Giovanni Battista Enrico Antonio Maria Montini

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Road
In rilievo

Road

Giovanni Battista Montini

La scheda: Giovanni Battista Montini

Papa
Papa Paolo VI (in latino: Paulus PP. VI, nato Giovanni Battista Enrico Antonio Maria Montini, Concesio, 26 settembre 1897 – Castel Gandolfo, 6 agosto 1978) è stato il 262º vescovo di Roma e papa della Chiesa cattolica, primate d'Italia e 4º sovrano dello Stato della Città del Vaticano a partire dal 21 giugno 1963 fino alla morte. Venerabile dal 20 dicembre 2012, dopo che papa Benedetto XVI ne aveva riconosciuto le virtù eroiche, è stato beatificato il 19 ottobre 2014 e proclamato santo il 14 ottobre 2018 da papa Francesco.


Papa Francesco in Campidoglio: Roma resti maestra d'accoglienza

Papa Francesco in Campidoglio: Roma resti maestra d'accoglienza

Roma, 26 mar. (askanews) - Prima visita di Papa Francesco in Campidoglio accolto dalla sindaca di Roma Virginia Raggi, in tailleur scuro e fascia tricolore. E' la quarta volta che un Papa sale sul colle capitolino: prima di Francesco c'erano stati Paolo VI, Giovanni Paolo II e Benedetto XVI. Raggi ha invitato Francesco quando è stata ricevuta in Vaticano nel luglio 2016 e il Pontefice ha risposto all'invito declinato, invece, con l'ex sindaco Ignazio Marino. Roma [...]

Papa: non siate giovani da divano

Papa: non siate giovani da divano

(ANSA) – CITTA’ DEL VATICANO, 23 MAR – “Bisogna saper rischiare nella vita. E’ la bellezza della vita. La giovinezza non è passività ma sforzo tenace per raggiungere mete importanti, anche se costa. I giovani da divano sono quelli che sono passivi, seduti, che guardano come passa la storia”. Lo ha detto papa Francesco rispondendo ad una domanda di una studentessa del “Collegio Barbarigo” di Padova, durante l’udienza in Aula Paolo VI. “E’ [...]

EVENTI: Giovanni Battista Montini

Nel 1907 compì il suo primo viaggio con la famiglia a Roma, in occasione di un'udienza privata di papa Pio Nel giugno dello stesso anno gli vennero impartiti i sacramenti della prima comunione e della cresima.

Nel 1907 compì il suo primo viaggio con la famiglia a Roma, in occasione di un'udienza privata di papa Pio Nel giugno dello stesso anno gli vennero impartiti i sacramenti della prima comunione e della cresima.

Nel 1907 compì il suo primo viaggio con la famiglia a Roma, in occasione di un'udienza privata di papa Pio Nel giugno dello stesso anno gli vennero impartiti i sacramenti della prima comunione e della cresima.

Nel 1907 compì il suo primo viaggio con la famiglia a Roma, in occasione di un'udienza privata di papa Pio Nel giugno dello stesso anno gli vennero impartiti i sacramenti della prima comunione e della cresima.

Nel 1907 compì il suo primo viaggio con la famiglia a Roma, in occasione di un'udienza privata di papa Pio Nel giugno dello stesso anno gli vennero impartiti i sacramenti della prima comunione e della cresima.

Nel 1933 ebbe termine il suo impegno di essere assistente ecclesiastico nazionale della FUCI.

Nel 1933 ebbe termine il suo impegno di essere assistente ecclesiastico nazionale della FUCI.

Nel 1933 ebbe termine il suo impegno di essere assistente ecclesiastico nazionale della FUCI.

Nel 1933 ebbe termine il suo impegno di essere assistente ecclesiastico nazionale della FUCI.

Nel 1933 ebbe termine il suo impegno di essere assistente ecclesiastico nazionale della FUCI.

Il 17 settembre 1977 Paolo VI si recò nella città di Pescara in occasione del Congresso Eucaristico Nazionale.

Il 17 settembre 1977 Paolo VI si recò nella città di Pescara in occasione del Congresso Eucaristico Nazionale.

Il 17 settembre 1977 Paolo VI si recò nella città di Pescara in occasione del Congresso Eucaristico Nazionale.

Il 17 settembre 1977 Paolo VI si recò nella città di Pescara in occasione del Congresso Eucaristico Nazionale.

