Giuseppe Cavallera

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Guendalina Tavassi
In rilievo

Guendalina Tavassi

La scheda: Giuseppe Cavallera

Giuseppe Cavallera (Villar San Costanzo, 2 gennaio 1873 – Roma, 15 agosto 1952) è stato un politico italiano.
Aveva aderito giovanissimo alle idee socialiste.
Nel 1895, lasciò Torino per la Sardegna, allora ancor priva di qualsiasi organizzazione o struttura socialista. L’ occasione gli venne offerta dalla Borsa di Studio che vinse presso la facoltà di medicina dell’Università di Cagliari. Pertanto si trasferì in Sardegna, dove si laureò nel 1896.
In meno di un anno, in gran parte per la sua azione, nell'isola erano sorti 10 circoli socialisti.
Svolse la sua attività sociale e politico-sindacale soprattutto a Carloforte, a partire dal 1897 dove organizzò la Lega dei Battellieri e portò le idee del socialismo. In seguito fu attivo propagandista del socialismo e dell'organizzazione sindacale tra i minatori del bacino minerario del Sulcis-Inglesiente-Guspinese, dove ebbe un ruolo determinante nell’organizzare le Leghe dei minatori, associazioni operaie che fondevano gli obiettivi politici dei circoli socialisti con quelli sindacali.
Arrestato nel 1900 per gli scioperi verificatosi a Carloforte tra il 1897 e il 1899, venne condannato dal tribunale di Cagliari a sette mesi di carcere.
Nel 1904 fu eletto segretario della Federazione Regionale dei minatori sardi.
Nel 1906 viene eletto sindaco di Carloforte, nel 1913 deputato, e, nel 1948 dopo la proclamazione della Repubblica,senatore.
Sposatosi con una ragazza di Carloforte di nome Anna Vassallo, ebbe sei figli.
A lui è dedicato a Carloforte il Cineteatro Giuseppe Cavallera costruito dai battellieri a memoria del lungo cammino di riscatto del proletariato.


sen. Giuseppe Cavallera:
Parlamento italiano Senato della Repubblica
Parlamento italiano Senato della Repubblica
Luogo nascita: Villar San Costanzo
Data nascita: 2 gennaio 1873
Luogo morte: Roma
Data morte: 15 agosto 1952
Professione: Medico
Legislatura: I
Gruppo: Partito Socialista Italiano
Regione: Sardegna
Pagina istituzionale

Cecilia Rodriguez, la frecciata di Alessandro Cecchi Paone: «Ecco perché non è famosa come Belen»

Cecilia Rodriguez, la frecciata di Alessandro Cecchi Paone: «Ecco perché non è famosa come Belen»

Cecilia Rodriguez, arriva la frecciatina di Alessandro Cecchi Paone: «Ecco perché non è famosa come Belen». Il giornalista, incalzato dai lettori del settimanale Nuovo - dove tiene una rubrica televisiva - ha parlato del "clan Rodriguez". Commentanto le differenze tra Belen e la sorellina Cecilia. Ecco le sue parole: «Anche io trovo Cecilia bella e simpatica abbastanza da far dimenticare che è comparsa in televisione solo perché è la sorella di Belen. [...]

Cecilia Rodriguez, la frecciata di Alessandro Cecchi Paone: «Ecco perché non è famosa come Belen»

Cecilia Rodriguez, la frecciata di Alessandro Cecchi Paone: «Ecco perché non è famosa come Belen»

Cecilia Rodriguez, arriva la frecciatina di Alessandro Cecchi Paone: «Ecco perché non è famosa come Belen». Il giornalista, incalzato dai lettori del settimanale Nuovo - dove tiene una rubrica televisiva - ha parlato del "clan Rodriguez". Commentanto le differenze tra Belen e la sorellina Cecilia. Ecco le sue parole: «Anche io trovo Cecilia bella e simpatica abbastanza da far dimenticare che è comparsa in televisione solo perché è la sorella di Belen. [...]

EVENTI: Giuseppe Cavallera

Nel 1895, lasciò Torino per la Sardegna, allora ancor priva di qualsiasi organizzazione o struttura socialista.

Nel 1906 viene eletto sindaco di Carloforte, nel 1913 deputato, e, nel 1948 dopo la proclamazione della Repubblica,senatore.

Nel 1904 fu eletto segretario della Federazione Regionale dei minatori sardi.

