Jafar Panahi

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Guendalina Tavassi
In rilievo

Guendalina Tavassi

Jafar Panahi

La scheda: Jafar Panahi

Jafar Panahi (Mianeh, 11 luglio 1960) è un regista iraniano.



Yarali Bashlar (Yarali Bashlar, 1988)
Kish (1991)
L'amico (Doust), 1992)
L'ultimo esame (Akharin Emtehan, 1992)
Il palloncino bianco (Badkonake Sefid, 1995)
Ardekoul (1997)
Lo specchio (Ayneh, 1997)
Il cerchio (Dayereh, 2000)
Oro rosso (Talaye Sorkh, 2003)
Offside (2006)
This Is Not a Film (2011)
Closed Curtain (2013)

Jafar Panahi torna al cinema con il suo nuovo film "Tre volti"

Jafar Panahi torna al cinema con il suo nuovo film "Tre volti"

Roma, (askanews) - Arriva al cinema "Tre volti", quarto film girato in clandestinità del regista iraniano Jafar Panahi, vincitore del premio per la Migliore Sceneggiatura a Cannes 2018. Panahi, dopo l'arresto nel 2010 per aver preso parte alle manifestazioni contro il Presidente iraniano Mahmud Ahmadinejad, vive recluso in Iran da 8 anni. Il suo nuovo film è una riflessione sui nuovi mezzi digitali e sui social network, gli unici attualmente che gli permettono [...]

Panahi, arriva ultimo film clandestino

Panahi, arriva ultimo film clandestino

(ANSA) – ROMA, 17 NOV – A maggio Jafar Panahi a Cannes non c’era per il suo ‘Tre volti’, premiato per la migliore sceneggiatura e in sala dal 29 novembre con Cinema di Valerio De Paolis, e non ci sarà neppure lunedì 19 novembre per la serata di solidarietà a lui dedicata al Cinema Giulio Cesare di Roma dal titolo: ‘Il regista che avrebbe voluto esserci’. Ma l’autore iraniano sarà però virtualmente presente grazie a una sagoma a grandezza [...]

EVENTI: Jafar Panahi

Il 20 dicembre 2010 Panahi viene condannato a 6 anni di reclusione: gli viene inoltre preclusa la possibilità di dirigere, scrivere e produrre film, viaggiare e rilasciare interviste sia all'estero che all'interno dell'Iran per 20 anni.

Nel 1997 con Lo specchio vince il Pardo d'oro al Festival del film Locarno.

Panahi, la poesia dentro un'auto

Panahi, la poesia dentro un'auto

(ANSA) – CANNES, 13 MAG – Nel nuovo film del regista iraniano Jafar Panahi, Three Faces, in concorso a Cannes, è grande poesia dentro un’auto tra le montagne dell’Iran. Il regista, censurato nel suo Paese dove di fatto gli è vietato realizzare film, a tre anni di distanza da ‘Taxi Teheran’ torna agli spazi angusti di un’automobile, gli unici possibili per girare in maggior sicurezza, e racconta una storia ironica, forte, che è una denuncia, [...]

Taxi Teheran

Taxi Teheran

Seduto al volante del suo taxi, Jafar Panahi percorre le animate strade di Teheran. In balia dei passeggeri che si susseguono e si confidano con lui, il regista tratteggia il ritratto della società iraniana di oggi, tra risate ed emozioni. DATA USCITA: 27 agosto 2015 GENERE: Commedia, Drammatico ANNO: 2015 REGIA: Jafar Panahi SCENEGGIATURA: Jafar Panahi ATTORI: Jafar Panahi FOTOGRAFIA: Jafar Panahi MONTAGGIO: Jafar Panahi PRODUZIONE: Jafar Panahi Film [...]

Panahi 'clandestino' per raccontare Iran

Panahi 'clandestino' per raccontare Iran

(ANSA) - ROMA, 23 AGO - Sei anni di prigione, ai domiciliari, e il divieto almeno per i prossimi 20 anni di realizzare film, sceneggiature, dare interviste e uscire dall'Iran: sono le condanne subite nel 2010 da Jafar Panahi, per aver supportato le manifestazioni che chiedevano più democrazia nel Paese. Il cineasta tuttavia ha continuato clandestinamente a raccontare l'Iran, in This is not a film (2011), Closed Curtain (2013), e nel 2015 in Taxi Teheran, Orso [...]

