Italian women scientists

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Guendalina Tavassi
In rilievo

Guendalina Tavassi

La scheda: Italian women scientists

L’oncologa Patrizia Paterlini, grazie al suo test, riesce ad individuare il tumore  almeno 4 anni prima che si manifesti. Il test è già utilizzato in 20 centri in tutto il mondo, ma in Italia quasi non se ne parla!

L’oncologa Patrizia Paterlini, grazie al suo test, riesce ad individuare il tumore almeno 4 anni prima che si manifesti. Il test è già utilizzato in 20 centri in tutto il mondo, ma in Italia quasi non se ne parla!

    .   seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping .   L’oncologa Patrizia Paterlini, grazie al suo test, riesce ad individuare il tumore  almeno 4 anni prima che si manifesti. Il test è già utilizzato in 20 centri in tutto il mondo, ma in Italia quasi non se ne parla!   Ve ne avevamo già parlato: L’oncologa Patrizia Paterlini: “Scopro i tumori prima che nascano”   Un tumore si può individuare 4 anni prima che si manifesti L'oncologa [...]

L’oncologa Patrizia Paterlini: "Scopro i tumori prima che nascano"

L’oncologa Patrizia Paterlini: "Scopro i tumori prima che nascano"

  .   seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping .   L’oncologa Patrizia Paterlini: "Scopro i tumori prima che nascano" Ha messo a punto un esame del sangue che individua le cellule malate con 4 o 5 anni di anticipo sulla normale diagnosi. Un test rivoluzionario per la lotta al cancro: «Perché il tempo, nella cura, fa la differenza» Per passione, per testardaggine, ma non solo. «Da medico, non sono mai riuscita ad accettare che il cancro uccidesse un [...]

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

Rita Levi Montalcini

Rita Levi Montalcini

Nata a Torino nel 1909, entra alla scuola medica di Giuseppe Levi (padre di Natalia Ginzburg) all'età di vent'anni dove si laurea nel 1936. Nonostante la sua intenzione di proseguire come assistente e ricercatrice in neurobiologia e psichiatria è costretta a causa delle leggi razziali emanate dal regime fascista del 1938, è costretta, insieme con Giuseppe Levi, ad emigrare in Belgio; ciò non impedisce alla Montalcini di proseguire le sue ricerche, usando un [...]

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

RITRATTO ASTROLOGICO DI RITA LEVI MONTALCINI

Rita Levi-Montalcini è stata una neurologa e senatrice a vita italiana, Premio Nobel per la medicina nel 1986.Negli anni cinquanta le sue ricerche la portarono alla scoperta e all'identificazione del fattore di accrescimento della fibra nervosa o NGF, scoperta per la quale è stata insignita nel 1986 del premio Nobel per la medicina. Insignita anche di altri premi, è stata la prima donna a essere ammessa alla Pontificia Accademia delle Scienze. Il 1º agosto 2001 [...]

deleted

deleted

Margherita Hack

Le persone vere spaventano. Per questo spesso rimangono sole. Perché sono sincere, sono oneste e quando  vogliono dire qualcosa, lo dicono nel modo  più vero che conoscono.

Rita Levi Montalcini

Mai persona cosi' BELLA POTRA' ESISTERE ANCORA...  LA SUA VOCE IL SUO SGUARDO ...  LA POESIA NELLE SUE PAROLE ...  A VOLTE DURE MA...  IL SUO SORRISO .. MI SONO INCHINATA DAVANTI A LEI E  LA RICORDO CON AMORE... 

deleted

deleted

deleted

deleted

C'è chi si scandalizza. MARGHERITA HACK, LA SUA EREDITA' ALLA BADANTE STRANIERA

Margherita Hack e il caso della badante nominata erede  dal vedovo dell'astrofisica. Ci si scandalizza, perché alcuni soldi , non tantissimi, destinati ad associazioni animaliste e altro non sono stati corrisposti nel nuovo testamento. Tatjana Gergo è la donna che provvedeva ai bisogni della coppia. Ricordo un'intervista di pochi anni fa alla Hack: la professoressa dichiarava di non essere più completamente indipendente e di avvalersi dei servigi della Gergo, [...]

L'eredità di Margherita Hack andrà tutto alla badante

L'eredità di Margherita Hack andrà tutto alla badante

Dopo la morte dell'astrofisica Margherita Hack, avvenuta il 29 giugno 2013, il marito Aldo ha firmato un testamento nel quale ha disposto che l'intero patrimonio, oltre 500mila euro, venisse destinato unicamente alla badante di casa che per anni si è occupata della coppia.   L'uomo è deceduto il 26 settembre dell'anno scorso lasciando, così, nero su bianco la volontà di elargire tutto il patrimonio anche l'abitazione.   Ma le disposizioni iniziali non erano [...]

&id=HPN_Italian+women+scientists_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Category:Italian{{}}women{{}}scientists" alt="" style="display:none;"/> ?>