Karl Heinz Stockhausen

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Theresa May
In rilievo

Theresa May

Stockhausen

La scheda: Stockhausen

Karlheinz Stockhausen (Kerpen, 22 agosto 1928 – Kürten, 5 dicembre 2007) è stato un compositore tedesco, tra i più significativi del XX secolo. Viene oggi riconosciuto dalla critica, salvo qualche controversia, come uno dei compositori più importanti del XX e XXI secolo. Per alcuni è "uno dei più grandi visionari della musica del XX secolo". È conosciuto per il suo lavoro sulla musica elettronica, sull'alea nella composizione seriale, sulla musica intuitiva e sulla spazializzazione in musica.
Karlheinz Stockhausen compì gli studi alla Hochschule für Musik Köln di Colonia e alla Università di Colonia. Più tardi studiò con Olivier Messiaen a Parigi e con Werner Meyer-Eppler alla Rheinische Friedrich-Wilhelms-Universität Bonn. Fu una delle figure più carismatiche della Darmstadt School e le sue teorie sulla composizione furono e sono ancora oggi seminali non solo fra i compositori di musica contemporanea, ma anche nel jazz e nella musica popolare. Il suo lavoro, che si estende in oltre sessant'anni, travalica i moduli tradizionali. Oltre alla musica elettronica, la sua sperimentazione comprende composizioni per carillon, strumenti solisti, canzoni, musica da camera, musica corale, musica orchestrale ed operistica. Il suo lavoro come teorico e saggista comprende 10 volumi. Ricevette inoltre numerosi premi per le sue composizioni, le sue registrazioni e per le vendite della sua casa di produzione.
Alcune delle sue composizioni degne di nota sono una serie di 19 Klavierstücke, Kontra-Punkte per 10 strumenti, la composizione elettronica/concreta Gesang der Jünglinge im Feuerofen, Gruppen per tre orchestre, il solo di percussioni dal titolo Zyklus, Kontakte, la cantata Momente, il concerto elettronico dal titolo Mikrophonie I, Hymnen, Stimmung per sei cantanti, Aus den sieben Tagen, Mantra per due piani ed elettronica, Tierkreis, Inori per solista ed orchestra ed il gigantesco ciclo operistico dal titolo Licht.


Sinfonia N.6 ( pastorale ) Beethoven .Direzione Leonard Bernstein.

Quei momenti impetuosi e incontrollabili,e di tranquillità interiore che vivono alcune donne ,sono descritti nella Sinfonia.Ascoltatela diretta da Leonard Bernstein con auricolari.

L’Altro Elvis: Un Ritorno Alla Forma Migliore Per Mr. McManus. Il Disco Pop Dell’Anno? Elvis Costello & The Imposters – Look Now

L’Altro Elvis: Un Ritorno Alla Forma Migliore Per Mr. McManus. Il Disco Pop Dell’Anno? Elvis Costello & The Imposters – Look Now

Elvis Costello & The Imposters – Look Now – Concord/Universal CD – Deluxe 2CD Ho sempre seguito con simpatia ed interesse la carriera di Elvis Costello, uno dei pochi artisti a non soffrire di un calo di ispirazione durante gli anni ottanta, decade problematica per molti grandi musicisti della prima e seconda ora. Anzi, proprio nei “Big Eighties” Elvis (nato Declan Patrick Aloysius McManus) ha prodotto quelli che, insieme agli esordi della seconda metà [...]

EVENTI: Stockhausen

Dal 1955 al 1962 assieme a Eimert, Stockhausen pubblica il giornale Die Reihe (Grant 2001, 1–2).

Dal 1955 al 1962 assieme a Eimert, Stockhausen pubblica il giornale Die Reihe (Grant 2001, 1–2).

Dal 1955 al 1962 assieme a Eimert, Stockhausen pubblica il giornale Die Reihe (Grant 2001, 1–2).

Dal 1954 al 1956 studia fonetica, acustica e teoria di informazione con Werner Meyer-Eppler all'Università di Bonn (Kurtz 1992, 68–72).

Dal 1954 al 1956 studia fonetica, acustica e teoria di informazione con Werner Meyer-Eppler all'Università di Bonn (Kurtz 1992, 68–72).

Dal 1954 al 1956 studia fonetica, acustica e teoria di informazione con Werner Meyer-Eppler all'Università di Bonn (Kurtz 1992, 68–72).

Nel 1938 il padre si risposò con la governante di casa Luzia Nell, con cui ebbe due figli: Waltraud e Gerd.

Nel 1938 il padre si risposò con la governante di casa Luzia Nell, con cui ebbe due figli: Waltraud e Gerd.

Nel 1938 il padre si risposò con la governante di casa Luzia Nell, con cui ebbe due figli: Waltraud e Gerd.

Dal 1991 pubblica per la casa d'editrice Stockhausen-Verlag la sua intera opera in un'edizione premiata sia come spartiti sia come CD.

Dal 1991 pubblica per la casa d'editrice Stockhausen-Verlag la sua intera opera in un'edizione premiata sia come spartiti sia come CD.

Dal 1991 pubblica per la casa d'editrice Stockhausen-Verlag la sua intera opera in un'edizione premiata sia come spartiti sia come CD.

Il 29 ottobre 1951 si sposa ad Amburgo con Doris Andrae dalla quale ha avuto quattro figli: Suja (1953), Christel (1956), Markus (1957) e Majella (1961).

