Joanne K Rowling

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Max Biaggi
In rilievo

Max Biaggi

Joanne K. Rowling

La scheda: Joanne K. Rowling

Joanne Rowling (pron. , Yate, 31 luglio 1965) è una scrittrice, sceneggiatrice e produttrice cinematografica britannica.
La sua fama è legata alla serie di romanzi di Harry Potter, che ha scritto firmandosi con lo pseudonimo J. K. Rowling (in cui "K" sta per Kathleen, nome della nonna paterna), motivo per cui la scrittrice è spesso indicata impropriamente come Joanne Kathleen Rowling. Nel 2013 pubblica la sua prima opera con lo pseudonimo di Robert Galbraith. Nel 2011 è stata inserita da Forbes nella classifica delle donne più ricche del Regno Unito.


Leggendo Virginia Wolf

Leggendo Virginia Wolf

  Sto leggendo i Diari di Virginia Woolf, straordinaria scrittrice, geniale, amabile, perturbante, critica… Ha la capacità di far emergere gli strati più sotterranei della nostra anima, legge in profondità, porta alla luce, dilania, esalta. Leggendo mi ha colpito questa sua riflessione, nella quale mi sono ritrovata ma penso che tutti in un modo o in un altro la possano sentire propria. il passato è stupendo perché non si è mai del tutto consapevoli di [...]

Le riflessioni di Virginia Woolf su Jane Austen

Le riflessioni di Virginia Woolf su Jane Austen

Senza volersene vantare o arrecare dolore al sesso opposto, possiamo dire che Orgoglio e pregiudizio è un buon libro. E comunque non ci sarebbe stato nulla di cui vergognarsi ad essere còlti nell’atto di scrivere Orgoglio e pregiudizio. Eppure Jane Austen era felice che un cardine della porta cigolasse, perché così poteva nascondere il suo manoscritto prima che qualcuno entrasse nella stanza. Per Jane Austen vi era qualcosa di disdicevole nello scrivere [...]

EVENTI: Joanne K. Rowling

Nel 2000, quando ormai la saga era divenuta un fenomeno globale indiscusso, viene pubblicato il quarto Harry Potter e il calice di fuoco simultaneamente nel Regno Unito e negli Stati Uniti d'America, superando i record di vendita in entrambi i Paesi: nei soli Stati Uniti in due giorni il quarto capitolo vendette 3 milioni di copie.

Nel 2000, quando ormai la saga era divenuta un fenomeno globale indiscusso, viene pubblicato il quarto Harry Potter e il calice di fuoco simultaneamente nel Regno Unito e negli Stati Uniti d'America, superando i record di vendita in entrambi i Paesi: nei soli Stati Uniti in due giorni il quarto capitolo vendette 3 milioni di copie.

Nel 2000, quando ormai la saga era divenuta un fenomeno globale indiscusso, viene pubblicato il quarto Harry Potter e il calice di fuoco simultaneamente nel Regno Unito e negli Stati Uniti d'America, superando i record di vendita in entrambi i Paesi: nei soli Stati Uniti in due giorni il quarto capitolo vendette 3 milioni di copie.

Nel 2000, quando ormai la saga era divenuta un fenomeno globale indiscusso, viene pubblicato il quarto Harry Potter e il calice di fuoco simultaneamente nel Regno Unito e negli Stati Uniti d'America, superando i record di vendita in entrambi i Paesi: nei soli Stati Uniti in due giorni il quarto capitolo vendette 3 milioni di copie.

Nel 2000, quando ormai la saga era divenuta un fenomeno globale indiscusso, viene pubblicato il quarto Harry Potter e il calice di fuoco simultaneamente nel Regno Unito e negli Stati Uniti d'America, superando i record di vendita in entrambi i Paesi: nei soli Stati Uniti in due giorni il quarto capitolo vendette 3 milioni di copie.

Nel 2000, quando ormai la saga era divenuta un fenomeno globale indiscusso, viene pubblicato il quarto Harry Potter e il calice di fuoco simultaneamente nel Regno Unito e negli Stati Uniti d'America, superando i record di vendita in entrambi i Paesi: nei soli Stati Uniti in due giorni il quarto capitolo vendette 3 milioni di copie.

Nel 2000, quando ormai la saga era divenuta un fenomeno globale indiscusso, viene pubblicato il quarto Harry Potter e il calice di fuoco simultaneamente nel Regno Unito e negli Stati Uniti d'America, superando i record di vendita in entrambi i Paesi: nei soli Stati Uniti in due giorni il quarto capitolo vendette 3 milioni di copie.

Nel 2000, quando ormai la saga era divenuta un fenomeno globale indiscusso, viene pubblicato il quarto Harry Potter e il calice di fuoco simultaneamente nel Regno Unito e negli Stati Uniti d'America, superando i record di vendita in entrambi i Paesi: nei soli Stati Uniti in due giorni il quarto capitolo vendette 3 milioni di copie.

Nel 2000, quando ormai la saga era divenuta un fenomeno globale indiscusso, viene pubblicato il quarto Harry Potter e il calice di fuoco simultaneamente nel Regno Unito e negli Stati Uniti d'America, superando i record di vendita in entrambi i Paesi: nei soli Stati Uniti in due giorni il quarto capitolo vendette 3 milioni di copie.

Nel 2011 è stata inserita da Forbes nella classifica delle donne più ricche del Regno Unito.

Nel 2011 Rowling è stata inserita da Forbes nella classifica delle donne più ricche del Regno Unito.

Il 23 giugno 2011 Rowling ha lanciato un sito chiamato Pottermore, definito un'esperienza di lettura on-line costruita a partire dai libri di Harry Potter la quale, secondo l'autrice, sarà costruita in parte dagli utenti stessi, con l'aggiunta di informazioni sconosciute ai lettori sulla saga potteriana che per anni ha "tenuto segrete".

Nel 2011 è stata inserita da Forbes nella classifica delle donne più ricche del Regno Unito.

Nel 2011 Rowling è stata inserita da Forbes nella classifica delle donne più ricche del Regno Unito.

Il 23 giugno 2011 Rowling ha lanciato un sito chiamato Pottermore, definito un'esperienza di lettura on-line costruita a partire dai libri di Harry Potter la quale, secondo l'autrice, sarà costruita in parte dagli utenti stessi, con l'aggiunta di informazioni sconosciute ai lettori sulla saga potteriana che per anni ha "tenuto segrete".

Nel 2011 è stata inserita da Forbes nella classifica delle donne più ricche del Regno Unito.

Nel 2011 Rowling è stata inserita da Forbes nella classifica delle donne più ricche del Regno Unito.