Il 17 settembre 1977 Paolo VI si recò nella città di Pescara in occasione del Congresso Eucaristico Nazionale.

Nel 2009 l'Istituto ha trasferito la propria sede da Brescia a Concesio.

Nel 2009 l'Istituto ha trasferito la propria sede da Brescia a Concesio.

Nel 2009 l'Istituto ha trasferito la propria sede da Brescia a Concesio.

Nel 2009 l'Istituto ha trasferito la propria sede da Brescia a Concesio.

Nel 2009 l'Istituto ha trasferito la propria sede da Brescia a Concesio.

Il 13 dicembre 1937 fu nominato sostituto della Segreteria di Stato, iniziò a lavorare strettamente al fianco del cardinale segretario di stato Eugenio Pacelli.

Il 13 dicembre 1937 fu nominato sostituto della Segreteria di Stato, iniziò a lavorare strettamente al fianco del cardinale segretario di stato Eugenio Pacelli.

Il 13 dicembre 1937 fu nominato sostituto della Segreteria di Stato, iniziò a lavorare strettamente al fianco del cardinale segretario di stato Eugenio Pacelli.

Il 13 dicembre 1937 fu nominato sostituto della Segreteria di Stato, iniziò a lavorare strettamente al fianco del cardinale segretario di stato Eugenio Pacelli.

Il 13 dicembre 1937 fu nominato sostituto della Segreteria di Stato, iniziò a lavorare strettamente al fianco del cardinale segretario di stato Eugenio Pacelli.

Nel 1916 ottenne la licenza presso il liceo statale "Arnaldo da Brescia" e nell'ottobre dello stesso anno entrò, sempre come studente esterno, nel seminario della sua città.

Nel 1916 ottenne la licenza presso il liceo statale "Arnaldo da Brescia" e nell'ottobre dello stesso anno entrò, sempre come studente esterno, nel seminario della sua città.

Nel 1916 ottenne la licenza presso il liceo statale "Arnaldo da Brescia" e nell'ottobre dello stesso anno entrò, sempre come studente esterno, nel seminario della sua città.

Nel 1916 ottenne la licenza presso il liceo statale "Arnaldo da Brescia" e nell'ottobre dello stesso anno entrò, sempre come studente esterno, nel seminario della sua città.

Nel 1916 ottenne la licenza presso il liceo statale "Arnaldo da Brescia" e nell'ottobre dello stesso anno entrò, sempre come studente esterno, nel seminario della sua città.

Nel 1951 e nel 1955, i riti pasquali furono sottoposti a revisione, reintroducendo il Triduo Pasquale.

Nel 1951 e nel 1955, i riti pasquali furono sottoposti a revisione, reintroducendo il Triduo Pasquale.

Nel 1951 e nel 1955, i riti pasquali furono sottoposti a revisione, reintroducendo il Triduo Pasquale.

Nel 1951 e nel 1955, i riti pasquali furono sottoposti a revisione, reintroducendo il Triduo Pasquale.

Nel 1951 e nel 1955, i riti pasquali furono sottoposti a revisione, reintroducendo il Triduo Pasquale.

Nel 1931, durante il suo lavoro nella FUCI, Montini aveva avuto l'incarico di visitare celermente Germania e Svizzera, per organizzare la diffusione dell'enciclica Non abbiamo bisogno, nella quale Pio XI condannava lo scioglimento delle organizzazioni cattoliche da parte del regime fascista.

Nel 1931, durante il suo lavoro nella FUCI, Montini aveva avuto l'incarico di visitare celermente Germania e Svizzera, per organizzare la diffusione dell'enciclica Non abbiamo bisogno, nella quale Pio XI condannava lo scioglimento delle organizzazioni cattoliche da parte del regime fascista.

Nel 1931, durante il suo lavoro nella FUCI, Montini aveva avuto l'incarico di visitare celermente Germania e Svizzera, per organizzare la diffusione dell'enciclica Non abbiamo bisogno, nella quale Pio XI condannava lo scioglimento delle organizzazioni cattoliche da parte del regime fascista.

Nel 1931, durante il suo lavoro nella FUCI, Montini aveva avuto l'incarico di visitare celermente Germania e Svizzera, per organizzare la diffusione dell'enciclica Non abbiamo bisogno, nella quale Pio XI condannava lo scioglimento delle organizzazioni cattoliche da parte del regime fascista.

