Geography of East Africa

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Christina (given name)
In rilievo

Christina (given name)

In questa categoria: Lingua Inglese

L'inglese (English, /ˈɪŋglɪʃ/) è una lingua in...

Lingua francese

Lingua culturale e/o amministrativa: Algeria Andorra...

Elisabetta II di Australia


S.M. la Regina S.A.R. il Duca di Edimburgo S.A.R...

Falascia

I falascia (anche falascià o falasha) sono un popol...

Lingua araba

La lingua araba (الْعَرَبيّة, al-ʿarabiy...

Lusofono

Il portoghese (ascolta português, /puɾtuˈɣeʃ/, ...

1938 - VITA AMARA

1938 - VITA AMARA

Lavoro coraggioso. OTTIMO Eccellente ricostruzione degli eventi verificatisi nella nostra città. E’ importante preservare la memoria di ciò che è stato perché non si ripeta. Molti segni fanno pensare che i tempi sono pronti a ripetersi. OTTIMO Mi ha colpito molto il senso di continuità, soprattutto nel rapporto anziani giovani. OTTIMO Finalmente un respiro di verità. OTTIMO  

Corruzione:Amara e Calafiore patteggiano

Corruzione:Amara e Calafiore patteggiano

(ANSA) – ROMA, 15 FEB – Patteggiamento della pena dall’accusa di corruzione in atti giudiziari per gli avvocati Piero Amara e Giuseppe Calafiore. Il gup di Roma, Alessandro Arturi, ha dato l’ok, dopo il parere favorevole della Procura, ad una pena a 3 anni di reclusione per Amara e a 2 anni e nove mesi per Calafiore. Il procedimento rientra nell’indagine su presunte sentenze pilotate presso il Consiglio di Stato. Il giudice ha stabilito anche una multa di [...]

Kenya, ripreso per la prima volta un leopardo nero

Kenya, ripreso per la prima volta un leopardo nero

Roma, 13 feb. (askanews) - Ripreso per la prima volta in Kenya un rarissimo leopardo nero. Un team di ricercatori dello Zoo di San Diego è riuscito a immortalare l'animale con una fotocamera trappola nella riserva di Laikipia mentre cammina con il suo passo felpato.

Non c’è soltanto il migrante da mandare indietro. Si potrebbe anche pensare a navi piene di latte, pomodori, arance e mandarini da spedire in Africa per sfamare uomini, donne e bambini.

Non c’è soltanto il migrante da mandare indietro. Si potrebbe anche pensare a navi piene di latte, pomodori, arance e mandarini da spedire in Africa per sfamare uomini, donne e bambini.

Gli industriali sforano sul pecorino (e incassano), lo Stato paga (e non sanziona). Il Governo promette soldi ai pastori sardi ma tace sulle colpe. Le imprese hanno infranto le quote produttive e poi hanno scaricato sul prezzo del latte. Ma l'esecutivo, in modalità permanente da campagna elettorale, prova a non scontentare nessuno. Tutte le ragioni di questo mondo ai pastori sardi che non ricavano una cicca dal latte che le loro pecore producono -dopo essere [...]

Per capire veramente il problema dell'Africa: Quando Sankara invitò tutti gli Stati africani a non pagare il debito pubblico... 2 mesi dopo fu ucciso!

Per capire veramente il problema dell'Africa: Quando Sankara invitò tutti gli Stati africani a non pagare il debito pubblico... 2 mesi dopo fu ucciso!

    . . SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti . .   Per capire veramente il problema dell'Africa: Quando Sankara invitò tutti gli Stati africani a non pagare il debito pubblico... 2 mesi dopo fu ucciso! A trent’anni dalla morte del rivoluzionario leader del Burkina Faso, manca ancora la verità su chi l’ha ucciso Era il pomeriggio del 15 ottobre 1987 quando Thomas Sankara, da tre anni alla guida dell’ex colonia francese Alto Volta, da [...]

Qualcuno sa spiegare come mai neanche 25.000 arrivi dall’Africa nel 2018 sono stati considerati "emergenza" e 140.000 partenze di italiani per l’estero, no?

Qualcuno sa spiegare come mai neanche 25.000 arrivi dall’Africa nel 2018 sono stati considerati "emergenza" e 140.000 partenze di italiani per l’estero, no?

      . seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping . .   Qualcuno sa spiegare come mai neanche 25.000 arrivi dall’Africa nel 2018 sono stati considerati "emergenza" e 140.000 partenze di italiani per l’estero, no? Sono sempre di più gli italiani in fuga dal Belpaese. Oltre 5,5 milioni di connazionali risultano infatti residenti all’estero, di questi 140mila hanno lasciato l’Italia solo nel 2018, come conferma l’ultimo report dell’Istat. [...]

Gualazzini, la resilienza dell'Africa

Gualazzini, la resilienza dell'Africa

(ANSA) – ROMA, 6 FEB – Donne stuprate in Congo, madri che piangono i loro figli, bambini che giocano sul relitto di un bombardiere in Sudan, miliziani del Mali che si addestrano. Entra nel dolore ma mostra anche come si possa resistere positivamente a un trauma il fotografo Marco Gualazzini, autore di numerosi reportage in Africa. Trentotto foto realizzate fra il 2009 e il 2018, accompagnate da testi, sono state raccolte in ‘Resilient’, il suo primo libro, [...]

Un reportage a fumetti dallo slum di Nairobi: ecco "Lamiere"

Un reportage a fumetti dallo slum di Nairobi: ecco "Lamiere"

Milano (askanews) - "Vi do un quadro della situazione: la società civile in Kenya è attiva, ma di fatto i diritti sono sospesi e i conflitti tribali continuano". Possiamo partire da questo sintetico quadro tracciato da frate Ettore Marangi, uno dei protagonisti della storia a fumetti raccontata da Danilo Deninotti, Giorgio Fontana e Lucio Ruvidotti, per entrare dentro "Lamiere", brillante esempio di graphic journalism dedicato allo slum Deep Sea a Nairobi. [...]

Autobomba a Mogadiscio, 7 morti

Autobomba a Mogadiscio, 7 morti

(ANSA) – MOGADISCIO, 4 FEB – Almeno sette persone sono rimaste uccise nell’esplosione di una “potente” autobomba a Mogadiscio, in Somalia. Lo riferisce un funzionario della polizia somala. Almeno nove le persone ferite nell’attentato vicino ad un centro commerciale, nel quartiere di Hamarweyne. Non c’è stata alcuna rivendicazione ma la modalità dell’attentato fa pensare che ci sia la mano del gruppo di estremisti islamici Al Shabaab.

Migranti, a Gibuti trovati 52 corpi

Migranti, a Gibuti trovati 52 corpi

(ANSA) – JOHANNESBURG, 30 GEN – Sono 52 i corpi finora ritrovati in mare al largo di Gibuti, nel Corno d’Africa, dopo il naufragio di due imbarcazioni di migranti capovolte durante una mareggiata. Si presume che i dispersi siano una sessantina. A bordo c’erano circa 130 persone. Lo ha detto l’Agenzia dell’Onu per le migrazioni, mentre i cadaveri si allineano via via sulla spiaggia. Sedici sopravvissuti sono stati tratti in salvo. Il naufragio è [...]

Gibuti, 28 morti in sciagura in mare

Gibuti, 28 morti in sciagura in mare

(ANSA) – ROMA, 30 GEN – E’ salito a 28 morti il bilancio della sciagura in mare che ha colpito ieri due barconi con 130 migranti a bordo al largo delle coste di Gibuti: lo ha reso noto l’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (Oim), secondo quanto riportato da Al Jazeera. “Ventitre corpi sono stati recuperati questa mattina e la guardia costiera continua le ricerche”, ha detto Lalini Veerassamy, a capo della missione dell’Oim in Gibuti. [...]

Conte, futuro Africa è anche futuro Ue

Conte, futuro Africa è anche futuro Ue

(ANSA) – ROMA, 27 GEN – “Crediamo che l’Europa debba fare la sua parte nel promuovere maggiori investimenti strutturali nel continente, favorire la crescita di un’imprenditoria locale matura e sostenibile, offrire formazione e istruzione di qualità e attuare programmi per la lotta al cambiamento climatico. Il futuro dell’Africa è anche il futuro dell’Europa”. Lo ha detto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, intervenendo [...]

Migrante aggredito, 'sporco negro torna in Africa'

Migrante aggredito, 'sporco negro torna in Africa'

Un ragazzo di 22 anni originario della Sierra Leone, Alhaji Turay, ha subito un’aggressione razzista da parte di un gruppo di ragazzi che hanno forzato la porta della sua abitazione a Trepuzzi, dove vive e lavora come custode di impianti sportivi, e una volta entrati gli hanno detto ‘nero, tornate a casa’. Quando il ragazzo ha provato a scappare dalla finestra, uno degli aggressori gli ha lanciato una sedia sulla schiena. L’episodio è stato denunciato [...]

