Stato di Israele

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Risultati relativi a Stato di Israele. Cerca invece Israel.

Vedi anche

Father
In rilievo

Father

Stato ebraico

La scheda: Stato ebraico

Coordinate: 31°N 35°E / 31°N 35°E31, 35
Israele, ufficialmente Stato d'Israele (in ebraico: מדינת ישראל, Medinat Yisra'el, in arabo: دولة اسرائيل, Dawlat Isrā'īl), è uno Stato del Vicino Oriente affacciato sul mar Mediterraneo e che confina a nord con il Libano, con la Siria a nord-est, Giordania a est, Egitto e golfo di Aqaba a sud e con i territori palestinesi, ossia Cisgiordania (comprendente le regioni storiche di Giudea e Samaria) a est, e Striscia di Gaza a sud-ovest.
Situato in Medio Oriente, occupa approssimativamente un'area che secondo i racconti biblici in epoca antica era compresa nel Regno di Giuda e Israele e nella regione della Cananea, soggetta nel tempo al dominio di numerosi popoli, tra cui egizi, assiri, babilonesi, romani, bizantini, arabi e ottomani, nonché teatro di numerose battaglie etnico-religiose. In età contemporanea è stata parte del mandato britannico della Palestina, periodo durante il quale fu soggetta a flussi immigratori di popolazioni ebraiche, incoraggiate dalla nascita del movimento sionista, che mirava alla costituzione di un moderno Stato ebraico. Dopo la seconda guerra mondiale e la Shoah, anche per cercare di porre rimedio agli scontri tra ebrei e arabi, il 29 novembre 1947 l'Assemblea generale delle Nazioni Unite nella risoluzione n. 181 approvava il piano di partizione della Palestina che prevedeva la costituzione di due Stati indipendenti, uno ebraico e l'altro arabo. Alla scadenza del mandato britannico il moderno Stato d'Israele fu quindi proclamato da David Ben Gurion il 14 maggio 1948.
Tale ripartizione fu però osteggiata da gruppi antisionisti e dalla totalità dei rappresentanti palestinesi, nonché dai Paesi arabi. Dopo alcuni scontri già all'indomani del voto della risoluzione, terminato il ritiro delle truppe britanniche, la Lega Araba avviò una guerra contro il neonato Stato ebraico, dando origine a una serie di conflitti arabo-israeliani, accordi di pace sui confini furono in seguito raggiunti solo con Egitto (1979) e Giordania (1994). Rispetto ai territori palestinesi non esistono tuttora confini precisi. Oltre a estendere il territorio dello Stato dopo la prima guerra arabo-israeliana del 1948 (denominata da parte israeliana guerra d'Indipendenza, mentre da parte araba Nakba, "catastrofe"), rispetto a quanto previsto dalla risoluzione ONU, Israele ha anche occupato i territori della Cisgiordania e della Striscia di Gaza dopo la guerra dei sei giorni del 1967 e nel corso degli anni vi ha costruito nuovi centri abitati.
Lo Stato palestinese, proclamato nel 1988 e ammesso come osservatore permanente dell'ONU nel 2012, ma non riconosciuto come tale da Israele e da altri Paesi, controlla la striscia di Gaza, dalla quale Israele sì è ritirata unilateralmente nel 2005 (facendone evacuare anche coattamente i ventuno insediamenti) e solo alcune zone della Cisgiordania, che rivendica interamente anche se rimane prevalentemente controllata da Israele, secondo le decisioni degli accordi di Oslo del 1993. La sovranità israeliana non è riconosciuta da molti Stati arabi, mentre rappresentanti palestinesi hanno riconosciuto Israele nel 1993, come parte degli stessi accordi di Oslo. Diversi tentativi di accordi di pace non hanno finora dato i frutti sperati e l'area continua quindi a essere geopoliticamente instabile.
All'aprile 2015 la popolazione israeliana era di 8.345.000 abitanti. È l'unico Stato al mondo a maggioranza ebraica (il 74,9% della popolazione) e con una consistente minoranza di arabi (circa il 20%, in prevalenza di religione musulmana, ma anche cristiana o drusa).
La legge fondamentale del 1980 (Israele, come il Regno Unito, non ha una Costituzione scritta) afferma che la capitale è Gerusalemme, rivendicata come tale anche dallo Stato di Palestina almeno nella sua parte orientale, ma non riconosciuta dalla maggior parte dei membri dell'ONU. Tuttavia quasi tutti gli Stati che hanno relazioni diplomatiche con Israele mantengono le proprie ambasciate a Tel Aviv, centro finanziario del Paese, o nelle vicinanze, ma mantengono comunque sedi consolari a Gerusalemme.
Israele è governato da un sistema parlamentare a rappresentanza proporzionale. È considerato un Paese sviluppato, è membro dell'OCSE e secondo il Fondo monetario internazionale nel 2013 era al 37º posto nella lista degli Stati per prodotto interno lordo. Ha inoltre il più alto indice di sviluppo umano in Medio Oriente ed è uno dei Paesi con la più alta aspettativa di vita nel mondo.


