Kim Jong woon

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Music
In rilievo

Music

Diritti Umani

La scheda: Diritti Umani

«... il riconoscimento della dignità specifica e dei diritti uguali e inalienabili di tutti i membri della società umana è la base di libertà, giustizia e pace nel Mondo.»
I diritti umani (o diritti dell'uomo) sono una branca del diritto e una concezione filosofico-politica. Essi rappresentano i diritti inalienabili che ogni essere umano possiede.
Tra i diritti fondamentali dell'essere umano si possono ricordare: il diritto alla libertà individuale, il diritto alla vita, il diritto all'autodeterminazione, il diritto a un giusto processo, il diritto ad un'esistenza dignitosa, il diritto alla libertà religiosa con il conseguente diritto a cambiare la propria religione, oltre che, di recente tipizzazione normativa, il diritto alla protezione dei propri dati personali (privacy) e il diritto di voto.


Jennifer Lopez presto sposa

Jennifer Lopez presto sposa

(ANSA) – NEW YORK, 11 MAR – Jennifer Lopez e Alex Rodriguez sono promessi sposi. La popstar e attrice e l’ex stella del baseball americano hanno annunciato il loro fidanzamento con un post sui social media. Rodriguez, 43 anni, ha messo un anello al dito della Lopez (49) durante una romantica vacanza alle Bahamas. In una delle foto si vede lui che tiene la mano di lei mostrando il vistoso anello e con sullo sfondo un tramonto, mentre in un’altra JLo è in [...]

EVENTI: Diritti Umani

Dal 2000 è stata creata la rete intranet nota con il nome di Kwangmyong, e dal 2002 si utilizza su tutti i computer il sistema operativo Red Star OS.

Dal 2000 è stata creata la rete intranet nota con il nome di Kwangmyong, e dal 2002 si utilizza su tutti i computer il sistema operativo Red Star OS.

Dal 2000 è stata creata la rete intranet nota con il nome di Kwangmyong, e dal 2002 si utilizza su tutti i computer il sistema operativo Red Star OS.

Dal 2000 è stata creata la rete intranet nota con il nome di Kwangmyong, e dal 2002 si utilizza su tutti i computer il sistema operativo Red Star OS.

Dal 2000 è stata creata la rete intranet nota con il nome di Kwangmyong, e dal 2002 si utilizza su tutti i computer il sistema operativo Red Star OS.

Dal 2000 è stata creata la rete intranet nota con il nome di Kwangmyong, e dal 2002 si utilizza su tutti i computer il sistema operativo Red Star OS.

Dal 2000 è stata creata la rete intranet nota con il nome di Kwangmyong, e dal 2002 si utilizza su tutti i computer il sistema operativo Red Star OS.

Dal 2000 è stata creata la rete intranet nota con il nome di Kwangmyong, e dal 2002 si utilizza su tutti i computer il sistema operativo Red Star OS.

Dal 2000 è stata creata la rete intranet nota con il nome di Kwangmyong, e dal 2002 si utilizza su tutti i computer il sistema operativo Red Star OS.

Dal 2000 è stata creata la rete intranet nota con il nome di Kwangmyong, e dal 2002 si utilizza su tutti i computer il sistema operativo Red Star OS.

Dal 2000 è stata creata la rete intranet nota con il nome di Kwangmyong, e dal 2002 si utilizza su tutti i computer il sistema operativo Red Star OS.

Il 15 gennaio 2009 l'agenzia di stampa sudcoreana Yonhap confermò le informazioni diffuse da Kenji Fujimoto, rivelando che Kim Jong-il aveva designato il suo terzogenito alla successione.

Nel 2009 si venne a sapere che probabilmente Kim Jong-un soffriva di diabete e di ipertensione.

Il 15 gennaio 2009 l'agenzia di stampa sudcoreana Yonhap confermò le informazioni diffuse da Kenji Fujimoto, rivelando che Kim Jong-il aveva designato il suo terzogenito alla successione.

Nel 2009 si venne a sapere che probabilmente Kim Jong-un soffriva di diabete e di ipertensione.

Il 15 gennaio 2009 l'agenzia di stampa sudcoreana Yonhap confermò le informazioni diffuse da Kenji Fujimoto, rivelando che Kim Jong-il aveva designato il suo terzogenito alla successione.

Nel 2009 si venne a sapere che probabilmente Kim Jong-un soffriva di diabete e di ipertensione.

Il 17 gennaio 2009 è stata riportata la notizia che la Corea del Nord avrebbe trasformato in armi circa 30 kg di plutonio, prodotto precedentemente dal reattore.

Il 25 maggio 2009 la Corea del Nord ha effettuato un secondo test nucleare sotterraneo.

Dal 10 marzo 2009 sono cominciate delle esercitazioni militari congiunte Corea del Sud-Stati Uniti nel territorio sudcoreano che hanno preoccupato molto la Corea del Nord, che ha messo in stato di massima allerta il suo esercito.

Il 17 gennaio 2009 è stata riportata la notizia che la Corea del Nord avrebbe trasformato in armi circa 30 kg di plutonio, prodotto precedentemente dal reattore.

Il 25 maggio 2009 la Corea del Nord ha effettuato un secondo test nucleare sotterraneo.

Dal 10 marzo 2009 sono cominciate delle esercitazioni militari congiunte Corea del Sud-Stati Uniti nel territorio sudcoreano che hanno preoccupato molto la Corea del Nord, che ha messo in stato di massima allerta il suo esercito.

Il 17 gennaio 2009 è stata riportata la notizia che la Corea del Nord avrebbe trasformato in armi circa 30 kg di plutonio, prodotto precedentemente dal reattore.

Il 25 maggio 2009 la Corea del Nord ha effettuato un secondo test nucleare sotterraneo.

Dal 10 marzo 2009 sono cominciate delle esercitazioni militari congiunte Corea del Sud-Stati Uniti nel territorio sudcoreano che hanno preoccupato molto la Corea del Nord, che ha messo in stato di massima allerta il suo esercito.

Il 17 gennaio 2009 è stata riportata la notizia che la Corea del Nord avrebbe trasformato in armi circa 30 kg di plutonio, prodotto precedentemente dal reattore.

Il 25 maggio 2009 la Corea del Nord ha effettuato un secondo test nucleare sotterraneo.

Dal 10 marzo 2009 sono cominciate delle esercitazioni militari congiunte Corea del Sud-Stati Uniti nel territorio sudcoreano che hanno preoccupato molto la Corea del Nord, che ha messo in stato di massima allerta il suo esercito.

Il 17 gennaio 2009 è stata riportata la notizia che la Corea del Nord avrebbe trasformato in armi circa 30 kg di plutonio, prodotto precedentemente dal reattore.

Il 25 maggio 2009 la Corea del Nord ha effettuato un secondo test nucleare sotterraneo.

Dal 10 marzo 2009 sono cominciate delle esercitazioni militari congiunte Corea del Sud-Stati Uniti nel territorio sudcoreano che hanno preoccupato molto la Corea del Nord, che ha messo in stato di massima allerta il suo esercito.

Il 17 gennaio 2009 è stata riportata la notizia che la Corea del Nord avrebbe trasformato in armi circa 30 kg di plutonio, prodotto precedentemente dal reattore.

Il 25 maggio 2009 la Corea del Nord ha effettuato un secondo test nucleare sotterraneo.

Dal 10 marzo 2009 sono cominciate delle esercitazioni militari congiunte Corea del Sud-Stati Uniti nel territorio sudcoreano che hanno preoccupato molto la Corea del Nord, che ha messo in stato di massima allerta il suo esercito.

Il 17 gennaio 2009 è stata riportata la notizia che la Corea del Nord avrebbe trasformato in armi circa 30 kg di plutonio, prodotto precedentemente dal reattore.

Il 25 maggio 2009 la Corea del Nord ha effettuato un secondo test nucleare sotterraneo.

Dal 10 marzo 2009 sono cominciate delle esercitazioni militari congiunte Corea del Sud-Stati Uniti nel territorio sudcoreano che hanno preoccupato molto la Corea del Nord, che ha messo in stato di massima allerta il suo esercito.

Il 17 gennaio 2009 è stata riportata la notizia che la Corea del Nord avrebbe trasformato in armi circa 30 kg di plutonio, prodotto precedentemente dal reattore.

Il 25 maggio 2009 la Corea del Nord ha effettuato un secondo test nucleare sotterraneo.

Dal 10 marzo 2009 sono cominciate delle esercitazioni militari congiunte Corea del Sud-Stati Uniti nel territorio sudcoreano che hanno preoccupato molto la Corea del Nord, che ha messo in stato di massima allerta il suo esercito.

Il 17 gennaio 2009 è stata riportata la notizia che la Corea del Nord avrebbe trasformato in armi circa 30 kg di plutonio, prodotto precedentemente dal reattore.

Il 25 maggio 2009 la Corea del Nord ha effettuato un secondo test nucleare sotterraneo.

Dal 10 marzo 2009 sono cominciate delle esercitazioni militari congiunte Corea del Sud-Stati Uniti nel territorio sudcoreano che hanno preoccupato molto la Corea del Nord, che ha messo in stato di massima allerta il suo esercito.

Il 17 gennaio 2009 è stata riportata la notizia che la Corea del Nord avrebbe trasformato in armi circa 30 kg di plutonio, prodotto precedentemente dal reattore.

Il 25 maggio 2009 la Corea del Nord ha effettuato un secondo test nucleare sotterraneo.

Dal 10 marzo 2009 sono cominciate delle esercitazioni militari congiunte Corea del Sud-Stati Uniti nel territorio sudcoreano che hanno preoccupato molto la Corea del Nord, che ha messo in stato di massima allerta il suo esercito.

Il 17 gennaio 2009 è stata riportata la notizia che la Corea del Nord avrebbe trasformato in armi circa 30 kg di plutonio, prodotto precedentemente dal reattore.

Il 25 maggio 2009 la Corea del Nord ha effettuato un secondo test nucleare sotterraneo.

Dal 10 marzo 2009 sono cominciate delle esercitazioni militari congiunte Corea del Sud-Stati Uniti nel territorio sudcoreano che hanno preoccupato molto la Corea del Nord, che ha messo in stato di massima allerta il suo esercito.

Nel 1954, il Governo della Corea del Sud del presidente Syngman Rhee tornò al fuso orario UTC+8:30.

Nel 1954, il Governo della Corea del Sud del presidente Syngman Rhee tornò al fuso orario UTC+8:30.

Nel 1954, il Governo della Corea del Sud del presidente Syngman Rhee tornò al fuso orario UTC+8:30.

Nel 1954, il Governo della Corea del Sud del presidente Syngman Rhee tornò al fuso orario UTC+8:30.

Nel 1954, il Governo della Corea del Sud del presidente Syngman Rhee tornò al fuso orario UTC+8:30.

Nel 1954, il Governo della Corea del Sud del presidente Syngman Rhee tornò al fuso orario UTC+8:30.

Nel 1954, il Governo della Corea del Sud del presidente Syngman Rhee tornò al fuso orario UTC+8:30.

Nel 1954, il Governo della Corea del Sud del presidente Syngman Rhee tornò al fuso orario UTC+8:30.

Nel 1954, il Governo della Corea del Sud del presidente Syngman Rhee tornò al fuso orario UTC+8:30.

Nel 1954, il Governo della Corea del Sud del presidente Syngman Rhee tornò al fuso orario UTC+8:30.

