Fryderyk Franciszek Chopin

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Emma Marrone
In rilievo

Emma Marrone

Composizioni di Fryderyk Chopin

La scheda: Composizioni di Fryderyk Chopin

Voce principale: Fryderyk Chopin.
Lista delle composizioni di Fryderyk Chopin (1810-1849), ordinate per genere.
Sono comprese nell'elenco tutte le composizioni autentiche e giunte a noi del compositore polacco. Sono esclusi dunque:
le composizioni perdute o inaccessibili
gli schizzi
gli arrangiamenti e le trascrizioni da altri compositori
gli esercizi
le composizioni di dubbia attribuzione e quelle apocrife.
Per le datazioni delle opere, in parte molto controverse, si è cercato di indicare quelle che raccolgono i maggiori consensi tra gli studiosi. Dopo il titolo della composizione sono indicati tra "virgolette e in corsivo" i titoli aggiuntivi tradizionali, ma non originali, con i quali sono conosciute alcune delle opere più popolari. La sigla KK indica la classificazione di Krystyna Kobylańska delle opere senza numero d'opera (o. op.) usata nel suo catalogo. (Vedi sotto la Bibliografia e i Collegamenti esterni)


deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

EVENTI: Composizioni di Fryderyk Chopin

Tra il 1823 e il 1826, Chopin frequentò il Liceo di Varsavia, dove ricevette lezioni di organo dal musicista ceco Wilhelm Würfel durante il primo anno.

Tra il 1823 e il 1826, Chopin frequentò il Liceo di Varsavia, dove ricevette lezioni di organo dal musicista ceco Wilhelm Würfel durante il primo anno.

Tra il 1823 e il 1826, Chopin frequentò il Liceo di Varsavia, dove ricevette lezioni di organo dal musicista ceco Wilhelm Würfel durante il primo anno.

Tra il 1823 e il 1826, Chopin frequentò il Liceo di Varsavia, dove ricevette lezioni di organo dal musicista ceco Wilhelm Würfel durante il primo anno.

Tra il 1823 e il 1826, Chopin frequentò il Liceo di Varsavia, dove ricevette lezioni di organo dal musicista ceco Wilhelm Würfel durante il primo anno.

Tra il 1823 e il 1826, Chopin frequentò il Liceo di Varsavia, dove ricevette lezioni di organo dal musicista ceco Wilhelm Würfel durante il primo anno.

Tra il 1823 e il 1826, Chopin frequentò il Liceo di Varsavia, dove ricevette lezioni di organo dal musicista ceco Wilhelm Würfel durante il primo anno.

Tra il 1823 e il 1826, Chopin frequentò il Liceo di Varsavia, dove ricevette lezioni di organo dal musicista ceco Wilhelm Würfel durante il primo anno.

Tra il 1823 e il 1826, Chopin frequentò il Liceo di Varsavia, dove ricevette lezioni di organo dal musicista ceco Wilhelm Würfel durante il primo anno.

Tra il 1823 e il 1826, Chopin frequentò il Liceo di Varsavia, dove ricevette lezioni di organo dal musicista ceco Wilhelm Würfel durante il primo anno.

Tra il 1823 e il 1826, Chopin frequentò il Liceo di Varsavia, dove ricevette lezioni di organo dal musicista ceco Wilhelm Würfel durante il primo anno.

Tra il 1823 e il 1826, Chopin frequentò il Liceo di Varsavia, dove ricevette lezioni di organo dal musicista ceco Wilhelm Würfel durante il primo anno.

Tra il 1823 e il 1826, Chopin frequentò il Liceo di Varsavia, dove ricevette lezioni di organo dal musicista ceco Wilhelm Würfel durante il primo anno.

Tra il 1823 e il 1826, Chopin frequentò il Liceo di Varsavia, dove ricevette lezioni di organo dal musicista ceco Wilhelm Würfel durante il primo anno.

Tra il 1823 e il 1826, Chopin frequentò il Liceo di Varsavia, dove ricevette lezioni di organo dal musicista ceco Wilhelm Würfel durante il primo anno.

Tra il 1823 e il 1826, Chopin frequentò il Liceo di Varsavia, dove ricevette lezioni di organo dal musicista ceco Wilhelm Würfel durante il primo anno.

Tra il 1823 e il 1826, Chopin frequentò il Liceo di Varsavia, dove ricevette lezioni di organo dal musicista ceco Wilhelm Würfel durante il primo anno.

Tra il 1823 e il 1826, Chopin frequentò il Liceo di Varsavia, dove ricevette lezioni di organo dal musicista ceco Wilhelm Würfel durante il primo anno.

Tra il 1823 e il 1826, Chopin frequentò il Liceo di Varsavia, dove ricevette lezioni di organo dal musicista ceco Wilhelm Würfel durante il primo anno.

Tra il 1823 e il 1826, Chopin frequentò il Liceo di Varsavia, dove ricevette lezioni di organo dal musicista ceco Wilhelm Würfel durante il primo anno.

Tra il 1823 e il 1826, Chopin frequentò il Liceo di Varsavia, dove ricevette lezioni di organo dal musicista ceco Wilhelm Würfel durante il primo anno.

Tra il 1823 e il 1826, Chopin frequentò il Liceo di Varsavia, dove ricevette lezioni di organo dal musicista ceco Wilhelm Würfel durante il primo anno.

Tra il 1823 e il 1826, Chopin frequentò il Liceo di Varsavia, dove ricevette lezioni di organo dal musicista ceco Wilhelm Würfel durante il primo anno.

Tra il 1824 e il 1828, Chopin trascorse le sue vacanze lontano da Varsavia.

Nel 1824 e 1825, a Szafarnia fu ospite di Dominik Dziewanowski, il padre di un suo compagno di scuola.

Tra il 1824 e il 1828, Chopin trascorse le sue vacanze lontano da Varsavia.

Nel 1824 e 1825, a Szafarnia fu ospite di Dominik Dziewanowski, il padre di un suo compagno di scuola.

Tra il 1824 e il 1828, Chopin trascorse le sue vacanze lontano da Varsavia.

Nel 1824 e 1825, a Szafarnia fu ospite di Dominik Dziewanowski, il padre di un suo compagno di scuola.

Tra il 1824 e il 1828, Chopin trascorse le sue vacanze lontano da Varsavia.

Nel 1824 e 1825, a Szafarnia fu ospite di Dominik Dziewanowski, il padre di un suo compagno di scuola.

Tra il 1824 e il 1828, Chopin trascorse le sue vacanze lontano da Varsavia.

Nel 1824 e 1825, a Szafarnia fu ospite di Dominik Dziewanowski, il padre di un suo compagno di scuola.

Tra il 1824 e il 1828, Chopin trascorse le sue vacanze lontano da Varsavia.

Nel 1824 e 1825, a Szafarnia fu ospite di Dominik Dziewanowski, il padre di un suo compagno di scuola.

Tra il 1824 e il 1828, Chopin trascorse le sue vacanze lontano da Varsavia.

Nel 1824 e 1825, a Szafarnia fu ospite di Dominik Dziewanowski, il padre di un suo compagno di scuola.

Tra il 1824 e il 1828, Chopin trascorse le sue vacanze lontano da Varsavia.

Nel 1824 e 1825, a Szafarnia fu ospite di Dominik Dziewanowski, il padre di un suo compagno di scuola.

Tra il 1824 e il 1828, Chopin trascorse le sue vacanze lontano da Varsavia.

Nel 1824 e 1825, a Szafarnia fu ospite di Dominik Dziewanowski, il padre di un suo compagno di scuola.

Tra il 1824 e il 1828, Chopin trascorse le sue vacanze lontano da Varsavia.

Nel 1824 e 1825, a Szafarnia fu ospite di Dominik Dziewanowski, il padre di un suo compagno di scuola.

Tra il 1824 e il 1828, Chopin trascorse le sue vacanze lontano da Varsavia.

Nel 1824 e 1825, a Szafarnia fu ospite di Dominik Dziewanowski, il padre di un suo compagno di scuola.

Tra il 1824 e il 1828, Chopin trascorse le sue vacanze lontano da Varsavia.

Nel 1824 e 1825, a Szafarnia fu ospite di Dominik Dziewanowski, il padre di un suo compagno di scuola.

Tra il 1824 e il 1828, Chopin trascorse le sue vacanze lontano da Varsavia.