Il 23 giugno 2011 Rowling ha lanciato un sito chiamato Pottermore, definito un'esperienza di lettura on-line costruita a partire dai libri di Harry Potter la quale, secondo l'autrice, sarà costruita in parte dagli utenti stessi, con l'aggiunta di informazioni sconosciute ai lettori sulla saga potteriana che per anni ha "tenuto segrete".

Nel 2011 è stata inserita da Forbes nella classifica delle donne più ricche del Regno Unito.

Nel 2011 Rowling è stata inserita da Forbes nella classifica delle donne più ricche del Regno Unito.

Il 23 giugno 2011 Rowling ha lanciato un sito chiamato Pottermore, definito un'esperienza di lettura on-line costruita a partire dai libri di Harry Potter la quale, secondo l'autrice, sarà costruita in parte dagli utenti stessi, con l'aggiunta di informazioni sconosciute ai lettori sulla saga potteriana che per anni ha "tenuto segrete".

Nel 2011 è stata inserita da Forbes nella classifica delle donne più ricche del Regno Unito.

Nel 2011 Rowling è stata inserita da Forbes nella classifica delle donne più ricche del Regno Unito.

Il 23 giugno 2011 Rowling ha lanciato un sito chiamato Pottermore, definito un'esperienza di lettura on-line costruita a partire dai libri di Harry Potter la quale, secondo l'autrice, sarà costruita in parte dagli utenti stessi, con l'aggiunta di informazioni sconosciute ai lettori sulla saga potteriana che per anni ha "tenuto segrete".

Nel 2011 è stata inserita da Forbes nella classifica delle donne più ricche del Regno Unito.

Nel 2011 Rowling è stata inserita da Forbes nella classifica delle donne più ricche del Regno Unito.

Il 23 giugno 2011 Rowling ha lanciato un sito chiamato Pottermore, definito un'esperienza di lettura on-line costruita a partire dai libri di Harry Potter la quale, secondo l'autrice, sarà costruita in parte dagli utenti stessi, con l'aggiunta di informazioni sconosciute ai lettori sulla saga potteriana che per anni ha "tenuto segrete".

Nel 2011 è stata inserita da Forbes nella classifica delle donne più ricche del Regno Unito.

Nel 2011 Rowling è stata inserita da Forbes nella classifica delle donne più ricche del Regno Unito.

Il 23 giugno 2011 Rowling ha lanciato un sito chiamato Pottermore, definito un'esperienza di lettura on-line costruita a partire dai libri di Harry Potter la quale, secondo l'autrice, sarà costruita in parte dagli utenti stessi, con l'aggiunta di informazioni sconosciute ai lettori sulla saga potteriana che per anni ha "tenuto segrete".

Nel 2011 è stata inserita da Forbes nella classifica delle donne più ricche del Regno Unito.

Nel 2011 Rowling è stata inserita da Forbes nella classifica delle donne più ricche del Regno Unito.

Il 23 giugno 2011 Rowling ha lanciato un sito chiamato Pottermore, definito un'esperienza di lettura on-line costruita a partire dai libri di Harry Potter la quale, secondo l'autrice, sarà costruita in parte dagli utenti stessi, con l'aggiunta di informazioni sconosciute ai lettori sulla saga potteriana che per anni ha "tenuto segrete".

Nel 2011 è stata inserita da Forbes nella classifica delle donne più ricche del Regno Unito.

Nel 2011 Rowling è stata inserita da Forbes nella classifica delle donne più ricche del Regno Unito.

Il 23 giugno 2011 Rowling ha lanciato un sito chiamato Pottermore, definito un'esperienza di lettura on-line costruita a partire dai libri di Harry Potter la quale, secondo l'autrice, sarà costruita in parte dagli utenti stessi, con l'aggiunta di informazioni sconosciute ai lettori sulla saga potteriana che per anni ha "tenuto segrete".

Il 31 agosto 2010 la Rowling (oltre a supportare la Multiple Sclerosis Society) ha donato 10 milioni di sterline per favorire la creazione di una clinica specializzata nella ricerca sulla sclerosi multipla, malattia che ha ucciso, all'età di 45 anni (stessa età della scrittrice al momento della donazione), sua madre Anne, alla quale verrà appunto dedicato il nome del centro.

Il 31 agosto 2010 la Rowling (oltre a supportare la Multiple Sclerosis Society) ha donato 10 milioni di sterline per favorire la creazione di una clinica specializzata nella ricerca sulla sclerosi multipla, malattia che ha ucciso, all'età di 45 anni (stessa età della scrittrice al momento della donazione), sua madre Anne, alla quale verrà appunto dedicato il nome del centro.

Il 31 agosto 2010 la Rowling (oltre a supportare la Multiple Sclerosis Society) ha donato 10 milioni di sterline per favorire la creazione di una clinica specializzata nella ricerca sulla sclerosi multipla, malattia che ha ucciso, all'età di 45 anni (stessa età della scrittrice al momento della donazione), sua madre Anne, alla quale verrà appunto dedicato il nome del centro.

Il 31 agosto 2010 la Rowling (oltre a supportare la Multiple Sclerosis Society) ha donato 10 milioni di sterline per favorire la creazione di una clinica specializzata nella ricerca sulla sclerosi multipla, malattia che ha ucciso, all'età di 45 anni (stessa età della scrittrice al momento della donazione), sua madre Anne, alla quale verrà appunto dedicato il nome del centro.

Il 31 agosto 2010 la Rowling (oltre a supportare la Multiple Sclerosis Society) ha donato 10 milioni di sterline per favorire la creazione di una clinica specializzata nella ricerca sulla sclerosi multipla, malattia che ha ucciso, all'età di 45 anni (stessa età della scrittrice al momento della donazione), sua madre Anne, alla quale verrà appunto dedicato il nome del centro.

Il 31 agosto 2010 la Rowling (oltre a supportare la Multiple Sclerosis Society) ha donato 10 milioni di sterline per favorire la creazione di una clinica specializzata nella ricerca sulla sclerosi multipla, malattia che ha ucciso, all'età di 45 anni (stessa età della scrittrice al momento della donazione), sua madre Anne, alla quale verrà appunto dedicato il nome del centro.

Il 31 agosto 2010 la Rowling (oltre a supportare la Multiple Sclerosis Society) ha donato 10 milioni di sterline per favorire la creazione di una clinica specializzata nella ricerca sulla sclerosi multipla, malattia che ha ucciso, all'età di 45 anni (stessa età della scrittrice al momento della donazione), sua madre Anne, alla quale verrà appunto dedicato il nome del centro.

