Gli antichi greci accusati di sacrilegio

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Christina (given name)
In rilievo

Christina (given name)

In questa categoria: Alcibiade

Alcibiade, figlio di Clinia del demo di Scambonide (AFI: /alʧiˈbiade/, in greco antico: Ἀλκιβιάδης, Alkibiádēs, Atene, 450 a.C. – Frigia, 404 a.C.), è stato un militare e politico ateniese. Oratore e statista di altissimo livello, f...

Assioco (fratello di Clinia)

Assioco, figlio di Alcibiade II (in greco antico: Ἀξίοχος, Axíochos, V secolo a.C. – V secolo a.C.), è stato un politico ateniese appartenente alla famiglia degli Alcmeonidi, zio del famoso generale Alcibiade (II), che accompagnò nel cor...

Eschilo

«Zeus ha posto questo come legge possente: solo chi soffre impara.»
Eschilo, figlio di Euforione del demo di Eleusi (in greco antico: Αἰσχύλος, Aischýlos, Eleusi, 525 a.C. – Gela, 456 a.C.), è stato un drammaturgo greco antico. Vien...

SOCRATE NON HA PAURA DELLA MORTE

SOCRATE NON HA PAURA DELLA MORTETratto dall'opera Fedone, di Platone. Socrate, sulla constatazione che «Tutti...considerano la morte fra i grandi mali», illustra a Simmia e Cebete perché lui ha una diversa idea al riguardo:« Dunque che altro pensiamo che sia la morte se non una separazione dell'anima dal corpo ? E che il morire sia questo, da un lato un separarsi dal corpo dell'anima, per starsene il corpo da sé, dall'altro un distaccarsi dell'anima dal corpo [...]

I tre setacci di Socrate.

I tre setacci di Socrate Un giorno Socrate fu avvicinato da un uomo in piena agitazione che gli disse: «Ascolta Socrate, ti devo raccontare qualcosa d'importante sul tuo amico.»  «Aspetta un attimo», lo interruppe il saggio, «hai fatto passare ciò che mi vuoi raccontare attraverso i tre setacci?»  «Tre setacci?», chiese l'altro meravigliato.  «Sì, mio caro, vediamo se ciò che mi vuoi raccontare passa attraverso i tre setacci. Il primo setaccio è [...]

Socrate e l'anima

Video di un vecchio film su Socrate e l'immortalità dell'anima  

Eschilo, Supplici -traduzione in endecasillabi e settenari di Elio Distefano

Sereni i precordi e benigno l’occhio volgi a noi, Sire, dei supplici nume, che dalle nilotiche arene sottili salpammo, infelice stuolo, fuggendo la terra ch’al Siro è confine:                     non esilio di sangue lordo, nè giusto poliade decreto patimmo, ma sponte dall’empio connubio coi figli d’Egitto, consanguinee, fuggiamo,                                         e il padre che la sedizion [...]

IL MIO PLATONE

IL MIO PLATONE

  PLATONE   VITA Platone nasce ad Atene nel 427 a.C. In quel periodo la città era dilaniata dalla guerra contro Sparta e dalle incessanti lotte interne tra forze democratiche, aristocratiche e oligarchiche. Di famiglia aristocratica, Platone si interessa inizialmente soprattutto alla politica. L'incontro con Socrate, nel 408, segna una svolta nella sua vita. Platone diviene suo allievo e lo frequenta assiduamente fino al 399, anno del processo e della condanna a [...]

Alle radici del relativismo

Il termine apollineo-dionisiaco fu introdotto nell'uso filosofico da Friedrich Nietzsche in "La nascita della tragedia" per indicare la componente serena, armonica, luminosa dello spirito greco espressa esemplarmente dalla figura del dio Apollo, in opposizione alla componente passionale, dolorosa, oscura espressa esemplarmente dalla figura del dio Dioniso. Ma è da Schopenhauer, di cui Nietzsche è stato profondamente influenzato al punto da dedicargli una [...]

¸¸.?*´´¯`*?.¸¸ SPOSATI ***SOCRATE*** ¸¸.?*´´¯`*?.¸¸

¸¸.?*´´¯`*?.¸¸ SPOSATI ***SOCRATE*** ¸¸.?*´´¯`*?.¸¸

                                 Spòsati:     se trovi una buona moglie sarai felice,     se ne trovi una cattiva,     diventerai filosofo.     ***SOCRATE***                                                                                               

Ode al Socrate (pubblico rompicoglioni) della mia città.