Nel 1954, il Governo della Corea del Sud del presidente Syngman Rhee tornò al fuso orario UTC+8:30.

Nel 1912 con l'occupazione giapponese della Corea il Governatorato Generale di Corea scelse di UTC+9 per allinearsi al fuso orario dell'Impero giapponese.

Nel 1912 con l'occupazione giapponese della Corea il Governatorato Generale di Corea scelse di UTC+9 per allinearsi al fuso orario dell'Impero giapponese.

Nel 1912 con l'occupazione giapponese della Corea il Governatorato Generale di Corea scelse di UTC+9 per allinearsi al fuso orario dell'Impero giapponese.

Nel 1912 con l'occupazione giapponese della Corea il Governatorato Generale di Corea scelse di UTC+9 per allinearsi al fuso orario dell'Impero giapponese.

Nel 1912 con l'occupazione giapponese della Corea il Governatorato Generale di Corea scelse di UTC+9 per allinearsi al fuso orario dell'Impero giapponese.

Nel 1912 con l'occupazione giapponese della Corea il Governatorato Generale di Corea scelse di UTC+9 per allinearsi al fuso orario dell'Impero giapponese.

Nel 1912 con l'occupazione giapponese della Corea il Governatorato Generale di Corea scelse di UTC+9 per allinearsi al fuso orario dell'Impero giapponese.

Nel 1912 con l'occupazione giapponese della Corea il Governatorato Generale di Corea scelse di UTC+9 per allinearsi al fuso orario dell'Impero giapponese.

Nel 1912 con l'occupazione giapponese della Corea il Governatorato Generale di Corea scelse di UTC+9 per allinearsi al fuso orario dell'Impero giapponese.

Nel 1912 con l'occupazione giapponese della Corea il Governatorato Generale di Corea scelse di UTC+9 per allinearsi al fuso orario dell'Impero giapponese.

Nel 1912 con l'occupazione giapponese della Corea il Governatorato Generale di Corea scelse di UTC+9 per allinearsi al fuso orario dell'Impero giapponese.

Dal 1978 è stato reso obbligatorio lo studio dell'inglese e del russo.

Dal 1978 è stato reso obbligatorio lo studio dell'inglese e del russo.

Dal 1978 è stato reso obbligatorio lo studio dell'inglese e del russo.

Dal 1978 è stato reso obbligatorio lo studio dell'inglese e del russo.

Dal 1978 è stato reso obbligatorio lo studio dell'inglese e del russo.

Dal 1978 è stato reso obbligatorio lo studio dell'inglese e del russo.

Dal 1978 è stato reso obbligatorio lo studio dell'inglese e del russo.

Dal 1978 è stato reso obbligatorio lo studio dell'inglese e del russo.

Dal 1978 è stato reso obbligatorio lo studio dell'inglese e del russo.

Dal 1978 è stato reso obbligatorio lo studio dell'inglese e del russo.

Dal 1978 è stato reso obbligatorio lo studio dell'inglese e del russo.

Nel 2002 il presidente degli Stati Uniti George Bush durante il discorso sullo Stato dell'Unione inserì la Corea del Nord tra gli Stati facenti parte del cosiddetto "asse del male".

Nel 2002 il presidente degli Stati Uniti George Bush durante il discorso sullo Stato dell'Unione inserì la Corea del Nord tra gli Stati facenti parte del cosiddetto "asse del male".

Nel 2002 il presidente degli Stati Uniti George Bush durante il discorso sullo Stato dell'Unione inserì la Corea del Nord tra gli Stati facenti parte del cosiddetto "asse del male".

Nel 2002 il presidente degli Stati Uniti George Bush durante il discorso sullo Stato dell'Unione inserì la Corea del Nord tra gli Stati facenti parte del cosiddetto "asse del male".

Nel 2002 il presidente degli Stati Uniti George Bush durante il discorso sullo Stato dell'Unione inserì la Corea del Nord tra gli Stati facenti parte del cosiddetto "asse del male".

Nel 2002 il presidente degli Stati Uniti George Bush durante il discorso sullo Stato dell'Unione inserì la Corea del Nord tra gli Stati facenti parte del cosiddetto "asse del male".

Nel 2002 il presidente degli Stati Uniti George Bush durante il discorso sullo Stato dell'Unione inserì la Corea del Nord tra gli Stati facenti parte del cosiddetto "asse del male".

Nel 2002 il presidente degli Stati Uniti George Bush durante il discorso sullo Stato dell'Unione inserì la Corea del Nord tra gli Stati facenti parte del cosiddetto "asse del male".

Nel 2002 il presidente degli Stati Uniti George Bush durante il discorso sullo Stato dell'Unione inserì la Corea del Nord tra gli Stati facenti parte del cosiddetto "asse del male".

Nel 2002 il presidente degli Stati Uniti George Bush durante il discorso sullo Stato dell'Unione inserì la Corea del Nord tra gli Stati facenti parte del cosiddetto "asse del male".

Nel 2002 il presidente degli Stati Uniti George Bush durante il discorso sullo Stato dell'Unione inserì la Corea del Nord tra gli Stati facenti parte del cosiddetto "asse del male".

Nel 1990 è stato firmato un accordo per iniziare un servizio tra Pyongyang e Tokyo.

Nel 1990 è stato firmato un accordo per iniziare un servizio tra Pyongyang e Tokyo.

Nel 1990 è stato firmato un accordo per iniziare un servizio tra Pyongyang e Tokyo.

Nel 1990 è stato firmato un accordo per iniziare un servizio tra Pyongyang e Tokyo.

Nel 1990 è stato firmato un accordo per iniziare un servizio tra Pyongyang e Tokyo.

Nel 1990 è stato firmato un accordo per iniziare un servizio tra Pyongyang e Tokyo.

Nel 1990 è stato firmato un accordo per iniziare un servizio tra Pyongyang e Tokyo.

Nel 1990 è stato firmato un accordo per iniziare un servizio tra Pyongyang e Tokyo.

Nel 1990 è stato firmato un accordo per iniziare un servizio tra Pyongyang e Tokyo.

Nel 1990 è stato firmato un accordo per iniziare un servizio tra Pyongyang e Tokyo.

Nel 1990 è stato firmato un accordo per iniziare un servizio tra Pyongyang e Tokyo.

Nel giugno del 2004 vennero tuttavia nuovamente proibiti i telefoni cellulari.

Nel giugno del 2004 vennero tuttavia nuovamente proibiti i telefoni cellulari.

Nel giugno del 2004 vennero tuttavia nuovamente proibiti i telefoni cellulari.

Nel giugno del 2004 vennero tuttavia nuovamente proibiti i telefoni cellulari.

Nel giugno del 2004 vennero tuttavia nuovamente proibiti i telefoni cellulari.

Nel giugno del 2004 vennero tuttavia nuovamente proibiti i telefoni cellulari.

Nel giugno del 2004 vennero tuttavia nuovamente proibiti i telefoni cellulari.

Nel giugno del 2004 vennero tuttavia nuovamente proibiti i telefoni cellulari.

Nel giugno del 2004 vennero tuttavia nuovamente proibiti i telefoni cellulari.

Nel giugno del 2004 vennero tuttavia nuovamente proibiti i telefoni cellulari.

Nel giugno del 2004 vennero tuttavia nuovamente proibiti i telefoni cellulari.

Il 9 ottobre 2006 la Corea del Nord condusse il suo primo test nucleare, che provocò un terremoto di 4,3 gradi della Scala Richter diventando il nono Paese al mondo a disporre della bomba atomica.

Nel 2006 approssimativamente 37 000 soldati statunitensi erano presenti nella Corea del Sud, con la previsione di ridurli a 25 000 nel 2008.

Il 9 ottobre 2006 la Corea del Nord condusse il suo primo test nucleare, che provocò un terremoto di 4,3 gradi della Scala Richter diventando il nono Paese al mondo a disporre della bomba atomica.

Nel 2006 approssimativamente 37 000 soldati statunitensi erano presenti nella Corea del Sud, con la previsione di ridurli a 25 000 nel 2008.

Il 9 ottobre 2006 la Corea del Nord condusse il suo primo test nucleare, che provocò un terremoto di 4,3 gradi della Scala Richter diventando il nono Paese al mondo a disporre della bomba atomica.

Nel 2006 approssimativamente 37 000 soldati statunitensi erano presenti nella Corea del Sud, con la previsione di ridurli a 25 000 nel 2008.

Il 9 ottobre 2006 la Corea del Nord condusse il suo primo test nucleare, che provocò un terremoto di 4,3 gradi della Scala Richter diventando il nono Paese al mondo a disporre della bomba atomica.

Nel 2006 approssimativamente 37 000 soldati statunitensi erano presenti nella Corea del Sud, con la previsione di ridurli a 25 000 nel 2008.

Il 9 ottobre 2006 la Corea del Nord condusse il suo primo test nucleare, che provocò un terremoto di 4,3 gradi della Scala Richter diventando il nono Paese al mondo a disporre della bomba atomica.

Nel 2006 approssimativamente 37 000 soldati statunitensi erano presenti nella Corea del Sud, con la previsione di ridurli a 25 000 nel 2008.

Il 9 ottobre 2006 la Corea del Nord condusse il suo primo test nucleare, che provocò un terremoto di 4,3 gradi della Scala Richter diventando il nono Paese al mondo a disporre della bomba atomica.

Nel 2006 approssimativamente 37 000 soldati statunitensi erano presenti nella Corea del Sud, con la previsione di ridurli a 25 000 nel 2008.

Il 9 ottobre 2006 la Corea del Nord condusse il suo primo test nucleare, che provocò un terremoto di 4,3 gradi della Scala Richter diventando il nono Paese al mondo a disporre della bomba atomica.

Nel 2006 approssimativamente 37 000 soldati statunitensi erano presenti nella Corea del Sud, con la previsione di ridurli a 25 000 nel 2008.

Il 9 ottobre 2006 la Corea del Nord condusse il suo primo test nucleare, che provocò un terremoto di 4,3 gradi della Scala Richter diventando il nono Paese al mondo a disporre della bomba atomica.

Nel 2006 approssimativamente 37 000 soldati statunitensi erano presenti nella Corea del Sud, con la previsione di ridurli a 25 000 nel 2008.

Il 9 ottobre 2006 la Corea del Nord condusse il suo primo test nucleare, che provocò un terremoto di 4,3 gradi della Scala Richter diventando il nono Paese al mondo a disporre della bomba atomica.

Nel 2006 approssimativamente 37 000 soldati statunitensi erano presenti nella Corea del Sud, con la previsione di ridurli a 25 000 nel 2008.

Il 9 ottobre 2006 la Corea del Nord condusse il suo primo test nucleare, che provocò un terremoto di 4,3 gradi della Scala Richter diventando il nono Paese al mondo a disporre della bomba atomica.

Nel 2006 approssimativamente 37 000 soldati statunitensi erano presenti nella Corea del Sud, con la previsione di ridurli a 25 000 nel 2008.

Il 9 ottobre 2006 la Corea del Nord condusse il suo primo test nucleare, che provocò un terremoto di 4,3 gradi della Scala Richter diventando il nono Paese al mondo a disporre della bomba atomica.

Nel 2006 approssimativamente 37 000 soldati statunitensi erano presenti nella Corea del Sud, con la previsione di ridurli a 25 000 nel 2008.

