Hotel Bellevue Palace

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Max Biaggi
In rilievo

Max Biaggi

La scheda: Hotel Bellevue Palace

Hotel Bellevue de la mer-04

Flavia Marchetti Quella bollente estate del 1978 #04- Hotel Bellevue de la mer   Treno fino a Rimini poi autobus. Era una gran bella ragazza quella che li accolse nell’hotel. Molto gentile e tanto disponibile alle richieste di Marghy. Quasi indifferente alle occhiate e ai sorrisi di apprezzamento di Tlìc. Era una giornata limpida senza una nube nel cielo e il sole già alle dieci faceva sentire tutta la sua potenza calorica. Tlìc non perse tempo si tolse di [...]

da “1973, Hotel Bellevue de la mer, camera 51”, Finale in Guzzi, 41

Finale in Guzzi C’era disperata passione in Sylvie nel spingerlo contro il letto. E Tlìc crollò sulle coltri sotto il corpo di lei. Una lei indemoniata dalla paura che adombrava la ragazza timorosa che quella notte divenisse l’ultima di quel breve, sì e no settimanale, sogno/amore. Il Tlìc, tornato negli abituali luoghi dei suoi trasgressivi menage, fra le rassicuranti braccia e cosce di Marghy e della Momò, avrebbe potuto anche rinnegare quelle promesse [...]

da “1973, Hotel Bellevue de la mer, camera 51”, Dai Tlìc, chiaviamo!, 40

Dai Tlìc, chiaviamo! In camera sua Sylvie non c’era. Quando lui l’aveva lasciata era fra le braccia della sorella e tutto faceva presagire che volessero stare sole. Si sedette sul letto. Sul comodino c’era un pacchetto di buone sigarette americane. Ne trasse una. Diede un paio di boccate. Ci voleva proprio. Il fumo lo fece ritornare nella realtà. Incominciò a pensare a quello che sarebbe stato il suo futuro a partire proprio da quella notte. Ma non ebbe [...]

da “1973, Hotel Bellevue de la mer, camera 51”, Mamma? 37

Mamma? «Dai non fare il gradasso – non se la sentì, proprio quella notte, di negargli qualcosa – Bèh, solo per curiosità e a un patto: che tu prima lo faccia con me. – ripensandoci – No, meglio che prima la faccia io. Mi sta già scappando. E anche in fretta» Abbraccio di gioia. Lui tornò a sdraiarsi e lei, a cavalcioni, si chinò innanzi alla sua bocca che si spalancò. Il cazzo di lui era proprio sotto le natiche di lei e, tanto per ricordarle [...]

da “1973, Hotel Bellevue de la mer, camera 51”, Che bel porco che sei! #35

Che bel porco che sei!   Chiuso con le reminiscenze, Claire, con improvviso slancio si sdraiò, pari pari su Tlìc e cominciò a strusciare ventre e dintorni sulla durezza che lei sentiva ben calda fra di loro. Un’agitazione che andava in crescendo e che la vedeva sventolare le poppe sul naso di lui. Non ci si poteva certo limitare solo a quel sensuale sfregamento epidermico! C’era un’affinità che si poteva riscontrare sia in Claire che in Tlìc: la [...]

da “1973, Hotel Bellevue de la mer, camera 51”, Vigliacca sodomia, 34

Vigliacca sodomia   I due amanti erano consapevoli di essere stati preda di una tempesta orgasmatica, diciamo, di emergenza e così non appena la scia del piacere si placò scoppiarono in una gioiosa risata. Tanto perché quella leggerezza non venisse meno Claire prese Tlìc per l’uccello e come che questo fosse una mano... «Vieni che il resto ce lo diciamo comodamente sdraiati – e lo condusse verso la stanza di Silvia – Qui il letto è grande il [...]

da “1973, Hotel Bellevue de la mer, camera 51”, All’inizio fu rumba, 33

All’inizio fu rumba Tlìc si mise il meglio del suo guardaroba: calzoni grigi di seta, una LaCoste bianca con coccodrillo rosso, spianata quella stessa sera. Mocassini neri senza calze. Non aveva indossato ne slip ne boxer.   Guardò l’orologio e gli sembrò presto per presentarsi a Marie Claire. Così decise di ingannare il tempo con un buon aperitivo. E si avviò verso il bar. «Come sei elegante, Tlìc! – Quella sera il bar lo gestiva proprio Marie [...]