Il 29 ottobre 1951 si sposa ad Amburgo con Doris Andrae dalla quale ha avuto quattro figli: Suja (1953), Christel (1956), Markus (1957) e Majella (1961).

Il 29 ottobre 1951 si sposa ad Amburgo con Doris Andrae dalla quale ha avuto quattro figli: Suja (1953), Christel (1956), Markus (1957) e Majella (1961).

Nel 1962 prende il posto di Eimert come direttore dello studio (Morawska-Büngeler 1988, 19).

Nel 1962 prende il posto di Eimert come direttore dello studio (Morawska-Büngeler 1988, 19).

Nel 1962 prende il posto di Eimert come direttore dello studio (Morawska-Büngeler 1988, 19).

Dal 1950 compone non solo creando nuove forme di musica ma anche inserendo nuovi segni innovativi nel campo della notazione musicale.

Dal 1950 compone non solo creando nuove forme di musica ma anche inserendo nuovi segni innovativi nel campo della notazione musicale.

Dal 1950 compone non solo creando nuove forme di musica ma anche inserendo nuovi segni innovativi nel campo della notazione musicale.

Nel 1961 acquistò un appezzamento di terreno nelle vicinanze di Kürten, ad est di Colonia e vi fece costruire una casa che disegnò l'architetto Erich Schneider-Wessling e che Stockhausen abitò dal 1965 (Kurtz 1992, 116–17, 137–38).

Nel 1961 acquistò un appezzamento di terreno nelle vicinanze di Kürten, ad est di Colonia e vi fece costruire una casa che disegnò l'architetto Erich Schneider-Wessling e che Stockhausen abitò dal 1965 (Kurtz 1992, 116–17, 137–38).

Nel 1961 acquistò un appezzamento di terreno nelle vicinanze di Kürten, ad est di Colonia e vi fece costruire una casa che disegnò l'architetto Erich Schneider-Wessling e che Stockhausen abitò dal 1965 (Kurtz 1992, 116–17, 137–38).

Nel marzo del 1953 lascia Parigi per un posto come assistente di Herbert Eimert all'Electronic Music Studio della Nordwestdeutscher Rundfunk (NWDR) (che dal gennaio 1955 diverrà il WDR, acronimo di Westdeutscher Rundfunk) a Colonia (Kurtz 1992, 56–57).

Tra il 1953 ed il 1998 ha collaborato strettamente con lo "studio per la musica elettronica" della radio Westdeutscher Rundfunk per qualche tempo anche come direttore artistico e si è dedicato di più alla musica elettro-acustica.

Nel marzo del 1953 lascia Parigi per un posto come assistente di Herbert Eimert all'Electronic Music Studio della Nordwestdeutscher Rundfunk (NWDR) (che dal gennaio 1955 diverrà il WDR, acronimo di Westdeutscher Rundfunk) a Colonia (Kurtz 1992, 56–57).

Tra il 1953 ed il 1998 ha collaborato strettamente con lo "studio per la musica elettronica" della radio Westdeutscher Rundfunk per qualche tempo anche come direttore artistico e si è dedicato di più alla musica elettro-acustica.

Nel marzo del 1953 lascia Parigi per un posto come assistente di Herbert Eimert all'Electronic Music Studio della Nordwestdeutscher Rundfunk (NWDR) (che dal gennaio 1955 diverrà il WDR, acronimo di Westdeutscher Rundfunk) a Colonia (Kurtz 1992, 56–57).

Tra il 1953 ed il 1998 ha collaborato strettamente con lo "studio per la musica elettronica" della radio Westdeutscher Rundfunk per qualche tempo anche come direttore artistico e si è dedicato di più alla musica elettro-acustica.

Nel 1952 realizzò Konkrete Etüde presso lo studio di musica concreta di Pierre Schaeffer e nel 1953 si trasferisce al NWDR studio di Colonia iniziando a sperimentare con la musica elettronica con due Electronic Studies (1953 e 1954).

Nel 1952 realizzò Konkrete Etüde presso lo studio di musica concreta di Pierre Schaeffer e nel 1953 si trasferisce al NWDR studio di Colonia iniziando a sperimentare con la musica elettronica con due Electronic Studies (1953 e 1954).

Nel 1952 realizzò Konkrete Etüde presso lo studio di musica concreta di Pierre Schaeffer e nel 1953 si trasferisce al NWDR studio di Colonia iniziando a sperimentare con la musica elettronica con due Electronic Studies (1953 e 1954).

Nel 1996 è stato nominato dottore d'onore dell'Università di Berlino e nel 2001 ha ricevuto l'ufficioso premio Nobel della musica il Polar Music Prize.

Nel 1996 è stato nominato dottore d'onore dell'Università di Berlino e nel 2001 ha ricevuto l'ufficioso premio Nobel della musica il Polar Music Prize.

Nel 1996 è stato nominato dottore d'onore dell'Università di Berlino e nel 2001 ha ricevuto l'ufficioso premio Nobel della musica il Polar Music Prize.

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

FOTO: Stockhausen

Karlheinz Stockhausen

Karlheinz Stockhausen

Karlheinz Stockhausen

Karlheinz Stockhausen

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

&id=HPN_Karl+Heinz+Stockhausen_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Karl-Heinz{{}}Stockhausen" alt="" style="display:none;"/> ?>