Julian Assange

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Katy Perry
In rilievo

Katy Perry

Julian Assange

La scheda: Julian Assange

Julian Paul Assange (Townsville, 3 luglio 1971) è un giornalista, programmatore e attivista australiano, noto principalmente per la sua collaborazione al sito WikiLeaks, del quale è cofondatore e caporedattore.



Assange prepara azione legale contro Usa

Assange prepara azione legale contro Usa

(ANSA) – LONDRA, 23 GEN – Il fondatore di Wikileaks, Julian Assange, rifugiato dal 2012 nell’ambasciata dell’Ecuador a Londra, ha preparato un’azione legale da presentare negli Usa per cercare di obbligare l’amministrazione Trump a svelare l’esistenza di una possibile inchiesta segreta contro di lui con accuse di fantomatico spionaggio. Lo scrive il Guardian online. La procedura “d’urgenza” risulta essere stata già depositata dagli avvocati [...]

Corte appello Ecuador decide su Assange

Corte appello Ecuador decide su Assange

(ANSA) – ROMA, 12 DIC – La Corte provinciale di Pichincha, in Ecuador, sta decidendo sul ricorso in appello intrapreso da Julian Assange contro il governo di Quito: lo rende noto il sito del quotidiano ecuadoriano La Hora. Nella richiesta, il fondatore di Wikileaks, da sei anni rifugiato nell’ambasciata dell’Ecuador a Londra, chiede che siano allentate le misure restrittive impostegli negli ultimi mesi. La stessa azione legale era stata respinta lo scorso [...]

EVENTI: Julian Assange

Il 18 novembre 2010 il tribunale di Stoccolma spicca un mandato d'arresto in contumacia nei suoi confronti con l'accusa di stupro, molestie e coercizione illegale.

Il 7 dicembre 2010 Assange si presenta spontaneamente negli uffici di Scotland Yard e viene arrestato in seguito al mandato di cattura europeo.

Il 2 novembre 2011 l'Alta corte di Londra dà il via libera all'estradizione richiesta dalla Svezia.

Il 19 maggio 2017 la procura svedese archivia l'accusa rimanente di stupro, che si prescriverà nel 2020, in quanto Assange non è processabile nell'immediato, in attesa della decisione sull'annullamento del mandato di cattura internazionale e britannico per non essersi presentato in tribunale a Londra, Assange resta nell'ambasciata ecuadoriana.

Dal 2003 al 2006, studia fisica e matematica all'Università di Melbourne, ma non ottiene una laurea.

Nel 1992 gli vengono rivolti ventiquattro capi di accusa per reati inerenti alla pirateria informatica.

Nel 1991 subisce un'irruzione nella sua casa di Melbourne da parte della polizia federale australiana, con l'accusa di essersi infiltrato in vari computer appartenenti a un'università australiana e nel sistema informatico del Dipartimento della difesa americano.

Nel 1997 collabora alla stesura del libro Underground: Tales of Hacking, Madness and Obsession on the Electronic Frontier.

Il 30 gennaio 2013 è stata annunciata la sua candidatura al senato australiano dalla premier Julia Gillard del partito laburista.

Il 17 aprile 2012 va in onda sul canale televisivo Russia Today la prima puntata di "The World Tomorrow", talk-show che Assange conduce dall'abitazione in cui si trova agli arresti domiciliari nel Regno Unito.

Il 16 agosto 2012 il governo del socialista Rafael Correa concede lo status di rifugiato politico ad Assange, mentre questi si trova ancora nell'ambasciata, poiché il Regno Unito non vuole garantirgli un salvacondotto e minaccia di arrestarlo con un blitz, per poterlo consegnare alla Svezia, nonostante la possibile grave violazione del diritto internazionale all'immunità delle sedi diplomatiche.

Nel 1995 scrive Strobe, software open-source dedicato al port scanning.

Assange non si fida, resta in ambasciata

Assange non si fida, resta in ambasciata

(ANSA) – LONDRA, 7 DIC – Julian Assange per adesso non intende lasciare l’ambasciata dell’Ecuador a Londra, dove vive in esilio dal 2012. Wikileaks e l’avvocato Barry Pollock, uno dei legali che assiste il suo fondatore, hanno fatto intendere che non si fidano delle presunte “garanzie sufficienti”, asserite da Quito, che la Gran Bretagna avrebbe offerto – ma da Londra non c’è alcuna conferma – di non estradarlo in Paesi dove rischierebbe la [...]

