James Augustine Aloysius

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Località
In rilievo

Località

James Joyce

La scheda: James Joyce

James Augustine Aloysius Joyce, noto semplicemente come James Joyce (Dublino, 2 febbraio 1882 – Zurigo, 13 gennaio 1941), è stato uno scrittore, poeta e drammaturgo irlandese.
Benché la sua produzione letteraria non sia molto vasta, è stato di fondamentale importanza per lo sviluppo della letteratura del XX secolo, in particolare della corrente modernista. Soprattutto in relazione alla sperimentazione linguistica presente nelle opere, è ritenuto uno dei migliori scrittori del XX secolo e della letteratura di ogni tempo.
Il suo carattere anticonformista e critico verso la società irlandese e la Chiesa cattolica traspare in opere come I Dublinesi o Gente di Dublino (Dubliners, del 1914) - palesato dalle famose epifanie - e soprattutto in Ritratto dell'artista da giovane (A Portrait of the Artist as a Young Man, nel 1917), conosciuto in Italia anche come Dedalus.
Il suo romanzo più noto, Ulisse, è una vera e propria rivoluzione rispetto alla letteratura dell'Ottocento, e nel 1939 il successivo e controverso Finnegans Wake ("La veglia dei Finnegan" o più propriamente "La veglia per i Finnegan") ne è l'estremizzazione. Durante la sua vita intraprese molti viaggi attraverso l'Europa, ma l'ambientazione delle sue opere, così saldamente legata a Dublino, lo fece diventare uno dei più cosmopoliti e allo stesso tempo più locali scrittori irlandesi.


deleted

deleted

XENOX

XENOX

ASHTARI GALABUUIASHTARI TUTHDUVATSEHLAMBQ POSEIDUNAZIGHYOUI SHESHOUHRHA LAQHSH'EKHTURAN'EKHIZIGHYI HATLESHUTALASOGGASHTARQHUIU ASHTARITHORVALLIQARAG THORVALLI QHUZARTHORVALLISHOUTHORVALLI ASHTARI     Venerdì 22 Ottobre 2004, 13:14   Cervello, chi è bilingue ha più materia grigia Di Staibene.it   Essere bilingue aiuta il cervello a diventare più grande. L'ha scoperto Andrea Mechelli, neuroscienziato presso la University College di Londra che ha compiuto due [...]

EVENTI: James Joyce

Nel 1907 scrisse qualche articolo per Il piccolo della sera e si offrì come inviato in Irlanda per il Corriere della Sera, un'offerta che venne declinata.

Nel 1909 Joyce ritorna brevemente a Dublino per far conoscere George alla famiglia, lavorare alla pubblicazione di Gente di Dublino e conoscere la famiglia di Nora.

Nel 1932 scrisse, in ricordo del padre e per celebrare la nascita del nipote, Ecce Puer.

Nel 1914 escono in volume i racconti di Gente di Dublino e inizia a lavorare ad Ulisse (compone a Trieste i primi tre capitoli), ad Esuli, l'unico dramma di Joyce (che vedrà la luce nel 1918) ed al poemetto in prosa Giacomo Joyce (l'unica sua opera interamente ambientata a Trieste).

Nel 1914 Joyce inizia un romanzo che terminerà sette anni dopo, nell'ottobre 1921.

Nel 1891, a 9 anni, scrive la sua prima opera, un pamphlet accusatorio nei confronti di Timothy Healy, (che fu un irlandese nazionalista politico, giornalista, tra i più controversi membri del Parlamento nella Camera dei Comuni del Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda) reo di aver abbandonato nel mezzo di uno scandalo il leader del partito autonomista, Charles Stewart Parnell, che morì nel 1891.

Nel 1893 la situazione economica familiare già precaria si aggrava e il padre per pagare un debito, è costretto a vendere le sue proprietà a Cork.

Il 12 giugno 2006 Carol Shloss, professoressa della Stanford University, chiamò in giudizio Stephen per avere il permesso di usare materiale su Joyce e sua figlia nel suo sito.

Nel 1931 morì il padre di Joyce che, per ragioni testamentarie, sposa Nora.

Nel 1918 la rivista statunitense Little review pubblicò alcuni capitoli dell'Ulisse.

Nel 1921 termina la stesura di Ulisse che venne pubblicato dall'editore Sylvia Beach il 2 febbraio 1922, giorno del quarantesimo compleanno di Joyce.

Il 31 ottobre 1902 Joyce consegue la laurea.

Nel marzo del 1923 iniziò la stesura di Work in Progress, prima a puntate nel periodico Transition e poi in volume il 4 maggio 1939 col titolo Finnegans Wake.

Il 10 marzo 1923 egli informò un suo sostenitore, Harriet Weaver, con queste parole:"Ieri ho scritto due pagine, le prime dopo avere scritto l'ultimo "Sì" dell'"Ulisse".

L'8 ottobre 1904 Joyce e Nora partono per l'esilio auto-imposto che li terrà lontani dall'Irlanda per la maggior parte della loro vita.

Nel 1926 Joyce aveva completato le prime due parti del libro.

