Goddard Space Flight Center

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Summer
In rilievo

Summer

Goddard Space Flight Center

La scheda: Goddard Space Flight Center

Coordinate: 38°59′49″N 76°50′54″W / 38.996944°N 76.848333°W38.996944, -76.848333
Il Goddard Space Flight Center della NASA è uno dei maggiori laboratori che riguardano le scienze dello spazio. È situato a Greenbelt, nel Maryland (Stati Uniti). Il centro è stato dedicato a Robert Goddard, padre della propulsione dei moderni razzi, ed è stato inaugurato il 1º maggio del 1959.
Una delle strutture più importanti del Goddard Space Flight Center è il Wallops Flight Facility, un centro di ricerca aeronautica situato non nelle vicinanze del centro (è in Virginia) e antecedente al GSFC, dato che fu costituito nel 1945 dalla NASA. È uno dei centri principali della NASA per quanto riguarda gli studi dei programmi suborbitali.


Luglio 2017: secondo la Nasa il luglio più caldo dal 1880

Luglio 2017: secondo la Nasa il luglio più caldo dal 1880

Il Goddard Institute for Space Studies (Giss) della Nasa ha comunicato i dati preliminari sul clima ed è emerso che il luglio 2017 è stato di 0,83 gradi più caldo della media. Luglio 2017, il più caldo dal 1880 A livello globale il luglio 2017 passerà alla storia come quello più caldo degli ultimi 137 anni secondo le prime elaborazioni delle rilevazioni registrate da 6.300 stazioni meteorologiche, oltre che delle informazioni relative alla temperatura [...]

Mondi oceanici nel mirino del Webb

Due corpi celesti classificati come ‘mondi oceanici’, caratterizzati da un dinamismo geologico che li ha posti al centro dell’attenzione degli studiosi e li ha resi un obiettivo di grande rilievo per la futura missione del ‘successore’ di Hubble, il James Webb Space Telescope (JWST). I due mondi in questione sono Europa, luna di Giove, ed Encelado, che fa parte della grande ‘famiglia’ dei satelliti naturali di Saturno. Ambedue gli oggetti celesti [...]

Troppo debole per la vita

Proxima b ha un’atmosfera troppo debole per poter ospitare la vita. Questo è il risultato di uno studio condotto dalla NASA e pubblicato su Astrophysical Journal Letters. Situato a soli 4,2 anni luce dalla terra, Proxima b orbita attorno alla stella nana rossa Proxima Centauri, nella fascia abitabile. Dato che non è stato possibile osservare il pianeta durante il transito davanti alla sua stella, gli scienziati del Goddard Space Flight Center hanno utilizzato [...]

Un book per Phobos il ‘velocista’

E’ una delle lune più piccole nel Sistema Solare, il suo 'volto' è profondamente segnato da crateri da impatto e compie il suo 'girotondo' intorno al proprio pianeta di riferimento più velocemente della rotazione di quest'ultimo. E’ questo l'identikit di Phobos, il maggiore dei due satelliti naturali di Marte, protagonista di un recente servizio fotografico realizzato da Hubble. Lo storico telescopio NASA-ESA, infatti, mentre era impegnato ad immortalare il [...]

NICER, al via la caccia alle pulsar

La missione pensata per studiare alcuni tra gli oggetti più affascinanti del cosmo ha finalmente inaugurato le operazioni scientifiche. Si tratta di NICER, attesissimo carico partito lo scorso 5 giugno a bordo della capsula Dragon alla volta della Stazione Spaziale Internazionale con l’obiettivo di studiare le misteriose stelle di neutroni. Ora la NASA annuncia l’avvio della fase scientifica vera e propria, dopo l’estrazione dell’esperimento dalla [...]