Assange rifiuta di lasciare l'ambasciata

Assange rifiuta di lasciare l'ambasciata

Avvocato e Wikileaks non credono a garanzia evocate da Ecuador

Assange rigetta l'accordo per lasciare l'ambasciata

Assange rigetta l'accordo per lasciare l'ambasciata

Julian Assange non ha alcuna intenzione di accettare l’accordo evocato dal presidente dell’Ecuador, Lenin Moreno, in base al quale il fondatore di Wikileaks potrebbe lasciare l’ambasciata di Quito a Londra, dove vive da rifugiato dal 2012, con la presunta garanzia delle autorità britanniche di non estradarlo in Paesi dove potrebbe rischiare la pena di morte. Lo rendono noto Wikileaks e uno dei legali del giornalista e attivista australiano, Barry Pollock, [...]

Assange rifiuta di lasciare ambasciata

Assange rifiuta di lasciare ambasciata

(ANSA) – LONDRA, 7 DIC – Julian Assange non ha alcuna intenzione di accettare l’accordo evocato dal presidente dell’Ecuador, Lenin Moreno, in base al quale il fondatore di Wikileaks potrebbe lasciare l’ambasciata di Quito a Londra, dove vive da rifugiato dal 2012, con la presunta garanzia delle autorità britanniche di non estradarlo in Paesi dove potrebbe rischiare la pena di morte. Lo rendono noto Wikileaks e uno dei legali del giornalista e attivista [...]

Ecuador, Assange può lasciare l'ambasciata a Londra

Ecuador, Assange può lasciare l'ambasciata a Londra

Julian Assange “ha sufficienti garanzie” da parte del governo britannico “per poter lasciare l’ambasciata dell’Ecuador” a Londra. Lo ha detto il presidente del paese sudamericano Lenin Moreno. Il fondatore di Wikileaks è rifugiato dal 2012 nella sede diplomatica ecuadoriana. Il presidente ha detto di aver ricevuto “rassicurazioni scritte” dal governo di Londra che Julian Assange non sarà estradato in “nessun paese in cui rischierebbe la pena [...]

Ecuador, Assange dovrebbe consegnarsi

Ecuador, Assange dovrebbe consegnarsi

(ANSA) – ROMA, 06 DIC – Il presidente ecuadoriano Lenin Moreno ha dichiarato in un’intervista alla Cnn che in merito alla situazione del fondatore di Wikileaks Julian Assange, rifugiato presso l’ambasciata dell’Ecuador a Londra, “siamo alla ricerca di una soluzione concordata con il governo britannico”, e che “se offrono garanzie per la sua vita, dovrebbe consegnarsi alla giustizia” del Regno Unito. “Noi proteggiamo i diritti del signor [...]

Julian Assange con le spalle al muro - Perseguitato perchè voleva divulgare la verità, quelli che comandano il mondo, con a capo gli Stati Uniti, sono ad un passo dal suo annientamento!

Julian Assange con le spalle al muro - Perseguitato perchè voleva divulgare la verità, quelli che comandano il mondo, con a capo gli Stati Uniti, sono ad un passo dal suo annientamento!

    . SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti . . Julian Assange con le spalle al muro - Perseguitato perchè voleva divulgare la verità, quelli che comandano il mondo, con a capo gli Stati Uniti, sono ad un passo dal suo annientamento!   di Sally Burch Il cerchio si stringe intorno al fondatore di Wikileaks, Julian Assange, ancora rifugiato nell’Ambasciata dell’Ecuador a Londra. La persecuzione internazionale è in aumento e i suoi diritti [...]

Russiagate: Manafort incontrò Assange

Russiagate: Manafort incontrò Assange

(ANSA) – WASHINGTON, 27 NOV – Paul Manafort, ex manager della campagna presidenziale di Donald Trump, incontrò in segreto Julian Assange all’interno dell’ambasciata dell’Ecuador a Londra mesi prima che Wikileaks pubblicasse le e-mail hackerate dai russi a esponenti dei democratici Usa. Lo rivela il Guardian. I colloqui tra Manafort e Assange risalirebbero al 2013, al 2015 e alla primavera del 2016, pochi mesi prima le elezioni presidenziali.

FOTO: Julian Assange

Assange a Copenaghen nel 2009

Assange a Copenaghen nel 2009

Assange con Rickard Falkvinge, il leader del Partito Pirata della Svezia e sostenitore di Wikileaks

Assange con Rickard Falkvinge, il leader del Partito Pirata della Svezia e sostenitore di Wikileaks

Giallo sull'incriminazione di Assange negli Usa

Giallo sull'incriminazione di Assange negli Usa

Errore 'copia-incolla' di un giudice o mossa in gran segreto

Usa pronti a procedere contro Assange

Usa pronti a procedere contro Assange

(ANSA) – NEW YORK, 15 NOV – Il Dipartimento di Giustizia si sta preparando a perseguire legalmente il fondatore di Wikileaks, Julian Assange, ed è ottimista sulla possibilità di riuscire a portarlo in un tribunale statunitense. Lo riporta il Wall Street Journal citando alcune fonti, secondo le quali gli Stati Uniti stanno valutando diversi tipi di accuse contro Assange, e fra queste potrebbe esserci lo spionaggio.

