John Dickson Carr

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Engagement
In rilievo

Engagement

La scheda: John Dickson Carr

John Dickson Carr (Uniontown, 30 novembre 1906 – Greenville, 27 febbraio 1977) è stato uno scrittore statunitense.
Autore di numerosi romanzi polizieschi, è considerato uno dei grandi autori dell'epoca d'oro del giallo classico ed è uno dei maggiori esponenti del cosiddetto enigma della camera chiusa. Moltissimi dei libri di John Dickson Carr sono stati pubblicati a firma Carter Dickson, mentre altri pseudonimi usati dallo scrittore sono stati Carr Dickson e Roger Fairbairn.

Risposte è il nuovo singolo delle Dianime

Risposte è il nuovo singolo delle Dianime

in promozione radiofonica e su tutti i webstore il nuovo singolo delle tre ragazze dall’animo elettro-pop “Risposte” è il nuovo singolo delle DIANIME, tre ragazze che a colpi di chitarra, basso e synth mettono in musica le discussioni che non portano a niente, di quelle che capitano un po’ a tutti. Una canzone elettro-pop dal sapore eighteen che vede la produzione artistica di Marco Di Nardo, chitarrista e compositore della band Management (ex “del [...]

John Dickson Carr : L'assassinio dei proverbi (The Proverbial Murder, 1943?) - senza trad. - in I Gialli di Ellery Queen, Garzanti, N°2 Febbraio 1950

John Dickson Carr : L'assassinio dei proverbi (The Proverbial Murder, 1943?) - senza trad. - in I Gialli di Ellery Queen, Garzanti, N°2 Febbraio 1950

AVVERTO I LETTORI CHE ESSENDO UN'ANALISI DETTAGLIATA DEL RACCONTO , NON POTRò PRESCINDERE DAL RIVELARE L'ASSASSINO. PERTANTO CHI NON ABBIA LETTO IL RACCONTO, RIMANDI LA LETTURA DEL PRESENTE ARTICOLO Si era in un'epoca in cui il sospetto era dietro l'angolo, e i venti di guerra stavano per soffiare impetuosi. In quel 1939 in cui lo scellerato patto Molotov-Ribbentrop portò all'occupazione della Polonia e al suo smembramento, John Dickson Carr probabilmente [...]

John Dickson Carr : Il Mostro del Plenilunio (It Walks By Night, 1930) - I Classici del Giallo Mondadori, N.196 del 1974

Oggi è la volta di un romanzo famoso di John Dickson Carr, It Walks By Night , “Il Mostro del Plenilunio”, cui sono legato da filo doppio: con esso Carr cominciò la sua carriera di scrittore di romanzi; acquistando una copia dei Classici del Giallo Serie Oro di questo romanzo, io ho cominciato la mia carriera di lettore appassionato di Carr. It Walks By Night, fu pubblicato nel 1930. Fu la prima opera di Carr di un certo spessore, il primo romanzo. [...]

deleted

deleted

John Dickson Carr : Ospiti di passaggio (A Guest in the House oppure The Incautious Burglar, 1940) trad. Hilia Brinis, in Ellery Queen presenta "Estate Gialla 1965" pag. 67-80

John Dickson Carr : Ospiti di passaggio (A Guest in the House oppure The Incautious Burglar, 1940) trad. Hilia Brinis, in Ellery Queen presenta "Estate Gialla 1965" pag. 67-80

John Dickson Carr dopo la guerra, attraversò un periodo di stanca.  Aveva dato il massimo, lavorando con la BBC durante la guerra, creando soggetti, i più svariati , per radiodrammi, e questo superlavoro probabilmente esaurì le sue energie mentali, o almeno le ridusse, se è vero che dopo la guerra elaborò spesso in romanzi delle idee avute precedentemente. Tuttavia anche durante la guerra dovette andare al risparmio, se è vero che un racconto servì come [...]

John Dickson Carr : Gideon Fell e il Caso dei Suicidi (The Case of the Constant Suicides, 1941) - trad. Maria Antonietta Francavilla - I Classici del Giallo Mondadori 465 del 1984

John Dickson Carr : Gideon Fell e il Caso dei Suicidi (The Case of the Constant Suicides, 1941) - trad. Maria Antonietta Francavilla - I Classici del Giallo Mondadori 465 del 1984

Guarda caso, nel 1941, Carr pubblica anche un romanzo, non lungo come altri (che alcuni critici ritengono più un racconto lungo, ma che a parer mio è un romanzo vero e proprio: e i romanzi francesi di Boileau e quelli di Halter, cosa sarebbero allora?), ma che a ragione viene ritenuto un caposaldo della sua produzione: The Case of the Constant Suicides. E’ un romanzo particolare, in cui non solo trovano posto ben tre omicidi avvenuti in Camere Chiuse, ma anche [...]