Nel 1931, durante il suo lavoro nella FUCI, Montini aveva avuto l'incarico di visitare celermente Germania e Svizzera, per organizzare la diffusione dell'enciclica Non abbiamo bisogno, nella quale Pio XI condannava lo scioglimento delle organizzazioni cattoliche da parte del regime fascista.

Il 24 dicembre 1974 Paolo VI inaugurò l'Anno santo del 1975.

Il 24 dicembre 1974 Paolo VI inaugurò l'Anno santo del 1975.

Il 24 dicembre 1974 Paolo VI inaugurò l'Anno santo del 1975.

Il 24 dicembre 1974 Paolo VI inaugurò l'Anno santo del 1975.

Il 24 dicembre 1974 Paolo VI inaugurò l'Anno santo del 1975.

Nel 1919 entrò nella Federazione Universitaria Cattolica Italiana (FUCI), che raccoglieva i gruppi studenteschi universitari cattolici.

Nel 1919 entrò nella Federazione Universitaria Cattolica Italiana (FUCI), che raccoglieva i gruppi studenteschi universitari cattolici.

Nel 1919 entrò nella Federazione Universitaria Cattolica Italiana (FUCI), che raccoglieva i gruppi studenteschi universitari cattolici.

Nel 1919 entrò nella Federazione Universitaria Cattolica Italiana (FUCI), che raccoglieva i gruppi studenteschi universitari cattolici.

Nel 1919 entrò nella Federazione Universitaria Cattolica Italiana (FUCI), che raccoglieva i gruppi studenteschi universitari cattolici.

Dal 1918 collaborò con il periodico studentesco La Fionda, pubblicando numerosi articoli di notevole spessore.

Dal 1918 collaborò con il periodico studentesco La Fionda, pubblicando numerosi articoli di notevole spessore.

Dal 1918 collaborò con il periodico studentesco La Fionda, pubblicando numerosi articoli di notevole spessore.

Dal 1918 collaborò con il periodico studentesco La Fionda, pubblicando numerosi articoli di notevole spessore.

Dal 1918 collaborò con il periodico studentesco La Fionda, pubblicando numerosi articoli di notevole spessore.

Nel 1944, alla morte del cardinale Luigi Maglione, il futuro papa assunse la carica di pro-segretario di Stato, insieme a Domenico Tardini (futuro segretario di stato di Giovanni XXIII), Montini si trovò a lavorare ancora più a stretto contatto con Pio XII.

Nel 1944, alla morte del cardinale Luigi Maglione, il futuro papa assunse la carica di pro-segretario di Stato, insieme a Domenico Tardini (futuro segretario di stato di Giovanni XXIII), Montini si trovò a lavorare ancora più a stretto contatto con Pio XII.

Nel 1944, alla morte del cardinale Luigi Maglione, il futuro papa assunse la carica di pro-segretario di Stato, insieme a Domenico Tardini (futuro segretario di stato di Giovanni XXIII), Montini si trovò a lavorare ancora più a stretto contatto con Pio XII.

Nel 1944, alla morte del cardinale Luigi Maglione, il futuro papa assunse la carica di pro-segretario di Stato, insieme a Domenico Tardini (futuro segretario di stato di Giovanni XXIII), Montini si trovò a lavorare ancora più a stretto contatto con Pio XII.

Nel 1944, alla morte del cardinale Luigi Maglione, il futuro papa assunse la carica di pro-segretario di Stato, insieme a Domenico Tardini (futuro segretario di stato di Giovanni XXIII), Montini si trovò a lavorare ancora più a stretto contatto con Pio XII.

Nel 1966, Paolo VI abolì, dopo quattro secoli, e non senza contestazioni da parte dei porporati più conservatori[citarli in nota], l'indice dei libri proibiti.

Nel 1966, Paolo VI abolì, dopo quattro secoli, e non senza contestazioni da parte dei porporati più conservatori[citarli in nota], l'indice dei libri proibiti.

Nel 1966, Paolo VI abolì, dopo quattro secoli, e non senza contestazioni da parte dei porporati più conservatori[citarli in nota], l'indice dei libri proibiti.

Nel 1966, Paolo VI abolì, dopo quattro secoli, e non senza contestazioni da parte dei porporati più conservatori[citarli in nota], l'indice dei libri proibiti.

Nel 1966, Paolo VI abolì, dopo quattro secoli, e non senza contestazioni da parte dei porporati più conservatori[citarli in nota], l'indice dei libri proibiti.