Nel 1824 e 1825, a Szafarnia fu ospite di Dominik Dziewanowski, il padre di un suo compagno di scuola.

Tra il 1824 e il 1828, Chopin trascorse le sue vacanze lontano da Varsavia.

Nel 1824 e 1825, a Szafarnia fu ospite di Dominik Dziewanowski, il padre di un suo compagno di scuola.

Tra il 1824 e il 1828, Chopin trascorse le sue vacanze lontano da Varsavia.

Nel 1824 e 1825, a Szafarnia fu ospite di Dominik Dziewanowski, il padre di un suo compagno di scuola.

Tra il 1824 e il 1828, Chopin trascorse le sue vacanze lontano da Varsavia.

Nel 1824 e 1825, a Szafarnia fu ospite di Dominik Dziewanowski, il padre di un suo compagno di scuola.

Tra il 1824 e il 1828, Chopin trascorse le sue vacanze lontano da Varsavia.

Nel 1824 e 1825, a Szafarnia fu ospite di Dominik Dziewanowski, il padre di un suo compagno di scuola.

Tra il 1824 e il 1828, Chopin trascorse le sue vacanze lontano da Varsavia.

Nel 1824 e 1825, a Szafarnia fu ospite di Dominik Dziewanowski, il padre di un suo compagno di scuola.

Tra il 1824 e il 1828, Chopin trascorse le sue vacanze lontano da Varsavia.

Nel 1824 e 1825, a Szafarnia fu ospite di Dominik Dziewanowski, il padre di un suo compagno di scuola.

Tra il 1824 e il 1828, Chopin trascorse le sue vacanze lontano da Varsavia.

Nel 1824 e 1825, a Szafarnia fu ospite di Dominik Dziewanowski, il padre di un suo compagno di scuola.

Tra il 1824 e il 1828, Chopin trascorse le sue vacanze lontano da Varsavia.

Nel 1824 e 1825, a Szafarnia fu ospite di Dominik Dziewanowski, il padre di un suo compagno di scuola.

Tra il 1824 e il 1828, Chopin trascorse le sue vacanze lontano da Varsavia.

Nel 1824 e 1825, a Szafarnia fu ospite di Dominik Dziewanowski, il padre di un suo compagno di scuola.

Tra il 1824 e il 1828, Chopin trascorse le sue vacanze lontano da Varsavia.

Nel 1824 e 1825, a Szafarnia fu ospite di Dominik Dziewanowski, il padre di un suo compagno di scuola.

Nel 1835 ottenne la cittadinanza francese.

Nel 1835 ottenne la cittadinanza francese.

Nel 1835 ottenne la cittadinanza francese.

Nel 1835 ottenne la cittadinanza francese.

Nel 1835 ottenne la cittadinanza francese.

Nel 1835 ottenne la cittadinanza francese.

Nel 1835 ottenne la cittadinanza francese.

Nel 1835 ottenne la cittadinanza francese.

Nel 1835 ottenne la cittadinanza francese.

Nel 1835 ottenne la cittadinanza francese.

Nel 1835 ottenne la cittadinanza francese.

Nel 1835 ottenne la cittadinanza francese.

Nel 1835 ottenne la cittadinanza francese.

Nel 1835 ottenne la cittadinanza francese.

Nel 1835 ottenne la cittadinanza francese.

Nel 1835 ottenne la cittadinanza francese.

Nel 1835 ottenne la cittadinanza francese.

Nel 1835 ottenne la cittadinanza francese.

Nel 1835 ottenne la cittadinanza francese.

Nel 1835 ottenne la cittadinanza francese.

Nel 1835 ottenne la cittadinanza francese.

Nel 1835 ottenne la cittadinanza francese.

Nel 1835 ottenne la cittadinanza francese.

Nel 1827, subito dopo la morte della più giovane sorella Emilia, la famiglia si trasferì dal palazzo dell'Università di Varsavia, adiacente al Palazzo Kazimierz, a un alloggio situato sulla strada dell'università, in cui Chopin visse fino alla sua partenza, che sarebbe avvenuta tre anni dopo.

Dal 1827 al 1829 Chopin studiò nella scuola superiore di musica, nel dipartimento di arti e scienze dell'Università di Varsavia.

Nel 1827, subito dopo la morte della più giovane sorella Emilia, la famiglia si trasferì dal palazzo dell'Università di Varsavia, adiacente al Palazzo Kazimierz, a un alloggio situato sulla strada dell'università, in cui Chopin visse fino alla sua partenza, che sarebbe avvenuta tre anni dopo.

Dal 1827 al 1829 Chopin studiò nella scuola superiore di musica, nel dipartimento di arti e scienze dell'Università di Varsavia.

Nel 1827, subito dopo la morte della più giovane sorella Emilia, la famiglia si trasferì dal palazzo dell'Università di Varsavia, adiacente al Palazzo Kazimierz, a un alloggio situato sulla strada dell'università, in cui Chopin visse fino alla sua partenza, che sarebbe avvenuta tre anni dopo.

Dal 1827 al 1829 Chopin studiò nella scuola superiore di musica, nel dipartimento di arti e scienze dell'Università di Varsavia.

Nel 1827, subito dopo la morte della più giovane sorella Emilia, la famiglia si trasferì dal palazzo dell'Università di Varsavia, adiacente al Palazzo Kazimierz, a un alloggio situato sulla strada dell'università, in cui Chopin visse fino alla sua partenza, che sarebbe avvenuta tre anni dopo.

Dal 1827 al 1829 Chopin studiò nella scuola superiore di musica, nel dipartimento di arti e scienze dell'Università di Varsavia.

Nel 1827, subito dopo la morte della più giovane sorella Emilia, la famiglia si trasferì dal palazzo dell'Università di Varsavia, adiacente al Palazzo Kazimierz, a un alloggio situato sulla strada dell'università, in cui Chopin visse fino alla sua partenza, che sarebbe avvenuta tre anni dopo.

Dal 1827 al 1829 Chopin studiò nella scuola superiore di musica, nel dipartimento di arti e scienze dell'Università di Varsavia.

Nel 1827, subito dopo la morte della più giovane sorella Emilia, la famiglia si trasferì dal palazzo dell'Università di Varsavia, adiacente al Palazzo Kazimierz, a un alloggio situato sulla strada dell'università, in cui Chopin visse fino alla sua partenza, che sarebbe avvenuta tre anni dopo.

Dal 1827 al 1829 Chopin studiò nella scuola superiore di musica, nel dipartimento di arti e scienze dell'Università di Varsavia.

Nel 1827, subito dopo la morte della più giovane sorella Emilia, la famiglia si trasferì dal palazzo dell'Università di Varsavia, adiacente al Palazzo Kazimierz, a un alloggio situato sulla strada dell'università, in cui Chopin visse fino alla sua partenza, che sarebbe avvenuta tre anni dopo.

Dal 1827 al 1829 Chopin studiò nella scuola superiore di musica, nel dipartimento di arti e scienze dell'Università di Varsavia.

Nel 1827, subito dopo la morte della più giovane sorella Emilia, la famiglia si trasferì dal palazzo dell'Università di Varsavia, adiacente al Palazzo Kazimierz, a un alloggio situato sulla strada dell'università, in cui Chopin visse fino alla sua partenza, che sarebbe avvenuta tre anni dopo.

Dal 1827 al 1829 Chopin studiò nella scuola superiore di musica, nel dipartimento di arti e scienze dell'Università di Varsavia.

Nel 1827, subito dopo la morte della più giovane sorella Emilia, la famiglia si trasferì dal palazzo dell'Università di Varsavia, adiacente al Palazzo Kazimierz, a un alloggio situato sulla strada dell'università, in cui Chopin visse fino alla sua partenza, che sarebbe avvenuta tre anni dopo.

Dal 1827 al 1829 Chopin studiò nella scuola superiore di musica, nel dipartimento di arti e scienze dell'Università di Varsavia.

Nel 1827, subito dopo la morte della più giovane sorella Emilia, la famiglia si trasferì dal palazzo dell'Università di Varsavia, adiacente al Palazzo Kazimierz, a un alloggio situato sulla strada dell'università, in cui Chopin visse fino alla sua partenza, che sarebbe avvenuta tre anni dopo.

Dal 1827 al 1829 Chopin studiò nella scuola superiore di musica, nel dipartimento di arti e scienze dell'Università di Varsavia.