Taxi Teheran di Panahi in Italia da 27/8

Taxi Teheran di Panahi in Italia da 27/8

(ANSA) - ROMA, 3 GIU - Con la nuova distribuzione Cinema, di Valerio De Paolis, uscirà il 27 agosto Taxi Teheran di Jafar Panahi, premiato a Berlino con l'Orso d'oro. Pieno di umorismo, poesia e amore per il cinema, è stato filmato dal regista iraniano nonostante il divieto di girare imposto dal regime di Teheran. Ha piazzato la telecamera sul cruscotto del suo taxi e mettendosi alla guida, attore, ha filmato la vita per le vie di Teheran. Venduto in oltre 30 [...]

Iran, tentiamo risolvere problema Panahi

Iran, tentiamo risolvere problema Panahi

(ANSA) - TEHERAN, 2 MAG - "No, non ci sono 'dei' cineasti che non possono andare ai Festival. Ce n'è solo uno, Jafar Panahi. C'è un problema con il potere giudiziario. Stiamo cercando di risolverlo". Lo ha detto Hojatollah Ayoubi, vice ministro della Cultura e capo dell'Organizzazione iraniana del Cinema, al Fair International Film Festival a Teheran. "Sono in contatto con lui - ha proseguito - Panahi può fare la sua vita normale, ha potuto fare i suoi film e [...]

Jafar Panahi, il mio Orso d'Oro

Jafar Panahi, il mio Orso d'Oro

(ANSA) - TEHERAN, 15 FEB - "Se avessero presentato il mio film in Iran lo avrei ritirato dal concorso a Berlino". Il giorno dopo l'Orso d'oro per 'Taxi', Jafar Panahi all'ANSA replica a chi accusa la Berlinale di troppa politica. E' l'Iran, dice, a far interferire la politica nel cinema. E aggiunge: "Sono libero su cauzione, per me è sempre possibile finire in carcere".

Il Taxi di Panahi racconta l'Iran

Il Taxi di Panahi racconta l'Iran

(ANSA) - BERLINO, 6 FEB - L'umanità che a Teheran sale sul taxi dell'improvvisato autista Jafar Panahi è piena di slanci e di vita e solo sullo sfondo si sente il rumore del regime. Con Taxi, film in concorso al Festival di Berlino, il regista perseguitato e di fatto impossibilitato a creare ci mette la faccia e racconta con poesia la sua città e la sua gente senza affondare la lama. Il film, applaudito alla Berlinale, non ha avuto conferenza stampa, in quanto [...]

Berlino: Panahi, io tassista narro Iran

Berlino: Panahi, io tassista narro Iran

(ANSA) - ROMA, 1 FEB - ''E' la prima volta che un governo tedesco si rivolge ufficialmente ad un altro governo, quello iraniano, per chiedere la liberazione di un uomo. Speriamo!''. Si chiuse cosi', nel 2013, al Festival di Berlino l'incontro di Closed Curtain di Jafar Panahi, film in corsa alla Berlinale, girato in tutta segretezza. Due anni dopo nulla è cambiato. E il regista, perseguitato dal regime, porta in concorso Taxi in cui si fa tassista per ascoltare la [...]

Panahi a Berlino

Panahi a Berlino

Il nuovo film di Jafar Panahi in concorso alla Berlinale. E’ l’ennesimo, lusinghiero biglietto da visita del festival tedesco, in programma dal 5 al 15 febbraio. E non c’è solo il regista iraniano, ma anche Werner Herzog e Benoit Jacquot tra i “big” aggiunti in competizione. Ecco l’elenco: Body della polacca Malgorzata Szumowska;  Cha và con và (Big Father, Small Father and Other Stories) di Di Phan Dang; Journal d'une femme de chambre (Diary of a [...]

Che cosa è successo al regista Jafar Panahi?

Che cosa è successo al regista Jafar Panahi? Non ditemi qualcosa di brutto per favore... "Il suo governo (Iran) l'ha condannato a 6 di prigione e gli ha vietato di scrivere sceneggiature e girare film per ben 20 anni.E' stato scarcerato dopo 80 giorni. Sono stati pagati 200 mila dollari. Si sono mobilitati registi del calibro di Steven Spielberg e Martin Scorsese.Incredibile."