Il 31 agosto 2010 la Rowling (oltre a supportare la Multiple Sclerosis Society) ha donato 10 milioni di sterline per favorire la creazione di una clinica specializzata nella ricerca sulla sclerosi multipla, malattia che ha ucciso, all'età di 45 anni (stessa età della scrittrice al momento della donazione), sua madre Anne, alla quale verrà appunto dedicato il nome del centro.

Il 31 agosto 2010 la Rowling (oltre a supportare la Multiple Sclerosis Society) ha donato 10 milioni di sterline per favorire la creazione di una clinica specializzata nella ricerca sulla sclerosi multipla, malattia che ha ucciso, all'età di 45 anni (stessa età della scrittrice al momento della donazione), sua madre Anne, alla quale verrà appunto dedicato il nome del centro.

Nel 2009 gli eredi dello scrittore Adrian Jacobs hanno accusato di plagio la Rowling sostenendo che il quarto libro della saga, Harry Potter e il calice di fuoco, contenesse elementi tratti dal libro di Jacobs The Adventures of Willy the Wizard, pubblicato nel 1987.

Nel 2009 gli eredi dello scrittore Adrian Jacobs hanno accusato di plagio la Rowling sostenendo che il quarto libro della saga, Harry Potter e il calice di fuoco, contenesse elementi tratti dal libro di Jacobs The Adventures of Willy the Wizard, pubblicato nel 1987.

Nel 2009 gli eredi dello scrittore Adrian Jacobs hanno accusato di plagio la Rowling sostenendo che il quarto libro della saga, Harry Potter e il calice di fuoco, contenesse elementi tratti dal libro di Jacobs The Adventures of Willy the Wizard, pubblicato nel 1987.

Nel 2009 gli eredi dello scrittore Adrian Jacobs hanno accusato di plagio la Rowling sostenendo che il quarto libro della saga, Harry Potter e il calice di fuoco, contenesse elementi tratti dal libro di Jacobs The Adventures of Willy the Wizard, pubblicato nel 1987.

Nel 2009 gli eredi dello scrittore Adrian Jacobs hanno accusato di plagio la Rowling sostenendo che il quarto libro della saga, Harry Potter e il calice di fuoco, contenesse elementi tratti dal libro di Jacobs The Adventures of Willy the Wizard, pubblicato nel 1987.

Nel 2009 gli eredi dello scrittore Adrian Jacobs hanno accusato di plagio la Rowling sostenendo che il quarto libro della saga, Harry Potter e il calice di fuoco, contenesse elementi tratti dal libro di Jacobs The Adventures of Willy the Wizard, pubblicato nel 1987.

Nel 2009 gli eredi dello scrittore Adrian Jacobs hanno accusato di plagio la Rowling sostenendo che il quarto libro della saga, Harry Potter e il calice di fuoco, contenesse elementi tratti dal libro di Jacobs The Adventures of Willy the Wizard, pubblicato nel 1987.

Nel 2009 gli eredi dello scrittore Adrian Jacobs hanno accusato di plagio la Rowling sostenendo che il quarto libro della saga, Harry Potter e il calice di fuoco, contenesse elementi tratti dal libro di Jacobs The Adventures of Willy the Wizard, pubblicato nel 1987.

Nel 2009 gli eredi dello scrittore Adrian Jacobs hanno accusato di plagio la Rowling sostenendo che il quarto libro della saga, Harry Potter e il calice di fuoco, contenesse elementi tratti dal libro di Jacobs The Adventures of Willy the Wizard, pubblicato nel 1987.

Nel 2013 pubblica la sua prima opera con lo pseudonimo di Robert Galbraith.

Il 12 settembre 2013 annuncia che sarà tratto un nuovo capitolo spin-off di Harry Potter, dal libro Gli animali fantastici: dove trovarli.

Nel 2013 pubblica la sua prima opera con lo pseudonimo di Robert Galbraith.

Il 12 settembre 2013 annuncia che sarà tratto un nuovo capitolo spin-off di Harry Potter, dal libro Gli animali fantastici: dove trovarli.

Nel 2013 pubblica la sua prima opera con lo pseudonimo di Robert Galbraith.

Il 12 settembre 2013 annuncia che sarà tratto un nuovo capitolo spin-off di Harry Potter, dal libro Gli animali fantastici: dove trovarli.

Nel 2013 pubblica la sua prima opera con lo pseudonimo di Robert Galbraith.

Il 12 settembre 2013 annuncia che sarà tratto un nuovo capitolo spin-off di Harry Potter, dal libro Gli animali fantastici: dove trovarli.

Nel 2013 pubblica la sua prima opera con lo pseudonimo di Robert Galbraith.

Il 12 settembre 2013 annuncia che sarà tratto un nuovo capitolo spin-off di Harry Potter, dal libro Gli animali fantastici: dove trovarli.

Nel 2013 pubblica la sua prima opera con lo pseudonimo di Robert Galbraith.

Il 12 settembre 2013 annuncia che sarà tratto un nuovo capitolo spin-off di Harry Potter, dal libro Gli animali fantastici: dove trovarli.

Nel 2013 pubblica la sua prima opera con lo pseudonimo di Robert Galbraith.

Il 12 settembre 2013 annuncia che sarà tratto un nuovo capitolo spin-off di Harry Potter, dal libro Gli animali fantastici: dove trovarli.

Nel 2013 pubblica la sua prima opera con lo pseudonimo di Robert Galbraith.

Il 12 settembre 2013 annuncia che sarà tratto un nuovo capitolo spin-off di Harry Potter, dal libro Gli animali fantastici: dove trovarli.

Nel 2013 pubblica la sua prima opera con lo pseudonimo di Robert Galbraith.

Il 12 settembre 2013 annuncia che sarà tratto un nuovo capitolo spin-off di Harry Potter, dal libro Gli animali fantastici: dove trovarli.

Nel 2001 la Rowling si sposò per la seconda volta con Neil Murray.

Nel 2001 la Rowling si sposò per la seconda volta con Neil Murray.

Nel 2001 la Rowling si sposò per la seconda volta con Neil Murray.

Nel 2001 la Rowling si sposò per la seconda volta con Neil Murray.

Nel 2001 la Rowling si sposò per la seconda volta con Neil Murray.

Nel 2001 la Rowling si sposò per la seconda volta con Neil Murray.

Nel 2001 la Rowling si sposò per la seconda volta con Neil Murray.

Nel 2001 la Rowling si sposò per la seconda volta con Neil Murray.

Nel 2001 la Rowling si sposò per la seconda volta con Neil Murray.

