Johann Gottlieb Fichte

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Max Biaggi
In rilievo

Max Biaggi

Johann Gottlieb Fichte

La scheda: Johann Gottlieb Fichte

Fichte elimina la necessità della cosa in sé (noumeno) di cui parlava Kant: infatti non ha senso ammettere l'esistenza di una realtà che si trovi oltre i nostri limiti conoscitivi. Per poter parlare di qualcosa è necessario averne una rappresentazione mentale, ovvero uno schema trascendentale, secondo quanto insegna la stessa Critica della ragion pura, come si può dire, pertanto, che esiste un oggetto se non lo posso ridurre alle forme a priori di un soggetto conoscente? Ne consegue che il fenomeno non è più un limite causato dall'inconoscibilità del noumeno, ma diventa una creazione del soggetto stesso. È così che si pone l'Idealismo: la realtà fenomenica è un prodotto del soggetto pensante, in contrapposizione al realismo, secondo il quale gli oggetti esistono indipendentemente da colui che li conosce. Fichte reinterpreta l'Io penso kantiano in senso trascendentale come la possibilità formale non solo del sapere ma anche dell'essere: l'Io si pone un limite ontologico per affermare la sua libertà e la sua dimensione infinita.
Johann Gottlieb Fichte (Rammenau, 19 maggio 1762 – Berlino, 27 gennaio 1814) è stato un filosofo tedesco, continuatore del pensiero di Kant e iniziatore dell'idealismo tedesco. Le sue opere più famose sono la Dottrina della scienza, e i Discorsi alla nazione tedesca, nei quali sosteneva la superiorità culturale della Germania incitando il suo popolo a combattere contro Napoleone.


L'intelletto di Gottlieb e degli antroposofi di Stato

  L'intelletto di Gottlieb e degli antroposofi di Stato   - dal video “L'intelletto di  Gottlieb” -   Il desiderio di arrivare ad una comprensione collettiva della realtà è il massimo pregiudizio che da sempre limita l’autostima e come risoluzione pone il “noi” (del crocchio, del gruppo, del partito, della coalizione, della fazione, dello Stato, ecc.,) al posto dell’”io”. Ieri come oggi, questo “porre”, il famoso “Setzen”, [...]

Nel mondo non vi è nulla di assoluto. Steiner non è Fichte.

  Sugli assolutizzatori dei concetti       Nel mondo non vi è nulla di assoluto.   La parola “assoluto” proviene dal latino “absolutus”, participio passato di “absolvere”, sciogliere.   Se provo ad applicare questo concetto a un qualsiasi oggetto mi accorgo subito che esso può esistere come elemento disciolto o staccato dal resto del mondo solo in un pensare unilaterale o patologico in quanto, appunto, assolutizzante.   Sarebbe infatti [...]

Fantasia morale o gebärde di Fichte?

Fantasia morale o gebärde di Fichte?

  Sulla manipolazione dell’antroposofia   Fantasia morale o gebärde di Fichte?   La mancata indagine di Johann Gottlieb Fichte (1762-1814) in merito al chiarimento del concetto di conoscenza che l’io umano ha da realizzare per proseguire la propria azione, e la conseguente dichiarazione fichtiana che tale indagine si troverebbe “al di là dei limiti della teoria” (R. Steiner, “Verità e scienza”, cap. 6° §29) e precisamente “nella parte pratica [...]

EVENTI: Johann Gottlieb Fichte

Nel 1790 uno studente gli chiese lezioni su Kant: poiché Fichte non conosceva la Critica della ragion pratica fu costretto a leggerla.

Nel 1799 scoppiò la cosiddetta «polemica sull'ateismo» (Atheismusstreit): nel 1798 Fichte aveva pubblicato sul Giornale filosofico un articolo intitolato Sul fondamento della nostra credenza nel governo divino del mondo: in esso veniva sostenuta la tesi per la quale Dio coincideva con l'ordine morale del mondo, apparendo soltanto come un "dover essere".

Il 23 ottobre 1799 fu affiliato alla loggia berlinese "Royal York zur Freundschaft", dalla quale uscirà il 7 luglio 1800 per contrasti interni.

