Italiano Premi Nobel

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Father
In rilievo

Father

In questa categoria: Rita Levi-Montalcini

Membro 7ª commissione permanente (Istruzione p...

Luigi Pirandello

Luigi Pirandello (Agrigento, 28 giugno 1867 –...

Giosuè Carducci

Giosuè Alessandro Giuseppe Carducci (Valdicast...

Emilio Segrè

Emilio Gino Segrè (Tivoli, 1º febbraio 1905 â...

Dario Fo

Dario Fo (Sangiano, 24 marzo 1926) è un dramma...

Renato Dulbecco

Renato Dulbecco (Catanzaro, 22 febbraio 1914 â€...

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

Rita Levi Montalcini

Rita Levi Montalcini

Nata a Torino nel 1909, entra alla scuola medica di Giuseppe Levi (padre di Natalia Ginzburg) all'età di vent'anni dove si laurea nel 1936. Nonostante la sua intenzione di proseguire come assistente e ricercatrice in neurobiologia e psichiatria è costretta a causa delle leggi razziali emanate dal regime fascista del 1938, è costretta, insieme con Giuseppe Levi, ad emigrare in Belgio; ciò non impedisce alla Montalcini di proseguire le sue ricerche, usando un [...]

Nobel per la fisica, Carlo Rubbia rivela la bufala del riscaldamento globale

Nobel per la fisica, Carlo Rubbia rivela la bufala del riscaldamento globale

 Sembra ormai chiaro che la "storia" del riscaldamento globale che sta causando l'uomo è una vera e propria bufala creata ad arte per ottenere principalmente dArricchirsi con gli svariati parametri da rispettare e sanzioni che ne conseguono, creare un problema a livello globale per far credere alla popolazione che necessiti una soluzione e di conseguenza un unico governo globale.Purtroppo per quelle persone che ancora ci credono (alcuni di loro in buona fede) [...]

PIRANDELLO, GLI INTELLETTUALI E IL FASCISMO

È rispuntata una vecchia intervista di Luigi Pirandello concessa nel 1927 alla rivista "Impero" che rivela molto più di lunghi trattati quali siano stati i veri rapporti degli intellettuali italiani con il fascismo.   Parliamo di uno dei segreti di pulcinella più duraturi della Repubblica post fascista. Sebbene gli intellettuali italiani abbiano sempre negato di tenere rapporti con quella dittatura, di minimizzarli a poca roba, in realtà quasi tutti li [...]

Nota a margine della scomparsa di Fo...

Chi mi legge con..costanza ..noterà che da molto nnn scrivo un post...diciamo serio e completo. Ho copiato precdenti post oppure ho copiato post di artri o infine  ho espresso una lamentela. Il fatto è che: Ho poco tempo,mi dedico ad altra community con più assioduità,ho..pochi lettori e ciò mi toglie qualche stimolo. Adesso invece voglio fare un post che rispecchia il mio pensiero sulla morte di Dario Fo. Certamente è stata una grande perdita per la CULTURA [...]

Nota a margine della scomparsa di Fo...

Chi mi legge con..costanza ..noterà che da molto nnn scrivo un post...diciamo serio e completo. Ho copiato precdenti post oppure ho copiato post di artri o infine  ho espresso una lamentela. Il fatto è che: Ho poco tempo,mi dedico ad altra community con più assioduità,ho..pochi lettori e ciò mi toglie qualche stimolo. Adesso invece voglio fare un post che rispecchia il mio pensiero sulla morte di Dario Fo. Certamente è stata una grande perdita per la CULTURA [...]

Nota a margine della scomparsa di Fo...

Chi mi legge con..costanza ..noterà che da molto nnn scrivo un post...diciamo serio e completo. Ho copiato precdenti post oppure ho copiato post di artri o infine  ho espresso una lamentela. Il fatto è che: Ho poco tempo,mi dedico ad altra community con più assioduità,ho..pochi lettori e ciò mi toglie qualche stimolo. Adesso invece voglio fare un post che rispecchia il mio pensiero sulla morte di Dario Fo. Certamente è stata una grande perdita per la CULTURA [...]

DARIO FO, L'ULTIMA VOLTA IN PIAZZA DUOMO

MILANO Buon sangue non mente. Ci ha pensato il figlio Jacopo a scrollarsi di dosso quel fastidio da commiato della nazione esibito da mezza Italia per la morte di Dario Fo. Un post: “Sì, adesso sono tutti a celebrare Dario. Dopo una vita che han fatto di tutto per censurarlo e colpirlo in tutti i modi. Vaffanculo. Onore a Brunetta che ha detto che mio padre non gli è mai piaciuto”. Parole che mettono in imbarazzo anche i “compagni” di una vita, quelli che da [...]

ex diccì che come avvoltoi si sono calati al funerale di Dario Fò per carpire i voti,il mio non l'avrete mai

