Futurismo

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Summer
In rilievo

Summer

La scheda: Futurismo

Il Futurismo è stato un movimento artistico e culturale italiano del XX secolo. Ebbe influenza su movimenti artistici che si svilupparono in altri Paesi, in particolare in Russia, Francia, Stati Uniti e Asia. I futuristi esplorarono ogni forma di espressione, dalla pittura alla scultura, alla letteratura (poesia e teatro), la musica, l'architettura, la danza, la fotografia, il cinema e persino la gastronomia. La denominazione ufficiale del movimento si deve al poeta italiano Filippo Tommaso Mar...

Giacomo Balla, il pop trenta anni prima

Giacomo Balla, il pop trenta anni prima

(ANSA) – ROMA, 24 MAR – Dagli anni Trenta, dopo venti anni di Futurismo astratto, Giacomo Balla si allontanò progressivamente dall’avanguardia fondata da Filippo Tommaso Marinetti fino ad uscirne, e tornò a una pittura figurativa comunque proiettata in avanti. Cercava una strada nuova e la trovò nel cinema americano che proprio in quegli anni, grazie anche ai rotocalchi, stava creando nell’immaginario collettivo le icone e i divi del grande schermo. E [...]

Tullio Crali, il futurista irriducibile

Tullio Crali, il futurista irriducibile

(ANSA) – Roma, 24 feb – La sua visione vertiginosa dalla cabina di un aereo che punta dritto verso il cuore di una città, le acrobazie dei velivoli tra le nuvole, i paracadutisti in caduta libera come fossero ballerini rappresentano i momenti più affascinanti dell’aeropittura degli Anni ’30 di Tullio Crali. Ci sarà pure un motivo se tra centinaia di opere i curatori della più grande mostra internazionale sul Futurismo organizzata nel 2014 al [...]

Anelli alla Filippo

Anelli alla Filippo

Ingredienti Per le crepes: 3 uova 75 gr. di farina 1 tazza di latte Per il ripieno: 300 gr. di erbette 200 gr. di ricotta 2 uova Parmigiano Preparazione Preparate una pastella omogenea lavorando con la frusta uova, farina e latte. Lasciate riposare per circa mezz'ora. Per preparare il ripieno, tritate finemente le erbette, bollite e strizzate mescolandole poi alle due uova e molto parmigiano grattugiato. Per fare le crepes: riscaldate un po' d'olio in una [...]

Depero e Halley, colori spiazzanti

Depero e Halley, colori spiazzanti

(ANSA) – ROMA, 2 GEN – “Ballerina” di Fortunato Depero del 1919 e “Nerve” di Peter Halley del 2016: cento anni separano queste due tele. A legarle è l’ assonanza di colori e linee, la scelta astratta con forme e toni che a distanza di un secolo corrono in parallelo. Quadri e disegni di uno dei giganti del Futurismo e dell’ esponente americano del nuovo concettualismo geometrico anni Ottanta si confrontano a Roma nella mostra “Replay”, fino al [...]

Aldo Palazzeschi

Chi sono io? Il saltimbanco dell'anima mia. Aldo Palazzeschi tratto da il libro Poesie

L'universo futurista in un paravento di Giacomo Balla a Milano

L'universo futurista in un paravento di Giacomo Balla a Milano

Milano (askanews) - Un paravento a due ante realizzato da Giacomo Balla nel 1917: è questo uno dei pezzi che Artcurial mette all'asta a Parigi il 3 dicembre e che è stato esposto a Milano. "Linea di velocità + vortice 1916" è un oggetto di grande fascino che il direttore associato di Artcurial, Bruno Jaubert, ci ha descritto così: "Sintetizza tutta la concezione futurista di Balla, rispetto alla spazio, ma anche all'oggetto e dell'oggetto nello spazio". [...]

Balla a Villa Borghese

Balla a Villa Borghese

(ANSA) – Roma, 28 nov – Cercare la verità nella natura, trovarla nelle foglie degli alberi, nel rivolo d’acqua che cade nella vasca di una fontana, nelle ombre dei tronchi che fanno da quinta al bagliore della luce e dei colori del cielo e dei prati. Mirava a questo Giacomo Balla fissando sulla tela e sulla carta gli scorci di Villa Borghese che gli si offrivano dal balcone della casa in cui era andato a vivere nel 1904 con la moglie Elisa o che sceglieva [...]

Milano, un omaggio ai futuristi

Milano, un omaggio ai futuristi

Mostra fotografica sui tetti della galleria Vittorio Emanuele.

Conserva di porri

Conserva di porri

Vediamo come fare questa deliziosa conserva con i porri e come conservarla.

Riappare Bal Tic Tac di Balla

Riappare Bal Tic Tac di Balla

(ANSA) – ROMA, 19 OTT – Frutto di un fortuito quanto eccezionale ritrovamento, riappare dopo un secolo a Roma, al piano terra di un edificio di proprietà della Banca d’Italia: l’ingresso interamente dipinto a tempera da Giacomo Balla per il Bal Tic Tac, un locale dove negli anni Venti si suonava il jazz. “Scoperta sensazionale” sottolinea il soprintendente alle Belle Arti e all’Archeologia di Roma, Francesco Prosperetti. L’ambiente verrà [...]