Cacao, per l’Africa ennesima ingiustizia: lo producono i poveri, ma ci guadagnano solo i ricchi - Le multinazionali occidentali che lucrano sulla pelle dei popoli più poveri

Cacao, per l’Africa ennesima ingiustizia: lo producono i poveri, ma ci guadagnano solo i ricchi - Le multinazionali occidentali che lucrano sulla pelle dei popoli più poveri

      . seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping . .   Cacao, per l’Africa ennesima ingiustizia: lo producono i poveri, ma ci guadagnano solo i ricchi - Le multinazionali occidentali che lucrano sulla pelle dei popoli più poveri   Cacao, per l’Africa ennesima ingiustizia: ci guadagnano solo le corporation Il prezzo del cacao è in ascesa. Ma la Costa d’Avorio, primo produttore mondiale, non può approfittarne. Mentre le multinazionali si [...]

Conte, su Africa Europa batta un colpo

Conte, su Africa Europa batta un colpo

(ANSA) – ROMA, 22 GEN – “L’Europa deve battere un colpo e intervenire coralmente per sostenere più adeguatamente lo sviluppo economico e sociale dei Paesi africani. Tra gli strumenti utili a perseguire questo obiettivo vi è il Trust Fund per l’Africa, il cui finanziamento risulta del tutto inadeguato. Occorre impiegare maggiori risorse e dedicare maggiori energie a un Continente che deve essere messo in condizione di esprimere appieno le sue enormi [...]

Zimbabwe, 8 morti in proteste

Zimbabwe, 8 morti in proteste

(ANSA) – HARARE, 22 GEN – E’ di otto morti accertati il bilancio delle violenze degli ultimi giorni nello Zimbabwe legate alle proteste contro il caro benzina: lo ha reso noto oggi la Commissione per i Diritti umani, appoggiata dal governo. L’annuncio è giunto poche ore dopo il rientro anticipato in patria del presidente Emmerson Mnangagwa, che a causa della crisi ha interrotto il suo viaggio verso Davos e non parteciperà all’annuale forum [...]

Israele inaugura il nuovo aeroporto di Eilat vicino al Mar Rosso

Israele inaugura il nuovo aeroporto di Eilat vicino al Mar Rosso

Eilat, 21 gen. (askanews) - E' stato inaugurato il Ramon Airport il nuovo aeroporto di Eilat, in Israele, che sostituisce i due scali esistenti, Eilat City Airport e Ovda Airport. Nato per rilanciare il turismo sul Mar Rosso e avere un'alternativa all'aeroporto di Tel Aviv, in caso di emergenze. Inizialmente ospiterà solo voli interni, ma a breve sarà uno scalo internazionale. Alla cerimonia ufficiale ha preso parte anche il Primo ministro Benjamin Netanyahu. [...]

In Zimbabwe internet è sospeso ed ecco perché

In Zimbabwe internet è sospeso ed ecco perché

Nel Paese la frustrazione è tornata a farsi sentire.

Conte,aiutare Africa interesse Italia-Ue

Conte,aiutare Africa interesse Italia-Ue

(ANSA) – ROMA, 21 GEN – “C’è da parte del nostro governo una insistita attenzione verso la regione del corno d’Africa che si completa anche con l’attenzione verso altri Paesi di importanza strategica per l’interesse dell’Italia e dell’intera Ue. L’ Italia non vuole agire da sola, ma incitare l’intera Ue a prestare attenzione allo sviluppo sociale ed economico alla regione del Corno d’Africa e degli altri paesi dell’Africa”. Lo dice il [...]

Zimbabwe: Alta Corte, ripristinare web

Zimbabwe: Alta Corte, ripristinare web

(ANSA) – HARARE, 21 GEN – La Corte Suprema dello Zimbabwe ha ordinato al governo di ripristinare la piena connessione Internet nel Paese. La Corte ha stabilito che la chiusura di Internet da parte del governo era illegale perché il ministro di Stato per la sicurezza, autore dell’ordine, non ha il potere di emanare una tale direttiva. Solo il presidente Emmerson Mnangagwa – ha spiegato la Corte – ha l’autorità di emettere un tale ordine. Il governo [...]

&id=HPN_Geography+of+East+Africa_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Category:Geography{{}}of{{}}East{{}}Africa" alt="" style="display:none;"/> ?>