da “1973, Hotel Bellevue de la mer, camera 51”, La prima colazione al Bellevue de la mer - #28

La prima colazione al Bellevue de la mer L’Hotel Bellevue era ancora immerso nei sogni ma c’era anche chi si era già scrollato di dosso sogni e piaceri della notte ed era in attesa del profumo del buon caffè. Era Silvia, raggiante più che mai a portarne alcune cuccume al tavolo della 51. Che nonostante l’ora era già in fermento. Daltronde era la giornata in cui la Momò partiva per lidi lontani dove sperava che l’attendessero, fama, successo e anche [...]

Organizzazione: Hotel Bellevue Palace

Location: Bern.

da “1973, Hotel Bellevue de la mer, camera 51”, E venne Silvia - #27

Il temporale, tuoni e saette, si stava allontanando. Restavano di tanto in tanto qualche lampo che colorava di luce bluastra l’interno di quella stanza. Ovvero il grande letto e i due corpi che vi riposavano. Un effetto molto suggestivo. Peccato che il bel fotografo non fosse attivo per immortalare quella scena. Marie Claire, finalmente, aveva potuto abbandonarsi a qualcosa di più etereo che non fosse il cazzo di Tlìc: il sogno. Fu un sogno duro, brutale ma [...]

da “1973, Hotel Bellevue de la mer, camera 51”, La notte di Marie Claire - #26

La notte di Marie Claire   L’approccio con Claire fu strano e complicato. Lei impiegò un certo tempo ad aprire la porta e intanto dall’interno giunsero alcuni rumori che potevano riconoscersi nel rovesciamento di un paio di sedie. «Venga, venga pure – un invito che lasciò alquanto perplesso Tlìc. Volse l’occhio tutt’intorno e notò un certo disordine, un vassoio con una bottiglia di vino e un bicchiere quasi vuoto – S’accomodi prego. Di che [...]

da “1973, Hotel Bellevue de la mer, camera 51”, Se non fosti il patâca che sei - #25

Se non fosti il patâca che sei  “Ma questa è matta” pensò Tlìc. Prese la borsa con le attrezzature fotografiche che sempre si portava dietro e fece vela verso il bar «Rosy mi verresti a fare un caffé» Lei gli andò dietro.   Era una furia Tlìc: «Cos’è venuto in mente a tua sorella? – si sfogò con Rosy – avevo messo in prgramma un paio di trombate con lei e glielo avevo anche detto. E proprio Lei va ad escludermi dalla serata...» Con una [...]

da “1973, Hotel Bellevue de la mer, camera 51”, La festa per la Momò - #24

La festa per la Momò «Ecco, dove lo si ritrova» capeggiate da Rosy erano scese anche la Momò e Marghy che avvicinatasi al suo fidanzato gli sussurrò «Un’orgetta raffinatissima programmata da Rosy con una Momò scatenata. Chissà stanotte! Silvia fai un giro di pozioni che vedrai ci serviranno» «Fermi tutti, le pozioni le posso preparare solo io» e Rosy riprese possesso del suo ruolo di barman. Lui, quando le passò di fianco allungò una mano e le [...]

da “1973, Hotel Bellevue de la mer, camera 51”, Stoccolma #22

Stoccolma   Per l’occasione il tavolo della 51 era stato spostato in maniera che dal giardino non si scorgessero quei commensali, dove oltre agli spiti della stanza pranzavano con loro anche le due sorelle. E ora si stava aggiungendo la madre, Madame Claire che era arrivata al tavolo in compagnia del ragionier Bolognini «Solo per salutare. Sarei volentieri dei vostri, come mi ha proposto Marie Claire ma ho una rigida dieta vegetariana»  Un accenno di [...]

da “1973, Hotel Bellevue de la mer, camera 51”, L’erba per la rossa pozione - #020