Il 19 settembre 2005 alla Corea del Nord vennero promesse forniture di carburante e altri incentivi non alimentari dalla Corea del Sud, dal Giappone, dagli Stati Uniti, dalla Russia e dalla Cina in cambio dell'abbandono del programma nucleare e la firma del trattato di non proliferazione nucleare.

Il 19 settembre 2005 alla Corea del Nord vennero promesse forniture di carburante e altri incentivi non alimentari dalla Corea del Sud, dal Giappone, dagli Stati Uniti, dalla Russia e dalla Cina in cambio dell'abbandono del programma nucleare e la firma del trattato di non proliferazione nucleare.

Il 19 settembre 2005 alla Corea del Nord vennero promesse forniture di carburante e altri incentivi non alimentari dalla Corea del Sud, dal Giappone, dagli Stati Uniti, dalla Russia e dalla Cina in cambio dell'abbandono del programma nucleare e la firma del trattato di non proliferazione nucleare.

Il 19 settembre 2005 alla Corea del Nord vennero promesse forniture di carburante e altri incentivi non alimentari dalla Corea del Sud, dal Giappone, dagli Stati Uniti, dalla Russia e dalla Cina in cambio dell'abbandono del programma nucleare e la firma del trattato di non proliferazione nucleare.

Il 19 settembre 2005 alla Corea del Nord vennero promesse forniture di carburante e altri incentivi non alimentari dalla Corea del Sud, dal Giappone, dagli Stati Uniti, dalla Russia e dalla Cina in cambio dell'abbandono del programma nucleare e la firma del trattato di non proliferazione nucleare.

Il 19 settembre 2005 alla Corea del Nord vennero promesse forniture di carburante e altri incentivi non alimentari dalla Corea del Sud, dal Giappone, dagli Stati Uniti, dalla Russia e dalla Cina in cambio dell'abbandono del programma nucleare e la firma del trattato di non proliferazione nucleare.

Il 19 settembre 2005 alla Corea del Nord vennero promesse forniture di carburante e altri incentivi non alimentari dalla Corea del Sud, dal Giappone, dagli Stati Uniti, dalla Russia e dalla Cina in cambio dell'abbandono del programma nucleare e la firma del trattato di non proliferazione nucleare.

Il 19 settembre 2005 alla Corea del Nord vennero promesse forniture di carburante e altri incentivi non alimentari dalla Corea del Sud, dal Giappone, dagli Stati Uniti, dalla Russia e dalla Cina in cambio dell'abbandono del programma nucleare e la firma del trattato di non proliferazione nucleare.

Il 19 settembre 2005 alla Corea del Nord vennero promesse forniture di carburante e altri incentivi non alimentari dalla Corea del Sud, dal Giappone, dagli Stati Uniti, dalla Russia e dalla Cina in cambio dell'abbandono del programma nucleare e la firma del trattato di non proliferazione nucleare.

Il 19 settembre 2005 alla Corea del Nord vennero promesse forniture di carburante e altri incentivi non alimentari dalla Corea del Sud, dal Giappone, dagli Stati Uniti, dalla Russia e dalla Cina in cambio dell'abbandono del programma nucleare e la firma del trattato di non proliferazione nucleare.

Il 19 settembre 2005 alla Corea del Nord vennero promesse forniture di carburante e altri incentivi non alimentari dalla Corea del Sud, dal Giappone, dagli Stati Uniti, dalla Russia e dalla Cina in cambio dell'abbandono del programma nucleare e la firma del trattato di non proliferazione nucleare.

Il 27 giugno 2008 venne disabilitata una torre di raffreddamento ad acqua nel sito nucleare di Yongbyon.

L'11 ottobre 2008 gli Stati Uniti hanno rimosso il Paese dall'elenco degli Stati che sponsorizzano il terrorismo.

Il 27 giugno 2008 venne disabilitata una torre di raffreddamento ad acqua nel sito nucleare di Yongbyon.

L'11 ottobre 2008 gli Stati Uniti hanno rimosso il Paese dall'elenco degli Stati che sponsorizzano il terrorismo.

Il 27 giugno 2008 venne disabilitata una torre di raffreddamento ad acqua nel sito nucleare di Yongbyon.

L'11 ottobre 2008 gli Stati Uniti hanno rimosso il Paese dall'elenco degli Stati che sponsorizzano il terrorismo.

Il 27 giugno 2008 venne disabilitata una torre di raffreddamento ad acqua nel sito nucleare di Yongbyon.

L'11 ottobre 2008 gli Stati Uniti hanno rimosso il Paese dall'elenco degli Stati che sponsorizzano il terrorismo.

Il 27 giugno 2008 venne disabilitata una torre di raffreddamento ad acqua nel sito nucleare di Yongbyon.

L'11 ottobre 2008 gli Stati Uniti hanno rimosso il Paese dall'elenco degli Stati che sponsorizzano il terrorismo.

Il 27 giugno 2008 venne disabilitata una torre di raffreddamento ad acqua nel sito nucleare di Yongbyon.

L'11 ottobre 2008 gli Stati Uniti hanno rimosso il Paese dall'elenco degli Stati che sponsorizzano il terrorismo.

Il 27 giugno 2008 venne disabilitata una torre di raffreddamento ad acqua nel sito nucleare di Yongbyon.

L'11 ottobre 2008 gli Stati Uniti hanno rimosso il Paese dall'elenco degli Stati che sponsorizzano il terrorismo.

Il 27 giugno 2008 venne disabilitata una torre di raffreddamento ad acqua nel sito nucleare di Yongbyon.

L'11 ottobre 2008 gli Stati Uniti hanno rimosso il Paese dall'elenco degli Stati che sponsorizzano il terrorismo.

Il 27 giugno 2008 venne disabilitata una torre di raffreddamento ad acqua nel sito nucleare di Yongbyon.

L'11 ottobre 2008 gli Stati Uniti hanno rimosso il Paese dall'elenco degli Stati che sponsorizzano il terrorismo.

Il 27 giugno 2008 venne disabilitata una torre di raffreddamento ad acqua nel sito nucleare di Yongbyon.

L'11 ottobre 2008 gli Stati Uniti hanno rimosso il Paese dall'elenco degli Stati che sponsorizzano il terrorismo.

Il 27 giugno 2008 venne disabilitata una torre di raffreddamento ad acqua nel sito nucleare di Yongbyon.

L'11 ottobre 2008 gli Stati Uniti hanno rimosso il Paese dall'elenco degli Stati che sponsorizzano il terrorismo.

Il 17 marzo 2007 la Corea del Nord affermò nei negoziati internazionali che avrebbe iniziato i preparativi per la disattivazione del sito nucleare principale.

Il 4 ottobre 2007 i capi delle due Coree promisero inoltre di tenere dei summit per dichiarare ufficialmente il termine della guerra e riaffermare il principio di non-aggressione reciproca.

Il 17 luglio 2007 gli ispettori delle Nazioni Unite verificarono lo spegnimento di cinque stabilimenti nucleari nordcoreani, disattivazione stabilita da un accordo del febbraio 2007.

Il 4 ottobre 2007 il presidente sudcoreano Roh Moo-hyun e il capo nordcoreano Kim Jong-il firmarono un accordo di pace di otto punti che prevede cooperazione economica, il rinnovo degli accordi per il viaggio aereo, stradale e ferroviario, confronti ad alto livello e pace permanente.

Il 17 marzo 2007 la Corea del Nord affermò nei negoziati internazionali che avrebbe iniziato i preparativi per la disattivazione del sito nucleare principale.

Il 4 ottobre 2007 i capi delle due Coree promisero inoltre di tenere dei summit per dichiarare ufficialmente il termine della guerra e riaffermare il principio di non-aggressione reciproca.

Il 17 luglio 2007 gli ispettori delle Nazioni Unite verificarono lo spegnimento di cinque stabilimenti nucleari nordcoreani, disattivazione stabilita da un accordo del febbraio 2007.

Il 4 ottobre 2007 il presidente sudcoreano Roh Moo-hyun e il capo nordcoreano Kim Jong-il firmarono un accordo di pace di otto punti che prevede cooperazione economica, il rinnovo degli accordi per il viaggio aereo, stradale e ferroviario, confronti ad alto livello e pace permanente.

Il 17 marzo 2007 la Corea del Nord affermò nei negoziati internazionali che avrebbe iniziato i preparativi per la disattivazione del sito nucleare principale.

Il 4 ottobre 2007 i capi delle due Coree promisero inoltre di tenere dei summit per dichiarare ufficialmente il termine della guerra e riaffermare il principio di non-aggressione reciproca.

Il 17 luglio 2007 gli ispettori delle Nazioni Unite verificarono lo spegnimento di cinque stabilimenti nucleari nordcoreani, disattivazione stabilita da un accordo del febbraio 2007.

Il 4 ottobre 2007 il presidente sudcoreano Roh Moo-hyun e il capo nordcoreano Kim Jong-il firmarono un accordo di pace di otto punti che prevede cooperazione economica, il rinnovo degli accordi per il viaggio aereo, stradale e ferroviario, confronti ad alto livello e pace permanente.

Il 17 marzo 2007 la Corea del Nord affermò nei negoziati internazionali che avrebbe iniziato i preparativi per la disattivazione del sito nucleare principale.

Il 4 ottobre 2007 i capi delle due Coree promisero inoltre di tenere dei summit per dichiarare ufficialmente il termine della guerra e riaffermare il principio di non-aggressione reciproca.

Il 17 luglio 2007 gli ispettori delle Nazioni Unite verificarono lo spegnimento di cinque stabilimenti nucleari nordcoreani, disattivazione stabilita da un accordo del febbraio 2007.

Il 4 ottobre 2007 il presidente sudcoreano Roh Moo-hyun e il capo nordcoreano Kim Jong-il firmarono un accordo di pace di otto punti che prevede cooperazione economica, il rinnovo degli accordi per il viaggio aereo, stradale e ferroviario, confronti ad alto livello e pace permanente.

Il 17 marzo 2007 la Corea del Nord affermò nei negoziati internazionali che avrebbe iniziato i preparativi per la disattivazione del sito nucleare principale.

Il 4 ottobre 2007 i capi delle due Coree promisero inoltre di tenere dei summit per dichiarare ufficialmente il termine della guerra e riaffermare il principio di non-aggressione reciproca.

Il 17 luglio 2007 gli ispettori delle Nazioni Unite verificarono lo spegnimento di cinque stabilimenti nucleari nordcoreani, disattivazione stabilita da un accordo del febbraio 2007.

Il 4 ottobre 2007 il presidente sudcoreano Roh Moo-hyun e il capo nordcoreano Kim Jong-il firmarono un accordo di pace di otto punti che prevede cooperazione economica, il rinnovo degli accordi per il viaggio aereo, stradale e ferroviario, confronti ad alto livello e pace permanente.

Il 17 marzo 2007 la Corea del Nord affermò nei negoziati internazionali che avrebbe iniziato i preparativi per la disattivazione del sito nucleare principale.

Il 4 ottobre 2007 i capi delle due Coree promisero inoltre di tenere dei summit per dichiarare ufficialmente il termine della guerra e riaffermare il principio di non-aggressione reciproca.

Il 17 luglio 2007 gli ispettori delle Nazioni Unite verificarono lo spegnimento di cinque stabilimenti nucleari nordcoreani, disattivazione stabilita da un accordo del febbraio 2007.