NICER, al via la caccia alle pulsar

La missione pensata per studiare alcuni tra gli oggetti più affascinanti del cosmo ha finalmente inaugurato le operazioni scientifiche. Si tratta di NICER, attesissimo carico partito lo scorso 5 giugno a bordo della capsula Dragon alla volta della Stazione Spaziale Internazionale con l’obiettivo di studiare le misteriose stelle di neutroni. Ora la NASA annuncia l’avvio della fase scientifica vera e propria, dopo l’estrazione dell’esperimento dalla [...]

Cittadini scienziati a caccia di nane brune

Terapista di giorno, scienziata la sera. Rosa Castro, appassionata di astronomia, presta il suo tempo libero alla scienza. Ha deciso di prender parte a uno dei progetti della NASA per i cittadini scienziati, Backyard Worlds: Planet 9. È così che, insieme ad altri tre scienziati non professionisti, riesce a scoprire un corpo celeste a metà strada tra un pianeta e una stella: una nana bruna. Battezzata WISEA J110125.95+540052.8, si tratta di una stella mancata. [...]

Bagliori di cristallo

Una Terra ‘scintillante’. Così appare il nostro pianeta attraverso gli ‘occhi’ di EPIC (Earth Polychromatic Imaging Camera) a bordo del satellite DSCOVR (Deep Space Climate Observatory) lanciato in orbita nel 2015, che, nel corso di un anno, ha 'immortalato' centinaia di lampi di luce che apparivano sugli oceani. Simili bagliori avevano già catturato l’attenzione dell’astronomo Carl Sagan nel 1993 che, analizzando le immagini della sonda spaziale [...]

Esopianeta dal cielo acquoso

Acqua e nubi circondano un lontano pianeta dalle dimensioni simili a Nettuno. È l’ultima scoperta pubblicata oggi su Science da un team internazionale di astronomi, che ha individuato l’atmosfera primordiale di un esopianeta in orbita attorno a una stella a 430 anni luce da noi. Nonostante negli ultimi anni siano stati scoperti migliaia di pianeti extrasolari, si sa ancora pochissimo sulla natura delle loro atmosfere – specialmente per quelli più piccoli di [...]

Un'onda di gas per Perseo

Onde a tutto gas nell’occhio di Chandra. Puntando i suoi occhi elettronici verso il vicino cluster di galassie Perseo - l’oggetto più brillante del cielo ad oggi conosciuto - l’osservatorio a raggi X targato NASA ha scoperto dell’esistenza di un’onda bollente, grande circa il doppio della Via Lattea.Questo flusso di gas caldissimo che muove dalla periferia della formazione in direzione del centro, estendendosi per un’area ampia 200.000 anni luce, [...]

Tempeste di raggi gamma

Un migliaio di volte al giorno i cieli terrestri sono scossi da lampi invisibili all’occhio umano. Durano meno di un millisecondo e sprigionano un’energia decine di milioni di volte superiore a quella della luce visibile. Sono tra i fenomeni naturali più energetici del nostro Pianeta. Si tratta dei flash di raggi gamma terrestri (TGFs). Per la prima volta gli scienziati della NASA hanno analizzato, in uno studio pubblicato sul Journal of Geophysical Research: [...]

Early Results from the Juno Mission at Jupiter

La sede dell’Agenzia Spaziale Italiana (Via del Politecnico snc – Roma Tor Vergata) ospiterà il 3 maggio 2017, alle ore 15:30, l’evento “Early Results from the Juno Mission at Jupiter”, atteso seminario che avrà come interlocutori S.J. Bolton del Southwest Research Institute e J.E.P. Connerney del NASA Goddard Space Flight Center. Verranno presentati i risultati preliminari delle misurazioni effettuate da Juno, missione NASA lanciata nel 2011 e arrivata [...]

Ossigeno a tutta energia

Una coppia di detective spaziali NASA, impegnata nello studio delle particelle ad alta energia, intrappolate sopra le nostre teste dal campo magnetico, è al lavoro per far luce sullo strano caso dell’aumento della velocità dell’ossigeno in un ambiente dinamico e ricco di mistero. Si tratta delle sonde gemelle Van Allen - note anche come Radiation Belt Storm Probes (RBSP) - “vedette” in orbita attorno alla Terra, che, durante l’osservazione delle [...]

