Gaetano Salvemini

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Max Biaggi
In rilievo

Max Biaggi

Gaetano Salvemini

La scheda: Gaetano Salvemini

«Noi non possiamo essere imparziali. Possiamo essere soltanto intellettualmente onesti: cioè renderci conto delle nostre passioni, tenerci in guardia contro di esse e mettere in guardia i nostri lettori contro i pericoli della nostra parzialità. L'imparzialità è un sogno, la probità è un dovere.»
Gaetano Salvemini (Molfetta, 8 settembre 1873 – Sorrento, 6 settembre 1957) è stato uno storico, politico e antifascista italiano.


Gaetano Salvemini:
Deputato del Regno d'Italia:
Legislature: XXV (1919)
Dati generali:
Partito politico: Partito Socialista Italiano
Tendenza politica: Socialismo liberale Antifascismo Federalismo Repubblicanesimo
Titolo di studio: Laurea in Lettere
Professione: insegnante, giornalista pubblicista

P.Paolo Segneri, Quando Salvemini lasciò "La Voce"

P.Paolo Segneri, Quando Salvemini lasciò "La Voce"

PIER PAOLO SEGNERI Quando Salvemini lasciò "La Voce": un liberale vero 30-03-2011 Sono trascorsi cento anni esatti. Nel 1911, infatti, scoppiò la guerra in Libia. E proprio in quel frangente e per quel motivo, lo storico e politico Gaetano Salvemini ruppe la sua collaborazione con La Voce, la prestigiosa rivista letteraria fondata e diretta da Giuseppe Prezzolini. Un tale divorzio culturale vi fu perché, malgrado la crescente e preoccupante ubriacatura [...]

Silvio Gambino,Unità nazionale e Mezzogiorno d’Italia:

Silvio Gambino,Unità nazionale e Mezzogiorno d’Italia:

    Unità nazionale e Mezzogiorno d’Italia: Storia, questioni aperte e prospettive Un saggio molto attuale su Risorgimento, unificazione politica, sentimento di identità nazionale e modelli di governo locale di Silvio Gambino Sommario: 1. Premessa. – 2. Unificazione politica e identità nazionale: una questione aperta. – 3. Unità d’Italia e questione meridionale. – 4. Unità d’Italia e (incerte) prospettive federalistiche. – 5. Unificazione [...]

Alfredo Reichlin,Siamo fuori partita

Alfredo Reichlin,Siamo fuori partita

Alfredo Reichlin «Siamo fuori partita. È urgente elaborare un’idea di società» Data di pubblicazione: 19.09.2010 Autore: Reichlin, Alfredo    «Il Pd vittima del grande abbaglio del “secolo breve” non ha saputo individuare i nuovi soggetti del cambiamento. E così rischia l’irrilevanza». Giovanni Maria Bellu intervista il dirigente del PCI, l’Unità, 19 settembre 2010 «Sorpreso.. preoccupato... allibito...», dice Alfredo Reichlin commentando le [...]

EVENTI: Gaetano Salvemini

Nel 1955 ottenne dall'Accademia dei Lincei il premio internazionale Feltrinelli per la storia e la laurea honoris causa dall'Università di Oxford.

Nel 1914 mantenne posizioni interventiste, dichiarandosi convinto del carattere "anacronistico" degli imperi austro-ungarico e tedesco e auspicandone la distruzione, nell'interesse dell'Italia.

Nel 1925 fu tra i firmatari del Manifesto degli intellettuali antifascisti di Benedetto Croce, mentre nello stesso anno Salvemini, i due Fratelli Rosselli e Nello Traquandi fondarono a Firenze un giornale antifascista clandestino, il Non Mollare.

Nel 1939 fondò la Mazzini Society, insieme a un gruppo di aderenti a GL, di repubblicani e antifascisti democratici, tra cui Lionello Venturi, Giuseppe Antonio Borgese, Randolfo Pacciardi, Michele Cantarella, Aldo Garosci, Carlo Sforza, Alberto Tarchiani e Max Ascoli.

Nel 1916 Salvemini si sposò con Fernande Dauriac, figlia del filosofo e storico Lionel Dauriac.

