil - Die Geschichte der Maud Gregaards, regia di Joe May (1919)
Die Herrin der Welt 3. Teil - Der Rabbi von Kuan-Fu, regia di Joe May (1919)

Die Peitsche (1916)
Die Hochzeit im Excentricclub (1917)
Hilde Warren und der Tod (1917)
Halbblut (1919)
Die Spinnen, 1. Teil: Der Goldene See (1919)
Wolkenblau und Flimmerstern (1919)
Totentanz (1919)
Die Rache ist mein (1919)
Die Pest in Florenz (1919)
Lilith und Ly (1919)
Die Frau mit den Orchideen (1919)
Bettler GmbH, regia di Alwin Neuß (1919)
La vendetta di Maud (Die Herrin der Welt 8. Teil - Die Rache der Maud Fergusson) conosciuto anche come Die Herrin der Welt - Die Tragödie der Rache, regia di Joe May (1920)
Die Spinnen, 2. Teil: Das Brillantenschiff (1920)
Das Wandernde Bild (1920)
Destino (Der Müde Tod) (1921)
Das indische Grabmal erster Teil - Die Sendung des Yoghi, regia di Joe May (1921)
Das indische Grabmal zweiter Teil - Der Tiger von Eschnapur, regia di Joe May (1921)
Vier um die Frau (1921)
Il dottor Mabuse (Dr. Mabuse, der Spieler - Ein Bild der Zeit) (1922)
I nibelunghi (Die Nibelungen: Siegfried) (1924)
Metropolis (Metropolis) (1927)
L'inafferrabile (Spione) (1928)
Una donna nella luna (Frau im Mond) (1929)
M - Il mostro di Düsseldorf (M) (1931)
Il testamento del dottor Mabuse (Das Testament des Dr. Mabuse) (1933)
La leggenda di Liliom (1934)
Furia (Fury) (1936)
Anche i boia muoiono (Hangmen Also Die) (1943)
La tigre di Eschnapur (Der Tiger von Eschnapur), non accreditato (1959)
Il sepolcro indiano (Das Indische Grabmal), non accreditato (1959)
Journey to the Lost City (1959)
Il diabolico dottor Mabuse (Die Tausend Augen des Dr. Mabuse) (1960)

Fritz Lang compare come attore nel film Il disprezzo di Jean-Luc Godard, in cui interpreta la parte di se stesso.

Lang compare come personaggio nel film d'animazione Il conquistatore di Shamballa della serie Fullmetal Alchemist.

Metropolis di Fritz Lang a Bari

La rassegna «Cinema Ritrovato» ritorna Lunedì 29 Febbraio a Bari con la proiezione in lingua originale - nella versione completa restaurata dalla Cineteca di Bologna - del film drammatico Metropolis (Germania 1927, 153’; film muto con sottotitoli in Italiano. Nella Foto) di Fritz Lang. Interpreti: Brigitte Helm (Maria), Alfred Abel (Joh Fredersen), Gustav Fröhlich (Freder), Rudolf Klein-Rogge (Rotwang), Heinrich George (Grot), Fritz Rasp (uomo magro), Theodor [...]

M, di FRITZ LANG, FILM_SIMBOLO DEL BIFEST DI BARI

M - Il mostro di Düsseldorf Il film di Fritz Lang più visto nell'ambito della Rassegna dedicata al cineasta austriaco dal Bifest barese di ROMOLO RICAPITO Dell'ampia retrospettiva dedicata al regista Fritz Lang nell'ambito del Bari International Film festival tenutosi nella città pugliese dal 21 al 28 marzo 2015, il film che sicuramente ha ottenuto più successo di pubblico è M, il Mostro di Dusseldorf, del 1931, la cui locandina originale è stata scelta come [...]

EVENTI: Fritz Lang

Nel 1911 lascia la famiglia e si iscrive alla Staatliche Kunstgewerbeschule di Julius Dietz di Monaco, per seguire i corsi del pittore simbolista Franz von Stuck.

Nel 1913 approda a Parigi e vi rimane fino all'agosto 1914.

Nel 1912 inizia a viaggiare per l'Europa, Germania, Belgio, Paesi Bassi, Russia, e, più tardi, anche per l'Asia, Turchia, Asia Minore, Bali, infine il Nordafrica.