John Dickson Carr : L'Orrore dei Marvell (New Murders for Old, 1939) - trad. Roberto Sonaglia, in "Ellery Queen presenta Estate Gialla", Mondadori, 1985

Nell’ambito dei racconti carriani, ce ne sono alcuni conosciuti, tipo La Casa in Goblin Wood, direi anche meritatamente, in quanto trattasi di assoluto capolavoro, e altri meno, tipo Il Problema sbagliato, oppure La Porta sull’Abisso, o ancor di più L’Orrore dei Marvell, un racconto che pochissimi hanno letto in Italia, pubblicato tanti anni fa su una Estate Gialla “Ellery Qeen presenta”  del 1985. Il racconto dal doppio titolo originale - infatti il [...]

Carter Dickson (John Dickson Carr) : Persone o cose ignote (Persons or Things Unknown, 1938) in Delitti di Natale, trad. Dario Pratesi, I Bassotti, Polillo, 2004

Carter Dickson (John Dickson Carr) : Persone o cose ignote (Persons or Things Unknown, 1938) in Delitti di Natale, trad. Dario Pratesi, I Bassotti, Polillo, 2004

A 13 anni fa risale quella che io reputo una delle migliori raccolte di racconti in assoluto, proposte da Polillo: Delitti di Natale. Fu tale il successo di questa raccolta (7 edizioni) , che qualche anno dopo fu proposto un sequel dal titolo “Altri Delitti di Natale” che ebbe anche un discreto successo (3 edizioni).  E’ una riprova – se mai ce ne fosse bisogno – del fatto che  quando qualcuno ha le capacità e ha la voglia supportata dalla passione nel [...]

John Dickson Carr : Una croce era il segnale (Below Suspicion, 1949) - trad. Maria Antonietta Francavilla - I Classici del Giallo Mondadori -1^ edizione, 1988, 2^ edizione 2016

John Dickson Carr : Una croce era il segnale (Below Suspicion, 1949) - trad. Maria Antonietta Francavilla - I Classici del Giallo Mondadori -1^ edizione, 1988, 2^ edizione 2016

Pare che sia quasi un luogo comune ricordare con nostalgia il passato ed esclamare: “Quelli sì che erano bei tempi!”. Però un fondo di verità c’è sempre: sarà che è legato ai nostri ricordi di gioventù e quando uno ha passato la cinquantina ricorda sempre con piacere i tempi di quando aveva vent’anni, però è anche vero che una volta tutto era diverso. Prendiamo i Gialli Mondadori per esempio: Forte, Altieri e compagnia bella qui non c’entrano [...]

deleted

deleted

ECCO LE RISPOSTE DELLA VITA!

ECCO LE RISPOSTE DELLA VITA!

Ecco le risposte che ci strappano un sorriso! E ti cambiano la giornataaaaaaaaa!                       

John Dickson Carr : La Fiamma e la Morte (Fire, Burn!, 1957) - trad. Maria Antonietta Francavilla - I Classici del Giallo Mondadori: N° 408 1^ edizione, 1982; N° 1320 2^ edizione, 2012.

John Dickson Carr : La Fiamma e la Morte (Fire, Burn!, 1957) - trad. Maria Antonietta Francavilla - I Classici del Giallo Mondadori: N° 408 1^ edizione, 1982; N° 1320 2^ edizione, 2012.

Mi ricordo che qualche anno fa, quando fu ripubblicato questo romanzo di Carr, sul Blog Mondadori qualcuno volle dire quale fosse secondo lui il migliore giallo storico di Carr: da più parti si disse Il Diavolo vestito di Velluto e un altro romanzo; io, detti la palma del vincitore proprio a Fire, Burn! , e di questo sono ancora ben sicuro. In quell’occasione, la ripubblicazione del romanzo, Mauro citò John Cooper, autore di un libro sul collezionismo dei libri [...]

John Dickson Carr: Mani invisibili (King Arthur’s Chair, 1957) -Gli Speciali del Giallo Mondadori, n.52, 2007

Questo articolo essendo stato approntato su un racconto, ne rivela il meccanismo investigativo e deduttivo: perciò chi non avesse ancora letto il racconto, eviti di leggere i righi seguenti...per il momento Pubblicato per la prima volta nell’Agosto del 1957, nella rivista Lilliput, a firma Carter Dickson (pur avendo come personaggio principale Gideon Fell), il racconto King Arthur’s Chair, ebbe anche un altro titolo : Death by Invisible Hands, utilizzato per [...]

3 RACCONTI DI JOHN DICKSON CARR. Il Cappuccio del Cieco (Blind Man's Hood, 1937) - trad. Paola Campioli - in "DELITTI DI NATALE", Editori Riuniti, Milano, 1983

3 RACCONTI DI JOHN DICKSON CARR. Il Cappuccio del Cieco (Blind Man's Hood, 1937) - trad. Paola Campioli - in "DELITTI DI NATALE", Editori Riuniti, Milano, 1983

John Dickson Carr, l'autore che più di tutti forse amo, non fu solo un inventore sterminato di Problemi da Camera Chiusa e delitti impossibili, ma fu un grande scrittore, anzi - credo di dire la verità -  il più grande scrittore imprestato alla narrativa di genere. Quando era giovane, come tutti quando siamo stati ragazzi, aveva letto le storie di cappa e spada, e più in là le ghost stories. E' indubbio che in lui, Montague Rhodes James dovette avere [...]