Cecilia Rodriguez, la frecciata di Alessandro Cecchi Paone: «Ecco perché non è famosa come Belen»

Cecilia Rodriguez, la frecciata di Alessandro Cecchi Paone: «Ecco perché non è famosa come Belen»

Cecilia Rodriguez, arriva la frecciatina di Alessandro Cecchi Paone: «Ecco perché non è famosa come Belen». Il giornalista, incalzato dai lettori del settimanale Nuovo - dove tiene una rubrica televisiva - ha parlato del "clan Rodriguez". Commentanto le differenze tra Belen e la sorellina Cecilia. Ecco le sue parole: «Anche io trovo Cecilia bella e simpatica abbastanza da far dimenticare che è comparsa in televisione solo perché è la sorella di Belen. [...]

Alessandro Cecchi Paone ecco perchè Cecilia Rodriguez è meno famosa di Belen

Alessandro Cecchi Paone ecco perchè Cecilia Rodriguez è meno famosa di Belen

Alessandro Cecchi Paone sul settimanale "Nuovo" ha una rubrica televisiva ha parlato della “Famiglia Rodriguez". Commentando le differenze tra Belen e la sorella Cecilia: «Anche io trovo Cecilia bella e simpatica abbastanza da far dimenticare che è comparsa in televisione solo perché è la sorella di Belen. Detto questo, per restare sulla cresta dell’onda bisogna diventare e rimanere un personaggio. Nel bene e nel male Belen che tra le due resta la più [...]

Alessandro Cecchi Paone contro Cecilia Rodriguez non sarà mai come Belen

Alessandro Cecchi Paone contro Cecilia Rodriguez non sarà mai come Belen

Il giornalista Alessandro Cecchi Paone è contro Cecilia Rodriguez e sul settimanale "Nuovo" tiene una rubrica televisiva ha parlato della “Famiglia Rodriguez". Commentando le differenze tra Belen e la sorellina Cecilia: «Anche io trovo Cecilia bella e simpatica abbastanza da far dimenticare che è comparsa in televisione solo perché è la sorella di Belen. Detto questo, per restare sulla cresta dell’onda bisogna diventare e rimanere un personaggio. Nel bene [...]

Alessandro Cecchi Paone ecco perchè Cecilia Rodriguez non lavora in tv

Alessandro Cecchi Paone ecco perchè Cecilia Rodriguez non lavora in tv

Il conduttore tv Alessandro Cecchi Paone che sul settimanale "Nuovo" tiene una rubrica televisiva ha parlato della “Famiglia Rodriguez". Commentando le differenze tra Belen e la sorellina Cecilia: «Anche io trovo Cecilia bella e simpatica abbastanza da far dimenticare che è comparsa in televisione solo perché è la sorella di Belen. Detto questo, per restare sulla cresta dell’onda bisogna diventare e rimanere un personaggio. Nel bene e nel male Belen che tra [...]

Alessandro Cecchi Paone frecciatina a Cecilia Rodriguez

Alessandro Cecchi Paone frecciatina a Cecilia Rodriguez

Alessandro Cecchi Paone tira una frecciatina a Cecilia Rodriguez. Il giornalista sul settimanale Nuovo tiene una rubrica televisiva ha parlato della “Famiglia Rodriguez". Commentando le differenze tra Belen e la sorellina Cecilia: «Anche io trovo Cecilia bella e simpatica abbastanza da far dimenticare che è comparsa in televisione solo perché è la sorella di Belen. Detto questo, per restare sulla cresta dell’onda bisogna diventare e rimanere un personaggio. [...]

Gerry Scotti spiega cosa c’è dietro l’edizione estiva di Caduta Libera

Gerry Scotti spiega cosa c’è dietro l’edizione estiva di Caduta Libera

Caduta Libera in onda per tutta l’estate: Gerry Scotti spiega perchè e fa una battuta Come si legge sulle pagine dell’ultimo numero del settimanale TelePiù, da vent’anni Gerry Scotti sostiene che la televisione in estate non debba chiudere per ferie, perchè è proprio quando la gente resta in città da sola che ha bisogno di compagnia. E con l’edizione di Caduta Libera in corso il conduttore è rimasto fedele proprio a quel suo pensiero. Sulle [...]