Nel 1827, subito dopo la morte della più giovane sorella Emilia, la famiglia si trasferì dal palazzo dell'Università di Varsavia, adiacente al Palazzo Kazimierz, a un alloggio situato sulla strada dell'università, in cui Chopin visse fino alla sua partenza, che sarebbe avvenuta tre anni dopo.

Dal 1827 al 1829 Chopin studiò nella scuola superiore di musica, nel dipartimento di arti e scienze dell'Università di Varsavia.

Nel 1827, subito dopo la morte della più giovane sorella Emilia, la famiglia si trasferì dal palazzo dell'Università di Varsavia, adiacente al Palazzo Kazimierz, a un alloggio situato sulla strada dell'università, in cui Chopin visse fino alla sua partenza, che sarebbe avvenuta tre anni dopo.

Dal 1827 al 1829 Chopin studiò nella scuola superiore di musica, nel dipartimento di arti e scienze dell'Università di Varsavia.

Nel 1827, subito dopo la morte della più giovane sorella Emilia, la famiglia si trasferì dal palazzo dell'Università di Varsavia, adiacente al Palazzo Kazimierz, a un alloggio situato sulla strada dell'università, in cui Chopin visse fino alla sua partenza, che sarebbe avvenuta tre anni dopo.

Dal 1827 al 1829 Chopin studiò nella scuola superiore di musica, nel dipartimento di arti e scienze dell'Università di Varsavia.

Nel 1827, subito dopo la morte della più giovane sorella Emilia, la famiglia si trasferì dal palazzo dell'Università di Varsavia, adiacente al Palazzo Kazimierz, a un alloggio situato sulla strada dell'università, in cui Chopin visse fino alla sua partenza, che sarebbe avvenuta tre anni dopo.

Dal 1827 al 1829 Chopin studiò nella scuola superiore di musica, nel dipartimento di arti e scienze dell'Università di Varsavia.

Nel 1827, subito dopo la morte della più giovane sorella Emilia, la famiglia si trasferì dal palazzo dell'Università di Varsavia, adiacente al Palazzo Kazimierz, a un alloggio situato sulla strada dell'università, in cui Chopin visse fino alla sua partenza, che sarebbe avvenuta tre anni dopo.

Dal 1827 al 1829 Chopin studiò nella scuola superiore di musica, nel dipartimento di arti e scienze dell'Università di Varsavia.

Nel 1827, subito dopo la morte della più giovane sorella Emilia, la famiglia si trasferì dal palazzo dell'Università di Varsavia, adiacente al Palazzo Kazimierz, a un alloggio situato sulla strada dell'università, in cui Chopin visse fino alla sua partenza, che sarebbe avvenuta tre anni dopo.

Dal 1827 al 1829 Chopin studiò nella scuola superiore di musica, nel dipartimento di arti e scienze dell'Università di Varsavia.

Nel 1827, subito dopo la morte della più giovane sorella Emilia, la famiglia si trasferì dal palazzo dell'Università di Varsavia, adiacente al Palazzo Kazimierz, a un alloggio situato sulla strada dell'università, in cui Chopin visse fino alla sua partenza, che sarebbe avvenuta tre anni dopo.

Dal 1827 al 1829 Chopin studiò nella scuola superiore di musica, nel dipartimento di arti e scienze dell'Università di Varsavia.

Nel 1827, subito dopo la morte della più giovane sorella Emilia, la famiglia si trasferì dal palazzo dell'Università di Varsavia, adiacente al Palazzo Kazimierz, a un alloggio situato sulla strada dell'università, in cui Chopin visse fino alla sua partenza, che sarebbe avvenuta tre anni dopo.

Dal 1827 al 1829 Chopin studiò nella scuola superiore di musica, nel dipartimento di arti e scienze dell'Università di Varsavia.

Nel 1827, subito dopo la morte della più giovane sorella Emilia, la famiglia si trasferì dal palazzo dell'Università di Varsavia, adiacente al Palazzo Kazimierz, a un alloggio situato sulla strada dell'università, in cui Chopin visse fino alla sua partenza, che sarebbe avvenuta tre anni dopo.

Dal 1827 al 1829 Chopin studiò nella scuola superiore di musica, nel dipartimento di arti e scienze dell'Università di Varsavia.

Nel 1827, subito dopo la morte della più giovane sorella Emilia, la famiglia si trasferì dal palazzo dell'Università di Varsavia, adiacente al Palazzo Kazimierz, a un alloggio situato sulla strada dell'università, in cui Chopin visse fino alla sua partenza, che sarebbe avvenuta tre anni dopo.

Dal 1827 al 1829 Chopin studiò nella scuola superiore di musica, nel dipartimento di arti e scienze dell'Università di Varsavia.

Nel 1827, subito dopo la morte della più giovane sorella Emilia, la famiglia si trasferì dal palazzo dell'Università di Varsavia, adiacente al Palazzo Kazimierz, a un alloggio situato sulla strada dell'università, in cui Chopin visse fino alla sua partenza, che sarebbe avvenuta tre anni dopo.

Dal 1827 al 1829 Chopin studiò nella scuola superiore di musica, nel dipartimento di arti e scienze dell'Università di Varsavia.

Nel 1827, subito dopo la morte della più giovane sorella Emilia, la famiglia si trasferì dal palazzo dell'Università di Varsavia, adiacente al Palazzo Kazimierz, a un alloggio situato sulla strada dell'università, in cui Chopin visse fino alla sua partenza, che sarebbe avvenuta tre anni dopo.

Dal 1827 al 1829 Chopin studiò nella scuola superiore di musica, nel dipartimento di arti e scienze dell'Università di Varsavia.

Nel 1827, subito dopo la morte della più giovane sorella Emilia, la famiglia si trasferì dal palazzo dell'Università di Varsavia, adiacente al Palazzo Kazimierz, a un alloggio situato sulla strada dell'università, in cui Chopin visse fino alla sua partenza, che sarebbe avvenuta tre anni dopo.

Dal 1827 al 1829 Chopin studiò nella scuola superiore di musica, nel dipartimento di arti e scienze dell'Università di Varsavia.

Nel 1838 conobbe la scrittrice George Sand, più grande di lui di sei anni e in precedenza amante di Alfred de Musset e del geloso Félicien Mallefille (1813-68), e si gettò nelle braccia dell'"amore compiuto" (parole di George Sand).

Nel 1838 conobbe la scrittrice George Sand, più grande di lui di sei anni e in precedenza amante di Alfred de Musset e del geloso Félicien Mallefille (1813-68), e si gettò nelle braccia dell'"amore compiuto" (parole di George Sand).

Nel 1838 conobbe la scrittrice George Sand, più grande di lui di sei anni e in precedenza amante di Alfred de Musset e del geloso Félicien Mallefille (1813-68), e si gettò nelle braccia dell'"amore compiuto" (parole di George Sand).

Nel 1838 conobbe la scrittrice George Sand, più grande di lui di sei anni e in precedenza amante di Alfred de Musset e del geloso Félicien Mallefille (1813-68), e si gettò nelle braccia dell'"amore compiuto" (parole di George Sand).

Nel 1838 conobbe la scrittrice George Sand, più grande di lui di sei anni e in precedenza amante di Alfred de Musset e del geloso Félicien Mallefille (1813-68), e si gettò nelle braccia dell'"amore compiuto" (parole di George Sand).

Nel 1838 conobbe la scrittrice George Sand, più grande di lui di sei anni e in precedenza amante di Alfred de Musset e del geloso Félicien Mallefille (1813-68), e si gettò nelle braccia dell'"amore compiuto" (parole di George Sand).

Nel 1838 conobbe la scrittrice George Sand, più grande di lui di sei anni e in precedenza amante di Alfred de Musset e del geloso Félicien Mallefille (1813-68), e si gettò nelle braccia dell'"amore compiuto" (parole di George Sand).

Nel 1838 conobbe la scrittrice George Sand, più grande di lui di sei anni e in precedenza amante di Alfred de Musset e del geloso Félicien Mallefille (1813-68), e si gettò nelle braccia dell'"amore compiuto" (parole di George Sand).

Nel 1838 conobbe la scrittrice George Sand, più grande di lui di sei anni e in precedenza amante di Alfred de Musset e del geloso Félicien Mallefille (1813-68), e si gettò nelle braccia dell'"amore compiuto" (parole di George Sand).