Pamela Anderson su Julian Assange: «La nostra è una lotta romantica»

Pamela Anderson su Julian Assange: «La nostra è una lotta romantica»

Pamela Anderson e Julian Assange non si nascondono più, anche se la loro storia d'amore è decisamente 'sui generis'. L'attrice e modella, indimenticabile star di Baywatch, da qualche tempo frequenta il fondatore di Wikileaks, ma per vederlo non può far altro che entrare nell'ambasciata ecuadoregna a Londra, dove l'attivista australiano, rifugiato politico riconosciuto dal governo di Quito, vive da ormai sei anni. «Il suo impegno mi ha sempre affascinato, per [...]

Pamela Anderson su Julian Assange: «La nostra è una lotta romantica»

Pamela Anderson su Julian Assange: «La nostra è una lotta romantica»

Pamela Anderson e Julian Assange non si nascondono più, anche se la loro storia d'amore è decisamente 'sui generis'. L'attrice e modella, indimenticabile star di Baywatch, da qualche tempo frequenta il fondatore di Wikileaks, ma per vederlo non può far altro che entrare nell'ambasciata ecuadoregna a Londra, dove l'attivista australiano, rifugiato politico riconosciuto dal governo di Quito, vive da ormai sei anni. «Il suo impegno mi ha sempre affascinato, per [...]

Ecuador: Assange rispetti sovranità

Ecuador: Assange rispetti sovranità

(ANSA) – ROMA, 31 OTT – L’Ecuador esige che Julian Assange, da sei anni rifugiato nell’ambasciata ecuadoriana a Londra, “rispetti la sovranità e il buon nome del Paese, e non permetterà affermazioni o insinuazioni gratuite lontane dalla verità sulla condotta del governo riguardo all’asilo diplomatico che è stato concesso” al fondatore di Wikileaks. Lo ha dichiarato il ministero degli Esteri ecuadoriano in una nota. Quito ha accolto con favore [...]

Wikileaks, giudice Ecuador rigetta ricorso Assange

Wikileaks, giudice Ecuador rigetta ricorso Assange

Contro misure restrittive in ambasciata a Londra

Assange respinge offerte soluzione crisi

Assange respinge offerte soluzione crisi

(ANSA) – QUITO, 26 OTT – Il Procuratore della Repubblica ecuadoriano, Inigo Salvador Crespo, ha reso noto che l’attivista australiano Julian Assange, esiliato da sei anni nell’ambasciata dell’Ecuador a Londra, “ha respinto le due proposte da noi avanzate per uscire dalla crisi: attenersi ad un protocollo di comportamento nella rappresentanza diplomatica, o consegnarsi alle autorità della Gran Bretagna, dietro precise garanzie”. In una conferenza [...]

Assange ora fa causa all'Ecuador

Assange ora fa causa all'Ecuador

Garzon scende in campo a Quito come avvocato fondatore Wikileaks

Azione legale Assange contro Ecuador

Azione legale Assange contro Ecuador

(ANSA) – LONDRA, 19 OTT – Julian Assange fa causa al governo dell’Ecuador del nuovo presidente Lenin Moreno per “violazione dei suoi “diritti fondamentali” di rifugiato. L’azione legale è stata avviata formalmente a Quito da Baltasar Garzon, ex magistrato spagnolo anti-corruzione e ora avvocato del fondatore di Wikileaks che da oltre sei anni ha ottenuto asilo nella sede dell’ambasciata ecuadoriana a Londra, ma negli ultimi mesi si è visto [...]

Assange: sì al web ma niente politica

Assange: sì al web ma niente politica

(ANSA) – QUITO, 16 OTT – Il governo dell’Ecuador ha diffuso un regolamento riguardante regime di visite, comunicazioni verso l’esterno via cellulare ed Internet, e cure mediche per l’attivista australiano Julian Assange, fondatore di WikiLeaks, da sei anni esule politico nell’ambasciata dell’Ecuador a Londra. Tra le altre misure disposte anche l’invito a tenere pulire il proprio bagno e ad accudire il gatto. Il documento, denominato ‘Protocollo [...]

&id=HPN_Julian+Assange_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Julian{{}}Assange" alt="" style="display:none;"/> ?>