Nel 1933, con la salita al potere del Nazismo, a Lang, già molto affermato, pare fosse stata offerta da Joseph Goebbels in persona la carica di dirigente nell'industria cinematografica, nonostante il regime avesse violentemente avversato una delle sue pellicole più celebri, M - Il mostro di Düsseldorf, ed avesse impedito la distribuzione di Il testamento del dottor Mabuse.

Nel 1932, preoccupato dello svilupparsi del movimento nazista, Lang decide di girare un nuovo film su Mabuse, il personaggio creato nel 1921, Il testamento del dottor Mabuse.

Nel 1921 arriva il suo primo grande successo internazionale con la favola romantica d'amore e di morte Destino.

Nel 1920 ottiene la cittadinanza tedesca.

Nel 1931 esce sugli schermi il primo film sonoro di Lang: è M - Il mostro di Düsseldorf, un capolavoro di angoscia e di terrore, " un'aspra, geniale parabola sui riacquistati temi della colpa e dell'ambigua giustizia umana".

Nel 1962 viene allestita una rassegna dei suoi film al National Film Theatre di Londra.

Nel 1963 partecipa come attore nelle vesti di sé stesso (Fritz Lang nella parte di Fritz Lang), a Il disprezzo di Jean-Luc Godard.

Nel 1964 fa parte della giuria al Festival di Cannes.

Nel 1971 a Berlino e a Vienna si organizza una grande retrospettiva delle sue opere e gli viene conferita la Medaglia d'Onore.

Dal 1907, assecondando i desideri del padre, inizia a studiare architettura alla Technische Hochschule di Vienna.

Nel 1929, in un intervento sul tema L'arte mimica nel film, a proposito di quella che lui chiama "fisionomia degli oggetti" sosteneva:.

Nel 1966 è parte della giuria al festival di Rio de Janeiro.

Nel 1967 New York gli dedica una retrospettiva al Museum of Modern Art.

Nel 1919 riceve l'incarico di girare il suo primo film Halbblut.

Nel 1919 si sposa con Lisa Rosenthal.

Metropolis di Fritz Lang a Foggia

Continua il 24 Marzo la rassegna «Cinema Ritrovato» con la proiezione in lingua originale - nella versione completa restaurata dalla Cineteca di Bologna - del film drammatico Metropolis (Germania 1927, 153’; con sottotitoli in Italiano. Nella Foto) di Fritz Lang. Interpreti: Brigitte Helm (Maria), Alfred Abel (Joh Fredersen), Gustav Fröhlich (Freder), Rudolf Klein-Rogge (Rotwang), Heinrich George (Grot), Fritz Rasp (uomo magro), Theodor Loos (Josaphat), Erwin [...]

Fritz Lang è ancora vivo

Per gli oratori (tedeschi ed italiani) ed anche per il pubblico del pomeriggio del Galleria di oggi, certamente Fritz Lang è ancora vivo. Di questo non si discute. Se ne parla a Bari in un esauriente documentario sull’argomento realizzato con dovizia di immagini e di particolari da Rüdiger Suchsland (Nella Foto). Ed è anche l’occasione per incontrare ancora il professor Martin Koerber, che già avevamo ascoltato a Bari lo scorso anno in Mediateca. Testimone [...]

Così le mostre del Bif&st dedicate a Fritz Lang e Francesco Rosi

Entra nel vivo il Bif&st 2015 anche con le tre importanti Mostre che a Bari sono dedicate a Fritz Lang, a Francesco Rosi ed alle immagini del Festival e sono allestite nell’area di piazza Ferrarese, tra la stessa piazza, il Teatro Margherita e la Sala Murat. Questi i dettagli: Mostra dedicata a Fritz Lang al Teatro Margherita (Lungomare) = a cura di Angelo Amoroso d’Aragona. Realizzata in collaborazione con la Stiftung Deutsche Kinemathek e con la Mediateca [...]

Metropolis di Fritz Lang a Terlizzi e Foggia

Continua la rassegna «Cinema Ritrovato» con la proiezione in lingua originale - nella versione completa restaurata dalla Cineteca di Bologna - del film drammatico Metropolis (Germania 1927, 153’; con sottotitoli in Italiano. Nella Foto) di Fritz Lang. Interpreti: Brigitte Helm (Maria), Alfred Abel (Joh Fredersen), Gustav Fröhlich (Freder), Rudolf Klein-Rogge (Rotwang), Heinrich George (Grot), Fritz Rasp (uomo magro), Theodor Loos (Josaphat), Erwin Binswanger [...]