Malato di Sla ammesso alla terapia sperimentale in Israele

Malato di Sla ammesso alla terapia sperimentale in Israele

ORISTANO – “Ciao a tutti, diciamo che è ufficiale. Ho ricevuto la mail dove vengo accettato per essere sottoposto alla sperimentazione in Israele del protocollo Brainstorm. Non ho parole per descrivere la gioia e l’emozione che sto provando, certo ancora non abbiamo vinto sicuramente la guerra ma posso dire che abbiamo vinto la prima battaglia”. Lo scrive su Facebook lo chef sardo malato di Sla Paolo Palumbo, annunciando un primo spiraglio per poter [...]

©Guarda» [HD] Tutti pazzi a Tel Aviv (2019) Streaming ITA Film Completo

©Guarda» [HD] Tutti pazzi a Tel Aviv (2019) Streaming ITA Film Completo

Guarda Tutti pazzi a Tel Aviv Streaming ita Completo Guarda Tutti pazzi a Tel Aviv Streaming ita Completo Italiano Film Tutti pazzi a Tel Aviv Streaming ITA 2019 – DVDrip HD Alta Qualita| Nowvideo | Cineblog01, Tutti pazzi a Tel Aviv (Film) Streaming ITA Film Completo Tel Aviv On Fire Guarda o Scarica Qui Tel Aviv On Fire Streaming Film Completo Altadefinizione    Trama :  Dettagli del Film : TITOLO : Tel Aviv On Fire DATA USCITA [...]

Gesù predica il Vangelo nella Galilea

Gesù predica il Vangelo nella Galilea

Gesù predica il Vangelo nella Galilea Or Gesù, avendo udito che Giovanni era stato messo in prigione, si ritirò in Galilea. E, lasciata Nazaret, venne ad abitare in Capernaum, città sul mare, ai confini di Zabulon e di Neftali, affinché si adempiesse quello ch’era stato detto dal profeta Isaia: Il paese di Zabulon e il paese di Neftali, sulla via del mare, al di là del Giordano, la Galilea dei Gentili, il popolo che giaceva nelle tenebre, ha veduto una [...]

I reperti fossili trovati in Israele...

I reperti fossili trovati in Israele...

fonte: Le ScienzeGli esseri umani moderni si avventuraronofuori dall'Africa molto prima di quanto finorapensato.Lo dimostrano i reperti fossili risalenti a177.000-194.000 anni fa scoperti nella grottadi Misliya, sulle pendici del Monte Carmelo,in Israele(redarcheologiaantropologiaVa retrodatato di almeno 50.000 anni, tra177.000-194.000 anni fa, il primo esodo diesseri umani moderni al di fuori dall'Africa.Lo testimoniano alcuni reperti rinvenuti nelsito della [...]

After stravince il weekend con 3,2 milioni. Cafarnao scala la classifica

After (guarda la video recensione) e il suo pubblico permettono finalmente al weekend appena passato di chiudersi con un saldo attivo rispetto allo stesso dello scorso anno: ben +48%. Dal 1° gennaio il dato complessivo è ancora negativo, con -6,7% ma considerando che un paio di settimane fa eravamo a -10%, non c'è di che lamentarsi. After incassa 3,2 milioni di euro e chiude il fine settimana al primo posto davanti a Dumbo (guarda la video recensione), che [...]

INGRESSO TRIONFALE DI GESU' IN GERUSALEMME.