Nel 1838 conobbe la scrittrice George Sand, più grande di lui di sei anni e in precedenza amante di Alfred de Musset e del geloso Félicien Mallefille (1813-68), e si gettò nelle braccia dell'"amore compiuto" (parole di George Sand).

Nel 1838 conobbe la scrittrice George Sand, più grande di lui di sei anni e in precedenza amante di Alfred de Musset e del geloso Félicien Mallefille (1813-68), e si gettò nelle braccia dell'"amore compiuto" (parole di George Sand).

Nel 1838 conobbe la scrittrice George Sand, più grande di lui di sei anni e in precedenza amante di Alfred de Musset e del geloso Félicien Mallefille (1813-68), e si gettò nelle braccia dell'"amore compiuto" (parole di George Sand).

Nel 1838 conobbe la scrittrice George Sand, più grande di lui di sei anni e in precedenza amante di Alfred de Musset e del geloso Félicien Mallefille (1813-68), e si gettò nelle braccia dell'"amore compiuto" (parole di George Sand).

Nel 1838 conobbe la scrittrice George Sand, più grande di lui di sei anni e in precedenza amante di Alfred de Musset e del geloso Félicien Mallefille (1813-68), e si gettò nelle braccia dell'"amore compiuto" (parole di George Sand).

Nel 1838 conobbe la scrittrice George Sand, più grande di lui di sei anni e in precedenza amante di Alfred de Musset e del geloso Félicien Mallefille (1813-68), e si gettò nelle braccia dell'"amore compiuto" (parole di George Sand).

Nel 1838 conobbe la scrittrice George Sand, più grande di lui di sei anni e in precedenza amante di Alfred de Musset e del geloso Félicien Mallefille (1813-68), e si gettò nelle braccia dell'"amore compiuto" (parole di George Sand).

Nel 1838 conobbe la scrittrice George Sand, più grande di lui di sei anni e in precedenza amante di Alfred de Musset e del geloso Félicien Mallefille (1813-68), e si gettò nelle braccia dell'"amore compiuto" (parole di George Sand).

Nel 1838 conobbe la scrittrice George Sand, più grande di lui di sei anni e in precedenza amante di Alfred de Musset e del geloso Félicien Mallefille (1813-68), e si gettò nelle braccia dell'"amore compiuto" (parole di George Sand).

Nel 1838 conobbe la scrittrice George Sand, più grande di lui di sei anni e in precedenza amante di Alfred de Musset e del geloso Félicien Mallefille (1813-68), e si gettò nelle braccia dell'"amore compiuto" (parole di George Sand).

Nel 1838 conobbe la scrittrice George Sand, più grande di lui di sei anni e in precedenza amante di Alfred de Musset e del geloso Félicien Mallefille (1813-68), e si gettò nelle braccia dell'"amore compiuto" (parole di George Sand).

Nel 1838 conobbe la scrittrice George Sand, più grande di lui di sei anni e in precedenza amante di Alfred de Musset e del geloso Félicien Mallefille (1813-68), e si gettò nelle braccia dell'"amore compiuto" (parole di George Sand).

Nel 1838 conobbe la scrittrice George Sand, più grande di lui di sei anni e in precedenza amante di Alfred de Musset e del geloso Félicien Mallefille (1813-68), e si gettò nelle braccia dell'"amore compiuto" (parole di George Sand).

Nel 1838 conobbe la scrittrice George Sand, più grande di lui di sei anni e in precedenza amante di Alfred de Musset e del geloso Félicien Mallefille (1813-68), e si gettò nelle braccia dell'"amore compiuto" (parole di George Sand).

Nel 1829 l'artista Ambroży Mieroszewski eseguì una serie di ritratti dei membri della famiglia Chopin, tra cui il primo ritratto noto del compositore.

Nel 1829, di ritorno da Berlino, fu ospite del principe Antoni Radziwiłł, il governatore del Granducato di Posen, egli stesso un compositore compiuto e aspirante violoncellista.

Nel 1829 l'artista Ambroży Mieroszewski eseguì una serie di ritratti dei membri della famiglia Chopin, tra cui il primo ritratto noto del compositore.

Nel 1829, di ritorno da Berlino, fu ospite del principe Antoni Radziwiłł, il governatore del Granducato di Posen, egli stesso un compositore compiuto e aspirante violoncellista.

Nel 1829 l'artista Ambroży Mieroszewski eseguì una serie di ritratti dei membri della famiglia Chopin, tra cui il primo ritratto noto del compositore.

Nel 1829, di ritorno da Berlino, fu ospite del principe Antoni Radziwiłł, il governatore del Granducato di Posen, egli stesso un compositore compiuto e aspirante violoncellista.

Nel 1829 l'artista Ambroży Mieroszewski eseguì una serie di ritratti dei membri della famiglia Chopin, tra cui il primo ritratto noto del compositore.

Nel 1829, di ritorno da Berlino, fu ospite del principe Antoni Radziwiłł, il governatore del Granducato di Posen, egli stesso un compositore compiuto e aspirante violoncellista.

Nel 1829 l'artista Ambroży Mieroszewski eseguì una serie di ritratti dei membri della famiglia Chopin, tra cui il primo ritratto noto del compositore.

Nel 1829, di ritorno da Berlino, fu ospite del principe Antoni Radziwiłł, il governatore del Granducato di Posen, egli stesso un compositore compiuto e aspirante violoncellista.

Nel 1829 l'artista Ambroży Mieroszewski eseguì una serie di ritratti dei membri della famiglia Chopin, tra cui il primo ritratto noto del compositore.

Nel 1829, di ritorno da Berlino, fu ospite del principe Antoni Radziwiłł, il governatore del Granducato di Posen, egli stesso un compositore compiuto e aspirante violoncellista.

Nel 1829 l'artista Ambroży Mieroszewski eseguì una serie di ritratti dei membri della famiglia Chopin, tra cui il primo ritratto noto del compositore.

Nel 1829, di ritorno da Berlino, fu ospite del principe Antoni Radziwiłł, il governatore del Granducato di Posen, egli stesso un compositore compiuto e aspirante violoncellista.

Nel 1829 l'artista Ambroży Mieroszewski eseguì una serie di ritratti dei membri della famiglia Chopin, tra cui il primo ritratto noto del compositore.

Nel 1829, di ritorno da Berlino, fu ospite del principe Antoni Radziwiłł, il governatore del Granducato di Posen, egli stesso un compositore compiuto e aspirante violoncellista.

Nel 1829 l'artista Ambroży Mieroszewski eseguì una serie di ritratti dei membri della famiglia Chopin, tra cui il primo ritratto noto del compositore.

Nel 1829, di ritorno da Berlino, fu ospite del principe Antoni Radziwiłł, il governatore del Granducato di Posen, egli stesso un compositore compiuto e aspirante violoncellista.

Nel 1829 l'artista Ambroży Mieroszewski eseguì una serie di ritratti dei membri della famiglia Chopin, tra cui il primo ritratto noto del compositore.

Nel 1829, di ritorno da Berlino, fu ospite del principe Antoni Radziwiłł, il governatore del Granducato di Posen, egli stesso un compositore compiuto e aspirante violoncellista.

Nel 1829 l'artista Ambroży Mieroszewski eseguì una serie di ritratti dei membri della famiglia Chopin, tra cui il primo ritratto noto del compositore.

Nel 1829, di ritorno da Berlino, fu ospite del principe Antoni Radziwiłł, il governatore del Granducato di Posen, egli stesso un compositore compiuto e aspirante violoncellista.

Nel 1829 l'artista Ambroży Mieroszewski eseguì una serie di ritratti dei membri della famiglia Chopin, tra cui il primo ritratto noto del compositore.

Nel 1829, di ritorno da Berlino, fu ospite del principe Antoni Radziwiłł, il governatore del Granducato di Posen, egli stesso un compositore compiuto e aspirante violoncellista.

Nel 1829 l'artista Ambroży Mieroszewski eseguì una serie di ritratti dei membri della famiglia Chopin, tra cui il primo ritratto noto del compositore.

Nel 1829, di ritorno da Berlino, fu ospite del principe Antoni Radziwiłł, il governatore del Granducato di Posen, egli stesso un compositore compiuto e aspirante violoncellista.