Il 4 ottobre 2007 il presidente sudcoreano Roh Moo-hyun e il capo nordcoreano Kim Jong-il firmarono un accordo di pace di otto punti che prevede cooperazione economica, il rinnovo degli accordi per il viaggio aereo, stradale e ferroviario, confronti ad alto livello e pace permanente.

Il 17 marzo 2007 la Corea del Nord affermò nei negoziati internazionali che avrebbe iniziato i preparativi per la disattivazione del sito nucleare principale.

Il 4 ottobre 2007 i capi delle due Coree promisero inoltre di tenere dei summit per dichiarare ufficialmente il termine della guerra e riaffermare il principio di non-aggressione reciproca.

Il 17 luglio 2007 gli ispettori delle Nazioni Unite verificarono lo spegnimento di cinque stabilimenti nucleari nordcoreani, disattivazione stabilita da un accordo del febbraio 2007.

Il 4 ottobre 2007 il presidente sudcoreano Roh Moo-hyun e il capo nordcoreano Kim Jong-il firmarono un accordo di pace di otto punti che prevede cooperazione economica, il rinnovo degli accordi per il viaggio aereo, stradale e ferroviario, confronti ad alto livello e pace permanente.

Il 17 marzo 2007 la Corea del Nord affermò nei negoziati internazionali che avrebbe iniziato i preparativi per la disattivazione del sito nucleare principale.

Il 4 ottobre 2007 i capi delle due Coree promisero inoltre di tenere dei summit per dichiarare ufficialmente il termine della guerra e riaffermare il principio di non-aggressione reciproca.

Il 17 luglio 2007 gli ispettori delle Nazioni Unite verificarono lo spegnimento di cinque stabilimenti nucleari nordcoreani, disattivazione stabilita da un accordo del febbraio 2007.

Il 4 ottobre 2007 il presidente sudcoreano Roh Moo-hyun e il capo nordcoreano Kim Jong-il firmarono un accordo di pace di otto punti che prevede cooperazione economica, il rinnovo degli accordi per il viaggio aereo, stradale e ferroviario, confronti ad alto livello e pace permanente.

Il 17 marzo 2007 la Corea del Nord affermò nei negoziati internazionali che avrebbe iniziato i preparativi per la disattivazione del sito nucleare principale.

Il 4 ottobre 2007 i capi delle due Coree promisero inoltre di tenere dei summit per dichiarare ufficialmente il termine della guerra e riaffermare il principio di non-aggressione reciproca.

Il 17 luglio 2007 gli ispettori delle Nazioni Unite verificarono lo spegnimento di cinque stabilimenti nucleari nordcoreani, disattivazione stabilita da un accordo del febbraio 2007.

Il 4 ottobre 2007 il presidente sudcoreano Roh Moo-hyun e il capo nordcoreano Kim Jong-il firmarono un accordo di pace di otto punti che prevede cooperazione economica, il rinnovo degli accordi per il viaggio aereo, stradale e ferroviario, confronti ad alto livello e pace permanente.

Il 17 marzo 2007 la Corea del Nord affermò nei negoziati internazionali che avrebbe iniziato i preparativi per la disattivazione del sito nucleare principale.

Il 4 ottobre 2007 i capi delle due Coree promisero inoltre di tenere dei summit per dichiarare ufficialmente il termine della guerra e riaffermare il principio di non-aggressione reciproca.

Il 17 luglio 2007 gli ispettori delle Nazioni Unite verificarono lo spegnimento di cinque stabilimenti nucleari nordcoreani, disattivazione stabilita da un accordo del febbraio 2007.

Il 4 ottobre 2007 il presidente sudcoreano Roh Moo-hyun e il capo nordcoreano Kim Jong-il firmarono un accordo di pace di otto punti che prevede cooperazione economica, il rinnovo degli accordi per il viaggio aereo, stradale e ferroviario, confronti ad alto livello e pace permanente.

Il 17 marzo 2007 la Corea del Nord affermò nei negoziati internazionali che avrebbe iniziato i preparativi per la disattivazione del sito nucleare principale.

Il 4 ottobre 2007 i capi delle due Coree promisero inoltre di tenere dei summit per dichiarare ufficialmente il termine della guerra e riaffermare il principio di non-aggressione reciproca.

Il 17 luglio 2007 gli ispettori delle Nazioni Unite verificarono lo spegnimento di cinque stabilimenti nucleari nordcoreani, disattivazione stabilita da un accordo del febbraio 2007.

Il 4 ottobre 2007 il presidente sudcoreano Roh Moo-hyun e il capo nordcoreano Kim Jong-il firmarono un accordo di pace di otto punti che prevede cooperazione economica, il rinnovo degli accordi per il viaggio aereo, stradale e ferroviario, confronti ad alto livello e pace permanente.

Nel 1215 il re d'Inghilterra John Lackland (Giovanni Senzaterra) fu costretto dai baroni del regno a concedere, firmandola, la Magna Charta Libertatum (Carta delle libertà).

Nel 1215 il re d'Inghilterra John Lackland (Giovanni Senzaterra) fu costretto dai baroni del regno a concedere, firmandola, la Magna Charta Libertatum (Carta delle libertà).

Nel 1215 il re d'Inghilterra John Lackland (Giovanni Senzaterra) fu costretto dai baroni del regno a concedere, firmandola, la Magna Charta Libertatum (Carta delle libertà).

Nel 1215 il re d'Inghilterra John Lackland (Giovanni Senzaterra) fu costretto dai baroni del regno a concedere, firmandola, la Magna Charta Libertatum (Carta delle libertà).

Nel 1215 il re d'Inghilterra John Lackland (Giovanni Senzaterra) fu costretto dai baroni del regno a concedere, firmandola, la Magna Charta Libertatum (Carta delle libertà).

Nel 1215 il re d'Inghilterra John Lackland (Giovanni Senzaterra) fu costretto dai baroni del regno a concedere, firmandola, la Magna Charta Libertatum (Carta delle libertà).

Nel 1215 il re d'Inghilterra John Lackland (Giovanni Senzaterra) fu costretto dai baroni del regno a concedere, firmandola, la Magna Charta Libertatum (Carta delle libertà).

Nel 1215 il re d'Inghilterra John Lackland (Giovanni Senzaterra) fu costretto dai baroni del regno a concedere, firmandola, la Magna Charta Libertatum (Carta delle libertà).

Il 24 dicembre 2011 Kim Jong-un divenne il comandante supremo dell'esercito nordcoreano, venne formalmente nominato alla carica il 30 dicembre dello stesso anno, quando l'ufficio politico del comitato centrale del Partito del Lavoro di Corea "proclamò che il caro e rispettato Kim Jong-un, vicepresidente della commissione militare centrale del Partito del Lavoro di Corea, avrebbe assunto il supremo comando dell'esercito del popolo coreano".

Il 26 dicembre 2011 l'importante giornale Rodong Sinmun pubblicò un articolo in cui Kim Jong-un veniva presentato come presidente della commissione militare centrale e leader supremo del paese.

Il 24 dicembre 2011 Kim Jong-un divenne il comandante supremo dell'esercito nordcoreano, venne formalmente nominato alla carica il 30 dicembre dello stesso anno, quando l'ufficio politico del comitato centrale del Partito del Lavoro di Corea "proclamò che il caro e rispettato Kim Jong-un, vicepresidente della commissione militare centrale del Partito del Lavoro di Corea, avrebbe assunto il supremo comando dell'esercito del popolo coreano".

Il 26 dicembre 2011 l'importante giornale Rodong Sinmun pubblicò un articolo in cui Kim Jong-un veniva presentato come presidente della commissione militare centrale e leader supremo del paese.

Il 24 dicembre 2011 Kim Jong-un divenne il comandante supremo dell'esercito nordcoreano, venne formalmente nominato alla carica il 30 dicembre dello stesso anno, quando l'ufficio politico del comitato centrale del Partito del Lavoro di Corea "proclamò che il caro e rispettato Kim Jong-un, vicepresidente della commissione militare centrale del Partito del Lavoro di Corea, avrebbe assunto il supremo comando dell'esercito del popolo coreano".

Il 26 dicembre 2011 l'importante giornale Rodong Sinmun pubblicò un articolo in cui Kim Jong-un veniva presentato come presidente della commissione militare centrale e leader supremo del paese.

Il 3 maggio 2011 Amnesty International ha reso pubbliche le immagini satellitari ad alta definizione dei campi di prigionia presenti nella nazione.

Il 3 maggio 2011 Amnesty International ha reso pubbliche le immagini satellitari ad alta definizione dei campi di prigionia presenti nella nazione.

Il 3 maggio 2011 Amnesty International ha reso pubbliche le immagini satellitari ad alta definizione dei campi di prigionia presenti nella nazione.

Il 3 maggio 2011 Amnesty International ha reso pubbliche le immagini satellitari ad alta definizione dei campi di prigionia presenti nella nazione.

Il 3 maggio 2011 Amnesty International ha reso pubbliche le immagini satellitari ad alta definizione dei campi di prigionia presenti nella nazione.

Il 3 maggio 2011 Amnesty International ha reso pubbliche le immagini satellitari ad alta definizione dei campi di prigionia presenti nella nazione.

Il 3 maggio 2011 Amnesty International ha reso pubbliche le immagini satellitari ad alta definizione dei campi di prigionia presenti nella nazione.

Il 3 maggio 2011 Amnesty International ha reso pubbliche le immagini satellitari ad alta definizione dei campi di prigionia presenti nella nazione.

Il 3 maggio 2011 Amnesty International ha reso pubbliche le immagini satellitari ad alta definizione dei campi di prigionia presenti nella nazione.

Il 3 maggio 2011 Amnesty International ha reso pubbliche le immagini satellitari ad alta definizione dei campi di prigionia presenti nella nazione.

Il 3 maggio 2011 Amnesty International ha reso pubbliche le immagini satellitari ad alta definizione dei campi di prigionia presenti nella nazione.

Il 24 maggio 2010 si verificò un controverso incidente nelle acque che circondano la penisola coreana: una corvetta appartenente alla flotta militare nel Sud fu affondata al largo dell'isola di Baengnyeong, una zona contesa e da diversi anni teatro di mutue provocazioni.

Il 24 maggio 2010 si verificò un controverso incidente nelle acque che circondano la penisola coreana: una corvetta appartenente alla flotta militare nel Sud fu affondata al largo dell'isola di Baengnyeong, una zona contesa e da diversi anni teatro di mutue provocazioni.

Il 24 maggio 2010 si verificò un controverso incidente nelle acque che circondano la penisola coreana: una corvetta appartenente alla flotta militare nel Sud fu affondata al largo dell'isola di Baengnyeong, una zona contesa e da diversi anni teatro di mutue provocazioni.

Il 24 maggio 2010 si verificò un controverso incidente nelle acque che circondano la penisola coreana: una corvetta appartenente alla flotta militare nel Sud fu affondata al largo dell'isola di Baengnyeong, una zona contesa e da diversi anni teatro di mutue provocazioni.

Il 24 maggio 2010 si verificò un controverso incidente nelle acque che circondano la penisola coreana: una corvetta appartenente alla flotta militare nel Sud fu affondata al largo dell'isola di Baengnyeong, una zona contesa e da diversi anni teatro di mutue provocazioni.