INGRESSO TRIONFALE DI GESU' IN GERUSALEMME.Marco 11:1 Quando furono giunti vicino a Gerusalemme, a Betfage e Betania, presso il monte degli Ulivi, Gesù mandò due dei suoi discepoli, 2 dicendo loro: «Andate nel villaggio che è di fronte a voi; appena entrati, troverete legato un puledro d'asino, sopra il quale non è montato ancora nessuno; scioglietelo e conducetelo qui da me. 3 Se qualcuno vi dice: "Perché fate questo?" rispondete: "Il Signore ne ha bisogno, [...]

Una vacanza low cost in Israele dormendo nei kibbutz

Una vacanza low cost in Israele dormendo nei kibbutz

Chi vuole fare una vacanza low cost in Israele e desidera fare un’esperienza diversa dal solito dovrebbe alloggiare in un kibbutz. Nel Paese ce ne sono tantissimi. Affacciati sul mare, in mezzo al deserto, vicino alle città. La scelta è ampia. Se ne contano all’incirca 250. Ogni kibbutz, inoltre, è diverso. Ci sono quelli più spartani, ma anche kibbutz di lusso. Tutti hanno un comun denominatore, però: la condivisione. E in tutti si può trascorrere [...]

Sodoma viene devastata per avere offeso l’ira di Dio

Sodoma viene devastata per avere offeso l’ira di Dio

IL vangelo del giorno - Sodoma viene devastata per avere offeso l’ira di Dio Quando la popolazione di Sodoma vide questi due servitori, non chiese il motivo del loro arrivo, e nessuno domandò se fossero giunti a diffondere la volontà di Dio. Al contrario, si formò una folla in tumulto che, senza attendere spiegazione, andò a catturare questi due servitori come cani selvatici o lupi malefici. Dio osservò lo svolgersi di questa vicenda? Che cosa pensò [...]

Israele: Netanyahu trionfa a Gerusalemme

Israele: Netanyahu trionfa a Gerusalemme

Gantz a Tel Aviv. La destra prende Beer Sheva, a Haifa pareggio

"Sarah & Salem", a Gerusalemme anche la passione diventa politica

"Sarah & Salem", a Gerusalemme anche la passione diventa politica

Roma (askanews) - La passione tra un uomo e una donna diventa un affare politico nel film del regista palestinese Muayad Alayan "Sarah & Saleem", nei cinema dal 24 aprile. Siamo a Gerusalemme, una città dove il confine tra privato e pubblico è molto labile, dove un tradimento compiuto da una donna israeliana e un uomo palestinese, quando viene scoperto, non travolge solo i protagonisti, ma i familiari, la comunità, l'esercito, i servizi segreti. Il regista [...]

FOTO: Stato ebraico

Israeliane

Israeliane

Stato_di_Israele

Stato_di_Israele

Israeliana

Israeliana

Stato_d'Israele

Stato_d'Israele

Stato_ebraico

Stato_ebraico

Theodor Herzl, fondatore del Sionismo, nel 1901

Theodor Herzl, fondatore del Sionismo, nel 1901

Theodor Herzl, fondatore del Sionismo, nel 1901

Theodor Herzl, fondatore del Sionismo, nel 1901

Israele e Cisgiordania - Fotogallery

Per vedere la fotogallery del mio viaggio in Israele e Cisgiordania cliccare sul link sottohttps://www.flickr.com/photos/marcodileo/sets/72157628838065057/Posti visitati: Gerusalemme - Beit She'an - Betlemme - Tabga

Israele, per un soffio Netanyahu va verso un quinto mandato

Israele, per un soffio Netanyahu va verso un quinto mandato

Roma, 10 apr. (askanews) - Per un soffio il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu va verso un quinto mandato. In una dichiarazione ai suoi sostenitori, a notte inoltrata "King Bibi", affiancato dalla moglie Sara, ha promesso che "la coalizione di centro-destra continuerà a governare Israele nei prossimi quattro anni". "Sono davvero toccato dal fatto che il popolo di Israele mi abbia dato la sua fiducia per la quinta volta, una fiducia ancora più grande [...]

Israele: Netanyahu trionfa a Gerusalemme

Israele: Netanyahu trionfa a Gerusalemme

(ANSAmed) – TEL AVIV, 10 APR – Distanti geograficamente 60 chilometri, Gerusalemme e Tel Aviv tornano anche oggi ad esprimere due societa’ molto differenti: nella prima hanno spopolato i partiti nazionalisti e confessionali che sostengono il premier Benyamin Netanyahu, mentre nella seconda Benny Gantz e la sinistra hanno sbaragliato i rivali politici. A Gerusalemme il Likud ha ottenuto quasi il 25 per cento ed assieme con i suoi alleati ha preso quasi l’80 [...]