3 RACCONTI DI JOHN DICKSON CARR. L'uomo che spiegava i prodigi (The Man Who Explained Miracles, 1956) - ELLERY QUEEN PRESENTA : Inverno Giallo '73, Mondadori, pagg. 119-165

3 RACCONTI DI JOHN DICKSON CARR. L'uomo che spiegava i prodigi (The Man Who Explained Miracles, 1956) - ELLERY QUEEN PRESENTA : Inverno Giallo '73, Mondadori, pagg. 119-165

Tutto comincia quando Tom Lockwood, vede una ragazza in preda al terrore scendere le scale di St. Paul, correndo il rischio di rompersi l'osso del collo. L'istinto innato di cavaliere prende il sopravvento e così si presenta alla ragazza, peraltro abbastanza carina. Si chiama Jenny Linden, ed è pure lei inglese. Però da quel che dice, sembrerebbe avere dei trascorsi francesi. Ed è in preda al terrore: qualcuno la notte precedente ha cercato di ucciderla, e [...]

3 RACCONTI DI JOHN DICKSON CARR. La parola al dottor Fell (The locked room, 1940) - trad. Hilia Brinis - ELLERY QUEEN PRESENTA: "Natale Giallo 1965", Mondadori, pagg. 67-81

3 RACCONTI DI JOHN DICKSON CARR. La parola al dottor Fell (The locked room, 1940) - trad. Hilia Brinis - ELLERY QUEEN PRESENTA: "Natale Giallo 1965", Mondadori, pagg. 67-81

Da oggi, in tre appuntamenti diversi, parlerò di tre racconti di Carr, contenuti in altrettanti "Ellery Queen presenta..", le mitiche stagioni del Giallo Mondadori pubblicate fino all'inizio degli anni '90, che contengono autentici tesori. In Ellery Queen presenta "Natale Giallo 1965", una strenna particolarmente brillante, in quanto conteneva racconti di Carr, Vickers, Stout, Boucher, Woolrich, Rufus King, Patrick Quentin, Stuart Palmer e altri ancora, troviamo [...]

William Brittain: L'uomo che leggeva Dickson Carr ( The Man Who Read John Dickson Carr, 1965) - trad. Hilia Brinis - pubblicato in appendice al GM n° 880 del 1965

William Brittain: L'uomo che leggeva Dickson Carr ( The Man Who Read John Dickson Carr, 1965) - trad. Hilia Brinis - pubblicato in appendice al GM n° 880 del 1965

TENGO A PRECISARE CHE, CONTRARIAMENTE ALLA NORMALITA’, IN QUESTA OCCASIONE INDICHERò ANCHE IL COLPEVOLE, perché IL PLOT NON POTREBBE ESSERE COMPRESO SENZA INDICARLO. PERTANTO COLORO CHE VOLESSERO NON PRIVARSI DEL PIACERE DI SCOPRIRE L’ASSASSINO, O DI COME  SIA SCOPERTO, SONO PREGATI DI NON CONTINUARE A LEGGERE . IL RACCONTO, PERò, è  DIFFICILE  A  PROCURARSI. Tramite la piattaforma social Anobii, cui appartengo dal 2008, partecipando a vari gruppi tutti [...]

John Dickson Carr : Il segreto di Vicky Adams- trad. Tina Honsel - Estate Gialla 1979, Mondadori,pagg.191-210

John Dickson Carr : Il segreto di Vicky Adams- trad. Tina Honsel - Estate Gialla 1979, Mondadori,pagg.191-210

Usualmente, quando uno pensa a opere di John Dickson Carr in cui vi è anche il risvolto sovrannaturale, il riferimento è d'obbligo: The Burning Court (La Corte delle Streghe). Indubbiamente.Tuttavia pochi sanno, che questa, seppure la più lunga, non è l'unica opera di Carr in cui vi sia un qualche sconfinamento nella letteratura fantastica. Da questo punto di vista, Todorov, quando faceva riferimento al romanzo di Carr come uno dei capisaldi del Romanzo [...]

John Dickson Carr : Il problema sbagliato (The Wrong Problem) - trad. Dina Corrada Uccelli - Ellery Queen presenta "ESTATE GIALLA" 1968 , Mondadori, pagg.275-289

John Dickson Carr : Il problema sbagliato (The Wrong Problem) - trad. Dina Corrada Uccelli - Ellery Queen presenta "ESTATE GIALLA" 1968 , Mondadori, pagg.275-289

The Wrong Problem nell’ambito della produzione di racconti di Carr, rappresenta uno dei suoi picchi. Tuttavia, quello che non tutti sanno, è che il racconto, nella sua versione definitiva, è la ritrascrizione di un radiodramma da lui scritto, “The Devil in the Summer House”, andato in onda in periodo bellico, alla BBC, il 14 ottobre 1940, in una puntata di un’ora; successsivamente, il radiodramma fu ridotto a mezzora, e presentato nella serie radiofonica [...]

deleted

deleted

&id=HPN_John+Dickson+Carr_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Categoria:John{{}}Dickson{{}}Carr" alt="" style="display:none;"/> ?>