Il 24 maggio 2010 si verificò un controverso incidente nelle acque che circondano la penisola coreana: una corvetta appartenente alla flotta militare nel Sud fu affondata al largo dell'isola di Baengnyeong, una zona contesa e da diversi anni teatro di mutue provocazioni.

Il 24 maggio 2010 si verificò un controverso incidente nelle acque che circondano la penisola coreana: una corvetta appartenente alla flotta militare nel Sud fu affondata al largo dell'isola di Baengnyeong, una zona contesa e da diversi anni teatro di mutue provocazioni.

Il 24 maggio 2010 si verificò un controverso incidente nelle acque che circondano la penisola coreana: una corvetta appartenente alla flotta militare nel Sud fu affondata al largo dell'isola di Baengnyeong, una zona contesa e da diversi anni teatro di mutue provocazioni.

Il 24 maggio 2010 si verificò un controverso incidente nelle acque che circondano la penisola coreana: una corvetta appartenente alla flotta militare nel Sud fu affondata al largo dell'isola di Baengnyeong, una zona contesa e da diversi anni teatro di mutue provocazioni.

Il 24 maggio 2010 si verificò un controverso incidente nelle acque che circondano la penisola coreana: una corvetta appartenente alla flotta militare nel Sud fu affondata al largo dell'isola di Baengnyeong, una zona contesa e da diversi anni teatro di mutue provocazioni.

Il 24 maggio 2010 si verificò un controverso incidente nelle acque che circondano la penisola coreana: una corvetta appartenente alla flotta militare nel Sud fu affondata al largo dell'isola di Baengnyeong, una zona contesa e da diversi anni teatro di mutue provocazioni.

Nel 2013 Kim Jong-un venne premiato con un dottorato onorario in economia da un'università privata malese, la HELP University.

Nel 2013 la rivista statunitense Forbes classificò Kim Jong-un come la 46ᵃ persona più potente del mondo.

Nel 2013 Kim Jong-un abbandonò lo stile del padre, riabbracciando invece quello del nonno con un discorso pronunciato in occasione dell'anno nuovo.

Nel 2013 Kim Jong-un introdusse una serie di riforme economiche con il nome di "sistema di gestione aziendale socialista".

Il 26 febbraio 2013 Kim Jong-un incontrò il cestista statunitense Dennis Rodman: era probabilmente il primo americano che avesse mai conosciuto.

Nel 2013 Kim Jong-un venne premiato con un dottorato onorario in economia da un'università privata malese, la HELP University.

Nel 2013 la rivista statunitense Forbes classificò Kim Jong-un come la 46ᵃ persona più potente del mondo.

Nel 2013 Kim Jong-un abbandonò lo stile del padre, riabbracciando invece quello del nonno con un discorso pronunciato in occasione dell'anno nuovo.

Nel 2013 Kim Jong-un introdusse una serie di riforme economiche con il nome di "sistema di gestione aziendale socialista".

Il 26 febbraio 2013 Kim Jong-un incontrò il cestista statunitense Dennis Rodman: era probabilmente il primo americano che avesse mai conosciuto.

Nel 2013 Kim Jong-un venne premiato con un dottorato onorario in economia da un'università privata malese, la HELP University.

Nel 2013 la rivista statunitense Forbes classificò Kim Jong-un come la 46ᵃ persona più potente del mondo.

Nel 2013 Kim Jong-un abbandonò lo stile del padre, riabbracciando invece quello del nonno con un discorso pronunciato in occasione dell'anno nuovo.

Nel 2013 Kim Jong-un introdusse una serie di riforme economiche con il nome di "sistema di gestione aziendale socialista".

Il 26 febbraio 2013 Kim Jong-un incontrò il cestista statunitense Dennis Rodman: era probabilmente il primo americano che avesse mai conosciuto.

Il 12 febbraio 2013 il governo della Corea del Nord ha dichiarato di aver effettuato un terzo test nucleare sotterraneo, sottolineando come si sia trattato di un "test pienamente riuscito".

Il 30 marzo 2013 il governo nordcoreano dichiarò di essere in "stato di guerra" con la Corea del Sud, probabilmente in reazione alle esercitazioni congiunte tra l'esercito sudcoreano e quello statunitense (in area sudcoreana), che dispiegarono anche due bombardieri a bassa identificabilità radar B-2 Spirit.

Il 5 aprile 2013 l'esercito nordcoreano ricevette dai comandi militari il via libera per un attacco nucleare contro gli Stati Uniti.

Il 12 febbraio 2013 il governo della Corea del Nord ha dichiarato di aver effettuato un terzo test nucleare sotterraneo, sottolineando come si sia trattato di un "test pienamente riuscito".

Il 30 marzo 2013 il governo nordcoreano dichiarò di essere in "stato di guerra" con la Corea del Sud, probabilmente in reazione alle esercitazioni congiunte tra l'esercito sudcoreano e quello statunitense (in area sudcoreana), che dispiegarono anche due bombardieri a bassa identificabilità radar B-2 Spirit.

Il 5 aprile 2013 l'esercito nordcoreano ricevette dai comandi militari il via libera per un attacco nucleare contro gli Stati Uniti.

Il 12 febbraio 2013 il governo della Corea del Nord ha dichiarato di aver effettuato un terzo test nucleare sotterraneo, sottolineando come si sia trattato di un "test pienamente riuscito".

Il 30 marzo 2013 il governo nordcoreano dichiarò di essere in "stato di guerra" con la Corea del Sud, probabilmente in reazione alle esercitazioni congiunte tra l'esercito sudcoreano e quello statunitense (in area sudcoreana), che dispiegarono anche due bombardieri a bassa identificabilità radar B-2 Spirit.

Il 5 aprile 2013 l'esercito nordcoreano ricevette dai comandi militari il via libera per un attacco nucleare contro gli Stati Uniti.

Il 12 febbraio 2013 il governo della Corea del Nord ha dichiarato di aver effettuato un terzo test nucleare sotterraneo, sottolineando come si sia trattato di un "test pienamente riuscito".

Il 30 marzo 2013 il governo nordcoreano dichiarò di essere in "stato di guerra" con la Corea del Sud, probabilmente in reazione alle esercitazioni congiunte tra l'esercito sudcoreano e quello statunitense (in area sudcoreana), che dispiegarono anche due bombardieri a bassa identificabilità radar B-2 Spirit.

Il 5 aprile 2013 l'esercito nordcoreano ricevette dai comandi militari il via libera per un attacco nucleare contro gli Stati Uniti.

Il 12 febbraio 2013 il governo della Corea del Nord ha dichiarato di aver effettuato un terzo test nucleare sotterraneo, sottolineando come si sia trattato di un "test pienamente riuscito".

Il 30 marzo 2013 il governo nordcoreano dichiarò di essere in "stato di guerra" con la Corea del Sud, probabilmente in reazione alle esercitazioni congiunte tra l'esercito sudcoreano e quello statunitense (in area sudcoreana), che dispiegarono anche due bombardieri a bassa identificabilità radar B-2 Spirit.

Il 5 aprile 2013 l'esercito nordcoreano ricevette dai comandi militari il via libera per un attacco nucleare contro gli Stati Uniti.

Il 12 febbraio 2013 il governo della Corea del Nord ha dichiarato di aver effettuato un terzo test nucleare sotterraneo, sottolineando come si sia trattato di un "test pienamente riuscito".

Il 30 marzo 2013 il governo nordcoreano dichiarò di essere in "stato di guerra" con la Corea del Sud, probabilmente in reazione alle esercitazioni congiunte tra l'esercito sudcoreano e quello statunitense (in area sudcoreana), che dispiegarono anche due bombardieri a bassa identificabilità radar B-2 Spirit.

Il 5 aprile 2013 l'esercito nordcoreano ricevette dai comandi militari il via libera per un attacco nucleare contro gli Stati Uniti.

Il 12 febbraio 2013 il governo della Corea del Nord ha dichiarato di aver effettuato un terzo test nucleare sotterraneo, sottolineando come si sia trattato di un "test pienamente riuscito".

Il 30 marzo 2013 il governo nordcoreano dichiarò di essere in "stato di guerra" con la Corea del Sud, probabilmente in reazione alle esercitazioni congiunte tra l'esercito sudcoreano e quello statunitense (in area sudcoreana), che dispiegarono anche due bombardieri a bassa identificabilità radar B-2 Spirit.

Il 5 aprile 2013 l'esercito nordcoreano ricevette dai comandi militari il via libera per un attacco nucleare contro gli Stati Uniti.

Il 12 febbraio 2013 il governo della Corea del Nord ha dichiarato di aver effettuato un terzo test nucleare sotterraneo, sottolineando come si sia trattato di un "test pienamente riuscito".

Il 30 marzo 2013 il governo nordcoreano dichiarò di essere in "stato di guerra" con la Corea del Sud, probabilmente in reazione alle esercitazioni congiunte tra l'esercito sudcoreano e quello statunitense (in area sudcoreana), che dispiegarono anche due bombardieri a bassa identificabilità radar B-2 Spirit.

Il 5 aprile 2013 l'esercito nordcoreano ricevette dai comandi militari il via libera per un attacco nucleare contro gli Stati Uniti.

Il 12 febbraio 2013 il governo della Corea del Nord ha dichiarato di aver effettuato un terzo test nucleare sotterraneo, sottolineando come si sia trattato di un "test pienamente riuscito".

Il 30 marzo 2013 il governo nordcoreano dichiarò di essere in "stato di guerra" con la Corea del Sud, probabilmente in reazione alle esercitazioni congiunte tra l'esercito sudcoreano e quello statunitense (in area sudcoreana), che dispiegarono anche due bombardieri a bassa identificabilità radar B-2 Spirit.

Il 5 aprile 2013 l'esercito nordcoreano ricevette dai comandi militari il via libera per un attacco nucleare contro gli Stati Uniti.

Il 12 febbraio 2013 il governo della Corea del Nord ha dichiarato di aver effettuato un terzo test nucleare sotterraneo, sottolineando come si sia trattato di un "test pienamente riuscito".

Il 30 marzo 2013 il governo nordcoreano dichiarò di essere in "stato di guerra" con la Corea del Sud, probabilmente in reazione alle esercitazioni congiunte tra l'esercito sudcoreano e quello statunitense (in area sudcoreana), che dispiegarono anche due bombardieri a bassa identificabilità radar B-2 Spirit.

Il 5 aprile 2013 l'esercito nordcoreano ricevette dai comandi militari il via libera per un attacco nucleare contro gli Stati Uniti.

Il 12 febbraio 2013 il governo della Corea del Nord ha dichiarato di aver effettuato un terzo test nucleare sotterraneo, sottolineando come si sia trattato di un "test pienamente riuscito".

Il 30 marzo 2013 il governo nordcoreano dichiarò di essere in "stato di guerra" con la Corea del Sud, probabilmente in reazione alle esercitazioni congiunte tra l'esercito sudcoreano e quello statunitense (in area sudcoreana), che dispiegarono anche due bombardieri a bassa identificabilità radar B-2 Spirit.

Il 5 aprile 2013 l'esercito nordcoreano ricevette dai comandi militari il via libera per un attacco nucleare contro gli Stati Uniti.

L'11 aprile 2012 la quarta conferenza generale del Partito del Lavoro di Corea lo eleggeva primo segretario del partito e segretario generale eterno suo padre il defunto Kim Jong-il.