Rispondi

iran: rilasciato il regista jafar panahi

Il regista iraniano, Jafar Panahi, detenuto dal marzo scorso nel carcere di Evin, a Teheran, e' stato rilasciato dopo il pagamento di una cauzione di 160 mila euro. La notizia della sua liberazione, diffusa dal procuratore della capitale iraniana all'agenzia di stampa Fars, e' stata confermata dalla moglie del regista Leone d'Oro a Venezia nel 2000. 'Sta bene - ha detto la moglie - lo stiamo portando dal medico'. . - Fonte:AGI - [...]

iran: liberta' provvisoria per il regista jafar panahi

Il regista iraniano Jafar Panahi ha ottenuto la liberta provvisoria e sara' rilasciato a breve dal famigerato carcere di Evin dove era rinchiuso da marzo. Lo ha annunciato la procura. Panahi aveva iniziato da qualche giorno lo sciopero della fame . - Fonte:AGI - http://www.repubblica.it/ultimora/24ore/nazionale/news-dettaglio/3784200

Iran, rilasciato il regista Jafar Panahi

Iran, rilasciato il regista Jafar Panahi

La decisione di Teheran confermata dal procuratore generale. Il cineasta, schierato con l'opposizione ad Ahmadinejad, era stato arrestato il 2 marzo scorso.   Il regista iraniano Jafar Panahi (Ansa) CANNES - Il regista iraniano Jafar Panahi è stato rilasciato oggi su cauzione. Lo ha reso noto il procuratore di Teheran. Il cineasta era stato arrestato il 2 marzo scorso. Era finito in carcere per aver provato a girare un film «scomodo» sulle proteste [...]

Panahi:”Mi trovo in isolamento e voglio essere trattato come gli altri”

Panahi:”Mi trovo in isolamento e voglio essere trattato come gli altri”

DA http://www.techmex.it 20-03-2010 sottotitolo: Panahi rimane in carcere, unico del gruppo dei 15 arrestato in casa sua all'inizio del mese. La mobilitazione si rafforza. “Mi trovo in isolamento, ringrazio chi si sta preoccupando per me, ma voglio essere trattato come tutti i prigionieri politici, come quei tanti detenuti che non hanno qualcuno che possa aiutarli”. Questa la dichiarazione di Jafar Panahi, il regista iraniano, arrestato dal regime di [...]

LIBERTA' PER JAFAR PANAHI

LIBERTA' PER JAFAR PANAHI

A Bisceglie (Bari), domenica 21 Marzo ore 20.30 presso l'auditorium S.Croce, proiezione de "il cerchio" di Panahi, regista iraniano arrestato il 1° Marzo di quest'anno leggi l'articolo - clicca su: http://www.cissong.org/it/press/eventi/il-cinema-per-il-cinema-siamo-con-jafar-panahi   grazie

PER PANAHI

PER PANAHI

Il regista iraniano Jafar Panahi è stato arrestato lunedi scorso, dal regime di Ahmadinejad, insieme alla sua famiglia e a una quindicina di persone, tra cui attori e registi, che erano ospiti nella sua abitazione. Panahi e' diventato celebre in Europa a partire dal 1997 quando con il suo film Lo specchio vinse il Pardo d'oro al Festival di Locarno, poi e' seguito nel 2000 il Leone d'oro alla Mostra del Cinema di Venezia con lo splendido film Il Cerchio, il Premio [...]

PROTESTE PER L'ARRESTO IN IRAN DI JAFAR PANAHI

PROTESTE PER L'ARRESTO IN IRAN DI JAFAR PANAHI

CLICCA SU: http://www.timesonline.co.uk/tol/news/world/middle_east/article7047488.ece   GRAZIE

Giro di vite nella Repubblica Islamica Iraniana...

Giro di vite nella Repubblica Islamica Iraniana...

Arrestato il regista che non ci stà.Jafar Panahi voleva girare un film sulle proteste antiregime degli ultimi mesi: In prigione anche moglie, figlia,sorella e  genitori.Gli era stato vietato  di lasciare il Paese dopo che aveva dichiarato il suo appoggio all'Onda verde. Jafar,un intellettuale senza paura,premiato a Cannes,Venezia e Berlino,ha sempre dovuto lottare  con i censori del suo Paese, è un "Grande"......Vogliamo la sua libertà incondizionata.

&id=HPN_Jafar+Panahi_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Jafar{{}}Panahi" alt="" style="display:none;"/> ?>