INTERVENTO AL SUMMER CAMP '09 FGS. Di Gianvito Mastroleo

Custodire la Memoria per costruire il futuro:un’esperienza sul campo. La condanna dei socialisti, pensata a tavolino per cancellarne la storia per editto dei giudici o dei nuovi principi, che pareva tale oggi non appare più senza appello. Anzi, la tendenza iconoclasta verso la politica che si identifica con la prima Repubblica s’affievolisce al punto che finanche i più intransigenti epigoni tendono a dimenticarsene, essendo diventato normale, di fronte al [...]

La differenza tra Cattolici e Clericali da "La Repubblica" del 21/08/2009

Commento: per chi non l’avesse letto, suggerisco l’articolo di Massimo L. Salvadori apparso su Repubblica del 21 agosto. E’ illuminante nel fare pulizia concettuale su alcuni termini quali laicità, clericalismo, sui quali spesse volte viene appositamente fatta confusione da parte di chi, sulla religione vuole farne un gioco elettoralistico. La distinzione pulita dei termini ci consente di capire cosa intendiamo per laicità, e perché questo concetto è [...]

Nicola Fanizza. Ricordando Piero Delfino Pesce

nuova versione riveduta e corretta rispetto a quella precedente del 27.6.   RICORDANDO PIERO DELFINO PESCE A SETTANT’ANNI DALLA MORTE Nicola Fanizza ARNALDO MUSSOLINI, OVVERO IL LETTORE INATTESO La visione dalla terrazza della casa paterna – che dà sul grande giardino del palazzo dei Pesce – dei filari di magnolie e di alberi rari ed esotici; il profumo intenso e inebriante che esalava in primavera dai fiori degli alberi di limone; lo stupore che investiva [...]

IL MITO DELLA COSTITUZIONE ITALIANA

La Costituzione Italiana:un mito da sfatare. La Costituzione dal 1948 ad oggi. La Costituzione,rispecchia  ancora un mondo in cui l’iniziativa individuale,l’originalità,l’autonomia personale,contavano poco.Ogni principio affermato a tutela della libertà è infatti sempre accompagnato da qualche riserva (“salvo che”, “purchè”,”se non in base alla legge”, e via dicendo),I diritti sono intesi come attributi legali, costantemente definiti e [...]

Nicola Fanizza, Piero Delfino Pesce settanta anni dopo

Ricordando Piero Delfino Pesce a settant’anni dalla morte Nicola Fanizza Arnaldo Mussolini, ovvero il lettore inatteso Nella lettera dell’11 aprile 1922, indirizzata alla sua amica Caterina Tanzarella, moglie di Piero Delfino Pesce, Maddalena Santoro, dalla sua abitazione di Milano, scrive: «Leggo sempre l’Humanitas. Ha cura di farmela avere, puntualmente, un abbonato di qui, che è poi un fervido ammiratore di Pierino, quantunque non lo conosca [...]

Età crispina e giolittiana

L’ITALIA DALL’ETA’ CRISPINA ALL’ETA’ GIOLITTIANA 1887/1896: ETA’ CRISPINA Alla morte di Depretis, gli succede un altro esponente della Sinistra, Francesco Crispi, che domina quest’epoca, tanto da essere definita “età crispina”. Ex mazziniano trasformatosi in nazionalista, è presidente del Consiglio una prima volta tra il 1887 e il 1892, una seconda tra il 1893 e il 1896. Durante il suo mandato Crispi porta avanti una politica fortemente [...]

La storia dei laici d'Italia di Teodori: da Piero Calamandrei a Pannunzio

La storia dei laici d'Italia di Teodori: da Piero Calamandrei a Pannunzio

«Questo libro esprime il mio debito di riconoscenza verso le idee e le persone che hanno dato un senso alla mia vita» (p. 9). Con questo incipit Massimo Teodori fa capire che il principale stimolo alla scrittura di questo libro dedicato alla storia dei laici italiani è di tipo privato e personale. Figlio di un liberale antifascista e membro del CLN, Teodori seguì infatti fin da ragazzo le vicende politiche ed intellettuali dei liberali italiani, partecipò, [...]