Gerry Scotti spiega cosa c’è dietro l’edizione estiva di Caduta Libera

Gerry Scotti spiega cosa c’è dietro l’edizione estiva di Caduta Libera

Caduta Libera in onda per tutta l’estate: Gerry Scotti spiega perchè e fa una battuta Come si legge sulle pagine dell’ultimo numero del settimanale TelePiù, da vent’anni Gerry Scotti sostiene che la televisione in estate non debba chiudere per ferie, perchè è proprio quando la gente resta in città da sola che ha bisogno di compagnia. E con l’edizione di Caduta Libera in corso il conduttore è rimasto fedele proprio a quel suo pensiero. Sulle [...]

14 luglio del 1948 - Settantuno anni fa l’attentato a Togliatti e l’Italia sull’orlo dell’insurrezione

14 luglio del 1948 - Settantuno anni fa l’attentato a Togliatti e l’Italia sull’orlo dell’insurrezione

    . . SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti . .   14 luglio del 1948 - Settantuno anni fa l’attentato a Togliatti e l’Italia sull’orlo dell’insurrezione Settantunesimo anniversario dell’attentato a Togliatti: 14 luglio 1948. E’ ancora il caso ricordare quel fatto perché non si smarrisca la memoria di uno degli snodi più importanti nella storia d’Italia del secondo dopoguerra. L’attentato al segretario del PCI, Palmiro [...]

La storia dimenticata della strage di Gruaro: 250 bambini usati come cavie per un vaccino voluto dal regime fascista. 28 morirono! Un'altra delle cose buone fatte da Mussolini che in pochi ricordano.

La storia dimenticata della strage di Gruaro: 250 bambini usati come cavie per un vaccino voluto dal regime fascista. 28 morirono! Un'altra delle cose buone fatte da Mussolini che in pochi ricordano.

      .     seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping     .   La storia dimenticata della strage di Gruaro: 250 bambini usati come cavie per un vaccino voluto dal regime fascista. 28 morirono! Un'altra delle cose buone fatte da Mussolini che in pochi ricordano. LA STORIA DIMENTICATA DELLA STRAGE DI GRUARO, QUANDO IL FASCISMO PROVÒ AD INSABBIARE LA MORTE DI 28 BAMBINI UTILIZZATI COME CAVIE Non avevano scelta. Non c'era alcuna possibilità di [...]

Morgan devo dire grazie a Vittorio Sgarbi

Morgan devo dire grazie a Vittorio Sgarbi

Morgan ringrazia Vittorio Sgarbi per il suo aiuto: «Ha colto il problema, creerò un luogo che si accenderà di musica». «Visto che il Governo con disprezzo tace sui disagi di nomi importanti dell'arte e del teatro, dice Sgarbi io mi sostituisco a queste istituzioni colpevolmente indifferenti. Rezza e Mastrella saranno ospitati a Urbino. E come Morgan che nei prossimi giorni si trasferirà a Palazzo Savorelli a Sutri, anche Rezza e Mastrella potranno continuare [...]

Morgan ringrazia Vittorio Sgarbi

Morgan ringrazia Vittorio Sgarbi

Dopo lo sfratto di Morgan dalla sua casa-museo di Monza per la quale Vittorio Sgarbi chiede al Governo di apporre un vincolo, tocca agli attori Antonio Rezza e Flavia Mastrella che dal 1985 gestivano un laboratorio teatrale nel palazzo dell'ex Divina Provvidenza a Nettuno, su cui pende adesso un'ordinanza di sgombero. Anche a loro Vittorio Sgarbi offre ospitalità. E intanto, Morgan ringrazia il critico per il suo aiuto: «Ha colto il problema, creerò un luogo che [...]

Morgan ringrazia Vittorio Sgarbi: «Ha colto il problema». E ora offre casa a altri artisti sfrattati

Morgan ringrazia Vittorio Sgarbi: «Ha colto il problema». E ora offre casa a altri artisti sfrattati

Non c'è pace per alcuni artisti e soprattutto non c'è casa. Dopo lo sfratto di Morgan dalla sua casa-museo di Monza per la quale Vittorio Sgarbi chiede al Governo di apporre un vincolo, tocca agli attori Antonio Rezza e Flavia Mastrella che dal 1985 gestivano un laboratorio teatrale nel palazzo dell'ex Divina Provvidenza a Nettuno, su cui pende adesso un'ordinanza di sgombero. Anche a loro Vittorio Sgarbi offre ospitalità. E intanto, Morgan ringrazia il critico [...]