130 opere di Carlo Carrà a Milano

130 opere di Carlo Carrà a Milano

(ANSA) – MILANO, 3 OTT – Milano rende omaggio a uno dei più grandi maestri del ‘900, Carlo Carrà (1881-1966), con una mostra a Palazzo Reale che rappresenta la più ampia e importante rassegna antologica a lui dedicata mai realizzata fino ad oggi. Dal 4 ottobre al 3 febbraio 2019 i visitatori potranno ammirare 130 opere dell’artista, concesse in prestito dalle più importanti collezioni. Un modo per ripercorrere tutta la carriera di Carrà, passando [...]

Classicismo e futurismo,Sironi in mostra

Classicismo e futurismo,Sironi in mostra

(ANSA) – PORDENONE, 14 SET – “Mario Sironi. Dal Futurismo al Classicismo 1913-1924” è il titolo della rassegna presentata oggi nella Galleria Harry Bertoia di Pordenone. In esposizione una fase cruciale dell’evoluzione stilistica del pittore, illustratore, grafico, scultore, architetto e scenografo, attraverso duecento opere; la sua complessa traiettoria artistica è in questa rassegna l’occasione per una rilettura anche ricca di novità e basata su [...]

A Pitti sfila futurismo di Fumito Ganryu

A Pitti sfila futurismo di Fumito Ganryu

(ANSA) – FIRENZE, 13 GIU – Lo stilista giapponese Fumito Ganryo, Designer Project di Pitti Uomo 94, ha una visione progressista della moda, che esprime con la sua prima collezione maschile firmata con il proprio nome. L’ambientazione della sfilata futurista non poteva essere che quella fredda e underground, quasi asettica, di una galleria d’arte contemporanea ricavata in un ex garage nella zona dell’aeroporto di Firenze, illuminata per l’occasione con [...]

Questo articolo di Renzo Novatore fu pubblicato nel 1920 su “L’iconoclasta”

Questo articolo di Renzo Novatore fu  pubblicato nel 1920 su “L’iconoclasta”. Al poeta di Arcola - datosi, come è noto, al banditismo e finito ammazzato dai gendarmi nei dintorni di Genova – risposero alcuni lettori. La polemica è stata riproposta tempo fa  con la pubblicazione di un opuscolo rinvenibile presso malandrini-@libero.it. Renzo Novatore il mio individualismo iconoclasta   “Io ho lasciato per sempre la vita delle pianure” E. [...]

DecFuturismo

Paola Dècina Lombardi FuTURiSmO 100 Coi petti gonfi di un immenso orgoglio, avevano lanciato un’insolente sfida alle stelle dichiarando superata la Mitologia e l’Ideale mistico. Esaltando coraggio e rivolta, gli opponevano la bellezza delle automobili da corsa e delle locomotive, la vibrazione dei cantieri, il fumo delle stazioni.   E gli undici punti del loro Manifesto del futurismo  traboccavano di una violenza così distruttiva e incendiaria che Le [...]

Istituto d'Arte per il Mosaico "G. Severini"

Vengono qui elencati alcuni siti internet ove è possibile trovare infornmazioni sui principali mosaici romani della città.

Istituto d'Arte per il Mosaico "G. Severini"

L�idea di creare a Ravenna una scuola per lo studio dell'arte musiva nacque dall'entusiasmo di un gruppo di docenti della locale Accademia di Belle Arti, i quali iniziarono l'insegnamento di tale disciplina entro le mura dell'Accademia stessa chiamando a far parte del corpo docente, già nel 1926, il maestro Giuseppe Zampiga noto mosaicista dell'epoca . L'idea cominciò a diffondersi nell'ambiente ravennate e ad essere recepita dalle istituzioni della [...]

Istituto d'Arte per il Mosaico "G. Severini"

ATTIVITÀ DELL'ISTITUTO DAL 1959 AD OGGI 1965 1967 1968 1972 1976 1979 1980 1982 1983 1984 1985 1985 1986 1987 1988 1989 1990 1991 1992 1993 1994 1995 1997 1998 2000 2002 PROSSIMI APPUNTAMENTI

Istituto d'Arte per il Mosaico "G. Severini"

Renato Signorini  (1908 -   ) - Nato a Ravenna nel 1908, ha frequentato la locale Accademia di Belle Arti e si è diplomato all'Istituto d'Arte di Firenze in decorazione pittorica nel 1935. Delle sue numerose attività ricordiamo la partecipazione ai restauri del mosaico pavimentale di S. Vitale (1930) e l'anno successivo l'esecuzione della decorazione musiva dell'abside di S. GIusto a Trieste su cartone del pittore G.. Cadorin. Nel 1935 viene chiamato [...]

Istituto d'Arte per il Mosaico "G. Severini"

Antonio Rocchi  (1916 -   ) - Nato a Ravenna nel 1916, ha frequentato la locale Accademia di Belle Arti conseguendo il diploma di Maturità nel 1939 presso il Liceo Artistico di Bologna. Dal 1940 inizia l'attività musiva, mantenendo l'impegno pittorico. Lavora quindi in Svizzera dove incontra il maestro Gino Severini con cui collabora per la realizzazione di diversi mosaici sia in Svizzera che, successivamente, in Francia. Nel 1945 è, insieme a Reanto [...]

&id=HPN_Futurismo_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Category:Futurism" alt="" style="display:none;"/> ?>