Nel 1805 tornò all'insegnamento universitario quando gli fu offerta una cattedra all'università di Erlangen.

Nel 1806 Fichte era a Königsberg quando Napoleone invase la città: tornato a Berlino scrisse i Discorsi alla nazione tedesca (1807-1808), in cui cercava di risvegliare l'anima del popolo tedesco contro la dominazione napoleonica, affermando il primato del popolo tedesco.

Pietro Archiati, TROMBA di Fichte e TOMBA di Steiner

Pietro Archiati, TROMBA di Fichte e TOMBA di Steiner

  Dedicato all'ipocrisia di Balin Pietro Archiati, TROMBA di Fichte e TOMBA di Steiner Nella foto: la tomba di Fichte, perché quella di Steiner non l'ho trovata. E va bene così!   Ripropongo il seguente mixage intitolato “idiozie” nel quale si può ascoltare Pietro Archiati che fa dichiarazioni di avversione verso i geni dell’umanità (si tratta di una registrazione di circa 35 minuti, che ho ricavato da una serie di affermazioni fatte in un seminario [...]

Su Gottlieb Fichte per lo smascheramento di Archiagottlieb

Su Gottlieb Fichte per lo smascheramento di Archiagottlieb

  Appunti su Johann Gottlieb Fichte per lo smascheramento di Archiagottlieb    - a cura di Nereo Villa -   Ho trascritto questi appunti (dal volume "Storia della filosofia a cura di François Châtelet") al fine di smascherare l'assunzione di abitudini di pensiero di Fichte, o sue di forme di pensiero, o di corpo eterico, nonché della sua generale gebärde (in tedesco: "gesto", "atteggiamento", "comportamento"; vedi il video "Attento alla gebärde, [...]

Il comunismo giuridico di Fichte - A cura di Nereo Villa

Il comunismo giuridico di Fichte - A cura di Nereo Villa

      Giorgio Del Vecchio Il comunismo giuridico del Fichte   Nota critica Estratto dalla "Rivista Italiana di Sociologia", Anno IX, Fasc. I, - Gennaio - Febbraio 1905   Roma presso la "Rivista Italiana di Sociologia" Via Venti Settembre, 8 Scansano - Tipografia Editrice Degli Olmi di Carlo Tessitori 1905   - A cura di Nereo Villa -  Prof. Igino Petrone, Lo Stato mercantile chiuso di G. Am. Fichte e la premessa teorica del comunismo giuridico. Memoria letta [...]

Rivolta delle élites e disfacimento del capitalismo di Preve e Tedeschi

Pubblico questa interessante intervista dell'amico Luigi Tedeschi al mio Maestro ed amico Costanzo Preve comparsa sul periodico di cultura, attualità e informazione Italicum . Costanzo risponde a quattro domande molto articolate e ben impostate di Luigi e relative alla situazione sociale e politica in cui viviamo. Il punto di partenza è la rivolta elitistica degli ultimi decenni del Novecento, preconizzata dal grande sociologo [...]

F.La Sala,SIGMUND FREUD, I DIRITTI UMANI, E IL PROBLEMA DELL' "UNO"

F.La Sala,SIGMUND FREUD, I DIRITTI UMANI, E IL PROBLEMA DELL' "UNO"

SIGMUND FREUD, I DIRITTI UMANI, E IL PROBLEMA DELL' "UNO". Appunti per una rilettura di "L'uomo Mosè e la religione monoteistica" e della rivoluzione copernicana in psicoanalisi INDICE: NOTA INTRODUTTIVA – ESSERE GIUSTI CON KANT – E CON FREUD. PREMESSA - A FREUD, GLORIA ETERNA!!! INTRODUZIONE - VIAGGIO DI "LAIO", DEL "SANTO PADRE" A MALTA SULLE ORME DI PAOLO DI TARSO: 2010 d. C CAP. 1 - "L'UOMO MOSE' E LA RELIGIONE MONOTEISTICA". CAP. 2 - EICHMANN A [...]

ab-solute schelling

1 4 Libero, se Parla di Dio Questione di principio. Secondo Kant, ad esempio Discorso - D.I. Il discorso di classico e moderno Razionale Metafisica in particolare (Cartesio, Spinoza, Leibniz) -- Rispetto a Riconoscimento vocale override. Questo � un altro: la critica della Bibbia Filologica Che Viene in particolare nel Teologia protestante e gestito insegnato agli studenti di Tubinga Viene al retrocesso Vecchio venire Nuovo Testamento in maniera radicale: [...]

