Haiku

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Cristina Parodi
In rilievo

Cristina Parodi

La scheda: Haiku

Lo haiku (??? ) è un componimento poetico nato in Giappone nel XVII secolo. Generalmente è composto da tre versi per complessive diciassette more (e non sillabe, come comunemente creduto), secondo lo schema 5/7/5.
Inizialmente indicato con il termine hokku (??? lett. "strofa d'esordio"), deve il suo nome attuale allo scrittore giapponese Masaoka Shiki (1867-1902), il quale coniò il termine verso la fine del XIX secolo, quale forma contratta dell'espressione haikai no ku ???? (letteralmente, "verso di un poema a carattere scherzoso"). Il genere haiku, nonostante già noto e diffuso in Giappone, conobbe un fondamentale sviluppo tematico e formale nel periodo Edo (1603-1868), quando numerosi poeti tra cui Matsuo Bash?, Kobayashi Issa, Yosa Buson e, successivamente, lo stesso Masaoka Shiki utilizzarono prevalentemente questo genere letterario per descrivere la natura e gli accadimenti umani direttamente collegati ad essa.



Tra la fine dell'800 e i primi anni del ‘900, soprattutto per le vicende belliche che riguardavano il Giappone (che sconfisse prima la Cina e poi la Russia), si diffuse anche in Italia un certo interesse per la cultura giapponese. Tuttavia, rispetto ad altri Paesi come la Francia e il mondo anglosassone, nella prima metà del Novecento l'Italia conterà un numero di saggi e traduzioni della poesia orientale abbastanza limitato. Uno dei primi lavori di traduzione compare nel 1915, “Note di Samisen”, una raccolta di poesie giapponesi ad opera di Mario Chini (1876-1959). Il libro di Chini presenta, probabilmente per la prima volta in Italia, la poesia tradizionale giapponese (tanka e haiku). Lo stesso Mario Chini scriverà componimenti di stile haiku (5-7-5) che saranno pubblicati postumi a Roma nel 1961, con il titolo di Attimi. Gli "attimi" riproducono nella struttura e nell'ispirazione gli haikai giapponesi e cinesi, composizioni dal ritmo serrato, di sole diciassette more .
Probabilmente uno dei primi incontri italiani con la poesia giapponese avvenne attraverso la rivista letteraria L'Eco della Cultura (fondata nel 1914) che riportò testi di poesia giapponese, a cura di Vincenzo Siniscalchi. Dal 1920 al 1921 l'Università di Napoli pubblicò una rivista, Sakura, sullo studio della cultura giapponese, con la collaborazione del letterato giapponese Harukichi Shimoi, che diverrà frequentatore e amico di Gabriele D'Annunzio. Nel 1921 sulla rivista La Ronda compare una critica sostanzialmente negativa sulla moda “Hai-kai” giapponese che si stava diffondendo in Francia e in Spagna, mentre negli anni successivi da molti futuristi sarà apprezzato lo stile veloce dello haiku.

Un testo del cantautore siciliano Franco Battiato si intitola per l'appunto Haiku, ultimo brano dell'album Caffè de la paix del 1993. Anche la cantante Anna Oxa nel suo CD Proxima, canta una canzone intitolata Haiku, pubblicata nel 2010.

HAIKU by me

HAIKU by me

Soave il riso petali di violetta sotto la neve

HAIKU

HAIKU

” Neve limpida Passerella di silenzio E di bellezza “ Maestro Yuko

Haiku

Haiku

Mi serve, sai? Deve zittire i rumori, lavare lo sporco,  sbiancare i colori, coprire i miei passi... ne ha di lavoro da fare. Devo solo aspettare.   In vani fiocchi rivestita di luce - cade la neve     Flip Grater - Oh my word

HAIKU

HAIKU

NUBI OMBROSE SPENGONO L'INVERNO IL PETTIROSSO TACE

Museo immaginario Pizzi Cannella a Udine

Museo immaginario Pizzi Cannella a Udine

(ANSA) – UDINE, 15 DIC – Gioielli e cattedrali immaginarie, abiti femminili sospesi nel vuoto, lampadari dei saloni da musica: sono alcuni soggetti delle 20 opere, tra cui 6 inedite, esposte nella mostra di Piero Pizzi Cannella, noto artista contemporaneo e tra i fondatori della nuova scuola romana, allestita nella stamperia d’arte Albicocco di Udine e aperta fino al 15 febbraio 2019. La vernice della personale “Arabi/Romani”, il cui suggestivo titolo [...]

