Irina Sanpiter

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Max Biaggi
In rilievo

Max Biaggi

La scheda: Irina Sanpiter

Irina Igorevna Sanpiter (in russo: Ирина Игоревна Санпитер?, Mosca, 27 settembre 1957 – Roma, 4 febbraio 2018) è stata un'attrice russa.


Za tvoju sud’bu, regia di Timur Zoloev (1973)
Každyj den’ žizni, regia di Timur Zoloev (1974)
Zasekrečennyj gorod, regia di Michail Juzovskij (1974)
Bezotvetnaja ljubov’, regia di Andrej Maljukov (1979)
Atterraggio zero, regia di Aleksandr Mitta (1979)
Mani di velluto, regia di Castellano e Pipolo (1979)
Febbre a 40!, regia di Marius Mattei (1980)
La terrazza, regia di Ettore Scola (1980)
Bianco, rosso e Verdone, regia di Carlo Verdone (1981)
Lacrime napulitane, regia di Ciro Ippolito (1981)

Anna Kuliscioff, un episodio (1981)
I ragazzi di celluloide, 2 episodi (1981)

EVENTI: Irina Sanpiter

Nel 1981 fu notata da Sergio Leone, provinata e inaspettatamente ammessa nel cast di Bianco, rosso e Verdone: si era presentata alla produzione del film per riavere le uniche due fotografie che aveva portato con sè dall'Unione Sovietica e che aveva proposto al casting senza essere scelta, ottenne il ruolo per il quale in Italia divenne famosa, quello di Magda, la moglie di Furio, interpretato dallo stesso regista Carlo Verdone.

Nel 1984, a seguito di un rigonfiamento al collo, scoprì un linfoma che la costrinse all'abbandono dell'attività cinematografica a causa dell'indebolimento e alle continue trasfusioni di sangue cui doveva sottoporsi.

“Irina Sanpiter„ non ha prodotto risultati.

Suggerimenti:
Controlla che tutte le parole siano state digitate correttamente.
Prova con parole chiave più generiche o sinonimi.

&id=HPN_Irina+Sanpiter_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Irina{{}}Sanpiter" alt="" style="display:none;"/> ?>