Fichte :19 maggio

Fichte :19 maggio

19 Maggio ricorre l'anniversario della nascita di     Johann Gottlieb Fichte (Rammenau, 19 maggio 1762 – Berlino, 27 gennaio 1814) è stato un filosofo tedesco. studiò Kant e fu iniziatore dell'idealismo. per saperne di più su wikipedia riporto di nuovo un brano già pubblicato sul blog su Fichte Ficthe, Rousseau e la sensibilitàChi sente il divino in sé, spesso sospirerà, rivolto all’eterna Provvidenza: ma sono dunque questi i miei fratelli, questi i [...]

Cecilia Rodriguez, la frecciata di Alessandro Cecchi Paone: «Ecco perché non è famosa come Belen»

Cecilia Rodriguez, la frecciata di Alessandro Cecchi Paone: «Ecco perché non è famosa come Belen»

Cecilia Rodriguez, arriva la frecciatina di Alessandro Cecchi Paone: «Ecco perché non è famosa come Belen». Il giornalista, incalzato dai lettori del settimanale Nuovo - dove tiene una rubrica televisiva - ha parlato del "clan Rodriguez". Commentanto le differenze tra Belen e la sorellina Cecilia. Ecco le sue parole: «Anche io trovo Cecilia bella e simpatica abbastanza da far dimenticare che è comparsa in televisione solo perché è la sorella di Belen. [...]

Cecilia Rodriguez, la frecciata di Alessandro Cecchi Paone: «Ecco perché non è famosa come Belen»

Cecilia Rodriguez, la frecciata di Alessandro Cecchi Paone: «Ecco perché non è famosa come Belen»

Cecilia Rodriguez, arriva la frecciatina di Alessandro Cecchi Paone: «Ecco perché non è famosa come Belen». Il giornalista, incalzato dai lettori del settimanale Nuovo - dove tiene una rubrica televisiva - ha parlato del "clan Rodriguez". Commentanto le differenze tra Belen e la sorellina Cecilia. Ecco le sue parole: «Anche io trovo Cecilia bella e simpatica abbastanza da far dimenticare che è comparsa in televisione solo perché è la sorella di Belen. [...]

Cecilia Rodriguez, la frecciata di Alessandro Cecchi Paone: «Ecco perché non è famosa come Belen»

Cecilia Rodriguez, la frecciata di Alessandro Cecchi Paone: «Ecco perché non è famosa come Belen»

Cecilia Rodriguez, arriva la frecciatina di Alessandro Cecchi Paone: «Ecco perché non è famosa come Belen». Il giornalista, incalzato dai lettori del settimanale Nuovo - dove tiene una rubrica televisiva - ha parlato del "clan Rodriguez". Commentanto le differenze tra Belen e la sorellina Cecilia. Ecco le sue parole: «Anche io trovo Cecilia bella e simpatica abbastanza da far dimenticare che è comparsa in televisione solo perché è la sorella di Belen. [...]

Alessandro Cecchi Paone ecco perchè Cecilia Rodriguez è meno famosa di Belen

Alessandro Cecchi Paone ecco perchè Cecilia Rodriguez è meno famosa di Belen

Alessandro Cecchi Paone sul settimanale "Nuovo" ha una rubrica televisiva ha parlato della “Famiglia Rodriguez". Commentando le differenze tra Belen e la sorella Cecilia: «Anche io trovo Cecilia bella e simpatica abbastanza da far dimenticare che è comparsa in televisione solo perché è la sorella di Belen. Detto questo, per restare sulla cresta dell’onda bisogna diventare e rimanere un personaggio. Nel bene e nel male Belen che tra le due resta la più [...]