Il 23 febbraio 2012 Rowling ha emesso un comunicato stampa in cui annuncia di aver scritto un nuovo libro.

L'8 marzo 2012 la rivista Forbes pubblica la lista dei miliardari, e in questa non compare la Rowling, dato che la sua ricchezza, precedentemente stimata in un miliardo di dollari, si è notevolmente ridotta: questo non solo perché nel 2011 l'autrice ha donato 120 milioni di euro in beneficenza, ma anche perché il governo britannico ha innalzato l'aliquota fiscale sui più ricchi dal 40% al 50%.

Il 27 luglio 2012 ha partecipato alla cerimonia di apertura dei Giochi della XXX Olimpiade a Londra, leggendo al pubblico un passo da Peter Pan.

Il 23 febbraio 2012 Rowling ha emesso un comunicato stampa in cui annuncia di aver scritto un nuovo libro.

L'8 marzo 2012 la rivista Forbes pubblica la lista dei miliardari, e in questa non compare la Rowling, dato che la sua ricchezza, precedentemente stimata in un miliardo di dollari, si è notevolmente ridotta: questo non solo perché nel 2011 l'autrice ha donato 120 milioni di euro in beneficenza, ma anche perché il governo britannico ha innalzato l'aliquota fiscale sui più ricchi dal 40% al 50%.

Il 27 luglio 2012 ha partecipato alla cerimonia di apertura dei Giochi della XXX Olimpiade a Londra, leggendo al pubblico un passo da Peter Pan.

Il 23 febbraio 2012 Rowling ha emesso un comunicato stampa in cui annuncia di aver scritto un nuovo libro.

L'8 marzo 2012 la rivista Forbes pubblica la lista dei miliardari, e in questa non compare la Rowling, dato che la sua ricchezza, precedentemente stimata in un miliardo di dollari, si è notevolmente ridotta: questo non solo perché nel 2011 l'autrice ha donato 120 milioni di euro in beneficenza, ma anche perché il governo britannico ha innalzato l'aliquota fiscale sui più ricchi dal 40% al 50%.

Il 27 luglio 2012 ha partecipato alla cerimonia di apertura dei Giochi della XXX Olimpiade a Londra, leggendo al pubblico un passo da Peter Pan.

Il 23 febbraio 2012 Rowling ha emesso un comunicato stampa in cui annuncia di aver scritto un nuovo libro.

L'8 marzo 2012 la rivista Forbes pubblica la lista dei miliardari, e in questa non compare la Rowling, dato che la sua ricchezza, precedentemente stimata in un miliardo di dollari, si è notevolmente ridotta: questo non solo perché nel 2011 l'autrice ha donato 120 milioni di euro in beneficenza, ma anche perché il governo britannico ha innalzato l'aliquota fiscale sui più ricchi dal 40% al 50%.

Il 27 luglio 2012 ha partecipato alla cerimonia di apertura dei Giochi della XXX Olimpiade a Londra, leggendo al pubblico un passo da Peter Pan.

Il 23 febbraio 2012 Rowling ha emesso un comunicato stampa in cui annuncia di aver scritto un nuovo libro.

L'8 marzo 2012 la rivista Forbes pubblica la lista dei miliardari, e in questa non compare la Rowling, dato che la sua ricchezza, precedentemente stimata in un miliardo di dollari, si è notevolmente ridotta: questo non solo perché nel 2011 l'autrice ha donato 120 milioni di euro in beneficenza, ma anche perché il governo britannico ha innalzato l'aliquota fiscale sui più ricchi dal 40% al 50%.

Il 27 luglio 2012 ha partecipato alla cerimonia di apertura dei Giochi della XXX Olimpiade a Londra, leggendo al pubblico un passo da Peter Pan.

Il 23 febbraio 2012 Rowling ha emesso un comunicato stampa in cui annuncia di aver scritto un nuovo libro.

L'8 marzo 2012 la rivista Forbes pubblica la lista dei miliardari, e in questa non compare la Rowling, dato che la sua ricchezza, precedentemente stimata in un miliardo di dollari, si è notevolmente ridotta: questo non solo perché nel 2011 l'autrice ha donato 120 milioni di euro in beneficenza, ma anche perché il governo britannico ha innalzato l'aliquota fiscale sui più ricchi dal 40% al 50%.

Il 27 luglio 2012 ha partecipato alla cerimonia di apertura dei Giochi della XXX Olimpiade a Londra, leggendo al pubblico un passo da Peter Pan.

Il 23 febbraio 2012 Rowling ha emesso un comunicato stampa in cui annuncia di aver scritto un nuovo libro.

L'8 marzo 2012 la rivista Forbes pubblica la lista dei miliardari, e in questa non compare la Rowling, dato che la sua ricchezza, precedentemente stimata in un miliardo di dollari, si è notevolmente ridotta: questo non solo perché nel 2011 l'autrice ha donato 120 milioni di euro in beneficenza, ma anche perché il governo britannico ha innalzato l'aliquota fiscale sui più ricchi dal 40% al 50%.

Il 27 luglio 2012 ha partecipato alla cerimonia di apertura dei Giochi della XXX Olimpiade a Londra, leggendo al pubblico un passo da Peter Pan.

Il 23 febbraio 2012 Rowling ha emesso un comunicato stampa in cui annuncia di aver scritto un nuovo libro.

L'8 marzo 2012 la rivista Forbes pubblica la lista dei miliardari, e in questa non compare la Rowling, dato che la sua ricchezza, precedentemente stimata in un miliardo di dollari, si è notevolmente ridotta: questo non solo perché nel 2011 l'autrice ha donato 120 milioni di euro in beneficenza, ma anche perché il governo britannico ha innalzato l'aliquota fiscale sui più ricchi dal 40% al 50%.

Il 27 luglio 2012 ha partecipato alla cerimonia di apertura dei Giochi della XXX Olimpiade a Londra, leggendo al pubblico un passo da Peter Pan.

Il 23 febbraio 2012 Rowling ha emesso un comunicato stampa in cui annuncia di aver scritto un nuovo libro.

L'8 marzo 2012 la rivista Forbes pubblica la lista dei miliardari, e in questa non compare la Rowling, dato che la sua ricchezza, precedentemente stimata in un miliardo di dollari, si è notevolmente ridotta: questo non solo perché nel 2011 l'autrice ha donato 120 milioni di euro in beneficenza, ma anche perché il governo britannico ha innalzato l'aliquota fiscale sui più ricchi dal 40% al 50%.

Il 27 luglio 2012 ha partecipato alla cerimonia di apertura dei Giochi della XXX Olimpiade a Londra, leggendo al pubblico un passo da Peter Pan.