Carlo De Benedetti - Pessime Frequentazioni

Carlo De Benedetti - Pessime Frequentazioni

Ho trovato un articolo interessante con un passo MOLTO INTERESSANTE alla fine dell'articolo. Si tratta di una intervista a Carlo De Benedetti rilasciata a Barbara Palombelli, moglie dell'ex Sindaco di Roma nonchè ex candidato premier PERDENTE alle elezioni politiche del 2002 Francesco Rutelli. Corriere del 14.12.2002: Carlo De Benedetti racconta che il 10 settembre 2001 era a cena a Washington, al National Building Museum, con Bush senior e la famiglia Bin Laden, [...]

BITONTO RICORDA GAETANO SALVEMINI

BITONTO RICORDA GAETANO SALVEMINI

Il 6 settembre del 2007 cadeva il cinquantesimo anniversario della morte di Gaetano Salvemini, illustre storico, appassionato antifascista e meridionalista. Le associazioni “Buon governo e democrazia partecipata” e “Cantiere di Sinistra”, entrambe di Molfetta, hanno realizzato un programma di iniziative, che si connota per l’efficacia dei canali comunicativi individuati e per il rigore scientifico della ricerca storico-documentaria, che ne costituisce lo [...]

IL SUD, FEDERATO GRAZIE A MIGLIO.

IL SUD, FEDERATO GRAZIE A MIGLIO.

 Pubblico oggi un testo,scaricato tempo fa dal sito deL Movimento dei Giovani Padani,dove si parla,oltre che di Gianfranco Miglio,di Federalismo a 360°. Il testo è lungo,ma se avrete tempo e pazienza per leggerlo,contiene ipotesi molto interessanti.Buona lettura,Giorgio. Il Sud federato grazie a Miglio. Altro che antimeridionalista! di Antonio Cardellicchio   La sua lezione è preziosa soprattutto per il Mezzogiorno da cui dipende, egli sosteneva, il buon esito [...]

BITONTO RICORDA GAETANO SALVEMINI

BITONTO RICORDA GAETANO SALVEMINI

Storico, politico e giornalista d'eccezione, Gaetano Salvemini ha scritto pagine indimenticabili della storia italiana del primo novecento. Pugliese di origine, ha lottato e combattuto per la democrazia, sostenendo strenuamente la soluzione della questione del Mezzogiorno, con l'individuazione di canali e strumenti collaborativi tra il popolo operaio del Nord e quello del Sud Italia. Le sue idee di libertà ed eguaglianza lo portarono da subito ad opporsi al [...]

Franco Fortini

Dunque nulla di nuovo da questa altezza dove ancora un poco senza guardare si parla e nei capelli il vento cala la sera. Franco Fortini da Il foglio di via

20 luglio 1969 - La più grande Fake News della storia – L’uomo non ha mai messo piede sulla luna. Ad affermarlo non sono i soliti “complottisti”, ma i più grandi fotografi del mondo da Oliviero Toscani a Peter Lindbergh esaminando le foto della Nasa…!

20 luglio 1969 - La più grande Fake News della storia – L’uomo non ha mai messo piede sulla luna. Ad affermarlo non sono i soliti “complottisti”, ma i più grandi fotografi del mondo da Oliviero Toscani a Peter Lindbergh esaminando le foto della Nasa…!

    . seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping . 20 luglio 1969 La più grande Fake News della storia - L'uomo non ha mai messo piede sulla luna. Ad affermarlo non sono i soliti "complottisti", ma i più grandi fotografi del mondo da Oliviero Toscani a Peter Lindbergh esaminando le foto della Nasa...! I fotografi: sono un falso le immagini dell’uomo sulla Luna «Se le avessero chieste a me, quelle immagini da studio le avrei fatte molto meglio», cioè [...]

Cecilia Rodriguez, la frecciata di Alessandro Cecchi Paone: «Ecco perché non è famosa come Belen»

Cecilia Rodriguez, la frecciata di Alessandro Cecchi Paone: «Ecco perché non è famosa come Belen»

Cecilia Rodriguez, arriva la frecciatina di Alessandro Cecchi Paone: «Ecco perché non è famosa come Belen». Il giornalista, incalzato dai lettori del settimanale Nuovo - dove tiene una rubrica televisiva - ha parlato del "clan Rodriguez". Commentanto le differenze tra Belen e la sorellina Cecilia. Ecco le sue parole: «Anche io trovo Cecilia bella e simpatica abbastanza da far dimenticare che è comparsa in televisione solo perché è la sorella di Belen. [...]