Ci sono poi tante vite mediocri... agiate, pasciute della sicurezza di molte piccole soddisfazioni. Di quelle vite che sono valse la pena di essere vissute, magari per un pugno di momenti speciali: quelli che per te sono i momenti speciali, sono gli stessi momenti di migliaia di persone, gli stessi che hanno suscitato  quel sentimento di esclusiva specialità; ma forse è proprio questa la ragione per cui danno questo senso di sicurezza: sono già stati provati [...]

Tomaso Greco, La barba di Socrate

[ Sapere di non sapere. O so qualcosa a proposito del non sapere niente e mi contraddisco, oppure non so proprio niente e vado per tautologie. Nietzsche non l’ha mai sopportato, e infatti odiava Socrate. Io, più modestamente, mi sento antropologicamente tautologico, ma eticamente contraddittorio.L’umano tautologico non produce niente (come potrebbe?), ma definisce, giudica, fa di sè stesso un contenitore riempibile, che non aggiunge nulla al mondo, nè lo [...]

Socrate, il primo coach.

di Alessandro Pannitti  Si potrebbe azzardare a definire Socrate come il primo coach della storia? Dal testo seguente tratto dal “Teeteto” di Platone sembrerebbe proprio di sì. E’ in questo celebre dialogo che Socrate spiega l’arte della maieutica: “La mia arte di levatrice poi, in tutto il resto è uguale a quella delle ostetriche, ma se ne differenzia in questo, che agisce sugli uomini e non sulle donne, e assiste le loro anime, quando partoriscono, e [...]

Il nuovo Socrate o da intervento d'un esorcista

  da http://www.pieroricca.org/2008/05/29/il-nuovo-socrate/ A parte la solita nevrastenia,l'ultima parte è da richiesta disperata dell'intervento d'un esorcista. Il mio commento Altra testimonianza spettacolare di come sia un uomo legato a filo diretto col potere,lo scaricano per le sue nevrastenie insostenibili,ma cercherà sempre di aggrapparsi al treno del potere che conta,la reazione finale è da camicia di forza,riuscirà a sostenere la parte negli anni a [...]

SOCRATE

SOCRATE (470-399 a.C.)   Socrate nacque ad Atene dallo scultore Sofronisco e dalla levatrice Fenarete. Da giovane si distinse nella campagna di Potidea del 432, dove salvò Alcibiade durante una ritirata (non menzionò l'accaduto per il timore di privarlo di una medaglia) e fu per breve tempo membro della bulé (il senato della città). Nel 399 venne accusato dai concittadini di empietà, ossia di non credere agli dei e di contribuire con il suo esempio a [...]

Socrate

PLATONE: L'Apologia di SOCRATE INDICE Parte Prima : LA DIFESA DI SOCRATE I - UFFICIO DELL’ORATORE È DIRE LA VERITÀ II - DUE SPECIE DI ACCUSATORI: GLI ANTICHI E I RECENTI. III - SOCRATE NON SI È MAI OCCUPATO DI RICERCHE NATURALISTICHE IV - SOCRATE NON CONOSCE, COME I SOFISTI, L’ARTE DI EDUCARE GLI UOMINI V- LA SAPIENZA DI SOCRATE RIVELATA DALL’ORACOLO DI DELFO VI - COME SONO SORTE LE CALUNNIE. VII- SOCRATE INDAGA PRESSO I POETI IL SENSO DELL’ORACOLO VIII [...]

Socrate

Socrate

  SOCRATE   )-  Atene 469 - 399 a.C.  -(     Introduzione storica Figlio dello scultore Sofronisco e della levatrice Fenarete, Socrate ricevette l’educazione tipica dei ceti agiati ateniesi, pur non essendo propriamente un aristocratico: studiò letteratura, musica e ginnastica. Approfondì in seguito le discipline della retorica e della dialettica, che i sofisti insegnavano a pagamento ai giovani aristocratici; si interessò inoltre alla speculazione [...]

DAL MIO FILOSOFO PREFERITO (insieme a Socrate)

Bisogna avere il caos dentro di sè per generare una stella danzante. F.Nietzsche.

&id=HPN_Gli+antichi+greci+accusati+di+sacrilegio_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Category:Ancient{{}}Greeks{{}}accused{{}}of{{}}sacrilege" alt="" style="display:none;"/> ?>