Nel 2003 fece un cameo nel quarto episodio della quindicesima stagione della serie TV I Simpson.

Nel 2003 fece un cameo nel quarto episodio della quindicesima stagione della serie TV I Simpson.

Nel 2003 fece un cameo nel quarto episodio della quindicesima stagione della serie TV I Simpson.

Nel 2003 fece un cameo nel quarto episodio della quindicesima stagione della serie TV I Simpson.

Nel 2003 fece un cameo nel quarto episodio della quindicesima stagione della serie TV I Simpson.

Nel 2003 fece un cameo nel quarto episodio della quindicesima stagione della serie TV I Simpson.

Nel 2003 fece un cameo nel quarto episodio della quindicesima stagione della serie TV I Simpson.

Nel 2003 fece un cameo nel quarto episodio della quindicesima stagione della serie TV I Simpson.

Nel 2003 fece un cameo nel quarto episodio della quindicesima stagione della serie TV I Simpson.

Nel 1995, terminò il manoscritto di Harry Potter e la Pietra Filosofale e, dopo numerosi tentativi di ricerca di agenti letterari, Christopher Little accettò di diventare il suo agente proponendo il testo a dodici differenti case editrici.

Nel 1995, terminò il manoscritto di Harry Potter e la Pietra Filosofale e, dopo numerosi tentativi di ricerca di agenti letterari, Christopher Little accettò di diventare il suo agente proponendo il testo a dodici differenti case editrici.

Nel 1995, terminò il manoscritto di Harry Potter e la Pietra Filosofale e, dopo numerosi tentativi di ricerca di agenti letterari, Christopher Little accettò di diventare il suo agente proponendo il testo a dodici differenti case editrici.

Nel 1995, terminò il manoscritto di Harry Potter e la Pietra Filosofale e, dopo numerosi tentativi di ricerca di agenti letterari, Christopher Little accettò di diventare il suo agente proponendo il testo a dodici differenti case editrici.

Nel 1995, terminò il manoscritto di Harry Potter e la Pietra Filosofale e, dopo numerosi tentativi di ricerca di agenti letterari, Christopher Little accettò di diventare il suo agente proponendo il testo a dodici differenti case editrici.

Nel 1995, terminò il manoscritto di Harry Potter e la Pietra Filosofale e, dopo numerosi tentativi di ricerca di agenti letterari, Christopher Little accettò di diventare il suo agente proponendo il testo a dodici differenti case editrici.

Nel 1995, terminò il manoscritto di Harry Potter e la Pietra Filosofale e, dopo numerosi tentativi di ricerca di agenti letterari, Christopher Little accettò di diventare il suo agente proponendo il testo a dodici differenti case editrici.

Nel 1995, terminò il manoscritto di Harry Potter e la Pietra Filosofale e, dopo numerosi tentativi di ricerca di agenti letterari, Christopher Little accettò di diventare il suo agente proponendo il testo a dodici differenti case editrici.

Nel 1995, terminò il manoscritto di Harry Potter e la Pietra Filosofale e, dopo numerosi tentativi di ricerca di agenti letterari, Christopher Little accettò di diventare il suo agente proponendo il testo a dodici differenti case editrici.

Nel 2006, l'asteroide 43844, scoperto nel 1993, viene a lei dedicato, divenendo noto come 43844 Rowling.

Nel marzo del 2006 la rivista statunitense Forbes ha stimato le sue ricchezze in un miliardo di dollari, il che la rende la prima persona a diventare miliardaria (in termini di dollari USA) esclusivamente scrivendo libri.

Nel 2006, l'asteroide 43844, scoperto nel 1993, viene a lei dedicato, divenendo noto come 43844 Rowling.

Nel marzo del 2006 la rivista statunitense Forbes ha stimato le sue ricchezze in un miliardo di dollari, il che la rende la prima persona a diventare miliardaria (in termini di dollari USA) esclusivamente scrivendo libri.

Nel 2006, l'asteroide 43844, scoperto nel 1993, viene a lei dedicato, divenendo noto come 43844 Rowling.

Nel marzo del 2006 la rivista statunitense Forbes ha stimato le sue ricchezze in un miliardo di dollari, il che la rende la prima persona a diventare miliardaria (in termini di dollari USA) esclusivamente scrivendo libri.

Nel 2006, l'asteroide 43844, scoperto nel 1993, viene a lei dedicato, divenendo noto come 43844 Rowling.

Nel marzo del 2006 la rivista statunitense Forbes ha stimato le sue ricchezze in un miliardo di dollari, il che la rende la prima persona a diventare miliardaria (in termini di dollari USA) esclusivamente scrivendo libri.

Nel 2006, l'asteroide 43844, scoperto nel 1993, viene a lei dedicato, divenendo noto come 43844 Rowling.

Nel marzo del 2006 la rivista statunitense Forbes ha stimato le sue ricchezze in un miliardo di dollari, il che la rende la prima persona a diventare miliardaria (in termini di dollari USA) esclusivamente scrivendo libri.

Nel 2006, l'asteroide 43844, scoperto nel 1993, viene a lei dedicato, divenendo noto come 43844 Rowling.

Nel marzo del 2006 la rivista statunitense Forbes ha stimato le sue ricchezze in un miliardo di dollari, il che la rende la prima persona a diventare miliardaria (in termini di dollari USA) esclusivamente scrivendo libri.

Nel 2006, l'asteroide 43844, scoperto nel 1993, viene a lei dedicato, divenendo noto come 43844 Rowling.

Nel marzo del 2006 la rivista statunitense Forbes ha stimato le sue ricchezze in un miliardo di dollari, il che la rende la prima persona a diventare miliardaria (in termini di dollari USA) esclusivamente scrivendo libri.

Nel 2006, l'asteroide 43844, scoperto nel 1993, viene a lei dedicato, divenendo noto come 43844 Rowling.

Nel marzo del 2006 la rivista statunitense Forbes ha stimato le sue ricchezze in un miliardo di dollari, il che la rende la prima persona a diventare miliardaria (in termini di dollari USA) esclusivamente scrivendo libri.

Nel 2006, l'asteroide 43844, scoperto nel 1993, viene a lei dedicato, divenendo noto come 43844 Rowling.

Nel marzo del 2006 la rivista statunitense Forbes ha stimato le sue ricchezze in un miliardo di dollari, il che la rende la prima persona a diventare miliardaria (in termini di dollari USA) esclusivamente scrivendo libri.

Nel 1997, una casa editrice allora non molto conosciuta, la Bloomsbury, accettò il manoscritto, avviando uno degli eventi più importanti degli ultimi decenni.