Alessandro Cecchi Paone contro Cecilia Rodriguez non sarà mai come Belen

Alessandro Cecchi Paone contro Cecilia Rodriguez non sarà mai come Belen

Il giornalista Alessandro Cecchi Paone è contro Cecilia Rodriguez e sul settimanale "Nuovo" tiene una rubrica televisiva ha parlato della “Famiglia Rodriguez". Commentando le differenze tra Belen e la sorellina Cecilia: «Anche io trovo Cecilia bella e simpatica abbastanza da far dimenticare che è comparsa in televisione solo perché è la sorella di Belen. Detto questo, per restare sulla cresta dell’onda bisogna diventare e rimanere un personaggio. Nel bene [...]

FOTO: Johann Gottlieb Fichte

Tomba di Johann G. Fichte al Dorotheenstädtischer Friedhof

Tomba di Johann G. Fichte al Dorotheenstädtischer Friedhof

L'Io pone se stesso (tesi)

L'Io pone se stesso (tesi)

All'Io si oppone un non-io (antitesi)

All'Io si oppone un non-io (antitesi)

Nell'Io è posto un io divisibile accanto a un non-io divisibile (sintesi): io e non-io diventano molteplici

Nell'Io è posto un io divisibile accanto a un non-io divisibile (sintesi): io e non-io diventano molteplici

L'Io determinato dal non-io (attività conoscitiva): il non-io tende all'infinito a risolversi nell'Io, cioè nell'autocoscienza pura

L'Io determinato dal non-io (attività conoscitiva): il non-io tende all'infinito a risolversi nell'Io, cioè nell'autocoscienza pura

L'Io determina il non-io (attività morale): l'Io tende all'infinito a ricongiungersi col non-io, conformandolo a sé sul piano pratico

L'Io determina il non-io (attività morale): l'Io tende all'infinito a ricongiungersi col non-io, conformandolo a sé sul piano pratico

Alessandro Cecchi Paone ecco perchè Cecilia Rodriguez non lavora in tv

Alessandro Cecchi Paone ecco perchè Cecilia Rodriguez non lavora in tv

Il conduttore tv Alessandro Cecchi Paone che sul settimanale "Nuovo" tiene una rubrica televisiva ha parlato della “Famiglia Rodriguez". Commentando le differenze tra Belen e la sorellina Cecilia: «Anche io trovo Cecilia bella e simpatica abbastanza da far dimenticare che è comparsa in televisione solo perché è la sorella di Belen. Detto questo, per restare sulla cresta dell’onda bisogna diventare e rimanere un personaggio. Nel bene e nel male Belen che tra [...]

Alessandro Cecchi Paone frecciatina a Cecilia Rodriguez

Alessandro Cecchi Paone frecciatina a Cecilia Rodriguez

Alessandro Cecchi Paone tira una frecciatina a Cecilia Rodriguez. Il giornalista sul settimanale Nuovo tiene una rubrica televisiva ha parlato della “Famiglia Rodriguez". Commentando le differenze tra Belen e la sorellina Cecilia: «Anche io trovo Cecilia bella e simpatica abbastanza da far dimenticare che è comparsa in televisione solo perché è la sorella di Belen. Detto questo, per restare sulla cresta dell’onda bisogna diventare e rimanere un personaggio. [...]

Lotta intestina tra massoni... mamma che puzza e che inquinamento

Lotta intestina tra massoni... mamma che puzza e che inquinamento

Sezioni comuniste Gramsci-Berlinguer per la ricostruzione del P.C.I. di Andrea Montella Carissime compagne e compagni come avrete letto o sentito la Lega è nell'occhio del ciclone per un suo uomo: il nazileghista Gianluca Savoini, “l'uomo dei rubli”, dell'organizzazione Orion del nazifascista Maurizio Murelli (1) è sotto indagine della magistratura per finanziamenti illeciti. Da giorni Salvini fa finta di non conoscere Savoini, nonostante fosse alla cena [...]