Il 9 gennaio 2012 venne organizzata una grande parata al Palazzo del Sole di Kumsusan, in cui l'esercito onorò e giurò fedeltà a Kim Jong-un.

Il 27 marzo 2012 Kim Jong-un prese parte alla quarta conferenza del Partito del Lavoro di Corea, in occasione della quale venne creato il titolo di primo segretario.

Il 15 aprile 2012 venne organizzata un'importante parata militare per commemorare il centenario dalla nascita di Kim Il-sung, durante la quale Kim Jong-un pronunciò il suo primo discorso pubblico.

Nel luglio del 2012 Kim Jong-un divenne un wonsu, che tradotto in italiano significa "maresciallo", il più alto rango attivo dell'esercito.

Nel novembre del 2012 delle foto satellitari rivelarono un messaggio lungo mezzo chilometro sul fianco di una collina nella provincia del Ryanggang, che recitava: "Lunga vita al generale Kim Jong-un, il Sole splendente!".

Il 30 novembre 2012 Kim Jong-un incontrò Li Jianguo, membro del diciottesimo Politburo, che, secondo l'agenzia di stampa centrale nordcoreana, aveva contattato il leader nordcoreano in occasione del XVIII Congresso nazionale del partito comunista cinese.

Nel luglio del 2012 Kim Jong-un dimostrò di essersi distanziato dalla politica culturale del padre, assistendo a un concerto del gruppo musicale nordcoreano Moranbong.

Il 25 luglio 2012 i media nordcoreani riportarono il matrimonio avvenuto tra Kim Jong-un e la cantante Ri Sol-ju.

L'11 aprile 2012 la quarta conferenza generale del Partito del Lavoro di Corea lo eleggeva primo segretario del partito e segretario generale eterno suo padre il defunto Kim Jong-il.

Il 9 gennaio 2012 venne organizzata una grande parata al Palazzo del Sole di Kumsusan, in cui l'esercito onorò e giurò fedeltà a Kim Jong-un.

Il 27 marzo 2012 Kim Jong-un prese parte alla quarta conferenza del Partito del Lavoro di Corea, in occasione della quale venne creato il titolo di primo segretario.

Il 15 aprile 2012 venne organizzata un'importante parata militare per commemorare il centenario dalla nascita di Kim Il-sung, durante la quale Kim Jong-un pronunciò il suo primo discorso pubblico.

Nel luglio del 2012 Kim Jong-un divenne un wonsu, che tradotto in italiano significa "maresciallo", il più alto rango attivo dell'esercito.

Nel novembre del 2012 delle foto satellitari rivelarono un messaggio lungo mezzo chilometro sul fianco di una collina nella provincia del Ryanggang, che recitava: "Lunga vita al generale Kim Jong-un, il Sole splendente!".

Il 30 novembre 2012 Kim Jong-un incontrò Li Jianguo, membro del diciottesimo Politburo, che, secondo l'agenzia di stampa centrale nordcoreana, aveva contattato il leader nordcoreano in occasione del XVIII Congresso nazionale del partito comunista cinese.

Nel luglio del 2012 Kim Jong-un dimostrò di essersi distanziato dalla politica culturale del padre, assistendo a un concerto del gruppo musicale nordcoreano Moranbong.

Il 25 luglio 2012 i media nordcoreani riportarono il matrimonio avvenuto tra Kim Jong-un e la cantante Ri Sol-ju.

L'11 aprile 2012 la quarta conferenza generale del Partito del Lavoro di Corea lo eleggeva primo segretario del partito e segretario generale eterno suo padre il defunto Kim Jong-il.

Il 9 gennaio 2012 venne organizzata una grande parata al Palazzo del Sole di Kumsusan, in cui l'esercito onorò e giurò fedeltà a Kim Jong-un.

Il 27 marzo 2012 Kim Jong-un prese parte alla quarta conferenza del Partito del Lavoro di Corea, in occasione della quale venne creato il titolo di primo segretario.

Il 15 aprile 2012 venne organizzata un'importante parata militare per commemorare il centenario dalla nascita di Kim Il-sung, durante la quale Kim Jong-un pronunciò il suo primo discorso pubblico.

Nel luglio del 2012 Kim Jong-un divenne un wonsu, che tradotto in italiano significa "maresciallo", il più alto rango attivo dell'esercito.

Nel novembre del 2012 delle foto satellitari rivelarono un messaggio lungo mezzo chilometro sul fianco di una collina nella provincia del Ryanggang, che recitava: "Lunga vita al generale Kim Jong-un, il Sole splendente!".

Il 30 novembre 2012 Kim Jong-un incontrò Li Jianguo, membro del diciottesimo Politburo, che, secondo l'agenzia di stampa centrale nordcoreana, aveva contattato il leader nordcoreano in occasione del XVIII Congresso nazionale del partito comunista cinese.

Nel luglio del 2012 Kim Jong-un dimostrò di essersi distanziato dalla politica culturale del padre, assistendo a un concerto del gruppo musicale nordcoreano Moranbong.

Il 25 luglio 2012 i media nordcoreani riportarono il matrimonio avvenuto tra Kim Jong-un e la cantante Ri Sol-ju.

Nel dicembre del 2015 Kim Jong-un disse che lui e la sua famiglia contribuirono a rendere la Repubblica Popolare Democratica di Corea "una potenza nucleare pronta a far detonare una bomba atomica o una bomba a idrogeno per difendere in maniera affidabile la propria sovranità e dignità".

Nel settembre del 2015 il governo sudcoreano fece notare che Kim Jong-un era ingrassato di 40 kg nei cinque anni in cui era al potere, raggiungendo un peso complessivo di 130 kg.

Nel dicembre del 2015 Kim Jong-un disse che lui e la sua famiglia contribuirono a rendere la Repubblica Popolare Democratica di Corea "una potenza nucleare pronta a far detonare una bomba atomica o una bomba a idrogeno per difendere in maniera affidabile la propria sovranità e dignità".

Nel settembre del 2015 il governo sudcoreano fece notare che Kim Jong-un era ingrassato di 40 kg nei cinque anni in cui era al potere, raggiungendo un peso complessivo di 130 kg.

Nel dicembre del 2015 Kim Jong-un disse che lui e la sua famiglia contribuirono a rendere la Repubblica Popolare Democratica di Corea "una potenza nucleare pronta a far detonare una bomba atomica o una bomba a idrogeno per difendere in maniera affidabile la propria sovranità e dignità".

Nel settembre del 2015 il governo sudcoreano fece notare che Kim Jong-un era ingrassato di 40 kg nei cinque anni in cui era al potere, raggiungendo un peso complessivo di 130 kg.

Il 10 dicembre 2015 Kim Jong-un ha lasciato intendere che il suo Paese, che ha già a disposizione l'atomica, avrebbe messo a punto anche una bomba a idrogeno e sarebbe pronto a farla esplodere.

Il 10 dicembre 2015 Kim Jong-un ha lasciato intendere che il suo Paese, che ha già a disposizione l'atomica, avrebbe messo a punto anche una bomba a idrogeno e sarebbe pronto a farla esplodere.

Il 10 dicembre 2015 Kim Jong-un ha lasciato intendere che il suo Paese, che ha già a disposizione l'atomica, avrebbe messo a punto anche una bomba a idrogeno e sarebbe pronto a farla esplodere.

Il 10 dicembre 2015 Kim Jong-un ha lasciato intendere che il suo Paese, che ha già a disposizione l'atomica, avrebbe messo a punto anche una bomba a idrogeno e sarebbe pronto a farla esplodere.

Il 10 dicembre 2015 Kim Jong-un ha lasciato intendere che il suo Paese, che ha già a disposizione l'atomica, avrebbe messo a punto anche una bomba a idrogeno e sarebbe pronto a farla esplodere.

Il 10 dicembre 2015 Kim Jong-un ha lasciato intendere che il suo Paese, che ha già a disposizione l'atomica, avrebbe messo a punto anche una bomba a idrogeno e sarebbe pronto a farla esplodere.

Il 10 dicembre 2015 Kim Jong-un ha lasciato intendere che il suo Paese, che ha già a disposizione l'atomica, avrebbe messo a punto anche una bomba a idrogeno e sarebbe pronto a farla esplodere.

Il 10 dicembre 2015 Kim Jong-un ha lasciato intendere che il suo Paese, che ha già a disposizione l'atomica, avrebbe messo a punto anche una bomba a idrogeno e sarebbe pronto a farla esplodere.

Il 10 dicembre 2015 Kim Jong-un ha lasciato intendere che il suo Paese, che ha già a disposizione l'atomica, avrebbe messo a punto anche una bomba a idrogeno e sarebbe pronto a farla esplodere.

Il 10 dicembre 2015 Kim Jong-un ha lasciato intendere che il suo Paese, che ha già a disposizione l'atomica, avrebbe messo a punto anche una bomba a idrogeno e sarebbe pronto a farla esplodere.

Il 10 dicembre 2015 Kim Jong-un ha lasciato intendere che il suo Paese, che ha già a disposizione l'atomica, avrebbe messo a punto anche una bomba a idrogeno e sarebbe pronto a farla esplodere.

Il 26 gennaio 1542 Las Casas fu presentato all'imperatore Carlo V, al quale riassunse il contenuto della "Brevísima".

Il 26 gennaio 1542 Las Casas fu presentato all'imperatore Carlo V, al quale riassunse il contenuto della "Brevísima".

Il 26 gennaio 1542 Las Casas fu presentato all'imperatore Carlo V, al quale riassunse il contenuto della "Brevísima".

Il 26 gennaio 1542 Las Casas fu presentato all'imperatore Carlo V, al quale riassunse il contenuto della "Brevísima".

Il 26 gennaio 1542 Las Casas fu presentato all'imperatore Carlo V, al quale riassunse il contenuto della "Brevísima".

Il 26 gennaio 1542 Las Casas fu presentato all'imperatore Carlo V, al quale riassunse il contenuto della "Brevísima".

Il 26 gennaio 1542 Las Casas fu presentato all'imperatore Carlo V, al quale riassunse il contenuto della "Brevísima".

Il 26 gennaio 1542 Las Casas fu presentato all'imperatore Carlo V, al quale riassunse il contenuto della "Brevísima".

Il 9 marzo 2014 Kim Jong-un venne eletto a un seggio nell'assemblea popolare suprema, il potere legislativo monocamerale del paese.

Nel 2014 fu interpretato da Randall Park nel film "The Interview" insieme a James Franco e Seth Rogen.

Il 9 marzo 2014 Kim Jong-un venne eletto a un seggio nell'assemblea popolare suprema, il potere legislativo monocamerale del paese.

Nel 2014 fu interpretato da Randall Park nel film "The Interview" insieme a James Franco e Seth Rogen.

Il 9 marzo 2014 Kim Jong-un venne eletto a un seggio nell'assemblea popolare suprema, il potere legislativo monocamerale del paese.

Nel 2014 fu interpretato da Randall Park nel film "The Interview" insieme a James Franco e Seth Rogen.

Nel maggio del 2017 il governo nordcoreano accusò il Central Intelligence Agency (CIA) e il National Intelligence Service (NIS) sudcoreano per aver tentato di assassinare Kim Jong-un.

Il 23 febbraio 2017 Kim Jong-nam, il fratello di Kim Jong-un, venne assassinato con l'agente nervino VX mentre si trovava all'aeroporto internazionale di Kuala Lumpur.