 Dario Fò e Franca Rame sono i nostri morti e non dei Franceschini o ex diccì che come avvoltoi si sono calati al funerale per carpire i voti,il mio non lo avrete maiiiiiiiiiiiiiiiiiiit una giornata di pioggia, con ombrelli di tutti i colori, dunque resa pure allegra, perchè Dario Fò un uomo allegro era, lui sempre contro pur di difendere la dignità sua,mia ,della gente comune, dei poveracci,lui che mai s'è venduto a nessuno, sempre onesto nel raccontare e [...]

dai e dai, prima o poi l'orso russo si risveglia... Ciao Dario

Esatto. 40 mila uomini, navi, aerei e mezzi mobilitati in una mega esercitazione al confine nord e ovest della Russia; una risposta alle provocazioni della Nato che da anni fa lo stesso con uomini e mezzi europei, pochi americani, e provoca insurrezioni nei paesi del Baltico? Può darsi, come può darsi che il tentativo di strappare l'Ucraina, di cui il 50% della popolazione è russofona (e dove vi sono state in passato elezioni, con molti brogli è vero da [...]

deleted

deleted

E' morto DARIO FO' uno dei più grandi d'Italia ,direi del mondo, Renzi subito ha preso la scena

E' morto DARIO FO' uno dei più grandi d'Italia ,direi del mondo, Renzi subito ha preso la scena

E' morto DARIO FO' uno dei più grandi d'Italia ,direi del mondo, Renzi subito ha preso la scena, Dario gli avrebbe detto che è un parassita senza vergogna E' morto DARIO FO' uno dei più grandi d'Italia,direi del mondo, Renzi subito ha preso la scena, Dario gli avrebbe detto che è un parassita senza vergogna Dario uno dei più grandi giullari,lui che è stato dal potere politico diccì, cioè da dove viene Renzi boicottato,calunniato,isolato, malmenato, e pure [...]

PIRANDELLO E IL FASCISMO

Giuseppe Bonghi Io ho per me bisogno di levare in alto il suo mito lettera a Marta Abba del 6 febbraio 1932 Pirandello e il fascismo con le lettere a Marta Abba Un sentito ringraziamento ad Adriana Pozzi per la preziosa collaborazione l'adesione al fascismo «Eccellenza, sento che questo è il momento più proprio di dichiarare una fede nutrita e servita in silenzio. Se l'Eccellenza Vostra mi stima degno di entrare nel Partito Nazionale Fascista, pregierò come [...]

PIRANDELLO E IL FASCISMO

Qualche giorno dopo viene pubblicata la lista dei trenta nominati all'Accademia d'Italia, istituita con decreto del 7 giugno 1926, convertito in legge il 25 marzo 1927, e inaugurata ufficialmente in Campidoglio il 28 ottobre 1929. Questi alcuni nominati, i più noti e importanti: - Filippo Tommaso Marinetti, scrittore - Ardengo Soffici, pittore e scrittore - Giovanni Papini, scrittore - Gioacchino Volpe, storico - Raffaele Pettazzoni, storico delle religioni - [...]

PIRANDELLO E IL FASCISMO

L'incontro resterà un mistero, soprattutto pensando al fatto che l'incontro verrà tenuto praticamente segreto, venendo fatto obbligo a Marta di non parlarne mai ("... tanto piú che vorrei sapere qualche cosa di piú preciso pel fatto del divieto di far conoscere il colloquio", scrive il 15 febbraio a Pirandello). Circa un mese dopo, dal 7 marzo Pirandello è In Italia, impegnato alla Farnesina per i lavori dell'Accademia, noiosi, ma utili per allacciare o [...]

FO CONTRO BENIGNI, OVVERO L'ARTE CONTRO LA FICTION

FO CONTRO BENIGNI, OVVERO L'ARTE CONTRO LA FICTION

Avendo radicato profonde convinzioni in negativo riguardo al modo di fare politica di Renzi, della Boschi, di Verdini e del Pd, mi lascia assolutamente indifferente l’endorsement di Roberto Benigni a favore del Sì al referendum costituzionale di ottobre. Personalmente,  da qui al referendum,  la Rai potrebbe trasmettere ogni sera, inclusi sabato e domenica, uno spettacolo in cui Benigni spiega fino alla noia i motivi per cui sia giusto approvare la riforma. La [...]

IL FU MATTIA PASCAL di Luigi Pirandello

IL FU MATTIA PASCAL di Luigi Pirandello

IL FU MATTIA PASCAL di Luigi Pirandello Voto da 1 a 5 ( 5 Ottimo )  Questa crisi d'identità del fu Mattia Pascal ci si appassiona sempre più pagina dopo pagina.

UNO, NESSUNO E CENTOMILA di Luigi Pirandello

UNO, NESSUNO E CENTOMILA di Luigi Pirandello

Voto da 1 a 5 ( 5 Ottimo ) Le centomila facce della mente umana e nello stesso tempo nessuna, il tutto e il contrario di tutto. Se ribaltiamo il romanzo sui nostri politici potremo dire che in campagna elettorale fanno centomila promesse, ma ne mantengono soltanto una, anzi nessuna.  

&id=HPN_Italiano+Premi+Nobel_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Category:Italian{{}}Nobel{{}}laureates" alt="" style="display:none;"/> ?>