International Criminal Tribunal for the former Yugoslavia

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Summer
In rilievo

Summer

In questa categoria: Tribunale Penale Internazionale per l'ex-Jugoslavia

Il Tribunale penale internazionale per l'ex-Jugoslavia è un organo giudiziario delle Nazioni Unite a cui è affidato il compito di perseguire i crimini commessi nell'ex Jugoslavia negli anni successivi al 1991.

Tribunale Penale Internazionale per l'ex-Jugoslavia

Il tribunale è una corte ad-hoc istituita il 25 maggio 1993 con la risoluzione 827 del Consiglio di sicurezza dell'ONU, ed è situata all'Aia, nei Paesi Bassi. È la prima corte per crimini di guerra costituita in Europa dalla seconda guerra mondiale ed è chiamata a giudicare gli eventi avvenuti in 4 differenti conflitti: in Croa...

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

Ex Jugoslavia, generale croato beve veleno in aula dopo la condanna e muore

Ex Jugoslavia, generale croato beve veleno in aula dopo la condanna e muore

Ex Jugoslavia, generale croato beve veleno in aula dopo la condanna a 20 anni e muore Slobodan Praljak, 72 anni, ha ingerito la sostanza mentre i giudici stavano leggendo la sentenza di colpevolezza per crimini di guerra in Bosnia. E' stato condannato per non avere impedito il rastrellamento dei musulmani a Prozor e per avere ordinato la distruzione del ponte di MostarLa Corte dell’Aia ha confermato in appello la condanna a 20 anni di [...]

Imputato violento fa danni in tribunale. "Voglio andare in galera". Accontentato

Imputato violento fa danni in tribunale. "Voglio andare in galera". Accontentato

Cronaca 16 novembre 2017 alle ore 15:31 Un 18enne al secondo arresto per rapina in due settimane Imputato violento fa danni in tribunale. "Voglio andare in galera". Accontentato Mantova Ha malmenato, mandandole in ospedale, due guardie giurate che lo avevano bloccato ieri sera mentre rubava della merce all'interno del centro commerciale Il Gigante. Arrestato per rapina impropria ha sfasciato la camera di sicurezza della caserma dei carabinieri in cui era [...]

Processo Maugeri a Torino, dopo le condanna in primo grado scatta la prescrizione in appello per gli imputati - Il Fatto Quotidiano

Processo Maugeri a Torino, dopo le condanna in primo grado scatta la prescrizione in appello per gli imputati - Il Fatto Quotidiano

Un anno fa erano stati dichiarati colpevoli e condannati. Ora la prescrizione li ha salvati. La Corte d’appello di Torino ha dichiarato che non si deve più procedere contro Umberto Maugeri, l’ex presidente della Fondazione Salvatore Maugeri, Costantino Passerino, ex direttore amministrativo, e Giorgio Grando, ex consulente della Regione Piemonte. Secondo l’accusa e i giudici […] Sorgente: Processo Maugeri a Torino, dopo le condanna in primo grado scatta [...]

Assalto al portavalori, 3 dei 7 imputati verso l'Appello

Assalto al portavalori, 3 dei 7 imputati verso l'Appello

Cronaca 04 ottobre 2016 17:44 Assalto al portavalori, 3 dei 7 imputati verso l'Appello Guido Grilli @laRegione Tre dei sette imputati condannati la scorsa settimana per il mancato assalto al portavalori, sventato dalle forze dell'ordine, hanno presentato dichiarazione di ricorso, una via che consentirà' agli stessi, una volta rese note le motivazioni dalla corte (presidente, il giudice Amos Pagnamenta) di contestare le condanne davanti alla Corte di appello e [...]

Assalto al portavalori, 2 imputati ottengono gli arresti domiciliari

Assalto al portavalori, 2 imputati ottengono gli arresti domiciliari

Cronaca 09 ottobre 2014 Assalto al portavalori, 2 imputati ottengono gli arresti domiciliari Si attenua la misura cautelare per due imputati del processo sull'assalto al portavalori avvenuto il 19 dicembre 2012 sul tratto vastese dell'autostrada A14. Passano dalla custodia cautelare in carcere ai domiciliari Cono Surace e Simone Di Gregorio, entrambi residenti a San Salvo, accusati di essere basisti del commando che assaltò il furgone della società Aquila di [...]

Processo Marlane/Marzotto: chiesti 62 anni di carcere per gli imputati

E’ in dirittura d’arrivo, finalmente, il processo per la strage di Praia a mare, oltre 100 operai morti per tumore, tantissimi altri ammalati. I pm Sonia Gambassi e Maria Camodeca, nella loro requisitoria finale, hanno chiesto, per i reati di omicidio colposo e disastro ambientale, le seguenti condanne: Pietro Marzotto, presidente del gruppo, 6 anni; Silvano Stoner, ex amministratore delegato, 5 anni; Jean De Jaegher, manager del gruppo Marzotto, 5 anni; [...]

IN DIRITTURA DI ARRIVO IL PROCESSO CONTRO GLI IMPUTATI “ ECCELLENTI ” DELLA MARLANE MARZOTTO

Comunicato stampa     Tribunale di Paola: processo Marlane Marzotto    IN DIRITTURA DI ARRIVO IL PROCESSO CONTRO GLI IMPUTATI “ ECCELLENTI ” DELLA MARLANE MARZOTTO  ACCUSATI DI OMICIDIO COLPOSO E DISASTRO AMBIENTALE PER I QUALI I PM SONIA GAMBASSI E MARIA CAMODECA HANNO CHIESTO IN TOTALE  62 ANNI  DI CARCERE.   DETERMINANTE IN QUESTI ANNI IL RUOLO DELLO SLAI COBAS SIA PER LE INCONTROVERTIBILI PERIZIE  TECNICHE DEPOSITATE CHE PER LA CAPARBIETÀ [...]

“CASO AUTOVELOX” AL COMUNE DI PIGNATARO MAGGIORE: CHIESTO IL PROCESSO PER TREDICI IMPUTATI – L’UDIENZA PRELIMINARE E’ STATA FISSATA PER IL 7 OTTOBRE 2014

PIGNATARO MAGGIORE – Tredici richieste di rinvio a giudizio per il “caso autovelox” al Comune di Pignataro Maggiore firmate dai pubblici ministeri della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere dottor Luigi Gay e dottor Silvio Marco Guarriello. L’udienza preliminare davanti al Gup dottor Sergio Enea – secondo quanto apprende “Pignataro Maggiore News” da fonte solitamente bene informata - è stata già fissata per il 7 ottobre 2014. Gli [...]

Ucraina come l'ex Jugoslavia: la bandiera russa sventola sul Parlamento in Crimea.

Ucraina come l'ex Jugoslavia: la bandiera russa sventola sul Parlamento in Crimea.

La bandiera russa sventola sul parlamento in Crimea. E' uno scenario drammatico, già visto nella sua cruenza nella ex Jugoslavia, quello che va sempre più prendendo forma anche in Ucraina, o forse è già il caso di dire ex Ucraina, con la fuga di Janukovic in Crimea e la sua assunzione al potere lì, sostenuta con le armi dalla Russia di Putin. La caduta - nel 1989 - del capitalismo di Stato e soprattutto il venir meno ideologico del comunismo marxista leninista [...]

&id=HPN_International+Criminal+Tribunal+for+the+former+Yugoslavia_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Category:International{{}}Criminal{{}}Tribunal{{}}for{{}}the{{}}former{{}}Yugoslavia" alt="" style="display:none;"/> ?>