Nel 1997, una casa editrice allora non molto conosciuta, la Bloomsbury, accettò il manoscritto, avviando uno degli eventi più importanti degli ultimi decenni.

Nel 1997, una casa editrice allora non molto conosciuta, la Bloomsbury, accettò il manoscritto, avviando uno degli eventi più importanti degli ultimi decenni.

Nel 1997, una casa editrice allora non molto conosciuta, la Bloomsbury, accettò il manoscritto, avviando uno degli eventi più importanti degli ultimi decenni.

Nel 1997, una casa editrice allora non molto conosciuta, la Bloomsbury, accettò il manoscritto, avviando uno degli eventi più importanti degli ultimi decenni.

Nel 1997, una casa editrice allora non molto conosciuta, la Bloomsbury, accettò il manoscritto, avviando uno degli eventi più importanti degli ultimi decenni.

Nel 1997, una casa editrice allora non molto conosciuta, la Bloomsbury, accettò il manoscritto, avviando uno degli eventi più importanti degli ultimi decenni.

Nel 1997, una casa editrice allora non molto conosciuta, la Bloomsbury, accettò il manoscritto, avviando uno degli eventi più importanti degli ultimi decenni.

Nel 1997, una casa editrice allora non molto conosciuta, la Bloomsbury, accettò il manoscritto, avviando uno degli eventi più importanti degli ultimi decenni.

Il 4 febbraio 2019 viene pubblicato il quarto libro della saga, dal titolo "Bianco Letale", sempre edito da Salani e disponibile anche come ebook.

Il 4 febbraio 2019 viene pubblicato il quarto libro della saga, dal titolo "Bianco Letale", sempre edito da Salani e disponibile anche come ebook.

Il 4 febbraio 2019 viene pubblicato il quarto libro della saga, dal titolo "Bianco Letale", sempre edito da Salani e disponibile anche come ebook.

Il 4 febbraio 2019 viene pubblicato il quarto libro della saga, dal titolo "Bianco Letale", sempre edito da Salani e disponibile anche come ebook.

Il 4 febbraio 2019 viene pubblicato il quarto libro della saga, dal titolo "Bianco Letale", sempre edito da Salani e disponibile anche come ebook.

Il 4 febbraio 2019 viene pubblicato il quarto libro della saga, dal titolo "Bianco Letale", sempre edito da Salani e disponibile anche come ebook.

Il 4 febbraio 2019 viene pubblicato il quarto libro della saga, dal titolo "Bianco Letale", sempre edito da Salani e disponibile anche come ebook.

Il 4 febbraio 2019 viene pubblicato il quarto libro della saga, dal titolo "Bianco Letale", sempre edito da Salani e disponibile anche come ebook.

Il 4 febbraio 2019 viene pubblicato il quarto libro della saga, dal titolo "Bianco Letale", sempre edito da Salani e disponibile anche come ebook.

Nel 2007 invece, secondo un sondaggio del Daily Telegraph, risulta essere all'83º posto nella classifica dei geni viventi.

Nel 2007 l'autrice descrisse il suo background religioso in un'intervista rilasciata al quotidiano olandese de Volkskrant:.

Nel 2007 invece, secondo un sondaggio del Daily Telegraph, risulta essere all'83º posto nella classifica dei geni viventi.

Nel 2007 l'autrice descrisse il suo background religioso in un'intervista rilasciata al quotidiano olandese de Volkskrant:.

Nel 2007 invece, secondo un sondaggio del Daily Telegraph, risulta essere all'83º posto nella classifica dei geni viventi.

Nel 2007 l'autrice descrisse il suo background religioso in un'intervista rilasciata al quotidiano olandese de Volkskrant:.

Nel 2007 invece, secondo un sondaggio del Daily Telegraph, risulta essere all'83º posto nella classifica dei geni viventi.

Nel 2007 l'autrice descrisse il suo background religioso in un'intervista rilasciata al quotidiano olandese de Volkskrant:.

Nel 2007 invece, secondo un sondaggio del Daily Telegraph, risulta essere all'83º posto nella classifica dei geni viventi.

Nel 2007 l'autrice descrisse il suo background religioso in un'intervista rilasciata al quotidiano olandese de Volkskrant:.

Nel 2007 invece, secondo un sondaggio del Daily Telegraph, risulta essere all'83º posto nella classifica dei geni viventi.

Nel 2007 l'autrice descrisse il suo background religioso in un'intervista rilasciata al quotidiano olandese de Volkskrant:.

Nel 2007 invece, secondo un sondaggio del Daily Telegraph, risulta essere all'83º posto nella classifica dei geni viventi.

Nel 2007 l'autrice descrisse il suo background religioso in un'intervista rilasciata al quotidiano olandese de Volkskrant:.

Nel 2007 invece, secondo un sondaggio del Daily Telegraph, risulta essere all'83º posto nella classifica dei geni viventi.

Nel 2007 l'autrice descrisse il suo background religioso in un'intervista rilasciata al quotidiano olandese de Volkskrant:.

Nel 2007 invece, secondo un sondaggio del Daily Telegraph, risulta essere all'83º posto nella classifica dei geni viventi.

Nel 2007 l'autrice descrisse il suo background religioso in un'intervista rilasciata al quotidiano olandese de Volkskrant:.

Luvo Manyonga assente pure a Nachino, il lungo vinto da Tajay Gayle

Luvo Manyonga assente pure a Nachino, il lungo vinto da Tajay Gayle

NANJING (CHN): Il salto in lungo maschile del World Challenge di Nanchino si tenuto  oggi lunedì al Wang Plaza in un allestimento speciale il giorno prima del resto del programma che si svolgerà domani martedì 21 maggio. Il campione del mondo Luvo Manyonga dopo aver "saltato" la gara di sabato a Shanghai a causa di problemi di stomaco, non si è presentato nemmeno oggi a Nanchino dove era stato annunciato. Così la gara è stata vinta dal giamaicano Tajay Gayle [...]

Gufi o allodole?

Gufi o allodole?

 "Oh mamma, diceva, qui serve un altro caffè. E’ il terzo che bevo, ma non mi sveglio. Sarà che sto invecchiando?  ma da un po’ non riesco a tenere più i miei ritmi. Di solito rimonto la sera. Anche da ragazzo studiavo fino a tardi ed ero fra gli ultimi ad uscire dalla discoteca;  da adulto i film e i programmi  in seconda serata  erano miei e le relazioni di lavoro le buttavo giù di notte quando il buio ovatta tutto e c’è silenzio intorno." [...]