FOTO: Gaetano Salvemini

Gaetano Salvemini (a sinistra) con Uberto di Löwenstein-Wertheim-Freudenberg (al centro) e Mario A. Fei (1935)

Gaetano Salvemini (a sinistra) con Uberto di Löwenstein-Wertheim-Freudenberg (al centro) e Mario A. Fei (1935)

Cecilia Rodriguez, la frecciata di Alessandro Cecchi Paone: «Ecco perché non è famosa come Belen»

Cecilia Rodriguez, la frecciata di Alessandro Cecchi Paone: «Ecco perché non è famosa come Belen»

Cecilia Rodriguez, arriva la frecciatina di Alessandro Cecchi Paone: «Ecco perché non è famosa come Belen». Il giornalista, incalzato dai lettori del settimanale Nuovo - dove tiene una rubrica televisiva - ha parlato del "clan Rodriguez". Commentanto le differenze tra Belen e la sorellina Cecilia. Ecco le sue parole: «Anche io trovo Cecilia bella e simpatica abbastanza da far dimenticare che è comparsa in televisione solo perché è la sorella di Belen. [...]

Cecilia Rodriguez, la frecciata di Alessandro Cecchi Paone: «Ecco perché non è famosa come Belen»

Cecilia Rodriguez, la frecciata di Alessandro Cecchi Paone: «Ecco perché non è famosa come Belen»

Cecilia Rodriguez, arriva la frecciatina di Alessandro Cecchi Paone: «Ecco perché non è famosa come Belen». Il giornalista, incalzato dai lettori del settimanale Nuovo - dove tiene una rubrica televisiva - ha parlato del "clan Rodriguez". Commentanto le differenze tra Belen e la sorellina Cecilia. Ecco le sue parole: «Anche io trovo Cecilia bella e simpatica abbastanza da far dimenticare che è comparsa in televisione solo perché è la sorella di Belen. [...]

Alessandro Cecchi Paone ecco perchè Cecilia Rodriguez è meno famosa di Belen

Alessandro Cecchi Paone ecco perchè Cecilia Rodriguez è meno famosa di Belen

Alessandro Cecchi Paone sul settimanale "Nuovo" ha una rubrica televisiva ha parlato della “Famiglia Rodriguez". Commentando le differenze tra Belen e la sorella Cecilia: «Anche io trovo Cecilia bella e simpatica abbastanza da far dimenticare che è comparsa in televisione solo perché è la sorella di Belen. Detto questo, per restare sulla cresta dell’onda bisogna diventare e rimanere un personaggio. Nel bene e nel male Belen che tra le due resta la più [...]

Alessandro Cecchi Paone contro Cecilia Rodriguez non sarà mai come Belen

Alessandro Cecchi Paone contro Cecilia Rodriguez non sarà mai come Belen

Il giornalista Alessandro Cecchi Paone è contro Cecilia Rodriguez e sul settimanale "Nuovo" tiene una rubrica televisiva ha parlato della “Famiglia Rodriguez". Commentando le differenze tra Belen e la sorellina Cecilia: «Anche io trovo Cecilia bella e simpatica abbastanza da far dimenticare che è comparsa in televisione solo perché è la sorella di Belen. Detto questo, per restare sulla cresta dell’onda bisogna diventare e rimanere un personaggio. Nel bene [...]

Alessandro Cecchi Paone ecco perchè Cecilia Rodriguez non lavora in tv

Alessandro Cecchi Paone ecco perchè Cecilia Rodriguez non lavora in tv

Il conduttore tv Alessandro Cecchi Paone che sul settimanale "Nuovo" tiene una rubrica televisiva ha parlato della “Famiglia Rodriguez". Commentando le differenze tra Belen e la sorellina Cecilia: «Anche io trovo Cecilia bella e simpatica abbastanza da far dimenticare che è comparsa in televisione solo perché è la sorella di Belen. Detto questo, per restare sulla cresta dell’onda bisogna diventare e rimanere un personaggio. Nel bene e nel male Belen che tra [...]