Nel 1829 l'artista Ambroży Mieroszewski eseguì una serie di ritratti dei membri della famiglia Chopin, tra cui il primo ritratto noto del compositore.

Nel 1829, di ritorno da Berlino, fu ospite del principe Antoni Radziwiłł, il governatore del Granducato di Posen, egli stesso un compositore compiuto e aspirante violoncellista.

Nel 1829 l'artista Ambroży Mieroszewski eseguì una serie di ritratti dei membri della famiglia Chopin, tra cui il primo ritratto noto del compositore.

Nel 1829, di ritorno da Berlino, fu ospite del principe Antoni Radziwiłł, il governatore del Granducato di Posen, egli stesso un compositore compiuto e aspirante violoncellista.

Nel 1829 l'artista Ambroży Mieroszewski eseguì una serie di ritratti dei membri della famiglia Chopin, tra cui il primo ritratto noto del compositore.

Nel 1829, di ritorno da Berlino, fu ospite del principe Antoni Radziwiłł, il governatore del Granducato di Posen, egli stesso un compositore compiuto e aspirante violoncellista.

Nel 1829 l'artista Ambroży Mieroszewski eseguì una serie di ritratti dei membri della famiglia Chopin, tra cui il primo ritratto noto del compositore.

Nel 1829, di ritorno da Berlino, fu ospite del principe Antoni Radziwiłł, il governatore del Granducato di Posen, egli stesso un compositore compiuto e aspirante violoncellista.

Nel 1829 l'artista Ambroży Mieroszewski eseguì una serie di ritratti dei membri della famiglia Chopin, tra cui il primo ritratto noto del compositore.

Nel 1829, di ritorno da Berlino, fu ospite del principe Antoni Radziwiłł, il governatore del Granducato di Posen, egli stesso un compositore compiuto e aspirante violoncellista.

Nel 1829 l'artista Ambroży Mieroszewski eseguì una serie di ritratti dei membri della famiglia Chopin, tra cui il primo ritratto noto del compositore.

Nel 1829, di ritorno da Berlino, fu ospite del principe Antoni Radziwiłł, il governatore del Granducato di Posen, egli stesso un compositore compiuto e aspirante violoncellista.

Nel 1829 l'artista Ambroży Mieroszewski eseguì una serie di ritratti dei membri della famiglia Chopin, tra cui il primo ritratto noto del compositore.

Nel 1829, di ritorno da Berlino, fu ospite del principe Antoni Radziwiłł, il governatore del Granducato di Posen, egli stesso un compositore compiuto e aspirante violoncellista.

Nel 1829 l'artista Ambroży Mieroszewski eseguì una serie di ritratti dei membri della famiglia Chopin, tra cui il primo ritratto noto del compositore.

Nel 1829, di ritorno da Berlino, fu ospite del principe Antoni Radziwiłł, il governatore del Granducato di Posen, egli stesso un compositore compiuto e aspirante violoncellista.

Nel 1829 l'artista Ambroży Mieroszewski eseguì una serie di ritratti dei membri della famiglia Chopin, tra cui il primo ritratto noto del compositore.

Nel 1829, di ritorno da Berlino, fu ospite del principe Antoni Radziwiłł, il governatore del Granducato di Posen, egli stesso un compositore compiuto e aspirante violoncellista.

Nel 1829 l'artista Ambroży Mieroszewski eseguì una serie di ritratti dei membri della famiglia Chopin, tra cui il primo ritratto noto del compositore.

Nel 1829, di ritorno da Berlino, fu ospite del principe Antoni Radziwiłł, il governatore del Granducato di Posen, egli stesso un compositore compiuto e aspirante violoncellista.

Nel 1817 il liceo ove il padre di Fryderyk insegnava fu trasferito nel Palazzo Kazimierz (oggi facente parte del rettorato dell'Università di Varsavia).

Nel 1817 il liceo ove il padre di Fryderyk insegnava fu trasferito nel Palazzo Kazimierz (oggi facente parte del rettorato dell'Università di Varsavia).

Nel 1817 il liceo ove il padre di Fryderyk insegnava fu trasferito nel Palazzo Kazimierz (oggi facente parte del rettorato dell'Università di Varsavia).

Nel 1817 il liceo ove il padre di Fryderyk insegnava fu trasferito nel Palazzo Kazimierz (oggi facente parte del rettorato dell'Università di Varsavia).

Nel 1817 il liceo ove il padre di Fryderyk insegnava fu trasferito nel Palazzo Kazimierz (oggi facente parte del rettorato dell'Università di Varsavia).

Nel 1817 il liceo ove il padre di Fryderyk insegnava fu trasferito nel Palazzo Kazimierz (oggi facente parte del rettorato dell'Università di Varsavia).

Nel 1817 il liceo ove il padre di Fryderyk insegnava fu trasferito nel Palazzo Kazimierz (oggi facente parte del rettorato dell'Università di Varsavia).

Nel 1817 il liceo ove il padre di Fryderyk insegnava fu trasferito nel Palazzo Kazimierz (oggi facente parte del rettorato dell'Università di Varsavia).

Nel 1817 il liceo ove il padre di Fryderyk insegnava fu trasferito nel Palazzo Kazimierz (oggi facente parte del rettorato dell'Università di Varsavia).

Nel 1817 il liceo ove il padre di Fryderyk insegnava fu trasferito nel Palazzo Kazimierz (oggi facente parte del rettorato dell'Università di Varsavia).

Nel 1817 il liceo ove il padre di Fryderyk insegnava fu trasferito nel Palazzo Kazimierz (oggi facente parte del rettorato dell'Università di Varsavia).

Nel 1817 il liceo ove il padre di Fryderyk insegnava fu trasferito nel Palazzo Kazimierz (oggi facente parte del rettorato dell'Università di Varsavia).

Nel 1817 il liceo ove il padre di Fryderyk insegnava fu trasferito nel Palazzo Kazimierz (oggi facente parte del rettorato dell'Università di Varsavia).

Nel 1817 il liceo ove il padre di Fryderyk insegnava fu trasferito nel Palazzo Kazimierz (oggi facente parte del rettorato dell'Università di Varsavia).

Nel 1817 il liceo ove il padre di Fryderyk insegnava fu trasferito nel Palazzo Kazimierz (oggi facente parte del rettorato dell'Università di Varsavia).

Nel 1817 il liceo ove il padre di Fryderyk insegnava fu trasferito nel Palazzo Kazimierz (oggi facente parte del rettorato dell'Università di Varsavia).

Nel 1817 il liceo ove il padre di Fryderyk insegnava fu trasferito nel Palazzo Kazimierz (oggi facente parte del rettorato dell'Università di Varsavia).

Nel 1817 il liceo ove il padre di Fryderyk insegnava fu trasferito nel Palazzo Kazimierz (oggi facente parte del rettorato dell'Università di Varsavia).

Nel 1817 il liceo ove il padre di Fryderyk insegnava fu trasferito nel Palazzo Kazimierz (oggi facente parte del rettorato dell'Università di Varsavia).

Nel 1817 il liceo ove il padre di Fryderyk insegnava fu trasferito nel Palazzo Kazimierz (oggi facente parte del rettorato dell'Università di Varsavia).

Nel 1817 il liceo ove il padre di Fryderyk insegnava fu trasferito nel Palazzo Kazimierz (oggi facente parte del rettorato dell'Università di Varsavia).

Nel 1817 il liceo ove il padre di Fryderyk insegnava fu trasferito nel Palazzo Kazimierz (oggi facente parte del rettorato dell'Università di Varsavia).

Nel 1817 il liceo ove il padre di Fryderyk insegnava fu trasferito nel Palazzo Kazimierz (oggi facente parte del rettorato dell'Università di Varsavia).

Dal 1927 viene organizzato in Polonia concorso pianistico internazionale Frédéric Chopin, tra i più prestigiosi e primo concorso monografico del mondo, fondato da Jerzy Żurawlew e che lanciò, tra gli altri, anche Maurizio Pollini.

Dal 1927 viene organizzato in Polonia concorso pianistico internazionale Frédéric Chopin, tra i più prestigiosi e primo concorso monografico del mondo, fondato da Jerzy Żurawlew e che lanciò, tra gli altri, anche Maurizio Pollini.

