Fronte del Caucaso

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Emma Marrone
In rilievo

Emma Marrone

La scheda: Fronte del Caucaso

Il termine Fronte del Caucaso (in russo: Кавказский фронт?) ha un duplice significato, uno relativo ad un insieme di campagne militari, l'altro si riferisce ad una grande unità militare dell'Esercito Imperiale Russo costituita nell'aprile 1917, a seguito della riorganizzazione dell'Armata del Caucaso, e dispiegata durante la prima guerra mondiale.


Dove sono i costituzionalisti quelli del no del referendario insieme a LEU e ai professori come Zagrebelsky, facevano il fronte del NO al referendum del 2016 per salvare la Costituzione in vigore

Dove sono i costituzionalisti quelli del no del referendario insieme a LEU e ai professori come Zagrebelsky, facevano il fronte del NO al referendum del 2016 per salvare la Costituzione in vigore

TUTTO INCOSTITUZIONALE. Lo spiega il giurista Ainis: flat tax, prelievo pensioni, decreti sicurezza e immigrati. Eh, già! Meno male che c’è Michele Ainis a ricordarci (su Repubblica di oggi) che questo Governo ha in animo di fare cose che puzzano di incostituzionalità. Meno male che ci pensa lui, perché nessuno l’aveva notato né tanto meno sospettato. Men che meno l‘opposizione (ovvero il PD, visto che Forza Italia non conta), figuriamoci! Davvero [...]

deleted

deleted

Ma , visto che il FRONTE DEL NO era ampio e articolato perchè non propongono loro una Legge elettorale?

Legge elettorale: il grande bluff sui capilista bloccati Tutti i partiti li vogliono, tutti dichiarano di volerli eliminare. Ma sulla legge elettorale si fa sul serio solo dopo le primarie Pd. In Transatlantico lo ammettono: "E' iniziata la partita a scacchi sulla legge elettorale. Ogni mossa guarda più in là di quello che si dichiara ufficialmente". All'indomani dell'offerta di Matteo Renzi al M5s sull'eliminazione dei capilista bloccati, tutti i partiti si [...]

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

Il no al referendum e il "Fronte del No"

A distanza di pochi giorni dal referendum costituzionale del 4 dicembre, può valere la pena interrogarsi sia sul "valore" del no al referendum sia sulle forze che lo sostengono. Partiamo dal primo aspetto che potremmo trattare incominciando da questa domanda: ha senso oggi votare no? In effetti, peraltro la risposta a tale domanda è legata, senza dubbio, alla questione che sarà trattata di seguito circa il "fronte del no". A prima vista, votare no al referendum [...]

Il no al referendum e il "Fronte del No"

A distanza di pochi giorni dal referendum costituzionale del 4 dicembre, può valere la pena interrogarsi sia sul "valore" del no al referendum sia sulle forze che lo sostengono. Partiamo dal primo aspetto che potremmo trattare incominciando da questa domanda: ha senso oggi votare no? In effetti, peraltro la risposta a tale domanda è legata, senza dubbio, alla questione che sarà trattata di seguito circa il "fronte del no". A prima vista, votare no al referendum [...]

Il no al referendum e il "Fronte del No"

A distanza di pochi giorni dal referendum costituzionale del 4 dicembre, può valere la pena interrogarsi sia sul "valore" del no al referendum sia sulle forze che lo sostengono. Partiamo dal primo aspetto che potremmo trattare incominciando da questa domanda: ha senso oggi votare no? In effetti, peraltro la risposta a tale domanda è legata, senza dubbio, alla questione che sarà trattata di seguito circa il "fronte del no". A prima vista, votare no al referendum [...]

Il no al referendum e il "Fronte del No"

A distanza di pochi giorni dal referendum costituzionale del 4 dicembre, può valere la pena interrogarsi sia sul "valore" del no al referendum sia sulle forze che lo sostengono. Partiamo dal primo aspetto che potremmo trattare incominciando da questa domanda: ha senso oggi votare no? In effetti, peraltro la risposta a tale domanda è legata, senza dubbio, alla questione che sarà trattata di seguito circa il "fronte del no". A prima vista, votare no al referendum [...]