Silvia Toffanin e Pier Silvio. Lui: “Abbiamo fatto una scelta”

Silvia Toffanin e Pier Silvio. Lui: “Abbiamo fatto una scelta”

Silvia Toffanin e Pier Silvio Berlusconi, parla lui: “Abbiamo fatto una scelta che rifaremmo…” Si è raccontato con un’intervista pubblicata sulle pagine dell’ultimo numero del settimanale Tv Sorrisi e Canzoni Pier Silvio Berlusconi, da anni legato sentimentalmente a Silvia Toffanin, conduttrice di Verissimo. E nell’intervista in questione Berlusconi ha parlato di una scelta fatta proprio con Silvia Toffanin, cioè quella di vivere in Liguria, [...]

Maurizio Costanzo difende Francesca Fialdini: «È brava e sincera»

Maurizio Costanzo difende Francesca Fialdini: «È brava e sincera»

Un giudizio positivo che sa di investitura, specialmente se a darlo è uno dei 'decani' della televisione italiana. Francesca Fialdini non sa ancora cosa le riserverà il futuro, dopo l'addio a La vita in diretta, ma intanto può godersi le belle parole spese per lei da Maurizio Costanzo. Il conduttore e autore televisivo, che gestisce anche una rubrica su Nuovo, ha elogiato Francesca Fialdini, che nella prossima stagione televisiva potrebbe approdare a RaiTre. [...]

Quentin Tarantino e quel romanticismo che non t'aspetti

Quentin Tarantino e quel romanticismo che non t'aspetti

"Ammetto di amare le commedie romantiche. Le guardo in maniera quasi compulsiva quando sono in aereo, per esempio. Adoro quelle di Kate Hudson, ma pure film come C'è posta per te o La rivolta delle ex: mi sono commosso quando da bambina Jennifer Garner regala una macchina fotografica a Matthew McConaughey". Se è vero che siamo tutti orfani degli dèi e dunque costretti a navigare a vista, tra i mezzi di conoscenza a nostra disposizione c'è senz'altro il cinema [...]

Pier Silvio Berlusconi imbarazzato su Silvia Toffanin: cosa svela sulla moglie come conduttrice

Pier Silvio Berlusconi imbarazzato su Silvia Toffanin: cosa svela sulla moglie come conduttrice

Silvia Toffanin resta salda al timone di Verissimo anche per la prossima stagione televisiva ma per lei Mediaset sta valutando anche nuove collocazioni. A confermarlo è il direttore generale di Mediaset, Alessandro Salem, che non ha escluso novità. “Ci stiamo pensando, Silvia ha dimostrato di avere grande talento e la rete punta molto su di lei. È chiaro che non si può rinunciare a ‘Verissimo’ perché c’è un forte processo di identificazione tra lei [...]

GAETA. A TRENT'ANNI DELLA VISITA DI PAPA GIOVANNI PAOLO II ALL'ARCIDIOCESI DI GEAETA

GAETA. A TRENT'ANNI DELLA VISITA DI PAPA GIOVANNI PAOLO II ALL'ARCIDIOCESI DI GEAETA

COMUNICATO STAMPA GAETA. A TRENT’ANNI DALLA VISITA PASTORALE DI SAN GIOVANNI PAOLO II ALL'ARCIDIOCESI DI GAETA. VARIE INIZIATIVE PER RICORDARE LO STORICO AVVENIMENTO. Ricorre, domani, 25 giugno 2019, il trentesimo anniversario della storica visita di Giovanni Paolo II, Papa e ora Santo, all’arcidiocesi di Gaeta. Era, infatti, domenica quel 25 giugno di 30 anni fa quando Papa Voityla arrivò a Gaeta, nella prima mattinata, per il saluto alla popolazione in [...]