Nel maggio del 2017 il governo nordcoreano accusò il Central Intelligence Agency (CIA) e il National Intelligence Service (NIS) sudcoreano per aver tentato di assassinare Kim Jong-un.

Il 23 febbraio 2017 Kim Jong-nam, il fratello di Kim Jong-un, venne assassinato con l'agente nervino VX mentre si trovava all'aeroporto internazionale di Kuala Lumpur.

Nel maggio del 2017 il governo nordcoreano accusò il Central Intelligence Agency (CIA) e il National Intelligence Service (NIS) sudcoreano per aver tentato di assassinare Kim Jong-un.

Il 23 febbraio 2017 Kim Jong-nam, il fratello di Kim Jong-un, venne assassinato con l'agente nervino VX mentre si trovava all'aeroporto internazionale di Kuala Lumpur.

Il 4 settembre 2017 ad un anno esatto dall'ultimo, la TV di Stato annuncia che il sesto test nucleare è stato portato a termine.

Il 4 settembre 2017 ad un anno esatto dall'ultimo, la TV di Stato annuncia che il sesto test nucleare è stato portato a termine.

Il 4 settembre 2017 ad un anno esatto dall'ultimo, la TV di Stato annuncia che il sesto test nucleare è stato portato a termine.

Il 4 settembre 2017 ad un anno esatto dall'ultimo, la TV di Stato annuncia che il sesto test nucleare è stato portato a termine.

Il 4 settembre 2017 ad un anno esatto dall'ultimo, la TV di Stato annuncia che il sesto test nucleare è stato portato a termine.

Il 4 settembre 2017 ad un anno esatto dall'ultimo, la TV di Stato annuncia che il sesto test nucleare è stato portato a termine.

Il 4 settembre 2017 ad un anno esatto dall'ultimo, la TV di Stato annuncia che il sesto test nucleare è stato portato a termine.

Il 4 settembre 2017 ad un anno esatto dall'ultimo, la TV di Stato annuncia che il sesto test nucleare è stato portato a termine.

Il 4 settembre 2017 ad un anno esatto dall'ultimo, la TV di Stato annuncia che il sesto test nucleare è stato portato a termine.

Il 4 settembre 2017 ad un anno esatto dall'ultimo, la TV di Stato annuncia che il sesto test nucleare è stato portato a termine.

Il 4 settembre 2017 ad un anno esatto dall'ultimo, la TV di Stato annuncia che il sesto test nucleare è stato portato a termine.

Nel luglio del 2016 vennero imposte sanzioni personali su Kim Jong-un da parte del Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti d'America.

Nel luglio del 2016 vennero imposte sanzioni personali su Kim Jong-un da parte del Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti d'America.

Nel luglio del 2016 vennero imposte sanzioni personali su Kim Jong-un da parte del Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti d'America.

Il 6 gennaio 2016 la televisione di Stato ha annunciato la detonazione con successo di una bomba all'idrogeno, la Corea del Nord avrebbe compiuto così il quarto test nucleare, esso causò alle ore 10 locali un terremoto artificiale di magnitudo 5,1 ed epicentro a 400 chilometri circa a nord-est della capitale.

Nel 2016 la nazionale di calcio femminile Under-17 della Corea del Nord ha vinto il campionato mondiale di calcio Under-17 in Giordania, battendo il Giappone per 5-4.

Il 6 gennaio 2016 la televisione di Stato ha annunciato la detonazione con successo di una bomba all'idrogeno, la Corea del Nord avrebbe compiuto così il quarto test nucleare, esso causò alle ore 10 locali un terremoto artificiale di magnitudo 5,1 ed epicentro a 400 chilometri circa a nord-est della capitale.

Nel 2016 la nazionale di calcio femminile Under-17 della Corea del Nord ha vinto il campionato mondiale di calcio Under-17 in Giordania, battendo il Giappone per 5-4.

Il 6 gennaio 2016 la televisione di Stato ha annunciato la detonazione con successo di una bomba all'idrogeno, la Corea del Nord avrebbe compiuto così il quarto test nucleare, esso causò alle ore 10 locali un terremoto artificiale di magnitudo 5,1 ed epicentro a 400 chilometri circa a nord-est della capitale.

Nel 2016 la nazionale di calcio femminile Under-17 della Corea del Nord ha vinto il campionato mondiale di calcio Under-17 in Giordania, battendo il Giappone per 5-4.

Il 6 gennaio 2016 la televisione di Stato ha annunciato la detonazione con successo di una bomba all'idrogeno, la Corea del Nord avrebbe compiuto così il quarto test nucleare, esso causò alle ore 10 locali un terremoto artificiale di magnitudo 5,1 ed epicentro a 400 chilometri circa a nord-est della capitale.

Nel 2016 la nazionale di calcio femminile Under-17 della Corea del Nord ha vinto il campionato mondiale di calcio Under-17 in Giordania, battendo il Giappone per 5-4.

Il 6 gennaio 2016 la televisione di Stato ha annunciato la detonazione con successo di una bomba all'idrogeno, la Corea del Nord avrebbe compiuto così il quarto test nucleare, esso causò alle ore 10 locali un terremoto artificiale di magnitudo 5,1 ed epicentro a 400 chilometri circa a nord-est della capitale.

Nel 2016 la nazionale di calcio femminile Under-17 della Corea del Nord ha vinto il campionato mondiale di calcio Under-17 in Giordania, battendo il Giappone per 5-4.

Il 6 gennaio 2016 la televisione di Stato ha annunciato la detonazione con successo di una bomba all'idrogeno, la Corea del Nord avrebbe compiuto così il quarto test nucleare, esso causò alle ore 10 locali un terremoto artificiale di magnitudo 5,1 ed epicentro a 400 chilometri circa a nord-est della capitale.

Nel 2016 la nazionale di calcio femminile Under-17 della Corea del Nord ha vinto il campionato mondiale di calcio Under-17 in Giordania, battendo il Giappone per 5-4.

Il 6 gennaio 2016 la televisione di Stato ha annunciato la detonazione con successo di una bomba all'idrogeno, la Corea del Nord avrebbe compiuto così il quarto test nucleare, esso causò alle ore 10 locali un terremoto artificiale di magnitudo 5,1 ed epicentro a 400 chilometri circa a nord-est della capitale.

Nel 2016 la nazionale di calcio femminile Under-17 della Corea del Nord ha vinto il campionato mondiale di calcio Under-17 in Giordania, battendo il Giappone per 5-4.

Il 6 gennaio 2016 la televisione di Stato ha annunciato la detonazione con successo di una bomba all'idrogeno, la Corea del Nord avrebbe compiuto così il quarto test nucleare, esso causò alle ore 10 locali un terremoto artificiale di magnitudo 5,1 ed epicentro a 400 chilometri circa a nord-est della capitale.

Nel 2016 la nazionale di calcio femminile Under-17 della Corea del Nord ha vinto il campionato mondiale di calcio Under-17 in Giordania, battendo il Giappone per 5-4.

Il 6 gennaio 2016 la televisione di Stato ha annunciato la detonazione con successo di una bomba all'idrogeno, la Corea del Nord avrebbe compiuto così il quarto test nucleare, esso causò alle ore 10 locali un terremoto artificiale di magnitudo 5,1 ed epicentro a 400 chilometri circa a nord-est della capitale.

Nel 2016 la nazionale di calcio femminile Under-17 della Corea del Nord ha vinto il campionato mondiale di calcio Under-17 in Giordania, battendo il Giappone per 5-4.

Il 6 gennaio 2016 la televisione di Stato ha annunciato la detonazione con successo di una bomba all'idrogeno, la Corea del Nord avrebbe compiuto così il quarto test nucleare, esso causò alle ore 10 locali un terremoto artificiale di magnitudo 5,1 ed epicentro a 400 chilometri circa a nord-est della capitale.

Nel 2016 la nazionale di calcio femminile Under-17 della Corea del Nord ha vinto il campionato mondiale di calcio Under-17 in Giordania, battendo il Giappone per 5-4.

Il 6 gennaio 2016 la televisione di Stato ha annunciato la detonazione con successo di una bomba all'idrogeno, la Corea del Nord avrebbe compiuto così il quarto test nucleare, esso causò alle ore 10 locali un terremoto artificiale di magnitudo 5,1 ed epicentro a 400 chilometri circa a nord-est della capitale.

Nel 2016 la nazionale di calcio femminile Under-17 della Corea del Nord ha vinto il campionato mondiale di calcio Under-17 in Giordania, battendo il Giappone per 5-4.

Nel gennaio del 2018 le stime dell'arsenale nucleare della Corea del Nord erano comprese tra le 15 e le 60 bombe, comprese le bombe a idrogeno.

Nel marzo del 2018 il funzionario sudcoreano Chung Eui-yong annunciò alla Casa Bianca che Kim Jong-un era disposto alla denuclearizzazione della paese e che "la Corea del Nord sarebbe disposta a fermarsi dinanzi a ulteriori test nucleari o missilistici".

Nel 2018, durante il discorso pronunciato in occasione dell'anno nuovo, Kim Jong-un si dimostrò disponibile al confronto con la Corea del Sud, annunciando inoltre che la Corea del Nord avrebbe partecipato ai giochi olimpici invernali a Pyeongchang.

Il 5 marzo 2018 venne organizzato un incontro a Pyongyang tra Kim Jong-un e il capo dell'ufficio di sicurezza nazionale sudcoreano Chung Eui-yong, il quale andò poi a Washington per informare il presidente statunitense Donald Trump del fatto che Kim Jong-un volesse incontrarlo.

Nel gennaio del 2018 le stime dell'arsenale nucleare della Corea del Nord erano comprese tra le 15 e le 60 bombe, comprese le bombe a idrogeno.

Nel marzo del 2018 il funzionario sudcoreano Chung Eui-yong annunciò alla Casa Bianca che Kim Jong-un era disposto alla denuclearizzazione della paese e che "la Corea del Nord sarebbe disposta a fermarsi dinanzi a ulteriori test nucleari o missilistici".

Nel 2018, durante il discorso pronunciato in occasione dell'anno nuovo, Kim Jong-un si dimostrò disponibile al confronto con la Corea del Sud, annunciando inoltre che la Corea del Nord avrebbe partecipato ai giochi olimpici invernali a Pyeongchang.

Il 5 marzo 2018 venne organizzato un incontro a Pyongyang tra Kim Jong-un e il capo dell'ufficio di sicurezza nazionale sudcoreano Chung Eui-yong, il quale andò poi a Washington per informare il presidente statunitense Donald Trump del fatto che Kim Jong-un volesse incontrarlo.

Nel gennaio del 2018 le stime dell'arsenale nucleare della Corea del Nord erano comprese tra le 15 e le 60 bombe, comprese le bombe a idrogeno.

Nel marzo del 2018 il funzionario sudcoreano Chung Eui-yong annunciò alla Casa Bianca che Kim Jong-un era disposto alla denuclearizzazione della paese e che "la Corea del Nord sarebbe disposta a fermarsi dinanzi a ulteriori test nucleari o missilistici".

Nel 2018, durante il discorso pronunciato in occasione dell'anno nuovo, Kim Jong-un si dimostrò disponibile al confronto con la Corea del Sud, annunciando inoltre che la Corea del Nord avrebbe partecipato ai giochi olimpici invernali a Pyeongchang.