Il 19 luglio 1943 accompagna Pio XII nella visita al quartiere San Lorenzo colpito dai bombardamenti alleati.

Il 19 luglio 1943 accompagna Pio XII nella visita al quartiere San Lorenzo colpito dai bombardamenti alleati.

Il 19 luglio 1943 accompagna Pio XII nella visita al quartiere San Lorenzo colpito dai bombardamenti alleati.

Il 19 luglio 1943 accompagna Pio XII nella visita al quartiere San Lorenzo colpito dai bombardamenti alleati.

Il 19 luglio 1943 accompagna Pio XII nella visita al quartiere San Lorenzo colpito dai bombardamenti alleati.

Il 27 marzo 1965 Paolo VI, in presenza di mons.

Il 27 marzo 1965 Paolo VI, in presenza di mons.

Il 27 marzo 1965 Paolo VI, in presenza di mons.

Il 27 marzo 1965 Paolo VI, in presenza di mons.

Il 27 marzo 1965 Paolo VI, in presenza di mons.

Nel 1968, col motu proprio Pontificalis Domus, abolì molte delle vecchie funzioni della nobiltà romana alla corte papale, ad eccezione dei ruoli dei principi assistenti al Soglio pontificio.

Nel 1968, col motu proprio Pontificalis Domus, abolì molte delle vecchie funzioni della nobiltà romana alla corte papale, ad eccezione dei ruoli dei principi assistenti al Soglio pontificio.

Nel 1968, col motu proprio Pontificalis Domus, abolì molte delle vecchie funzioni della nobiltà romana alla corte papale, ad eccezione dei ruoli dei principi assistenti al Soglio pontificio.

Nel 1968, col motu proprio Pontificalis Domus, abolì molte delle vecchie funzioni della nobiltà romana alla corte papale, ad eccezione dei ruoli dei principi assistenti al Soglio pontificio.

Nel 1968, col motu proprio Pontificalis Domus, abolì molte delle vecchie funzioni della nobiltà romana alla corte papale, ad eccezione dei ruoli dei principi assistenti al Soglio pontificio.

Nel 1923, sempre su consiglio di Pizzardo, viene avviato agli studi diplomatici presso la Pontificia accademia ecclesiastica, collaborando tra gli altri con Francesco Borgongini Duca, Alfredo Ottaviani, Carlo Grano, Domenico Tardini e Francis Spellman.

Nel 1923, sempre su consiglio di Pizzardo, viene avviato agli studi diplomatici presso la Pontificia accademia ecclesiastica, collaborando tra gli altri con Francesco Borgongini Duca, Alfredo Ottaviani, Carlo Grano, Domenico Tardini e Francis Spellman.

Nel 1923, sempre su consiglio di Pizzardo, viene avviato agli studi diplomatici presso la Pontificia accademia ecclesiastica, collaborando tra gli altri con Francesco Borgongini Duca, Alfredo Ottaviani, Carlo Grano, Domenico Tardini e Francis Spellman.

Nel 1923, sempre su consiglio di Pizzardo, viene avviato agli studi diplomatici presso la Pontificia accademia ecclesiastica, collaborando tra gli altri con Francesco Borgongini Duca, Alfredo Ottaviani, Carlo Grano, Domenico Tardini e Francis Spellman.

Nel 1923, sempre su consiglio di Pizzardo, viene avviato agli studi diplomatici presso la Pontificia accademia ecclesiastica, collaborando tra gli altri con Francesco Borgongini Duca, Alfredo Ottaviani, Carlo Grano, Domenico Tardini e Francis Spellman.

Nel 1967 annunciò l'istituzione della Giornata mondiale della pace, che si celebrò la prima volta il 1º gennaio 1968.

Nel 1967 annunciò l'istituzione della Giornata mondiale della pace, che si celebrò la prima volta il 1º gennaio 1968.

Nel 1967 annunciò l'istituzione della Giornata mondiale della pace, che si celebrò la prima volta il 1º gennaio 1968.

Nel 1967 annunciò l'istituzione della Giornata mondiale della pace, che si celebrò la prima volta il 1º gennaio 1968.

Nel 1967 annunciò l'istituzione della Giornata mondiale della pace, che si celebrò la prima volta il 1º gennaio 1968.

Nel 1903 venne iscritto come studente esterno (a causa della cagionevole salute) nel collegio "Cesare Arici" di Brescia, retto dai padri Gesuiti.