Dal 1927 viene organizzato in Polonia concorso pianistico internazionale Frédéric Chopin, tra i più prestigiosi e primo concorso monografico del mondo, fondato da Jerzy Żurawlew e che lanciò, tra gli altri, anche Maurizio Pollini.

Dal 1927 viene organizzato in Polonia concorso pianistico internazionale Frédéric Chopin, tra i più prestigiosi e primo concorso monografico del mondo, fondato da Jerzy Żurawlew e che lanciò, tra gli altri, anche Maurizio Pollini.

Dal 1927 viene organizzato in Polonia concorso pianistico internazionale Frédéric Chopin, tra i più prestigiosi e primo concorso monografico del mondo, fondato da Jerzy Żurawlew e che lanciò, tra gli altri, anche Maurizio Pollini.

Dal 1927 viene organizzato in Polonia concorso pianistico internazionale Frédéric Chopin, tra i più prestigiosi e primo concorso monografico del mondo, fondato da Jerzy Żurawlew e che lanciò, tra gli altri, anche Maurizio Pollini.

Dal 1927 viene organizzato in Polonia concorso pianistico internazionale Frédéric Chopin, tra i più prestigiosi e primo concorso monografico del mondo, fondato da Jerzy Żurawlew e che lanciò, tra gli altri, anche Maurizio Pollini.

Dal 1927 viene organizzato in Polonia concorso pianistico internazionale Frédéric Chopin, tra i più prestigiosi e primo concorso monografico del mondo, fondato da Jerzy Żurawlew e che lanciò, tra gli altri, anche Maurizio Pollini.

Dal 1927 viene organizzato in Polonia concorso pianistico internazionale Frédéric Chopin, tra i più prestigiosi e primo concorso monografico del mondo, fondato da Jerzy Żurawlew e che lanciò, tra gli altri, anche Maurizio Pollini.

Dal 1927 viene organizzato in Polonia concorso pianistico internazionale Frédéric Chopin, tra i più prestigiosi e primo concorso monografico del mondo, fondato da Jerzy Żurawlew e che lanciò, tra gli altri, anche Maurizio Pollini.

Dal 1927 viene organizzato in Polonia concorso pianistico internazionale Frédéric Chopin, tra i più prestigiosi e primo concorso monografico del mondo, fondato da Jerzy Żurawlew e che lanciò, tra gli altri, anche Maurizio Pollini.

Dal 1927 viene organizzato in Polonia concorso pianistico internazionale Frédéric Chopin, tra i più prestigiosi e primo concorso monografico del mondo, fondato da Jerzy Żurawlew e che lanciò, tra gli altri, anche Maurizio Pollini.

Dal 1927 viene organizzato in Polonia concorso pianistico internazionale Frédéric Chopin, tra i più prestigiosi e primo concorso monografico del mondo, fondato da Jerzy Żurawlew e che lanciò, tra gli altri, anche Maurizio Pollini.

Dal 1927 viene organizzato in Polonia concorso pianistico internazionale Frédéric Chopin, tra i più prestigiosi e primo concorso monografico del mondo, fondato da Jerzy Żurawlew e che lanciò, tra gli altri, anche Maurizio Pollini.

Dal 1927 viene organizzato in Polonia concorso pianistico internazionale Frédéric Chopin, tra i più prestigiosi e primo concorso monografico del mondo, fondato da Jerzy Żurawlew e che lanciò, tra gli altri, anche Maurizio Pollini.

Dal 1927 viene organizzato in Polonia concorso pianistico internazionale Frédéric Chopin, tra i più prestigiosi e primo concorso monografico del mondo, fondato da Jerzy Żurawlew e che lanciò, tra gli altri, anche Maurizio Pollini.

Dal 1927 viene organizzato in Polonia concorso pianistico internazionale Frédéric Chopin, tra i più prestigiosi e primo concorso monografico del mondo, fondato da Jerzy Żurawlew e che lanciò, tra gli altri, anche Maurizio Pollini.

Dal 1927 viene organizzato in Polonia concorso pianistico internazionale Frédéric Chopin, tra i più prestigiosi e primo concorso monografico del mondo, fondato da Jerzy Żurawlew e che lanciò, tra gli altri, anche Maurizio Pollini.

Dal 1927 viene organizzato in Polonia concorso pianistico internazionale Frédéric Chopin, tra i più prestigiosi e primo concorso monografico del mondo, fondato da Jerzy Żurawlew e che lanciò, tra gli altri, anche Maurizio Pollini.

Dal 1927 viene organizzato in Polonia concorso pianistico internazionale Frédéric Chopin, tra i più prestigiosi e primo concorso monografico del mondo, fondato da Jerzy Żurawlew e che lanciò, tra gli altri, anche Maurizio Pollini.

Dal 1927 viene organizzato in Polonia concorso pianistico internazionale Frédéric Chopin, tra i più prestigiosi e primo concorso monografico del mondo, fondato da Jerzy Żurawlew e che lanciò, tra gli altri, anche Maurizio Pollini.

Dal 1927 viene organizzato in Polonia concorso pianistico internazionale Frédéric Chopin, tra i più prestigiosi e primo concorso monografico del mondo, fondato da Jerzy Żurawlew e che lanciò, tra gli altri, anche Maurizio Pollini.

Dal 1927 viene organizzato in Polonia concorso pianistico internazionale Frédéric Chopin, tra i più prestigiosi e primo concorso monografico del mondo, fondato da Jerzy Żurawlew e che lanciò, tra gli altri, anche Maurizio Pollini.

Nel 2007 la casa videoludica Namco Bandai ha sviluppato un JRPG dal titolo Eternal Sonata per Xbox 360 e PlayStation 3 basato sugli ultimi istanti di vita di Chopin e su un'immaginaria avventura fantastica da lui vissuta in prima persona.

Nel 2007 la casa videoludica Namco Bandai ha sviluppato un JRPG dal titolo Eternal Sonata per Xbox 360 e PlayStation 3 basato sugli ultimi istanti di vita di Chopin e su un'immaginaria avventura fantastica da lui vissuta in prima persona.

Nel 2007 la casa videoludica Namco Bandai ha sviluppato un JRPG dal titolo Eternal Sonata per Xbox 360 e PlayStation 3 basato sugli ultimi istanti di vita di Chopin e su un'immaginaria avventura fantastica da lui vissuta in prima persona.

Nel 2007 la casa videoludica Namco Bandai ha sviluppato un JRPG dal titolo Eternal Sonata per Xbox 360 e PlayStation 3 basato sugli ultimi istanti di vita di Chopin e su un'immaginaria avventura fantastica da lui vissuta in prima persona.

Nel 2007 la casa videoludica Namco Bandai ha sviluppato un JRPG dal titolo Eternal Sonata per Xbox 360 e PlayStation 3 basato sugli ultimi istanti di vita di Chopin e su un'immaginaria avventura fantastica da lui vissuta in prima persona.

Nel 2007 la casa videoludica Namco Bandai ha sviluppato un JRPG dal titolo Eternal Sonata per Xbox 360 e PlayStation 3 basato sugli ultimi istanti di vita di Chopin e su un'immaginaria avventura fantastica da lui vissuta in prima persona.

Nel 2007 la casa videoludica Namco Bandai ha sviluppato un JRPG dal titolo Eternal Sonata per Xbox 360 e PlayStation 3 basato sugli ultimi istanti di vita di Chopin e su un'immaginaria avventura fantastica da lui vissuta in prima persona.

Nel 2007 la casa videoludica Namco Bandai ha sviluppato un JRPG dal titolo Eternal Sonata per Xbox 360 e PlayStation 3 basato sugli ultimi istanti di vita di Chopin e su un'immaginaria avventura fantastica da lui vissuta in prima persona.

Nel 2007 la casa videoludica Namco Bandai ha sviluppato un JRPG dal titolo Eternal Sonata per Xbox 360 e PlayStation 3 basato sugli ultimi istanti di vita di Chopin e su un'immaginaria avventura fantastica da lui vissuta in prima persona.

Nel 2007 la casa videoludica Namco Bandai ha sviluppato un JRPG dal titolo Eternal Sonata per Xbox 360 e PlayStation 3 basato sugli ultimi istanti di vita di Chopin e su un'immaginaria avventura fantastica da lui vissuta in prima persona.

Nel 2007 la casa videoludica Namco Bandai ha sviluppato un JRPG dal titolo Eternal Sonata per Xbox 360 e PlayStation 3 basato sugli ultimi istanti di vita di Chopin e su un'immaginaria avventura fantastica da lui vissuta in prima persona.