Nel 1906 il desiderio di viaggiare portò Nora e Joyce a Roma, con il figlio George.

Nel 1927 pubblicò la raccolta Poesie da un soldo e l'anno successivo si sottopose ad un'operazione agli occhi.

Nel 1887 suo padre John Joyce, dopo aver lasciato il lavoro di doganiere, viene nominato esattore delle tasse dalla Dublin Corporation e la famiglia si trasferisce a Bray, una cittadina venti chilometri a sud di Dublino.

Nel 1920 Ezra Pound lo invitò a Parigi.

Nel 1985 fu creata la Fondazione James Joyce di Zurigo, un archivio, centro di documentazione con biblioteca specializzata e museo letterario, che mantiene viva la memoria della vita e dell'opera dello scrittore irlandese, con particolare attenzione al suo stretto legame con la città di Zurigo.

Gente di Dublino di James Joyce

Gente di Dublino di James Joyce

Un rapporto di amore-odio legava Joyce alla sua città natia, scenario ove i racconti contenuti in questa raccolta sono ambientati. Suddiviso nelle sezioni dell’infanzia, adolescenza, maturità e vita pubblica, ciascuna storia ruota intorno a due momenti fondamentali, un primo in cui ogni protagonista – piccolo borghese o di umili origini che sia – è consapevole di vivere un’esistenza meschina dalla quale vorrebbe fuggire e dalla quale è al tempo stesso [...]

XENOX

XENOX

ASHTARI GALABUUIASHTARI TUTHDUVATSEHLAMBQ POSEIDUNAZIGHYOUISHESHOUHRHA LAQHSH'EKHTURAN'EKHIZIGHYI HATLESHUTALASOGGASHTARQHUIU ASHTARITHOVALLIQARAGTHORVALLI QHUZARTHORVALLISHOUTHORVALLI ASHTARI     Venerdì 22 Ottobre 2004, 13:14   Cervello, chi è bilingue ha più materia grigia Di Staibene.it   Essere bilingue aiuta il cervello a diventare più grande. L'ha scoperto Andrea Mechelli, neuroscienziato presso la University College di Londra che ha compiuto due [...]

ULISSE di Joyce

ULISSE di Joyce

ULISSE di Joyce Voto da 1 a 5 ( 4 Buono )  Dopo aver letto Gente di Dublino e Dedalus mi sono armato di costanza ed ho letto anche Ulisse di JoYce. Devo dire che è stata veramente un'impresa, ma ne è valsa la pena. Il romanzo si può riassumere così: Stephen un figlio alla ricerca di un padre e Mr Bloom un padre alla ricerca di un figlio. L'accostamento all'Odissea io francamente non ce l'ho trovato.  

La festa per Joyce continua

La festa per il " Bloomsday 2015" a Trieste, interrotta ieri dal temporale, continua!  Una festa in onore dello scrittore irlandese James Joyce, a cui nel 2013, a Trieste venne intitolata la passerella sul Canale di Ponterosso.  Anche quest’anno Trieste celebra il Bloomsday la giornata di Bloom, il protagonista dell’Ulisse di Joyce, con una serie di eventi

James Joyce a Trieste

James Joyce a Trieste

 Il Bloomsday a Trieste, la festa per James Joyce  Il Bloomsday a Trieste, la festa per James Joyce. I principali luoghi di culto di Trieste amati da Joyce. La Chiesa serbo ortodossa di San Spiridione. La chiesa cattolica di Sant'Antonio Taumaturgo. Terminando con la visita alla sinagoga

Frase di James Joyce

Di seguito trovate un componimento di James Joyce, selezionato dalle raccolte di PoesieRaccontiLa storia, disse Stephen, è un incubo da cui cerco di destarmidi James JoyceCommenta questa e altre frasi di James Joyce

“Joyce Lussu, un’eretica del nostro tempo”

La mostra curata da Centro studi-biblioteca E.Travaglini e Anarchici/che Valcesano “Joyce Lussu, un’eretica del nostro tempo”, mostra che non ha potuto essere esposta al Fuorisalone libertario a causa della revoca della sala esposizioni della Rocca Malatestiana operata dall’ Assessora alla cultura, sarà in esposizione  giovedì 26 settembre,  dalle 16.30 alle 20.30, presso l’Infoshop di via G. da Serravalle 16 a Fano. Presso l’Infoshop saranno [...]

L'ultimo Ulisse: quello di Joyce.

L'ultimo Ulisse: quello di Joyce.

"Il più bello ed interessante dei soggetti è quello dell'Odissea. E' più grande e umano di quello dell' "Amleto", superiore al "Don Chisciotte", a Dante, al "Faust" ... A Roma, quando avevo finito circa la metà del "Portrait" mi resi conto che l'Odissea doveva esserne il seguito." Così lo stesso Joyce nel 1917. Invero l'opera di Omero compendia l'essenza dello Spirito dell'uomo occidentale, prefigurando così l'intero suo sviluppo, ossia quello dell'Occidente [...]