Nel 1903 venne iscritto come studente esterno (a causa della cagionevole salute) nel collegio "Cesare Arici" di Brescia, retto dai padri Gesuiti.

Nel 1903 venne iscritto come studente esterno (a causa della cagionevole salute) nel collegio "Cesare Arici" di Brescia, retto dai padri Gesuiti.

Nel 1903 venne iscritto come studente esterno (a causa della cagionevole salute) nel collegio "Cesare Arici" di Brescia, retto dai padri Gesuiti.

Nel 1903 venne iscritto come studente esterno (a causa della cagionevole salute) nel collegio "Cesare Arici" di Brescia, retto dai padri Gesuiti.

Il 10 dicembre 2012 la consulta della Congregazione per le Cause dei Santi espresse formalmente il suo parere favorevole.

Il 20 dicembre 2012 Benedetto XVI, ricevendo in udienza privata il cardinale Angelo Amato,D.

Il 10 dicembre 2012 la consulta della Congregazione per le Cause dei Santi espresse formalmente il suo parere favorevole.

Il 20 dicembre 2012 Benedetto XVI, ricevendo in udienza privata il cardinale Angelo Amato,D.

Il 10 dicembre 2012 la consulta della Congregazione per le Cause dei Santi espresse formalmente il suo parere favorevole.

Il 20 dicembre 2012 Benedetto XVI, ricevendo in udienza privata il cardinale Angelo Amato,D.

Il 10 dicembre 2012 la consulta della Congregazione per le Cause dei Santi espresse formalmente il suo parere favorevole.

Il 20 dicembre 2012 Benedetto XVI, ricevendo in udienza privata il cardinale Angelo Amato,D.

Il 10 dicembre 2012 la consulta della Congregazione per le Cause dei Santi espresse formalmente il suo parere favorevole.

Il 20 dicembre 2012 Benedetto XVI, ricevendo in udienza privata il cardinale Angelo Amato,D.

Nel 1960 viaggiò in Brasile, Stati Uniti (toccando tappe importanti come New York, Washington, Chicago, l'University of Notre Dame in Indiana, Boston, Filadelfia e Baltimora).

Nel 1960 viaggiò in Brasile, Stati Uniti (toccando tappe importanti come New York, Washington, Chicago, l'University of Notre Dame in Indiana, Boston, Filadelfia e Baltimora).

Nel 1960 viaggiò in Brasile, Stati Uniti (toccando tappe importanti come New York, Washington, Chicago, l'University of Notre Dame in Indiana, Boston, Filadelfia e Baltimora).

Nel 1960 viaggiò in Brasile, Stati Uniti (toccando tappe importanti come New York, Washington, Chicago, l'University of Notre Dame in Indiana, Boston, Filadelfia e Baltimora).

Nel 1960 viaggiò in Brasile, Stati Uniti (toccando tappe importanti come New York, Washington, Chicago, l'University of Notre Dame in Indiana, Boston, Filadelfia e Baltimora).

Il 6 maggio 2014 fu diffusa la notizia della sua imminente beatificazione, essendogli stato attribuito il miracolo della guarigione, scientificamente inspiegabile, di un bambino che sarebbe dovuto nascere con problemi fisici.

Il 25 dicembre 2014 nacque Amanda, inspiegabilmente viva e perfettamente formata.

Il 6 maggio 2014 fu diffusa la notizia della sua imminente beatificazione, essendogli stato attribuito il miracolo della guarigione, scientificamente inspiegabile, di un bambino che sarebbe dovuto nascere con problemi fisici.

Il 25 dicembre 2014 nacque Amanda, inspiegabilmente viva e perfettamente formata.

Il 6 maggio 2014 fu diffusa la notizia della sua imminente beatificazione, essendogli stato attribuito il miracolo della guarigione, scientificamente inspiegabile, di un bambino che sarebbe dovuto nascere con problemi fisici.

Il 25 dicembre 2014 nacque Amanda, inspiegabilmente viva e perfettamente formata.

Il 6 maggio 2014 fu diffusa la notizia della sua imminente beatificazione, essendogli stato attribuito il miracolo della guarigione, scientificamente inspiegabile, di un bambino che sarebbe dovuto nascere con problemi fisici.

Il 25 dicembre 2014 nacque Amanda, inspiegabilmente viva e perfettamente formata.