Nel 2007 la casa videoludica Namco Bandai ha sviluppato un JRPG dal titolo Eternal Sonata per Xbox 360 e PlayStation 3 basato sugli ultimi istanti di vita di Chopin e su un'immaginaria avventura fantastica da lui vissuta in prima persona.

Nel 2007 la casa videoludica Namco Bandai ha sviluppato un JRPG dal titolo Eternal Sonata per Xbox 360 e PlayStation 3 basato sugli ultimi istanti di vita di Chopin e su un'immaginaria avventura fantastica da lui vissuta in prima persona.

Nel 2007 la casa videoludica Namco Bandai ha sviluppato un JRPG dal titolo Eternal Sonata per Xbox 360 e PlayStation 3 basato sugli ultimi istanti di vita di Chopin e su un'immaginaria avventura fantastica da lui vissuta in prima persona.

Nel 2007 la casa videoludica Namco Bandai ha sviluppato un JRPG dal titolo Eternal Sonata per Xbox 360 e PlayStation 3 basato sugli ultimi istanti di vita di Chopin e su un'immaginaria avventura fantastica da lui vissuta in prima persona.

Nel 2007 la casa videoludica Namco Bandai ha sviluppato un JRPG dal titolo Eternal Sonata per Xbox 360 e PlayStation 3 basato sugli ultimi istanti di vita di Chopin e su un'immaginaria avventura fantastica da lui vissuta in prima persona.

Nel 2007 la casa videoludica Namco Bandai ha sviluppato un JRPG dal titolo Eternal Sonata per Xbox 360 e PlayStation 3 basato sugli ultimi istanti di vita di Chopin e su un'immaginaria avventura fantastica da lui vissuta in prima persona.

Nel 2007 la casa videoludica Namco Bandai ha sviluppato un JRPG dal titolo Eternal Sonata per Xbox 360 e PlayStation 3 basato sugli ultimi istanti di vita di Chopin e su un'immaginaria avventura fantastica da lui vissuta in prima persona.

Nel 2007 la casa videoludica Namco Bandai ha sviluppato un JRPG dal titolo Eternal Sonata per Xbox 360 e PlayStation 3 basato sugli ultimi istanti di vita di Chopin e su un'immaginaria avventura fantastica da lui vissuta in prima persona.

Nel 2007 la casa videoludica Namco Bandai ha sviluppato un JRPG dal titolo Eternal Sonata per Xbox 360 e PlayStation 3 basato sugli ultimi istanti di vita di Chopin e su un'immaginaria avventura fantastica da lui vissuta in prima persona.

Nel 2007 la casa videoludica Namco Bandai ha sviluppato un JRPG dal titolo Eternal Sonata per Xbox 360 e PlayStation 3 basato sugli ultimi istanti di vita di Chopin e su un'immaginaria avventura fantastica da lui vissuta in prima persona.

Nel 2007 la casa videoludica Namco Bandai ha sviluppato un JRPG dal titolo Eternal Sonata per Xbox 360 e PlayStation 3 basato sugli ultimi istanti di vita di Chopin e su un'immaginaria avventura fantastica da lui vissuta in prima persona.

Nel 2007 la casa videoludica Namco Bandai ha sviluppato un JRPG dal titolo Eternal Sonata per Xbox 360 e PlayStation 3 basato sugli ultimi istanti di vita di Chopin e su un'immaginaria avventura fantastica da lui vissuta in prima persona.

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

accidenti a Chopin

accidenti a Chopin

Abitavamo nel centro storico della nostra piccola città di provincia, in una vecchia casa con qualche secolo addosso che affacciava su un minuscolo giardinetto recintato da un muro.... l'appartamento al piano terra che dava sul giardino, che nessuno voleva come abitazione,  era stato affittato ad uno studente del Conservatorio. Studiava pianoforte e veniva lì ad esercitarsi perchè a casa sua non ne potevano più. Stava studiando Chopin, la Polacca [...]

AIUTOOOOOOOO

dove posso trovare una tesina sul sogno con questi collegamenti ? Storia: Hitler e il suo Sogno ( o del 3 reich o della razza ariana ) Letteratura: Pascoli Ultimo sogno Geografia: Onu obbiettivo Millennio Inglese: Martin Luther King Spagnolo: la vida es sueño de pedro calderòn Scienze: Sigmund Freud Arte: Surrealismo Tecnologia: Fonti rinnovabili ( con approfondimento sul fatto costarica ) Musica: Chopin e I Notturni Ed. Fisica: Toni muscolari "Mi sembra che [...]

Rispondi

Dove sono le panchine multimediali di Chopin?

Dove sono le panchine multimediali di Chopin? La sua musica è una di quelle cose che hannm dentro la magia. "A Varsavia, sono state realizzare quindici panchine che trasmettono la musica di Chopin, in occasione del duecentesimo compleanno."

Rispondi

Caccia al Talento 2010

Caccia al Talento 2010

Caccia al Talento V Concorso Pianistico Internazionale Repubblica di San Marino da: 16/10/2010 a: 26/10/2010 Dove: Repubblica di San Marino Fonte: Claudia Cefalo CACCIA AL TALENTO IV Concorso Pianistico Internazionale "Repubblica di San Marino" Dal 16 al 26 settembre 2010, la quarta edizione del Concorso Pianistico Internazionale "Repubblica di San Marino". I concorrenti dovranno cimentarsi in due nuove composizioni di Uri Caine. Ricco il montepremi: 80.000 euro. [...]

No grazie, non serve un Berlinguer a capo del Pd

No grazie, non serve un Berlinguer a capo del Pd

Molte delle difficoltà nel costruire un partito nuovo e libero dall’eredità comunista derivano proprio dall’incapacità di fare i conti con l’ombra dello storico segretario Sarà, come scriveva Vladimir Nabokov, che “nel proprio passato ci si sente sempre a casa”, fatto sta che il richiamo ai bei tempi andati, a quella mitica età dell’oro che la postmodernità e la globalizzazione ci avrebbero rubato, è diventato la principale caratteristica della [...]

Enrico Berlinguer, la sconfitta di un uomo perbene

Fonte: Il Fatto Quotidiano Politica | 7 Giugno 2019  Pierfranco Pellizzetti Sassari 25 maggio 1922, Padova 11 giugno 1984: l’arco temporale in cui si è svolta la parabola terrena di Enrico Berlinguer, grande capo dell’Eurocomunismo e icona di una politica a sinistra che ancora non aveva smarrito il proprio alto senso civile. La biografia di un predestinato, come ricordava l’abituale sarcasmo di Giancarlo Pajetta: “giovanissimo si iscrisse al Comitato [...]

35 anni fa - La strana morte di Enrico Berlinguer

35 anni fa - La strana morte di Enrico Berlinguer

  . SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti . . 35 anni fa - La strana morte di Enrico Berlinguer Enrico Berlinguer fu colui che lanciò la strategia del cosiddetto “compromesso storico”, ossia un accordo tra comunisti, socialisti e cattolici. Enrico Berlinguer (Sassari 1922, Padova 1984) è il noto uomo politico italiano. Dopo aver aderito nel 1943 al Partito comunista, diventò segretario della sezione giovanile di Sassari. Deputato dal 1968, in [...]

Houellebecq nelle Azzorre.

Che consti: non ho mai letto un libro di Michel Houellebecq (non me ne vanto). Ma sono fortemente attratto da "Serotonine", che mi strizza l'occhio dal comò, dove stazionano i libri da leggere subito dopo quelli che da terminare; attualmente: tra edizioni cartacee e edizioni digitali, almeno quattro. Sicché, parlerà il mio proverbiale fiuto. Ne ho già distrubuiti alcuni esemplari; l'ultimo, l'altra sera, nella capitale morale, al compleanno di Lucy e, come [...]

"Una grande fiamma tra i campanili"... "Il tempo è cieco e l'uomo è stolto" - Le "profezie" di Victor Hugo nel suo romanzo Notre Dame de Paris

"Una grande fiamma tra i campanili"... "Il tempo è cieco e l'uomo è stolto" - Le "profezie" di Victor Hugo nel suo romanzo Notre Dame de Paris

    .   seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping   .   "Una grande fiamma tra i campanili"... "Il tempo è cieco e l'uomo è stolto" - Le "profezie" di Victor Hugo nel suo romanzo Notre Dame de Paris   L'incendio della cattedrale di Notre Dame non solo sta tenendo incollati tutti alla TV e ai social per avere notizie e aggiornamenti ma sta guidando anche le vendite di libri online. Nelle ultime ore su Amazon c'è stato un boom di richieste del romanzo [...]