Alessandro Cecchi Paone frecciatina a Cecilia Rodriguez

Alessandro Cecchi Paone frecciatina a Cecilia Rodriguez

Alessandro Cecchi Paone tira una frecciatina a Cecilia Rodriguez. Il giornalista sul settimanale Nuovo tiene una rubrica televisiva ha parlato della “Famiglia Rodriguez". Commentando le differenze tra Belen e la sorellina Cecilia: «Anche io trovo Cecilia bella e simpatica abbastanza da far dimenticare che è comparsa in televisione solo perché è la sorella di Belen. Detto questo, per restare sulla cresta dell’onda bisogna diventare e rimanere un personaggio. [...]

IL MISTERO CONTE

Sarò duro di comprendonio, ma Giuseppe Conte per me è un mistero. Recentemente minaccia, fa la voce grossa, rivendica i suoi poteri, mette in riga i suoi vice (soprattutto Salvini, ovviamente, dal momento che Di Maio è il suo dante causa). In una parola – lo registrano tutti i giornali – si comporta come fosse il Presidente del Consiglio. E non ci sarebbe niente di male, se lo fosse. E io non smetto di chiedermi: “Ma come fa a dimenticare che non lo [...]

Gerry Scotti spiega cosa c’è dietro l’edizione estiva di Caduta Libera

Gerry Scotti spiega cosa c’è dietro l’edizione estiva di Caduta Libera

Caduta Libera in onda per tutta l’estate: Gerry Scotti spiega perchè e fa una battuta Come si legge sulle pagine dell’ultimo numero del settimanale TelePiù, da vent’anni Gerry Scotti sostiene che la televisione in estate non debba chiudere per ferie, perchè è proprio quando la gente resta in città da sola che ha bisogno di compagnia. E con l’edizione di Caduta Libera in corso il conduttore è rimasto fedele proprio a quel suo pensiero. Sulle [...]

Gerry Scotti spiega cosa c’è dietro l’edizione estiva di Caduta Libera

Gerry Scotti spiega cosa c’è dietro l’edizione estiva di Caduta Libera

Caduta Libera in onda per tutta l’estate: Gerry Scotti spiega perchè e fa una battuta Come si legge sulle pagine dell’ultimo numero del settimanale TelePiù, da vent’anni Gerry Scotti sostiene che la televisione in estate non debba chiudere per ferie, perchè è proprio quando la gente resta in città da sola che ha bisogno di compagnia. E con l’edizione di Caduta Libera in corso il conduttore è rimasto fedele proprio a quel suo pensiero. Sulle [...]

14 luglio del 1948 - Settantuno anni fa l’attentato a Togliatti e l’Italia sull’orlo dell’insurrezione

14 luglio del 1948 - Settantuno anni fa l’attentato a Togliatti e l’Italia sull’orlo dell’insurrezione

    . . SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti . .   14 luglio del 1948 - Settantuno anni fa l’attentato a Togliatti e l’Italia sull’orlo dell’insurrezione Settantunesimo anniversario dell’attentato a Togliatti: 14 luglio 1948. E’ ancora il caso ricordare quel fatto perché non si smarrisca la memoria di uno degli snodi più importanti nella storia d’Italia del secondo dopoguerra. L’attentato al segretario del PCI, Palmiro [...]

Sfregiata la targa dedicata a Pietro Mennea, vandali in azione a Torino

Sfregiata la targa dedicata a Pietro Mennea, vandali in azione a Torino

Oo 9 A Torino,  la scorsa notte i vandali sono entrati in azione spezzando brutalmente la targa commemorativa posizionata all’ingresso dell’area nel novembre 2015 in ricordo del più grande velocista italiano di sempre. Il fregio commemorativo presenta danni ingenti e irrimediabili con una parte asportata e vistose crepe. Non si tratta del primo brutto episodio per il parco. Infatti, la zona è stata spesso vittima di incivili che hanno rovinato le [...]