Metropolis di Fritz Lang torna nei cinema italiani

Metropolis di Fritz Lang torna nei cinema italiani

Maria Grazia Dosio ha condiviso un link: http://arte.sky.it/2015/03/metropolis-fritz-lang-versione-restaurata-25-minuti-extra-pellicola-ritrovata-argentina-cineteca-bologna/ Forte di un restauro completo e di 24 minuti di pellicola ritrovati in Argentina, il film Metropolis di Fritz Lang torna in sala nella sua forma originaria ... (continua) Leggi tutto l'articolo su arte.sky.it La programmazione nazionale sul sito Cineteca Bologna, il Cinema Ritrovato. Metropolis [...]

Aprono le mostre del Bif&st dedicate a Fritz Lang e Francesco Rosi

Entra nel vivo il Bif&st 2015 con la inaugurazione delle tre importanti Mostre che aprono a Bari la mattina di Lunedì 16. Sono dedicate a Fritz Lang, a Francesco Rosi ed alle immagini del Festival e sono allestite nell’area di piazza Ferrarese, tra la stessa piazza, il Teatro Margherita e la Sala Murat. Questi i dettagli: Mostra dedicata a Fritz Lang, al Teatro Margherita (Lungomare) = a cura di Angelo Amoroso d’Aragona. Realizzata in collaborazione con la [...]

Metropolis di Fritz Lang a Taranto e Lecce

Ritorna Lunedì 16 la rassegna «Cinema Ritrovato» con la proiezione in lingua originale - nella versione restaurata dalla Cineteca di Bologna - del film drammatico Metropolis   (Germania 1927, 153’; con sottotitoli in Italiano. Nella Foto) di Fritz Lang. Nel cast: Alfred Abel, Gustav Fröhlich, Rudolf Klein-Rogge, Fritz Rasp, Theodor Loos, Erwin Biswanger, Heinrich George, Brigitte Helm. I primi spettacoli sono annunciati a Taranto e Lecce il 16 Marzo con i [...]

Al Bif&st, da Fritz Lang a Nanni Moretti

Al Bif&st, da Fritz Lang a Nanni Moretti

(ANSA) - ROMA, 11 MAR - Da Friz Lang a Nanni Moretti passando per Francesco Rosi. Il Bif&st 2015 (21-28 marzo) non manca alla sesta edizione di portare avanti un programma fatto di autori senza curarsi del glamour. Presentato oggi a Roma da Nichi Vendola, Ettore Scola e Felice Laudadio, la manifestazione ha come punto di forza le lezioni di otto grandi registi europei. Ovvero: Sir Alan Parker, Jean-Jacques Annaud, Costa-Gavras, Andrzej Wajda, Edgar Reitz, [...]

FOTO: Fritz Lang

Boulevard delle Stars a Berlino: stella di Fritz Lang

Boulevard delle Stars a Berlino: stella di Fritz Lang

Fritz Lang, fine anni venti

Fritz Lang, fine anni venti

Fritz Lang e Thea von Harbou nel loro appartamento a Berlino nel 1923-1924

Fritz Lang e Thea von Harbou nel loro appartamento a Berlino nel 1923-1924

Al Bif&st 2015 il Festival Fritz Lang: Tutti i titoli in programma

A quasi quarant’anni dalla scomparsa di Fritz Lang (avvenuta il 2 Agosto 1976, nella foto), il Bif&st 2015 dedica una retrospettiva dei suoi film europei e americani: si terrà al Multicinema Galleria di Bari dal 21 al 28 marzo del prossimo anno. Felice Laudadio ricorda: “Ha attraversato il melodramma, le avventure da feuilleton, la storia edificante, la leggenda, la fantascienza, lo spionaggio, il poliziesco talvolta psicoanalitico, la commedia musicale e non, [...]

A marzo torna 'Bif&st' nel segno di Lang

A marzo torna 'Bif&st' nel segno di Lang

(ANSA) - BARI, 13 NOV - Con più di 300 appuntamenti tra proiezioni di film, dibattiti e lezioni di cinema "con registi del panorama internazionale", la 6/a edizione del 'Bif&st-Bari international film festival' si terrà dal 21 al 28 marzo 2015 con "una full immersion nella filmografia quasi completa di Fritz Lang". Lo hanno annunciato a Bari il direttore artistico e ideatore del festival, Felice Laudadio, il sindaco di Bari, Antonio Decaro, l'assessore alla [...]