FOTO: Composizioni di Fryderyk Chopin

Ritratto di Fryderyk Chopin, dipinto di Ary Scheffer del 1847

Ritratto di Fryderyk Chopin, dipinto di Ary Scheffer del 1847

Ritratto di Fryderyk Chopin, dipinto di Ary Scheffer del 1847

Ritratto di Fryderyk Chopin, dipinto di Ary Scheffer del 1847

Ritratto di Fryderyk Chopin, dipinto di Ary Scheffer del 1847

Ritratto di Fryderyk Chopin, dipinto di Ary Scheffer del 1847

Ritratto di Fryderyk Chopin, dipinto di Ary Scheffer del 1847

Ritratto di Fryderyk Chopin, dipinto di Ary Scheffer del 1847

Ritratto di Fryderyk Chopin, dipinto di Ary Scheffer del 1847

Ritratto di Fryderyk Chopin, dipinto di Ary Scheffer del 1847

Ritratto di Fryderyk Chopin, dipinto di Ary Scheffer del 1847

Ritratto di Fryderyk Chopin, dipinto di Ary Scheffer del 1847

Ritratto di Fryderyk Chopin, dipinto di Ary Scheffer del 1847

Ritratto di Fryderyk Chopin, dipinto di Ary Scheffer del 1847

La profezia di Victor Hugo su Notre Dame de Paris

La profezia di Victor Hugo su Notre Dame de Paris

Si può profetizzare, narrando? Victor Hugo l'ha fatto in un passaggio di Notre-Dame de Paris. Era il 1831. "Tutti gli occhi si erano alzati verso la cima della chiesa. Quel che vedevano era straordinario. In cima alla galleria più alta, sopra il rosone centrale, c’era un’enorme fiamma che montava tra le due torri con turbini di scintille, una grande fiamma disordinata e furiosa di cui il vento a tratti portava via un limbo nel fumo. Sotto quella fiamma, sotto [...]

Incendio a Notre-Dame, la profezia di Victor Hugo: «Una grande fiamma tra i campanili»

Incendio a Notre-Dame, la profezia di Victor Hugo: «Una grande fiamma tra i campanili»

Incendio a Notre-Dame, la profezia di Victor Hugo: «Una grande fiamma tra i campanili» La cattedrale di Notre- Dame di Parigi è uno dei momenumenti più visitati al mondo e la notizia della sua distruzione a causa di un incendio scoppiato nel tardo pomeriggio, ha fatto rapidamente il giro del mondo. L'edificio storico è stato celebrato tra gli altri, da Victor Hugo nel suo "Notre-Dame de Paris". Rileggendo ora le pagine del romanzo pubblicato nel 1831, [...]

Incendio a Notre Dame, l'incredibile profezia di Victor Hugo: «Il tempo è cieco e l'uomo è stolto»

Incendio a Notre Dame, l'incredibile profezia di Victor Hugo: «Il tempo è cieco e l'uomo è stolto»

La cattedrale di Notre Dame di Parigi è uno dei momenumenti più visitati al mondo e la notizia della sua distruzione a causa di un incendio scoppiato nel tardo pomeriggio, ha fatto rapidamente il giro del mondo. L'edificio storico è stato celebrato tra gli altri, da Victor Hugo nel suo "Notre Dame de Paris". Il rogo si sarebbe sviluppato da un'impalcatura e rileggendo ora le pagine del romanzo pubblicato nel 1831, a proposito dell'incuria dell'uomo, si può [...]

About Me

About Me

Mi presento! Sono una beauty e wellness specialist. Cosa significa? Mi occupo di bellezza e benessere con clientela privata e con aziende per la formazione o eventi. Sono specializzata in scienze della formazione, insegno alcune delle discipline in cui opero. Nell'area beauty ho titoli riconosciuti in make up, acconciatura, trattamenti ciglia; materie che insegno nei corsi che tengo. Diplomata in tatuaggio e piercing, ho specializzazioni in [...]

Charlize Theron è in cerca di un fidanzato: «Sono single e disponibile. Fatevi avanti»

Charlize Theron è in cerca di un fidanzato: «Sono single e disponibile. Fatevi avanti»

Uomini, fatevi avanti. È l'appello di Charlize Theron, una delle donne più belle del mondo, che ha dichiarato a Entertainment weekly di essere alla ricerca dell'amore. «Sono scandalosamente disponibile. Qualcuno si dovrebbe fare avanti e provarci», ha detto la star, ex di Sean Penn e premio Oscar per il film "monster" del 2014. Insomma, Charlize Theron è pronta: forse però è talmente bella da intimidire gli uomini e quindi ha pensato bene di lanciare un [...]

Charlize Theron è in cerca di un fidanzato: «Sono single e disponibile. Fatevi avanti»

Charlize Theron è in cerca di un fidanzato: «Sono single e disponibile. Fatevi avanti»

Uomini, fatevi avanti. È l'appello di Charlize Theron, una delle donne più belle del mondo, che ha dichiarato a Entertainment weekly di essere alla ricerca dell'amore. «Sono scandalosamente disponibile. Qualcuno si dovrebbe fare avanti e provarci», ha detto la star, ex di Sean Penn e premio Oscar per il film "monster" del 2014. Insomma, Charlize Theron è pronta: forse però è talmente bella da intimidire gli uomini e quindi ha pensato bene di lanciare un [...]

Candice Swanepoel, sul fondoschiena spunta una cicatrice

Candice Swanepoel, sul fondoschiena spunta una cicatrice

Una foto di spalle, in bikini, con il fondoschiena da urlo sottolineato dallo slip nero: così Candice Swanepoel delizia i suoi seguaci di Instagram, che ricambiano con una pioggia di like. A molti, però, non è sfuggito un dettaglio, mai notato prima negli scatti in intimo della top model: una piccola cicatrice sul gluteo sinistro Non è la prima volta che Candice, testimonial di un brand di lingerie, posa con pochi vestiti addosso, eppure fino ad ora quasi [...]

Candice Swanepoel, sul fondoschiena spunta una cicatrice

Candice Swanepoel, sul fondoschiena spunta una cicatrice

Una foto di spalle, in bikini, con il fondoschiena da urlo sottolineato dallo slip nero: così Candice Swanepoel delizia i suoi seguaci di Instagram, che ricambiano con una pioggia di like. A molti, però, non è sfuggito un dettaglio, mai notato prima negli scatti in intimo della top model: una piccola cicatrice sul gluteo sinistro. Non è la prima volta che Candice, testimonial di un brand di lingerie, posa con pochi vestiti addosso, eppure fino ad ora quasi [...]

Candice Swanepoel, sul fondoschiena spunta una cicatrice

Candice Swanepoel, sul fondoschiena spunta una cicatrice

Una foto di spalle, in bikini, con il fondoschiena da urlo sottolineato dallo slip nero: così Candice Swanepoel delizia i suoi seguaci di Instagram, che ricambiano con una pioggia di like. A molti, però, non è sfuggito un dettaglio, mai notato prima negli scatti in intimo della top model: una piccola cicatrice sul gluteo sinistro.   Non è la prima volta che Candice, testimonial di un brand di lingerie, posa con pochi vestiti addosso, eppure fino ad ora [...]

Cinghiale - Eleonora

Cinghiale - Eleonora Ingredienti 1 kg  o 1 kg  e1/2 di carne di cinghiale 1 litro di vino rosso fermo e secco 1 cipolla chiodi di garofano alloro rosmarino sale pepe Preparazione Mettete in frigorifero a macerare per 24/48 ore  il cinghiale con  vino ed aromi avendo l'accortezza di girarlo di tanto in tanto. Pelate una cipolla, tagliatela a pezzetti. Tagliate la carota In padella soffriggete in olio la cipolla, una volta rosolata aggiungete la carota tagliata [...]

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

&id=HPN_Fryderyk+Franciszek+Chopin_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Federico{{}}Chopin" alt="" style="display:none;"/> ?>