Legge Calderoli

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Road
In rilievo

Road

Legge Calderoli

La scheda: Legge Calderoli

La legge n. 270 del 21 dicembre 2005 è quella che ha modificato il sistema elettorale italiano delineando la disciplina attualmente in vigore, salve le modifiche ad essa apportate dalla sentenza n. 1/2014 della Corte costituzionale (pubblicata in G.U. il 15 gennaio 2014, con effetti decorrenti dal giorno successivo) che ha dichiarato l'illegittimità costituzionale di alcune norme della stessa legge. La legge è stata formulata principalmente dall'allora Ministro per le Riforme Roberto Calderoli, che tuttavia la definì «una porcata» in un'intervista televisiva (durante il programma Matrix, allora condotto da Enrico Mentana) e per questo soprannominata porcellum (termine che ebbe molta fortuna e diffusione) dal politologo Giovanni Sartori.
La norma ha sostituito le precedenti leggi numeri 276 e 277 del 1993 (cosiddetto Mattarellum) introducendo un sistema radicalmente differente, in linea di principio basato sulla formula elettorale proporzionale del "quoziente intero e dei più alti resti" (metodo Hare), ma con spirito sostanzialmente maggioritario dovuto a clausole di sbarramento e al forte premio di maggioranza.
Il 4 dicembre 2013 la Corte Costituzionale ha dichiarato l'incostituzionalità di alcune parti della legge, formalmente annullate il 16 gennaio 2014. Le parti annullate riguardano l'assegnazione dei premi di maggioranza, poiché indipendenti dal raggiungimento di una soglia minima di voti alle liste (o coalizioni), e l'impossibilità per l'elettore di fornire un preferenza.



Legge Calderoli:
Titolo esteso: Legge 21 dicembre 2005, n. 270 "Modifiche alle norme per l'elezione della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica."
Tipo: Legge ordinaria
Stato: dichiarata parzialmente incostituzionale[1][2], annullata in parte dal 16 gennaio 2014[3]
Legislatura: XIV
Proponente: Roberto Calderoli
Schieramento: FI, AN, LN, CCD-CDU/UDC, NPSI, PRI
Date fondamentali:
Promulgazione: 21 dicembre 2005
A firma di: Carlo Azeglio Ciampi
Testo:
Link al testo: LEGGE 21 dicembre 2005, n. 270

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

5 stelle partito del porcellum

Noi vogliamo il reddito minimo ai disooccupati!Di maio impari a essere piu chiaro con gli italiani... come lui intende l'inclusione è ESCLUSIONE DEL REDDITO X IL 90% dei disoccupati.Non voteremo mai un partito senza ideologia politica che aspira solo alla poltrona!!! 

Riparte il solito mantra sulla presunta incostituzionalità del rosatellum. Non spreco neanche più fiato: leggete le sentenze sul porcellum e sull'italicum oppure tacete per sempre.

Riparte il solito mantra sulla presunta incostituzionalità del rosatellum. Non spreco neanche più fiato: leggete le sentenze sul porcellum e sull'italicum oppure tacete per sempre.

Legge elettorale, il Pd vuole la fiducia anche al Senato: “Troppi 40 voti segreti”. M5s, Mdp e Si abbandonano i lavori. E riparte il mantra sulla presunta incostituzionalità. Nel referendum bocciato dagli italiani c'era il fatto che le leggi costituzionali dovessero essere verificate dalla consulta prima di entrare in vigore. Gli italiani hanno detto di no. Comunque una persona che ne capisce mi ha detto che non solo questa legge può essere dichiarata [...]

Movimento 5 stelle, partito del porcellum

193 mila euro lo stipendio della RAINERI, della giunta Raggi... Aspettiamo Grillo nelle piazze d'Italia per il lancio di uova! Movimento 5 stelle è un partito di gente incoerente, per una poltrona. Caro Grillo ci fai schifo!

i porcellum ,ma che schifo mi fate, vergogna,salvini questa è la lega nuova, ossia brillanti,tangenti,inciuci,ma manco morta vi voto,lega nord laduna come roma

i porcellum ,ma che schifo mi fate, vergogna,salvini questa è la lega nuova, ossia brillanti,tangenti,inciuci,ma manco morta vi voto,lega nord laduna come roma

  Riforme, 250 mila firme per leggi popolari e corsia veloce a ddl prioritari: sì a modifiche E' quanto previsto da alcuni emendamenti a firma dei relatori, Anna Finocchiaro e Roberto Calderoli, approvati dalla commissione Affari costituzionali del Senato, che ha ripreso l’esame e il voto delle modifiche al ddl sulle riforme costituzionali. Ok anche alla "ghigliottina" per i tempi in Parlamento e al parere preventivo della Consulta sulle leggi elettorali [...]

Cos'è il Porcellum?