LE PARTITE DELLE SQUADRE CAMPANE FINO ALLA B: ORARI E LUOGHI

SERIE A, 9° TURNO: PESARO-SIDIGAS AVELLINO, DOMENICA ORE 17.30 ALL'ADRIATIC ARENAA2 OVEST, 12° TURNO DI RITORNO:CASALMONFERRATO- GIVOVA SCAFATI, DOMENICA ORE 18 AL PALAFERRARISSERIE B, 12° TURNO DI RITORNO: GEVI NAPOLI BASKET-PALESTRINA, DOMENICA ORE 18 AL PALASPORT DI CASALNUOVOHSC ROMA-BAVA VIRTUS POZZUOLI, DOMENICA ORE 18 AL PALAHONEY DI ROMADECO' CASERTA- POL. BATTIPAGLIA, DOMENICA ORE 18 AL PALAMAGGIO'V.ARECHI SALERNO-REGGIO CALABRIA, DOMENICA ORE 18 AL [...]

GIALLOVERDI ALLA SCUOLA DI HARRY POTTER.Se non fosse preoccupante, per l’economia del nostro paese e quindi per noi tutti, ci sarebbe da divertirsi ad osservare ciò che sta accadendo.

GIALLOVERDI ALLA SCUOLA DI HARRY POTTER.Se non fosse preoccupante, per l’economia del nostro paese e quindi per noi tutti, ci sarebbe da divertirsi ad osservare ciò che sta accadendo.

GIALLOVERDI ALLA SCUOLA DI HARRY POTTER.Forse sperano di risolvere tutto con la magia. Ma l'Italia non è una saga fantasy: il lieto fine non è scontato. Se non fosse preoccupante, per l’economia del nostro paese e quindi per noi tutti, ci sarebbe da divertirsi ad osservare ciò che sta accadendo. L’andirivieni quasi quotidiano (con una frequenza abnorme anche per un Paese non certo abituato, nemmeno in passato, ad una classe politica esente da [...]

“SE QUALCUNO AVESSE POTUTO SALVARMI, SARESTI STATO TU.” L’ULTIMO SALUTO DI VIRGINIA WOOLF AL MARITO PRIMA DI SUICIDARSI

“SE QUALCUNO AVESSE POTUTO SALVARMI, SARESTI STATO TU.” L’ULTIMO SALUTO DI VIRGINIA WOOLF AL MARITO PRIMA DI SUICIDARSI

“Se qualcuno avesse potuto salvarmi, saresti stato tu.” Il 28 marzo del 1941 la scrittrice inglese Virginia Woolf si uccise riempiendo le tasche di sassi e si suicidò nel fiume Ouse, nel Sussex, vicino alla casa in cui viveva insieme al marito Leonard Woolf. La donna dedicò al marito un’ultima e straziante lettera. In essa dà l’addio alla vita, ma soprattutto all’uomo che amava e che le era stato sempre vicino, nonostante tutto e tutti.   La [...]

20 anni di Euro: vincitori e vinti ...E provate ad indovinare chi c'è tra i "vinti", all'ultimo posto tra i "vinti"...!

20 anni di Euro: vincitori e vinti ...E provate ad indovinare chi c'è tra i "vinti", all'ultimo posto tra i "vinti"...!

    . . SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti . .   20 anni di Euro: vincitori e vinti ...E provate ad indovinare chi c'è tra i "vinti", all'ultimo posto tra i "vinti"...!   Pubblichiamo ora integralmente lo studio del Centre for European Policy di cui avevamo dato notizia il 26 febbraio nell’articolo di Giuseppe Masala “la non valutabilità della Tragedia dell’Euro” e quindi in quello di Francesco Piccioni, ringraziando Francesco [...]

Fedez e Chiara Ferragni, escape room in tema Harry Potter: «Ci siamo liberati barando»

Fedez e Chiara Ferragni, escape room in tema Harry Potter: «Ci siamo liberati barando»

Un po' di relax e divertimento, tra i tanti impegni professionali: Fedez e Chiara Ferragni hanno deciso di partecipare ad una 'escape room' ispirata a Harry Potter. Il cantante e la influencer, infatti, si sono recati in un locale di Milano per l'avventura 'alternativa', con un dettaglio molto rigoroso: tutti i partecipanti, infatti, dovevano indossare degli occhialini identici a quelli del mago interpretato al cinema da Daniel Radcliffe. All'escape room, insieme [...]

Harry Potter, Daniel Radcliffe spiazza tutti: «Ecco perché non guarderò il musical»

Harry Potter, Daniel Radcliffe spiazza tutti: «Ecco perché non guarderò il musical»

Daniel Radcliffe, l'attore noto in tutto il mondo per aver interpretato Harry Potter nella saga ispirata ai romanzi di J. K. Rowling, ha annunciato: «Con tutta probabilità, non andrò a vedere il musical dedicato al film». A spiazzare tutti non è tanto l'annuncio del 29enne attore, quanto la motivazione dietro la sua scelta. Il musical ispirato alla saga che ha appassionato intere generazioni di spettatori si chiama Harry Potter e la maledizione dell'erede ed [...]

FOTO: Joanne K. Rowling

J. K. Rowling all'Egg rolling della Casa Bianca, nel 2010

J. K. Rowling all'Egg rolling della Casa Bianca, nel 2010

J. K. Rowling all'Egg rolling della Casa Bianca, nel 2010

J. K. Rowling all'Egg rolling della Casa Bianca, nel 2010

J. K. Rowling all'Egg rolling della Casa Bianca, nel 2010

J. K. Rowling all'Egg rolling della Casa Bianca, nel 2010

J. K. Rowling all'Egg rolling della Casa Bianca, nel 2010

J. K. Rowling all'Egg rolling della Casa Bianca, nel 2010

J. K. Rowling all'Egg rolling della Casa Bianca, nel 2010

J. K. Rowling all'Egg rolling della Casa Bianca, nel 2010

J. K. Rowling all'Egg rolling della Casa Bianca, nel 2010

J. K. Rowling all'Egg rolling della Casa Bianca, nel 2010

J. K. Rowling all'Egg rolling della Casa Bianca, nel 2010

J. K. Rowling all'Egg rolling della Casa Bianca, nel 2010

Hilary Duff choc: «Ho bevuto la mia placenta, il miglior frullato di sempre»

Hilary Duff choc: «Ho bevuto la mia placenta, il miglior frullato di sempre»

Hilary Duff e il discusso rimedio post partum: «Ho bevuto la mia placenta, il miglior frullato da quando avevo dieci anni». Lo scorso 25 ottobre, la cantante americana ha dato alla luce la piccola Banks Violet, figlia dell'attuale compagno Matthew Koma. E a pochi giorni dal lieto evento, l'artista avrebbe svelato il suo segreto. Secondo alcune teorie, consumare la palcenta aiuterebbe nella relazione con il figlio e a prevenire problemi che possono sorgere dopo [...]