L’erba per la rossa pozione «Tutto bene ragazzi?» il giardino oramai si era svuotato e Rosy poteva concedersi quattro chiacchiere al tavolo della 51 «Ma sì, vé! Mi sembra ancora un po’ in calda ma ha rifiutato un ditalino. Io glielo avevo proposto» «E Tu?» «Sempre col tira-tira ma diciamo che mi controllo» «Credo di aver capito cosa potrebbe esserci capitato: vedete, lì sull’entrata, quel signore sui 50-60 anni che chiacchiera con quel figone [...]

da “1973, Hotel Bellevue de la mer, camera 51”, Il chiarore del plenilunio la faceva da padrone - #17

Il chiarore del plenilunio la faceva da padrone Le luci al piano terra dell’Hotel Bellevue e nel suo parco erano state convertite a mezze luci. Guardando la facciata si poteva scorgere dai riflessi bluastri, dove la televisione era accesa: un’unica stanza al primo piano. All’ultimo, sulla grande terrazza, dalle 11, le luci brillarono. Qui, Tlìc era salito in anticipo per posizionare cavalletto e macchina fotografica. Voleva un ricordo di quella notte che, [...]

da “1973, Hotel Bellevue de la mer, camera 51”, Pigiama party senza pigiama - #16

Pigiama party senza pigiama Il giardino-restourant dell’Hotel ammutolì quando fecero il loro ingresso per la cena Marghy e Milly, fresche di coiffeur e praticamente con il minor ingombro possibile di abbigliamento per non sfociare nell’indecenza. Rosy stessa, senza apparire ne sguaiata, ne provocante era passata dal parrucchiere e aveva indossato una minigonna che dava il giusto risalto alle belle gambe. Tant’è che frullando fra i tavoli con le mani [...]

da “1973, Hotel Bellevue de la mer, camera 51”, Vista a raggi - #15+

Vista a raggi x «E così ti sei fatto anche la ragazzina lesbica. Si vede che il tuo fascino travalica generi, vizi e virtù» «Macché, semplicemente trentamila lire» «Puttana?» «Lei si definisce ‘puttanella’ lo fa solo con i clienti dell’Hotel che le piacciono» «E com’è?» «Brava. Partecipa. Con me è andata ben oltre: ha voluto godere» «E se l’invitassimo stanotte?» «È quello che lei vorrebbe. È stata per tre anni l’amante [...]

da “1973, Hotel Bellevue de la mer, camera 51”, Il famoso verde labirinto dell'Hotel Bellevue-#014

Il famoso verde labirinto dell'Hotel Bellevue «Chissà se posso chiederti una cosa un po’ indiscreta» Sintetico e implacabile Tlìc: «Beh, dopo aver violato con un dito il mio culo non so che remore puoi ancora avere» era successo nel finale del bocchino. «Ma le tipe che stanno con te si fanno fra di loro?» «Certo che ci facciamo fra di noi: io con loro. Loro fra di loro. Loro con me. Ogni notte è una grande festa. Siamo una grande famiglia» «Ma [...]

da “1973, Hotel Bellevue de la mer, camera 51”, Bazzotto, semirigido, rigido. Duro! - #013

Bazzotto, semirigido, rigido. Duro! L’ascensore mi portò in cima dove mi aspettavo di trovare tutta la famiglia ancora addormentata. Invece trovai mia madre e mia sorella intristite in una stanza piena di scatoloni: “Vostro padre è stato licenziato. Entro domenica dobbiamo lasciare l’appartamento” La mia vita cambiò. Più accademia di danza per me, cameriere su un transatlantico per mio padre. La parte italiana della famiglia trovò a me, mia sorella [...]

da “1973, Hotel Bellevue de la mer, camera 51”, Tyche, la dea greca della fortuna - #11

Tyche, la dea greca della fortuna «E così hai studiato danza classica?» «Non solo. Anche musica e canto. I miei vivevano a Parigi. Mio padre era maitre all’Hotel Ambassador, nell’ottavo arrondissement. Tutta la famiglia viveva all’ultimo piano di quell’albergo. Lì vicino c’era l‘École Musicale di M.lle Perlage e i miei mi ci iscrissero. Avevo sedici anni. La prima cosa che feci fu quella di innamorarmi di un sassofonista: Leonard. Aveva dieci [...]

&id=HPN_Hotel+Bellevue+Palace_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Hotel{{}}Bellevue{{}}Palace" alt="" style="display:none;"/> ?>