Haiku

Lo sai che amo l'autunno, i suoi colori, i suoi suoni.  Le gazze cantano tranquille al riparo del grande gelso. Non è ancora tempo di addii.   Torna la nebbia - Invade campi spogli di grigio e bianco       Heinali- October  

Haiku sull'albero del prugno

Haiku sull'albero del prugno

Regia: Mujah Maraini-Melehi

HAIKU AL VENTO COME PETALI SPARSI

HAIKU - ESTATE

HAIKU - ESTATE

  ROSA E SPINE DONNA CIO' CHE SONO IO PIOGGIA D'ESTATE

HAIKU DI PRIMAVERA

HAIKU DI PRIMAVERA drizza le orecchieil gatto al primo cantodell'allodola  fra i rami spoglidel vecchio bagolaronidi di gazza  nel campo verdetre lepri marzoline -pazzi saltelli  con un frusciosi fanno lievi inchini -oh, le giunchiglie!  fine d'invernolo scricciolo saltellasul calicanto   una baruffadue merli sulla stradaper un lombrico  questa mattinale perle di rugiadasull'erba gatta  traffico intensouna gallina neraindifferente  una [...]

HAIKU PER LA NEVE

 HAIKU PER LA NEVE nel  vento del nordsi spiuma lento il cieloluce d'inverno  la vita passamentre non ci accorgiamodelle stagioni  luce d'invernofragili nelle ombrei nostri cuori  il sole grandedietro la nebbia freddae poi mattino  erba ghiacciatatimide margheriteancora chiuse  la pioggia freddanon smette di cantarela cinciallegra  sole d'invernoil mondo intero è un quadrodi Hokusai  sotto la pioggiala neve della notteritorna acqua  l'airone [...]

NUOVI HAIKU PER CAPODANNO

il pettirossosalta senza paurafine dell'anno  fine dell'annorimane il bianco-nevedell'orchiedea  un nuovo annogli auguri sulla portale vecchie scarpe  sul pino verdela brina del mattinoprimo dell'anno  alba d'invernofra le nuvole rosala luna bianca  il vento freddonel cuore dell'invernoi miei pensieri

BUON ANNO (Haiku)

 Chiari presagi nel fato che si muove buon anno nuovo@Silvia De Angelis 

HAIKU PER IL SOLSTIZIO D'INVERNO

 erba ghiacciatanella luce dell'alba -e sorge il sole  città di nottela strada trafficatala luna piena  apro la finestrasolola luce della luna  grigiore d'albail vento freddo spazzanuvole e foglie  rami di ghiaccioanche per la ghiandaiaviene l'inverno  

HAIKU

sul bianco manto si riflette il silenzio del freddo inverno sorge la luna tra i rami nudi e torti fredda è la luce raccolgo fiori bianchi come ricordi d'anniversario aculei d'istrice segnano il mio sentiero nel bosco fitto un sogno sorge cullandomi sereno nel mio autunno verde è la luce che accarezza i miei sogni bosco d'estate il silenzio (-1) avvolge la montagna lontana è la città (+1) si disperde (-1) l'eco delle campane nel vento d'estate (+1) silenti carpe [...]

ATTIMI - RACCOLTA DI HAIKU E TANKA

HAIKU TANKA

HAIKU

Ridon le foglie dei colori del sole freddo nel cuore the colours of autumn - gymnopedie no.1 -Erik Satie https://youtu.be/atejQh9cXWI E' cosi dolce perdersi....tra queste note...  cullano i pensieri e li tengono stretti al caldo... lontano dal freddo...

ALTRI HAIKU PER LA LUNA D'AUTUNNO

 fumo di legnae nebbia della serasi alzano insieme  nel mulinellosegue le foglie il gattocon le vibrisse  buia la nottecorrono con i lupile principesse  piccole lucimostrate voi la stradaper il ritorno  luna d'autunnonon servono parolebasta vederla  la luna rossasul picco di smeraldoè avvelenata *dedicato a Robert Van Gulik e al suo Poeti e Assassini  ho tra le labbraun dolce della lunae il tuo respiro  fammi assaggiareil dolce della lunasulla tua [...]

HAIKU D'AUTUNNO

il cielo azzurroso che in un'altra terraho camminato  la foglia seccacade di ramo in ramofino alla terra  respiroil silenziodella notte  l'autunno ricamapassi di lepre nel boscoe ricci di castagna  nottesotto al lampionel'erbabiancacome vetro  il cielo azzurroscricchiolano le fogliesotto le scarpe  aria d'autunnola voglia di castagnedentro al cartoccio  cielo d'autunnola nuvola di storniche copre il sole  mare d'autunnosi bagnano le nuvoledentro il [...]

HAIKU PER LA FESTA DELLA LUNA

nel crisantemoriposano le nottidi luna piena  il cielo d'autunnoha racchiusole voci degli uccellinelle sue manid'azzurro  calato il solerintocca la campanala luna aspetta  all'orizzonteondate di collineverso il tramonto  senza più cartasu un petalo di lotoho scritto versi(*dedicato a Sei Shōnagon)  è freddo il ventoun volo di colombiricama il cielo  ancora buiosi allungano le nottiaspetto l'alba  mentre scrivevoil tè si è raffreddatoalba [...]

&id=HPN_Haiku_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Haiku" alt="" style="display:none;"/> ?>