Il 6 maggio 2014 fu diffusa la notizia della sua imminente beatificazione, essendogli stato attribuito il miracolo della guarigione, scientificamente inspiegabile, di un bambino che sarebbe dovuto nascere con problemi fisici.

Il 25 dicembre 2014 nacque Amanda, inspiegabilmente viva e perfettamente formata.

Il 29 maggio 1920 ricevette l'ordinazione sacerdotale nella cattedrale di Brescia dal vescovo Giacinto Gaggia, il giorno successivo celebrò la sua prima messa nel Santuario di Santa Maria delle Grazie di Brescia, concludendo i suoi studi in quello stesso anno a Milano con il dottorato in diritto canonico.

Il 29 maggio 1920 ricevette l'ordinazione sacerdotale nella cattedrale di Brescia dal vescovo Giacinto Gaggia, il giorno successivo celebrò la sua prima messa nel Santuario di Santa Maria delle Grazie di Brescia, concludendo i suoi studi in quello stesso anno a Milano con il dottorato in diritto canonico.

Il 29 maggio 1920 ricevette l'ordinazione sacerdotale nella cattedrale di Brescia dal vescovo Giacinto Gaggia, il giorno successivo celebrò la sua prima messa nel Santuario di Santa Maria delle Grazie di Brescia, concludendo i suoi studi in quello stesso anno a Milano con il dottorato in diritto canonico.

Il 29 maggio 1920 ricevette l'ordinazione sacerdotale nella cattedrale di Brescia dal vescovo Giacinto Gaggia, il giorno successivo celebrò la sua prima messa nel Santuario di Santa Maria delle Grazie di Brescia, concludendo i suoi studi in quello stesso anno a Milano con il dottorato in diritto canonico.

Il 29 maggio 1920 ricevette l'ordinazione sacerdotale nella cattedrale di Brescia dal vescovo Giacinto Gaggia, il giorno successivo celebrò la sua prima messa nel Santuario di Santa Maria delle Grazie di Brescia, concludendo i suoi studi in quello stesso anno a Milano con il dottorato in diritto canonico.

Il Papa a giornalisti di askanews: Lottate per il posto di lavoro

Il Papa a giornalisti di askanews: Lottate per il posto di lavoro

Roma, 13 feb. (askanews) - A conclusione dell'udienza generale, Papa Francesco si è avvicinato a salutare la delegazione di askanews presente nell'aula Paolo VI. "So che rischiate il posto di lavoro. Prego per voi e accompagno questo momento. Lottate, lottate per conservare il posto di lavoro" ha detto Bergoglio, che poi si è fermato ad accarezzare i bambini della delegazione ammirando i loro disegni. "San Giuseppe lavoratore ci aiuti in questo momento. Vi [...]

Papa:responsabilità su mezzi distruzione

Papa:responsabilità su mezzi distruzione

(ANSA) – CITTA’ DEL VATICANO, 2 FEB – Ricordando, nell’udienza a una delegazione del Consiglio Nazionale del Principato di Monaco, il discorso di Paolo VI all’Onu e la sua frase “Il pericolo vero sta nell’uomo, padrone di sempre più potenti strumenti, atti alla rovina e alle più alte conquiste!”, papa Francesco ha affermato che “per ripensare il nostro destino comune e costruirlo, dobbiamo essere consapevoli della nostra responsabilità e [...]

Papa Francesco: «Meglio atei che cristiani che vanno in chiesa e odiano gli altri»

Papa Francesco: «Meglio atei che cristiani che vanno in chiesa e odiano gli altri»

Papa Francesco lancia un messaggio forte in questi giorni di festa: meglio atei che cristiani che odiano gli altri. «È uno scandalo quello di persone che vanno in chiesa, che stanno lì tutti i giorni e poi vivono odiando gli altri e parlando male della gente: meglio vivere come ateo anziché dare una contro-testimonianza dell'essere cristiani», ha dichiarato il pontefice nell'udienza generale nell'Aula Paolo VI in Vaticano. «Il cristiano - spiega il Papa - [...]

Papa Francesco: «Meglio atei che cristiani che vanno in chiesa e odiano gli altri»

Papa Francesco: «Meglio atei che cristiani che vanno in chiesa e odiano gli altri»

Papa Francesco lancia un messaggio forte in questi giorni di festa: meglio atei che cristiani che odiano gli altri. «È uno scandalo quello di persone che vanno in chiesa, che stanno lì tutti i giorni e poi vivono odiando gli altri e parlando male della gente: meglio vivere come ateo anziché dare una contro-testimonianza dell'essere cristiani», ha dichiarato il pontefice nell'udienza generale nell'Aula Paolo VI in Vaticano. «Il cristiano - spiega il Papa - [...]