Jack Kerouac

Per me l'unica gente possibile sono i pazzi, quelli che sono pazzi di vita, pazzi per parlare, pazzi per essere salvati, vogliosi di ogni cosa allo stesso tempo, quelli che mai sbadigliano o dicono un luogo comune, ma bruciano... bruciano... bruciano come favolosi fuochi artificiali color giallo che esplodono come ragni attraverso le stelle e nel mezzo si vede la luce azzurra dello scoppio centrale e tutti fanno oooohh

Marcel Duchamp   (1887 – 1968)

Marcel Duchamp (1887 – 1968)

      In altri termini la pittura non deve essere    esclusivamente visiva o retinica.    Deve interessare anche la materia grigia,     il nostro appetito di comprensione.     È così di tutto quello che amo: non ho    mai voluto limitarmi a un cerchio ristretto     e ho sempre cercato di essere tanto univer-    sale quanto era possibile.                                                [...]

QUASIMODO :IL NOBEL DEL TEMPO INFINITO.

QUASIMODO :IL NOBEL DEL TEMPO INFINITO.

Salvatore Quasimodo -Nobel per la Letteratura 1959 - Salvatore Quasimodo *muore a Napoli il 14 giugno 1968.Sono trascorsi 51 anni,eppure il grande poeta ermeticointellettuale compositore di liriche greche,di teatro rimanepresente nell'immagine di vita delle acque,del vento,della sera. Ed è subito seraOgnuno sta sul cuor della terra, trafitto da un raggio di sole: ed è subito sera.Salvatore Quasimodo. Il tempo..Il tempo è nel cuore della sera.La presenza del [...]

Cecchi Paone: «La metà delle calciatrici della Nazionale è lesbica». E' bufera sul web

Cecchi Paone: «La metà delle calciatrici della Nazionale è lesbica». E' bufera sul web

La Nazionale femminile fa gol contro i pregiudizi di chi diceva che «il calcio non è una cosa per donne», ma non contro certi stereotipi davvero duri a morire. Non è un caso se il giornalista Alessandro Cecchi Paone, tra i primi sostenitori delle ragazze mondiali, sia scivolato su un intervento che poteva tranquillamente risparmiarsi. Intervenuto a La zanzara su Radio 24, rivendica ciò che predica da anni. «Ora – dice Cecchi Paone – tutti zitti a [...]

Cecchi Paone: «La metà delle calciatrici della Nazionale è lesbica». E' bufera sul web

Cecchi Paone: «La metà delle calciatrici della Nazionale è lesbica». E' bufera sul web

La Nazionale femminile fa gol contro i pregiudizi di chi diceva che «il calcio non è una cosa per donne», ma non contro certi stereotipi davvero duri a morire. Non è un caso se il giornalista Alessandro Cecchi Paone, tra i primi sostenitori delle ragazze mondiali, sia scivolato su un intervento che poteva tranquillamente risparmiarsi. Intervenuto a La zanzara su Radio 24, rivendica ciò che predica da anni. «Ora – dice Cecchi Paone – tutti zitti a [...]

Nato di giugno -Federico Garcia Lorca

Nato di giugno -Federico Garcia Lorca

                        Il 5 giugno 1898 nasceva Garcia Lorca.Nessuno come lui è riuscito attraverso le sue visioni a rendere vive le immagini tanto da poterle vedere, sentire, toccare. Vita breve e intensa la sua, poesia inarrivabile, stroncata da un colpo di fucile in una Spagna franchista che vedeva in lui, socialista e omosessuale, un nemico da eliminare. Restano i suoi versi immortali e la sua voce, sempre a difesa degli emarginati e [...]

A.d.1238 Federico II e l'assedio di Brescia XV Edizione

A.d.1238 Federico II e l'assedio di Brescia XV Edizione

A.d.1238 Federico II e l'assedio di Brescia XV Edizione Dal 3 maggio al 2 giugno Castello di Brescia 9 Via Castello, 25121 Brescia Rievocazione storica Medievale sull'assedio dell'Imperatore Federico Ii al libero Comune di Brescia. Campi medievali, area artigianale, spettacoli con duelli, banchi antichi mestieri, fiaccolate, lezione scherma per bambini , presentazioni di libri e convegni, mostre tematiche medievali. Ingresso [...]

&id=HPN_Johann+Gottlieb+Fichte_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Johann{{}}Gottlieb{{}}Fichte" alt="" style="display:none;"/> ?>