Il no al referendum e il "Fronte del No"

A distanza di pochi giorni dal referendum costituzionale del 4 dicembre, può valere la pena interrogarsi sia sul "valore" del no al referendum sia sulle forze che lo sostengono. Partiamo dal primo aspetto che potremmo trattare incominciando da questa domanda: ha senso oggi votare no? In effetti, peraltro la risposta a tale domanda è legata, senza dubbio, alla questione che sarà trattata di seguito circa il "fronte del no". A prima vista, votare no al [...]

Il no al referendum e il "Fronte del No"

A distanza di pochi giorni dal referendum costituzionale del 4 dicembre, può valere la pena interrogarsi sia sul "valore" del no al referendum sia sulle forze che lo sostengono. Partiamo dal primo aspetto che potremmo trattare incominciando da questa domanda: ha senso oggi votare no? In effetti, peraltro la risposta a tale domanda è legata, senza dubbio, alla questione che sarà trattata di seguito circa il "fronte del no". A prima vista, votare no al referendum [...]

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

Cresce il fronte del NO al progetto di variante sulla A/25

Cresce il fronte del NO al progetto di variante sulla A/25

Cresce la polemica sul progetto di rinnovo dell'autostrada che punta ad accorciare le distanze  tra Pescara e Roma, la direttrice che dovrebbe far crescere  l'economia abruzzese unendo i centri più sviluppati delle due regioni (Lazio-Abruzzo). Un collegamento che da anni chiediamo di incentivare con la Valle del Sagittario senza che però nessuno se ne preoccupi impegnati come sono a mantenere in piedi cortili e cortiletti che si stanno aridendo. L'imprenditoria [...]

deleted

deleted

Livorno: Porti insabbiati, problema tutto italiano?

Immaginatevi una città attraversata da centinaia di strade per arrivare ovunque. Immaginatevi, ora, che queste strade siano larghe un metro e mezzo, e che tutti gli abitanti abbiano invece automobili larghe due. Vi sembra assurdo? È quello che, fuor di metafora, succede nei porti italiani: vicini ai mercati dell’Europa, impossibili da raggiungere per le navi. Problema di fondali troppo bassi: dalle navi da crociera a Genova, passando per le portacontainer a [...]

E poi il PD sarebbe il partito del NO???

Federalismo, la Camera approva la mozione Franceschini sugli enti locali Dopo il via libera, il Partito Democratico potrebbe astenersi durante il voto sul ddl ROMA - È sul terreno del federalismo fiscale che "sboccia" il dialogo tra Pdl e Pd. La Camera approva la mozione Franceschini per fronteggiare la difficile situazione economica degli enti locali, in particolare dei Comuni: in particolare, il testo prevede un allentamento del patto di stabilità interno, per [...]

La Circoscrizione su SACE. Saltarelli: “Il nostro parere non è da partito del no a priori ma propositivo, per meglio armonizzare l’intervento con il contesto paesaggistico-ambientale-urbanistico”

BERGAMO-Lazzaretto – Dopo l’incontro con i cittadini nell’assemblea pubblica informativa e di dibattito del 26 settembre 2008, dove gli stessi hanno evidenziato forti perplessità e richiesto  miglioramenti del P.I.I.  mediante una decisa ulteriore riduzione della volumetria per meglio armonizzarlo con il contesto paesaggistico-ambientale-urbanistico, lunedì 29 settembre, nella Sala Riunioni della Sede  circoscrizionale, si è riunito il Consiglio della [...]

&id=HPN_Fronte+del+Caucaso_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Caucasus{{}}Front{{}}(Russian{{}}Republic)" alt="" style="display:none;"/> ?>