Elezioni in Israele, Netanyahu verso quinto mandato

Elezioni in Israele, Netanyahu verso quinto mandato

Successo Gantz non basta. Crolla sinistra, calo liste arabe

Israele: Olp, parlamento razzista

Israele: Olp, parlamento razzista

(ANSAmed) – TEL AVIV, 10 APR – “Purtroppo gli israeliani hanno in maggioranza votato per candidati impegnati ad arroccarsi nello status quo di oppressione, occupazione, annessione ed esproprio in Palestina”. Lo ha detto l’esponente dell’Olp Hanan Ashrawi, secondo cui Israele ha scelto “un parlamento di destra razzista e xenofobo”. “L’agenda estremistica e militaristica, guidata da Netanyahu, è stata incoraggiata dalle politiche sconsiderate e [...]

Israele: Gantz, non mi tirerò indietro

Israele: Gantz, non mi tirerò indietro

(ANSAmed) – TEL AVIV, 10 APR – “Sembra desolante, ma i risultati non sono ancora quelli finali. E’ possibile che ci siano cambiamenti elettorali e che possiamo mettere in campo alcune manovre politiche”. Lo ha scritto ai membri di ‘Blu-Bianco’ Benny Gantz nella sua prima dichiarazione dopo che lo spoglio di circa il 97% dei voti ha assegnato alla coalizione di Netanyahu una maggioranza di 65 seggi (su 120). Gantz, il cui partito ad ora ha 35 seggi [...]

Israele, vince coalizione Netanyahu

Israele, vince coalizione Netanyahu

(ANSAmed) – TEL AVIV, 10 APR – Il premier Benyamin Netanyahu è lanciato verso un nuovo mandato. In base allo spoglio del 96% dei voti espressi, il Likud e ‘Blu Bianco di Gantz sono appaiati a 35 seggi ognuno come partito. Ma la coalizione di destra del premier al momento attuale ha 65 seggi dei 120 disponibili alla Knesset e questo le consente di avere la maggioranza di governo. In base ai primi exit poll sia Gantz sia Netanyahu si erano detti vincitori.

Israele: prima proiezione, Netanyahu avanti di un seggio

Israele: prima proiezione, Netanyahu avanti di un seggio

In Israele urne chiuse ed è già battaglia secondo i primi exit poll tra Netanyahu e Gantz. I sondaggi sono infatti contrastanti : Canale 13 vede un testa a testa tra il Likud di Netanyahu e Blu-Bianco dello sfidante Benny Gantz. L’altra tv commerciale Canale 12 assegna un vantaggio a Gantz di 4 seggi (37 a 33), mentre la tv pubblica dà un vantaggio a ‘Blu-Bianco’ di un solo seggio (37-36). Lo riferisce la tv commerciale Canale 13. Nei tre exit poll [...]

Israele: proiezioni, avanti Netanyahu

Israele: proiezioni, avanti Netanyahu

(ANSAmed) – TEL AVIV, 10 APR – Secondo una prima proiezione relativa a 70 stazioni elettorali, il Likud di Benyamin Netanyahu è in testa con 35 seggi su 120, mentre ‘Blu-Bianco’ di Benny Gantz ha 34 deputati. Lo dice la tv commerciale Canale 13. Gli exit poll della stessa emittente indicavano invece la parità tra i due partiti. Confermata al momento la caduta dei laburisti, l’esclusione della lista ‘Nuova destra’ di Bennett e Shaked, mentre [...]

Israele: exit poll contrastanti

Israele: exit poll contrastanti

(ANSA) – TEL AVIV, 9 APR – Exit poll contrastanti sulle elezioni in Israele. Canale 13 vede un testa a testa tra il Likud di Netanyahu e Blu-Bianco dello sfidante Benny Gantz. L’altra tv commerciale Canale 12 assegna un vantaggio a Gantz di 4 seggi (37 a 33), mentre la tv pubblica dà un vantaggio a ‘Blu-Bianco’ di un solo seggio (37-36).

&id=HPN_Israel_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Israel" alt="" style="display:none;"/> ?>