Henri Meilhac

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Alessandra Amoroso
In rilievo

Alessandra Amoroso

Henri Meilhac

La scheda: Henri Meilhac

Henri Meilhac (Parigi, 21 febbraio 1831 – Parigi, 6 luglio 1897) è stato un librettista e drammaturgo francese.
Dopo l'esordio come commediografo nel 1856, scrisse numerosi libretti per le operette di Jacques Offenbach, sia da solo che in collaborazione con Ludovic Halévy, sempre con Halévy scrisse i libretti per la Carmen di Georges Bizet e quello per la Manon di Jules Massenet.
Fu anche fecondo commediografo sempre con Halévy e le loro commedie ottennero un notevole successo nella Parigi della seconda metà dell'Ottocento. Fra i titoli delle commedie ricordiamo Il marito della debuttante (Le mari de la debutante, debutto a Parigi al Palais Royal il 5 febbraio 1879), La vedova allegra, La cicala, Il treno di mezzanotte.
Nel 1888 venne eletto accademico di Francia, prendendo il posto di Eugène Labiche.


Rimestando Baudelaire, Ludovic Halévy ed Henri Meilhac

Rimestando Baudelaire, Ludovic Halévy ed Henri Meilhac

  Chi mi conosce un po’, o ha letto qualche volta qualche mio scritto, è al corrente di quanto  sia dedita alle…lecite mistificazioni da contaminazione ispiratirice o...ispirativa (termine un po' meno autorevolmente corretto, ma che preferisco). E sa quanto mi piaccia mecurialmente sovvertire, disfacendo poi ogni forma carpita al fine di reimpastarla stregonescamente (adorabile avverbio...) in un' altra, dall’essenza mutata. Ho letto sul blog di [...]

Post di Juliette

Al più piccolo contatto i nostri corpi fanno scintille, ancora dopo due anni la stessa magia .. .e la mia bocca si posa su di te riempiendo ogni centimetro della tua pelle di piccoli baci, ogni centimetro del tuo corpo, viene esplorato da piccoli baci ardenti! Il mio corpo vibra sotto il tocco delle mani tue, sempre di più, sempre più incontrollabile ... mi apro a te, entri dentro di me, e i nostri corpi incominciano a muoversi sinuosi in una magica danza! E [...]

Charles Baudelaire

Charles Baudelaire

                              Ci fu un tempo in cui ebbi una particolare predilezione per i maledetti poeti francesi, Baudelaire, Rimbaud e Verlaine, il cui lavoro fu segnato da una forte influenza di Edgar Allan Poe. Si sono allontanati dalla società attuale, dal riconoscimento e sono diventati emarginati, conoscendo la povertà e l'abbandono. Se devo sceglierne uno, non esito a optare per Charles Baudelaire e se devo scegliere il [...]

Baudelaire..

Baudelaire..

    La mela è pesante e lascia una traccia pungente come se fosse sabbia o un narciso che bolle nel cuore, un geranio in un libro di Baudelaire, cioè un desiderio o un'aspirazione che con la sua densità potrebbe affondare.

Marcel Proust (un'introduzione)

Marcel Proust (un'introduzione)

Nel 1950 Proust è un autore citato con riverenza, oggetto di culto per una piccola cerchia di appassionati, ma decisamente fuori moda. Se negli anni Venti si è ritenuto che avesse rivoluzionato la forma romanzo, altre rivoluzioni sono poi arrivate a distogliere da lui l’attenzione del pubblico: le avanguardie storiche, l’esistenzialismo di Sartre, il teatro dell’assurdo. L’immagine stessa di Proust è ormai, nella Parigi del jazz e della [...]

Philip Roth e Marcel Proust

Philip Roth e Marcel Proust

"A proposito di modelli giganteschi, non so se sia mai stato notato ma la prima parte di Pastorale Americana è un'esplicita parodia della Recherche proustiana, a cominciare dal titolo: Paradiso ricordato. La differenza più vistosa è che Roth inizia il suo libro dove Proust lo termina: da una rimpatriata con i vecchi amici di una vita, un Big Chill fuori tempo massimo. Condizioni e stati d'animo dei due scrittori si somigliano parecchio. Sia Marcel che Nathan [...]

La profezia di Victor Hugo su Notre Dame de Paris

La profezia di Victor Hugo su Notre Dame de Paris

Si può profetizzare, narrando? Victor Hugo l'ha fatto in un passaggio di Notre-Dame de Paris. Era il 1831. "Tutti gli occhi si erano alzati verso la cima della chiesa. Quel che vedevano era straordinario. In cima alla galleria più alta, sopra il rosone centrale, c’era un’enorme fiamma che montava tra le due torri con turbini di scintille, una grande fiamma disordinata e furiosa di cui il vento a tratti portava via un limbo nel fumo. Sotto quella fiamma, sotto [...]

Baudelaire e Jeanne

Baudelaire e Jeanne

All'età di 21 anni, con indosso un abito nero e un paio di guanti color fucsia, Baudelaire se ne andava in giro per Parigi, mandando a memoria strade e bordelli. Viveva di rendita. Quando conobbe Jeanne Duval, già amante dell'amico Nadar, se ne invaghì all'istante; per tutti Jeanne era la négresse, la negra, appellativo affibiatole con malcelato disprezzo dalla cerchia borghese, la stessa che Baudelaire rifuggiva; per lui invece il colore della pelle era solo [...]

Boris Vian

Quando avrò del vento nel mio cranio Quando ci sarà l'erba sulle mie ossa Forse si crederà che io sogghigni Ma sarà un impressione sbagliata Perchè mi mancherà Il mio affare plastico Plastico tico tico Che avranno rosicchiato i topi Il mio paio di coglioni I miei polpacci le mie rotule Le mie cosce ed il culo Sul quale mi siedo I miei capelli le mie fistole I miei graziosi occhi cerulei I miei copri-mandibole Con cui vi lecco Il mio naso vistoso Il mio cuore [...]

deleted

deleted

deleted

deleted

Jarry

Si legge, per il solito, che Alfred Jarry avrebbe anticipato le avanguardie letterarie del Novecento. Stessa cosa si dice ormai della "revue blanche", in altri tempi confinata fra le anticaglie di un insopportabile gusto liberty, insieme alle seggiole viennesi, ad Alphonse Mucha e a molte altre cose ancora, diventate poi preziosissime. Forse troppa responsabilità viene concessa alla signora Natanson, nata Godebska, la quale, dopo aver ricevuto una solida [...]

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

&id=HPN_Henri+Meilhac_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Henri{{}}Meilhac" alt="" style="display:none;"/> ?>