Giulia Bongiorno

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Shakira
In rilievo

Shakira

Giulia Bongiorno

La scheda: Giulia Bongiorno

Giulia Bongiorno (Palermo, 22 marzo 1966) è un'avvocatessa e politica italiana, dal 1º giugno 2018 ministra per la pubblica amministrazione del Governo Conte.
Senatrice della Repubblica italiana dal 2018, è stata deputata dal 2006 al 2013.


Giulia Bongiorno:
Ministro per la pubblica amministrazione:
In carica:
Inizio mandato: 1º giugno 2018
Presidente: Giuseppe Conte
Predecessore: Marianna Madia
Senatore della Repubblica Italiana:
In carica:
Inizio mandato: 23 marzo 2018
Legislature: XVIII
Gruppo parlamentare: Lega-Salvini Premier
Circoscrizione: Sicilia
Deputato della Repubblica:
Durata mandato: 28 aprile 2006 – 14 marzo 2013
Legislature: XV, XVI
Gruppo parlamentare: XV: AN XVI: PdL (Da inizio legislatura al 30/07/2010) FLI (Dal 30/07/2010 a fine legislatura)
Circoscrizione: Lazio 1
Presidente della 2ª Commissione (Giustizia) della Camera dei Deputati:
Durata mandato: 12 maggio 2008 – 14 marzo 2013
Presidente: Gianfranco Fini
Predecessore: Pino Pisicchio
Successore: Donatella Ferranti
Dati generali:
Partito politico: Lega (Dal 2018) In precedenza: AN (2006-2009) PdL (2009-2010) FLI (2010-2013) Indipendente (2013-2018)
Titolo di studio: Laurea in Giurisprudenza
Università: Università degli Studi di Palermo
Professione: Avvocato penalista

deleted

deleted

deleted

deleted

EVENTI: Giulia Bongiorno

Nel 2011 diviene Portavoce di FLI.

Nel 2010, ha assunto la difesa in appello dei manager Google, dopo che il Tribunale di Milano li aveva condannati ritenendoli responsabili del reato di illecito trattamento dei dati personali e, in particolare, per aver permesso che un video diffamatorio fosse caricato sulla piattaforma Google Video.

Nel 2010 segue Gianfranco Fini e aderisce a Futuro e Libertà per l'Italia.

Nel 2004 la Cassazione confermò la sentenza di appello precisando che: “i giudici dei due gradi di merito sono pervenuti a soluzioni diverse, non rientra tra i compiti della Corte di Cassazione, come già reiteratamente precisato, operare una scelta tra le stesse perché tale valutazione richiede l’espletamento di attività non consentite in sede di legittimità, in presenza dell’intervenuta prescrizione, poi, questa Corte ha dovuto limitare le sue valutazioni a verificare se le prove acquisite presentino una evidenza tale da conclamare la manifesta illogicità della motivazione della sentenza in ordine all’insussistenza del fatto o all’estraneità allo stesso da parte dell’imputato”.

Nel 2016, ha difeso dodici atleti della Federazione Italiana di Atletica Leggera, accusati dall'Ufficio di Procura Antidoping.

Nel 2008 ha assunto la difesa dell'allora studente universitario Raffaele Sollecito, uno degli indagati per l'omicidio di Meredith Kercher, noto come delitto di Perugia dove l'imputato è stato condannato a 25 anni di reclusione in primo grado, poi assolto per non aver commesso il fatto il 3 ottobre 2011 in secondo grado.

Nel giugno del 2007 si è occupata della pratica di separazione del leader di An Gianfranco Fini dalla moglie Daniela Di Sotto.

Il 18 gennaio 2018 viene annunciata la sua candidatura al senato alle elezioni politiche con la Lega come indipendente.

Il 31 maggio 2018 viene indicata come ministro per la Pubblica Amministrazione nel nascente Governo Conte, ed entra in carica il 1º giugno.

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

&id=HPN_Giulia+Bongiorno_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Giulia{{}}Bongiorno" alt="" style="display:none;"/> ?>