Giornate Muto,I Nibelunghi di Fritz Lang

Giornate Muto,I Nibelunghi di Fritz Lang

(ANSA) - PORDENONE, 7 OTT - La versione integrale dei "Nibelunghi" di Fritz Lang costituisce il clou del programma dell'8 ottobre alle Giornate del Cinema Muto di Pordenone. Il film, anticipatore delle moderne saghe fantasy come Il Signore degli Anelli, verrà presentato nella versione integrale, di cinque ore, diviso in due parti: "Sigfrido" e "La vendetta di Crimilde". Ciascuna delle due parti è a sua volta divisa in sette "canti". (ANSA).

Cinema: Giornate Muto, I Nibelunghi di Fritz Lang

Cinema: Giornate Muto, I Nibelunghi di Fritz Lang

(ANSA) - PORDENONE, 7 OTT - La versione integrale dei "Nibelunghi" di Fritz Lang costituisce il clou del programma dell'8 ottobre alle Giornate del Cinema Muto di Pordenone. Il film, anticipatore delle moderne saghe fantasy come Il Signore degli Anelli, verrà presentato nella versione integrale, di cinque ore, diviso in due parti: "Sigfrido" e "La vendetta di Crimilde". Ciascuna delle due parti è a sua volta divisa in sette "canti". (ANSA).

Il Grande Caldo di Fritz Lang a Mola di Bari

Continua Giovedì 21 a Mola di Bari la rassegna “Profondo Noir” dedicata al cinema noir Americano, con film usciti negli anni dal 1941 al 1958. Il prossimo è Il Grande Caldo (Usa 1953, 90'; Titolo originale: The Big Heat, nella foto), film drammatico di Fritz Lang con protagonista Glenn Ford. La rassegna è ideata in collaborazione con il Circuito d'Autore. Proiezioni ogni lunedì e giovedì nella sala Metropolis Multicine, via Baracca. Inizio spettacoli: ore [...]

Continuano a Bari la rassegna e la mostra dedicate a Fritz Lang

Continua a Bari “Metropolis”, rassegna monografica “Il Genio, La Città, L’incubo. Fritz Lang da Vienna a Los Angeles” con le proiezioni dedicate al cinema del regista tedesco, abbinata alla mostra Eye Through Metropolis. Questo il programma della seconda giornata, Sabato 16:   Sono innocente (ore 10:00): Seconda prova in terra statunitense, vagamente ispirato alle vicende di “Bonnie e Clyde”, ambientato nell’America della Grande Depressione. [...]

Incominciano a Bari la rassegna e la mostra dedicate a Fritz Lang

Incomincia a Bari “Metropolis”, rassegna monografica “Il Genio, La Città, L’incubo. Fritz Lang da Vienna a Los Angeles” con le proiezioni dedicate al cinema del regista tedesco. Si inaugura anche la mostra Eye Through Metropolis. La rassegna si svolge nell’arco di tre giornate consecutive. Le proiezioni sono precedute da incontri seminariali di esperti: Giole Muglialdo, Domenico Mugnolo, Paolo Bertetto. Questo il programma di Venerdì 15: [...]

Quando la città dorme (When City Sleeps, 1955), di Fritz Lang

Quando la città dorme (When City Sleeps, 1955), di Fritz Lang

When City Sleeps, “Quando la città dorme”, del 1955, è il penultimo film della parentesi statunitense del grande regista Fritz Lang, regista di celebri films anche Noir come “La donna del ritratto”, “Dietro la porta chiusa”, “Il grande caldo”. Il cast è di tutto rispetto: il Dana Andrews, di The Best Years of Our Live di W. Wyler, interpreta qui Ed Mobley; Dorothy Kyne è la bellissima rossa Rhonda Fleming, già interprete di alcuni noir entrati [...]

Liliom

Realizzatore : Fritz Lang Anno : 1934 Buon melodramma. Buona regia, discrete interpretazioni (anche se a tratti troppo enfatiche), buoni contenuti, ottima psicologia. Un film sull'amore e sull'amare. Lang ci dice che amare veramente una persona significa amarla in tutto il suo essere, compresi i terribili lati negativi che ha. Anche la sua violenza. Si possono amare questi lati negativi, anzi, si devono amare, in modo che anche uno schiaffo diventi qualcosa di [...]

da METROPOLIS di Fritz Lang

Fra il braccio e la mente è necessario un legame. Il legame è il cuore!Sii tu il cuore!

&id=HPN_Fritz+Lang_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Fritz{{}}Lang" alt="" style="display:none;"/> ?>