Il 5 marzo 2018 venne organizzato un incontro a Pyongyang tra Kim Jong-un e il capo dell'ufficio di sicurezza nazionale sudcoreano Chung Eui-yong, il quale andò poi a Washington per informare il presidente statunitense Donald Trump del fatto che Kim Jong-un volesse incontrarlo.

Jennifer Lopez si sposa per la quarta volta: l'annuncio su Instagram

Jennifer Lopez si sposa per la quarta volta: l'annuncio su Instagram

Jennifer Lopez si sposa per la quarta volta. La popstar ha detto sì al fidanzato Alex Rodriguez, dopo aver ricevuto un anello con un enorme diamante squadrato. L'ex star del baseball ha fatto breccia nel cuore di JLo che è pronta a camminare ancora una volta verso l'altare, questa volta con la speranza che sarà davvero per sempre. 43 lui, quasi 50 lei, Jennifer Lopez e Alex Rodriguez si frequentano da diverso tempo. Due anni d'amore sono bastati a consolidare [...]

Morte Kim Jong-nam, liberata donna

Morte Kim Jong-nam, liberata donna

(ANSA) – PECHINO, 11 MAR – Le autorità malesi hanno rilasciato Siti Aisyah dopo il ritiro delle accuse per l’omicidio di Kim Jong-nam, fratellastro del leader nordcoreano Kim Jong-un, avvenuto a febbraio 2017 all’aeroporto di Kuala Lumpur. “Sono sorpresa e molto felice. Non me l’aspettavo”, sono state le prime parole della donna, lasciando il tribunale, secondo i media locali. Ad agosto era stata riNviata a giudizio con una donna vietnamita, Doan [...]

Corea Nord: Kim, priorità è economia

Corea Nord: Kim, priorità è economia

(ANSA) – PECHINO, 9 MAR – La nuova e più urgente priorità della Corea del Nord è lo sviluppare dell’anemica economia, nel mezzo delle ipotesi della ripresa dei lanci di razzi o missili. In una lettera inviata a una conferenza nazionale di funzionari della propaganda del Partito dei Lavoratori tenutasi in settimana, il leader Kim Jong-un ha rimarcato la necessità di concentrare gli sforzi per far avanzare un’economia socialista. A tal proposito, ha [...]

Kim tornato in patria dopo 56h in treno

Kim tornato in patria dopo 56h in treno

(ANSA) – PECHINO, 4 MAR – Il treno del leader nordcoreano Kim Jong-un è ritornato in patria superando il confine cinese a Dandong intorno alle 21:30 locali (14:30 in Italia) dopo un viaggio di 56 ore dalla città vietnamita di Dong Dang. Il convoglio blindato, secondo l’agenzia Yonhap, ha seguito una rotta diretta al rientro dopo il summit di Hanoi che Kim ha avuto con il presidente Usa Donald Trump, evitando il passaggio da Pechino dove, in base a [...]

Vietnam, Kim Jong-un omaggia Ho Chi Minh. Poi riparte in treno

Vietnam, Kim Jong-un omaggia Ho Chi Minh. Poi riparte in treno

Hanoi, 2 mar. (askanews) - Il treno blindato di Kim Jong-un ha lasciato la stazione vietnamita di Dong Dang alla volta della Cina, dopo il summit a Hanoi fra il leader nordcoreano e il presidente americano Donald Trump che si è concluso in anticipo senza alcun accordo. Kim è salito a bordo del treno nella stazione del Nord del Vietnam per affrontare il lungo tragitto verso la capitale nordcoreana attraverso la Cina. Prima di ripartire, il leader nordcoreano ha [...]

Kim Jong-un incontra il presidente del Vietnam ad Hanoi

Kim Jong-un incontra il presidente del Vietnam ad Hanoi

Roma, 1 mar. (askanews) - Dopo la rottura del summit di Hanoi con il presidente Usa Donald Trump, il leader nordcoreano Kim Jong-un è stato ricevuto dal presidente del Vietnam Nguyen Phu Trong al Palazzo presidenziale di Hanoi, primo appuntamento in agenda della sua visita nel Paese cominciata con il secondo summit tra Kim e Trump conclusosi però senza alcun accordo. Il leader nordcoreano è stato accolto con una cerimonia di benvenuto e il picchetto d'onore, [...]

Kim inizia visita in Vietnam

Kim inizia visita in Vietnam

(ANSA) – PECHINO, 1 MAR – Il leader nordcoreano Kim Jong-un è da poco arrivato al Palazzo presidenziale del Vietnam ad Hanoi dove è stato ricevuto dal presidente Nguyen Phu Trong, primo appuntamento della “visita ufficiale di amicizia” di due giorni, cominciata subito dopo il secondo summit del 27-28 febbraio con Donald Trump, conclusosi senza alcun accordo. Per Kim cerimonia di benvenuto e picchetto d’onore: dopo l’incontro col presidente [...]

Vertice fallito, ma Trump e Kim si vedranno ancora

Vertice fallito, ma Trump e Kim si vedranno ancora

Kim Jong-un e Donald Trump si sono promessi di incontrarsi ancora malgrado l’esito del summit di Hanoi: i leader, riporta la Kcna, hanno concordato di continuare a discutere i “miglioramenti significativi” dei legami valutando il loro secondo vertice una “buona occasione” per radicare la fiducia e rafforzare le relazioni, promettendosi di incontrarsi ancora per “discussioni produttive”. Il dispaccio non menziona il mancato accordo, ma ribadisce [...]

FOTO: Diritti Umani

Kim_Jung-Woon

Kim_Jung-Woon

Kim_Jong-un

Kim_Jong-un

Dinastia_Chosŏn

Dinastia_Chosŏn

Choson

Choson

Dinastia_Chosun

Dinastia_Chosun

Chosŏn

Chosŏn

Joseon

Joseon

La promessa di Trump e Kim Jong-un

La promessa di Trump e Kim Jong-un

Aprono a nuovo incontro dopo summit fallito ad Hanoi

Trump, Kim ignorava sorte Warmbier

Trump, Kim ignorava sorte Warmbier

(ANSA) – PECHINO, 28 FEB – Il presidente Usa Donald Trump ha espresso rammarico per la fine dello studente Usa di 22 anni Otto Warmbier, detenuto in Corea del Nord per 17 mesi e morto pochi giorni dopo essere stato trasportato in coma negli Usa nel 2017, parlando del caso anche col leader Kim Jong-un. “Non credo che avrebbe permesso che una cosa del genere potesse accadere”, ha detto il tycoon nella conferenza stampa post summit di Hanoi, chiusosi oggi in [...]

Fallito il summit di Hanoi tra Trump e Kim Jong-un

Fallito il summit di Hanoi tra Trump e Kim Jong-un

Roma, 28 feb. (askanews) - Si è concluso in anticipo il summit di Hanoi tra il presidente Usa Donald Trump e il leader nordcoreano Kim Jong-un. I due leader hanno cancellato il pranzo di lavoro e la firma di un accordo. Trump, in conferenza stampa, ha poi chiarito il motivo che ha portato all'interruzione delle trattative: "Semplicemente volevano levare interamente le sanzioni e noi non potevamo farlo, erano disposti a denuclearizzare delle porzioni di aree che [...]

Trump rifiuta di togliere sanzioni a Kim

Trump rifiuta di togliere sanzioni a Kim

(ANSA) – PECHINO, 28 FEB – Il presidente Donald Trump dice di aver “rifiutato la richiesta di togliere le sanzioni”. In conferenza stampa dopo il mancato accordo con Kim Jong-un ad Hanoi, il tycoon afferma che le “differenze sono state ridotte”, ma Kim “ha una certa visione che non coincide con la nostra”.

Trump e Kim ad Hanoi, la stretta di mano tra i due leader

Trump e Kim ad Hanoi, la stretta di mano tra i due leader

Il secondo summit tra il presidente Usa Donald Trump e il leader Kim Jong-un “sarà un successo”: è la previsione del tycoon, espressa nei primi commenti subito dopo il loro incontro al Metropole hotel di Hanoi. Trump ha ripetuto che la Corea del Nord “ha un potenziale economico senza limiti” e di “essere impaziente di vederlo” e rilevando di considerare un “onore essere con Kim”. Guarda le fotoHanoi, l’incontro tra Donald Trump e Kim Jong Un

Kim ai media, "voglio denuclearizzare"

Kim ai media, "voglio denuclearizzare"

(ANSA) – PECHINO, 28 FEB – Kim Jong-un vuole denuclearizzare: rispondendo per la prima volta in assoluto alle domande dei media stranieri, il leader nordcoreano ha affermato che “se non avessi avuto quel desiderio non mi troverei qui”. Sei disposto a prendere misure concrete per denuclearizzare o non ancora? “E’ ciò di cui stiamo discutendo in questo momento”, ha detto in base alle fasi filmate prima dei meeting allargati. Poi il soccorso di Trump: [...]

Trump-Kim puntano a "risultati epocali"

Trump-Kim puntano a "risultati epocali"

(ANSA) – PECHINO, 28 FEB – Il leader nordcoreano Kim Jong-un e il presidente Usa Donald Trump hanno discusso in profondità nel primo meeting tra leader del summit di Hanoi, puntando ad avere “risultati epocali”. I “considerevoli” progressi compiuti nelle relazioni bilaterali dopo il vertice di Singapore, scrive la Kcna, “sono stati molto apprezzati e sono state scambiate opinioni sincere e profonde al fine di ottenere risultati completi ed epocali [...]

Kim, 'summit decisione coraggiosa Trump'

Kim, 'summit decisione coraggiosa Trump'

(ANSA) – PECHINO, 27 FEB – Il summit è stata una “decisione coraggiosa” di Donald Trump: lo ha detto il leader nordcoreano Kim Jong-un nelle prime battute dell’incontro, dopo la stretta di mano e i sorrisi col tycoon al Metropole di Hanoi. I due Paesi “hanno superato la sfiducia” maturata dopo il primo summit, ha aggiunto Kim, assicurando il “massimo impegno” per la riuscita e di volere risultati che siano graditi a tutti. Per il secondo summit, [...]

Trump a Kim, 'summit sarà un successo'

Trump a Kim, 'summit sarà un successo'

(ANSA) – PECHINO, 27 FEB – Il secondo summit tra il presidente Usa Donald Trump e il leader Kim Jong-un “sarà un successo”: è la previsione del tycoon, espressa nei primi commenti subito dopo il loro incontro al Metropole hotel di Hanoi. Trump ha ripetuto che la Corea del Nord “ha un potenziale economico senza limiti” e di “essere impaziente di vederlo” e rilevando di considerare un “onore essere con Kim”.

Un "Nuovo" Vecchio Amico Di Robben Ford E John Lee Hooker. Michael Osborn - Hangin' On

Un "Nuovo" Vecchio Amico Di Robben Ford E John Lee Hooker. Michael Osborn - Hangin' On

Michael Osborn - Hangin’ On - Checkerboard Records        Per la nostra quota mensile di novità blues ecco Michael Osborn, che definire “nuovo” è forse fare torto ad un musicista che ha una storia lunghissima nelle 12 battute, una militanza che inizia verso la metà degli anni ’60, quando parte la sua carriera, insieme a Robben e Patrick Ford, con i quali suona per diversi anni, prima come bassista, poi come chitarrista ritmico (essendoci Robben [...]

&id=HPN_Kim+Jong+woon_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Kim{{}}Jong-woon" alt="" style="display:none;"/> ?>