COs'è il Porcellum? Mi spiegate perché si chiama così? "Il porcellum è un modo di chiamare l'attuale legge elettorale. È stata chiamata così, scherzando sul fatto che, dopo che fu resa esecutiva, uno dei suoi creatori (Calderoli) la definì "una porcata"."

Rispondi

Porcellum bis

Il segretario del Pd, Matteo Renzi accelera la trattativa con Berlusconi su tre punti: innalzamento della soglia per il premio di maggioranza dal 35 al 38%,primarie facoltative previste dalla legge e delega al governo per disegnare i collegi: è quanto emerge al termine della riunione dei deputati Pd con Matteo Renzi che ha avuto il mandato per continuare a trattare. Per andare avanti nella trattativa con Forza Italia, Matteo Renzi ha chiesto stasera ai membri [...]

Italicum = Porcellum, no, anzi, peggio!

Come non essere d'accordo? http://www.huffingtonpost.it/2014/01/26/costituzionalisti-contro-italicum_n_4668402.html?1390735599&utm_hp_ref=italy

"L'italicum di Renzi e Berlusconi è peggio del porcellum"

http://www.youtube.com/watch?v=HCpeXQUmvlg&feature=em-uploademail

La proposta di riforma elettorale è molto meglio del Porcellum

La proposta di riforma elettorale è molto meglio del Porcellum

La proposta di riforma elettorale è molto meglio del Porcellum La proposta di riforma elettorale in discussione è migliore del Porcellum perché, consegnando a noi elettori il diritto a indicare chi debba governare e chi debba stare all'opposizione, scongiura il rischio di larghe intese o di strane alleanze. Però ritengo che, per meglio garantire la governabilità, sarebbe meglio alzare al 40%, invece del 35% proposto, il tetto al di sopra del quale scatta il [...]

Giuseppe D'Ambrosio Prima ci parlavano di Porcellum. Adesso ci toccherà sorbirci l'Italicum.

Giuseppe D'Ambrosio Prima ci parlavano di Porcellum.  Adesso ci toccherà sorbirci l'Italicum. Ma scendiamo nei particolari e vediamo anche questa volta quanto ci hanno preso in giro e quanto davvero questo nuovo modello sia vicino al "modello spagnolo" e quanto al "Porcellum". Nel vero modello spagnolo abbiamo circoscrizioni molto piccole, generalmente provinciali di diversa grandezza, da piccolissime a molto grandi, nelle quali non è previsto alcun tipo di [...]

Il Porcellum non c'è più

     La macellazione del Porcellum non rinnova l’antico rito della macellazione dei maiali, che ai primi freddi invernali di novembre e dicembre portava grande festa nelle case dei contadini. Un proverbio calabrese diceva: - Se ti sposi fai festa un solo giorno, se ammazzi il maiale, fai festa tutto l’anno. La festa ogni anno si rinnovava, perché in ogni casa di contadini si aveva l’accortezza di procurarsi un maialino e allevarlo per l’anno che [...]

Porcellum

E' uno spettacolo di primissima categoria quello cui assistiamo in questi giorni dopo la decisione della Consulta sul porcellum: il Pd in prima fila si sbraccia e dice di voler ad ogni costo cambiare la legge, sapendo però che fino a che non ci sarà una nuova legge il governo durerà per forza di inerzia. Il “nuovo” centrodestra non farà mai nulla per facilitare le elezioni perché alle prossime elezioni la maggior parte di loro verrà “asfaltata” dalla [...]

Il Porcellum è incostituzionale

Dunque  il Porcellum è incostituzionale ma per i “porcellini” tutte le colpe sono di Prodi e di Letta. Costoro hanno decapitato il paese e si lamentano se gli avversari politici non riescono a riattaccarla al collo. I loro grugniti sono penosi e tuttavia sono pur sempre nostri fratelli. Quando li incontriamo per strada invitiamoli in trattoria per una scorpacciata di ghiande. Può essere che davanti ad un bicchiere di vino possano riacquistare il lume della [...]

Bocciato il Porcellum, Sel: evento storico

Bocciato il Porcellum, Sel: evento storico

TERMOLI - La sentenza della Consulta che ha bocciato il Porcellum non è un piccolo fatto giudirico ma un evento storico, agli atti infatti rimarrà scritto, anche fra un secolo, che l'Italia fra il 2006 e il 2013 non è stata una vera democrazia perchè governata secondo una legge elettorale incostituzionale e quindi da un Parlamento eletto in modo illegittimo. Lo sapevamo tutti, lo abbiamo detto per anni, ma da oggi rimarrà scritto per sempre, a carico in primo [...]

deleted

deleted

deleted

deleted

&id=HPN_Legge+Calderoli_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Legge{{}}Calderoli" alt="" style="display:none;"/> ?>