Morgan ringrazia Vittorio Sgarbi: «Ha colto il problema». E ora offre casa a altri artisti sfrattati

Morgan ringrazia Vittorio Sgarbi: «Ha colto il problema». E ora offre casa a altri artisti sfrattati

Non c'è pace per alcuni artisti e soprattutto non c'è casa. Dopo lo sfratto di Morgan dalla sua casa-museo di Monza per la quale Vittorio Sgarbi chiede al Governo di apporre un vincolo, tocca agli attori Antonio Rezza e Flavia Mastrella che dal 1985 gestivano un laboratorio teatrale nel palazzo dell'ex Divina Provvidenza a Nettuno, su cui pende adesso un'ordinanza di sgombero. Anche a loro Vittorio Sgarbi offre ospitalità. E intanto, Morgan ringrazia il critico [...]

Leonardo Sciascia, uno che aveva capito tutto già 30 anni fa: "Quando tra gli imbecilli ed i furbi si stabilisce una alleanza, state bene attenti che il fascismo è alle porte"

Leonardo Sciascia, uno che aveva capito tutto già 30 anni fa: "Quando tra gli imbecilli ed i furbi si stabilisce una alleanza, state bene attenti che il fascismo è alle porte"

    . SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti . .   Leonardo Sciascia, uno che aveva capito tutto già 30 anni fa: "Quando tra gli imbecilli ed i furbi si stabilisce una alleanza, state bene attenti che il fascismo è alle porte" Diceva Leonardo Sciascia: "Il più grande difetto della società italiana è quello di essere senza memoria..." Ma soprattutto diceva: "Credo che se sono diventato un certo tipo di scrittore, lo devo alla passione [...]

Cecchi Paone: «La metà delle calciatrici della Nazionale è lesbica». E' bufera sul web

Cecchi Paone: «La metà delle calciatrici della Nazionale è lesbica». E' bufera sul web

La Nazionale femminile fa gol contro i pregiudizi di chi diceva che «il calcio non è una cosa per donne», ma non contro certi stereotipi davvero duri a morire. Non è un caso se il giornalista Alessandro Cecchi Paone, tra i primi sostenitori delle ragazze mondiali, sia scivolato su un intervento che poteva tranquillamente risparmiarsi. Intervenuto a La zanzara su Radio 24, rivendica ciò che predica da anni. «Ora – dice Cecchi Paone – tutti zitti a [...]

Cecchi Paone: «La metà delle calciatrici della Nazionale è lesbica». E' bufera sul web

Cecchi Paone: «La metà delle calciatrici della Nazionale è lesbica». E' bufera sul web

La Nazionale femminile fa gol contro i pregiudizi di chi diceva che «il calcio non è una cosa per donne», ma non contro certi stereotipi davvero duri a morire. Non è un caso se il giornalista Alessandro Cecchi Paone, tra i primi sostenitori delle ragazze mondiali, sia scivolato su un intervento che poteva tranquillamente risparmiarsi. Intervenuto a La zanzara su Radio 24, rivendica ciò che predica da anni. «Ora – dice Cecchi Paone – tutti zitti a [...]

Giacomo Matteotti ammazzato dai Fascisti il 10 giugno del 1924 – La storia di chi pagò a caro prezzo la lotta per la libertà

Giacomo Matteotti ammazzato dai Fascisti il 10 giugno del 1924 – La storia di chi pagò a caro prezzo la lotta per la libertà

    . SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti . .     Esiste una famosa canzone popolare che iniziò a dilagare dopo il rapimento e l’uccisione di Giacomo Matteotti. Da sempre contro il fascismo e le sue nefandezze, l’uomo pagherà cara la sua lotta per la verità. Or, se a ascoltar mi state, canto il delitto di quei galeotti che con gran rabbia vollero trucidare il deputato Giacomo Matteotti. Erano tanti: Viola Rossi e Dumin, il capo [...]

Togliatti, Basso e Nenni: anche loro erano degli inconfessabili sovranisti

Fonte: Il Fatto Quotidiano Società | 4 Giugno 2019  Diego Fusaro  La categoria di sovranismo viene liberamente impiegata dai pretoriani del pensiero unico politicamente corretto ed eticamente corrotto per dissociare democrazia e sovranità e, insieme, per associare sovranità e dittatura. Eppure la sovranità, nel dopoguerra, era intesa come base del socialismo e della democrazia. In modo opposto, la rimozione della sovranità era assunta come base della [...]

&id=HPN_Giuseppe+Cavallera_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Giuseppe{{}}Cavallera" alt="" style="display:none;"/> ?>