Il M.A.R.I.C. all'udienza generale del Papa in Aula Paolo VI

Il M.A.R.I.C. all'udienza generale del Papa in Aula Paolo VI

Papa Francesco e il dono delle emozioni Oggi, mercoledì 19 dicembre, si è tenuta in Vaticano l'ultima udienza generale del 2018, in un'aula Paolo VI come sempre gremitissima. Tra le settemila anime accorse per vedere ed ascoltare il Santo Padre... c'eravamo anche noi del M.A.R.I.C.! Una delegazione del Movimento, insieme ad una rappresentante dell'associazione Illica, ha desiderato essere presente a questo appuntamento. Troppo preziose, troppo belle le parole [...]

Papa: compleanno di lavoro per Francesco

Papa: compleanno di lavoro per Francesco

(ANSA) – CITTA’ DEL VATICANO, 17 DIC – E’ stato un compleanno di lavoro per papa Francesco che oggi, nel giorno in cui festeggia gli 82 anni, ha avuto una normale agenda di incontri, anche importanti. Il Pontefice ha dato udienza alla direttrice generale dell’Unesco Audrey Azoulay, a mons. Francesco Follo, osservatore permanente della Santa Sede presso la stessa Unesco, all’ausiliare di Colombo mons. Jayakody Aratchige Don Anton Jayakody, a una [...]

Bambino sale sul palco. Il Papa: 'E' argentino, è indisciplinato'

Bambino sale sul palco. Il Papa: 'E' argentino, è indisciplinato'

Durante l’udienza generale in Sala Nervi, dal pubblico un bambino è salito sul palco per avvicinarsi al Papa. “Dammi un bacetto”, gli ha detto dapprima il Pontefice, abbracciandolo. Poi la mamma è salita per cercare di riprendere il piccolo, ma il Papa le ha detto di lasciarlo stare, tanto che il bimbo ha continuato a circolare liberamente sul palco dell’Aula Paolo VI, mentre l’udienza continuava. “E’ argentino, è indisciplinato”, ha detto [...]

Papa: ampliare spazi per le donne

Papa: ampliare spazi per le donne

(ANSA) – CITTA’ DEL VATICANO, 17 NOV – “Sono veramente lieto che il Premio per la ricerca e l’insegnamento della teologia sia attribuito a una donna, la Professoressa Marianne Schlosser”. Lo ha detto Papa Francesco nella cerimonia di conferimento del Premio Ratzinger. “E’ molto importante – ha sottolineato il pontefice – che venga riconosciuto sempre di più l’apporto femminile nel campo della ricerca teologica scientifica e [...]

FOTO: Giovanni Battista Montini

Giovanni_Battista_Enrico_Antonio_Maria_Montini

Giovanni_Battista_Enrico_Antonio_Maria_Montini

Paolo_VI

Paolo_VI

Papa_Paolo_VI

Papa_Paolo_VI

Giovanni_Battista_Montini

Giovanni_Battista_Montini

Facciata della casa dei Montini a Concesio, dove nacque Giovanni Battista

Facciata della casa dei Montini a Concesio, dove nacque Giovanni Battista

Facciata della casa dei Montini a Concesio, dove nacque Giovanni Battista

Facciata della casa dei Montini a Concesio, dove nacque Giovanni Battista

Facciata della casa dei Montini a Concesio, dove nacque Giovanni Battista

Facciata della casa dei Montini a Concesio, dove nacque Giovanni Battista

I nuovi santi Paolo VI° E Romero

I nuovi santi Paolo VI° E Romero

Ieri Papa Francesco ha celebrato la cerimonia per la canonizzazione di Papa Montini e Mons. Romero

Paolo VI e Romero sono santi, l'annuncio di Papa Francesco

Paolo VI e Romero sono santi, l'annuncio di Papa Francesco

Il Papa proclama santi Romero e Paolo VI, migliaia in Vaticano

Il Papa proclama santi Romero e Paolo VI, migliaia in Vaticano

Paolo VI, Oscar Romero, Francesco Spinelli, Vincenzo Romano, Maria Caterina Kasper, Nazaria Ignazia di Santa Teresa di Gesù e Nunzio Sulprizio “li iscriviamo nell’Albo dei Santi, stabilendo che in tutta la Chiesa siano devotamente onorati tra i Santi”. Lo ha detto Papa Francesco pronunciando la formula di canonizzazione. Tra i sette nuovi santi Paolo VI e l’arcivescovo Oscar Romero, ucciso in El Salvador nel 1980 dagli squadroni della morte. Attesi [...]