Pioggia sotto controllo con GPM

Fornire osservazioni di ultima generazione su piogge ed altri fenomeni atmosferici, migliorare la conoscenza del ciclo dell’acqua, perfezionare le previsioni di eventi meteorologici estremi e monitorare le risorse idriche, anche in relazione alle attività agricole: sono queste le principali applicazioni della missione GPM (Global Precipitation Measurement), nata dalla collaborazione tra la NASA e la JAXA (Japan Aerospace Exploration Agency). La missione ha preso [...]

Lo sguardo di ICESat-2 sui ghiacci

Indagine accurata della copertura glaciale delle aree polari della Terra e misurazione del suo spessore: sono questi i compiti su cui si dovrà concentrare ICESat-2, nuovo progetto satellitare NASA in ambito Osservazione della Terra, il cui lancio è programmato per il prossimo anno. Non si tratta della prima missione dedicata specificamente al monitoraggio del ghiaccio, ma rispetto a quelle precedenti - come la prima ICESat, in orbita dal 2003 al 2009 - il nuovo [...]

Lo sguardo di ICESat-2 sui ghiacci

Indagine accurata della copertura glaciale delle aree polari della Terra e misurazione del suo spessore: sono questi i compiti su cui si dovrà concentrare ICESat-2, nuovo progetto satellitare NASA in ambito Osservazione della Terra, il cui lancio è programmato per il prossimo anno. Non si tratta della prima missione dedicata specificamente al monitoraggio del ghiaccio, ma rispetto a quelle precedenti - come la prima ICESat, in orbita dal 2003 al 2009 - il nuovo [...]

Clima spaziale

In vista dei futuri viaggi nello spazio, dagli asteroidi e spazi cislunari fino ad arrivare allo sbarco su Marte, la domanda è sempre la stessa: come ridurre il più possibile i rischi per gli astronauti? Le possibili insidie dei viaggi cosmici partono spesso dal vicino Sole, in continua evoluzione: talvolta la nostra stella erutta con esplosioni di luce, provoca tempeste solari o emette particelle ultra energetiche. Tutti insieme, questi eventi contribuiscono a [...]

SnowEX, ‘occhi’ puntati sulla neve

Indagine minuziosa della copertura nevosa e misurazione dell’ammontare d’acqua in essa contenuta: è questo il binomio al centro di SnowEX, progetto pluriennale di Osservazione della Terra che vede coinvolto un ‘esercito’ di circa 100 ricercatori di università e istituti di ricerca americani, europei e canadesi.Il progetto, cui prende parte anche l’ESA, è coordinato dalla NASA, che lo gestisce tramite il Goddard Space Flight Center, in collaborazione [...]

Processi chimici nel cuore di Cerere

Sulla superficie di Cerere, l’oggetto più grande tra quelli che popolano la fascia principale del Sistema Solare, sono state individuate per la prima volta in modo inequivocabile tracce di materiale organico, in gran parte costituito da composti alifatici. La scoperta è stata realizzata da un team di ricercatori coordinati da Maria Cristina De Sanctis dell’Istituto Nazionale di Astrofisica grazie alle osservazioni dello spettrometro italiano VIR a bordo della [...]

MMS, nuova rotta

Al via la seconda fase della Magnetospheric Multiscale mission della NASA, conosciuta come MMS. Lo scorso 9 febbraio, la sonda ha iniziato un lungo viaggio per spostarsi in una nuova orbita, molto ellittica che raggiungerà nei prossimi tre mesi, continuando a tracciare le caratteristiche fondamentali dello spazio, per ottenere informazioni dettagliate sulle regioni che circondano il nostro pianeta e in particolare la sua magnetosfera. Lanciata nel marzo 2015, MMS [...]

&id=HPN_Goddard+Space+Flight+Center_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Goddard{{}}Space{{}}Flight{{}}Center" alt="" style="display:none;"/> ?>