Hilary Duff choc: «Ho bevuto la mia placenta, il miglior frullato di sempre»

Hilary Duff choc: «Ho bevuto la mia placenta, il miglior frullato di sempre»

Hilary Duff e il discusso rimedio post partum: «Ho bevuto la mia placenta, il miglior frullato da quando avevo dieci anni». Lo scorso 25 ottobre, la cantante americana ha dato alla luce la piccola Banks Violet, figlia dell'attuale compagno Matthew Koma. E a pochi giorni dal lieto evento, l'artista avrebbe svelato il suo segreto. Nel podcast "Gravidanza informata" del dottor Elliot Berlin, Hilary Duff avrebbe affermato di aver conservato, frullato e consumato la [...]

Hilary Duff choc: «Ho bevuto la mia placenta, il miglior frullato di sempre»

Hilary Duff choc: «Ho bevuto la mia placenta, il miglior frullato di sempre»

Hilary Duff e il discusso rimedio post partum: «Ho bevuto la mia placenta, il miglior frullato da quando avevo dieci anni». Lo scorso 25 ottobre, la cantante americana ha dato alla luce la piccola Banks Violet, figlia dell'attuale compagno Matthew Koma. E a pochi giorni dal lieto evento, l'artista avrebbe svelato il suo segreto. Secondo alcune teorie, consumare la palcenta aiuterebbe nella relazione con il figlio e a prevenire problemi che possono sorgere dopo [...]

Rivelazione choc di Hilary Duff  ho bevuto la mia placenta

Rivelazione choc di Hilary Duff ho bevuto la mia placenta

Con il suo rimedio dopo parto Hilary Duff fa discutere: «Ho bevuto la mia placenta, il miglior frullato da quando avevo dieci anni». Lo scorso 25 ottobre, la cantante ha dato alla luce la piccola Banks Violet, figlia dell'attuale compagno Matthew Koma. E a pochi giorni dal lieto evento, l'artista avrebbe svelato il suo segreto. Nel podcast "Gravidanza informata" Hilary Duff avrebbe affermato di aver conservato, frullato e consumato la sua placenta: «Era [...]

Hilary Duff  ho bevuto la mia placenta un frullato delizioso

Hilary Duff ho bevuto la mia placenta un frullato delizioso

La cantante Hilary Duff ha fatto discutere per il suo rimedio post partum: «Ho bevuto la mia placenta, il miglior frullato da quando avevo dieci anni». Lo scorso 25 ottobre, la cantante americana ha dato alla luce la piccola Banks Violet, figlia dell'attuale compagno Matthew Koma. E a pochi giorni dal lieto evento, l'artista avrebbe svelato il suo segreto. Nel podcast "Gravidanza informata" Hilary Duff avrebbe affermato di aver conservato, frullato e consumato la [...]

Hilary Duff choc ho bevuto la mia placenta

Hilary Duff choc ho bevuto la mia placenta

Hilary Duff fa discutere per il suo rimedio post partum: «Ho bevuto la mia placenta, il miglior frullato da quando avevo dieci anni». Lo scorso 25 ottobre, la cantante americana ha dato alla luce la piccola Banks Violet, figlia dell'attuale compagno Matthew Koma. E a pochi giorni dal lieto evento, l'artista avrebbe svelato il suo segreto. Nel podcast "Gravidanza informata" Hilary Duff avrebbe affermato di aver conservato, frullato e consumato la sua placenta: [...]

Il Wizard di FormMail

CROCE    DI    PIAVE il paese che attende la seconda bonifica  *   BENVENUTO     SEZIONI  PRINCIPALI   SCANDALI    *     TALEBANIA   *  STORIA *  CRONACA  * FOTO RICORDO   *   *    *  LUNGHE VITE LUNGO IL PIAVE   *  dedicato a  RIVAROTTA di PASIANO - PN   La TRINCEA GUERRA 1915-1918     *      UOMOSANDWICH * la  PIAVE    *   RERUM   IMBECILLORUM * POZZI         CESSI      ROGAZIONI  e [...]

Giulia De Lellis, gaffe incredibile su Instagram: «Scioccata per il roscio di Harry Potter»

Giulia De Lellis, gaffe incredibile su Instagram: «Scioccata per il roscio di Harry Potter»

Giulia De Lellis colpisce ancora. La famosa web influencer, non nuova a simili figuracce, torna a stupire con le sue imbarazzanti gaffe. Dopo aver mostrato tutte le sue evidenti lacune in materie come storia e geografia durante il GFVip, ora cade anche su un argomento che dovrebbe conoscere meglio. Giulia, infatti, ha pubblicato un post su Instagram in cui si dice “scioccata che il roscio di Harry Potter” si sia dato alla musica. “Questa canzone è la sua [...]

Giulia De Lellis, gaffe incredibile su Instagram: «Scioccata per il roscio di Harry Potter»

Giulia De Lellis, gaffe incredibile su Instagram: «Scioccata per il roscio di Harry Potter»

Giulia De Lellis colpisce ancora. La famosa web influencer, non nuova a simili figuracce, torna a stupire con le sue imbarazzanti gaffe. Dopo aver mostrato tutte le sue evidenti lacune in materie come storia e geografia durante il GFVip, ora cade anche su un argomento che dovrebbe conoscere meglio. Giulia, infatti, ha pubblicato un post su Instagram in cui si dice “scioccata che il roscio di Harry Potter” si sia dato alla musica. “Questa canzone è la sua – [...]

Giulia De Lellis, gaffe incredibile su Instagram: «Scioccata per il roscio di Harry Potter»

Giulia De Lellis, gaffe incredibile su Instagram: «Scioccata per il roscio di Harry Potter»

Giulia De Lellis colpisce ancora. La famosa web influencer, non nuova a simili figuracce, torna a stupire con le sue imbarazzanti gaffe. Dopo aver mostrato tutte le sue evidenti lacune in materie come storia e geografia durante il GFVip, ora cade anche su un argomento che dovrebbe conoscere meglio. Giulia, infatti, ha pubblicato un post su Instagram in cui si dice “scioccata che il roscio di Harry Potter” si sia dato alla musica. “Questa canzone è la sua [...]

&id=HPN_Joanne+K.+Rowling_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}J*{{}}K*{{}}Rowling" alt="" style="display:none;"/> ?>