Santi Paolo VI e Romero, "oggi bisogno di gioia"

Santi Paolo VI e Romero, "oggi bisogno di gioia"

Stamattina c'è stata la canonizzazione delle due figure religiose.

Papa, Montini santo, lasciamo ricchezze

Papa, Montini santo, lasciamo ricchezze

(ANSA) – CITTA’ DEL VATICANO, 14 OTT – Paolo VI e mons. Oscar Romero sono santi. Papa Francesco oggi ha sancito la loro canonizzazione insieme a quella di Francesco Spinelli, Vincenzo Romano, Maria Caterina Kasper, Nazaria Ignazia di Santa Teresa di Gesù e Nunzio Sulprizio. Il pontefice, nell’omelia, ha invitato a liberarsi dalle ricchezze e dai poteri. “Senza un salto in avanti nell’amore la nostra vita e la nostra Chiesa si ammalano di [...]

Papa fa 7 nuovi santi, anche Paolo VI e arcivescovo Romero

Papa fa 7 nuovi santi, anche Paolo VI e arcivescovo Romero

Mattarella alla cerimonia, ieri Francesco da Benedetto XVI

Paolo VI, il Papa del dialogo, diventa santo

Paolo VI, il Papa del dialogo, diventa santo

Roma, (askanews) - Paolo VI presto sarà santo. Passato alla storia della Chiesa come il Pontefice del Concilio Vaticano II, molto vicino al mondo del lavoro, papa Giovanni Battista Montini sarà canonizzato domenica 14 ottobre durante il Sinodo dei Vescovi sui giovani e la fede. Tema cui Montini tenne moltissimo, tanto da dedicare alle nuove generazioni uno dei messaggi con cui concluse il Concilio Vaticano II, immaginando così le Giornate della Gioventù che [...]

7 mila dell' Ass. di polizia dal Papa

7 mila dell' Ass. di polizia dal Papa

(ANSA) – ROMA, 29 SET – Si terrà questa mattina presso l’ Aula Paolo VI in Vaticano l’udienza di Sua Santità Papa Francesco dedicata al 50mo Anniversario della fondazione dell’Associazione Nazionale della Polizia di Stato. Saranno 7.000 i poliziotti, provenienti da tutta Italia, che accompagnati dalle famiglie, vi prenderanno parte per ricordare mezzo secolo di storia all’insegna dell’appartenenza e della tradizione. “50 anni di valori, impegno [...]

Papa: nel 2019 voglio visitare Giappone

Papa: nel 2019 voglio visitare Giappone

(ANSA) – CITTA’ DEL VATICANO, 12 SET – “Approfittando di questa visita, vorrei annunciarvi la mia volontà di visitare il Giappone l’anno prossimo. Speriamo di poterlo fare”. Lo ha detto papa Francesco parlando ‘a braccio’ al termine del suo discorso ai membri dell’Associazione “Tensho Kenoh Shisetsu Kenshoukai” provenienti dal Giappone, da lui ricevuti stamane prima dell’udienza generale nell’Auletta dell’Aula Paolo VI. “Portate al [...]

Estate Pontedilegno dedicata a Paolo VI

Estate Pontedilegno dedicata a Paolo VI

(ANSA) – MILANO, 26 LUG – Con un concerto d’organo di Marialuisa Veneziano nella chiesa della SS.Trinità di Ponte di Legno, si apre il 27 luglio la quarta edizione di “Una montagna di cultura…la cultura in montagna”, rassegna organizzata dall’ associazione Pontedilegno-MirellaCultura, quest’anno dedicata alla figura di Paolo VI, il Pontefice bresciano, a 40 anni dalla sua morte e alla vigilia della sua canonizzazione. Il concerto – in programma [...]

&id=HPN_Giovanni+Battista+Enrico+Antonio+Maria+Montini_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Beato{{}}Paolo{{}}VI" alt="" style="display:none;"/> ?>