FOTO: James Joyce

Firma di Joyce

Firma di Joyce

La James Joyce Tower a Sandycove

La James Joyce Tower a Sandycove

Statua di James Joyce in Earl Street a Dublino

Statua di James Joyce in Earl Street a Dublino

Dubliners, 1914

Dubliners, 1914

Ulysses

Ulysses

La tomba di James Joyce

La tomba di James Joyce

L'ultimo Ulisse: quello di Joyce.

L'ultimo Ulisse: quello di Joyce.

"Il più bello ed interessante dei soggetti è quello dell'Odissea. E' più grande e umano di quello dell' "Amleto", superiore al "Don Chisciotte", a Dante, al "Faust" ... A Roma, quando avevo finito circa la metà del "Portrait" mi resi conto che l'Odissea doveva esserne il seguito." Così lo stesso Joyce nel 1917. Invero l'opera di Omero compendia l'essenza dello Spirito dell'uomo occidentale, prefigurando così l'intero suo sviluppo, ossia quello dell'Occidente [...]

Frase di James Joyce

Stavolta il testo che vi consiglio è dell'autore James Joyce.Cosa ne pensate? Quando un'anima nasce in questo paese le vengono gettate delle reti per impedire che fugga. Tu mi parli di religione, lingua e nazionalità: io cercherò di fuggire da quelle reti.di James Joyce Commenta questa e altre frasi di James Joyce

Frase di James Joyce

Il testo che vi segnalo oggi è di James Joyce. Lo trovate qui di seguito: La storia, disse Stephen, è un incubo da cui cerco di destarmidi James Joyce Commenta questa e altre frasi di James Joyce

James Joyce

Tenterò di esprimere me stesso in qualche modo di vita o di arte, quanto più potrò liberamente e integralmente, adoperando per difendermi le sole armi che mi concedo di usare: il silenzio, l’esilio e l’astuzia

Patrizia Gioia,DANZANDO CON JOYCE.

Patrizia Gioia,DANZANDO CON JOYCE.

DANZANDO CON JOYCE.Sulle sterili polemichette estive di questi giorni sui giornali.                     di Patrizia Gioia Chi di voi ha osato addentrarsi nella jungla pluralista, interculturale e interreligiosa delFinnegan’s wake di Joice? Io un amico ce l’ho che lo fa quotidianamente e quotidianamente mi manda notizie dal fronte.Non so chi sia più matto, se il mio amico, Joice o io, che mi sto addestrando a questi”chiari nel bosco”, [...]

Bloomsday: quando Joyce parlava in triestin

Bloomsday: quando Joyce parlava in triestin

Quando el mulo Zois parlava in triestin. Esilarante lettura eseguita con grande maestria, dall'attore Maurizio Zacchigna, all'Orto Lapidario di Trieste. Il 16 giugno, è la data-simbolo in cui gli studiosi e gli appassionati lettori di Joyce di tutto il mondo celebrano il geniale scrittore irlandese. Perché il 16 giugno è il giorno in cui è ambientata l'azione del romanzo Ulisse, quindi tutta la giornata di Leopold Bloom, il protagonista del romanzo di Joyce, si [...]

Fiaba inedita di James Joyce?

E' vero che hanno trovato una fiaba inedita di James Joyce? Qual è il titolo? "La fiaba si intitola "I gatti di Copenaghen" ed è stata scritta nel 1936. E' stata pubblicata per la prima volta a Dublino da una piccola casa editrice con una tiratura limitata di solo 200 copie."

Rispondi

James Joyce LE IMPALCATURE DELLE ROVINE

James Joyce LE IMPALCATURE DELLE ROVINE

martedì 15 marzo 2011 James Joyce LE IMPALCATURE DELLE ROVINE Bosch SAGGIO CRITICO DI J.T.PARREIRA. LE IMPALCATURE DELLE ROVINE Lo scrittore irlandese James Joyce, il cui alter ego era Stephen Dedalus, protagonista dell’omonimo romanzo, creò il moderno Ulisse, nell’altro suo romanzo dai complicati congegni narrativi. Questo romanzo è un ‘’magnifico accumulo di rovine’’, come scrisse qualche tempo dopo uno storico della letteratura, Walter Allen. Un [...]

Sulle orme degli scrittori a Dublino: il James Joyce Centre e il Dublin Writers Museum

A nord del fiume Liffey, a non molta distanza l’uno dall’altro si trovano il James Joyce Centre e il Dublin Writers Museum, due occasioni per curiosare fra la vita degli scrittori a Dublino. Il[...]

Monsummano Terme (PT): XX Premio Giuseppe Giusti

Il Premio Letterario G. Giusti, organizzato dal Comune di Monsummano Terme e dall' AVIS sezione locale e con la partecipazione del Presidente della Repubblica è giunto alla XX edizione e rappresenta un'ottima occasione per tutti i giovani autori e non, che vogliono farsi conoscere nel mondo letterario.   Sabato 4 dicembre alle ore 17,00 al Teatro Yves Montand ci sarà la cerimonia di Premiazione dei vincitori del Premio Letterario Giuseppe Giusti per la sezione [...]

&id=HPN_James+Augustine+Aloysius_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}James{{}}Joyce" alt="" style="display:none;"/> ?>