L'allenatore Antonio Conte un sirenetto al mare

L'allenatore Antonio Conte un sirenetto al mare

Antonio Conte è tornato in Puglia per trascorrere qualche giorno insieme a mamma Ada e a papà Daniele. Il settimanale “Diva e Donna” l'ha paparazzato in spiaggia, mentre si tuffa in acqua e gioca a rugby con i fratelli. Sorriso smagliante, abbronzatura e muscoli scolpiti. Cerca un po' di relax al mare per prepararsi al meglio al debutto sulla panchina nerazzurra. Quando può l'allenatore corre a Lecce, dove è nato, insieme alla moglie e ai figli, e [...]

Antonio Conte in vacanza al mare con mamma e papà

Antonio Conte in vacanza al mare con mamma e papà

Vacanze in famiglia per l’allenatore Antonio Conte, che è tornato in Puglia per trascorrere qualche giorno insieme a mamma Ada e a papà Daniele. Il settimanale “Diva e Donna” l'ha paparazzato in spiaggia, mentre si tuffa in acqua e gioca a rugby con i fratelli. Sorriso smagliante, abbronzatura e muscoli scolpiti. Cerca un po' di relax al mare per prepararsi al meglio al debutto sulla panchina nerazzurra. Quando può l'allenatore corre a Lecce, dove è nato, [...]

Umberto Eco - Il fascismo è ancora tra noi, ecco dieci modi per riconoscerlo - Una breve lettura oggi più che mai attuale...

Umberto Eco - Il fascismo è ancora tra noi, ecco dieci modi per riconoscerlo - Una breve lettura oggi più che mai attuale...

    .     seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping     .     Umberto Eco - Il fascismo è ancora tra noi, ecco dieci modi per riconoscerlo - Una breve lettura oggi più che mai attuale... “Ritengo sia possibile indicare una lista di caratteristiche tipiche di quello che vorrei chiamare… il ‘fascismo eterno’. È ancora intorno a noi, talvolta in abiti civili. Sarebbe così confortevole, per noi, se qualcuno si affacciasse sulla scena del [...]

La storia dimenticata della strage di Gruaro: 250 bambini usati come cavie per un vaccino voluto dal regime fascista. 28 morirono! Un'altra delle cose buone fatte da Mussolini che in pochi ricordano.

La storia dimenticata della strage di Gruaro: 250 bambini usati come cavie per un vaccino voluto dal regime fascista. 28 morirono! Un'altra delle cose buone fatte da Mussolini che in pochi ricordano.

      .     seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping     .   La storia dimenticata della strage di Gruaro: 250 bambini usati come cavie per un vaccino voluto dal regime fascista. 28 morirono! Un'altra delle cose buone fatte da Mussolini che in pochi ricordano. LA STORIA DIMENTICATA DELLA STRAGE DI GRUARO, QUANDO IL FASCISMO PROVÒ AD INSABBIARE LA MORTE DI 28 BAMBINI UTILIZZATI COME CAVIE Non avevano scelta. Non c'era alcuna possibilità di [...]

Dedicate a Pietro Mennea le Universiadi di Napoli

Dedicate a Pietro Mennea le Universiadi di Napoli

" La notizia che le Universiadi siano state dedicate a Pietro non ha potuto che rendermi felice, come accade sempre quando gli viene rivolto un tributo importante». Manuela Olivieri, avvocato, è stata la moglie e la compagna di lavoro (entrambi avvocati) di Pietro Mennea, l'orgoglio d'Italia, il campione di atletica leggera scomparso sei anni fa a cui il governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca, ha voluto dedicare l'evento, nel ricordo di un atleta [...]

Morgan devo dire grazie a Vittorio Sgarbi

Morgan devo dire grazie a Vittorio Sgarbi

Morgan ringrazia Vittorio Sgarbi per il suo aiuto: «Ha colto il problema, creerò un luogo che si accenderà di musica». «Visto che il Governo con disprezzo tace sui disagi di nomi importanti dell'arte e del teatro, dice Sgarbi io mi sostituisco a queste istituzioni colpevolmente indifferenti. Rezza e Mastrella saranno ospitati a Urbino. E come Morgan che nei prossimi giorni si trasferirà a Palazzo Savorelli a Sutri, anche Rezza e Mastrella potranno continuare [...]

&id=HPN_Gaetano+Salvemini_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Gaetano{{}}Salvemini" alt="" style="display:none;"/> ?>